Firefox 3.7 viaggia in alpha

Mozilla ha rilasciato una alpha di Firefox 3.7, che tra le altre cose introduce il supporto alla specifica di accelerazione 3D WebGL. Ascher parla invece dei piani a breve termine per Thunderbird

Roma – Lo scorso mese Mozilla disse di aver depennato dalla propria roadmap la versione 3.7 di Firefox, ma a quanto pare questa release esiste, seppure a solo beneficio degli sviluppatori. Sul sito FTP di Mozilla.org è infatti apparsa nei giorni scorsi Firefox 3.7 Alpha 1 , una release descritta come developer preview che rappresenta probabilmente la base di sviluppo per la futura versione 4.0.

Questa alpha si basa sul motore di rendering Gecko 1.9.3 (contro la versione 1.9.2 alla base di Firefox 3.6), il quale supporta CSS Transitions , SMIL Animation in SVG e la specifica WebGL per il Web 3D accelerato in hardware. Una prima implementazione sperimentale di WebGL era apparsa lo scorso settembre proprio in una pre-alpha di Firefox 3.7.

L’altra novità più importante interessa la sola versione per Mac OS X, e consiste nell’utilizzo di Core Text al posto di ATSUI (Apple Type Services for Unicode Imaging) per il rendering del testo.

Mozilla afferma poi che questa build migliora ulteriormente la velocità di caricamento delle pagine web e quella dello scrolling, che ora dovrebbe risultare ancora più fluido.

Come tutte le nuove versioni di Firefox, anche la 3.7 alpha risulta incompatibile con un certo numero di estensioni.

Thunderbird 3 guarda avanti
Sebbene con molte meno risorse umane e finanziarie rispetto a Firefox, procede anche lo sviluppo del client email Thunderbird. David Ascher, CTO di Mozilla Messaging, ha delineato in questo post i piani a breve termine per Thunderbird 3 , quali il miglioramento del sistema degli add-on – caratteristica che secondo Ascher rende Thunderbird “una piattaforma di sviluppo assai migliore” che in passato – e il rilascio entro l’anno della versione 3.1, nello sviluppo della quale Mozilla Messaging si focalizzerà su due aree: rendere l’aggiornamento da Thunderbird 2 il più indolore possibile e migliorare le nuove funzionalità introdotte con Thunderbird 3.0.

Ascher ha poi fatto sapere che il rilascio della minor release 3.0.2 è ormai imminente.

Il manager di Mozilla Messaging si è infine soffermato sugli aspetti economici del progetto, e sui modi per continuare a finanziare lo sviluppo di Thunderbird. Ascher afferma che in quest’area la sua società si sta attivando su vari fronti, sperimentando ad esempio nuovi modelli di business e nuove forme di sponsorizzazione, reclutando esperti in marketing e sollecitando il feedback degli utenti sulla possibilità che, in futuro, Thunderbird venga utilizzato per veicolare servizi commerciali.

Ascher parlerà più approfonditamente dell’argomento in un meeting che si terrà la prossima settimana al MAAWG di San Francisco.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zaadum scrive:
    collione
    di nome e di ....sei contento? credi di esserti messo con i più forti e quindi diavere ragione... e il diritto di opprimere chi capita sui tuoi post?informati, quanto scopertorappresenta un campione di pazienti esiguo...comunqueil caso Englaro non si può in alcun modo associare ai casi limitesui quali spari sentenze...sei disgustoso!per caso sei tra quelli che credono che (lei) fosse "...ancora bella e in grado di avere figli?"(è virgolettato perché questo è quanto disse il peggiore!)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 febbraio 2010 15.17-----------------------------------------------------------
  • incredibile scrive:
    tuonato?
    quattro gatti che al prossimo kernel di linux spariranno, che se tuonano?e poi le "intenzioni sforbicianti" non suona come una notizia, ma come un'opinione che, se la volevo, ve la chiedevo
  • Pro Eutanasia scrive:
    Commento censurato
    Mi avete censurato il commento.Evidentemente su Punto Informatico, come in Australia, non si può dichiarare di essere a favore dell'Eutanasia...
    • collione scrive:
      Re: Commento censurato
      si ma che c'entra l'eutanasia con quest'articolo?questo è punto-informatico mica punto-medicoe comunque ricercatori usa hanno scoperto che i pazienti in coma reagiscono agli stimoli esterni, quindi cari eutanasisti avete ucciso la Englaro, che vi piaccia o no
      • Maria de Filippica scrive:
        Re: Commento censurato
        - Scritto da: collione
        si ma che c'entra l'eutanasia con quest'articolo?

