Frequenze Tv, il database è (quasi) pronto

Lo annunciano in coro Gentiloni e Calabrò: a loro parere rappresenta una svolta per l'intero sistema televisivo ed è destinato a risolvere molti dei problemi oggi sul campo. DTT compreso. Le emittenti italiane? Sono 629

Roma – Lo aveva promesso l’anno scorso e ieri il ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni ha annunciato che è pronto: si tratta del database delle frequenze televisive che dovrebbe risolvere contenziosi, chiarire misteri e persino aprire a nuove dimensioni la televisione made in Italy, “dopo 20 anni di incertezza”, come ha dichiarato Gentiloni.

Dopo le ispezioni e le verifiche che sono in corso e che si protrarranno fino alla fine dell’anno, il database unico delle frequenze aprirà le porte ad una assegnazione delle frequenze basata su criteri definiti come rigidi, prestabiliti e trasparenti . “La mappa delle frequenze – ha sottolineato ieri Gentiloni – servirà per una distribuzione più giusta, per una maggiore apertura alla concorrenza e anche per migliorare il segnale televisivo”. Non si tratta, come qualcuno aveva dichiarato in questi mesi, di espropriare diritti acquisiti, quanto invece di riorganizzare , ha detto Gentiloni, evidenziando come non si espropri niente, comunque “tenendo presente che parliamo di un bene pubblico (la frequenza, ndr.) dato in concessione”.

Tra i dati che emergono dal Registro delle frequenze del ministero e dell’Autorità quelli di maggiore interesse indicano che in Italia sono operative 629 emittenti , sono operativi 10 multiplex digitali e vengono utilizzati quasi 25mila impianti per la gestione delle frequenze.

Gentiloni e Corrado Calabrò, presidente dell’ Autorità TLC , hanno tenuto a spiegare che il grosso dei controlli iniziali previsto per quest’anno (“ma non è che nel 2008 non se ne faranno”) serve a definire con un certo grado di esattezza il reale status di impianti e stazioni e, dunque, ad avere un quadro certo su cui impostare la riorganizzazione.

L’obiettivo è il sospirato piano delle frequenze . A detta di Calabrò “il riordino del settore non potrà che avvenire con il nuovo piano. Se vi saranno frequenze disponibili, il Ministero indirà una gara per gli aventi-titolo. Diversa è la situazione delle frequenze liberate nel passaggio dall’analogico al digitale: quelle restano in disponibilità”. Secondo Calabrò “le frequenze sono un patrimonio della collettività, un
bene scarso e assegnabile dallo stato ai privati e non occupato, come è accaduto finora”.

