Fastweb risponde ad Adunanza

Riceviamo e pubblichiamo una lettera con cui l'operatore risponde alle critiche sollevate da una delle più importanti comunità di utenti Fastweb. Legittimo - afferma l'azienda - il compenso per la rete interna
Riceviamo e pubblichiamo una lettera con cui l'operatore risponde alle critiche sollevate da una delle più importanti comunità di utenti Fastweb. Legittimo - afferma l'azienda - il compenso per la rete interna

Roma – Oggetto: replica FastWeb alla comunità www.adunanza.net
c.a. redazione Punto Informatico
(in merito all’articolo del 26 ottobre 2004 Adunanza: FastWeb ascoltaci )

Le comunità del mondo web sono una realtà importante, uno specchio fedele dell’evolversi dei costumi e delle esigenze dei più curiosi ed esigenti navigatori Internet. Da lì giungono spesso all’azienda sollecitazioni e segnalazioni che possono rivelarsi stimolanti nell’ottica dell’impegno quotidiano al miglioramento dei servizi.

La segnalazione che ci giunge dalla comunità FastWeb www.adunanza.net solleva il tema dell’accesso alla rete interna di FastWeb con osservazioni non del tutto corrette, per cui ci preme offrire alcune precisazioni puntuali.

La tariffazione della rete FastWeb per i clienti a consumo (oggetto della contestazione) è un elemento integrante dell’offerta e non una “recente decisione di FastWeb”.
Il fatto che questa sia stata per un certo periodo di tempo gratuita è dovuto a una particolare promozione offerta da FastWeb a partire da Settembre 2003 per permettere a tutti i clienti (nuovi e vecchi) di sperimentare l’accesso libero alla rete interna. La tariffazione della navigazione sulla rete FastWeb è quindi dovuta alla naturale scadenza di tale promozione.
Sottolineiamo inoltre che la gestione e la manutenzione di server e router dedicati e funzionanti 24 ore su 24 richiede disponibilità di risorse che motivano ragionevolmente il costo del servizio.

La promozione in oggetto ha avuto visibilità per tutti i clienti con abbonamenti Internet a consumo sul sito FastWeb, sulla My FastPage e sul materiale cartaceo allegato alla Proposta di Acquisto.

In merito al confronto con altre offerte presenti sul mercato, evidenziamo che FastWeb è l’unico operatore oggi in grado di offrire ai propri clienti con navigazione Internet a consumo una serie di vantaggi, quali:
– la possibilità di navigare sulla rete interna a una tariffa inferiore rispetto alla tariffa Internet: 0,6 euro/ora anziché 1,5 euro/ora;
– la possibilità di accedere gratuitamente a molti servizi, tra cui l’e-mail.

Per quanto riguarda le offerte della concorrenza citate nella petizione, si tratta di offerte per lo più con Internet Flat (quindi non a consumo), con una velocità massima di 1,28 Mbit/s e a cui è quasi sempre necessario aggiungere il canone Telecom.

Sentiamo inoltre la necessità, per quanto riguarda i clienti connessi in ADSL, di fornire alcune importanti segnalazioni: da ottobre 2004 tutti i clienti FastWeb con vecchie offerte a 1,28 Mbit/s hanno la possibilità di migrare, con un contributo una tantum, all’offerta a 4 Mbit/s. La velocità di upload rimane comunque (a meno di problematiche peculiari) per tutti i clienti ADSL a 0,512 Mbit/s.

Dai contatti quotidiani che abbiamo con i nostri clienti (tramite call center, negozi, agenti commerciali, e altro) emerge che questi vantaggi, sommati ai plus che caratterizzano i servizi integrati a banda larga di FastWeb, vengono quotidianamente e sempre più apprezzati dagli oltre 400.000 clienti FastWeb. Il nostro impegno è rivolto a far sì che l’unicità e la competitività dei nostri servizi continuino nel tempo a soddisfare anche le vostre esigenze e aspettative.

Cordialmente
Ufficio Stampa
FastWeb S.p.A.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 10 2004
Link copiato negli appunti