Flash inciampa ancora sulla sicurezza

Un utente di Flash 5 ha scoperto una falla che potrebbe trasformare i file SWF in cavalli di Troia. Macromedia è già corsa ai ripari


Web – A poco più di un mese di distanza dalla scoperta del primo virus per Flash, il noto player di Macromedia deve ora fare i conti con una nuova vulnerabilità di sicurezza.

Un utente di Flash 5 che si fa chiamare “Vengy” ha infatti pubblicato un documento dove descrive una funzionalità del player stand-alone che permetterebbe di creare dei filmati in Flash contenenti, al loro interno, script malevoli che un utente può rischiare di salvare sul proprio computer.

Secondo Vengy, Flash 5 supporta un comando ActionScript non documentato, “fscommand:save”, che consente agli sviluppatori Flash di salvare in un file alcune informazioni cronologiche riguardanti un filmato.

Vengy ha dimostrato come sia possibile utilizzare questo comando per creare sul computer dell’utente un programma batch in grado di auto-eseguirsi al riavvio del sistema. Questo funziona esclusivamente con il player stand-alone che Macromedia distribuisce con il suo tool di authoring Flash e dunque, per fortuna, non riguarda i milioni di utenti che hanno installato il plug-in od il controllo ActiveX.

Macromedia ha sollecitamente trovato una soluzione al problema rilasciando una nuova versione del player Flash che non contiene più il comando incriminato. Una mossa simile a quella che lo scorso mese portò l’azienda ad eliminare un altro comando potenzialmente pericoloso, “exec”, sfruttato dal virus SWF/LFM-926.

“Ogni volta che una nuova minaccia viene scoperta – ha commentato sul proprio sito Vengy – rimuovere semplicemente la funzionalità esistente causerà solo il deterioramento del prodotto lungo il tempo (ad esempio, vi prego di ripristinare fscommand “exec”). Qualche volta la “cura” è peggiore del “male””.

Nonostante entrambe le falle di sicurezza di Flash interessino un numero limitato di utenti – in genere, infatti, solo gli sviluppatori utilizzano la versione stand-alone del player – alcuni esperti di sicurezza hanno consigliato agli operatori del Web di tenere alta la guardia e verificare sempre la sicurezza e l’autenticità di ogni file SWF ospitato sui loro siti.

La nuova versione del player Flash è disponibile qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e chi se ne fotte.....
    ho avuto la disgrazia di provare linux! preferisco tenermi il mio adorabile windows 98!
    • Anonimo scrive:
      Re: e chi se ne fotte.....
      - Scritto da: Riccardo
      ho avuto la disgrazia di provare linux!
      preferisco tenermi il mio adorabile windows
      98!A questo post e a tutto il forum di questa notizia si applica bene il titolo di questo post.
    • Anonimo scrive:
      Re: e chi se ne *****.....
      - Scritto da: Riccardo
      ho avuto la disgrazia di provare linux!
      preferisco tenermi il mio adorabile windows
      98!Capisco: non potevi usare CTRL-ALT-DEL e allora ti sentivi perso.. O ti annoiavi senza il brivido dell'eseguire binari exe di provenienza sconosciuta.. o ti mancava quel bel blu di certe schermate! :)ps. Scusa la censura nel titolo!!
      • Anonimo scrive:
        Re: e chi se ne *****.....
        - Scritto da: S.L.
        - Scritto da: Riccardo

        ho avuto la disgrazia di provare linux!

        preferisco tenermi il mio adorabile
        windows

        98!

        Capisco: non potevi usare CTRL-ALT-DEL e
        allora ti sentivi perso.. O ti annoiavi
        senza il brivido dell'eseguire binari exe di
        provenienza sconosciuta.. a perche tu tutti i progr. che usi in linlurid li controlli e li analizzi in ogni linea di codice prima di fare make.ma fammi il piacere di andare a fare in c...o ti mancava quel
        bel blu di certe schermate! :)no a me non mancano gli swap impazziti di linuxlurid o i kernel panic, oppure i programmi che non compilano perche la schifezza di so che adori a ormai uno sviluppo impazzito e ogni distribuzione include le librerie che più gli aggrada.

        ps. Scusa la censura nel titolo!!non mi scuso per nessuna censura e ti rimando a farew in .....
        • Anonimo scrive:
          Re: e chi se ne *****.....
          - Scritto da: microtost


          - Scritto da: S.L.

          - Scritto da: Riccardo


          ho avuto la disgrazia di provare linux!


          preferisco tenermi il mio adorabile

          windows


          98!



          Capisco: non potevi usare CTRL-ALT-DEL e

          allora ti sentivi perso.. O ti annoiavi

          senza il brivido dell'eseguire binari exe
          di

          provenienza sconosciuta..

          a perche tu tutti i progr. che usi in
          linlurid li controlli e li analizzi in ogni
          linea di codice prima di fare make.

          ma fammi il piacere di andare a fare in c...

          o ti mancava quel

          bel blu di certe schermate! :)

          no a me non mancano gli swap impazziti di
          linuxlurid o i kernel panic, oppure i
          programmi che non compilano perche la
          schifezza di so che adori a ormai uno
          sviluppo impazzito e ogni distribuzione
          include le librerie che più gli aggrada.



          ps. Scusa la censura nel titolo!!


          non mi scuso per nessuna censura e ti
          rimando a farew in .....relax please......relax.che ne diresti di qualche giorno di vacanza?cne ne so: Seichelles, Caraibi, Marbella, Cesenatico, Redmond......relax please...... relax.
          • Anonimo scrive:
            Re: e chi se ne *****.....
            me calmo ma quando si scrive che il sw open e meglio perchè c'è il codice sorgente mi giranoi cocomeri a mille, perchè so che chi dice queste fesserie non a mai visto una linea di codice c nella sua vita, e pretende di avere la verita rivelata nelle mani.
          • Anonimo scrive:
            Re: e chi se ne *****.....
            - Scritto da: ccicibubu
            me calmo ma quando si scrive che il sw open
            e meglio perchè c'è il codice sorgente mi
            girano
            i cocomeri a mille, perchè so che chi dice
            queste fesserie non a mai visto una linea di
            codice c nella sua vita, e pretende di avere
            la verita rivelata nelle mani.ecchessaramai....tutti pensano di avere la "loro" verità nelle mani....tolleranza..suvvia!
  • Anonimo scrive:
    Re: tutto giusto ma...

    non hanno finito di sistemare i bachi di
    office97 che in pochissimo tempo e' arrivato
    office2000 e poi officexp, e se io mi trovo
    bene con il 97 e avessi bisogno di tre o
    quattro nuove licenze? niente da fare!
    c'e' xp!

    allora il caos dov'e'?Non e` caos e` premeditazione, se chiudono tutti i bachi di un programma allora chi compra quello nuovo(bacato)? Almeno uno aspetta che anche in quello vengano corretti i bachi, invece cosi` uno compra quello nuovo con la speranza che funzioni meglio, e con xp ti costringono pure a cambiare il sistema!
  • Anonimo scrive:
    CVS
    Se non sono completamente fuso, credo che il kernel non sia gestito con il CVS (Current Versioning System o giu` di li`). Molti progetti lo usano con profitto e permette a molti sviluppatori di gestire lo stesso progetto (non chiedetemi come!! :). Mi pare che qualcuno avesse proposto di usarlo anche per il caro nocciolo.. In effetti finora Torvarlds e Cox sono riusciti a gestire benino il tutto, ma quanto reggeranno? E anche se incaricano altri della "guida", perche` deve essere sempre uno e uno solo che decide cosa mettere e cosa no? Comunque non mi preoccupo, la comunita` Open Source ha fatto cose straordinarie, e prima o poi questi piccoli problemi saranno un ricordo!Saluti!
  • Anonimo scrive:
    per fortuna che c'e' *BSD
    dove l'ordine regna (quasi) sovrano :)T
  • Anonimo scrive:
    [OT] Ignore list
    asdf.addToIgnoreList();
  • Anonimo scrive:
    La parola fine.
    Nell'anno in cui MS concentra tutti gli sforzi per elimanare la versione "giocattolo" dei propri sistemi operativi, unificandone di fatto lo sviluppo, ecco che linux ormai allo sbando, tenta di suicidarsi definitivamente.Che io sappia tutte le societa' di software puntano a ridurre la complessita' se non altro per abbattere i costi (non solo economici ma anche in termini di tempo), per fornire unicita' di look&feel e per non creare una babele incontrollabile.Gia' vedo all'orizzonte il RHkernel2003 fare concorrenza al Debian2.7-pre-alpha.Linux is dead.
    • Anonimo scrive:
      Re: La parola fine.
      - Scritto da: asdf
      Linux is dead.I problemi che hai elencato vanno ben oltre Linux e coinvolgono un buon numero di altri software.Il tuo troll-fu e' debole.
      • Anonimo scrive:
        Re: La parola fine.
        - Scritto da: Pogoboy
        - Scritto da: asdf


        Linux is dead.

        I problemi che hai elencato vanno ben oltre
        Linux e coinvolgono un buon numero di altri
        software.

        Il tuo troll-fu e' debole.Il fatto non sapersi confrontare con le altrui opinioni e di classificare tutti quelli che la pensano diversamente da voi stessi (squallida minoranza) "troll" e' veramente patetico.Ti ricordo che qui si parlava di linux e non di altri software e che io ho postato in perfetta sintonia col topic, affermazioni IMHO valide, contrariamente a te che assilli con i tuoi deliri di onnipotenza.ciao, get a life.
        • Anonimo scrive:
          Re: La parola fine.
          - Scritto da: asdf
          Ti ricordo che qui si parlava di linux e non
          di altri software e che io ho postato inChe c'entra Linux con X11 e le GUI?
          perfetta sintonia col topic, affermazioni
          IMHO valide, contrariamente a te che assilli
          con i tuoi deliri di onnipotenza.Ti do' ragione cosi' stai buono.
    • Anonimo scrive:
      Ma allora lo fai apposta!
      ;o)- Scritto da: asdf
      Nell'anno in cui MS concentra tutti gli
      sforzi per elimanare la versione
      "giocattolo" dei propri sistemi operativi,
      unificandone di fatto lo sviluppo, ecco che
      linux ormai allo sbando, tenta di suicidarsi
      definitivamente.E secondo te perché ultimamente (diciamo da Win2k in poi) MSFT ha deciso di puntare sulla qualità e sulla sicurezza del SW? Io sono CONVINTO che sia per merito di Linux e dell'Open Source in genere. Adesso tutti sanno che non è necessario riavviare per installare un programma o un driver della stampante. Tutti sanno che *si può* scrivere codice sicuro e ragionevolmente bug-free.Secondo me, devi (dobbiamo) ringraziare Linux e l'Open Source perché ha costretto (concorrenza anyone?) MSFT a produrre SW di qualità (non mi dire che NT4 lo era, per favore...).
      Linux is dead.Sarebbe un problema anche tuo, se fosse vero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma allora lo fai apposta!
        - Scritto da: A.C.
        ;o)

        - Scritto da: asdf

        Nell'anno in cui MS concentra tutti gli

        sforzi per elimanare la versione

        "giocattolo" dei propri sistemi operativi,

        unificandone di fatto lo sviluppo, ecco
        che

        linux ormai allo sbando, tenta di
        suicidarsi

        definitivamente.

        E secondo te perché ultimamente (diciamo da
        Win2k in poi) MSFT ha deciso di puntare
        sulla qualità e sulla sicurezza del SW? Io
        sono CONVINTO che sia per merito di Linux e
        dell'Open Source in genere.Verissimo, e' stata una spina nel fianco piu' che benefica per il consumatore. E lo e' ancora, molto appuntita, sul lato server.
        sanno che non è necessario riavviare per
        installare un programma o un driver della
        stampante. Tutti sanno che *si può* scrivere
        codice sicuro e ragionevolmente bug-free.Beh anche con wxp i riavvii ormai sono scarsi.
        Secondo me, devi (dobbiamo) ringraziare
        Linux e l'Open Source perché ha costretto
        (concorrenza anyone?) MSFT a produrre SW di
        qualità (non mi dire che NT4 lo era, per
        favore...).Beh NT4 non e' male. L'ho usato per 2 anni di seguito, senza problemi.


        Linux is dead.

        Sarebbe un problema anche tuo, se fosse vero.Non e' certo, anzi. Ma forse qualcosa nel suo sviluppo andrebbe rivisto.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma allora lo fai apposta!
          - Scritto da: Sarge
          Beh anche con wxp i riavvii ormai sono
          scarsi.Infatti ho detto "da Win2k in poi" (nonostante mi siano stae riferite esperienze disastrose con XP...)
          Beh NT4 non e' male. L'ho usato per 2 anni
          di seguito, senza problemi.Se lo mantenevi aggiornato e convivevi con le sue idiosincrasie, non aveva probelmi, ma confrontato con un sistema UNIX... BRRR!


          Linux is dead.

          Sarebbe un problema anche tuo, se fosse

          vero.
          Non e' certo, anzi. Ma forse qualcosa nel
          suo sviluppo andrebbe rivisto.Io ne sono sicuro al 100%: se Linux sparisse domani, MSFT smetterebbe di preoccuparsi di qualità del SW e tornerebbe ad occuparsi solo di marketing.Per inciso: GNU/Linux non è perfetto, di problemi ne ha e non solo nel modo in cui viene sviluppato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma allora lo fai apposta!
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Sarge

            Beh anche con wxp i riavvii ormai sono

            scarsi.

            Infatti ho detto "da Win2k in poi"
            (nonostante mi siano stae riferite
            esperienze disastrose con XP...)Leggo qualcosa nei newsgroups appositi, ma non sento problemi mostruosi. Spesso sono causati da HW non ancora supportato, e i driver quelli si'... farebbero crashare eccome.


            Beh NT4 non e' male. L'ho usato per 2 anni

            di seguito, senza problemi.

            Se lo mantenevi aggiornato e convivevi con
            le sue idiosincrasie, non aveva probelmi, ma
            confrontato con un sistema UNIX... BRRR!Ovvio, sempre mantenuto aggiornato. Dal SP4 in poi comunque era un bel SO.

            Non e' certo, anzi. Ma forse qualcosa nel

            suo sviluppo andrebbe rivisto.

            Io ne sono sicuro al 100%: se Linux sparisse
            domani, MSFT smetterebbe di preoccuparsi di
            qualità del SW e tornerebbe ad occuparsi
            solo di marketing.Ok, vedo che siamo d'accordo su questo.

            Per inciso: GNU/Linux non è perfetto, di
            problemi ne ha e non solo nel modo in cui
            viene sviluppato.Tendenzialmente un rischi che vedo per Linux e' che le varie distro inizino a sviluppare drivers /aggiunte per conto loro, incompatibili (cosa che peraltro succede gia'), trasformando linux in RedHatLinux, DebianLinux, SuseLinux... ecc. Secondo me e' un problema, anche se altri non la pensano cosi'.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: La parola fine.
      - Scritto da: asdf
      Nell'anno in cui MS concentra tutti gli
      sforzi per elimanare la versione
      "giocattolo" dei propri sistemi operativi,
      unificandone di fatto lo sviluppo, ecco che
      linux ormai allo sbando, tenta di suicidarsi
      definitivamente.

      Che io sappia tutte le societa' di software
      puntano a ridurre la complessita' se non
      altro per abbattere i costi (non solo
      economici ma anche in termini di tempo), per
      fornire unicita' di look&feel e per non
      creare una babele incontrollabile.

      Gia' vedo all'orizzonte il RHkernel2003 fare
      concorrenza al Debian2.7-pre-alpha.

      Linux is dead.
      your brain too
  • Anonimo scrive:
    Vittimismo allo stato puro.
    Piuttosto che piangere immaginandosi nemici che non esistono sarebbe più interessante sviluppare procedure snelle e rapide per intergrare le nuove proposte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vittimismo allo stato puro.
      - Scritto da: Mau

      Piuttosto che piangere immaginandosi nemici
      che non esistono sarebbe più interessante
      sviluppare procedure snelle e rapide per
      intergrare le nuove proposte.Ellittico.
  • Anonimo scrive:
    Quelli che non capiscono...
    Gli utenti dei sistemi operativi proprietari, cosi' abituati a trovarsi la pappa pronta ed a mangiarla qualsiasi mer.a si trovino nel piatto, non si rendono conto che queste discussioni che scoppiano sporadicamente nel mondo opensource sono assolutamente normali.Il loro zio Bill o chi per esso si e' sparato sicuramente discussioni ben peggiori, ma essendo tutto rimasto all'interno della ditta nessuno utente ne ha mai sentito parlare, aquisendo un falso senso di sicurezza tipico di chi non sa cosa accade dietro ma vede solo l'immagine che vuole essere mostrata.Solo chi non ha mai lavorato nella programmazione, ne' ha mai seguito un newsgrup puo' pensare che questo sia un problema, anzi di solito queste cose si trasformano in un miglioramento per tutti. Queste discussioni sono la normalita' visto il metodo di sviluppo "distribuito" tipico dell'opensource, e solo un utonto che non ha mai scritto una riga di codice in vita sua puo' pensare che questo e' un brutto segno per linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli che non capiscono...

      Gli utenti dei sistemi operativi
      proprietari, cosi' abituati a trovarsi la
      pappa pronta ed a mangiarla qualsiasi mer.a
      si trovino nel piatto, non si rendono conto
      che queste discussioni che scoppiano
      sporadicamente nel mondo opensource sono
      assolutamente normali.

      Il loro zio Bill o chi per esso si e'
      sparato sicuramente discussioni ben
      peggiori, ma essendo tutto rimasto
      all'interno della ditta nessuno utente ne ha
      mai sentito parlare, aquisendo un falso
      senso di sicurezza tipico di chi non sa cosa
      accade dietro ma vede solo l'immagine che
      vuole essere mostrata.