Sul sito del Ministero è stata pubblicata la Scheda tecnica sul database delle frequenze televisive.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Pasquali scrive:
    Elettrosmog da Radio Vaticana
    Ma perché non parliamo mai di chi ha costruito abusivamente a Cesano, ben sapendo che le antenne c'erano da cinquant'anni?
  • Pippo Pippo scrive:
    dubbi su elettrosmog
    ragionando verrebbe da pensare che i forti campi elettromagnetici fanno male ovunque, non solo a Cesano.Allora qualcuno sa per quale motivo a Monte Mario o a Monte Cavo dove ci sono concentrazioni tra le piu alte d'europa nessuno dice nulla?Forse perchè se spegnessero tutti gli impianti lì presenti non vedrebbe piu la tv tutta la provincia di Roma?
  • ascolta un pirla scrive:
    Ignoranza prima di tutto!
    Avanti così e ne ucciderà di più il telefonino poichè i Vs. cari giornalisti (una massa di ignoranti ed in tutte le materie) giudici ed altri scienziati del Bar Sport si guardano bene dal valutare con obiettività e correttezza notizie ed informazioni ma fanno solo dietrologia pura!Il campo elettomagnetico emesso dai telefonini a pochi millimetri di distanza è notevole e paragonabile alla potenza di Radio Vaticana a qualche decina (non km) di metri dall'antenna ma questo non si dice poichè le sorelle delle telecomunicazioni come quelle del fumo non potrebbero fare i profitti che fanno!Spegnete pure tutte le Radio, abbattete le antenne grandi, ma non Vi servirà poichè il Vs. personale e piccolo "bruciacervello" è sempre li!Inutile dire che le interferenze causate da Radio Vaticana (citofoni, tv, radio, ecc.) sono causati dall'assoluta mancanza di elementari conoscenze elettroniche da parte di installatori incapaci ed immprovvisati, tanto che ascoltando bene è facile sentire anche le scoreggie!Cosa dire sull'abusivismo edilizio li intorno, nulla è sancito e magari ci scappa pure la medaglia al valore!W l'Italiaascolta un pirla!
    • jHHjZxqFALx lCZYX scrive:
      Re: Ignoranza prima di tutto!
      That's ralely thinking out of the box. Thanks!
    • hiyVSkcrAAf GKi scrive:
      Re: Ignoranza prima di tutto!
      DkI4XP , [url=http://lioddortjjit.com/]lioddortjjit[/url], [link=http://oaohowvbrmkk.com/]oaohowvbrmkk[/link], http://lndsulqsuiil.com/
    • jwimpgZO scrive:
      Re: Ignoranza prima di tutto!
      HGCq6j , [url=http://ehmwnqnqauii.com/]ehmwnqnqauii[/url], [link=http://ujehqeomqwqy.com/]ujehqeomqwqy[/link], http://phvzliqbvumj.com/
  • Angiolo Chiti scrive:
    radio vaticana
    Mi risulta che la radio vaticana fu costruita molto lontano dalle abitazioni e solo successivamente qualcuno ha permesso di costruirci accanto.Quanto ai disturbi sui citofoni eccetera significa che non vi sono tecnici esperti a risolvere tali problemi.Un qualunque radioamatore può risolvere detti problemi.Per quanto riguarda le malattie denunciate anni fa apparve una tabella in cui i malati erano in maggioranza uomini, che al mattino escono di casa e vanno chi sa dove, fumando tonnellate di sigarette. Esperti del settore dichiarano che il fumo è cento o forse mille volte più pericoloso delle onde elettromagnetiche. Un certo signor Bordon presentando le tabelle da rispettare per i campi elettromagntici volle attaccare appunto la radio vaticana.Modestamente sono più di sessanta anni che lavoro in questo campo e sono l'esperto di campi elettromagntici per i radioamatori toscani. Il mio nominativo è I5SXN
  • Plato scrive:
    Professori di niente
    Ci fosse uno che abbia dimostrato che le onde elettromagnetiche fanno male. e che QUELLE onde abbiano causato danni. Studiate materie scientifiche invece dii giurisprudenza....
  • Gualdo Taddeo scrive:
    Getto di immondizia mediatica
    A riguardo di getto di cose pericolose nel panorama dell'infomazione italiana ritengo che Radio Vaticana sia fra le meno imputabili.Chi ha il capitale alle spalle sta da un'altra parte e distorce l'informazione con mezzi molto più sofisticati di una centrale di terra.Ma quanti se ne rendono conto?
  • pino scassacazi scrive:
    puerchia
    cos'è sto affare?
  • Albe scrive:
    ..solo gettare fango...
    si accusa la Chiesa, poi se puoi fregare la merenda del compagno di banco la rubi. Se si riesce a fare le cose senza fattura meglio così le tasse non le pago. Se sei di destra è colpa della sinistra, se sei di sinistra è colpa della destra.La Chiesa è fatta di uomini e come tali soggetti a sbagli e egoismi come tutti. se hanno errato paghino. Io sono cristiano e di questi tempi c'è da avere paura al riguardo.Facciamo più autocritica e cerchiamo di migliorare noi stessi.Chi si ricorda il caro Rienzi che sbraita su tutto e tutti e dalla Falcetti si infervora perchè non gli hanno dato la scorta a lui candidato alle politiche (poi lasciato per fortuna a casa?).Poi ritengo vero che l'elettrosmog è pericoloso ma il primo problema deriva dai cellulari sempre più usati dai ragazzini. Ma qui non ci sono problemi...vero?
    • FIRETORNADO scrive:
      Re: ..solo gettare fango...
      La Chiesa è fatta di uomini e come tali soggetti a sbagli e egoismi come tutti. se hanno errato paghino. -----------------------------------------------------------da 1700 anni a questa parte?....esclusi pochi soggetti...
  • luca zanette scrive:
    e i malati e i morti??
    e tutte le persone morte o ammalate a causa dell'antenna di radio vaticano ?? solo coincidenza ???
    • Rapidash scrive:
      Re: e i malati e i morti??
      Benissimo. Allora nel dubbio dovete avere il coraggio di gettare tutto ciò che funziona a radiofrequenza.
    • max scrive:
      Re: e i malati e i morti??
      sono piu di 50 anni che le antenne sono li.la gente ci si è costruita la casa , abusivamente, ed ora sono le antenne ceh devono andarsene? ma non lo sapevano che li c'erano le antenne ?
    • anonimo scrive:
      Re: e i malati e i morti??
      Appunto... in un'area circolare intorno all'antenna in un solo punto, uno solo, qualcuno si è ammalato.A questo punto o tutti gli altri sono dei superuomini o lì c'è ANCHE qualcos'altro oltre alle onde di radio vaticana.E si sa anche cosa, a ben vedere...
    • Matteo scrive:
      Re: e i malati e i morti??
      Uno statistico direbbe che il to esempio non avrebbe alcuna valenza (statistica)
    • anonimo scrive:
      Re: e i malati e i morti??
      E allora che quel matematico cambi mestiere.A pari densità di abitanti per kmq il risultato è assolutamente attendibile.
  • Rapidash scrive:
    Paura delle radio ? allora spegni il cel
    E basta. Basta con l'ipocrisia. Non ne posso più di comitati e comitatini, di gente in preda al delirio per le "onde killer". Dovete essere coerenti nella vita: avete paura delle onde radio ? benissimo, e chi vi dice nulla. Però, per favore, non vi fate vedere con il telefonino in mano. Non è serio contestare l'elettrosmog con il telefonino in tasca. Non è serio contestare la radio per poi essere nella top ten mondiale per il possesso di telefonini e sim card. Ma che razza di paese è questo ?Siate coerenti. I vostri telefonini, le vostre belle tv al plasma, la vostra bella autoradio, funzionano perchè esistono le onde radio. Senza di esse, senza le antenne, non avrebbero motivo di esistere: sarebbero solo delle scatole vuote, senza vita e senza parola. Senza le onde l grande Guglielmo Marconradio le notizie non arrivano. Senza le onde radio il promettente WIFI non funziona. Senza le onde radio il messaggino non lo mandate. La luce con il quale vedete ogni cosa, è radiofrequenza. Non dimenticatelo mai. Ora, prendete il vostro telefonino in mano e riflettete: lui esiste perchè un bel giorno un grande uomo, il Signor Guglielmo Marconi, ha fatto sperimentazione con la radio, le stesse onde radio che oggi tutti temono.Riflettete.
    • m00f scrive:
      Re: Paura delle radio ? allora spegni il cel
      Il tuo discoro è logico e realista, quindi io lo quoto.La massa non è logica, anzi è completamente illogica e si comporta come un gregge di pecore. Ci sono più irradiazioni dalle antenne di telefonia mobile che da semplici emittenti radiofoniche. Quindi NON ROMPETE IL C...O!Prendetevela se proprio volete con le antenne dei dispositivi mobili che installano in ogni angolo di strada, prendetevela con l'enel che apre centrali nucleari degli anni '60 a 300m dal confine italiano. Pecoroni! Tornate a guardare veline e quizshow e lasciatevi uccidere senza protestare.
  • alex scrive:
    spera Iuri, spera...
    Mi rivolgo a chi giustifica, a chi spiega, argomenta e difende, a chi si permette di darci lezioni di civiltá, diritto, fisica, ecc.Siete pochi, meno male, ma fate davvero una tristezza infinita, e non lo dico per polemizzare con voi, ma solo perché le idiozie che avete scritto sono davvero irresistibili.La legge italiana fa ridere, per numero di provvedimenti, gestione complessiva del sistema, per l'impianto nel suo insieme é roba da terzo mondo e che serve solo ai nostri azzeccagarbugli e all'italiano medio per azzittirsi, proprio come successo anche oggi. Se poi l'italiano si sente "medio alto", usa anche sentenze e provvedimenti per foraggiare la sua stoltezza e dare lezioni ai poveri ignoranti di cui si sente circondato.In Germania, solo per fare un esempiuccio, esistono progetti di difesa dei bambini dai campi elettromagnetici, di critica (si suppone costruttiva) all'installazione di nuovi ponti radio ecc. ecc. E tu rompi le palle con le tue nozioni di fisica da mensa universitaria, ma fammi il piacere e informati. C'é un sacco di gente, persino qui, che si preoccupa e che s'interroga su cosa fare con le onde, ma mi devi spiegare cosa c'entri il fatto che c'é altro di cui preoccuparsi con il voler ignorare un flusso di tale portata che non ha uguali al mondo se non si cerca in ambito militare. Ah, dove abito c'é addirittura un apposito comitato cittadino, sostenuto direttamente dal comune, per l'elettrosmog... incredibile, vero?Il giornalismo, la veritá... dai, raccontacene un'altra, tu si che sei un vero drago! Il testo che citi non dice nulla di concreto a difesa degli scarafaggi di cui sei ovviamente un seguace, altrimenti non parleresti di ricerca della veritá, perché quella potete trovarla solo voi. Ma certo che voi sapete come si fa giornalismo, basta leggere i commenti alla trasmissione di Santoro e sentire un profumo di obbietivitá che non ha rivali. Ho persino sentito il direttore di Famiglia Cristi-anal, dire che il video era solo la storia di una tragedia personale, un romanzo, una cosa assolutamente evitabile e via dicendo.Se ci penso mi torna la nausea, ma sul serio!Mio padre é cresciuto in collegio e racconta che i preti facevano paura anche 60 anni fa, rubavano il cibo dai pacchi dei bambini, se li portavano in soffitta (i bambini), li picchiavano e li lasciavano a rosolare nei loro escrementi se solo avevano la sfiga di farsi addosso qualcosa, magari durante un bombardamento. Ah, tutto questo a Milano, non in un paese sperduto dell'Aspromonte e con dati e riscontri inequivocabili e riportatimi da piú persone. In pratica ti sto dicendo la veritá...Fate una bella cosa, voi che ancora pensate ma non cercate la veritá, fate obiezione di coscienza e chiedete di essere sbattezzati, vorrei tanto poterlo fare anch'io come molta gente che conosco, ma putroppo i miei genitori ci hanno pensato prima! Invece di bestemmiare e/o lamentarvi, disertate dall'esercito di Dio!http://www.uaar.it/laicita/sbattezzoUn'ottima sintesi, giá proposta da qualcuno ma che a me giunse a suo tempo sempre dal medesimo pulpito, quello del mio unico vero padre, é che se dio dovesse per caso esistere, i primi a ricevere calci in culo per l'eternitá saranno i preti.Spera Iuri,spera.
    • anonimo scrive:
      Re: spera Iuri, spera...
      Odio la Chiesa sono ateo.Giusto perché tu lo sappia la Germania ha limiti di emissione imposti per legge inferiori ai nostri che sono i più rigidi di tutto il mondo occidentale.I "comitati cittadini", paranoici oltremisura, che rompono le palle nell'ignoranza totale sono ordini di grandezza peggiori di qualsiasi discorsetto da "mensa universitaria".Almeno nelle mense universitarie l'informazione arriva dai libri e non dal Gabibbo.Questo si applica alle onde EM come a tutte le altre questioni.
  • max77 scrive:
    Ora processiamo anche la Francia
    Perche i nostri giudici non intentano anche un processo contro la francia? loro le centrali nucleari le tengono/costruiscono al confine con l'Italia da noi il nucleare è vietato per cui processiamoli perhce hanno violato una legge italiana.Oppure facciamolo contro la Svizzera che sta costruendo una discarica di immondizia al confine con l'italia perhce emana cattivi odori.francamente non capisco perhce i giudici hanno fatto questo processo, nel senso che non dico hce le emissioni magnetiche siano dannose o meno, ma in base a cosa si puo pretendere di condannare uno stato estero, con una propria Sovranità nazionale, perchè tale è il vaticano, la radio vaticana e la zona dove sorgono le antenne in base ai patti lateranensi e successive modifiche quella zona doveva contenere l'aereoporto del Papa e legalmente fa parte di un altro stato Sovrano, appunto il Vaticano, che tra l'altro non fa neanceh parte della comunita europea.Il processo era solo una farsa dato ceh le decisioni del Tribunale Italiano costituivano solo una indicazione di massima e non una condizione vincolante per il Vaticano.In pratica come nostra pratica comune, abbiamo solo butato SOLDI e TEMPO dei contribuenti italiani, in una lotta contro i mulini a vento.Ma perhce queste cose vengono sempre taciute e vengono alla ribalta sempre e solo in periodo elettorale qualcuno puo spiegarmelo?
    • Fiamel scrive:
      Re: Ora processiamo anche la Francia
      Chiedi con che diritto giudicano uno stato estero?Forse perché l'ipotetico misfatto (danno fisico alle persone) è avvenuto su territorio italiano, al di fuori dei territori vaticani?P.S.: per favore risistema la tastiera: mi si incrociano gli occhi tutte le volte che inverti c ed h.P.P.S.: Sai dove si trova il "rispondi quotando"?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 giugno 2007 22.17-----------------------------------------------------------
    • tuzioecaio scrive:
      Re: Ora processiamo anche la Francia
      Ma come si fa a fare cosi' tanti errori di grammatica in cosi' poche righe?Rileggere prima di spedire mi pare sia una cosa ovvia no?
    • max77 scrive:
      Re: Ora processiamo anche la Francia
      1)Quello che ho voluto sottolineare è che anche in caso di verdetto positivo per l'accusa lo stato vaticano non è in alcun modo vincolato al rispetto di tale decisione in quanto stato sovrano e non vassallo italiano, in pratica il processo è una farsa ed uno spreco dei fondi pubblici oltre che di tempo.2)la richiesta è di chiudere le antenne della radio Vaticana(territorio vaticano)e il rimborso dei danni(presunti e non provati), il misfatto è solo ipotetico in quanto non ci sono studi che provano con certezza gli effetti delle onde, da qui il la provocazione giudichiamo anche i Francesi e gli svizzeri perche le loro centrali nucleari e le loro discariche possono crearci dei malanni.
  • freeeak scrive:
    bhe che vi aspettavate?
    in un paese dove all'esame valgono come crediti le ore di religione!!(sfido chiunque a dire che le ore di religione non erano un totale perdita di tempo, ma di cazzeggio). per dire quanta gente in questo paese si spezza la schiena ad inchinarsi ad uno stato straniero che ha sempre fatto solo il suo interesse, perche tanto in cambio ti danno la "vita eterna". che schifio.
  • Enrico Bosco scrive:
    SIamo alle solite..
    1)Il VATICANO insiste a farsi beffe della legge italiana,daltronde LEGALMENTE puo' farlo e chissenefrega se la gente muore.2)Mi pare di aver letto che le loro antenne NON rispettano comunque ,nemmeno oggi,i limiti importi per il resto del Mondo...3)Da quello che ho letto sin'ora a queste persone non interessa minimamente di quanto danno hanno fatto e di quanto ne faranno,la trsmissione viene prima di tutto.Chissa' cosa ne pensa il papa...
    • Silvano F. scrive:
      Re: SIamo alle solite..
      Ma le antenne sono state costruite li ben prima delle case. Chi ha dato il permesso di costruire? E chi ha comprato casa li non ha visto cosa c'era vicino?
    • anonimo scrive:
      Re: SIamo alle solite..
      L'emissione di Radio Vaticana rispetta appieno le normative italiane che, è noto, sono tra le più restrittive al mondo... quindi rispetta anche tutte le altre.E lo dico nonostante mi stiano sulle balle... ciò che è giusto è giusto. Altrimenti è solo FUD
    • fred scrive:
      Re: SIamo alle solite..

