Facebook denunciata per gli attentati di Hamas

Cittadini USA denunciano il social network. A invocarlo era stato il ministro per la Pubblica Sicurezza d'Israele. L'accusa è di non oscurare la propaganda terroristica

Roma – Facebook è stata denunciata per gli attacchi condotti da Hamas sul suolo israeliano. A depositare le denunce negli Stati Uniti sono cinque parenti (quattro con doppia cittadinanza israelo-statunitense, uno in visita da Israele) delle vittime di cinque attacchi terroristici: contestano al social network di aver “fornito supporto materiale e risorse ad Hamas”, in particolare permettendo che la sua piattaforma fosse utilizzata per il reclutamento e soprattutto per comunicare con i terroristi e coordinare gli attacchi .

Non si tratta per Facebook della prima denuncia del genere: sempre dagli Stati Uniti – lo scorso gennaio – il padre di una delle vittime degli attentati di Parigi l’ha chiamata a rispondere, insieme a Twitter e Google, per non essere intervenuta contro il reclutamento dell’ISIS attraverso le loro piattaforme. Nei giorni scorsi poi era stato proprio Gilad Erdan, ministro d’Israele per la Pubblica Sicurezza, a definire “un mostro” la creatura di Mark Zuckerberg e ad invocare la mobilitazione dei sostenitori dello Stato di Israele di tutto il mondo per denunciarla per “sabotaggio delle investigazioni della polizia locale”.

Erdan era intervenuto su una rete televisiva nazionale a seguito degli ultimi attacchi di Hamas, sottolineando come l’odio e le violenze siano state fomentate sui social network e che Facebook non sia intervenuto sufficientemente in tempo per rimuovere i post che incitavano alla violenza, anche perché “ci sono tanti ostacoli sulla strada della rimozione dei post e dei contenuti estremisti”. Nel frattempo il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu sta lavorando ad una proposta di legge per costringere i social media a rimuovere i contenuti individuati come “minacce” dalle autorità.

Facebook non si è lasciata attaccare senza reagire, e ha risposto indirettamente sottolineando di aver sempre collaborato con “le autorità e le organizzazioni locali di tutto il mondo, inclusa Israele, per assicurarci di offrire alle persone tutti gli strumenti necessari a rendere Facebook un luogo per essi sicuro, senza spazio per contenuti che promuovono violenza, minacce, istigazione al terrorismo o discorsi di odio”. Il tutto, naturalmente, rinviando al ruolo dei propri utenti e alle proprie linee guida, “delineate per aiutare le persone a capire cosa è permesso e cosa no su Facebook”.

D’altra parte i social network si trovano al momento a dover sostenere la pressione delle autorità locali, che da Parigi a Washington ne invocano la collaborazione nella lotta alla propaganda terroristica online: una pressione che li ha già spinti a sottoscrivere accordi e programmi di cooperazione.

Tuttavia nel suo discorso Erdan ha sottolineato che di 74 segnalazioni da parte di Israele di “post estremisti e incitanti all’odio”, Facebook ha provveduto alla rimozione di soli 24, contestando in diversi casi un problema di giurisdizione, legato in particolare alla situazione della Giudea e della Samaria, regioni dove Facebook non riconosce il controllo di Israele.

Negli Stati Uniti la denuncia dei cinque parenti è portata avanti dallo studio legale Darshan-Leitner, che chiede 1 miliardo di dollari di danni .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    sull'autostrada cercavi la vita...
    ma ti ha incontrato la morte, ma ti ha incontrato la morte (cit)
  • omino elettrico scrive:
    psicolleoni
    Non sarebbe dovuto nemmeno esistere un sistema di guida semi-autonomo.Il motivo è semplice e conosciuto da decenni nel mondo militare e (in)civile: una persona tende inconsciamente a rilassarsi quando un sistema fa il lavoro al suo posto, e la sorveglianza cala.Per il delirio di onnipotenza di uno psicopatico, con il placet di emeriti colleoni statali, un sistema pericolosissimo sta viaggiando impunemente.Per ora.
  • socialobserv scrive:
    Non chiamatelo Autopilot se non pilota
    Direi che è un pessimo cruise control attivo fatto in economia.I sistemi europei fanno uso di radar e laser: costano di più ma non ti ammazzano
    • SkyNet scrive:
      Re: Non chiamatelo Autopilot se non pilota
      - Scritto da: socialobserv
      I sistemi europei fanno uso di radar e laser:
      costano di più ma non ti
      ammazzanoGli europei sono indietro. Questo è il primo passo dello sterminio. Quando le Tesla avranno il laser sarà per farvi a fette. Si salveranno solo quelli che scapperanno su Marte con Musk... forse (cylon)
    • seven scrive:
      Re: Non chiamatelo Autopilot se non pilota
      Non conosco auto europee che fanno cose simili, eccetto prototipi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 luglio 2016 16.12-----------------------------------------------------------
  • Elone Muschiato scrive:
    ...
    Mi raccomando, continuate a difendere il software scritto col cu*o di queste aziende e a fidarvi più di programmatori mai visti in vita vostra rispetto a quanto vi fidate di voi stessi. :D
    • NiKola scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Elone Muschiato
      Mi raccomando, continuate a difendere il software
      scritto col cu*o di queste aziende e a fidarvi
      più di programmatori mai visti in vita vostra
      rispetto a quanto vi fidate di voi stessi.
      :DForse non hai capito non è per quello scopo che è pensato il software.Pensi davvero che basti una telecamera per fare un sistema di guida automatizzato?Ma per favore!
    • seven scrive:
      Re: ...
      - Scritto da: Elone Muschiato
      Mi raccomando, continuate a difendere il software
      scritto col cu*o di queste aziende e a fidarvi
      più di programmatori mai visti in vita vostra
      rispetto a quanto vi fidate di voi stessi.
      :DSei per il programmatore del territorio? che lavora per la banca del territorio?
  • Etype scrive:
    Guida automatica pericolosa :D
    "Tesla ha sempre dichiarato che la guida assistita è una funzionalità non ancora definitiva che andrebbe accompagnata dal "pilota" in carne e ossa con le mani ben piantate sul volante,"E metterlo solo quando è pronto dicendo al cliente che è solo un auto elettrica no ?Anche qui,pur non essendoci dei morti ha sballato di brutto.
    • seven scrive:
      Re: Guida automatica pericolosa :D
      - Scritto da: Etype
      "Tesla ha sempre dichiarato che la guida
      assistita è una funzionalità non ancora
      definitiva che andrebbe accompagnata dal "pilota"
      in carne e ossa con le mani ben piantate sul
      volante,"