      Solo chi non ha mai lavorato nella
      programmazione, ne' ha mai seguito un
      newsgrup puo' pensare che questo sia un
      problema, anzi di solito queste cose si
      trasformano in un miglioramento per tutti.
      Queste discussioni sono la normalita' visto
      il metodo di sviluppo "distribuito" tipico
      dell'opensource, e solo un utonto che non ha
      mai scritto una riga di codice in vita sua
      puo' pensare che questo e' un brutto segno
      per linux.ci sono patch che hanno atesso piu' di un annoprima di essere incluse da torvalds...ce ne sono altre che sono state ignorate!alcuni sviluppatori hanno creato degli script che mailavano a intervalli regolari la patch a torvalds, visto che questi non si preoccupava neanche di rispondergli...patch che tra l'altro erano state richieste proprio dai maintaner...questo fa bene a linux?non credo...leggiti l'articolo di qualche tempo fa su slashdotdal titolo (se non mi sbaglio) "does linus scale?"riferito proprio al fatto che la comunita' comincia a nutrire forti dubbi sul modello che linus torvalds ha praticamente imposto per lo sviluppo.Forse la soluzione non sara' CVS, ma una cosa un po' meno gerarchica rispetto a quella attuale.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli che non capiscono...
        - Scritto da: maks
        ci sono patch che hanno atesso piu' di un
        anno
        prima di essere incluse da torvalds...
        ce ne sono altre che sono state ignorate!
        alcuni sviluppatori hanno creato degli
        script che mailavano a intervalli regolari
        la patch a torvalds, visto che questi non si
        preoccupava neanche di rispondergli...
        patch che tra l'altro erano state richieste
        proprio dai maintaner...
        questo fa bene a linux?
        non credo...
        leggiti l'articolo di qualche tempo fa su
        slashdot
        dal titolo (se non mi sbaglio) "does linus
        scale?"
        riferito proprio al fatto che la comunita'
        comincia a nutrire forti dubbi sul modello
        che linus torvalds ha praticamente imposto
        per lo sviluppo.Non dico di no, ma mi sembra che i windowari qui l'han fatta troppo tragica, calcolando che non sanno neanche di che stavano parlando.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli che non capiscono...
      - Scritto da: GrayLord
      solo un utonto che non ha
      mai scritto una riga di codice in vita sua
      puo' pensare che questo e' un brutto segno
      per linux.Sarebbe interessante vedere che faccia faresti se il tecnico della televisione ti chiamasse "utonto" perche' non la sai riparare, o il meccanico ti desse del demente perche' non riesci a montarti il motore nuovo.Stesso discorso sul fatto che il meccanico capisca quali sono i problemi della fiat.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli che non capiscono...
        - Scritto da: asdf

        Sarebbe interessante vedere che faccia
        faresti se il tecnico della televisione ti
        chiamasse "utonto" perche' non la sai
        riparare, o il meccanico ti desse del
        demente perche' non riesci a montarti il
        motore nuovo.Esistono diversi gradi.L'utonto è quello che della _propria_ macchina non sa nemmeno controllare l'olio. O dove si trovi la ruota di scorta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quelli che non capiscono...
          - Scritto da: SiN


          - Scritto da: asdf




          Sarebbe interessante vedere che faccia

          faresti se il tecnico della televisione ti

          chiamasse "utonto" perche' non la sai

          riparare, o il meccanico ti desse del

          demente perche' non riesci a montarti il

          motore nuovo.

          Esistono diversi gradi.

          L'utonto è quello che della _propria_
          macchina non sa nemmeno controllare l'olio.
          O dove si trovi la ruota di scorta.
          Trovami un utente windows che non sa usare il mouse.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli che non capiscono...
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: SiN





            - Scritto da: asdf







            Sarebbe interessante vedere che faccia


            faresti se il tecnico della
            televisione ti


            chiamasse "utonto" perche' non la sai


            riparare, o il meccanico ti desse del


            demente perche' non riesci a montarti
            il


            motore nuovo.



            Esistono diversi gradi.



            L'utonto è quello che della _propria_

            macchina non sa nemmeno controllare
            l'olio.

            O dove si trovi la ruota di scorta.



            Trovami un utente windows che non sa usare
            il mouse.
            l'altro giorno uno mi ha telefonato perchè il suo schermo era nero e i led sulla tastiera erano spenti. gli ho chiesto se avesse acceso il computer e lui mi ha detto 'ehh, no, hai ragione!'Purtroppo nella mia ditta non è tra i peggiori...PS vi giuro sul mio onore che è vero!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli che non capiscono...
            - Scritto da: tauromachia

            l'altro giorno uno mi ha telefonato perchè
            il suo schermo era nero e i led sulla
            tastiera erano spenti. gli ho chiesto se
            avesse acceso il computer e lui mi ha detto
            'ehh, no, hai ragione!'
            Purtroppo nella mia ditta non è tra i
            peggiori...
            PS vi giuro sul mio onore che è vero!!!Già... me l'ha detto anche mio cuGGino...
        • Anonimo scrive:
          Re: Quelli che non capiscono...
          - Scritto da: SiN


          - Scritto da: asdf




          Sarebbe interessante vedere che faccia

          faresti se il tecnico della televisione ti

          chiamasse "utonto" perche' non la sai

          riparare, o il meccanico ti desse del

          demente perche' non riesci a montarti il

          motore nuovo.

          Esistono diversi gradi.

          L'utonto è quello che della _propria_
          macchina non sa nemmeno controllare l'olio.
          O dove si trovi la ruota di scorta.
          credo allora che Giovanni Agnelli sia un utonto.Lui non ha mai cambiato una ruota in vita sua, ma se ne intende benissimo dei problemi dell'automobile, soprattuto dei problemi del mercato dell'automobile.Uno sviuppatore di solito e' un pessimo politicoe un ancor piu' pessimo responsabile di risorse umane.Linus e' stato un ottimo programmatore, come politico e manager... beh.. i risultati li vedono tutti.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Quelli che non capiscono...
            - Scritto da: maks


            - Scritto da: SiN





            - Scritto da: asdf







            Sarebbe interessante vedere che faccia


            faresti se il tecnico della
            televisione ti


            chiamasse "utonto" perche' non la sai


            riparare, o il meccanico ti desse del


            demente perche' non riesci a montarti
            il


            motore nuovo.



            Esistono diversi gradi.



            L'utonto è quello che della _propria_

            macchina non sa nemmeno controllare
            l'olio.

            O dove si trovi la ruota di scorta.



            credo allora che Giovanni Agnelli sia un
            utonto.
            Lui non ha mai cambiato una ruota in vita
            sua, ma se ne intende benissimo dei problemi
            dell'automobile, soprattuto dei problemi del
            mercato dell'automobile.infatti l'unico modo che l'anziano damerino ha trovato per risolvere i problemi della FIAT è stato vendere tutto a General motors... bel paragone...

            Uno sviuppatore di solito e' un pessimo
            politico
            e un ancor piu' pessimo responsabile di
            risorse umane.
            Linus e' stato un ottimo programmatore, come
            politico e manager... beh.. i risultati li
            vedono tutti. stavolta invece hai ragione
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli che non capiscono...
        - Scritto da: asdf
        - Scritto da: GrayLord

        solo un utonto che non ha

        mai scritto una riga di codice in vita sua

        puo' pensare che questo e' un brutto segno

        per linux.

        Sarebbe interessante vedere che faccia
        faresti se il tecnico della televisione ti
        chiamasse "utonto" perche' non la sai
        riparare, o il meccanico ti desse del
        demente perche' non riesci a montarti il
        motore nuovo.

        Stesso discorso sul fatto che il meccanico
        capisca quali sono i problemi della fiat.Vedi io non vado dal mio meccanico a sostenere che la mia 500 e' piu bella della sua ferrari e va in salita meglio della daewoo 4x4
      • Anonimo scrive:
        Re: Quelli che non capiscono...
        - Scritto da: asdf


        - Scritto da: GrayLord

        solo un utonto che non ha

        mai scritto una riga di codice in vita sua

        puo' pensare che questo e' un brutto segno

        per linux.

        Sarebbe interessante vedere che faccia
        faresti se il tecnico della televisione ti
        chiamasse "utonto" perche' non la sai
        riparare, o il meccanico ti desse del
        demente perche' non riesci a montarti il
        motore nuovo.

        Stesso discorso sul fatto che il meccanico
        capisca quali sono i problemi della fiat.


        avrebbe perfettamente ragione a chiamarmi utonto.In realtà è un bene essere chiamati così, perchè l'alternativa è il sorrisetto ipocrita e la maggiorazione in fattura
    • Anonimo scrive:
      Re: Quelli che non capiscono...
      - Scritto da: GrayLord
      Solo chi non ha mai lavorato nella
      programmazione, ne' ha mai seguito un
      newsgrup puo' pensare che questo sia un
      problema, anzi di solito queste cose si
      trasformano in un miglioramento per tutti.
      Queste discussioni sono la normalita' visto
      il metodo di sviluppo "distribuito" tipico
      dell'opensource, e solo un utonto che non ha
      mai scritto una riga di codice in vita sua
      puo' pensare che questo e' un brutto segno
      per linux.E secondo te chi non ha mai lavorato nella programmazione sarebbe un "utonto"?Non credi che ci siano persone che pur non avendo mai scritto una riga di programma sono più utili alla società di un programmatore o di un maniaco di linux?
  • Anonimo scrive:
    IBM
    Più del disordine, io sono preoccupato dell'entrata di IBM nel mondo Linux. Alla IBM hanno una vasta eperienza in fatto di affossamento di ottimi progetti, vedi OS/2.Meditate gente.
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM
      - Scritto da: pippero
      Alla IBM hanno una vasta eperienza in fatto di
      affossamento di ottimi progetti, vedi OS/2.OS/2 e' stato "ucciso" da IBM dietro ricatto finanziario della Microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM
        - Scritto da: Giambo


        - Scritto da: pippero

        Alla IBM hanno una vasta eperienza in
        fatto di

        affossamento di ottimi progetti, vedi
        OS/2.

        OS/2 e' stato "ucciso" da IBM dietro ricatto
        finanziario della Microsoft.OS/2 è stato ucciso da IBM per due motivi:1) era una chiavica oltre che un bordello; 2) costava troppo mantenerne attivo il team di sviluppo dato che quello di Linux è gratis;
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM
          - Scritto da: Mario Rossi


          OS/2 è stato ucciso da IBM per due motivi:
          1) era una chiavica oltre che un bordello;
          2) costava troppo mantenerne attivo il team
          di sviluppo dato che quello di Linux è
          gratis;http://www-4.ibm.com/software/os/warp/Non mi sembra cosi' cadavere.Saluti.
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM
          os 2 era una chiavica? a parte il fatto che da ancora qualche flebile segno di vita, ricordati che è il progetto da cui è nato NT (e quindi 2000 e XP si basano sulle sue fondamenta per larga parte, quella buona perlomeno) è un OS stabile ed era estremamente avanti per l'epoca in cui è nato e per la sua fascia di prezzo.- Scritto da: Mario Rossi


          - Scritto da: Giambo





          - Scritto da: pippero


          Alla IBM hanno una vasta eperienza in

          fatto di


          affossamento di ottimi progetti, vedi

          OS/2.



          OS/2 e' stato "ucciso" da IBM dietro
          ricatto

          finanziario della Microsoft.

          OS/2 è stato ucciso da IBM per due motivi:
          1) era una chiavica oltre che un bordello;
          2) costava troppo mantenerne attivo il team
          di sviluppo dato che quello di Linux è
          gratis;
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM
          - Scritto da: Mario Rossi
          OS/2 è stato ucciso da IBM per due motivi:
          1) era una chiavica oltre che un bordello;
          2) costava troppo mantenerne attivo il team
          di sviluppo dato che quello di Linux è
          gratis;Noto che non conosci ne OS/2 ne la sua storia, per quanto la 2° spiegazione sia parzialmente vera. OS/2 E' un S.O. molto ben progettato, e' diventato Multitasking (quello preempitive)e multithreading quando ancora M$ produceva solo Win3.11; ha una GUI che Linux ancora si sogna (per efficenza, funzionalita' e leggerezza).Linux c'entra ben poco visto che il progetto OS/2 e' stato quasi abbandonato (ma non e' mai morto) ben prima che IBM cominciasse ad apprezzare il "Pinguino"
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM
      - Scritto da: pippero
      Più del disordine, io sono preoccupato
      dell'entrata di IBM nel mondo Linux. Alla
      IBM hanno una vasta eperienza in fatto di
      affossamento di ottimi progetti, vedi OS/2.
      Meditate gente.IBM potra' usare Linux, o eventualmente smettere di usarlo, ma non potra' affossarlo, perche' Linux(1) e' Open Source(2) non appartiene ad IBM
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM
      Beh, in verita' ci sono anche esperienze positive: ad esempio AIX e' uno dei migliori Unix sul mercato (il 5.1 e' spettacolare...)
  • Anonimo scrive:
    Disordine controllato?
    Pura e semplice disorganizzazione, aggravata dalla pigrizia. Pigrizia di chi gestisce il software, pigrizia di chi assiste allo scempio e tace, o parla sottovoce per non infastidire la grande "comunita'" (ovvero, il branco).Il semplice fatto e' che quando c'e' una _sola_ persona, con un ego grande quanto un palazzo, che decide per tutti, prima o poi qualcuno si rompe le palle e fa un bel fork. Ovvio che poi si leggano i consueti scazzi sulle mailing list del kernel e tutti si preoccupino. Il problema non sono i fork, ma la gestione miope ed incosciente dei sorgenti. Non mi si racconti la favola dei "maintainer" dei "subsystem", visto che alla fine devono tutti aspettare in coda la "benedizione" (?) di Linus. Non credo (e spero!) che nessuno sia piu' disposto a bersi la frescaccia che il kernel "ufficiale" e' una "reference implementation" da cui derivare i 400 kernel delle 400 distribuzioni.Quando gli "scazzi politici" costituiscono la meta' delle news sugli sviluppi del kernel forse c'e' da cominciare a preoccuparsi un attimo. Oggi, lotta per la VM. Ieri, che fine hanno fatto i sorgenti per PPC? In un repository separato! Il giorno prima, perche' il codice ISDN non e' stato incluso nella release? Il patch era troppo grande e "a Linus non piaceva". E allora?E via discorrendo.E' triste il fatto che dopo 10 anni si cominci, forse, a parlare di gestione dei sorgenti, e che questo banale accorgimento venga spacciato come innovazione.E' ancora piu' triste il fatto che il tanto osannato Bitkeeper abbia, per quanto ne so, un solo committer (e allora a che serve? a fare aspettare il doppio del tempo mentre Linus legge il manuale per fare un commit?)E' inutile che questo venga giustificato con le solite fiabe "ma lui e' Linus", perche' i casi sono due: o Linux e' l'OS "supportato dai server IBM" o e' il giocattolone di un ragazzotto che lo vuole gestire come se fosse il suo giardinetto.La cieca idolatria, per Linus nel caso di Linux o per Stallman nel caso della FSF, porta semplicemente a queste situazioni ridicole e grottesche (kernel, fork, gnome contro kde, software proprietario nella newsletter gnome, eccetera). Se ci fate caso, tutti gli altri progetti opensource che non sono infestati da divi e idoli di varia natura non hanno lo stesso tipo di rogne cosi' insistenti: chi si ricorda l'ultimo scazzo politico fra gli sviluppatori di Apache, Postgres, PHP? Forse sono meno importanti, o meno "free software"?Una notiziola: lo sviluppo Open Source NON è caratterizzato dal "caos": lo sono i progetti gestiti con leggerezza o, se preferite, sciatteria. Quella delle mutazioni delle strutture biologiche e' una frescaccia che si e' inventato Linus per giustificare la decennale pigrizia nel gestire un progetto come fa tutto il resto del mondo civilizzato (non mi viene infatti in mente nessun altro progetto che non utilizzi una gestione decente della codebase, da postgresql ad apache fino ad openoffice alle librerie scritte in java da mia nonna in carriola).Per offrire una nota conclusiva di speranza, e' comunque rassicurante sapere che l'Open Source e i suoi ottimi prodotti non hanno certo bisogno di Linux per funzionare.Qualcuno sicuramente non manchera' di far notare che le mille distribuzioni di Linux sono "competition", ma forse confonde la "competizione" con il semplice caos. Scegliere fra 400 versioni di Linux non e' una "scelta", e' arrancare alla ricerca della distribuzione messa meno peggio cercando la distribuzione che fa almeno 4 cose quando te ne servono 6, e devi sciropparti howto di dubbia qualita' perche' a quanto pare le manpage non sono piu' di casa, o forse la documentazione anche c'e' ma magari qualche genio ha deciso di metterla in formato "info" piuttosto che nella comune manpage. O magari se sei fortunato scopri che esiste un howto in polacco che si riferisce a una distribuzione diametralmente opposta a quella che stai usando e se ti va bene riesci piu' o meno a cogliere il senso (documentazione "impressionista"?)La "competition" avviene fra OS _realmente_ _diversi_ ma _compatibili_ a livello di applicativi, non sbattendo la stessa manciata di roba su un CD e mettendo le icone diverse nel software di installazione (ebbene si', l'apache di redhat e' come quello di mandrake, cambiano solo i pupazzi e le vuote promesse di "assistenza").(si', lo so che windows e' un cesso e m$ e' un monopolio, ve lo lascio insieme a Linux e al resto della fuffa).
    • Anonimo scrive:
      Re: Disordine controllato?
      - Scritto da: Pogoboy
      Pura e semplice disorganizzazione, aggravata
      dalla pigrizia. Pigrizia di chi gestisce il
      software, pigrizia di chi assiste allo
      scempio e tace, o parla sottovoce per non
      infastidire la grande "comunita'" (ovvero,
      il branco).Sulla disorganizzazione sono d'accordo, sulla pigrizia assolutamente no. Non credo proprio che chi si e' impegnato duramente in questi anni con passione e dedizione, e mi riferisco a tutti in generale, portando avanti un progetto importante e sofisticato come GNU/Linux possa essere tacciato di indolenza e rilassatezza.
      Il semplice fatto e' che quando c'e' una
      _sola_ persona, con un ego grande quanto un
      palazzo, che decide per tutti, prima o poi
      qualcuno si rompe le palle e fa un bel fork.Premesso che non conosco Linus e che quindi non sono in grado di misurarne le dimensioni dell'ego, non mi sembra che ci siano stati fork, reali o presunti.
      Ovvio che poi si leggano i consueti scazzi
      sulle mailing list del kernel e tutti si
      preoccupino. Il problema non sono i fork, ma
      la gestione miope ed incosciente dei
      sorgenti. Non mi si racconti la favola dei
      "maintainer" dei "subsystem", visto che alla
      fine devono tutti aspettare in coda la
      "benedizione" (?) di Linus. Non credo (e
      spero!) che nessuno sia piu' disposto a
      bersi la frescaccia che il kernel
      "ufficiale" e' una "reference
      implementation" da cui derivare i 400 kernel
      delle 400 distribuzioni.Piu' che miope ed incosciente, la gestione dei sorgenti la definirei ormai inadeguata alle dimensioni del progetto. C'e' una giustificazione "storica" di questo atteggiamento, che pero' ha dimostrato infine tutti i suoi limiti. Ed infatti si sta cambiando, magari con lentezza ed esitazione, ma penso che presto si andra' in una direzione piu' logica ed auspicabile.
      Quando gli "scazzi politici" costituiscono
      la meta' delle news sugli sviluppi del
      kernel forse c'e' da cominciare a
      preoccuparsi un attimo. Oggi, lotta per la
      VM.Non c'e' proprio nulla di politico nella diatriba tra le due VM, che anzi era esclusivamente su base tecnica.
      E' triste il fatto che dopo 10 anni si
      cominci, forse, a parlare di gestione dei
      sorgenti, e che questo banale accorgimento
      venga spacciato come innovazione.Dieci anni e' un tempo non veritiero: Linux in effetti muoveva i suoi primi passi piu' di dieci anni fa, ma era semplicemente l'idea di un giovane studente appassionato di informatica; era ad uno stato primitivo, se non embrionale, ovvio che quindi . Successivamente si e' via via sviluppato e cresciuto, sino ad arrivare ad oggi, dove effettivamente la vecchia gestione si e' dimostrata inadeguata e penalizzante. Non bisogna pero' ignorare o disconoscere tutto il lungo cammino che si e' compiuto fino ad oggi, in cui GNU/Linux ha dimostrato di essere valido, efficiente, innovativo e sempre piu' vicino alle esigenze degli utenti piu' disparati.
      E' inutile che questo venga giustificato con
      le solite fiabe "ma lui e' Linus", perche' i
      casi sono due: o Linux e' l'OS "supportato
      dai server IBM" o e' il giocattolone di un
      ragazzotto che lo vuole gestire come se
      fosse il suo giardinetto.Sino ad oggi e' stato un po' il giocattolone di Linus (e comunque un gran bel giocattolo), ma molte cose stanno cambiando e tutti se ne sono resi conto o se ne stanno rendendo conto.
      La cieca idolatria, per Linus nel caso di
      Linux o per Stallman nel caso della FSF,
      porta semplicemente a queste situazioni
      ridicole e grottesche (kernel, fork, gnome
      contro kde, software proprietario nella
      newsletter gnome, eccetera).Non mi sembra che Stallman sia oggetto di venerazione da parte di molti, pur essendo la spina dorsale del progetto GNU/Linux, avendo assunto spesso posizioni scomode ed estreme (che generalmente condivido).
      Una notiziola: lo sviluppo Open Source NON è
      caratterizzato dal "caos": lo sono i
      progetti gestiti con leggerezza o, se
      preferite, sciatteria. Quindi un sistema operativo come GNU/Linux (che accusi di trascuratezza o superficialita'), secondo te, si e' sviluppato nel caos, in un brodo primordiale di variabili aleatorie ed eventi fortunosi e al tempo stesso improbabili. Che fortuna che e' uscito fuori Linux cosi' come lo consciamo oggi, pensa se ne fosse scaturito Deer Hunter, o una collezione di driver per mouse?!
      Per offrire una nota conclusiva di speranza,
      e' comunque rassicurante sapere che l'Open
      Source e i suoi ottimi prodotti non hanno
      certo bisogno di Linux per funzionare.Che quindi sembri giudicare un pessimo prodotto.
      Qualcuno sicuramente non manchera' di far
      notare che le mille distribuzioni di Linux
      sono "competition", ma forse confonde la
      "competizione" con il semplice caos.
      Scegliere fra 400 versioni di Linux non e'
      una "scelta", e' arrancare alla ricerca
      della distribuzione messa meno peggio
      cercando la distribuzione che fa almeno 4
      cose quando te ne servono 6Scusa ma a un certo livello di sofisticazione la distribuzione perfettamente rispondente alle tue esigenze te la fai da solo, o paghi qualcuno per fartela.
      La "competition" avviene fra OS _realmente_
      _diversi_ ma _compatibili_ a livello di
      applicativi, non sbattendo la stessa
      manciata di roba su un CD e mettendo le
      icone diverse nel software di installazione
      (ebbene si', l'apache di redhat e' come
      quello di mandrake, cambiano solo i pupazzi
      e le vuote promesse di "assistenza").La tua ultima considerazione sull'assistenza da parte di Redhat o Mandrake e' puramente gratuita e in mala fede.
      • Anonimo scrive:
        Re: Disordine controllato?
        - Scritto da: Giggio
        un progettone come Linux... e se parli cosi`
        mi sa tanto che tu ti scrittura e manutenzione
        di software ne sai ben poco...Se ti fa piacere crederlo possiamo fare finta che sia cosi'.Mi pare di capire che secondo te l'alternativa, ovvero la "buona gestione e manutenzione" del software, e' inviare 5000 mail al giorno ad un povero disgraziato che ovviamente ne dimentica 2000, e poi avere 50 distribuzioni tutte diverse ognuna con un kernel diverso. Alla faccia del release engineering.
        • Anonimo scrive:
          Re: Disordine controllato?
          - Scritto da: Pogoboy
          - Scritto da: Giggio