      L'emissione di Radio Vaticana rispetta appieno le normative
      italiane che, è noto, sono tra le più restrittive al
      mondo...montando i rilevatori rovesci, vero?Recupera la puntata di Report che dimostra l'inghippo sul sistema di rilevamento!Avremo anche la legge piu' restrittiva del mondo ma fanno loro i rilevamenti e come preferiscono loro allora e' una legge inutile.
  • allora scrive:
    Lite condominiale
    Visto che non esiste reato, la prossima volta che il vicino di sopra mi butta della roba in giardino, mi compro una macchina per raggi X e glieli sparo in casa.
    • Silvano F. scrive:
      Re: Lite condominiale
      Tutti abbiamo in casa una macchina per raggi X: è la televisione, i raggi X ce li spariamo addosso da soli...
    • anonimo scrive:
      Re: Lite condominiale
      Beata ignoranza... (non è una trollata).Ti invito a leggere la differenza tra "onde ionizzanti" (raggi x) e "onde NON ionizzanti" (tv, radio vaticana, cellulare, forno a microonde, ...).Penso che wikipedia ti possa aiutareBuona lettura... e informati prima di buttare là roba che non sta in piedi.
    • ancora scrive:
      Re: Lite condominiale
      energia maggiore (come riporta anche la tua wikipedia).P.S. grazie per l'utile contributo alla discussione, ma non c'e' bisogno che vi difendiate fra preti, tanto ci sono i nostri politici!!!
    • Matteo scrive:
      Re: Lite condominiale
      Peccato che se l'energia (E=h*ni) è minore a quella di legame delle molecole non ci siano effetti sulla materia organica... tale energia limite è appena al di sopra della frequenza dei raggi uvb e quindi si differenzia tra radiazione ionizzante e radiazione non ionizzante.Infatti lo strato di ozono (finchè ci sarà) ci difende dalle radiazioni solari pericolose mentre possiamo guardare, stare sotto una lampadina ecc... senza alcun problema.
    • anonimo scrive:
      Re: Lite condominiale

      se innaffi il vicino di onde elettromagnetiche non ti
      succede nienteTu prova... poi vediamo... ok ?Dimmi dove abiti e quando lo fai che la polizia postale la avviso io.
      si parla sempre di onde elettromagnetichePerché io ho scritto che si parla di banane e cavolfiori ? Ma si usa ancora leggere prima di rispondere ?
      non c'e' bisogno che vi difendiate fra preti, tanto ci
      sono i nostri politici!!!Prete io ? ROTFLPer la cronaca: iscritto regolarmente al UAAR e profondo odiatore della Chiesa... ma anche di chi dice minchiate sulle onde EM
    • hulk scrive:
      Re: Lite condominiale
      Per tornare in tema:bravo, chiama la polizia postale.io mi chiamo Ratzinger e da Radio Vaticana innaffio i miei vicini di Cesano di onde elettromagnetiche e, ribadisco, MI HANNO ASSOLTO.
    • anonimo scrive:
      Re: Lite condominiale

      MI HANNO ASSOLTOPuoi anche chiamarti Mario Rossi... se ciò che fai NON È ILLEGALE verrai assolto comunque.Su che basi sostieni che quelle emissioni sono fuori norma (dado così degli incompetenti a chi ha fatto i rilievi) ?Ne sai di più tu ? Ne sa di più il Gabibbo ? Sentiamo...
  • rubygol scrive:
    PI disperato
    Pur di aumentare un po' le visite ha pubblicato come prima notizia una news (radio vaticana) che non c'entra proprio nulla con l'informatica... Punto Informatico? Punto La Qualasiasi...!E' un po' come se la gazzetta dello sport si mettesse a parlare di mac e windows vista pur di vendere qualche copia in più :'(
  • Franco Beltrami scrive:
    Crociate?!?
    Con tutto lo schifo fatto da funzionari dello Stato italiano negli ultimi 50 anni c'e' ancora chi invece si lamenta delle crociate...SVEGLIA!!! Siete indietro di mille anni!
    • anonimo scrive:
      Re: Crociate?!?
      1. Le crociate non le ha fatte lo Stato Italiano: almeno sulla carta è ancora una cosa diversa.2. Come vuoi... qualcosa di più recente e di più vaticano ? Parlimo del favoreggiamento dei preti pedofili...
    • johnmcenroe scrive:
      Re: Crociate?!?


      1. Le crociate non le ha fatte lo Stato Italiano: A parte il fatto che le Crociate magari avevano un loro motivo storico, col tuo ragionamento vuoi forse dire che, per similitudine, noi italiani tra 1000 anni dovremo ancora portare la gogna per aver fatto la II guerra mondiale insieme alla Germania ?
    • anonimo scrive:
      Re: Crociate?!?
      Eh beh anche l'attacco alle torri gemelle allora aveva una sua ragione storica...Secondo il tuo ragionamento tra 1000 anni dovremo dimenticarlo ?
  • Beppe Scognamiglio scrive:
    Non ho molto da aggiungere, ma...
    Mi pare che sia stato detto già tutto, ma aggiungerei... a conti fatti, perché continuare a sostenere la Chiesa? I partiti politici la sostengono come hanno sempre fatto per portare acqua al proprio mulino (lo fece anche Mussolini pur essendo ateo e anticlericale). Ma i cittadini farebbero bene a non continuare a foraggiarla col proprio 8 x 1000.Lo sapete che, anche se non firmate o se firmate per lo Stato, il vostro 8 x 1000 va ugualmente alla Chiesa Cattolica? L'unico modo per non devolvere l'8 x 1000 alla Chiesa Cattolica è devolverlo alla Chiesa Valdese o ad altre confessioni religiose. Insomma è importante firmare.Poi vorrei dire... se considerate gli orrori fatti in 2000 ani, crociate, caccia alle streghe, persecuzioni di ogni genere, guerre, stragi, roghi di eretici, vendita di indulgenze, ostacolo al progresso scientifico, ostacolo ai diritti umani, ingerenza nello politica, accumulo di capitali, pedofilia, intralcio alla Giustizia, appoggio delle dittature... insomma cosa ha a che fare la Chiesa con la parola di Cristo?Io più conosco la Chiesa più resto allibito e sconcertato. E non riesco a capire come mai tanta gente ancora la sostenga.
    • abc def scrive:
      Re: Non ho molto da aggiungere, ma...

      insomma cosa ha a che fare la Chiesa con la parola di Cristo?NULLA
    • johnmcenroe scrive:
      Re: Non ho molto da aggiungere, ma...

