Finsiel, mobilitarsi contro lo spezzatino

I lavoratori dell'azienda mettono in piedi un sito per esporre le proprie ragioni e chiedere il sostegno di tutti, per una battaglia che - dicono - può aiutare il mercato IT italiano e uno dei suoi giganti


Roma – Sono in piena mobilitazione i dipendenti della Finsiel, l’azienda della quale il Gruppo Telecom Italia intende disfarsi, con modalità che secondo i lavoratori mettono a rischio il futuro di una delle più importanti realtà italiane in materia di informatica e servizi IT.

All’indirizzo RSUFinsiel.it è ora stato attivato un sito di coordinamento e di protesta contro la vendita del gruppo IT Mercato da parte di Telcom. Sul sito è stato pubblicato un appello del coordinamento delle RSU IT Mercato e di FIM FIOM e UILM nazionali.

I primi firmatari di questo appello sono i segretari generali di categoria (Caprioli FIM/CISL – Regazzi UILM/UIL – Rinaldini FIOM/CGIL) che chiedono l’apertura di un tavolo di confronto ai massimi livelli istituzionali. Questo tavolo secondo i sindacati dovrà affrontare la situazione del settore per definire “chiare linee di indirizzo industriale ed efficaci politiche di sostegno all’innovazione e alla ricerca” nonché salvaguardare “l’integrità e le prospettive di sviluppo di quella che rimane la più importante azienda nazionale di servizi IT e che rappresenta ancora una componente fondamentale per rilanciare la politica industriale del settore”.

L’appello, che arriva con breve anticipo sul presidio che domani, 22 dicembre, dalle 16 alle 20 sarà attivato a piazza Montecitorio , si rivolge naturalmente all’insieme del mondo sindacale e mette in luce tre aspetti principali:

1. Innovazione
“La mancanza di innovazione è diventata in questi anni l’ostacolo principale al rilancio industriale del paese. La scelta delle grandi imprese del settore ICT di privilegiare, tra gli investimenti, solo quelli che garantiscono un immediato ritorno economico, senza attenzione ai bisogni dei singoli territori, ai servizi per la collettività e alla prospettiva strategica generale, sta pregiudicando la possibilità di sviluppo del settore e dell’intero Paese”.

2. Telecom Italia
“In questo quadro Telecom – assumendo, di fatto, il ruolo di monopolista privato – ha condizionato pesantemente l’evoluzione del settore ICT in tutti i suoi principali processi organizzativi e produttivi. Sul piano della gestione economico-industriale, ad esempio, la politica della riduzione dei costi “a tutti i costi” ha provocato: una corsa al ribasso tra le imprese fornitrici, tramite l’utilizzo di appalti e subappalti concatenati la cui conseguenza è stata la progressiva estensione del lavoro precario e del lavoro nero; il ricorso alle esternalizzazioni, sia per le attività di servizio che per quelle di produzione, con la fuoriuscita dal gruppo di migliaia di lavoratori attraverso l’utilizzo spregiudicato della cessione di rami d’azienda”.

3. IT e Telecom
“Per quanto riguarda il settore dell’Information Technology le attività dedicate alla fornitura dei servizi IT per il gruppo Telecom sono state separate da quelle rivolte al mercato esterno (sostanzialmente coincidenti con le aziende dell’ex gruppo Finsiel – acquisito dalla STET nel 1992): l’informatica “di gruppo”, che meno di due anni fa era stata accorpata in un’unica entità societaria – IT Telecom, costituita ad hoc – è in via di scioglimento: i piani prevedono la chiusura di IT Telecom entro la fine del 2004; l’informatica “di mercato” – BU IT Mercato – ha dovuto subire la politica “demolitrice” di Telecom: all’inizio la vendita dei “gioielli di famiglia”, Sogei e Lottomatica per prime, poi la sequenza di esternalizzazioni, quindi i tagli indiscriminati e gli investimenti ridotti (indirizzati, in massima parte, all’incentivazione all’esodo di alcune centinaia di dirigenti e dipendenti) e, alla fine, anche l’impedimento a partecipare a importanti gare (a cui la Telecom ha preso parte alleandosi con alcuni dei principali concorrenti delle aziende Finsiel)”.

“In questo quadro – continua l’appello – si colloca la recente decisione di Telecom di dismettere le attività informatiche, ponendo in vendita le aziende del gruppo Finsiel-IT Mercato e offrendo ai potenziali acquirenti la possibilità di comprare sia le singole aziende sia singoli pezzi delle stesse”.

Secondo i dipendenti Finsiel, dunque, obiettivo primario di Telecom con questa operazione è “fare cassa per risanare il debito” con la conseguenza però di smantellare “un aggregato industriale (4.000 addetti, 14 aziende distribuite su tutto il territorio nazionale) che è ancora al primo posto in Italia per dimensioni e fatturato”.