          un progettone come Linux... e se parli
          cosi`

          mi sa tanto che tu ti scrittura e
          manutenzione

          di software ne sai ben poco...

          Se ti fa piacere crederlo possiamo fare
          finta che sia cosi'.

          Mi pare di capire che secondo te
          l'alternativa, ovvero la "buona gestione e
          manutenzione" del software, e' inviare 5000
          mail al giorno ad un povero disgraziato che
          ovviamente ne dimentica 2000Ma come, prima non hai detto che era troppo pigro?Ora dici che e` sobbarcato di lavoro, non e` unacontraddizione?
          e poi avere 50
          distribuzioni tutte diverse ognuna con un
          kernel diverso. Quello non e` un problema del kernel. Inoltrealmeno un fork e` indispensabile e questo lo capisce chiunque abbia gestito software. Avereun ramo stabile su cui applicare la patch e unaltro di sviluppo su cui apportare le maggioriinnovazioni non e` sbagliato.Il problema e` che quando un progetto diventatroppo grosso possono non bastare solamente duerami.Il fatto che il modello di sviluppo adottato finoranon sia piu` adatto alle dimensioni del progettolo capiscono tutti, altra cosa e` lavorare perun modello migliore e non sputare veleno e basta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Giggio
            Ma come, prima non hai detto che era troppo
            pigro?
            Ora dici che e` sobbarcato di lavoro, non e`
            una
            contraddizione?E' sobbarcato di lavoro perche' e' troppo pigro per organizzarsi degnamente. Oppure non vuole che altri vadano a giocare nel suo giardinetto, che e' altrettanto triste.
            Quello non e` un problema del kernel. Inoltre
            almeno un fork e` indispensabile e questo lo
            capisce chiunque abbia gestito software.Averne 5 con nomi improbabili e poco descrittivi invece mi pare inutile.
            Il problema e` che quando un progetto diventa
            troppo grosso possono non bastare solamente
            due rami.Ragione in piu' per avere una gestione dei sorgenti decente invece di arrancare con le patch a manina.
            un modello migliore e non sputare veleno e
            basta.Credo che 10 anni di "esperienza" siano sufficienti per prendere una decisione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            Effettivamente linux torwald ha iniziato a sbroccare e poi diciamolo, onestamente sto tipo ha rotto con la scusa che ha inventato lui linux adesso non ci fa zurlare nessuno. e no ciccio non si fa cosi presto la red hat gli dara'una pedata nel culo e si fara' i kernel come si pare senza stare ad aspettare le patch che mettea mano il signorino.giusto per la cronaca linus torwalds non usa il cvs strumento utilissimo per programmi open source soprattutto gia da questo ti fa capire che soggetto che e'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: bsdONForse mi hai scambiato per il tuo neurologo e cerchi un aiuto, ma purtroppo non ti posso aiutare dato che non ho competenze in questo campo. Ti posso offrire una pacca sulla spalla e un biscottino come premio pero'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: bsdON

            Forse mi hai scambiato per il tuo neurologo
            e cerchi un aiuto, ma purtroppo non ti posso
            aiutare dato che non ho competenze in questo
            campo. Ti posso offrire una pacca sulla
            spalla e un biscottino come premio pero'.Pogo :) adesso pure qui ti metti a zurlare Non ti bastava rompere i maroni su ziobudda :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: BsdON
            Pogo :) adesso pure qui ti metti a zurlare
            Non ti bastava rompere i maroni su ziobudda
            :)Il troll-fu richiede dedizione e costanza =)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            Mi sbagliero` ma secondo me sei un falso.
    • Anonimo scrive:
      L' alternativa ?
      - Scritto da: Pogoboy
      (si', lo so che windows e' un cesso e m$ e'
      un monopolio, ve lo lascio insieme a Linux e
      al resto della fuffa).L' alternativa sarebbe ?*bsd i suppose ? ^^'
      • Anonimo scrive:
        Re: L' alternativa ?
        - Scritto da: ^^']zac[
        L' alternativa sarebbe ?
        *bsd i suppose ? ^^'L'alternativa e' che chi ritiene la situazione insostenibile non deve far altro che darsi da fare per aprire un fork e gestire lo sviluppo del kernel, se e' capace di far meglio gli sviluppatori andranno verso il nuovo fork.Questa e' la forza della GPL e in generale dell'open source, se viene imboccato un vicolo cieco chiunque puo' prende tutto il materiale e cambiare strada, cosa che con altre licenze e modelli di sviluppo non si puo'.Per me comunque il commento di pogoboy sono un insieme di parole inutili, inutilmente dure, quasi da sfogo di un invidioso.
        • Anonimo scrive:
          Re: L' alternativa ?
          - Scritto da: --
          Per me comunque il commento di pogoboy sono
          un insieme di parole inutili, inutilmente
          dure, quasi da sfogo di un invidioso.Ti piacerebbe.D'altra parte, non ti impedisco di sognare.Pero' da un certo punto di vista hai ragione: e' lo sfogo di chi si e' sbattuto a fare entrare Linux in posti dove quando lo nominavi ti ridevano in faccia, quando ancora "I server IBM non supportavano Linux" e "Linux e' un giocattolo per ragazzini", e che ha assistito al progressivo deterioramento della qualita' delle distribuzioni. Una volta ricordavano vagamente uno Unix e ora sono un'accozzaglia di pupazzi, icone, auto-update, wizard impresentabili.Ti potrei portare esempi tecnici in quantita', dai file .core in mezzo ai sorgenti di qualche package che si supponeva essere "pristine", ad upgrade falliti miseramente e senza uno straccio di diagnostica (RH? Pronto? ci siete?), a sorgenti del kernel che non si compilano nonostante siano stati installati dalla distribuzione stessa... ma lo trovo abbastanza futile: se vuoi capire, hai capito, altrimenti pazienza, non e' piu' un mio problema e non lo sara' per un bel pezzo.In quei tristi momenti l'unica via di scampo sarebbe stata Debian, ma le condizioni dell'installer l'hanno esclusa dopo i primi 5 minuti. Salvo poi dover aspettare 2 anni per una release o dover frugare nelle varie unstable e testing per mettere insieme quello che serve, o usare il software 1.0 quando esiste il 4.5 da un pezzo.No, grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: Pogoboy]zac[
            Pero' da un certo punto di vista hai
            ragione: e' lo sfogo di chi si e' sbattuto a]zac[Tanto per cambiare confondi i problemi.Tutto quello che hai detto e' esistito e in parte esiste, ma e' colpa di linus?Non diciamo cavolate, se il collo di bottiglia fosse linus chiunque lo potrebbe saltare, prendere il suo posto, la GPL permette questo e altro.I problemi che tu hai esposto sono arrivati con il ''successo di linux'', con l'arrivo delle distribuzioni commerciali, che dicono di voler qualita' e che linus non lo permette e poi mettono in giro tools, modifiche, programmi, testati poco e niente e che spingono per continui rilasci spesso inutili, famosa la mandrake per le modifiche incompatibili e non ricompilabili del kernel.Mischiare i problemi del kernel (e quindi in parte quelli di linus) con quelli del software e' un falso colossale.Il che non sarebbe un grosso problema se non fosse che e' una tua abitudine farlo.Tu parti da un concetto di astio verso linus, stallman, GPL, ecc., e ogni scusa e' buona.Ed inutili, il caos e' un caos controllato, perche' la GPL consente di impedire a chiunque di constringere a seguire una strada di sviluppo.Si crea un po' di caso, ma i vicoli ciechi sono impossibili.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?

            saltare, prendere il suo posto, la GPL
            permette questo e altro.Prendere il posto di Linus? Prova un po' ad immaginarti la scena. IBM che fa un fork del kernel. Immagina un po' i commenti sulle societa' che vogliono asservire Linux ai propri interessi e fatti due risate.
            inutili, famosa la mandrake per le modifiche
            incompatibili e non ricompilabili del
            kernel.Quindi mi stai dicendo che le distribuzioni commerciali distribuiscono versioni di Linux di qualita' inferiore a quella che dovrebbe essere, a causa della pigrizia di Torvalds, frammentando il lavoro in vari fork invece di far funzionare bene l'unico kernel "ufficiale"? Mi era effettivamente venuto questo sospetto.
            Il che non sarebbe un grosso problema se non
            fosse che e' una tua abitudine farlo.Non ti impedisco di ignorare quello che scrivo e pensare che l'allegro mondo di Linux sia perfetto e colorato.
            Ed inutili, il caos e' un caos controllato,
            perche' la GPL consente di impedire a
            chiunque di constringere a seguire unaE allora perche' sono ancora tutti dietro a Linus, si lamentano, dibattono ma non cambia mai niente? Il caos e' controllato? E da chi? Dalle teorie pseudo-evolutive di Linus?La GPL e' una licenza. Non impedisce certo la creazione di fork e non "controlla" un accidente.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: Pogoboy]zac[Si va beh, lasciamo stare, 2 + 2 fa 4 solo quando comoda a te.Divertiti a spargere veleno.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: --
            Si va beh, lasciamo stare, 2 + 2 fa 4 solo
            quando comoda a te.
            Divertiti a spargere veleno.Per quello che mi riguarda puoi pure continuare a pensare che sia tutto rose e fiori, e dormire sonni tranquilli.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: Pogoboy
            Quindi mi stai dicendo che le distribuzioni
            commerciali distribuiscono versioni di Linux
            di qualita' inferiore a quella che dovrebbe
            essere, a causa della pigrizia di Torvalds,
            frammentando il lavoro in vari fork invece
            di far funzionare bene l'unico kernel
            "ufficiale"? Mi era effettivamente venuto
            questo sospetto.Non sei credibile e lo dimostra il fatto che daidel pigro a Linus, che puo` avere tutti i difettiche vuoi, ma lo sai cosa significa dover mamtenereun progetto tanto grosso supportato da tante persone in giro per il mondo? Calcola solamentequanto tempo si spende a leggere tutte le e-mailche ricevi... poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: paolo
            persone in giro per il mondo? Calcola
            solamente
            quanto tempo si spende a leggere tutte le
            e-mail
            che ricevi... poi ne riparliamo.Sai cosa significa avere un source control decente, un certo numero di committer con accesso in _scrittura_ e saper _delegare_ i compiti ad altre persone?Poi ne riparliamo.Ovviamente non pretendo che Linus gestisca tutto da solo. Non pretendo neanche che il bimbo di 3 anni che gioca coi cubi di gomma mi vada a progettare da solo un grattacielo di 80 piani.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: paolo


            persone in giro per il mondo? Calcola

            solamente

            quanto tempo si spende a leggere tutte le

            e-mail

            che ricevi... poi ne riparliamo.

            Sai cosa significa avere un source control
            decente, un certo numero di committer con
            accesso in _scrittura_ e saper _delegare_ i
            compiti ad altre persone?

            Poi ne riparliamo.Per quello che dici CVS basta e avanza. Ma purtroppo la soluzione non e` cosi` semplice.Quando hai molti commiter i conflitti deve esseregestiti...La suddivisione dei comiti e delle competenze deveessere gestita e spesso non e` immediata.Il problema e` complesso, nonostante tu lo vogliafare apparire tanto semplice, non ho ancora capitose per ignoranza o per malizia.

            Ovviamente non pretendo che Linus gestisca
            tutto da solo. Non pretendo neanche che il
            bimbo di 3 anni che gioca coi cubi di gomma
            mi vada a progettare da solo un grattacielo
            di 80 piani.Si`, quando tu mi dimostrerai di avere le palledi Linus ne riparliamo...smetti di scrivere parole a caso per piacere.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: paolo
            Per quello che dici CVS basta e avanza. MaOra non c'e' neanche quello.
            Quando hai molti commiter i conflitti deve
            essere gestiti...Sempre meglio di abbattere un milione di patch non documentate su un povero disgraziato.
            La suddivisione dei comiti e delle
            competenze deve
            essere gestita e spesso non e` immediata.Sempre meglio di avere una persona che fa tutto da sola.
            fare apparire tanto semplice, non ho ancora
            capito se per ignoranza o per malizia.Forse sono abituato a vedere progetti gestiti in un modo consono alla situazione.
            Si`, quando tu mi dimostrerai di avere le
            palle di Linus ne riparliamo...Se ti fa piacere sventolare le palle di Linus a me non da' nessun fastidio: d'altra parte, i gusti sono gusti. Fra parentesi non ti devo dimostrare nulla: io non aspiro ad avere contatti ravvicinati con le gonadi di Torvalds.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: paolo


            Per quello che dici CVS basta e avanza. Ma

            Ora non c'e' neanche quello.


            Quando hai molti commiter i conflitti deve

            essere gestiti...

            Sempre meglio di abbattere un milione di
            patch non documentate su un povero
            disgraziato.


            La suddivisione dei comiti e delle

            competenze deve

            essere gestita e spesso non e` immediata.

            Sempre meglio di avere una persona che fa
            tutto da sola.


            fare apparire tanto semplice, non ho
            ancora

            capito se per ignoranza o per malizia.

            Forse sono abituato a vedere progetti
            gestiti in un modo consono alla situazione.


            Si`, quando tu mi dimostrerai di avere le

            palle di Linus ne riparliamo...

            Se ti fa piacere sventolare le palle di
            Linus a me non da' nessun fastidio: d'altra
            parte, i gusti sono gusti.
            Fra parentesi non ti devo dimostrare nulla:
            io non aspiro ad avere contatti ravvicinati
            con le gonadi di Torvalds.Non ti e` piaciuta? La riformulo o vuoi sviare?Quando mi dimotrerai di gestire meglio di Linusun progettone dalla complessita di Linux allorane riparliamo. Fino allora le tue rimangono opinioni, e se mi permetti pure espresse con unpoco di malessere (che sia invidia?)
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            - Scritto da: paolo
            Quando mi dimotrerai di gestire meglio di
            Linus un progettone dalla complessita di Linux
            allora ne riparliamo. Fino allora le tue rimangonoNon gli ha ordinato il medico di gestire tutto da solo. Non mi pare un concetto di grande complessita'. Certo posso capire che la consueta idolatria possa essere sempre una buona scappatoia per non porsi i problemi, come mi pareva d'aver gia' detto all'inizio.
            opinioni, e se mi permetti pure espresse con
            un poco di malessere (che sia invidia?)Malessere sicuramente, dopo aver subito i bug delle distribuzioni per alcuni lunghi, interminabili anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?
            Tieni questa botta di cultura.http://linux.html.it/articoli/rik_van_riel_ita1.htm
          • Anonimo scrive:
            Re: L' alternativa ?