      Lo sapete che, anche se non firmate o se firmate
      per lo Stato, il vostro 8 x 1000 va ugualmente
      alla Chiesa Cattolica?Per essere precisi, l'8 x 1000 di chi non firma va in percentuali variabili tra le varie confessioni religiose.
  • Santi Subito scrive:
    Santi Subito
    I bambini che si ammaleranno o che si sono gia ammalati di leucemia diventeranno martiri e poi santi.Perchè accadono ancora queste cose ??Giudici corrotti e mafiosi.
  • Dio Buono scrive:
    Non voreri Odiarli
    man li odio per quello che sono.Solo una parola:SCHIFO !!!Sono morti migliaia di persone per le loro guerre sante, sempre con i più forti , con i mafiosi , e continuano a rubare e ad uccidere.Maledetti. Se DIO esistesse li avrebbe spazzati via!
  • Roby scrive:
    non si giustifica 2
    a mio parere anche se non è ancora testato che l'elettrosmog faccia male e causi malattie ecc. in italia esiste una legge che limita la potenza delle antenne!e a chi dice che non è italia direi che lo stato italiano è stupido a concedere tutto quello spazio al vaticano.... che se le mettano sopra san pietro le antenne!e comunque mi stà sulle scatole che riescano sempre ad averla vinta... sono troppo potenti per uno stato corrotto come il nostro.p.s. vorrei riportare un commento che mi ha fatto ridere... quello di sciams: "Leggete qui, dove vengono riportate mooolte informazioni in più di quelle che abbiamo sentito tutti" e poi mette un link ad un sito di radio vaticana... ma secondo te il sito è neutrale? bah
    • DuDe scrive:
      Re: non si giustifica 2
      sta storia dello stato vaticano mi sta sulle balle , perche' loro per poter venire in italia non devono fare nulla, mentre io per poter andare in vaticano devo presentare certificati, documenti e ammennicoli vari? , perche' il matrimonio religioso e' equiparato a quello civile mentre il divorzio non estingue il matrimonio religioso? , tranne se ti chiami casati stanmpo di soncino, o grimaldi o altri nobili a casa, in quel caso ungendo la sacra rota ti puoi risposare.Non vedo la reciprocita' delle cose, non pagano ICI ne altre tasse, non pagano acqua luce e gas che gli fornisce litalia, ma noi cosa ne ricaviamo? turismo? si proprio, in occasione del giubileo tutti presso strutture ecclesiastiche sono stati ospitati, quindi soldi che rientrano in vaticano.
    • Lemon scrive:
      Re: non si giustifica 2
      Se vuoi puoi sentire una sola campana (giusto per rimanere in tema)Di certo è interessante leggere quel link perchè i dati che riportano sembrano scagionarli anche moralmente visto che dichiarano potenze a norma di legge e casi di malattia in media con il resto d'Italia.A me piacerebbe che qualcuno rispondesse a quel documento, del tipo: "Non è vero che la potenza è a norma di legge", oppure "No, qua si ammala più gente rispetto a xyz".Se non ci sono dati tangibili tutto il resto sono chiacchere, ipotesi. A me non piace puntare il dito, figuriamoci poi farlo pure a torto.Nessuno che abbia dati? solo astio?
  • Angelo scrive:
    Bah
    Secondo me e' assurdo che la gente si ammala e la radio puoì' continuare ad esistere.Secondo me bisognerebbe fare una legge per far diventare le radio solo digitalI!!!!!!!
    • DuDe scrive:
      Re: Bah
      puoi pure farle diventare digitale, ma sempre via onde radio le devi portare le informazioni, ora se con la trasmissione digitale so possa abbassare la potenza non lo so, in caso positivo, ricordo che il vaticano e' uno stato a se, e a meno di fare un decreto legge che dice che sul suolo italiano sono vietate le trasmissioni radio in banda 88 108fm in analogico, la vedo dura.Ammesso che cio' accada, come fai per il resto delle frequenze?
    • Claudio Pandini scrive:
      Re: Bah
      Ma chi lo dice che la gente si ammala?Ho vissuto per vent'anni sotto un elettrodotto dell'ENEL, uno di quelli da un "fantamilione" di volt. Ebbene, sto benissimo.In compenso mia nonna, che ha vissuto sempre in campagna, mangiato cibi genuini e "cazzate varie" (sembrava un opuscolo vivente degli ecologisti), è morta di cancro allo stomaco.Anche un mio cugino, che è sempre vissuto in centro a Bologna, è morto di tumore al cervello. E lì non ci sono né antenne, né elettrodotti.Forse però, nel suo caso, la resposabilità è da addebitarsi alla vicinanza con l'abitazione di Romano Prodi: sai quante emissioni nocive? Secondo me è morto per colpa delle troppe cazzate emesse da quest'ultimo....
  • sciams scrive:
    Non bevete tutto ...
    ...Non bevete tutto quelli che i "grandi giornali" (volutamente scritti in minuscolo) vogliono farvi credere...Leggete qui, dove vengono riportate mooolte informazioni in più di quelle che abbiamo sentito tutti, molte delle quali COLPEVOLMENTE nascoste dai giornalisti per aumentare l'astio contro la Chiesa:http://www.radiovaticana.org/archivio/rv_elettrosmog.htm(Specialmente il primo: "Quello che i cittadini dovrebbero sapere")Dove sono finiti i giornalisti veri? Quelli che cercano la VERITA'?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 giugno 2007 11.27-----------------------------------------------------------
    • DuDe scrive:
      Re: Non bevete tutto ...
      Che taluni taccino ( si scrivera' cosi'?) la verita' e' palese, pero' io come ho gia' scritto sarei per un approccio conservativo, in mancanza di dati obbligo di abbassare la potenza il piu' possibile, e decido un tetto max che non e' possibile superare pena multe salatissime, quindi o ti adegui o sposti i tuoi ripetitori fuori dallo stivale.
    • Dante Alighieri scrive:
      Re: Non bevete tutto ...
      "Che taluni tacciano"Fantozzi, è congiuntivo!!!
    • fred scrive:
      Re: Non bevete tutto ...
      Almeno 2 punti sono falsi, come faccio a sapere che non lo siano anche gli altri?
  • Paolo Carli scrive:
    non si puo' giustificare
    Ma tu abiti da quelle parti ?hai persone che si sono ammalate da quelleparti ?o ti piace soltanto aprire bocca e dargli fiato,cosi' a prescindere ? Bisogna per forza giustificare quello che fa' ilVaticano tirando fuori lo smog, i telefonini leantenne WI Fi e quant'altro.Le potenze di trasmissione in gioco sono ben altree non mi meraviglio affatto se un'intera popolazionesi ribelli.Vorrei vedere se si ammalasse una persona a te carae vicino c'e' un'antenna che spara 20 kw e piu'.La verita' che e' una vera vergogna che la Chiesasi permetta di fare cose simili, il solo dubbiodovrebbe farli desistere, ma d'altronde siamo in Italiae possono farlo grazie a sta' manica di politici baciapile.
  • drizzt84 scrive:
    Ha ragione il vaticano
    Non è stato dimostrato che le onde elettromagnetiche fanno male e soprattutto il Vaticano è un altro stato.p.s. ma tutte le volte che aggiornate il forum lo dovete per forza fare peggio?
    • Michele scrive:
      Re: Ha ragione il vaticano
      che le onde elettromagnetiche fanno male, penso proprio sia dimostrato!Comunque ci sono "onde" e "onde"... quelle di un routerino wifi domestico e quelle di radio vaticana (che spara su tutta italia)... probabilmente il primo caso ha un impatto trascurabile sulle persone, ma il secondo direi proprio di no...
    • Dio scrive:
      Re: Ha ragione il vaticano
      Poniamo per assurdo (perche' in realta' non e' cosi') che sia vero cio che dici, e cioe' che le onde elettromagnetiche non nuocciano alla salute, o meglio ancora che non sia stato dimostrato che nuocciono alla salute.L'esistenza di Dio e' stata dimostrata? Direi proprio di NO.E allora, perche' la mia vita deve essere governata e decisa dalle credenze malate di qualcuno che ha fede in qualcosa in cui io non credo?Per lo stesso principio, costui non dovrebbe rispettare cio in cui io credo (che l'emissione elettromagnetica sia nociva) ma in cui lui non crede?
    • anonimo scrive:
      Re: Ha ragione il vaticano

      dimostra la loro innocuità.Che non avverà mai...almeno finché utilizzeremo il "metodo scientifico" ;-)Compito: trova una qualsiasi cosa di cui sia stata DIMOSTRATA l'innocuità... Auguri :-)
    • anonimo scrive:
      Re: Ha ragione il vaticano

      Poniamo per assurdo (perche' in realta' non e' cosi')
      che sia vero cio che dici, e cioe' che le onde
      elettromagnetiche non nuocciano alla saluteNon è poi tanto assurdo, sai?Guglielmo Marconi ha iniziato ad usare la radio 100 e più anni fa... da allora, crescita esponenziale di campi di utilizzo, e nessun riscontro, NEMMENO UNO, che faccia pensare ad effetti negativi (a parte qualche chiacchera del Gabibbo e un pò di paranoia tutta italiota: le dimostrazioni scientifiche sono ben altra cosa).Qualche dubbio che forse non facciano così male, fossi in te, me lo farei venire...
    • HIFI scrive:
      Re: Ha ragione il vaticano
      Tu la metteresti la testa in un forno a microonde. Quello è l'effetto della radiofrequenza ora, se 2+2 fa 4....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 giugno 2007 18.17-----------------------------------------------------------
    • Burp scrive:
      Re: Ha ragione il vaticano

      Non è stato dimostrato che le onde elettromagnetiche fanno malefacciano.
      e soprattutto il Vaticano è un altro stato.Che sta su un altro pianeta giusto ?Quel che fa li' non impatta minimamente su chi vive a 3, 5, 10 km di distanza.Quindi se io fossi il tuo vicino di casa potrei giocare col plutonio in casa mia perche' sarebbe "soprattutto" un altro appartamento. Corretto ?Grazie. Ciao eh.
  • Klonoa scrive:
    Vergogna
    Vergongn italia di merda paese di ladri e di gente segna dignità! E? UNO SCHIFO UNA VERGOGNA UN BESTIALITA' W LA SOCIETA MODERNA W L'ITALIA!Chiedetelo alle famiglie che abiatano vicino alle antenne.
  • roberto Proietti scrive:
    E basta con sta storia!!
    State sempre e solo a lamentarvi!! A spillare soldi a chiunque!!!Tutto ciò che produce campo magnetico o elettrico altera la posizione vettoriale di una cellula nello spazio (vedi principio di funzionamento della Risonanza magnetica).Un traliccio elettrico (quello che vi porta energia in casa per riscaldarvi, per vedere la TV, per accendere un PC, ecc...) percorso da centinaia di Ampere crea un campo magnetico variabile nel tempo, il quale, anche a centinaia e centinai di metri altera, anche se minimamente, perchè dipende dalla distanza, l'andamento vettoriale di ogni singola cellula che è composto il nostro corpo!!Una antenna televisiva o radio o cellulare, fa la stessa cosa!!!L'impianto elettrico nella vostra stessa casa, idem!! L'antennina senza fili, o il wi-fi da fighetti che avete comprato al Carrefour a 30 idem!!!I dati scientifici seppur certificati servono alla massa ignorante e per questo sono facilmente modificabili all'atto della tascrizione!!!Avete mai sentito parlare di polveri sottili? Bene ogni giorno con i vostri mezzi inquinate l'aria che voi stessi respirate!!!Perchè nessuno fa niente? Perchè il petrolio, a causa delle forti pressioni mondiali è tabù!Lottate per avere un'auto ad idrogeno o per un sistema familiare di autoproduzione di energia... oppure per la trasmissione radio ad alte frequenze, che fa meno male di quelle a bassa... risolveremo molte cose....La questione Vaticana è solo un pretesto (non sto difendendo la chiesa corrotta, ma l'accanimento sbagliato di un aspetto fuorviante, che non ha senso per gli altri motivi esistenti citati); Siccome radio Maria non l'ascolata la maggioranza (inteso come popolo, anche mondiale) e quindi inutile per molti, si vuole togliere, mentre i tralicci elettrici, le antenne TV e di telefonia, come quelle Wi-Fi, siccome di largo utilizzo e siccome bene comune e di utilità, non si stiene conto degli aspetti negativi!!Eppure ce l'hanno!!Basta demagogia, non lottate solo per qule che ci fa più comodo.... (l'amianto vi dice qualcosa? Quando diventato inutile è uscita la storiella...) pensate solo alle auto ed al petrolio che tumori innescano... eppure la maggior parte delle persone non lotta per richiedere un auto ad idrogeno o meglio ancora ad aria compressa!!!!Troppo difficile? No, è solo che il denunciatario ed il legale sanno che è una battaglia persa in partenza e molto difficilmente potrebbero spillare soldi ad una multinazionale...
    • roberto Proietti scrive:
      Re: E basta con sta storia!!
      Troppo difficile rispondere e/o provare a negare la verità...Come volevasi dimostrare... poveri noi
    • fred scrive:
      Re: E basta con sta storia!!
      Guarda che le dimensioni del campo elettromagnetico prodotto da quell'impianto sono assimilabili ad un forno a microonde acceso 24 ore al giorno con lo sportello aperto.....
    • anonimo scrive:
      Re: E basta con sta storia!!

