Flickr ha bisogno di aiuto, l'appello di SmugMug

Il numero uno di SmugMug lancia l'appello alla community di Flickr: servono più abbonati Pro, il futuro della piattaforma è a rischio.
Il numero uno di SmugMug lancia l'appello alla community di Flickr: servono più abbonati Pro, il futuro della piattaforma è a rischio.

A poco più di un anno e mezzo dall’acquisizione di SmugMug, la piattaforma per la fotografia un tempo gestita da Yahoo fatica a trovare un modello di business sostenibile: il nuovo proprietario di Flickr si rivolge oggi alla sua community con una richiesta a cui va riconosciuta la natura esplicita:

Abbiamo bisogno di più abbonati Pro per continuare a far vivere il sogno di Flickr.

L’appello di SmugMug per salvare Flickr

Insomma, il servizio sembra non navigare in buone acque, almeno dal punto di vista finanziario. A firmare l’appello Don MacAskill, CEO e fondatore di SmugMug. Il prezzo fissato da Flickr per l’abbonamento Pro è 5,99 euro al mese oppure 4,99 al mese se si sceglie di effettuare un solo pagamento per l’intero anno.

Al fine di invogliare gli utenti alla sottoscrizione viene ora offerto uno sconto del 25%. In cambio, oltre che allo spazio illimitato per l’archiviazione delle immagini, vengono offerti l’accesso a statistiche avanzate, l’eliminazione completa delle inserzioni pubblicitarie e alcuni sconti per prodotti o servizi forniti da Adobe, Blurb e altre aziende convenzionate.

… Flickr è il business più amato e più in perdita del mondo, necessita del vostro aiuto.

Lo scorso anno i vertici del servizio hanno deciso di consentire agli  il caricamento di un massimo pari a 1.000 fotografie, riducendo così in modo importante la quota di storage concessa a coloro che si iscrivono senza mettere mano al portafogli: prima era fissata in 1 TB.

Fonte: Flickr
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti