Facebook, scatto mobile con Instagram e Camera

Il sito in blu chiude l'acquisizione della piattaforma di photo sharing per 735 milioni di dollari. Il suo sviluppo sarà però indipendente. L'app Camera esordisce per gli utenti italiani

Roma – L’accordo è ormai siglato , con i 16 dipendenti di Instagram pronti a trasferirsi dagli uffici di San Francisco a quelli di Menlo Park. Facebook ha dunque concluso le operazioni di acquisizione della piattaforma di photo sharing, per un valore complessivo di 735 milioni di dollari .

Con 5 miliardi di fotografie caricate online , Instagram è ancora lontano dai 300 milioni di immagini pubblicate ogni giorno sul gigantesco sito in blu. È vero però che la stessa piattaforma di Mark Zuckerberg non riesce ancora a competere sul frizzante mercato delle app fotografiche.

Ora introdotta per gli utenti italiani, la nuova applicazione Camera permetterà una più rapida condivisione degli ultimi scatti nella lista di amici . I vari profili social avranno la possibilità di condividere più fotografie in una sola volta, con tanto di descrizione, luogo dello scatto oltre ai classici tag.


“Abbiamo intenzione di costruire e far crescere Instagram in maniera indipendente – hanno ora sottolineato i vertici del sito in blu – Aiuteremo la piattaforma mettendo a disposizione le nostre infrastrutture e la nostra squadra di ingegneri”. Dopo l’app Camera, Facebook è pronto all’assalto della condivisione fotografica mobile.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iome scrive:
    le solite XXXXXXXte di PI
    e ci sono cascato! il sale spargetelo sullo sfintere anale del titolista dopo che lo ha usato rocco siffredi....
  • Levantino scrive:
    Manovella
    Io uso lampade a manovella, e, a parte una lampada molto vecchia che si è rotta, devo dire che non ho mai avuto problemi e non ho mai pagato un soldo per batterie, magnesio o altro.Una di queste lampade è in macchina da anni, al freddo e al caldo, e funziona benissimo: basta mezzo minuto di giri di manovella e vado avanti per almeno mezz'ora.
  • alvaro scrive:
    la corazzata potiomkin e' una...
    mi sembra come l'auto elettrica della renault che promette grandi risparmi per poi pagare il canone mensile delle batterie che fotte tutto il risparmio...qui costera' la barra di magnesio e cosi' chissene che non usa batterie se la barra costa 20 volte.
Chiudi i commenti