      Guarda che le dimensioni del campo elettromagnetico
      prodotto da quell'impianto sono assimilabili ad un
      forno a microonde acceso 24 ore al giorno con lo
      sportello aperto.....Sono ateo. Odio la Chiesa...ma questo è comunque un enorme ROTFL!
  • Che scrive:
    Ringraziate
    il centrodestra se le cose vanno così in Italia.Quando si parla di radio e televisione dipende tutto dalle leggi che hanno fatto loro. Meno male che adesso sono all'opposizione ancora per quattro anni.
    • che ..minkiate scrive:
      Re: Ringraziate
      giusto, le antenne del vaticano sono tutte spuntate con le leggi del centrodestra, per fortuna che adesso ci sono quei bravi ragazzi al governoTORNA A CUBA
    • fred scrive:
      Re: Ringraziate
      Il centrodestra ha sicuramente legiferato affinche' le compagnie telefoniche pizzazzino i ripetitori senza bisogno del consenso degli abitanti, persino nel proprio giardino; la legge e' stata approvata, respinta dalla corte costituzionale, modificata, riapprovata nel 2002 e ora in vigore.
    • bbtech scrive:
      Re: Ringraziate
      sono diplomato in elettrotecnica e come mè ce ne sono molti.In elettrotecnica i campi magnetici hanno effetti sugli esseri viventi.Sono state fatte delle ricerche che hanno dimostrato che degli effetti ci sono (es. chi vive nei pressi di tralicci ad alta tensione da 15000 volt in su ha una bassa o nulla possibilita di procreare figli maschi).Il problema di dati scentifici che non ci sono (ed è vero)è che non hanno scoperto come questo avviene.Per ora (per stare in argomento con la chiesa) o ci credi o non ci credi.Anche l'esistenza di Dio non è stata dimostrata eppure........
    • xabiov scrive:
      Re: Ringraziate
      Vorrei sottolineare che il problema di Radio Vaticana c'era anche prima del precedente governo Berlusconi e come anche i governi Prodi-D'alema-Amato precedenti al governo Berlusconi non abbiano fatto praticamente nulla per diffendere i cittadini.
    • anonimo scrive:
      Re: Ringraziate

      In elettrotecnica i campi magnetici hanno effetti
      sugli esseri viventi.In matematica, geografia e latino invece no ? :-D
      Sono state fatte delle ricerche che hanno dimostrato che
      degli effetti ci sono (es. chi vive nei pressi
      di tralicci ad alta tensione da 15000 volt in su
      ha una bassa o nulla possibilita di
      procreare figli maschi).Da elettrotecnico quale sei dovresti conoscere la differenza che passa tra l'emissione data da un elettrodotto (con frequenza della corrente alternata a 50Hz) e un'emittente radio (che per quanto bassa è almeno qualche MHz).E cmq si... avevo letto anche io che gli unici effetti fisiologici mai rilevati riguardano frequenze bassissime con correnti alternate circolanti molto elevate: 50Hz degli eletrrodotti appunto.Quindi niente che riguardi la radio-diffusione o i cellulari... neanche lontanamente.
      Il problema di dati scentifici che non ci sono (ed è
      vero)è che non hanno scoperto come questo avviene.Appunto. Il che va letto come: da qualche parte in presenza di un campo EM c'è stato qualcosa da qualche altra parte in presenza dello stesso campo EM invece no.Che quindi la ragione sia un'altra che per pura casualità si è verificata insieme al campo EM in una situazione si e nell'altra no ? Dubbio più che legittimo.Ripeto a scanso di equivoci: sono ateo e odio la Chiesa. Ma il FUD sui campi EM è anche peggio... se è possibile.
    • fred scrive:
      Re: Ringraziate

