Francia, eBay a rischio?

Le sue aste non sfuggono all'occhio delle autorità francesi. Si apre un conflitto: c'è chi parla di possibile arresto dei dirigenti

Parigi – eBay opera senza permesso in Francia, non si attiene alla legge e non assicura alcuna tutela ai propri utenti. Il Conseil des ventes , l’authority francese che si occupa di vigilare sulle aste, ha aperto un contenzioso che secondo gli osservatori potrebbe portare alla chiusura di eBay e persino all’arresto dei suoi dirigenti .

Il caso, che sarà discusso presso l’alta corte di Parigi, ruota intorno ad una legge del 2000: eBay si posizionerebbe sul mercato francese come un banditore d’asta, e come tale dovrebbe vigilare sulle transazioni , garantire trasparenza, verificare che i seller non tentino di vendere prodotti rubati o contraffatti, situazione che ha messo eBay nei guai in numerose occasioni .

A parere del Consiglio, eBay non offrirebbe sufficienti garanzie a coloro che partecipano alle aste: nonostante esistano dei meccanismi di protezione , nonostante alcuni stati abbiano già innescato delle dinamiche per contrastare i venditori che agiscono nel sommerso, i consumatori sarebbero abbandonati ai malintenzionati, e i venditori sfuggirebbero abilmente al fisco. A dimostrarlo, quanto emerso dalla stretta vigilanza dell’Autorità operata su eBay.fr fin dal 2003.

Ma l’Autorità francese sembra non voler agire semplicemente sul fronte della tutela dei consumatori: eBay dovrebbe iscriversi al registro di categoria e dovrebbe sottostare alle regole previste dall’ordinamento statale, senza godere di vantaggi di alcun tipo. “Si tratta di un comportamento che danneggia la concorrenza – ha spiegato a Times Online Christian Giacomotto, a capo dell’authority locale – gli altri banditori devono assicurare trasparenza e garanzie ai loro utenti”.

eBay considera però l’accusa “totalmente ingiustificata” e non ritiene di sottrarsi ad alcuna incombenza, dichiarandosi un semplice raccordo tra domanda e offerta , una sede per negoziare in autonomia transazioni rese sicure da un meccanismo di reciproco controllo. “eBay ha inventato un nuovo modo di comprare e vendere che si differenzia dalle aste tradizionali”, spiegano dall’azienda, sottolineando come le attività di eBay e le attività degli utenti viaggino su due binari completamente separati e ricordando che i dieci milioni di utenti francesi di eBay non temono frodi e truffe.

“Ma qual è la differenza? – ha replicato Giacobotto a nome del Consiglio – eBay sottrae una commissione al venditore e una commissione all’acquirente. Queste persone non possono dichiararsi prive di responsabilità.”

Sarà l’alta corte di Parigi a decidere dello status di eBay e delle sorti della competizione tra e-commerce e commercio tradizionale sulla scena francese. eBay si è già dichiarata pronta a ricorrere in appello, qualora il tribunale decidesse di non darle ragione.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Drattak scrive:
    :) :) :)
    Skype ..per windows..ovviamente :)
  • vac scrive:
    Skype pesantissimo
    Dalla versione 3.* skype è diventato estremamente pesanteIo continuo ad usare 2.*
    • Cybor scrive:
      Re: Skype pesantissimo
      - Scritto da: vac
      Dalla versione 3.* skype è diventato estremamente
      pesante
      Io continuo ad usare 2.*Per non parlare dei 10 milioni di errori di pagina (Qualsiasi cosa siano :-) ) in solo 4 ore di funzionamento.
      • Fiamel scrive:
        Re: Skype pesantissimo
        - Scritto da: Cybor
        - Scritto da: vac

        Dalla versione 3.* skype è diventato
        estremamente

        pesante

        Io continuo ad usare 2.*

        Per non parlare dei 10 milioni di errori di
        pagina (Qualsiasi cosa siano :-) ) in solo 4 ore
        di
        funzionamento.Credo (ripeto: CREDO) che un errore di pagina sia quando un thread del programma fa riferimento ad una parte del programma stesso che, per effetto della gestione della memoria virtuale, non sia piú in RAM, ma sia stata scaricata su disco.
    • fr3d scrive:
      Re: Skype pesantissimo
      Buono a sapersi; utilizzo ancora una versione 2.qualcosa del 2005 o giu' di li e ho capito che devo tenermela stretta.
  • camaleo scrive:
    casualità , sfortuna , negligenza ?
    .....sarà , comunque ieri la scansione dell'antivirus ha trovato files dell'applicazione skype infetti .disinstallato skype . saluti
Chiudi i commenti