Facebook compra l'advertising di Microsoft

Il social network acquisisce una tecnologia precedentemente in mano a Microsoft e promette vantaggi per tutti: per gli utenti, con l'advertising pertinente ai loro interessi, e per i pubblicitari, con strumenti di gestione più sofisticati

Roma – Le indiscrezioni si rincorrevano da tempo, ora è ufficiale: Facebook ha acquisito la tecnologia Atlas Advertiser Suite , sistema per l’advertising personalizzato precedentemente finito nelle mani di Microsoft in seguito al dispendioso inglobamento di aQuantive .

Atlas è “leader nella gestione e nella misurazione delle campagne per pubblicitari e agenzie”, spiega Facebook in una comunicato, e una volta a regime l’acquisizione “garantirà benefici sia ai pubblicitari che agli utenti”.

Il nuovo strumento servirà a ottenere “una visione globale” delle performance di ogni campagna pubblicitaria, dice ancora Facebook, assicurando che il “giusto messaggio” (pubblicitario) arrivi alle “persone giuste” nel momento più opportuno e fornendo altresì una comprensione molto maggiore dell’efficacia delle campagne.

Se chi fa pubblicità sarà meglio edotto sulle proprie campagne, sostiene Facebook, anche gli utenti si troveranno davanti a messaggi di advertising più interessanti e rilevanti rispetto ai loro interessi. Dopo l’acquisizione, il social network intende investire sull’infrastruttura back-end di misurazione di Atlas e migliorare l’attuale suite di strumenti per il monitoraggio a disposizione dei pubblicitari.

Avere a disposizione Atlas porterà poi vantaggi anche in funzione anti-Google , concorrente del social network sempre più sotto pressione e ora “minacciato” anche dove fa più male: a oggi, l’advertising è il canale da cui proviene la quasi totalità dei ricavi di Mountain View.

Per quanto riguarda Microsoft, infine, la cessione di Atlas – originariamente “costato” ben 6 miliardi di dollari assieme al resto degli asset di aQuantive – ha un duplice vantaggio: l’operazione sancisce una partnership ancora più stretta col social network più popolare, e permette alla corporation di Redmond di liberarsi di un tipo di contenuti (l’advertising, appunto) che “i consumatori non vogliono”. I consumatori vogliono servizi, dispositivi ed esperienze digitali, possibilmente marchiati Microsoft.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Joe Tornado scrive:
    In sintesi ...
    ... se la prendono con chi fa loro un mucchio di pubblicità gratuita in cambio di quattro spiccioli. Lo stesso che tagliarsi il pisello per fare un dispetto alla moglie !Avanti così ... verso il baratro !!!
    • Sgabbio scrive:
      Re: In sintesi ...
      - Scritto da: Joe Tornado
      ... se la prendono con chi fa loro un mucchio di
      pubblicità gratuita in cambio di quattro
      spiccioli. Lo stesso che tagliarsi il pisello per
      fare un dispetto alla moglie
      !

      Avanti così ... verso il baratro !!!Ma parliamo degli stessi che molto spesso affossano pure video giochi freeware senza lucro, fatti dai loro affezionati utenti ?Potrei citare alcuni casi famosi, come il remake 3d di chrono tigger o come si chiama, Street of rage remake e e MLP fighting is magic (li perchè qualcuno gli ha fatto troppo pubblicità al evo 2013).
  • La SIAE scrive:
    Lotta armata
    Le major del cinema hollywoodiano sono pronte alla lotta armata, capito? :@Attenti pirati che siete nel mirino e spariamo a raffica nel c**o di chi viola il diritto d'autore! :@Parola di SIAE
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Lotta armata
      - Scritto da: La SIAE
      Le major del cinema hollywoodiano sono pronte
      alla lotta armata, capito?
      :@

      Attenti pirati che siete nel mirino e spariamo a
      raffica nel c**o di chi viola il diritto
      d'autore!
      :@

      Parola di SIAEHai mai pensato ad una visita psichiatrica? (troll)
      • La SIAE scrive:
        Re: Lotta armata
        - Scritto da: Nome e cognome
        - Scritto da: La SIAE

        Le major del cinema hollywoodiano sono pronte

        alla lotta armata, capito?

        :@



        Attenti pirati che siete nel mirino e spariamo a

        raffica nel c**o di chi viola il diritto

        d'autore!

        :@



        Parola di SIAE

        Hai mai pensatoMa di che diavolo parli. :@
  • Free Internet scrive:
    ...
    Se i capoccioni dell'industria cinematografica pensano di poter risolvere questi problemi (ivi compresa la pirateria informatica) nelle aule dei tribunali, vuol dire che non hanno capito nulla.Si creino da sè le applicazioni e soprattutto abbassino i prezzi dei loro prodotti. Questa è l'unica via, il resto è fuffa!
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    La pirateria uccide il mercato
    CE NE SIAMO ACCORTI:http://www.borsaitaliana.it/borsa/azioni/mercati-esteri/indici/scheda.html?symbol=VMED&market=NAS&lang=it
  • Shu scrive:
    L'unica arma contro la pirateria
    ...è di fornire velocemente, e a prezzo accettabile, quello che vogliono gli utenti.Se ti svegli dopo 5 anni accorgendoti che altri hanno fatto l'app che avresti dovuto fare tu, è colpa tua. Loro hanno solo coperto una nicchia di mercato lasciata scoperta.Invece di spendere 2-3 milioni di dollari in avvocati e lettere di takedown, spendete 50.000 $ e fatevi fare un'app, che avrà anche il bollino "certified developer" per permettere agli utenti di scaricare (gratis, perché per voi è pubblicità) wallpaper e suonerie.Risparmiate un paio di milioni, e fate felici i vostri clienti: gli utenti.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: L'unica arma contro la pirateria
      - Scritto da: Shu
      ...è di fornire velocemente, e a prezzo
      accettabile, quello che vogliono gli
      utenti.