            Prendere il posto di Linus? Prova un po' ad
            immaginarti la scena. IBM che fa un fork del
            kernel. Immagina un po' i commenti sulle
            societa' che vogliono asservire Linux ai
            propri interessi e fatti due risate.Senza rendertene conto hai invece detto una cosa vera.Io mi aspetto che prima o poi IBM prenda una determinata release del kernel, e inizi uno sviluppo del tutto indipendente di un nuovo kernel "ad hoc" per i suoi vecchi mainframe.Lo stesso già è accaduto diverse volte in dispositivi che necessitavano di una versione embedded, in questo caso spesso il kernel è stato forkato e la versione nuova è stata mantenuta dalla stessa società.Anche se un giorno questa società smettesse di produrre l'hardware sul quale gira questa versione embedded del kernel la GPL garantisce comunque che il sorgente sia a disposizione...byeZ!
      • Anonimo scrive:
        Re: L' alternativa ?
        - Scritto da: ^^'
        L' alternativa sarebbe ?
        *bsd i suppose ? ^^'Nel caso in cui tu abbia effettivamente bisogno di un'alternativa - magari Linux ti va benissimo - la ricerca e' interamente a tuo carico :o)
    • Anonimo scrive:
      Re: Disordine controllato?
      Senti ma non e' che pretendete troppo da Linus? In fondo ha iniziato il progetto quando era studente, ora magari ha un sacco di lavoro e il progetto sta diventando troppo grande per lui, e quindi ingestibile.Certo che se Linux si frammenta oltre ogni limite non e' bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: Disordine controllato?
        - Scritto da: polka tloia
        Senti ma non e' che pretendete troppo da
        Linus? In fondo ha iniziato il progetto
        quando era studente, ora magari ha un saccoIl fatto di essere uno studente non ti impedisce di gestire i sorgenti come si deve, come avviene (e gia' avveniva a quel tempo) per tutti gli altri progetti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disordine controllato?
      - Scritto da: Pogoboy

      (si', lo so che windows e' un cesso e m$ e'
      un monopolio, ve lo lascio insieme a Linux e
      al resto della fuffa).Ecco, bravo, torna a gicocare con la playstation.
      • Anonimo scrive:
        Re: Disordine controllato?
        - Scritto da: GrayLord
        Ecco, bravo, torna a gicocare con la
        playstation.Il tuo eccesso di sicurezza e la spocchia non cambieranno la situazione di una virgola.
        • Anonimo scrive:
          Re: Disordine controllato?
          - Scritto da: Pogoboy
          - Scritto da: GrayLord

          Ecco, bravo, torna a gicocare con la

          playstation.
          Il tuo eccesso di sicurezza e la spocchia
          non cambieranno la situazione di una
          virgola.Ne' i miei errori grammaticali !giococare = giocare Bene, perche' la situazione e' tranquillissima.
        • Anonimo scrive:
          Re: Disordine controllato?
          Come direbbe qualcuno "...pare non sia l'unico a pensarla così..." (riguardo alla spocchia di qualche utente):)Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Disordine controllato?
      Credo che hai ragione... sei un po' duro (e credo tu lo faccia apposta) ma di fondo hai ragione, come aveva ragione quello che due anni fa ha detto "Linux is fucked, move to BSD".Credo che Linux si stia allontanando dalla sua casa naturale per muoversi verso il campo di Windows: sistemi SOHO o piccoli server (nonostante con un discreto impegno si possa fare tutto, ovviamente).Il fatto è che comunque abbiamo bisogno di un sistema del genere. Io non credo di essere in grado di usare un BSD (quando avrò il tempo di provarlo te lo farò sapere), ma con Linux mi trovo perfettamente a mio agio... lo uso come workstation (sono uno sviluppatore) e quindi la tendenza delle nuove distro mi va più che bene: metto il CD, clicco tre o quattro volte, riavvio e inizio a lavorare... cosa posso desiderare di più?Se hai bisogno di un server, le alternative, per fortuna, ci sono. Scegli quello che fa per te.Ripeto: hai ragione: Linus dovrebbe capire che non ha più in mano il suo giocattolo e Stallman dovrebbe star zitto due volte e mezza su tre, però non hai motivo di arrabbiarti per questo: le tue esigenze sono diverse e (ritieniti fortunato) hai la possibilità di averle soddisfatte in pieno... anche se non puoi farlo con Linux non è un problema (basta che usi sistemi Open Source! ;o)P.S. Hai mai visto e/o provato questo: http://www.gentoo.org/ ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Disordine controllato?
        - Scritto da: A.C.
        Credo che Linux si stia allontanando dalla
        sua casa naturale per muoversi verso ilNon e' "Linux" che si "muove" ma il resto del software che ci gira intorno. Gnome e KDE si "muovono" in direzione Windows (... speriamo un po' meglio) e fortunatamente non richiedono Linux per funzionare. Dico "fortunatamente" perche' e' da qui che viene la possibilita' di scegliere, non dall'avere 18 distribuzioni con 4 sistemi di packaging diversi.
        un sistema del genere. Io non credo di
        essere in grado di usare un BSD (quando avròContrariamente alle voci di corridoio non ti servira' una laurea in filosofia taoista applicata alla fisica nuclerare :o)
        CD, clicco tre o quattro volte, riavvio e
        inizio a lavorare... cosa posso desiderare
        di più?Per dirne una, installare tutto senza cliccare neanche una volta. Questo e' uno dei motivi per cui ho mollato Linux (mi correggo: le "distribuzioni GNU/Linux" dato che l'installazione non e' certo problema di Linux in se').
        Se hai bisogno di un server, le alternative,
        per fortuna, ci sono. Scegli quello che fa
        per te.Lo stesso vale per il desktop, per il quale la disponibilita' del software e' la stessa (per dirne una a caso, sto scrivendo da Opera ma di Linux non c'e' traccia). Non mi viene in mente nulla che mi sia venuto a mancare togliendo Linux dall'HD.
        Ripeto: hai ragione: Linus dovrebbe capire
        che non ha più in mano il suo giocattolo eQuando vedro' Bitkeeper in azione e almeno 50 committer con accesso in scrittura, ben divisi per subsystem, sara' un gran bel giorno =)
        Stallman dovrebbe star zitto due volte e
        mezza su tre, però non hai motivo diStallman in fondo fa parte del "folklore" e non cambia di una virgola le strategie delle varie distribuzioni / societa'. Certo se qualche volta evitasse di rendere ridicolo l'opensource con le sue sparate sarebbe ancora meglio.
        P.S. Hai mai visto e/o provato questo:
        http://www.gentoo.org/ ?Si' l'ho visto, l'idea e buona ma ormai non ne ho piu' bisogno :o)Pero':"Large Linux companies like Red Hat and MandrakeSoft put a lot of effort into creating really spiffy patched kernels. Sometimes, obvious bugs are fixed along the way. The problem is that many of these no-brainer patches languish in their respective kernel source SRPMS and never get incorporated into the stock kernel"non e' di conforto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Disordine controllato?
          - Scritto da: Pogoboy
          - Scritto da: A.C.

          Credo che Linux si stia allontanando dalla

          sua casa naturale per muoversi verso il
          Non e' "Linux" che si "muove" ma il resto
          del software che ci gira intorno. Gnome eChiedo scusa, ho usato erroneamente Linux per indicare il sistema operativo (o la distro) e non il kernel (almeno su questo RMS ha ragione ;o).

          un sistema del genere. Io non credo di

          essere in grado di usare un BSD (quando
          avrò
          Contrariamente alle voci di corridoio non ti
          servira' una laurea in filosofia taoista
          applicata alla fisica nuclerare :o)Ne sono convinto, ma è comunque un sistema operativo diverso... quando ho iniziato a leggere il documento di installazione e ho trovato la parola "slice" pensavo di essere tornato con i floppy della Yggdrasil!

          CD, clicco tre o quattro volte, riavvio e

          inizio a lavorare... cosa posso desiderare

          di più?
          Per dirne una, installare tutto senza
          cliccare neanche una volta. Questo e' unoUsa KickStart! (scherzo, non mi kickare sul cul0 ;o)

          Se hai bisogno di un server, le
          alternative,

          per fortuna, ci sono. Scegli quello che fa

          per te.
          Lo stesso vale per il desktop, per il quale
          la disponibilita' del software e' la stessa
          (per dirne una a caso, sto scrivendo da
          Opera ma di Linux non c'e' traccia). Non mi
          viene in mente nulla che mi sia venuto a
          mancare togliendo Linux dall'HD.Non sto parlando di disponibiltà SW (qualche anima pia ha anche fatto un port FreeBSD di un mio progettino :o), quanto alla facilità/semplicità d'uso.

          Ripeto: hai ragione: Linus dovrebbe capire

          che non ha più in mano il suo giocattolo e
          Quando vedro' Bitkeeper in azione e almeno
          50 committer con accesso in scrittura, ben
          divisi per subsystem, sara' un gran bel
          giorno =)Di sicuro!
          Stallman in fondo fa parte del "folklore" e
          non cambia di una virgola le strategie delle
          varie distribuzioni / societa'. Certo seper fortuna...
          Pero':
          "Large Linux companies like Red Hat and
          MandrakeSoft put a lot of effort into
          creating really spiffy patched kernels.
          Sometimes, obvious bugs are fixed along the
          way. The problem is that many of these
          no-brainer patches languish in their
          respective kernel source SRPMS and never get
          incorporated into the stock kernel"
          non e' di conforto...eh eh... infatti io la notizia di PI l'avevo già letta ieri ;o)Non è la prima volta che quelli di Gentoo fanno provocazioni del genere. Sono stati sempre loro per esempio a tirar fuori la storia del bug degli Athlon...
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            Ne sono convinto, ma è comunque un sistema
            operativo diverso... quando ho iniziato aAnche RH e Suse sono due sistemi operativi diversi a quel punto.
            leggere il documento di installazione e ho
            trovato la parola "slice" pensavo di essere
            tornato con i floppy della Yggdrasil!slice -
            partizione con fdisk :o)
            Usa KickStart! (scherzo, non mi kickare sul
            cul0 ;o)So piu' cose su kickstart di quante ne vorrei sapere, compresi tutti i bug che ho potuto osservare nel corso di due anni. Poi ho mollato. Basta. Sono troppo vecchio per queste cose e non trovo alcuna soddisfazione nel dover fare il debug a un software per cui ho pagato la distribuzione (praticamente ho pagato solo quello, visto che il resto del software RH stessa l'ha trovato in giro per la rete come tutti). Che senso ha pagare per l'"engineering" quando questo non avviene?
            anima pia ha anche fatto un port FreeBSD di
            un mio progettino :o), quanto alla
            facilità/semplicità d'uso.KDE mi pare uguale per tutti :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.

            Ne sono convinto, ma è comunque un sistema

            operativo diverso... quando ho iniziato a
            Anche RH e Suse sono due sistemi operativi
            diversi a quel punto.Non credo... i device sono gestiti allo stesso modo, per esempio... (anche se mi pare che con devfs Linux si sia avvicinato a BSD)Comunque mi tengo bene alla larga da SuSE... solo RH e Debian, qui ;o)

            Usa KickStart! (scherzo, non mi kickare

            sul cul0 ;o)

            So piu' cose su kickstart di quante ne
            vorrei sapere, compresi tutti i bug che ho
            potuto osservare nel corso di due anni. Poiappunto... ;o)

            anima pia ha anche fatto un port FreeBSD

            di un mio progettino :o), quanto alla

            facilità/semplicità d'uso.
            KDE mi pare uguale per tutti :o)Mi sembra da qualche altro post che a te non piaccia tanto GNOME o meglio, il motivo per cui è nato... beh, quella è uno dei momenti in cui sono felice che RMS abbia parlato... KDE non mi piace (se vuoi approfondisco) e ogni volta che ho a che fare con un'applicazione QT smadonno contro la TrollTech e tutti e teutonici che ci lavorano!GNOME r0013z! ;o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            Non credo... i device sono gestiti allo
            stesso modo, per esempio... (anche se miTutto il resto no. Vedi Yast contro i tool di Mandrake contro quelli di RH. Poi sotto c'e' sempre la stessa roba, ma allora a che serve avere 18 distribuzioni?
            pare che con devfs Linux si sia avvicinato a
            BSD)magari e' il contrario =)
            Mi sembra da qualche altro post che a te non
            piaccia tanto GNOME o meglio, il motivo perNormalmente uso Gnome piuttosto che KDE. O meglio, pezzi di Gnome. Non che Gnome sia brutto, anzi, pero' e' nato per un motivo stupido.
            cui è nato... beh, quella è uno dei momenti
            in cui sono felice che RMS abbia parlato...E' abbastanza allarmante che per muovere le cose sia sempre richiesto l'intervento divino di uno dei due santini della situazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.
            Tutto il resto no. Vedi Yast contro i tool
            di Mandrake contro quelli di RH. Poi sotto
            c'e' sempre la stessa roba, ma allora a che
            serve avere 18 distribuzioni?E' curioso come pensiamo praticamente le stesse cose (vedi l'opinione sulle RH x.0, su KickStart o sul modo di fare di Linus), solo che io ci convivo, mentre tu te la sei data a gambe levate... probabilmente è dovuto al fatto che io GNU/Linux lo uso da utente mentre tu ci devi fare dei server (da quello che ho capito...).

            pare che con devfs Linux si sia
            avvicinato a

            BSD)
            magari e' il contrario =) Non ho capito...
            Normalmente uso Gnome piuttosto che KDE. O
            meglio, pezzi di Gnome. Non che Gnome sia
            brutto, anzi, pero' e' nato per un motivo
            stupido.Se ritieni stupido che sia nato per questioni di licenza, ti dico che - nonostante la questione sia risolta da tempo - continuo a nutrire una certa antipatia nei confronti di un progetto che ha *deliberatamente*violato* la GPL, facendo finta che questo non fosse un problema... hanno *tradito* moltissimi sviluppatori Open Source (lo sai che anche M.de Icaza lavorava su KDE?) che si fidavano dei loro vicini di shell...Come possono "lamentarsi" delle licenze proprietarie quando non riescono nemmeno a rispettare quelle Open Source/Free SW?
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            dovuto al fatto che io GNU/Linux lo uso da
            utente mentre tu ci devi fare dei server (da
            quello che ho capito...).Forse dipende dal numero di macchine che devi installare in un mese :o)
            Non ho capito...Non so chi abbia "inventato prima" devfs, ma basta che funzioni =)
            *deliberatamente*violato* la GPL, facendo
            finta che questo non fosse un problema...Perche'?
            hanno *tradito* moltissimi sviluppatori Open
            Source (lo sai che anche M.de Icaza lavorava
            su KDE?) che si fidavano dei loro vicini di
            shell...Parole come "tradimento", o "furto", o "sfruttamento", molto spesso care ad una certo settore dell'open source, non sono una buona pubblicita' :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            Forse dipende dal numero di macchine che
            devi installare in un mese :o)Appunto... io ne installo al massimo due all'anno :-p

            *deliberatamente*violato* la GPL, facendo

            finta che questo non fosse un problema...
            Perche'?La GPL vieta espressamente di distribuire un SW GPL linkato con SW proprietario. KDE 1.x cadeva nella categoria con tutti e due i piedi (o le zampe...).

            hanno *tradito* moltissimi sviluppatori

            Open Source (lo sai che anche M.de Icaza

            lavorava su KDE?) che si fidavano dei loro

            vicini di shell...
            Parole come "tradimento", o "furto", o
            "sfruttamento", molto spesso care ad una
            certo settore dell'open source, non sono una
            buona pubblicita' :o)Me ne rendo conto e mi dispiace, ma questo è quello che ho provato io (pur non avendo mai installato il KDE incriminato).
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            La GPL vieta espressamente di distribuire un
            SW GPL linkato con SW proprietario. KDE 1.xQual'era il software sotto GPL, e quale quello proprietario?
            quello che ho provato io (pur non avendo mai
            installato il KDE incriminato).Prova, magari ti piace :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.

            La GPL vieta espressamente di distribuire
            un

            SW GPL linkato con SW proprietario. KDE
            1.x
            Qual'era il software sotto GPL, e quale
            quello proprietario?KDE era/è GPL, le QT "erano" proprietarie.

            quello che ho provato io (pur non avendo
            mai

            installato il KDE incriminato).
            Prova, magari ti piace :o)Non ho mai installato l'1.x, ho il 2.2 installato e continua a non piacermi, non mi ci raccapezzo dentro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            KDE era/è GPL, le QT "erano" proprietarie.In tal caso il team di KDE avrebbe fatto prima a non sviluppare sotto GPL, o usare una versione "modificata" della GPL che andasse bene a loro.D'altra parte il software era loro e ne potevano fare quello che volevano :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.

            KDE era/è GPL, le QT "erano" proprietarie.
            In tal caso il team di KDE avrebbe fatto
            prima a non sviluppare sotto GPL, o usare
            una versione "modificata" della GPL che
            andasse bene a loro.

            D'altra parte il software era loro e ne
            potevano fare quello che volevano :o)Appunto, la soluzione era semplicissima, per questo mi dà tanto fastidio! Secondo me hanno voluto "fregiarsi" del "marchio" GPL solo per ottenere maggiore visibilità...
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            hanno voluto "fregiarsi" del "marchio" GPL
            solo per ottenere maggiore visibilità...GPL mi pare tutto tranne che un marchio di cui vantarsi :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.

            hanno voluto "fregiarsi" del "marchio" GPL

            solo per ottenere maggiore visibilità...

            GPL mi pare tutto tranne che un marchio di
            cui vantarsi :o)C'avrei scommesso ;o)Ma questa è una tua opinione, GPL è quello di cui si parla, è quello che è sotto i riflettori quindi, che ti piaccia o no, è quello che ti dà visibilità.(Neanche a me piace la musica dei Gazosa, ma la mettono dappertutto lo stesso...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            Ma questa è una tua opinione, GPL è quello
            di cui si parla, è quello che è sotto iA me pareva che fosse l'Open Source =)
            (Neanche a me piace la musica dei Gazosa, ma
            la mettono dappertutto lo stesso...)Nulla che non si possa risolvere con una tanica di benzina e un buon fiammifero :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.

