Facebook ha chiesto l'amicizia alle startup

Facebook sta gettando le basi per dar vita ad un fondo di investimento con il quale investire in startup alla ricerca della next big thing del mercato.
Facebook sta gettando le basi per dar vita ad un fondo di investimento con il quale investire in startup alla ricerca della next big thing del mercato.

Facebook potrebbe mettere mano al monte liquidità su cui siede per iniziare una serie di investimenti nel mondo startup: l’ipotesi emerge da Axios, secondo cui il gruppo avrebbe aperto alcune posizioni nel tentativo di dar vita ad un fondo di investimento parallelo alle attività di Menlo Park, il tutto con la finalità di andare in cerca di nuove opportunità su cui scommettere.

Facebook, così investirà nelle startup

Una mossa di investimento? Un orientamento speculativo? Un modo per mettere a frutto il capitale a disposizione? Oppure una mossa difensiva, una sorta di assicurazione sul futuro? Chi ricorda i primi passi di Google, probabilmente ricorda come l’idea di Page e Brin venne rigettata da Yahoo, diventando di fatto a distanza di anni la condanna a morte per Yahoo stessa. Facebook ha dimostrato di aver buon occhio nel fermare sul nascere i propri rivali, in parte acquistandoli (WhatsApp e Instagram le due mosse più azzeccate), sia copiandoli per tarparne le ali (Snapchat ne sa qualcosa). Il meccanismo potrebbe essere più semplice, più stimolante e meno oneroso se solo si riuscisse ad intercettare in anticipo i migliori talenti e le migliori intuizioni, trasformando così immediatamente un rischio in una opportunità.

Insomma, i motivi per avviare un fondo di investimento in startup alla ricerca della “prossima Facebook” o del prossimo “Mark Zuckerberg” sono molti e molto solidi. Il background del progetto deriva dall’esperienza già accumulata in Google da alcuni interni (Shabih Rizvi e Kleiner Perkins) e la prospettiva è quella di nuove interessanti exit finanziate direttamente da Facebook per alimentare ulteriormente il proprio impero social. Buona notizia per il mondo delle startup, perché significa nuovi capitali e nuovi attori a portar liquidità sul comparto in un momento ove da più parti si son perse prospettive sul futuro prossimo.

La notizia gode peraltro della conferma ufficiosa del gruppo: su esplicita richiesta, Facebook ha confermato di essere alla ricerca di nuove strade esplorative per restare in contatto con il mondo startup, inclusa l’infusione di capitale: il fondo di investimento sarà uno strumento ideale a tal fine, insomma, aprendo al gruppo nuove opportunità che saranno esplorate a tempo debito, investimento dopo investimento, per capire cosa stia esattamente cercando Facebook tra i nuovi imprenditori del social.

Fonte: Axios
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 06 2020
Link copiato negli appunti