Fastweb, mobile e wireless più vicini

L'operatore, in virtù delle partnership siglate con TRE e Nokia Siemens Network, si prepara a presentarsi sul mercato italiano in veste di MVNO. Ecco come
L'operatore, in virtù delle partnership siglate con TRE e Nokia Siemens Network, si prepara a presentarsi sul mercato italiano in veste di MVNO. Ecco come

Milano – Che il mercato della telefonia mobile faccia gola a chi già opera nel settore del fisso non sorprende: tra gli operatori interessati ad estendere il proprio business – con l’ormai imperante obiettivo della convergenza – c’è Fastweb , i cui servizi potrebbero debuttare tra cellulari, smartphone e laptop entro giugno 2008.

Per lanciarsi nella telefonia mobile, l’operatore aveva già stretto una partnership strategica: quella siglata a fine 2007 con TRE (dopo la scelta di separarsi da Vodafone ), che consentirà a Fastweb di raggiungere l’obiettivo di celebrare un opportuno connubio tra la banda larga wired tradizionale e quella mobile, ossia wireless . Un’unione quantomai necessaria, anche alla luce del passo indietro fatto dall’azienda controllata da Swisscom nella gara per l’assegnazione delle licenze WiMax.

In questi giorni, Fastweb ha comunicato di aver compiuto un ulteriore passo in avanti nel mondo dei network mobili, siglando un altro accordo di collaborazione non meno strategico: l’azienda ha infatti reso noto di aver scelto Nokia Siemens Networks in qualità di “partner tecnologico nel suo nuovo servizio mobile che verrà lanciato nel corso del 2008”, che “metterà a disposizione di Fastweb il proprio pacchetto di soluzioni, prodotti e servizi dedicati allo sviluppo di reti convergenti fisso/mobile”.

“Ciò – aggiunge l’operatore – permetterà il lancio di servizi mobili integrati con servizi avanzati a larga banda”. Il risultato a cui intende giungere l’azienda è chiaro: integrare la propria piattaforma broad band con soluzioni mobili di telefonia, connettività e video. Le utenze Fastweb Mobile saranno contraddistinte dal prefisso 373. Questi elementi fanno presupporre che Fastweb, contrariamente ad altri operatori mobili alternativi che già operano sul mercato italiano, si configuri come un vero e proprio MVNO (Movile Virtual Network Operator).

Nokia Siemens Networks ha riferito che fornirà “la soluzione di controllo di rete basata sulla piattaforma Intelligent Service Node (Flexi ISN) entro il primo trimestre dell’anno, perfettamente in linea con i piani di Fastweb che prevedono il lancio del servizio MVNO per la seconda metà dell’anno”.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

11 03 2008
Link copiato negli appunti