      E cmq si... avevo letto anche io che gli unici effetti
      fisiologici mai rilevati riguardano frequenze bassissime con
      correnti alternate circolanti molto elevate: 50Hz degli
      eletrrodotti appunto.Si , adesso i raggi gamma sono diventati innocui?
  • Matteo scrive:
    Elettro...bufala?
    Dall'organizzazione mondiale della sanità...http://www.who.int/mediacentre/factsheets/fs296/en/Sostanzialmente SCIENTIFICAMENTE non è stata provata alcuna relazione tra onde elettromagnetiche e effetti sulla salute.L'elettrosmog è solo la solita bolla mediatica per distogliere l'attenzione della gente dai veri problemi.Se poi si riesce anche ad attaccare la chiesa, tanto meglio, no?
    • DuDe scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      Che sia una boiata o meno, al momento non ci e' dato saperlo, quello che mi piacerebbe e' che in mancanza di dati ceerti, si cerchi di limitare i danni il piu' possibile, ossia, non lo so se fa male, per intanto tengo le emissioni piu' basse possibili, poi se un domani si scopre che fanno bene, fanno passare l'acne, aumentano la potenza sessuale o quant'altro, be tanto meglio, io sono per un approccio conservativo in caso di salute.Ora prima di dire peste e corna, sarebbe da leggere le carte processuali, se le emissioni sono a norma di legge, e' giusto che il vaticano dia stato assolto.Trovo piu' logico il diwcorso di wakko in cui sostiene che se la chiesa si dice vicina alla gente, si autolimiti in mancanza di dati scientifici
    • Klonoa scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      Ebete chiedilo alle famiglie che abitano li vicino e sopratutto ai loro figli! Babbo!
    • Marco Calemme scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      di studi ne sono stati fatti, ma non in occidente!certo che se vuoi dati CERTI quelli solo la fede te li può dare, magari potresti cominciare ascoltando proprio radio vaticana :-D
    • elettrosmog scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      Prima di dire fesserie ed essere uno schiavo del "sistema", informati!!!!!!
    • fred scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      stai dicendo che possiamo assumere qualsiasi cosa finche' degli esperti non ci avvisino che questa fa male, giusto?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      sono stati fatti vari studi che afferamo il contrario o meno, ma dei dati certi alla fin fine ancora non ci sono. Magari tra 20 anni si scoprira qualcosa di certo.... ma non voglio sbilanciarmi.
    • Lurkos scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      Sono d'accordo.Il punto è un altro.Una legge pone un limite e la Chiesa se ne è infischiata per anni.Questo per me è gravissimo.
    • Matteo scrive:
      Re: Elettro...bufala?
      Avendo studiato di persona gli effetti delle radiazioni ionizzanti e non ionizzanti di persona, presumo di essere informato... Gli studi delle interazione della radiazione non ionizzante con la materia organica sono stati effettuati e in base a questi risultati sono stati imposti per leggi limiti MOLTO cautelativi (tipo valori accettabili imposti a 1/1000 volte i valori di intensità di campo in cui è dimostrabile qualche effetto); la legislazione italiana è quella con i valori limiti più bassi dell'Occidente.Inoltre nella legislazione non viene tenuto conto della dipende tra danni all'organismo e frequenza della radiazione, che sembrerebbe più dannosa nell'ambito delle microonde a causa dell'eccitazione vibrazionale delle molecole di acqua, ragione per cui sarebbero più "pericolosi" in assoluto i telefoni cellulari.Se tenessimo in conto le frequenza le onde radio in AM con la loro bassa frequenza sarebbere la radiazione elettromagnetica non ionizzante meno pericolosa dopo la corrente alternata (che a confronto delle onde radio può essere considerata quasi statica e quindi si può analizzare separatamente l'effetto del campo elettrico e del campo magnetico).Il mio non era una difesa o meno nei confronti di radio Vaticana quanto una accusa al fatalismo mediatico e disinformato portato dall'infomazione italiana (e non) e verso tutti coloro che spesso si ritovano a disquisire di argomenti senza averne alcuna competenza.
  • Non autenticato scrive:
    Non c'entra nulla, ma...
    ...siete consapevoli che ormai i ripetitori della telefonia mobile vi espongono comunque e ovunque a radiazioni anche senza avere un ripetitore di "Radio Dio" o "TeleMadonna" di fianco casa? E almeno, in quel caso, è concessa l'indulgenza plenaria, ma coi cellulari?
    • fred scrive:
      Re: Non c'entra nulla, ma...
      c'e' un lieve difetto quantitativo qui, stiamo passando dai 20 watt pulsanti di camp oesclusivamente elettrico per dipolo di un ropetitore per cellulari (che con l'andamento quadratico a soli 20 metri diventa un valore esiguo), ad una trasmissione a frequenza 500 volte inferiore con portante fissa permanente sia per via elettrica che magnetica (le radio am ricevono con l'antenna a stilo o con la ferrite);se nel caso del campo elettrico ingabbiare la casa in una rete metalliga realizza una semlice gabbia di Faraday nel caso del campo magnetico ti occorre una barriera fra te e la sorgente di materiale ferromagnetico speso diversi centimetri...
  • Beowulf scrive:
    Una precisazione palazzinara
    Ritengo opportuno portare a questa discussione uno spunto di riflessione: quando le antenne sono state realizzate la zona di La Storta era aperta campagna, senza nessuna abitazione a "distanza di rischio".Ricordo che già negli anni '40 erano presenti le installazioni della nostra marina militare per i contatti radio con le nostre navi e sottomarini.Quindi quando soggetti militari e privati hanno realizzato i loro impianti non vi era alcun rischio di alcun tipo!La mia domanda è: chi sono gli amministratori pubblici che hanno concesso l'edificabilità nella zona? E tutti gli edifici sono stati realizzati con licenza edilizia? E se tutto è in regola con licenze edilizie, DIA, comunicazioni al Centro Servizi di Pescara ecc. chi è la mente eccelsa che ha classificato la zona come edificabile?Mi espirimo in questo modo pechè dalle mie parti (Udine) per fare 3 metri di muretto di recinzione alla abitazione bisogna fare un progetto, presentarlo in Comune, effettuare la DIA... e se ci "si scorda" il giorno dopo l'inizio i lavori arriva la polizia municipale a bloccare il cantiere (seguono sanzioni). E' così anche a Roma e zone limitrofe?Grazie della cortese attenzione.
    • superciuk scrive:
      Re: Una precisazione palazzinara
      se veramente le antenne erano lì da prima delle case allora i responsabili maggiori sono i costruttori e chi ha dato i permessi, questo non assolve radiovaticana dal trovare una soluzione vera, ma bisogna pensare effettivamente che chi ha permesso di costruire e chi ha costruito è colpevole nella stessa identica maniera
    • Avion scrive:
      Re: Una precisazione palazzinara
      Beh, ma le emissioni sono certificate come entro i limiti di legge, no?Per cui già dire che c'è un problema, che non rispettano la salute degli abitanti della zona e li ammazzano... sono illazioni, almeno secondo la legge. Le antenne sono in regola.
    • fred scrive:
      Re: Una precisazione palazzinara
      bravo, allora inquina il resto del territorio italiano e poi vieta di andarci ad abitare......non funziona cosi', semmai dovevano comrare la terra prima.
  • myPoint scrive:
    allontanamento
    non si rendono conto che con simili atti di arroganzala gente si allontana sempre piu' da loro.
    • Avion scrive:
      Re: allontanamento
      Dalla magistratura?
    • pippuzzo scrive:
      Re: allontanamento
      a loro (chiesa) non gliene frega nulla che la gente si allontani.A loro interessano solo i soldi ......... ed i bambini.
    • Sgabbio scrive:
      Re: allontanamento
      Infatti perchè si battono tanto per la "famiglia" ? Per i soldi che porta ogni matrimonio, ovvio....
    • serack scrive:
      Re: allontanamento
      [quote] a loro (chiesa) non gliene frega nulla che la gente si allontani.A loro interessano solo i soldi ......... ed i bambini. [/quote]non hai nemmeno rispetto della tua intelligenza quando scrivi da anonimo, come la maggiorparte dei partecipanti a questi threadsolo uno stolto frustrato potrebbe infatti scrivere una simile affermazione
  • Nilok scrive:
    Che cos'è la Giustizia!
    Ave.Conosco una "citazione" sulla Giustizia ma non mi ricordo se l'ho letta da qualche parte o se qualcuno me l'ha raccontata, fa più o meno così:"Un Cittadino si accorge che c'è un Governo che GOVERNA quando una vergine nuda, di notte e con un sacco d'oro in mano, attraversa la città senza essere NEMMENO IMPORTUNATA"Se la nostra Legislazione non prevede l'ATTO del Vaticano come un "reato", allora che il Presidente del Consiglio faccia un Decreto Legge IMMEDIATO e porti Giustizia nei nostri cuori.Devo forse cominciare a pensare che non c'è un Governo che GOVERNA?A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
  • Robes Pierre scrive:
    superstizione
    cercate di capire, come fanno a diffondere la superstizione e il plagio nei cittadini senza la potente radio onde friggitrice dei cervelli?Non mi meraviglierei che fossero loro a diffondere la cocaina nell'aria di Roma(Vedi CNR).
  • mauro vallesi scrive:
    2000 anni di storia
    onde radio che raggiungono l'altro emisfero vengono fatte passare per normali, ora sarebbe bello sapere se non fosse stata la radio vaticana a trasmetterle, quale sarebbe oggi il risultato della sentenza, probabilmente i giudici in Italia non conoscono il termine giustizia che di per se è e rimane solo una parola, l'importante è mantenere il potere, se poi questo uccide è sinonimo che funziona.La fortuna della chiesa? Dio non esiste, altrimenti con i risultati di 2000 anni di storia sarebbero loro i primi a cui Dio darebbe un calcio nel notorio posto...
    • ldsboy scrive:
      Re: 2000 anni di storia
      [OT]
      La fortuna della Chiesa? Dio non esiste.Questo lo dici tu senza alcuna prova anzi, ignorando l'evidenza (è statisticamente assolutamente improbabile - leggi: statisticamente neanche in un numero spropositato di miliardi di miliardi di anni) la formazione casuale di una singola molecola di una proteina che sia funzionante, non dico l'esistenza di esseri iper-complessi ed iper-organizzati quali qualunque essere vivente, anche un singolo semplice batterio.
      Le proteine sono molecole giganti che consistono di unità più piccole dette "amminoacidi", i quali vengono disposti secondo una sequenza particolare in certe quantità e strutture. Queste molecole costituiscono i blocchi da costruzione delle cellule viventi.
      Perché una proteina ottemperi alla sua specifica funzione, è necessario che ognuno dei suoi amminoacidi si trovi nel posto giusto e nell'ordine corretto.
      Una proteina di media dimensione è composta di 288 amminoacidi. Questi possono essere disposti in 10^300 modi diversi. Questo numero astronomicamente grande consiste di un 1 seguito da 300 zeri. Di tutte queste possibili sequenze, soltanto una forma la desiderata molecola proteica. Il resto di esse sono catene di amminoacidi che possono risultare o del tutto inutili o potenzialmente dannose per gli esseri viventi.
      In altre parole, la probabilità della formazione di una sola molecola proteica è pari a "1 su 10^300". La probabilità che questo "1" accada è praticamente impossibile. (In matematica, le probabilità inferiori a 1 su 10^50 sono considerate "probabilità zero").
      Per di più una molecola proteica di 288 amminoacidi è piuttosto modesta se paragonata ad alcune molecole proteiche giganti composte di migliaia di amminoacidi. Qualora si applichi il calcolo delle probabilità a queste proteine giganti, la parola "impossibile" diventa inadeguata.
      William Stokes, un geologo americano, nel suo libro Essential of Earth History fa notare che tale possibilità è così remota "che essa (la proteina) non sarebbe potuta apparire neppure nel corso di miliardi di anni su miliardi di pianeti, ognuno dei quali ricoperto da un manto di soluzione di acqua concentrata dei necessari amminoacidi."
      Avanzando di un passo nella direzione dello schema dello sviluppo della vita, osserviamo che una sola proteina non significa nulla per se stessa. Uno dei più piccoli batteri mai scoperti, il Mycoplasma Hominis H39, contiene 600 tipi di proteine. In questo caso dovremmo ripetere gli stessi calcoli delle probabilità prima applicati ad una sola proteina per ognuno di questi 600 tipi differenti. Il risultato rende assurdo anche il concetto stesso di impossibilità.
      Robert Shapiro, professore di chimica preso l'Università di New York e esperto di DNA, ha calcolato la probabilità di formazione accidentale dei 2.000 tipi di proteine trovati in un singolo batterio. Il numero che si ottenne fu 1 su 10^40000: questo è un numero incredibile, che si ottiene aggiungendo 40000 zeri all'1 (1).
      Ebbene in ogni in una cellula umana vi sono 20.000 differenti tipi di proteine (10 volte più che nei batteri).
      -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 giugno 2007 09.17-----------------------------------------------------------
  • alberto scrive:
    Se ha sbagliato deve pagare, se no, no!!
    La questione e' questa: c'e' un reato dimostrato? Radio Vaticana deve pagare.Ad oggi non c'e' e questa sentenza lo conferma.La questione si trascina da anni e va' affrontata con serieta', ci sono state diverse commissioni scientifiche a proposito, anche del Ministero della Sanita', per verificare SCIENTIFICAMENTE se l'elettrosmog in quella zona di Roma possa avere un nesso con le morti di leucemia e cancro, presentatesi nella zona. Le conclusioni di tali studi non hanno individuato un nesso di causa effetto tra le emissioni di radio vaticana (CERTIFICATE nel 2002 essere in linea con le normative vigenti ITALIANE!!) e le morti della zona. Ricordo inoltre che non c'e' solo Radio vaticana indagata, ma anche il Centro della Marina Militare di Santa Rosa, ma nessuno va' a dire che la Marina Militare italiana uccide i bambini.Vado oltre: non c'e' stata nessuna pubblicazione scientifica nel MONDO che dimostri un nesso di causa effetto tra l'elettrosmog e alcuni tipi di malattie.Esiste tuttavia un principio di salvaguardia che ha portato a regolamentare per legge le emissioni elettromagnetiche. Ebbene Radio vaticana rispetta questi limiti introdotti, per salvaguardia, dalla legislazione italiana.E' vero che ci sono delle persone che sono morte e vanno rispettate cosi' come i familiari, ma non e' serio prendere con superficialita' la questione per sputare fango contro la Chiesa, che non si interessa della gente ecc ecc.Semplicemente perche' non e' la realta' dei fatti.Oggi attaccare la Chiesa Cattolica e' diventato uno sport nazionale anche con i soldi pubblici. Ma la gente di buon senso sa' cosa fanno la stragrande maggioranza di missionari e preti, a parte qualche mela marcia. E a chi non lo sa' consiglio un 'viaggetto' in qualche terra di missione, oppure una giornata in compagnia del proprio parroco, sotto casa.Per approfondire la questione dell'elettrosmog:http://www.radiovaticana.org/archivio/rv_elettrosmog.htmsaluti a tuttiAlberto
    • fred scrive:
      Re: Se ha sbagliato deve pagare, se no, no!!
      1) prima si inquina e poi quando ce se ne accorge si risponde scusateci abbiamo sbagliato... , sta succedendo questo?2) se su una cassa dpiena di mele marce ce ne sono un paio di buone butto comunque la cassa.
    • CarloFeller scrive:
      Re: Se ha sbagliato deve pagare, se no, no!!
      E' strano non trovate, che la chiesa per difendersi si appoggi ad argomentazioni scientifiche tipo: oppure: Proviamo un po' a cambiare l'ultimo:[...]Alcuni scienziati sostengono che "le norme _religiose dettate dalla chiesa_ sono destituite di ogni fondamento scientifico" e "sono contrarie agli interessi del Paese".mmm... funziona
    • Pino scrive:
      Re: Se ha sbagliato deve pagare, se no, no!!
      Di rapporti "scientifici" di rapporto-causa-effetto-non-certo ne troviamo a tonnellate anche relativamente al riscaldamento globale, al fumo di sigaretta, ai casi di cancro in prossimità del petrolchimico di Marghera, alla carcerogenicità delle polveri sottili.....Do il benvenuto a Radio Vaticana nel club delle piaghe dei nostri giorni e mi rattristo per i compagni di viaggio che si è trovata e dei quali a mio giudizio poteva e doveva fare a meno.Chi vanta questi rapporti a suo sostegno ignora la metodologia empirica che spesso questi seguono. Diversamente non sarebbero così contestati da altrettanti "scienziati". Da credente, da Radio Vaticana mi aspetto l'esempio da seguire che la Chiesa dovrebbe essere. E non l'ennesimo errore degli uomini che la compongono.
  • Wakko Warner scrive:
    Al di là del fa male o non fa male
    io credo che se questa gente fosse in buona fede... ovvero se davvero gli interessasse un pelo più di "niente" delle persone... non si sarebbe mai nemmeno arrivati al processo.Insomma... hai un'antenna che sai bene trasmette ben al di là di quello che è considerato "ok", hai un sacco di persone che bene o male vivono lì vicino con la loro famiglia inclusi bimbi piccoli... e queste persone ti chiedono di limitare le emissioni... cacchio... limitale no? Al massimo fai mettere qualche ripetitore in più tanto il Vaticano possiede già il 22% del patrimonio immobiliare italiano, riceve una valanga di soldi nell'8 per mille... quanto razzo vuoi che costi un ripetitore?Voglio dire, si fanno sempre belli in TV nelle loro pubblicità "abbiamo aiutato questo e quello..." (a proposito... bell'esempio di carità quella di vantarsene poi sulle TV nazionali... ma lasciamo perdere) ma alla fine quello che gli interessa non è affatto la gente. Gli interessasse il processo non avrebbe nemmeno mai avuto ragione d'esserci, si sarebbero autolimitati da soli, in coscienza, alle prime ravvisaglie che qualcosa potesse andare storto, sarebbe bastato limitarsi un pochino per far vivere la gente di quelle zone in modo un po' più tranquillo e forse sicuro.E invece no. Radio Vaticana continua a trasmettere alla potenza che le pare nascondendosi dietro il "eh ma le nostre antenne non si trovano sul territorio italiano" (si, bella scusa...) e facendo finta di non vedere la preoccupazione di chi in quelle zone ci vive.A me personalmente il loro comportamento mi pare del tutto in linea con i loro comportamenti passati, è da un bel pezzo che li ho mandati a PIJARSELOINDOVELOSANNOBENE, ma credo che qualunque credente, intellettualmente onesto, certe domande dovrebbe porsele. Se al Vaticano interessa la gente... come mai gioca sui cavilli legali per ignorare il grido di migliaia di persone? In tutta onestà... vi sentite di difendere anche questo ennesimo sopruso/abuso? Le fette di prosciutto che avete sugli occhi sono tanto spesse da non permettervi di rendervi conto circa che razza di gente avete davanti?Cosa devono fare in Vaticano per farvi finalmente aprire gli occhi?Riflettete dannazione, ce l'avete si o no un razzo di cervello o a forza di dogmi e assiomi non ne è rimasto più nulla?A me non interessa entrare nel merito della questione, non mi interessa se le onde elettromagnetiche alla potenza emessa da Radio Vaticana sono o no dannose... io VEDO delle persone che si dicono a difesa della gente che _in realtà_ ignora una richiesta banale pur sapendo di:1) mettere a rischio (seppur in via ipotetica) molte vite2) far vivere delle persone nella PAURA di beccarsi qualche malattia mortale...e tutto per cosa? Per permettere alla propria propaganda di arrivare qualche chilometro più avanti?Ci sono dei limiti che ogni persona che si dica "in buona fede" deve fissarsi, qualunque sia il suo obiettivo. Ci sono delle domande che una persona "in buona fede" deve porsi. E mi pare che Radio Vaticana non si sia né fissata dei limiti né posta delle domande.Quanto vale la vita di un bimbo che vive in una casa relativamente vicino all'antenna? Vale più di un idea? Vale più di 100 chilometri di copertura radio? Vale più di una convinzione dogmatica e indimostrata?Se vi mettessero in mano una pistola e vi dicessero "se sei davvero convinto al 100% che ciò che la Chiesa dice è la verità... spara alla testa di questo bambino"... voi sparereste?Nessuno ha chiesto che Radio Vaticana sia spenta... ci sono moltissime radio in Italia, può esistere anche Radio Vaticana, tutto quello che si è chiesto è che le emissioni siano limitate... è una richiesta irragionevole quella che è stata fatta? Vale davvero la pena di giocare alla Roulette Russa con la vita di un bambino?
    • Avion scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      Sì ma... le emissioni sono in regola con la legge da parecchio. E tutti viviamo quotidianamente immersi in un bagno di radiofrequenze che a volte mi meraviglio che non siamo tutti belli abbronzati.Hai sprecato tanti byte per dire fuffa.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male