            Ma questa è una tua opinione, GPL è quello

            di cui si parla, è quello che è sotto i

            A me pareva che fosse l'Open Source =)va ben, chiuso il discorso sul fregio :-p

            (Neanche a me piace la musica dei Gazosa,

            ma la mettono dappertutto lo stesso...)
            Nulla che non si possa risolvere con una
            tanica di benzina e un buon fiammifero :o)Credo che la SIAE e la casa discografica avrebbero qualcosa da ridire... e penso anche la magistratura italiana, ma non ne sono sicuro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: A.C.
            Credo che la SIAE e la casa discografica
            avrebbero qualcosa da ridire... e penso
            anche la magistratura italiana, ma non ne
            sono sicuro...ma allora c'e' sempre gente disposta a lamentarsi!!!!=)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            ma allora c'e' sempre gente disposta a
            lamentarsi!!!!siamo in Italia... ;o)
    • Anonimo scrive:
      Re: Disordine controllato?
      Le tue sono idee personali, ben argomentate, alcune condivisibili ma non tengono conto di un punto fondamentale.Linux e' GPL, nasce grazie alla passione di una persona che lo ha iniziato e nel tempo lo porta avanti.Questi significa che:1) TU utente sei libero di forkare e passare a un modello di sviluppo diverso, cosi' come lo possono fare terzi (RedHat, Mandrake, Suse, ...) in base alle loro esigenze, per soldi o per hobby.Ti piace il modello di sviluppo di BSD? bene, qualcuno ti vieta di applicarlo al "tuo" kernel linux? non mi risulta.2) Linus ha tutto il diritto di fare quello che gli pare e RMS di dire quello che gli pare. Qualcuno dira' "e' giusto" e altri diranno "no, non e' giusto". A nessuno viene impedito di dire/fare quello che vuole. Certo, quello che dicono i vari Linux/RMS/Cox rimbalza da una parte all'altra della rete, quello che dici tu resta confinato nei forum di PI. Ma non e' un problema di pigrizia, o di sviluppo del kernel.3) Il "branco" (come lo chiami tu) e' composto da persone che (si suppone) pensino, ragionino e si assumono le responsabilita' del loro ragionamento. Il solo fatto che pensino in modo diverso da te non giustifica il fatto che a tua opinione sono una massa di incompetenti.Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Disordine controllato?

        1) TU utente sei libero di forkare e passare a un modello di sviluppo diverso, cosi' come lo possono fare terzi (RedHat, Mandrake, Suse, ...) in base alle loro esigenze, per soldi o per hobby.Io, utente, posso fare con Linux piu' o meno quello che mi va se ho tempo di stargli dietro.Io, come societa' che usa Linux, non mi posso pero' permettere di investire tempo, denaro e risorse per sistemare le cose che non vanno nelle distribuzioni. Anche se avessi ad esempio le risorse per contribuire al kernel di Linux, le toglierei immediatamente dopo aver visto che i patch vengono inviati e dimenticati. RH e' una struttura che per mestiere crea distribuzioni, nonostante cio' le versioni .0 sono sempre di una qualita' indegna. Non ha senso mettermi a fare un lavoro che non e' mia competenza per ottenere risultati probabilmente inferiori (se per caso ottenessi risultati superiori con uno sforzo minore vorrebbe dire che il team di RH vale un po' pochino).In altre "situazioni" i patch non vengono persi, e si ottengono delle risposte puntuali dai rispettivi maintainer, ergo non mi e' rimasto che cambiare.
        Ti piace il modello di sviluppo di BSD? bene, qualcuno ti vieta di applicarlo al "tuo" kernel linux? non mi risulta.Il "mio" kernel di Linux diventerebbe obsoleto dopo 2 release e dovrei fare il doppio del lavoro che fa Linus: stare dietro ai patch _e_ al mio modello di sviluppo.
        2) Linus ha tutto il diritto di fare quello che gli pare e RMS di dire quello che gli pare.Sta alle singole persone valutare le conseguenze delle proprie azioni. Io sono Joe Gioppino e se dico che Linux e' bello o e' brutto non cambia niente. Quando Stallman si mette a berciare contro KDE e la licenza di QT, nascono interi progetti come Gnome. Ben venga Gnome, ma come vedi la conseguenza delle semplici "parole" non e' del tutto indifferente. Il fatto che ad esempio a Linus non piaccia fare il backport dei driver da una versione unstable ad una stable ha significato l'inclusione per mesi di differenti driver per IDE/ATA nelle varie distribuzioni, con risultati piu' o meno felici.
        3) Il "branco" (come lo chiami tu) e' composto da persone che (si suppone) pensino, ragionino e si assumono le responsabilita' del loro ragionamento.Queste sono le _singole_ persone. Per vedere il "branco" in azione puoi fare un salto su slashdot :o)
        • Anonimo scrive:
          Re: Disordine controllato?
          - Scritto da: Pogoboy
          Queste sono le _singole_ persone. Per vedere
          il "branco" in azione puoi fare un salto su
          slashdot :o)http://www.cs.washington.edu/homes/klee/misc/slashdot.html
        • Anonimo scrive:
          Re: Disordine controllato?
          - Scritto da: Pogoboy


          1) TU utente sei libero di forkare e
          passare a un modello di sviluppo diverso,
          cosi' come lo possono fare terzi (RedHat,
          Mandrake, Suse, ...) in base alle loro
          esigenze, per soldi o per hobby.

          Io, utente, posso fare con Linux piu' o meno
          quello che mi va se ho tempo di stargli
          dietro.E quindi Linus non e' un utente come gli altri...
          Io, come societa' che usa Linux, non mi
          posso pero' permettere di investire tempo,
          denaro e risorse per sistemare le cose che
          non vanno nelle distribuzioni. Anche se
          avessi ad esempio le risorse per contribuire
          al kernel di Linux, le toglierei
          immediatamente dopo aver visto che i patch
          vengono inviati e dimenticati. RH e' una
          struttura che per mestiere crea
          distribuzioni, nonostante cio' le versioni
          .0 sono sempre di una qualita' indegna. Non
          ha senso mettermi a fare un lavoro che non
          e' mia competenza per ottenere risultati
          probabilmente inferiori (se per caso
          ottenessi risultati superiori con uno sforzo
          minore vorrebbe dire che il team di RH vale
          un po' pochino).Se non ti piace RH cambi distro (mi sembra che hai abbastanza scelta)Se un ti piace Linux cambi unix (anche qui hai solo l'imbarazzo della scelta)Se non ti piace Unix cambi SO (e se guardi bene non c'e' solo NT)Se vuoi un Linux su misura per te te lo fai oppure paghi qualcuno che lo faccia per te. Mi sembra elementare.
          In altre "situazioni" i patch non vengono
          persi, e si ottengono delle risposte
          puntuali dai rispettivi maintainer, ergo non
          mi e' rimasto che cambiare.Se ti trovavi male e adesso ti va bene non capisco il tuo problema.

          Ti piace il modello di sviluppo di BSD?
          bene, qualcuno ti vieta di applicarlo al
          "tuo" kernel linux? non mi risulta.

          Il "mio" kernel di Linux diventerebbe
          obsoleto dopo 2 release e dovrei fare il
          doppio del lavoro che fa Linus: stare dietro
          ai patch _e_ al mio modello di sviluppo.NO. Se fai una fork puoi tranquillamente portare avanti *solo* il tuo modello di sviluppo.

          2) Linus ha tutto il diritto di fare
          quello che gli pare e RMS di dire quello che
          gli pare.

          Sta alle singole persone valutare le
          conseguenze delle proprie azioni. Io sono
          Joe Gioppino e se dico che Linux e' bello o
          e' brutto non cambia niente. Quando Stallman
          si mette a berciare contro KDE e la licenza
          di QT, nascono interi progetti come Gnome.
          Ben venga Gnome, ma come vedi la conseguenza
          delle semplici "parole" non e' del tutto
          indifferente. Il fatto che ad esempio a
          Linus non piaccia fare il backport dei
          driver da una versione unstable ad una
          stable ha significato l'inclusione per mesi
          di differenti driver per IDE/ATA nelle varie
          distribuzioni, con risultati piu' o meno
          felici.Sta anche alle singole persone giudicare quello che "gli arriva dall'alto". Oppure sei convinto che l'utente linux lo usi solo perche non ha altre possibilita'?All'utente che prende solo le cose che arrivano dall'alto gli sta bene il ker incluso nella sua distribuzione, e non ha la minima idea se e' "originale" oppure modificato, all'utente cui non piacciono queste cose si prende il ker (da dove gli pare), le patch (da dove gli pare) e si arrangia.[P.S. OT: ero daccordo con RMS per gnome/Kde e se a linus non piace il backport allora che non lo faccia. Se a te piace fattelo tu e siamo tutti contenti.]

          3) Il "branco" (come lo chiami tu) e'
          composto da persone che (si suppone)
          pensino, ragionino e si assumono le
          responsabilita' del loro ragionamento.

          Queste sono le _singole_ persone. Per vedere
          il "branco" in azione puoi fare un salto su
          slashdot :o)Il branco e' formato da _singole_ persone. Il comportamento finale segue l'orientamento della maggioranza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Dixie
            E quindi Linus non e' un utente come gli
            altri...Mi pare proprio di no. Ma non vedo il punto.
            Se non ti piace RH cambi distro (mi sembra
            che hai abbastanza scelta)Anche troppa. Non mi serve avere 100 distribuzioni che fanno 4 cose quando a me ne serve una sola, ma che ne faccia 6, bene e una volta per tutte.
            Se un ti piace Linux cambi unix (anche qui
            hai solo l'imbarazzo della scelta)Infatti.
            oppure paghi qualcuno che lo faccia per te.
            Mi sembra elementare.Infatti ho abbondantemente risolto il problema.
            Se ti trovavi male e adesso ti va bene non
            capisco il tuo problema.Io non ho nessun problema. Se qualcuno ha dei problemi puo' sempre seguire la mia strada.
            NO. Se fai una fork puoi tranquillamente
            portare avanti *solo* il tuo modello di
            sviluppo.E i bugfix dove li vado a prendere? Immagino dal kernel "ufficiale". Quindi devo seguire ugualmente le patch che continuano ad essere gestite male. Non ne vedo il vantaggio. Se metto 10 persone a lavorare sul nostro "piccolo kernel" poi non ho piu' nessuno a cui far scrivere il vero software, quello che la societa' vende.
            sei convinto che l'utente linux lo usi solo
            perche non ha altre possibilita'?L'utente Linux che sa usare solo Linux perche' dipende dai wizard pupazzosi non ha molte altre possibilita', ma e' tanto peggio per lui. Sei convinto che l'utente Windows lo usi solo perche' non ha altre possibilita'?
            queste cose si prende il ker (da dove gli
            pare), le patch (da dove gli pare) e si
            arrangia.Non mi pare un gran vantaggio pagare per avere una distribuzione da utonti mannari e poi dovermi "arrangiare".
            [P.S. OT: ero daccordo con RMS per gnome/Kde
            e se a linus non piace il backport allora
            che non lo faccia. Se a te piace fattelo tu
            e siamo tutti contenti.]Se a te piace avere un kernel senza i driver per far andare l'hard disk non e' certo compito mio andare a metterli al loro posto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: Dixie


            E quindi Linus non e' un utente come gli

            altri...

            Mi pare proprio di no. Ma non vedo il punto.Il punto e' che io vedo Linus come un utente come gli altri. Solo che lui si sbatte per curare il kernel nel modo che (lui) pensa migliore compatibilmente con quello che deve fare al lavoro e in famiglia.

            Se non ti piace RH cambi distro (mi sembra

            che hai abbastanza scelta)

            Anche troppa. Non mi serve avere 100
            distribuzioni che fanno 4 cose quando a me
            ne serve una sola, ma che ne faccia 6, bene
            e una volta per tutte.Scegline una, se sei interessato. Ma non lo sei (lo dichiari sotto) e allora non riesco a capire i tuoi problemi
            [CUT]


            NO. Se fai una fork puoi tranquillamente

            portare avanti *solo* il tuo modello di

            sviluppo.

            E i bugfix dove li vado a prendere? Immagino
            dal kernel "ufficiale". Quindi devo seguire
            ugualmente le patch che continuano ad essere
            gestite male. Non ne vedo il vantaggio. Se
            metto 10 persone a lavorare sul nostro
            "piccolo kernel" poi non ho piu' nessuno a
            cui far scrivere il vero software, quello
            che la societa' vende.Emacs e Xemacs sono convissuti per anni in questa situazione, proprio perche' a qualcuno non andava bene il modello di sviluppo e il modo di pensare di RMS. E comunque, siccome il tuo "piccolo kernel" sara' bellissimo rispetto a quello di "chiunque altro" puoi sempre vendere quello.

            sei convinto che l'utente linux lo usi
            solo

            perche non ha altre possibilita'?

            L'utente Linux che sa usare solo Linux
            perche' dipende dai wizard pupazzosi non ha
            molte altre possibilita', ma e' tanto peggio
            per lui. Sei convinto che l'utente Windows
            lo usi solo perche' non ha altre
            possibilita'?Penso (spero) che per molti non sia cosi'.

            queste cose si prende il ker (da dove gli

            pare), le patch (da dove gli pare) e si

            arrangia.

            Non mi pare un gran vantaggio pagare per
            avere una distribuzione da utonti mannari e
            poi dovermi "arrangiare".Ma se tu non trovi nessuno che ti faccia la disto che ti piace te la fai da solo e cosi' non paghi nulla. (sorvolando sul costo di una rivista in edicola)

            [P.S. OT: ero daccordo con RMS per
            gnome/Kde

            e se a linus non piace il backport allora

            che non lo faccia. Se a te piace fattelo
            tu

            e siamo tutti contenti.]

            Se a te piace avere un kernel senza i driver
            per far andare l'hard disk non e' certo
            compito mio andare a metterli al loro posto.Appunto. Il giorno in cui non mi piacera' piu' e voglio dei driver cambio sistema (o mi arrangio patchando a mano, oppure compro una distro gia' patchata, oppure _pago_ un consulente che risolva il problema)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Dixie
            Il punto e' che io vedo Linus come un utente
            come gli altri.Questo mi pare un po' forzato.
            sei (lo dichiari sotto) e allora non riesco
            a capire i tuoi problemiHo smesso di averne da quando ho smesso di sbattere la testa sulle distribuzioni gratuitamente "innovative".
            qualcuno non andava bene il modello di
            sviluppo e il modo di pensare di RMS.Emacs e XEmacs hanno dietro persone che ci lavorano, una societa' potrebbe non avere persone da dedicare al rattoppo del proprio kernel personale con i patch che Torvalds si e' dimenticato per strada.
            E comunque, siccome il tuo "piccolo kernel"
            sara' bellissimo rispetto a quello di
            "chiunque altro" puoi sempre vendere quello.Pero' io volevo semplicemente lavorare in Linux, non mettermi a commerciare in distribuzioni e kernel e accessori.
            Ma se tu non trovi nessuno che ti faccia la
            disto che ti piace te la fai da solo e cosi'
            non paghi nulla. (sorvolando sul costo di
            una rivista in edicola)Le distro delle riviste sono tali e quali a quelle vendute nei negozi o prese su Internet. Non vedo poi l'utilita' di fare la mia distro personale per il puro gusto di usare Linux, quando basta cambiare OS e usare quello che c'e' e funziona (ad esempio il kickstart).
            Appunto. Il giorno in cui non mi piacera'
            piu' e voglio dei driver cambio sistema (oTi aspettiamo con gioia :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: Dixie


            Il punto e' che io vedo Linus come un
            utente

            come gli altri.

            Questo mi pare un po' forzato.No, non lo e'.Non so se guadagli dalla vendita delle varie distro, resta il fatto che lui e il suo "lavoro" sul ker sono indipendenti da esse.Puo' darsi che si "pavoneggi" del fatto che il "suo" kernel viene da piu' parti definito come l'anti-windows e via dicendo ma resta il fatto che lui non e' pagato per migliorare il ker per le varie distribuzioni.Se lui lavorasse per RH allora si, avresti ragione a lamentarti ma cosi' non e'.E, stando alle sue dichiarazioni, non lo e' proprio per dare la possibilita' a tutti di creare un "Linux" personale.Ovviamente anche lui creera' il suo a suo gusto e piacere.

            sei (lo dichiari sotto) e allora non
            riesco

            a capire i tuoi problemi

            Ho smesso di averne da quando ho smesso di
            sbattere la testa sulle distribuzioni
            gratuitamente "innovative".Liberta' e' anche questo. Io ho smesso di averne quando ho smesso di aggiornare tutto a ogni relase delle distro, e aggiornando i miei pacchetti e il mio ker quando lo reputo necessario.

            qualcuno non andava bene il modello di

            sviluppo e il modo di pensare di RMS.

            Emacs e XEmacs hanno dietro persone che ci
            lavorano, una societa' potrebbe non avere
            persone da dedicare al rattoppo del proprio
            kernel personale con i patch che Torvalds si
            e' dimenticato per strada.Ribadisco, Linus non e' pagato per questo, lui non vende distribuzioni, semplicemente lui mette in rete un programma e le varie distro lo adattano a quello che credono. Ma quando compri una distro che non ti piace devi prendertela con la distro, non con Linus.

            E comunque, siccome il tuo "piccolo
            kernel"

            sara' bellissimo rispetto a quello di

            "chiunque altro" puoi sempre vendere
            quello.

            Pero' io volevo semplicemente lavorare in
            Linux, non mettermi a commerciare in
            distribuzioni e kernel e accessori.Come sopra. Tu vuoi tutto pronto e ti devi rivolgere a chi ti da il servizio (l'impacchettatore della distro) e non a chi sviluppa il singolo pacco.

            Ma se tu non trovi nessuno che ti faccia
            la

            disto che ti piace te la fai da solo e
            cosi'

            non paghi nulla. (sorvolando sul costo di

            una rivista in edicola)

            Le distro delle riviste sono tali e quali a
            quelle vendute nei negozi o prese su
            Internet. Non vedo poi l'utilita' di fare la
            mia distro personale per il puro gusto di
            usare Linux, quando basta cambiare OS e
            usare quello che c'e' e funziona (ad esempio
            il kickstart).Nulla da dire su questo. Per fortuna che si puo' scegliere tra lo sviluppo centralizzato di *BSD e il disordine di Linux e avere un SO dotato di sorgente modificabile.