      E metterlo solo quando è pronto dicendo al
      cliente che è solo un auto elettrica no
      ?A numero di veicoli vendutiB probabile indice di incidenteC indennizzo medio concordatoA*B*C = XSe X è minore del costo del ritiro dell'auto, non la ritiriamo
  • NiKola scrive:
    riassumendo
    Quindi se il limite è di 55 MPH (ci sarà un motivo) e io decido di andare oltre quel limite e vado a sbattere è colpa del "programma di guida assistita"? :|Mah.
    • Lanf scrive:
      Re: riassumendo
      Se il programma di "guida-assistita" è attivo si, deve rispettare i limiti di velocità (qualunque navigatore li conosce). Se il guidatore ha accelerato in barba al software è un altro paio di maniche. Le Tesla registrano tutto e quindi lo si scopre in fretta.
      • NiKola scrive:
        Re: riassumendo
        "No, Tesla's AP system will not limit your car to the speed limit. There are countless videos out there where people are going 75 mph, using AP, even thought the limit was 65".jordan richard (tesla customer)Evidentemente non conosci l'autopilot tesla che è un "assistant" e come tale viene venduto non un "full driverless program".
        • prova123 scrive:
          Re: riassumendo
          in macchina non ho bisogno di assistenti, o sono io che guido e quindi sono tutti cavoli miei, oppure è un altro che guida ed io posso dormire. Non faccio da balia.
          • prova123 scrive:
            Re: riassumendo
            PS: una sistema di guida che non vede un tir perch+ è di colore chiaro e si ammazza una persona, in un altra auto non vede i paletti, non gestisce la velocità in funzione dei limiti ... un vero sistema di XXXXX.
          • seven scrive:
            Re: riassumendo
            - Scritto da: prova123
            PS: una sistema di guida che non vede un tir
            perch+ è di colore chiaro e si ammazza una
            persona, in un altra auto non vede i paletti, non
            gestisce la velocità in funzione dei limiti ...
            un vero sistema di
            XXXXX.gli anni passano eh...
          • Castellano scrive:
            Re: riassumendo
            - Scritto da: prova123
            in macchina non ho bisogno di assistenti, o sono
            io che guido e quindi sono tutti cavoli miei,
            oppure è un altro che guida ed io posso dormire.
            Non faccio da
            balia.ed e' anche molto piu' stressante perche' oltre alla strada devo controllare cosa fa il sistema di guida tipo istruttore dell'autoscuola
          • NiKola scrive:
            Re: riassumendo
            - Scritto da: prova123
            in macchina non ho bisogno di assistenti, o sono
            io che guido e quindi sono tutti cavoli miei,
            oppure è un altro che guida ed io posso dormire.
            Non faccio da
            balia.Forse non hai capito non si parla della utilità o meno ne di quanto a te sembri utile ma si parla di responsabilità.
        • Etype scrive:
          Re: riassumendo
          Ma che sistema è se non interviene e riporta il conducente sulla retta via ?Tanto vale disabilitarlo.
          • SkyNet scrive:
            Re: riassumendo
            - Scritto da: Etype
            Ma che sistema è se non interviene e riporta il
            conducente sulla retta via
            ?

            Tanto vale disabilitarlo.... il conducente (cylon)
          • NiKola scrive:
            Re: riassumendo
            - Scritto da: Etype
            Ma che sistema è se non interviene e riporta il
            conducente sulla retta via
            ?

            Tanto vale disabilitarlo.Non è stato fatto per quello mi pare semplice.e poi chi ti vieta di "disabiltarlo"?Nessuno.
    • Etype scrive:
      Re: riassumendo
      Certo che si perchè non interviene e perchè dovrebbe correggere gli errori del conducente,ma se anche lei fa acqua da tutte le parti forse è il caso di toglierla e rimetterla quando sarà più matura.
      • seven scrive:
        Re: riassumendo
        - Scritto da: Etype
        Certo che si perchè non interviene e perchè
        dovrebbe correggere gli errori del conducente,ma
        se anche lei fa acqua da tutte le parti forse è
        il caso di toglierla e rimetterla quando sarà più
        matura.e come fa a maturare?
Chiudi i commenti