      hai un sacco di persone che bene o male vivono lì vicino
      con la loro famiglia inclusi bimbi piccoli...oh... uacco che si fa scudo dei bimbi piccoli per alimentare paure irrazionali nella gente.Come cambia il mondo....
    • Uno Qualunque scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      In linea di massima posso condividere il tuo ragionamento ma posso dirti una cosa?Se la Chiesa si comportasse in modo ligio e trasparente come tu dici e come sembrerebbe giusto, sarebbe scomparsa da un pezzo.Da ogni parte viene assalita, qualsiasi scusa è buona per menare addosso. Mi sembra di ricordare il primo della classe durante la scuola dell'obbligo, che come essere umano commetteva errori anche lui. Bene, alla minima fesseria tutti a dargli addosso e se non si fosse difeso con mezzi più o meno idonei al contesto, sarebbe scomparso. A te non interessa nulla del primo della classe? Vuoi che sia lavativo come tutti gli altri? Beh evidentemente se i primi della classe esistono (con i loro difetti ma soprattutto i loro pregi) vuol dire che la maggioranza li vuole e ne ha bisogno.Il contesto in cui la Chiesa(fatta di uomini non tutti uguali, con i loro pregi ed i loro difetti) si muove è quello di una società schifosissima che tende all'autodistruzione, alla cancellazione del Bene ed alla globalizzazione del Male. I mezzi che la Chiesa utilizza per tutelarsi sono a mio avviso fin troppo blandi."Ah se la chiesa vendesse le ricchezze della basilica di S.Pietro sfamerebbe milioni di poveri!!!"; "La chiesa predica povertà ma poi il Papa ha lo scettro che vale milioni!!" LOL che luoghi comuni senza senso! Prova a riflettere un pochino! Se riduci la Basilica di San Pietro ad una Porziuncola ed il Papa ad un San Francesco, cagioni bene o male al pianeta? Chiunque abbia un minimo di lungimiranza ed un cervello istruito "super partes" si renderebbe conto che sarebbe un disastro.Ragazzi, cercate di ragionare in grande e di informarvi SU TUTTO prima di giudicare. Non commettete l'errore di annuire come pecore a tutto quello che va "contro". Contro qualsiasi cosa, specialmente se buona e calma (come un primo della classe).
    • predandretor scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      Io invece quoto al 100% quello che dice Wakko. Ha ragione da vendere, anche se capisco che ognuno abbia il suo punto di vista e che quindi altre persone possano non essere daccordo.Quello che invece non capisco sono le obiezioni di Uno Qualunque... sembra quasi che giustifichi le azioni scorrette della Chiesa per sopravvivere in questo "mondo terribile". Sinceramente penso che la Chiesa dovrebbe mettere in atto ciò che predica e nient'altro, cioè amore verso il nostro prossimo. Invece mi sembra che si impegni moltissimo solo nella difesa della propria immagine e nel mantenere salda la propria posizione e il proprio potere, anche se questo comporta azioni che certo non rientrano nell'amore per il prossimo. Poi sinceramente non capisco per quale motivo l'assenza della Chiesa dovrebbe essere necessariamente una catastrofe. Per come la vedo io le religioni sono state e continueranno ad essere sempre valide scuse per fomentare odio e guerre e tenere la gente nell'ignoranza. Questa ovviamente è solo una mia personalissima opinione, ognuno è libero di vederla come vuole. Quello che voglio dalla Chiesa è COERENZA: se predica l'amore fraterno e il fatto che agli occhi di Dio siamo tutti uguali, allora impegnati a comportarti PER PRIMA di conseguenza, senza scagliare anatemi su chi decide di convivere, sui gay, sull'aborto e soprattutto evita di friggere la gente con i tuoi ripetitori. Ci sarebbero un sacco di altre cose da dire, ma non voglio essere eccessivamente prolisso.Ciao a tutti!
    • Sgabbio scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      Scusa Avion, Le altre radio, non disturbano le apparecchiadure elettroniche delle varie abitazioni che si trovano nelle vicinanze di una stazione radio, altrimenti pure a milano, si lamentavano per Radio Deejay ad esempio.
    • Lurkos scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      Personalmente non credo che l'elettrosmog sia tanto pericoloso quanto sembri. Ad ogni modo in Italia c'è una legge. E la legge va rispettata. PUNTO.Peccato che come dici tu la Chiesa manchi spesso di coerenza. È un vero peccato, perché così non fanno altro che tirarsi addosso critiche.Predicano (letteralmente) bene e razzolano male. È molto triste.
    • Uno Qualunque scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      caro predandre, lo so sarebbe bello quello che dici ma non è possibile. Nè è possibile che la Chiesa ammetta il suo comportamento, a volte *apparentemente* anticristiano, per sopravvivere.Il cammino e l'evoluzione dei popoli hanno bisogno di tempo e le trasformazioni devono avvenire con calma. La Chiesa non fa eccezione. La Chiesa di S. Pietro è costruita sulla pietra, su questa terra, pertanto o bene o male ha bisogno di spazio su di essa.Se tu parlassi con un prete del mio modo di vedere le cose, prenderebbe te per pazzo e me per blasfemo, ma io SO che è COSI'.Esempio.Il Papa ha da poco abolito "il limbo". Sappiamo tutti cos'è (cos'era) il limbo, una sorta di non-paradiso per gli innocenti non battezzati.Anche un insetto capirebbe che il termine paradiso (che esista oppure no) va a braccetto con una povero neonato che è morto non battezzato.Anzi, a mio avviso, se c'è un paradiso ci va prima un neonato non battezzato anzichè uno battezzato. Perchè? Perchè di solito i neonati non battezzati sono vittime di aborto, sono figli di gente poverissima dei paesi in via di sviluppo, sono i catalizzatori più innocenti e più immacolati della crudeltà. Il diritto alla vita eterna (per chi ci crede) va a loro, PER PRIMI.Eppure la chiesa ha formalmente cambiato questa assurdità solo adesso. Secondo te perchè? Perchè sono pazzi? No, semplicemente solo adesso è stato possibile. Il Papa la pensava esattamente come me, anche 10 anni fa.La chiesa tra 1000 anni sarà profondamente diversa da quella di adesso. Il Papa lo sa bene.Tu nel giudicare la Chiesa devi vedere quello che fa di buono rispetto a qualsiasi altra realtà umana. Certo, ci sono anche aspetti negativi, ma ricorda che la chiesa è fatta di uomini che possono sbagliare. Per quanto riguarda "le tattiche di sopravvivenza" della Chiesa, ti rimando al Vangelo:Siate prudenti come i serpenti e semplici come le colombe (Matteo 10, 16)Alcuni traducono quel "prudenti" come "furbi" (Vangeli apocrifi, Tommaso).Scusandomi per la strana divagazione, ci tengo a dire che mi sembra eccessivo rompere i MARONI a Radio Vaticana per le lamentele di presunte patologie da parte di alcuni cittadini. Andassero a prendersela con le polveri sottili che fanno milioni di morti DOCUMENTATI !! Se sapessi quanto è utile radio vaticana al PIANETA, ti pianteresti un ripetitore sopra il tetto di casa tua.
    • longinous scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      Visto che Radio Vaticana NON fa nessun bene (a meno di voler far star su che sentire raccontare favole dalla mattina alla sera faccia bene) possiamo pure proseguire nel romperle i maroni."pertanto o bene o male ha bisogno di spazio su di essa (la terra, ndm)."E dove non glielo si da se lo prende, eh?"A te non interessa nulla del primo della classe?"certo che mi interessa, peccato che qui si stia parlando della chiesa cattolica, uno dei ripetenti più incalliti!""Ah se la chiesa vendesse le ricchezze della basilica di S.Pietro sfamerebbe milioni di poveri!!!"; "La chiesa predica povertà ma poi il Papa ha lo scettro che vale milioni!!" LOL che luoghi comuni senza senso! Prova a riflettere un pochino! Se riduci la Basilica di San Pietro ad una Porziuncola ed il Papa ad un San Francesco, cagioni bene o male al pianeta? Chiunque abbia un minimo di lungimiranza ed un cervello istruito "super partes" si renderebbe conto che sarebbe un disastro."Primo: non sono luoghi comuni senza senso ma verità che finché non saranno messe in pratica continueranno a girare ovunque (e a far girare... lasciamo perdere)Secondo: dopo aver riflettuto (anche più di un pochino) sono ANCORA PIÙ convinto che siano verità ineluttabili.Terzo: solo che del bene, se non al pianeta almeno all'Italia (22% del patrimonio italiano in mano al papa, niente ICI, ecc...)Quarto: non sono (evidentemente) lungimirante e non ho un cervello istruito "super partes" (mi hanno inculcato a forza la dottrina cristiana in testa e mi ha fatto schifo una volta avuta la visione d'insieme), quindi ti prego: dimostra scientificamente, dati alla mano, perchè mai ridurre una chiesa a quello che dovrebbe essere (una chiesa e non una SPA con tanto di banca e investimenti ovunque, la maggior parte dei quali non tassati) sarebbe un disastro, perché io lo vedrei come un secondo illuminismo!E se mi dici che l'Illuminismo è stato un disastro è meglio se vai a nasconderti!
    • Burp scrive:
      Re: Al di là del fa male o non fa male
      Ciao, non entro nel merito del post che comunque condivido.Ma perche' parli sempre di "bambini" ? La vita e la salute dei bambini. Non e' che quella di un adulto non valga un "razzo", come dici tu.Parla di persone, per favore.Basta con 'sti bambini.
  • Mark scrive:
    Chi ha pagato i legali di RadioVaticana?
    Il nostro 5 per 1000!disgustoso.
  • Lele scrive:
    radio maria
    Gulp... Nella mia Città l'unica radio che prende bene è Radio Maria. speriamo bene
  • ateo scrive:
    cancellare
    cancellare la chiesa..inutile istituzione
    • Johnny scrive:
      Re: cancellare
      son d'accordo!
    • abc def scrive:
      Re: cancellare