            Appunto. Il giorno in cui non mi piacera'

            piu' e voglio dei driver cambio sistema (o
            Ti aspettiamo con gioia :o)Beh potrei andare su win :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: Dixie
            No, non lo e'.
            Non so se guadagli dalla vendita delle varie
            distro, resta il fatto che lui e il suoLinus non e' un utente. Linus e' quello che dice "si' questo va nel kernel, no questo no, si' il mese prossimo esce la nuova release, no scusate abbiamo sforato di un anno e mezzo".I normali utenti non ricevono 2000 mail con patch al giorno ne' hanno la pretesa di essere "gestori" di alcunche'.
            Se lui lavorasse per RH allora si, avresti
            ragione a lamentarti ma cosi' non e'.Cox lavora per RH ma hanno ugualmente un kernel che e' incasinato forte, basta vedere l'elenco delle patch incluse nei sorgenti.
            proprio per dare la possibilita' a tutti di
            creare un "Linux" personale.Anche se lavorasse per RH questa possibilita' non verrebbe certo a mancare.
            Ribadisco, Linus non e' pagato per questo,Neanche io.
            lui non vende distribuzioni, semplicementeNeanche io :o)
            quando compri una distro che non ti piace
            devi prendertela con la distro, non con
            Linus.Non me la posso "prendere" con una distro che altro non fa a parte raccattare sorgenti qua e la e farli diventare un (ahem) OS "integrato" - parola un po' forte in questo caso. Se c'e' un bug nel package X, da chi vado? Dall'autore del software, sperando che poi la distro aggiorni il package? Dall'autore della distro, sperando che lo corregga anche se magari all'autore del software sembra una bella idea lasciarlo cosi' com'e'?In tal caso vado a piazzare un patch in /usr/ports/picco/pacco/files/blah e come per magia il problema e' risolto per tutti gli utenti della "distro" senza aspettare un mese per avere l'update.L'alternativa era:"Scusate... la distro X ha il bug X...""Passa alla Y!""Ma la Y ha il bug Y!""E allora usa windows oppure correggi tu i bug"."Usa Debian""Ma c'e' roba vecchia""Allora usa la unstable""Ma e' unstable!""Allora usa windows".La caccia al bug puo' anche essere un simpatico hobby, ma forse un'azienda non ha voglia di fare la caccia al bug ogni volta che RH esce con l'ennesima release bacata.
            Come sopra. Tu vuoi tutto pronto e ti deviIo voglio una cosa che non mi metta i bastoni tra le ruote mentre cerco di lavorare, che e' diverso. Prova ad esempio a realizzare un Cd di installazione di una qualsiasi RH che contenga _gia'_ i patch, senza doverli installare dopo: scoprirai che e' stato fatto l'impossibile per rendere questa operazione estremamente fastidiosa, e ultimamente anche irrealizzabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disordine controllato?
      - Scritto da: Pogoboy
      Pura e semplice disorganizzazione, aggravata
      dalla pigrizia. Pigrizia di chi gestisce ilbeh puoi pensare naturalmente quello che vuoi basta che usi debian e non mandrake
    • Anonimo scrive:
      Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
      Non ho capito bene con chi ce l'hai e perchè (anche se fai nomi e cognomi): se ce l'hai con Linux ed il suo modello di sviluppo allora cambia sistema (la scelta c'è, anche se non è ampia; la colpa di ciò non credo sia di Linux.......); se ce l'hai con una specifica distribuzione allora cambia distribuzione; se il tuo datore di lavoro ti obbliga ad usare Linux allora prenditela con lui; ecc....Quindi o hai avuto una giornata pesante e devi prendertela con il primo kernel che ti passa tra le mani oppure sei il solito utente xBSD frustrato dal fatto che il suo OS preferito non riceve le giuste attenzioni dai media. Il fatto che altri progetti open source non abbiano scazzi politici "pubblici" non vuol dire che tutto sia rose e fiori (comunque lo sviluppo di Linux ha sempre avuto questi "scazzi", anche quando non interessavano a nessuno). NESSUNO ha detto che l'open source ha bisogno di Linux per funzionare. Coda di paglia? (Vedi utente BSD frustrato....)
      • Anonimo scrive:
        Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
        - Scritto da: sottix
        utente xBSD frustrato dal fatto che il suo
        OS preferito non riceve le giuste attenzioni
        dai media. Forse per te e' piu' importante l'attenzione dei media rispetto all'avere un sistema di qualita' su cui lavorare. In tal caso puoi continuare a berciare e firmare petizioni a destra e a manca.
        Coda di paglia? (Vedi utente BSD frustrato....) Seguendo il tuo ragionamento si potrebbe dire che gli utenti Linux sono dei frustrati perche' c'e' ancora Windows dappertutto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
          - Scritto da: Pogoboy
          - Scritto da: sottix


          utente xBSD frustrato dal fatto che il suo

          OS preferito non riceve le giuste
          attenzioni

          dai media.

          Forse per te e' piu' importante l'attenzione
          dei media rispetto all'avere un sistema di
          qualita' su cui lavorare. In tal caso puoi
          continuare a berciare e firmare petizioni a
          destra e a manca.Non ho capito perchè devo firmare petizioni a destra e a manca.

          Coda di paglia? (Vedi utente BSD
          frustrato....)

          Seguendo il tuo ragionamento si potrebbe
          dire che gli utenti Linux sono dei frustrati
          perche' c'e' ancora Windows dappertutto.Hai risposto evitando molto bene il senso della mia "opinione" (che non riguarda né la diffusione di Linux rispetto a Windows né la qualità di un OS rispetto alla sua popolarità). Sembra che tu abbia trovato una soluzione ai tuoi problemi (altri OS). Allora perchè ti lamenti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
            - Scritto da: sottix
            Allora perchè ti lamenti? Io non mi lamento. Puo' essere semplicemente che a qualcun altro interessi sapere che ci sono alternative a Linux senza sciropparsi le frescacce di Torvalds e compagni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
          - Scritto da: SiN
          Che bello! vediamo il gioco:Non l'ho inventato io.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: SiN


            Che bello! vediamo il gioco:

            Non l'ho inventato io.Appresso l'onestà intellettuale.CMQ il gioco era carino ^__^
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
            - Scritto da: SiN
            CMQ il gioco era carino ^__^Mancavano gli utenti amiga pero' :o)))
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: SiN


            CMQ il gioco era carino ^__^

            Mancavano gli utenti amiga pero' :o))) quelli fanno gli spiritismi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
        - Scritto da: sottix
        Quindi o hai avuto una giornata pesante e
        devi prendertela con il primo kernel che tiMi correggo. Ho avuto una giornata pesante: una RH6.2 ha appena staccato dal raid il volume buono, e ha cercato di ricostruire il raid partendo dal volume con il guasto hardware. Poi si e' piantato tutto. Boh!
        • Anonimo scrive:
          Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?

          Mi correggo. Ho avuto una giornata pesante:
          una RH6.2 ha appena staccato dal raid il
          volume buono, e ha cercato di ricostruire il
          raid partendo dal volume con il guasto
          hardware. Poi si e' piantato tutto. Boh!Diamine, 76 commenti! Però ti sei sfogato bene (spero)!
          • Anonimo scrive:
            Re: Hai avuto una giornata PESANTE oggi?
            - Scritto da: sottix
            Diamine, 76 commenti! Però ti sei sfogato
            bene (spero)!Mai come quando andro' a togliere RH6.2 da quella povera macchina.
    • Anonimo scrive:
      Re: Disordine controllato?
      - Scritto da: Pogoboy

      Quando gli "scazzi politici" costituiscono
      la meta' delle news sugli sviluppi del
      kernel forse c'e' da cominciare a
      preoccuparsi un attimo. Oggi, lotta per la
      VM. Ieri, che fine hanno fatto i sorgenti
      per PPC? In un repository separato! Il
      giorno prima, perche' il codice ISDN non e'
      stato incluso nella release? Il patch era
      troppo grande e "a Linus non piaceva". E
      allora?

      E' ancora piu' triste il fatto che il tanto
      osannato Bitkeeper abbia, per quanto ne so,
      un solo committer (e allora a che serve? a
      fare aspettare il doppio del tempo mentre
      Linus legge il manuale per fare un commit?)Fa piacere, ogni tanto, inciampare in qualcuno che, attraversando queste esperienze, ne ha tratto esattamente le mie stesse conclusioni - che dovrebbero appartenere a chiunque abbia gli occhi aperti.L'infantilità nella gestione dei sorgenti è palese da troppo tempo, e purtroppo si tratta solamente della punta dell'iceberg... c'è una confusione persistente ed ossessiva, ma ingegneristicamente inaccettabile, tra il punto di vista dell'hobbista che si accanisce su quei tre MLOC di codice senza commenti (e, disgraziatamente, senza neppure un vero progetto), e quello dell'azienda che, al più, può permettersi di rimettere assieme dei moduli per customizzare un sistema di sviluppo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Disordine controllato?
        - Scritto da: *BSD Rulez!
        Fa piacere, ogni tanto, inciampare in
        qualcuno che, attraversando questeA me non ha fatto piacere raccogliere i pezzi delle varie distribuzioni per 5 lunghi anni :-/=)
        • Anonimo scrive:
          Re: Disordine controllato?
          - Scritto da: Pogoboy

          A me non ha fatto piacere raccogliere i
          pezzi delle varie distribuzioni per 5 lunghi
          anni :-/Che dire... mi sono scocciato anch'io, dopo un pò ! :-/
          • Anonimo scrive:
            Re: Disordine controllato?
            - Scritto da: *BSD Rulez!
            Che dire... mi sono scocciato anch'io, dopo
            un pò ! :-/Poi su freefall c'e' ancora tanto spazio =)
  • Anonimo scrive:
    Finirete malissimo...
    Cari linuxari senza capelli. Vedo che il mondo sta prendendo una brutta piega per voi. Giorno dopo giorno mi rendo conto di quanto la vostra esistenza si intristisca vedendo il vostro Linux ammalarsi inesorabilmente di "fallimento" e peggiorando ora dopo ora.Devo dirvi che mi spiace? No: vi sta bene. Avevate una grande potenzialità tra le mani e l'avete sprecata con la vostra presunzione e la vostra mediocrità da informatici puri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      - Scritto da: il figlio di Vladimir
      Cari linuxari senza capelli. Vedo che il
      mondo sta prendendo una brutta piega per
      voi. Giorno dopo giorno mi rendo conto di
      quanto la vostra esistenza si intristisca
      vedendo il vostro Linux ammalarsi
      inesorabilmente di "fallimento" e
      peggiorando ora dopo ora.
      Devo dirvi che mi spiace? No: vi sta bene.
      Avevate una grande potenzialità tra le mani
      e l'avete sprecata con la vostra presunzione
      e la vostra mediocrità da informatici puri.LOL - ROTFL - SGRUNT .......
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      - Scritto da: il figlio di VladimirPLONK!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      - Scritto da: il figlio di Vladimir
      Cari linuxari senza capelli. Ne conosco di molto cappelluti ;)Vedo che il
      mondo sta prendendo una brutta piega per
      voi. Giorno dopo giorno mi rendo conto di
      quanto la vostra esistenza si intristisca
      vedendo il vostro Linux ammalarsi
      inesorabilmente di "fallimento" e
      peggiorando ora dopo ora.
      Devo dirvi che mi spiace? No: vi sta bene.Bravo! ragionamento per nulla superficiale
      Avevate una grande potenzialità tra le mani
      e l'avete sprecata con la vostra presunzione
      e la vostra mediocrità da informatici puri.Parzialmente d'accordo. Sono molto interessato a Linux, e decisamente anti micro$ però credo che l'analisi sia quasi corretta.Che la comunità abbia una grande poternzialità è innegabile: sistema operativo stabile, sicuro, leggero....Che si rischi di sprecare, anche, mi pare di vedere, ma potrei sbagliare, che poche primedonne si contendono il destino del pinguino e questo è un peccato.per la mediocrità eccetera...bah...ti perdono perchè è tardi...:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      Almeno ancora abbiamo qualche speranza, i microsozziani già ci stanno da molto tempo, malissimo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      - Scritto da: il figlio di Vladimir
      Avevate una grande potenzialità tra le mani
      e l'avete sprecata con la vostra presunzione
      e la vostra mediocrità da informatici puri.Non dovresti mai confondere Linux con l'opensource in generale, ti potrebbe sfuggire qualcosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      - Scritto da: il figlio di Vladimir
      Cari linuxari senza capelli. Vedo che il
      mondo sta prendendo una brutta piega per
      voi. Giorno dopo giorno mi rendo conto di
      quanto la vostra esistenza si intristisca
      vedendo il vostro Linux ammalarsi
      inesorabilmente di "fallimento" e
      peggiorando ora dopo ora.
      Devo dirvi che mi spiace? No: vi sta bene.
      Avevate una grande potenzialità tra le mani
      e l'avete sprecata con la vostra presunzione
      e la vostra mediocrità da informatici puri.certo che se linux finirebbe male la cosa a voi windozoziani vi riempirebbe di gioia ma non temete ci dovrete sopportare ancora per un bel pezzo, la crescita di linux purtoppo per voi è lenta ma inesorabile
      • Anonimo scrive:
        Scusa se non c'entra niente...
        ...ma e' piu' forte di me: quando vedo degli orrori di ortografia divento paonazzo, sclero e le coronarie mi saltano :-)))))))"... certo che se linux finirebbe male..."FINISSE male, FINISSE male...- Scritto da: nob_#


        - Scritto da: il figlio di Vladimir

        Cari linuxari senza capelli. Vedo che il

        mondo sta prendendo una brutta piega per

        voi. Giorno dopo giorno mi rendo conto di

        quanto la vostra esistenza si intristisca

        vedendo il vostro Linux ammalarsi

        inesorabilmente di "fallimento" e

        peggiorando ora dopo ora.

        Devo dirvi che mi spiace? No: vi sta bene.

        Avevate una grande potenzialità tra le
        mani

        e l'avete sprecata con la vostra
        presunzione

        e la vostra mediocrità da informatici
        puri.

        certo che se linux finirebbe male la cosa a
        voi windozoziani vi riempirebbe di gioia ma
        non temete ci dovrete sopportare ancora per
        un bel pezzo, la crescita di linux purtoppo
        per voi è lenta ma inesorabile
        • Anonimo scrive:
          L'hai voluto tu
          - Scritto da: Correttore ortografico
          ...ma e' piu' forte di me: quando vedo degli
          orrori di ortografia divento paonazzo,
          sclero e le coronarie mi saltano :-)))))))Sottoscrivo...
          "... certo che se linux finirebbe male..."
          FINISSE male, FINISSE male...... e aggiungo: questo non è un errore ortografico, ma grammaticale! ;o)
          • Anonimo scrive:
            Utenti linux, abbiate pieta'
            Fatevi un man lingua_italiana prima di postare..TKS!(Perche' tra linux che "finirebbe" male e utenti cappelluti... non e' che ci fate una gran figura..)di tristemente_famoso (non registrato) del 28/02/02 (0:31)- Scritto da: il figlio di Vladimir
            Cari linuxari senza capelli.

            Ne conosco di molto cappelluti ;)- Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Correttore ortografico

            ...ma e' piu' forte di me: quando vedo
            degli

            orrori di ortografia divento paonazzo,

            sclero e le coronarie mi saltano :-)))))))

            Sottoscrivo...


            "... certo che se linux finirebbe male..."

            FINISSE male, FINISSE male...

