Firefox, finalmente i 64-bit

Mozilla rilascia la nuova versione stabile del suo browser, con novità riguardanti il supporto delle versioni a 64-bit di Windows e non solo. Novità sufficienti a rilanciare un browser in calo di popolarità?

Roma – Mozilla ha annunciato la disponibilità di Firefox 43, ultimo aggiornamento del browser open source che coincide con il debutto di una versione a 64-bit del software nel canale delle release “stabili” dedicate agli utenti comuni e al grande pubblico.

La versione stabile di Firefox a 64-bit rappresenta il risultato di un lavoro durato anni, e non è certo la fine dello sviluppo del software visto che, così com’è ora, la release ha un supporto limitato per i plug-in funzionanti sulla versione standard a 32-bit e potrebbe avere incompatibilità con qualche sito Web.

Per contro, i vantaggi connessi all’uso della release a 64-bit dovrebbero includere performance in certi casi superiori, una migliore gestione della memoria e un livello di protezione maggiore da brecce, vulnerabilità di sicurezza e codice malevolo.

Supporto degli OS a 64-bit a parte, fra le altre novità di Firefox 43 si segnala l’integrazione del discusso sistema di firma digitale obbligatoria per le estensioni del browser (con la possibilità ancora presente di disabilitare l’opzione), una nuova block list per la navigazione anonima e bugfix a volontà.

Mozilla continua a portare avanti lo sviluppo di Firefox, ma la situazione del mercato dei browser è sempre più preoccupante per il Panda Rosso: la popolarità del browser FOSS è in declino costante, i piani per il futuro sono pochi e molto confusi e la concorrenza (Chrome, Edge) continua a spingere l’acceleratore sul progresso tecnologico.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • SalvatoreGX scrive:
    Il gatto gira ed i topo sono nascosti
    quando si parla di cose da "Grandi", nessuno ha da argomentare.... Aspettano che esca il prossimo articolo sui cellulari.... Per tirarsi le pietre addosso....Questo indica la qualità degli utenti che commenta su PI.
Chiudi i commenti