      cancellare la chiesa..inutile istituzionePermettimi di correggertiDANNOSA istituzione
    • serack scrive:
      Re: cancellare
      1) di quante cose sei stato privato per colpa della chiesa?2) credi davvero nella libertà di espressione?3) credi nella giustizia e nella corte d'appello?metti da parte la tessera del PRC prima di rispondere
    • anonimo scrive:
      Re: cancellare
      Cancellare è poco.Bisogna ritornargli tutte quelle che ha fatto da 2000 anni a questa parte, prima.A cominciare dagli scienziati che ha fatto fuori.Vi dice niente la storia di qualcuno messo a morte perché ha osato dire che la Terra è rotonda ? E poi se la prendono con i Talebani che si schiantano sul WTC... se se...E nota bene... nulla di tutto questo ha a che fare con l'esistenza o meno di Dio.Non entro neanche nel merito della questione.
    • antizecca scrive:
      Re: cancellare
      Io cancellerei le ZECCHE invece
    • Plato scrive:
      Re: cancellare
      Beh, anche tu non servi a molto...
  • FIRETORNADO scrive:
    tanto se crepano...
    hanno il paradiso assicurato.... O)si lo so e' cattiva ed infame questa...(troll1)(troll1)(troll1)
  • ottomano scrive:
    Abbattere i tralicci?
    Io mi chiedo se non sia possibile per i residenti procurarsi un caterpillar e abbattere i tralicci...Voglio dire... morte tua vita mia... Radio Vaticana può anche andarsene affanc..lo!Se abitassi da quelle parti sarei il primo ad abbattere i tralicci. Altro che aspettare anni per una sentenza! Nel frattempo muore gente...Ricordatevi anche di questo quando deciderete a chi devolvere l'8x1000
    • mela_marcia scrive:
      Re: Abbattere i tralicci?
      l'8x1000 e' una buffonata, nel senso che se non lo destini va comunque alla chiesa cattolica, non puoi destinarlo a supporto di religioni diverse da quella cristiana (e' una chiara discriminazione ed e' incostituzionale) inoltre del gettito (un miliardo di euro) solo una piccolissima parte (6,7%) va a sostegno dei poveri (come si vede nelle ipocrite pubblicita' in tv), la maggior parte viene speso per la costruzione di nuove strutture http://www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/
    • alex asd scrive:
      Re: Abbattere i tralicci?
      veramente c'è una petizione per destinare l'8x1000 alla chiesa valdese (che per chi non lo sapesse destina TUTTE le elemosine, offerte COMPLETAMENTE ai poveri e bisognosi) oppure si può devolvere anche ai buddisti ed altre religioni
    • alex asd scrive:
      Re: Abbattere i tralicci?
      ed aggiungo sono perfettamente d'accordo sul buttare giù le antennese abitassi da quelli parti e mio figlio fosse in pericolo non esiterei a farle cadere 1 ad 1visto che la legge non è uguale per tuttigli dò una livellata a mezzi propri
    • fred scrive:
      Re: Abbattere i tralicci?
      Non e' difficile, basta colpire quelli che portano la fornitura elettrica che attraversano il territorio italiano; e poi non serve abbatterli, basta spedire su in qualche maniera un po' di fil di ferro per generare una perdita o un corto fermando temporaneamente il sistema.
    • rubygol scrive:
      Re: Abbattere i tralicci?
      la cosa divertente di voi di comunisti-senza-saperlo è che quando conviene affermate l'ipotesi che l'elettrosmog non esiste ed è solo una invenzione dei padroni, per mantenere la paura fra le masse e il controllo mediaticopovera gente, povero sitops. complimenti a PI, adesso con questo sistema di forum potete censurare tutto quello che volete senza che nessuno se ne accorga (ma io si ;-) ) ... in perfetto stile sovietico
  • Johnny scrive:
    Limiti alla potenza emessa
    E i limiti alla potenza emessa da una stazione radio? C'è gente che è morta di leucemia e tumori di altro genere nei paesi che sorgono nei pressi di quelle antenne. Ma si sa la chiesa non si tocca, meglio avere radiomaria che prende su tutta la penisola al prezzo di "qualche" vita falciata, tanto a lor signori prelati cosa importa.
    • anonimo scrive:
      Re: Limiti alla potenza emessa
      Ora... premetto che odio la Chiesa Cattolica, Radio Vaticana la odio al quadrato.Bisognerebbe chiudere tutto per quello che dice non per il come.La radiofrequenza non è responsabile di nulla. In un unico punto, alla medesima distanza dalle antenne, si sono verificati problemi (e guarda caso dove, anni fa, si utilizzavano materiali radioattivi) in tutti gli altri "359 gradi" su 360 di radiazione elettromagnetica no.E basta paranoia sulle onde EM.Ci siete in mezzo. Da sempre. Siete ancora vivi.Fine della questione
    • Silvano F. scrive:
      Re: Limiti alla potenza emessa
      Le antenne sono state costruite li molto tempo prima delle case. Chi ha permesso di costruire? E chi ha comprato casa non ha visto cosa c'era vicino?
  • Nome Cognome scrive:
    Radio Maria
    Nella mia zona è la radio che prende meglio con le sue 3 frequenze (!) e sempre anche sotto i ponti! Potenza dello spirito santo?
  • fred scrive:
    piu' delinquenti che mai
    C'e' voluto il 2007, sentenze come questa e contestati documentari per capire quanto e' delinquente questa gente;persino i mafiosi si toccano le palle quando passano;ora tocca a noi protestare....
Chiudi i commenti