“La dismissione del gruppo Finsiel o, peggio ancora, la sua frammentazione – avvertono infine i lavoratori – rischia inoltre di provocare un pesante sconvolgimento negli attuali equilibri del settore informatico, con ricadute sulle principali aree di mercato e sulle prospettive di sviluppo delle altre aziende del settore”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gybWZjFJJby CCqO scrive:
    SNuhjsDfbqEadalt
    http://www.instantcarinsurquote.com/ auto owners insurance 826716 http://www.myrefinanceratesplace.com/ mortgage rates refinance 9326 http://www.dearandfrom.com/mortgage-rate.html mortgage 96319
  • xNXIVnugpS scrive:
    fpiEqySttbqzEmelun
    http://www.binharoundthecity.com/cheap_auto_insurance.html cheap auto insurance 699 http://www.tamtamfemme.org/auto-insurance.html cheap auto insurance =]]] http://www.dhrcustomtack.com/autoinsurancequotes.htm cheap auto insurance lhx
  • bIJdgHVZYJU bHwiG scrive:
    URnWNXVhvHjnyXT
    http://www.chefsdailyunwrapped.com/healthinsurance.html maryland health insurance plan :-PP http://www.chefsdailyunwrapped.com/cheaphealthinsurance.html cheap health insurance zmm http://www.tamtamfemme.org/auto-insurance.html auto insurance hfu
  • rrgBOCHKqeZ ILptLOSc scrive:
    SKPYcDZOqawpJw
    http://www.banningranchdefenders.org/cheap-auto-insurance.html cheap auto insurance 8[ http://www.studentbikeloans.com/health_insurance.html health insurance 013222
  • Anonimo scrive:
    Re: io lo dissi 1 anni fa
    - Scritto da: Anonimo
    una parte della polizia informatica
    usa questi account ghost per piazzare
    sniffer sui pop
    tin Scusa, ma se i provider sono *obbligati per legge* a tenere i log di accesso e le email a disposizione delle autorità di polizia, che bisogno hanno di usare degli account fantasma? Stai parlando di tin.it (un ISP, vedi sopra), non di una singola azienda.
    • Anonimo scrive:
      Re: io lo dissi 1 anni fa
      - Scritto da: Anonimo
      Scusa, ma se i provider sono *obbligati per
      legge* a tenere i log di accesso e le email
      a disposizione delle autorità di
      polizia, che bisogno hanno di usare degli
      account fantasma? Stai parlando di tin.it
      (un ISP, vedi sopra), non di una singola
      azienda.be indagini secretate tipo terrorismo o roba del generepresumo che il tizio intendeva dire solo una parte dellapolizia che so i servizi segreti sta gente qua...
  • Anonimo scrive:
    Re: io lo dissi 1 anni fa
    - Scritto da: Anonimo
    una parte della polizia informatica
    usa questi account ghost per piazzare
    sniffer sui pop
    tin
    ovviamente negheranno tutto ma la
    realtà è questa
    io vi ho avvertitoE come se non bastassesaranno tutti muniti di ECDL...Mio Dio, ci farannoa pezzi!!
  • Anonimo scrive:
    Re: mha
    forse è perché ne produce a milioni? magari perché sforna decine di versioni e aggiornamenti dell'IOS al mese?noooo, sono dei cattivoni...!
  • Anonimo scrive:
    mha
    Io mi chiederei perchè una ditta come Cisco (che in una sua pubblicità dichiara che l'80% del traffico dati di internet viaggi su suoi apparati) si sia "accorta" solo ora che in due suoi prodotti ci sono account di default ... se ce ne fossero anche nei suoi router e si fosse dimenticata di dirlo ?Secondo me il fatto che una ditta metta account di default e non lo comunichi a chi acquista quel prodotto è tremendamente grave.Non è che magari cisco ce l'ha detto perchè le accoppiate login/password di alcuni suoi prodotti sono note ?Mha ... chi vivrà vedrà
  • Anonimo scrive:
    Re: io lo dissi 1 anni fa
    - Scritto da: Anonimo
    una parte della polizia informatica
    usa questi account ghost per piazzare
    sniffer sui pop
    tin
    ovviamente negheranno tutto ma la
    realtà è questa
    io vi ho avvertitoSe lo possono fare loro lo possono fare tranquillamente anche i crackers quindi il problema sarebbe doppio.
  • Anonimo scrive:
    Re: io lo dissi 1 anni fa
  • Anonimo scrive:
    Re: io lo dissi 1 anni fa
    - Scritto da: Anonimo
    una parte della polizia informatica
    usa questi account ghost per piazzare
    sniffer sui pop
    tin
    ovviamente negheranno tutto ma la
    realtà è questa
    io vi ho avvertitoe' un'affermazione importante: sei in grado di dimostrarla?
    • Anonimo scrive:
      Re: io lo dissi 1 anni fa
      gia', me lo chiedo anch'io.
      • Anonimo scrive:
        Re: io lo dissi 1 anni fa
        - Scritto da: Anonimo
        gia', me lo chiedo anch'io.
        se cisco ha diramato questa notizia,molto probabilmente questi account erano staticompromessi quindi presumo che lo sapesseroaltri soggetti (oltre la polizia ) purtroppo non posso fornire ulteriori dettagli perchèrischierei in prima persona
        • Anonimo scrive:
          Re: io lo dissi 1 anni fa
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          gia', me lo chiedo anch'io.



          se cisco ha diramato questa notizia,
          molto probabilmente questi account erano
          stati
          compromessi quindi presumo che lo sapessero
          altri soggetti (oltre la polizia )
          purtroppo non posso fornire ulteriori
          dettagli perchè
          rischierei in prima persona ma praticamente se è così ti hanno già sniffato.quindi... saluti! ti porterò le arance!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: io lo dissi 1 anni fa
            - Scritto da: Anonimo
            ma praticamente se è così ti
            hanno già sniffato.
            quindi... saluti! ti porterò le
            arance!!!sto in proxy chained su sslaggiungo che per sniffarti la linea ci vuole regolarerichiesta al magistrato.se lo fanno pure senza richiesta non ne ho la piu pallida idea
  • Anonimo scrive:
    io lo dissi 1 anni fa
    una parte della polizia informaticausa questi account ghost per piazzare sniffer sui poptin ovviamente negheranno tutto ma la realtà è questaio vi ho avvertito
Chiudi i commenti