      Se ti svegli dopo 5 anni accorgendoti che altri
      hanno fatto l'app che avresti dovuto fare tu, è
      colpa tua. Loro hanno solo coperto una nicchia di
      mercato lasciata
      scoperta.

      Invece di spendere 2-3 milioni di dollari in
      avvocati e lettere di takedown, spendete 50.000 $
      e fatevi fare un'app, che avrà anche il bollino
      "certified developer" per permettere agli utenti
      di scaricare (gratis, perché per voi è
      pubblicità) wallpaper e
      suonerie.

      Risparmiate un paio di milioni, e fate felici i
      vostri clienti: gli
      utenti.dagli tempo... devono ancora capire cos'é l'internet
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: L'unica arma contro la pirateria
        contenuto non disponibile
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: L'unica arma contro la pirateria
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: il solito bene informato


          dagli tempo... moriranno prima <b
          di </b
          capire cos'é

          l'internet

          fixed (rotfl)(rotfl)(rotfl)fixed :@
          • Reolix scrive:
            Re: L'unica arma contro la pirateria
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: unaDuraLezione

            - Scritto da: il solito bene informato




            dagli tempo... moriranno prima
            <b
            di </b
            capire
            cos'é


            l'internet



            fixed (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            fixed :@rifixed :D
    • Allibito scrive:
      Re: L'unica arma contro la pirateria
      - Scritto da: Shu
      ...è di fornire velocemente, e a prezzo
      accettabile, quello che vogliono gli
      utenti.

      Se ti svegli dopo 5 anni accorgendoti che altri
      hanno fatto l'app che avresti dovuto fare tu, è
      colpa tua. Loro hanno solo coperto una nicchia di
      mercato lasciata
      scoperta.

      Invece di spendere 2-3 milioni di dollari in
      avvocati e lettere di takedown, spendete 50.000 $
      e fatevi fare un'app, che avrà anche il bollino
      "certified developer" per permettere agli utenti
      di scaricare (gratis, perché per voi è
      pubblicità) wallpaper e
      suonerie.

      Risparmiate un paio di milioni, e fate felici i
      vostri clienti: gli
      utenti.Non li risparmierebbero, le spese legali le paga chi perde e qui è scontato chi sia. Se non volessero fare applicazioni con il loro marchio? Questo dovrebbe impedire ancor di più di farlo ad altri. Qui si va oltre lo sfruttamento non autorizzato, non è una copia ma un qualcosa che può ledere l'autore, si infrangono sia il diritto economico che quello morale.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: L'unica arma contro la pirateria
        contenuto non disponibile
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: L'unica arma contro la pirateria
          - Scritto da: unaDuraLezione
          :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :)
          :) :@ :) :) :) :@ :@ :@ :) :@ :) :) :)
          :) :@ :) :) :) :@ :) :@ :) :@ :) :) :)
          :) :@ :) :) :) :@ :) :@ :) :@ :) :) :)
          :) :@ :) :) :) :@ :) :@ :) :@ :) :) :)
          :) :@ :) :) :) :@ :) :@ :) :@ :) :) :)
          :) :@ :@ :@ :) :@ :@ :@ :) :@ :@ :@ :)
          :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :) :)Stupenda :D
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: L'unica arma contro la pirateria
        - Scritto da: Allibito
        Non li risparmierebbero, le spese legali le paga
        chi perdeSolo se può farlo.Se è nullatenente, chi vince se lo prende in quel posto.
      • Free Internet scrive:
        Re: L'unica arma contro la pirateria
        - Scritto da: Allibito
        Qui si va oltre lo sfruttamento non
        autorizzato, non è una copia ma un qualcosa che
        può ledere l'autore, si infrangono sia il diritto
        economico che quello
        morale.[yt]fa3a50pLmu8[/yt]
    • La SIAE scrive:
      Re: L'unica arma contro la pirateria
      - Scritto da: Shu
      ...è di fornire velocemente, e a prezzo
      accettabile, quello che vogliono gli
      utenti.Altrimenti? :@
      • krane scrive:
        Re: L'unica arma contro la pirateria
        - Scritto da: La SIAE
        - Scritto da: Shu

        ...è di fornire velocemente, e a prezzo

        accettabile, quello che vogliono gli

        utenti.

        Altrimenti? :@Altrimenti...Lo si scarica a scrocco, cicca cicca cicca...
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: L'unica arma contro la pirateria
      - Scritto da: Shu
      ...è di fornire velocemente, e a prezzo
      accettabile, quello che vogliono gli
      utenti.
      Io, come utente, voglio un file copiabile e che posso passare ai miei amici. NON voglio una mera licenza d'uso. Se quello che vendono è solo la licenza, per quel che mi riguarda fanno in tempo a fallire.
Chiudi i commenti