Facebook e i tabù della pubblicità

Il social network permette agli utenti di escludere certi argomenti dalle proposte pubblicitarie. Prodotti alcolici e per l'infanzia possono evocare ricordi o problemi che rendono spiacevole la permanenza sulle pagine in blu

Roma – Argomenti sgraditi veicolati dalla pubblicità, advertising che potrebbe indurre gli utenti in tentazioni pericolose o capaci di richiamare alla memoria tristi ricordi: Facebook promette alla propria rete di amici di escludere dal proprio news feed certe categorie di contenuti pubblicitari che potrebbero urtare la loro sensibilità.

Advertising

Da tempo è possibile esprimere su Facebook le proprie preferenze in materia di advertising, ma la selezione delle categorie appare orientata agli argomenti di interesse più che agli argomenti sgraditi. Facebook, così come Google, offre inoltre la possibilità di bloccare a posteriori la visualizzazione di certi singoli messaggi pubblicitari, così da non infastidire gli utenti con pubblicità sgradita e proporre loro contenuti rilevanti.

Il social network, da questo momento, sta cominciando ad agire d’anticipo: per alcuni utenti statunitensi è stata avviata una sperimentazione che consente di prevenire la visualizzazione di advertising riconducibile a certe categorie: alcolici e prodotti per l’infanzia.

“Sono due degli argomenti più comuni emersi dalle nostre ricerche” ha spiegato un portavoce di Facebook, argomenti che potrebbero turbare le famiglie che non riescono ad avere figli o che ne abbiano perso uno, o che potrebbero sollecitare in maniera poco opportuna chi desideri tenersi lontano dalle bevande alcoliche. Argomenti che, peraltro, potrebbero essere proposti in chiave pubblicitaria agli utenti che si siano rivolti alla Rete per affrontare i propri problemi, sulla base di classificazioni semantiche che interpretano figli e bevande alcoliche come gioiosi piaceri della vita.

Facebook ha scelto così di affidare agli utenti un più preciso controllo sull’advertising e, sulla base di questa prima sperimentazione, non esclude di estendere le categorie di pubblicità che si potranno bloccare, così da far spiccare l’advertising residuo e incrementare la fiducia degli utenti nei confronti delle proposte pubblicitarie e, di conseguenza, il valore della pubblicità.

Gaia Bottà

Fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    alleluia....
    sono anni che sto circolo di criminali fa danni.... se si va a cercare nei miei post, sicuramente ne trovate menzione. ( bei tempi quando li potevo usare per sXXXXXcchiare Leguleio... purtroppo ora va ad inquinare via Disqus e qui non viene piu (ufficialmente almeno) )
    • giaguarevol issimevolm ente scrive:
      Re: alleluia....
      - Scritto da: bubba
      sono anni che sto circolo di criminali fa
      danni.... se si va a cercare nei miei post,
      sicuramente ne trovate menzione. abbeh certo che avevamo bisogno della tua conferma!(rotfl)(rotfl)(rotfl)Altrimenti non se ne sarebbe accorto nessuno.Evvai col protagonismo dell'ovvio.A quando una bella serie di post sull'acqua calda?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • bubba scrive:
        Re: alleluia....
        - Scritto da: giaguarevol issimevolm ente
        - Scritto da: bubba

        sono anni che sto circolo di criminali fa

        danni.... se si va a cercare nei miei post,

        sicuramente ne trovate menzione.
        abbeh certo che avevamo bisogno della tua
        conferma!"avevamo" chi? tu e' gia molto se trovi le lettere nella tastiera... che ne sai di sta roba :)
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        Altrimenti non se ne sarebbe accorto nessuno.
        Evvai col protagonismo dell'ovvio.
        A quando una bella serie di post sull'acqua calda?
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • ... scrive:
        Re: alleluia....
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(newbie) :@(newbie)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(rotfl)(rotfl)(nolove)(cylon)(cylon)(troll)(cylon)(cylon)(nolove)(rotfl)(newbie)(nolove)(cylon)(idea)(idea)(idea)(cylon)(nolove)(newbie) :@(nolove)(troll)(idea) :-o(idea)(troll)(nolove) :@(newbie)(nolove)(cylon)(idea)(idea)(idea)(cylon)(nolove)(newbie)(rotfl)(nolove)(cylon)(cylon)(troll)(cylon)(cylon)(nolove)(rotfl)(rotfl)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(nolove)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(newbie) :@(newbie)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • an0nim0 scrive:
    Nel frattempo in Svizzera ...
    ... non meravigliamoci se in Svizzera il file sharing tra privati senza fini di lucro (proprio bittorrent ad esempio) è legale. Quello di arrotondare gli stipendi facendo causa agli utenti è un rischio concreto come questo caso dimostra, in Svizzera i cinema continuano a funzionare, le pay tv pure, la musica si acquista come in tutti i paesi, non è scomparsa l'arte né un buco nero si è materializzato a Ginevra.
    • prova123 scrive:
      Re: Nel frattempo in Svizzera ...
      purtroppo i politici italiani sono dei marchettari che te li compri con un iPad e similia ... per qualche iPad il governo italiano ha regalato ad apple 600 milioni di euro. Il livello è questo.
    • anvedi chi ce fa la morale scrive:
      Re: Nel frattempo in Svizzera ...
      - Scritto da: an0nim0
      ... non meravigliamoci se in Svizzera il file
      sharing tra privati senza fini di lucro (proprio
      bittorrent ad esempio) è legale. Quello di
      arrotondare gli stipendi facendo causa agli
      utenti è un rischio concreto come questo caso
      dimostra, in Svizzera i cinema continuano a
      funzionare, le pay tv pure, la musica si acquista
      come in tutti i paesi, non è scomparsa l'arte né
      un buco nero si è materializzato a
      Ginevra.Ah beh, la swizzera, capirai.... un paese che vive di capitali esteri frutto di corruzione...
  • giorgior scrive:
    prenda, prenda
    Se ci fosse stato qualche oriundo italiano ad indagare, avrebbe capito tutto dal nome.
  • Pianeta Video scrive:
    ...
    È tutta una manovra per infangare il nome del copyright, probabilmente manovrata dalla Baia dei Pezzenti o da Kim 'Smilzo' DotCom! @^
  • ... scrive:
    giudici comunisti!
    anche in america ci sono giudici comunisti che, con lacci e lacciuoli di una mentalita' ingessata tipica del comunismo, vogliono impedire ad imprenditori di esercitare il proprio diritto di impresa. E' uno scandalo, cribbio!silvio berlusconi (palazzinaro, corruttore, pregiuditato)
Chiudi i commenti