        questo è punto-informatico mica punto-medico

        e comunque ricercatori usa hanno scoperto che i
        pazienti in coma reagiscono agli stimoli esterni,
        quindi cari eutanasisti avete ucciso la Englaro,
        che vi piaccia o
        noAnche una pianta reagisce agli stimoli esterni...Anche un computer, se proprio vuoi.
      • Pro Eutanasia scrive:
        Re: Commento censurato

        i pazienti in coma reagiscono agli stimoli esterniReagire agli stimoli NON implica avere coscienza degli stessi.
        quindi cari eutanasisti avete ucciso la EnglaroEluana è morta 18 anni fa.Un anno fa è morto il corpo corpo.Ti auguro solo di non trovarti nella situazione di implorare la morte perché neanche la morfina fa più effetto, ma sentirti rispondere dall'integralista di turno che la tua vita non è tua (e chissà di chi è, allora). Vedresti come il dolore ti farebbe cambiare idea molto rapidamente...
        • ninjaverde scrive:
          Re: Commento censurato

          Ti auguro solo di non trovarti nella situazione
          di implorare la morte perché neanche la morfina
          fa più effetto, ma sentirti rispondere
          dall'integralista di turno che la tua vita non è
          tua (e chissà di chi è, allora). Vedresti come il
          dolore ti farebbe cambiare idea molto
          rapidamente...Quoto: ognuno deve essere padrone della proria vita.Nessuno deve poter applicare una medicina crudele su chicchesia a meno di non avere una specifica e cosciente richiesta dalla persona interessata. Lascia vivere e lascia morire. :-o
  • Pro Eutanasia scrive:
    La censura è la tomba della Democrazia
    Censurare i video a favore dell'Eutanasia...Poi, però, nei video contrari all'Eutanasia possono dire quello che vogliono e nessuno li censura!Poveri australiani, trattati come bambini deficienti. Su se stesso, sul proprio corpo e sulla propria mente, l'individuo è sovrano John Stuart Millhttp://www.liberauscita.ithttp://www.exit-italia.ithttp://www.dignitas.ch
  • asdad scrive:
    asdasdas
    dasdasdasd
  • silvio scrive:
    google alleato contro la censura
    la censura cerca di avanzare ovunque con l'autoritarismo, e' chiaro, internet non e' la tv che la controlli "facilmente" dall'alto. google si trova a difenderci ovunque dalla censura per motivi del suo business, e cio che ha fatto in cina diventa sempre piu identificativo del suo "logo". abbiamo quindi degli alleati per interesse, ma mi pare una alleanza che da delle cose, o no? con google gli americani tornano i buoni di una volta (se non stai nei posti sbagliati..), se aggrediscono e' per "i diritti", ma talvolta, come su internet, ci si guadagna tutti.. insomma forse e' una speranza, ma la censura "alla carlona" da paese autoritario non passara' facilmente.
    • OldDog scrive:
      Re: google alleato contro la censura
      - Scritto da: silvio
      la censura cerca di avanzare ovunque con
      l'autoritarismo, e' chiaro, internet non e' la tv
      che la controlli "facilmente" dall'alto.Lo spaventoso non è vedere la censura in azione in posti come Iran e Cina, ma nelle democrazie di lunga data, come la Francia, la Gran Bretagna, e per certi versi gli USA (in alcuni temi, s'intende).
      google si trova a difenderci ovunque dalla
      censura per motivi del suo business, Purtroppo è solo per interesse: per anni hanno accettato di applicare filtri politici al motore di ricerca, pur di accedere alla più popolosa nazione al mondo. Ora che si sono accorti di non avere un futuro radioso (prima o poi la Cina "clonerà" anche loro) si schierano dalla parte dei clienti. :(
      • anonimo scrive:
        Re: google alleato contro la censura
        Non è che lasciare il monopolio a Baidu fosse e sia allettante... Almeno anche se con i filtri (meno di Baidu) c'è l'alternativa.
Chiudi i commenti