            ... e aggiungo: questo non è un errore
            ortografico, ma grammaticale! ;o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Utenti linux, abbiate pieta'
            Non credo che l'OS utilizzato determini l'intelligenza di una persona (a meno che uno non stia cercando di installarsi OS/390 in un palmare... ;o)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      Ammetto di essere in grande difficoltà; vorrei insultare chi ha aperto questo thread ma so' che non si deve.Io detesto Linux, anche se in realtà detesto solo le GUI al limite della decenza.Il vero problema è che oggi Linux continua a voler imitare Windows partendo dalle cose peggiori.Credo che non esistano più programmatori in grado di valutare l'impatto sulle prestazioni dovuto a software inultilmente farciti di banalità.Chi usa Windows comunque non può certo gioire; i problemi emergono anche aprendo file generati dalle precenti versioni dei medesimi applicativi.E' l'inifinita serie di patch che oggi rende palese la scarsa qualità del software.Chi continua ad osannarne le doti, probabilmente, anzi quasi certamente, è scemo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Finirete malissimo...
        - Scritto da: chr
        Io detesto Linux, anche se in realtà detesto
        solo le GUI al limite della decenza.
        Il vero problema è che oggi Linux continua a
        voler imitare Windows partendo dalle cose
        peggiori.Veramente è windows che copia (più che imita) da Linux rendendo spesso cose peggiori, e mi riferisco in questo caso a Microsoft che ad ogni nuovo sistema operativo sputa fuori un sacco di feature fighissime presenti però (guarda caso) già da anni nel mondo shareware/freeware o negli altri sistemi operativi.Tanto per cominciare, windows (ormai lo sanno anche i sassi) con la sua interfaccia a finestre non è stato nulla di innovativo.Prendiamo altre cose: WinXP - le barre di scorrimento laterali, copiate dal Mac e da alcune GUI linux.Sempre WinXP: possibilità di nascondere i programmi non nella barra delle applicazioni bensì nella tray. Effective desktop lo fa da molto più tempo ( http://www.ministars.com/ed/ ).Navigazione nell'hard disk possibile anche nel menu di avvio.Skinning dell'interfaccia: al di là delle varie gui per linux, si pensi al vecchissimo e famosissimo WindowBlinds.Ma non basta, guardiamo IExplorer: filtro dei cookies, copiato da Opera (che cmq permette una gestione decisamente migliore rispetto a quella limitatissima di IE).Oppure il mediaplayer, anche lui con lo skinning (devo ricordarvi WinAmp?).Potremmo andare avanti per ore... Si noti, tra l'altro, che il più delle volte queste scopiazzature sono piene di fronzoli per renderle "più accattivanti e complete", rischiando grosso sia in termini di risorse, sia di sicurezza, si pensi solo al worm contenibile in uno skin del media player!!!Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Finirete malissimo...
          lascia stare che linux ha copiato e stracopiato a windows, e sono d'accordissimo con l'autore del thread è ora che linux vada per la sua strada e lasci stare la goffa banalità di windows.Tra l'altro i tuoi esempi sono un attimino forzati..se vuoi semmai fare degli esempi in cui linux ha copiato windows ...gnomemeeting l'hai visto ?è tale e quale netmeetingxmms .. quello si che è stracopiato a winamplicq ? abbastanza identico solo piu' scarno di icqma perfino i solitari.. freecell tutto le menate di windows .. poi vabbè kde e gnome con le loro barre..con perfino l'orologio..e le icone sul desktop..?molti temi hanno le finestre con la solita _OX (la O dovrebbe essere il quadratino vuoto)tipiche di windows che sono bruttissime, scomodissime, e non servono a un cazzo.lascia stare che linux l'unica cosa che non ha mai capito è che lui è implicitamente migliore di windows... solo che molti non lo credevano e spinti dal complesso di inferiorita' cercavano disperatamente di adeguarsi.Altre al fatto lampante che molti programmatori windows sono passati a linux senza assorbirne la storia, la tradizione (unix) e lo stile, e si sono semmai portati dietro le schifezze tipo ctrl+c di windows.. oltre che lo stile grafico delle applicazioni.. che ormai è praticamente quello di windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: cc
            menate di windows .. poi vabbè kde e gnome
            con le loro barre..con perfino l'orologio..e
            le icone sul desktop..?Beh, se non metti le icone sul desktop, non si chiama più desktop... si chiama root window ;o)Comunque quello è stato fatto per introdurre gli utenti ad una interfaccia abbastanza famigliare, in modo da non spaventarli.Prova a mettere un utente Windows di fronte a NeXTStep (giudicata da molti un'OTTIMA GUI) e vediamo se ci capisce qualcosa...Inoltre - almeno in GNOME - puoi decidere di non avere la barra sotto stile Win32, ma la barra sopra stile Mac, molto più comoda, IMHO e soprattutto senza quella TaskBar idiota che funziona solo se hai 4 programmi aperti...
            molti temi hanno le finestre con la solita
            _OX (la O dovrebbe essere il quadratino
            vuoto)tipiche di windows che sono
            bruttissime, scomodissime, e non servono a
            un cazzo.E qui sono d'accordo e infatti io (e anche qualcun altro) che cerchiamo di fare buoni temi per i window manager, escludiamo quello stile (e anche quello di OS X, che è stata una delle regressioni di Aqua rispetto a Mac OS 9) e sai cosa ci dicono dopo 5 minuti che il tema è stato pubblicato? "Il tuo tema mi piace molto, ma non lo posso usare perché non ha i bottoni come Windows" e allora io (che ovviamente voglio avere più "clienti" possibili :-p) gli aggiungo anche lo stile Windows...de gustibus... :o(
            lascia stare che linux l'unica cosa che non
            ha mai capito è che lui è implicitamente
            migliore di windows... solo che molti non loDipende per cosa e da chi viene usato.
            credevano e spinti dal complesso di
            inferiorita' cercavano disperatamente di
            adeguarsi.Linux ERA inferiore nel campo desktop, anzi a malincuore devo dire che lo è ancora un pochetto... :o(
            Altre al fatto lampante che molti
            programmatori windows sono passati a linux
            senza assorbirne la storia, la tradizione
            (unix) e lo stile, e si sono semmai portati
            dietro le schifezze tipo ctrl+c di windows..Questa è una cretinata... perché dovrei conoscere la storia dei sistemi operativi per usare un PC?
            oltre che lo stile grafico delle
            applicazioni.. che ormai è praticamente
            quello di windows.Purtroppo qui ti devo dare "abbastanza" ragione... però anche questo è fatto per agevolare l'ingresso di Linux nel mercato SOHO, comunque devo dire che GNOME (KDE non lo conosco bene) sta prendendo molto anche da Mac OS... soprattutto Nautilus... esempi? La barra in alto di cui parlavo prima e le finestre di dialogo che non hanno i tipici Ok/Applica/Chiudi.P.S. Spero che integrino in GNOME 2 la patch che permette di avere i menu globali come nei Mac...
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: A.C.
            Comunque quello è stato fatto per introdurre
            gli utenti ad una interfaccia abbastanza
            famigliare, in modo da non spaventarli.Non ci giurerei, ma direi che si scrive "familiare"...
            Prova a mettere un utente Windows di fronte
            a NeXTStep (giudicata da molti un'OTTIMA
            GUI) e vediamo se ci capisce qualcosa...Da molti chi?
            Inoltre - almeno in GNOME - puoi decidere di
            non avere la barra sotto stile Win32, ma la
            barra sopra stile Mac, molto più comoda,
            IMHO e soprattutto senza quella TaskBar
            idiota che funziona solo se hai 4 programmi
            aperti...Forse non hai mai acceso un pc con Windows9x/Me/Nt/2000/XP...Anche con loro puoi mettere la barra in alto...o a destra, o a sinistra...
            E qui sono d'accordo e infatti io (e anche
            qualcun altro) che cerchiamo di fare buoni
            temi per i window manager, escludiamo quello
            stile (e anche quello di OS X, che è stata
            una delle regressioni di Aqua rispetto a Mac
            OS 9) e sai cosa ci dicono dopo 5 minuti che
            il tema è stato pubblicato? "Il tuo tema mi
            piace molto, ma non lo posso usare perché
            non ha i bottoni come Windows" e allora io
            (che ovviamente voglio avere più "clienti"
            possibili :-p) gli aggiungo anche lo stile
            Windows...
            de gustibus... :o(...non sputazzandum est... :)
            Dipende per cosa e da chi viene usato.Infatti...
            Linux ERA inferiore nel campo desktop, anzi
            a malincuore devo dire che lo è ancora un
            pochetto... :o(Infatti...
            Questa è una cretinata... perché dovrei
            conoscere la storia dei sistemi operativi
            per usare un PC?Infatti...

            oltre che lo stile grafico delle

            applicazioni.. che ormai è praticamente

            quello di windows.

            Purtroppo qui ti devo dare "abbastanza"
            ragione...Direi "quasi completamente"... :)
            però anche questo è fatto per
            agevolare l'ingresso di Linux nel mercato
            SOHO, comunque devo dire che GNOME (KDE non
            lo conosco bene) sta prendendo molto anche
            da Mac OS... soprattutto Nautilus... esempi?
            La barra in alto di cui parlavo prima e le
            finestre di dialogo che non hanno i tipici
            Ok/Applica/Chiudi.Se devi copiare, fallo bene, come dicono i giapponesi... :)Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: spino
            - Scritto da: A.C.
            Non ci giurerei, ma direi che si scrive
            "familiare"...Perché non controlli su un dizionario?Sono buone tutte e due.

            Prova a mettere un utente Windows di
            fronte

            a NeXTStep (giudicata da molti un'OTTIMA

            GUI) e vediamo se ci capisce qualcosa...
            Da molti chi?Per esempio www.asktog.com
            Forse non hai mai acceso un pc con
            Windows9x/Me/Nt/2000/XP...Anche con loro
            puoi mettere la barra in alto...o a destra,
            o a sinistra...Forse non hai mai acceso un Mac... il problema non è la posizione: è quella idiozia di TaskBar che in una giornata normale di lavoro non serve a NULLA.P.S. Cmq non c'è storia... le barre (che si chiamano pannelli, almeno non abbiamo copiato il nome ;o) di GNOME sono MOLTO più flessibili di qualsiasi altra (anche KDE, ma un po' meno...)

            de gustibus... :o(
            ...non sputazzandum est... :)Il problema è che ci sono delle ragioni logiche e coerenti per cui quella disposizione dei tasti non è la migliore... e non mi sembra di aver sputazzato su nessuno...


            oltre che lo stile grafico delle


            applicazioni.. che ormai è praticamente


            quello di windows.

            Purtroppo qui ti devo dare "abbastanza"

            ragione...
            Direi "quasi completamente"... :)E io dico abbastanza! :-p
            Se devi copiare, fallo bene, come dicono i
            giapponesi... :)Abbiamo solo bisogno di tempo... come dicono i Morcheeba: "Rome wasn't built in a day" ;o)
          • Anonimo scrive:
            Siete finiti malissimo...


            Se devi copiare, fallo bene, come dicono i

            giapponesi... :)

            Abbiamo solo bisogno di tempo... come dicono
            i Morcheeba: "Rome wasn't built in a day"
            ;o)Quando arrivera' una distribuzione linux equiparabile con windows 95 (che ha 7 anni) in termini di semplicita' e operativita' (installazione, configurazione ecc), e' altamente probabile che windows andra' a comandi vocali e i pc li faranno senza tastiera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: asdf


            Se devi copiare, fallo bene, come


            dicono i giapponesi... :)

            Abbiamo solo bisogno di tempo... come

            dicono i Morcheeba: "Rome wasn't built in a

            day";o)
            Quando arrivera' una distribuzione linux
            equiparabile con windows 95 (che ha 7 anni)
            in termini di semplicita' e operativita'
            (installazione, configurazione ecc), e'
            altamente probabile che windows andra' a
            comandi vocali e i pc li faranno senza
            tastiera.Ma se la gente vorra' decidere cosa vuole che il compute faccia dovra' usarlo; altrimenti con Win Utont Edition 3000 al massimo potrai assistere a visite guidate su MSN, guardarlo mentre playa la musica che piace a lui, e se provi a toccarlo lui reagisce con un crash e chiedendo altro hardware.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: GrayLord
            - Scritto da: asdf



            Se devi copiare, fallo bene, come



            dicono i giapponesi... :)



            Abbiamo solo bisogno di tempo... come


            dicono i Morcheeba: "Rome wasn't built
            in a

            day";o)


            Quando arrivera' una distribuzione linux

            equiparabile con windows 95 (che ha 7
            anni)

            in termini di semplicita' e operativita'

            (installazione, configurazione ecc), e'

            altamente probabile che windows andra' a

            comandi vocali e i pc li faranno senza

            tastiera.

            Ma se la gente vorra' decidere cosa vuole
            che il compute faccia dovra' usarlo;
            altrimenti con Win Utont Edition 3000 al
            massimo potrai assistere a visite guidate su
            MSN, guardarlo mentre playa la musica che
            piace a lui, e se provi a toccarlo lui
            reagisce con un crash e chiedendo altro
            hardware.
            Non e' esatto. Se la gente vorra sentire un qualsiasi pezzo musicale FAMOSO (a pagamento come impone la legge) usera' windows, dettandogli il numero di CC, se invece vorra' sentire la "linus band free music", l'inno nazionale o compiere atti illegali e sentire musica rubata usera' linux, ovviamente dopo avere trovato una tastiera dal rigattiere di fiducia e sperando di non essere "pizzicati".
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: GrayLord

            - Scritto da: asdf




            Se devi copiare, fallo bene, come




            dicono i giapponesi... :)





            Abbiamo solo bisogno di tempo...
            come



            dicono i Morcheeba: "Rome wasn't
            built

            in a

            day";o)




            Quando arrivera' una distribuzione
            linux


            equiparabile con windows 95 (che ha 7

            anni)


            in termini di semplicita' e
            operativita'


            (installazione, configurazione ecc), e'


            altamente probabile che windows andra'
            a


            comandi vocali e i pc li faranno senza


            tastiera.



            Ma se la gente vorra' decidere cosa vuole

            che il compute faccia dovra' usarlo;

            altrimenti con Win Utont Edition 3000 al

            massimo potrai assistere a visite guidate
            su

            MSN, guardarlo mentre playa la musica che

            piace a lui, e se provi a toccarlo lui

            reagisce con un crash e chiedendo altro

            hardware.



            Non e' esatto. Se la gente vorra sentire un
            qualsiasi pezzo musicale FAMOSO (a pagamento
            come impone la legge) usera' windows,
            dettandogli il numero di CC, se invece
            vorra' sentire la "linus band free music",
            l'inno nazionale o compiere atti illegali e
            sentire musica rubata usera' linux,
            ovviamente dopo avere trovato una tastiera
            dal rigattiere di fiducia e sperando di non
            essere "pizzicati".Bene. Dopo che hai detto la stronzata del giorno si può tranquillamente passare a parlare di cose serie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: asdf





            - Scritto da: GrayLord


            - Scritto da: asdf





            Se devi copiare, fallo bene,
            come





            dicono i giapponesi... :)







            Abbiamo solo bisogno di tempo...

            come




            dicono i Morcheeba: "Rome wasn't

            built


            in a

            day";o)






            Quando arrivera' una distribuzione

            linux



            equiparabile con windows 95 (che ha
            7


            anni)



            in termini di semplicita' e

            operativita'



            (installazione, configurazione
            ecc), e'



            altamente probabile che windows
            andra'

            a



            comandi vocali e i pc li faranno
            senza



            tastiera.





            Ma se la gente vorra' decidere cosa
            vuole


            che il compute faccia dovra' usarlo;


            altrimenti con Win Utont Edition 3000
            al


            massimo potrai assistere a visite
            guidate

            su


            MSN, guardarlo mentre playa la musica
            che


            piace a lui, e se provi a toccarlo lui


            reagisce con un crash e chiedendo altro


            hardware.






            Non e' esatto. Se la gente vorra sentire
            un

            qualsiasi pezzo musicale FAMOSO (a
            pagamento

            come impone la legge) usera' windows,

            dettandogli il numero di CC, se invece

            vorra' sentire la "linus band free music",

            l'inno nazionale o compiere atti illegali
            e

            sentire musica rubata usera' linux,

            ovviamente dopo avere trovato una tastiera

            dal rigattiere di fiducia e sperando di
            non

            essere "pizzicati".

            Bene. Dopo che hai detto la stronzata del
            giorno si può tranquillamente passare a
            parlare di cose serie.Vedo che oltre a non essere avvezzo al ragionamento per assurdo, sei anche molto aperto e recettivo.Vai a configurarti il kernel e poi passati il topexan.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: TeX





            - Scritto da: asdf......









            Non e' esatto. Se la gente vorra
            sentire

            un


            qualsiasi pezzo musicale FAMOSO (a

            pagamento


            come impone la legge) usera' windows,


            dettandogli il numero di CC, se invece


            vorra' sentire la "linus band free
            music",


            l'inno nazionale o compiere atti
            illegali

            e


            sentire musica rubata usera' linux,


            ovviamente dopo avere trovato una
            tastiera


            dal rigattiere di fiducia e sperando di

            non


            essere "pizzicati".



            Bene. Dopo che hai detto la stronzata del

            giorno si può tranquillamente passare a

            parlare di cose serie.

            Vedo che oltre a non essere avvezzo al
            ragionamento per assurdo, sei anche molto
            aperto e recettivo.
            Vai a configurarti il kernel e poi passati
            il topexan.Bah, in tre anni che utilizzo Linux il kernel l'ho configurato si e no 0 volte.E mi dispiace per te ma non ho i brufoli.Guarda che anche se vinci la sfida a chi spara più stronzate, nessuno ti regala la coppa del nonno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: TeX
            Bah, in tre anni che utilizzo Linux ilQuesto significa che uso linux da parecchio prima di te. Hai atteso la Mandrake immagino.
            kernel l'ho configurato si e no 0 volte.Non ne sarai capace niente di piu' facile con un saccentello che sa solo insultare come te.
            E mi dispiace per te ma non ho i brufoli.Comunque l'eta' e' quella preadolescenziale, e' evidente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: TeX

            Bah, in tre anni che utilizzo Linux il

            Questo significa che uso linux da parecchio
            prima di te. Hai atteso la Mandrake
            immagino.No.


            kernel l'ho configurato si e no 0 volte.

            Non ne sarai capace niente di piu' facile
            con un saccentello che sa solo insultare
            come te.Guarda che oltre ad essere maleducato e tronfio, hai iniziato tu per primo ad insultare tutti quanti.


            E mi dispiace per te ma non ho i brufoli.

            Comunque l'eta' e' quella preadolescenziale,
            e' evidente.Evidente che hai detto un'altra stronzata.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            Ok, Ok, chi di voi fa il consulente Xp a 100 euro/ora?
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: asdf
            Vedo che oltre a non essere avvezzo al
            ragionamento per assurdo, sei anche molto
            aperto e recettivo.
            Vai a configurarti il kernel e poi passati
            il topexan.Ma perche' devi offendere qualcuno personalmente?Io mi chiedo perche' secondo te quelli che usano linux dovrebbero avere TUTTI i brufoli!Con una persona che scrive messaggi in questo modo non credo che valga la pena di parlare.Buona continuazione
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            Nonostante le tue pungenti provocazioni (a cui non risponderò) in questo post e in quello successivo, aprofitto per scusarmi per la reazione che ho avuto qualche giorno fa nei tuoi confronti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            - Scritto da: A.C.
            Nonostante le tue pungenti provocazioni (a
            cui non risponderò) in questo post e in
            quello successivo, aprofitto per scusarmi
            per la reazione che ho avuto qualche giorno
            fa nei tuoi confronti.np.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Siete finiti malissimo...
            ... basta che non mi tiri più fuori storie strane sulla relazione tra Linux/Open Source e politica... :-p
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: spino

            - Scritto da: A.C.

            Non ci giurerei, ma direi che si scrive

            "familiare"...

            Perché non controlli su un dizionario?
            Sono buone tutte e due.Infatti ho scritto : "..non ci giurerei.."Suscettibile, eh?


            Prova a mettere un utente Windows di

            fronte


            a NeXTStep (giudicata da molti
            un'OTTIMA


            GUI) e vediamo se ci capisce
            qualcosa...

            Da molti chi?

            Per esempio www.asktog.comE questo vuol dire che è un'ottima GUI?

            Forse non hai mai acceso un pc con

            Windows9x/Me/Nt/2000/XP...Anche con loro

            puoi mettere la barra in alto...o a
            destra,

            o a sinistra...

            Forse non hai mai acceso un Mac... il
            problema non è la posizione: è quella
            idiozia di TaskBar che in una giornata
            normale di lavoro non serve a NULLA.Questione di gusti...o anche per quelli bisogna visitare www.asktog.com e chiedere il permesso?
            P.S. Cmq non c'è storia... le barre (che si
            chiamano pannelli, almeno non abbiamo
            copiato il nome ;o) di GNOME sono MOLTO più
            flessibili di qualsiasi altra (anche KDE, ma
            un po' meno...)Non è il nome che ne fa la funzionalità... :)


            de gustibus... :o(

            ...non sputazzandum est... :)

            Il problema è che ci sono delle ragioni
            logiche e coerenti per cui quella
            disposizione dei tasti non è la migliore...
            e non mi sembra di aver sputazzato su
            nessuno...Senso dell'umorismo: questo sconosciuto...



            oltre che lo stile grafico delle



            applicazioni.. che ormai è
            praticamente



            quello di windows.


            Purtroppo qui ti devo dare "abbastanza"


            ragione...

            Direi "quasi completamente"... :)

            E io dico abbastanza! :-pThis mean war! :)

            Se devi copiare, fallo bene, come dicono i

            giapponesi... :)

            Abbiamo solo bisogno di tempo... come dicono
            i Morcheeba: "Rome wasn't built in a day"
            ;o)O "Rome was built by a Gay" (senza offesa per nessuno! ^_^)
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: spino
            Suscettibile, eh?No, l'hai presa peggio di come l'ho intesa io.
            E questo vuol dire che è un'ottima GUI?Beh, Tognazzini è uno dei più riconosciuti esperti di usabilità e non si preoccupa di parlar male di chiunque gli capiti a tiro (prova a leggerti cosa ha detto del Dock di OS X)...(Sarei curioso di vedere come demolisce in 20 secondi sia KDE che GNOME :-p)E cmq lui è solo un esempio, ce ne sono altri, non ho mai trovato nessuno che parlasse male della GUI NeXTStep (dal punto di vista del design) se hai esempi contrari, sarei felice di conoscerli (sul serio, non è per prendere in giro).

