Facebook sigla la pace sulla pubblicità social

Mark Zuckerberg e i suoi azionisti verseranno 20 milioni di dollari per risarcire gli utenti finiti nelle grinfie della condivisione pubblicitaria inconsapevole. Ma la Borsa sorride a Menlo Park

Roma – Risarcirà i suoi utenti con un fondo da 20 milioni di dollari , con la promessa di offrire un maggiore controllo sulla condivisione di informazioni e contenuti personali in ambiente social. Facebook sigla la pace legale dopo la class action avviata contro il suo servizio pubblicitario Sponsored Stories , nel mirino degli stessi utenti in blu per lo sfruttamento di like e dati senza alcuna retribuzione o possibilità di opt-out.

I termini del settlement agreement ratificato dalla piattaforma californiana non hanno soddisfatto gli attivisti per i diritti digitali, dal momento che nessun contenuto o dato personale appartenente a minori dovrebbe mai essere raccolto e condiviso con le aziende della pubblicità online. La feature Sponsored Stories prevede lo sfruttamento di check-in e aggiornamenti di stato all’interno di messaggi dell’advertising in blu .

Con una media di 15 dollari per ciascun utente inserito nella class action, Facebook pagherà una cifra doppia rispetto a quella annunciata nel giugno 2012. Il sito californiano si impegnerà nell’adozione di nuovi strumenti che permettano ai suoi utenti di uscire dalla piattaforma per la condivisione dei contenuti a fini pubblicitari.

Nel frattempo, la Borsa di Wall Street ha sorriso al pacchetto azionario dell’azienda di Menlo Park, dopo le tribolazioni in seguito alla IPO dello scorso anno. Il valore del social network da oltre 1 miliardo di amici ha sfondato il tetto dei 40 dollari , dal momento che i vari investitori stanno reagendo molto bene alla continua crescita di Facebook sui principali dispositivi mobile.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giardino dei semplici scrive:
    Nuovo nome
    Ahahaahahahahahah!http://mashable.com/2013/09/03/google-mobile-operating-system-kit-kat/?utm_medium=feed&utm_source=rssUn sistema operativo che si chiama come le barrette di cioccolato. Tra l'altro, lo dico da goloso, nemmeno fra le migliori: preferisco gli After eights e le barrette Kinder e il Ciocorì.
  • Renato Rascel scrive:
    Come mai...
    Come mai sui media generalisti è uscita già la notizia che Hugo Barra lascia Android e (pare) se ne va a lavorare in Cina?http://allthingsd.com/20130828/androids-hugo-barra-departs-google-for-chinas-xiaomi/E qui su PI ancora non c'è nulla?
  • andy61 scrive:
    ... o forse ...
    ... l'NSA è interessata ad intercettare anche i cittadini iraniani ...?
    • provaabc scrive:
      Re: ... o forse ...
      - Scritto da: andy61
      ... l'NSA è interessata ad intercettare anche i
      cittadini iraniani
      ...?piu' che "anche" direi "sopratutto".per farmeli amici, partirei con un bel market di app "islamiche": la lista delle macellerie alal, il caledario lunare per il ramadan, la bussola per capire da parte alzare il XXXX (e di conseguenza da che parte piegare la faccia) per pregare nella direzione giusta, etc etc. Ormai le centrifughe per filtrare l'esafloruro di uranio le hanno riparate tutte, per cui USA e Israele le centrali iraniane se le devono XXXXXXXX con quanche altro sistema: o quello o una pattuglia stealtt di incursori F-22 con testate nucleari tattiche da sganciare al momento giusto, per simulare un incidente "in situ". Se ci siamo bevuti le inesistenti armi chimiche di Saddam, ci berremo anche l'incidente atomico che casualmente spazzera' via la centrale nucleare Iraniana.
      • fregnone scrive:
        Re: ... o forse ...
        Io direi che l'arma nucleare che si vuol diffondere in Iran si chiama social network, e preparare il terreno per una primavera araba iraniana da innescare con twitter.
        bevuti le inesistenti armi chimiche di Saddam, ci
        berremo anche l'incidente atomico che casualmente
        spazzera' via la centrale nucleare
        Iraniana.
Chiudi i commenti