            Forse non hai mai acceso un Mac... il

            problema non è la posizione: è quella

            idiozia di TaskBar che in una giornata

            normale di lavoro non serve a NULLA.
            Questione di gusti...o anche per quelli
            bisogna visitare www.asktog.com e chiedere
            il permesso?Vorresti dirmi che è di tuo gusto avere dieci finestre aperte e i bottoni per selezionarle ti mostrano solo le prime due lettere e l'incona?Credo che neanche Darth arriverebbe a questo... ;o)
            Non è il nome che ne fa la funzionalità... :)Non sono più flessibili perché hanno il nome diverso, sono più flessibili perché ci puoi fare più cose.


            Direi "quasi completamente"... :)

            E io dico abbastanza! :-p
            This mean war! :)Beh, se vuoi la guerra, ci manca una "s" ;o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: spino

            Suscettibile, eh?

            No, l'hai presa peggio di come l'ho intesa
            io.Sembrerebbe il contrario... :)


            E questo vuol dire che è un'ottima GUI?

            Beh, Tognazzini è uno dei più riconosciuti
            esperti di usabilità e non si preoccupa di
            parlar male di chiunque gli capiti a tiro
            (prova a leggerti cosa ha detto del Dock di
            OS X)...
            (Sarei curioso di vedere come demolisce in
            20 secondi sia KDE che GNOME :-p)E facciamogliene richiesta... :)Cmq, resta il fatto che per me l'usabilità è un concetto mooooolto personale e, per contro, moooooolto opinabile....
            E cmq lui è solo un esempio, ce ne sono
            altri, non ho mai trovato nessuno che
            parlasse male della GUI NeXTStep (dal punto
            di vista del design) se hai esempi contrari,
            sarei felice di conoscerli (sul serio, non è
            per prendere in giro).No, non ne ho...ma vorrei sapere quanti fra questi sonon normalmente utilizzatori Win o Mac e non abituali utilizzatori di *nix...:)


            Forse non hai mai acceso un Mac... il


            problema non è la posizione: è quella


            idiozia di TaskBar che in una giornata


            normale di lavoro non serve a NULLA.

            Questione di gusti...o anche per quelli

            bisogna visitare www.asktog.com e chiedere

            il permesso?

            Vorresti dirmi che è di tuo gusto avere
            dieci finestre aperte e i bottoni per
            selezionarle ti mostrano solo le prime due
            lettere e l'incona?Beh, forse ti sarà sfuggito il fatto che basta farci passare sopra il mouse per sapere esattamente che "bottone" è...cmq, problema risolto, con xp che raggruppa applicazioni, browser etc. in unici bottoni in caso di sovraffollamento...mi sa che sei tu a non avere mai acceso un PC con XP... :)
            Credo che neanche Darth arriverebbe a
            questo... ;o)Basterebbe che ti rispondesse come ho fatto io.. :)

            Non è il nome che ne fa la
            funzionalità... :)

            Non sono più flessibili perché hanno il nome
            diverso, sono più flessibili perché ci puoi
            fare più cose.E questo, scusami, ma è opinabile...



            Direi "quasi completamente"... :)


            E io dico abbastanza! :-p

            This mean war! :)

            Beh, se vuoi la guerra, ci manca una "s" ;o)Senno che guerra è? :)))))
        • Anonimo scrive:
          Re: Finirete malissimo...

          Skinning dell'interfaccia: al di là delle
          varie gui per linux, si pensi al vecchissimo
          e famosissimo WindowBlinds.;-0)vabbe per loro pero e stato un grosso sforzo...facciamo dei complimenti ognitanto no ???;-0)hihiihihihh
          Potremmo andare avanti per ore...anche per giorni...window s e una mix di idee copiate qua e la pero copiate male purtroppo...
          Si noti,
          tra l'altro, che il più delle volte queste
          scopiazzature sono piene di fronzoli per
          renderle "più accattivanti e complete",
          rischiando grosso sia in termini di risorse,
          sia di sicurezza, si pensi solo al worm
          contenibile in uno skin del media player!!!vabbe si chiama personalizzzazione di quello che si e copiato no ???;-0)
        • Anonimo scrive:
          Re: Finirete malissimo...
          - Scritto da: MaurizioB
          Veramente è windows che copia (più che
          imita) da Linux rendendo spesso coseQuesta forse e' un'affermazione un po' forte.
          Tanto per cominciare, windows (ormai lo
          sanno anche i sassi) con la sua interfaccia
          a finestre non è stato nulla di innovativo.KDE invece si'?
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: MaurizioB


            Veramente è windows che copia (più che

            imita) da Linux rendendo spesso cose

            Questa forse e' un'affermazione un po' fortebeh, direi, visto che tutti copiano dal Mac!.


            Tanto per cominciare, windows (ormai lo

            sanno anche i sassi) con la sua
            interfaccia

            a finestre non è stato nulla di
            innovativo.

            KDE invece si'?no, e in più è più brutto - e meno funzionale
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      - Scritto da: il figlio di Vladimircon la vostra presunzione
      e la vostra mediocrità da informatici puri.Questa è difficile da controbattere. Hai ragione, quasi tutti i linuxari che scivono su questo furum sono come li hai descritti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finirete malissimo...


        e la vostra mediocrità da informatici
        puri.

        Questa è difficile da controbattere. Hai
        ragione, quasi tutti i linuxari che scivono
        su questo furum sono come li hai descritti.io non credo che essere dei puristi significhe essere dei mediocri.. perchè allora gli informatici di windows che non sono puristi sono migliori ?forse.. ma dico forse è il contrario.Gli informatici migliori sono i puristi.. non quelli che scrivono codice alla carlona e violando tutti gli standard esistenti..oltre al fatto che l'informatico medio di windows è un puro chattatore...che poi ci sarebbe da ridire che l'informatico di linux sia un purista.. se vedi l'altro mio replay sullo stesso thread capisci perchè.hasta luego caballero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      COMPLIMENTI !!!!!LEI HA VINTO IL PREMIO "ASINO DEL GIORNO" !!!!Argomenta invece di sparare sentenze !!!!SOMARO !!!Probabilmente spari a zero su linux e l'open source perche' non sei mai neanche riuscito a installare una Mandrake !Eh si, ogni tanto con linux bisogna anche leggersi dei file chiamati README, lo so che voi winmaniaci non sapete leggere se non a costo di enormi sforzi mentali, ma con linux e necessario.Mi fa proprio dispiacere constatare che l'intelligenza media della galassia venga drasticamente abbassata dalla tua sola esistenza.SALAM !
      • Anonimo scrive:
        Re: Finirete malissimo...
        - Scritto da: Memo Remigi
        COMPLIMENTI !!!!!

        LEI HA VINTO IL PREMIO "ASINO DEL GIORNO"
        !!!!
        Eh si, ogni tanto con linux bisogna anche
        leggersi dei file chiamati README, lo so che
        voi winmaniaci non sapete leggere se non a
        costo di enormi sforzi mentali, ma con linux
        e necessario.E' per questo che non ci capiamo visto che voi altri dimostrate di non sapere scrivere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Finirete malissimo...
          non è che non ci capiamo. E' che voi non ve ne fate niente di linux. Per voi basta riempirvi l'hard disk di inutili programmini presi dalle riviste. Imparate a compilare un kernel o a fare beta testing, vedrete che alla fine lo riterrete + interessante.ciaoalan
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: alan cox
            non è che non ci capiamo. E' che voi non ve
            ne fate niente di linux. Per voi basta
            riempirvi l'hard disk di inutili programmini
            presi dalle riviste. Imparate a compilare un
            kernel o a fare beta testing, vedrete che
            alla fine lo riterrete + interessante.giusto quelo, visto che senza programmi, più di ricompilare il kernel cosa vuoi fare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Finirete malissimo...
        - Scritto da: Memo Remigi
        Eh si, ogni tanto con linux bisogna anche
        leggersi dei file chiamati README, lo so cheFigurati, io pensavo che si dovesse cercare nelle manpage.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      Spera solo ke nn muoia mai... perkè altrimenti babbo Gates ce ne kombina di tutti i kolori ;)Ho da poko installato linux sul mio piccì perkè di sborsare vagonate di soldi per gli altri software ne ho le "taske" piene... eppoi fossero pure buoni -_-Ma ke ti "rode" di linux? bah
      • Anonimo scrive:
        Re: Finirete malissimo...
        Vedo però che non sei ancora riuscito a configurare correttamente la tastiera....Prova a dare un'occhiata quì...http://www.linuxdoc.org/HOWTO/Keyboard-and-Console-HOWTO.htmlhttp://www.linuxdoc.org/HOWTO/mini/Intkeyb/index.html- Scritto da: akiro
        Spera solo ke nn muoia mai... perkè
        altrimenti babbo Gates ce ne kombina di
        tutti i kolori ;)
        Ho da poko installato linux sul mio piccì
        perkè di sborsare vagonate di soldi per gli
        altri software ne ho le "taske" piene...
        eppoi fossero pure buoni -_-
        Ma ke ti "rode" di linux? bah
        • Anonimo scrive:
          Re: Finirete malissimo...
          - Scritto da: TeX
          Vedo però che non sei ancora riuscito a
          configurare correttamente la tastiera....adesso son sul lavoro ed uso microzoftskusa... microsoft... ops... l'ho rifatto =P
          Prova a dare un'occhiata quì...

          http://www.linuxdoc.org/HOWTO/Keyboard-and-Co
          http://www.linuxdoc.org/HOWTO/mini/Intkeyb/inmi interesserebbero gli HOWTO sul modem... sai l'ho usb... ;P
          - Scritto da: akiro

          Spera solo ke nn muoia mai... perkè

          altrimenti babbo Gates ce ne kombina di

          tutti i kolori ;)

          Ho da poko installato linux sul mio piccì

          perkè di sborsare vagonate di soldi per
          gli

          altri software ne ho le "taske" piene...

          eppoi fossero pure buoni -_-

          Ma ke ti "rode" di linux? bahma ki è quel pirla ke skrive kosì?ah ops... quello l'ho skritto io -_-ehm
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: akiro.....

            mi interesserebbero gli HOWTO sul modem...
            sai l'ho usb... ;PQuì trovi tutti gli howto insieme a molta altra documentazione interessante.http://www.linuxdoc.org/In particolare riguardo i modem USB nel documento:http://www.linuxdoc.org/HOWTO/Modem-HOWTO.htmlho trovato questo:-----------------2.8 USB ModemsUSB = Universal Serial Bus. Some USB modems work with Linux and some don't. Linux has support for modems that conform to the USB Communication Device Class Abstract Control Model (= USB CDC ACM). There's a module for ACM named acm.o. See the /usb/acm... document in the kernel documentation directory (/usr/share/doc/kernel-doc-2.4.x in Debian, perhaps /usr/doc/kernel... in some distributions). The ACM serial port for the first (0th) such modem is (with devfs) is: /dev/usb/acm/0. Otherwise it might be /dev/usb/ttyACM0.-------------------Quindi devi trafficare un po', e non è detto che funzioni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            deng'iù...lo temevo... 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: TeX
            Quì trovi tutti gli howto insieme a moltaPerche' le tue stronzate non le scrivi in email o ci metti un bel [OT] davanti visto che qui si parla di altro e non e' l'helpdesk per gli utenti imbranati linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            Mah.. Forse non è l'helpdesk per gli utenti imbranati di Linux, ma, visto anche che si parlava di Linux, direi che non è neppure il forum per gli utenti rompicoglioni di windows. - Scritto da: asdf


            - Scritto da: TeX

            Quì trovi tutti gli howto insieme a molta

            Perche' le tue stronzate non le scrivi in
            email o ci metti un bel [OT] davanti visto
            che qui si parla di altro e non e'
            l'helpdesk per gli utenti imbranati linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            Linux/ Tanti kernel tutti diversi fra loro?Dai gioppino pedala alla tua scrivania che la pausa pranzo e' finita e gli utenti iniziano a chiamare l'helpdesk.- Scritto da: TeX
            Mah.. Forse non è l'helpdesk per gli utenti
            imbranati di Linux, ma, visto anche che si
            parlava di Linux, direi che non è neppure il
            forum per gli utenti rompicoglioni di
            windows.

            - Scritto da: asdf





            - Scritto da: TeX


            Quì trovi tutti gli howto insieme a
            molta



            Perche' le tue stronzate non le scrivi in

            email o ci metti un bel [OT] davanti visto

            che qui si parla di altro e non e'

            l'helpdesk per gli utenti imbranati linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            Ma tu i cazzi tuoi ogni tanto nella vita ti capita anche di farli, o pensi solo a quelli degli altri ?- Scritto da: asdf
            Linux/ Tanti kernel tutti diversi fra loro?

            Dai gioppino pedala alla tua scrivania che
            la pausa pranzo e' finita e gli utenti
            iniziano a chiamare l'helpdesk.

            - Scritto da: TeX

            Mah.. Forse non è l'helpdesk per gli
            utenti

            imbranati di Linux, ma, visto anche che si

            parlava di Linux, direi che non è neppure
            il

            forum per gli utenti rompicoglioni di

            windows.



            - Scritto da: asdf








            - Scritto da: TeX



            Quì trovi tutti gli howto insieme a

            molta





            Perche' le tue stronzate non le scrivi
            in


            email o ci metti un bel [OT] davanti
            visto


            che qui si parla di altro e non e'


            l'helpdesk per gli utenti imbranati
            linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: asdf
            Dai gioppino pedala alla tua scrivania che
            la pausa pranzo e' finita e gli utenti
            iniziano a chiamare l'helpdesk.deeeheheee questa pero' era divertente
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: TeX

            Quì trovi tutti gli howto insieme a molta

            Perche' le tue stronzate non le scrivi in
            email o ci metti un bel [OT] davanti visto
            che qui si parla di altro e non e'
            l'helpdesk per gli utenti imbranati linux.mi sembra ke "te la meni" troppo...un forum è aperto a tutti e nn è nemmeno tropoo [OT]I toni della tua risposta poi andrebbero rivisti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: TeX
            document in the kernel documentation
            directory (/usr/share/doc/kernel-doc-2.4.x
            in Debian, perhaps /usr/doc/kernel... in
            some distributions). The ACM serial port for
            the first (0th) such modem is (with devfs)
            is: /dev/usb/acm/0. Otherwise it might be
            /dev/usb/ttyACM0.Potrebbe anche essere /dev/ttyUSB0.endpoint5 o magari /dev/acm0 o /dev/usb44 "in some distributions". Ovvio poi che il newbie si scocci e ritorni (ahime') a Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finirete malissimo...
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: TeX


            document in the kernel documentation

            directory (/usr/share/doc/kernel-doc-2.4.x

            in Debian, perhaps /usr/doc/kernel... in

            some distributions). The ACM serial port
            for

            the first (0th) such modem is (with devfs)

            is: /dev/usb/acm/0. Otherwise it might be

            /dev/usb/ttyACM0.

            Potrebbe anche essere /dev/ttyUSB0.endpoint5
            o magari /dev/acm0 o /dev/usb44 "in some
            distributions". Ovvio poi che il newbie si
            scocci e ritorni (ahime') a Windows.dipende anke quanto si è rotto le labels di winzozz ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      - Scritto da: il figlio di Vladimir
      Cari linuxari senza capelli. Vedo che il
      mondo sta prendendo una brutta piega per
      voi. Giorno dopo giorno mi rendo conto di
      quanto la vostra esistenza si intristisca
      vedendo il vostro Linux ammalarsi
      inesorabilmente di "fallimento" e
      peggiorando ora dopo ora.
      Devo dirvi che mi spiace? No: vi sta bene.
      Avevate una grande potenzialità tra le mani
      e l'avete sprecata con la vostra presunzione
      e la vostra mediocrità da informatici puri.Falso come un uovo di gallina blu cobalto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finirete malissimo...
      Ecco e' arrivato il filosofo underground Quindi secondo te linux ora muore perche il kernel si sta spaccando giusto? be caccolina sappi che il kernel non e' altro che una stronzatina per far partire le macchinese dovesse andare a puttane semplicemente la gente iniziera a usa bsd e dara' in culo a linux torwalds che oltretutto e' pure presuntuoso ( vatti a leggere certe risposte che spara il signorino finlandese )ciao.
  • Anonimo scrive:
    d'accordo pero...
    Speriamo che questi gestori sappiano anche accettare le critiche ====gia di solito si critica per criticare o per amor proprio ferito...critiche costruttive...e chi le ha mai viste ???;-0)e comprenderle meglio di quanto abbiano fatto sinora: il sistema non è in pericolo, ma è migliorabile.====non credo proprio...
    • Anonimo scrive:
      Re: d'accordo pero...
      - Scritto da: blah
      e comprenderle meglio di quanto abbiano
      fatto sinora: il sistema non è in pericolo,
      ma è migliorabile.
      ====
      non credo proprio...Non credi che il sistema sia migliorabile o non credi che non è in pericolo?(lo so, la frase è contorta, ma spero di essermi spiegato perché non riesco a far meglio... :-p)
      • Anonimo scrive:
        Re: d'accordo pero...
        - Scritto da: A.C.
        Non credi che il sistema sia migliorabile o
        non credi che non è in pericolo?Io penso che il pericolo del forking sia intrinseco nel modello di sviluppo open source, da questo punto di vista non c'e` molto da fare.Comunque i fork prima o poi si rifondono, di solito...
        • Anonimo scrive:
          Re: d'accordo pero...
          - Scritto da: stupito
          Comunque i fork prima o poi si rifondono, di
          solito...Se non si fondono prima gli sviluppatori... :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: d'accordo pero...
          - Scritto da: stupito
          Io penso che il pericolo del forking sia
          intrinseco nel modello di sviluppo open
          source, da questo punto di vista non c'e`
          molto da fare.Certo, ma non è che si verifichino così spesso... e io non chiamerei fork queste patch delle distribuzioni che non vengono integrate nel kernel ufficiale.
          • Anonimo scrive:
            Re: d'accordo pero...
            - Scritto da: A.C.
            Certo, ma non è che si verifichino così
            spesso... e io non chiamerei fork queste
            patch delle distribuzioni che non vengono
            integrate nel kernel ufficiale.Pero` ci assomigliano tanto...
Chiudi i commenti