FTC, indagine sulle app per bambini

Su 400 applicazioni destinate ai minori, la commissione statunitense non trova policy adeguate in materia di privacy. Gli sviluppatori rischiano una multa salata

Roma – Un corposo documento rilasciato dalla statunitense Federal Trade Commission (FTC), per bacchettare sviluppatori e distributori digitali sulla proliferazione incontrollata di applicazioni destinate ai più piccoli. Analizzate oltre 400 app sui principali store del mercato mobile , a partire da quelli gestiti dai giganti Apple e Google.

Prima del download, solo il 16 per cento delle applicazioni analizzate nel report di FTC offre ai genitori statunitensi un pacchetto di policy sulla raccolta e conseguente trattamento dei dati personali. Nel 20 per cento dei casi, le informazioni a disposizione del parental control vengono rilasciate dopo lo scaricamento dell’applicazione destinata ai minori .

Nel parere della Commission , le policy in materia di privacy restano avvolte in un linguaggio eccessivamente tecnico, difficile da comprendere per l’utente medio . In molti casi, FTC ha riscontrato un pericoloso vuoto nelle sezioni dedicate alle attività di trattamento delle informazioni personali, in particolare sui soggetti con cui vengono condivise.

E infatti, quasi il 60 per cento delle applicazioni studiate da FTC procede con l’invio automatico di dati – generalmente, gli ID unici dei vari dispositivi – verso società specializzate in marketing o sui server degli stessi sviluppatori dell’applicazione. Un fenomeno che riguarderebbe anche quelle app che negano espressamente tali operazioni.

“Siamo convinti che molte aziende hanno le migliori intenzioni nella tutela della privacy dei minori – ha spiegato il chairman di FTC Jon Leibowitz – Ma non abbiamo registrato alcun progresso nell’adozione di policy che offrano ai genitori delle scelte informate per le applicazioni da scaricare”.

Al documento farà così seguito una vera e propria inchiesta da parte della Commission statunitense, che potrebbe portare a multe salatissime per violazione del testo di legge noto come Children’s Online Privacy Protection Act (COPPA) . In California, la compagnia aerea Delta rischia fino a 2.500 dollari per ciascun download senza adeguate privacy policy .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fabrizio Cinti scrive:
    Ormai la frittata è fatta
    Possono correggere finché vogliono, comprare tutti i giornalisti che vogliono e fare miriadi di pagine di pubblicità... ma ormai la figura di m***** è fatta. Perché poi anche gli utenti fuori dall'Australia vedono che le mappe fanno schifo, ed è un fallimento di un gigante... quindi Apple può mettersi il cuore in pace (e consolarsi col portafoglio che hanno gonfiato finora)
  • crumiro scrive:
    Ehm...
    ... veramente ho letto che hanno corretto e hanno di nuovo sbagliato:http://www.webnews.it/2012/12/12/apple-sbaglia-nel-correggere-le-mappe-australiane/Mah...
  • iRoby scrive:
    Altra macchia
    Beh aggiungiamo un'altra macchia alla reputazione dei formidabili, sovrapprezzati e sovrastimati device della Apple...Motivo in più per evitarli.Magari quegli australiani vittime di quella vicissitudine li avevano comprati per apparire, ma con la promessa che fossero anche utili a fare altro come la navigazione GPS. :-DÈ una stortura del marketing? È stupida la gente? Sono farabutte le corporation?Ma un avviso chiaro sul non fidarsi del navigatore di questi device c'è quando apri l'applicazione?
    • ma come mai scrive:
      Re: Altra macchia
      come mai quando leggo i tuoi commenti mi viene voglia di comprare qualcosa con la mela sopra?
      • mcmcmcmcmc scrive:
        Re: Altra macchia
        - Scritto da: ma come mai
        come mai quando leggo i tuoi commenti mi viene
        voglia di comprare qualcosa con la mela
        sopra?prendi questo [img]http://goo.gl/Tr1w2[/img], che è anche utile.
      • iRoby scrive:
        Re: Altra macchia
        Tantissima gente quando lesse o sentì le elucubrazioni di un certo Galileo Galilei diede subito ragione alla chiesa...
        • CiccioQuant aCiccia scrive:
          Re: Altra macchia
          Altrimenti finiva un attimino abbrustolita con della buona salsetta sopra... oggi non hanno neppure più questa scusa...Azz... oggi è già la seconda volta che sono d'accordo con te... preoccupante :p (rotfl)
      • mcmcmcmcmc scrive:
        Re: Altra macchia
        - Scritto da: ma come mai
        come mai quando leggo i tuoi commenti mi viene
        voglia di comprare qualcosa con la mela
        sopra?dispiace che abbiano volgarmente censurato il mio precedente commento. Era obiettivamente utile. E non credo violasse policy od offendesse qualcuno.
    • Funz scrive:
      Re: Altra macchia
      - Scritto da: iRoby
      È una stortura del marketing? È stupida
      la gente? Sono farabutte le
      corporation?Tutte e tre, ma soprattutto la seconda che hai detto...pensare di andare in moto in una zona desertica, con i distributori e le città a centinaia di km di distanza gli uni dagli altri, facendosi guidare dal programmino sul telefonino (che poi si scarica) è da candidati al darwin award prima ancora che da macachi.
      Ma un avviso chiaro sul non fidarsi del
      navigatore di questi device c'è quando apri
      l'applicazione?Quello che nessuno legge e subito flagga "dont' bother me anymore"?Al massimo gli parerebbe le chiappe ad Apple in tribunale, ma non gli risparmierebbe il danno di immagine quando il macaco vuole andare a Berlino ma muore assiderato tra i pinguini :p[img]http://www.tomshw.it/files/2012/11/immagini_contenuti/41385/apple-mappe_t.jpg[/img]
    • CiccioQuant aCiccia scrive:
      Re: Altra macchia
      - Scritto da: iRoby
      È una stortura del marketing? È stupida
      la gente? Sono farabutte le
      corporation?
      Tutte e 3 le cose! ;)
  • daniele_dll _rosica scrive:
    ROFTL
    ok, è normale che ci siano bugs ed errori nelle mappe (magari potevano uscire in beta, ma questa storia è trita e ritrita), però mi domando se quei tizi non si sono chiesti dove stavano finendo ... ROFTL
    • Lallo Lallis scrive:
      Re: ROFTL
      Vorrai mica dire che il target di Apple sono gli utOnti? :P
    • Ciccio scrive:
      Re: ROFTL
      Credo che l'Australia sia molto diversa dall'Italia... attraversare 70 chilometri di deserto (o steppa molto arida) penso sia una cosa abbastanza comune... però se poi la destinazione non c'è, son guai comunque...
      • prova123 scrive:
        Re: ROFTL
        - Scritto da: Ciccio
        Credo che l'Australia sia molto diversa
        dall'Italia... attraversare 70 chilometri di
        deserto (o steppa molto arida) penso sia una cosa
        abbastanza comune... e nel 2012 è molto più comune comune avere navigatori funzionanti...
        • sbrotfl scrive:
          Re: ROFTL
          - Scritto da: prova123
          - Scritto da: Ciccio

          Credo che l'Australia sia molto diversa

          dall'Italia... attraversare 70 chilometri di

          deserto (o steppa molto arida) penso sia una
          cosa

          abbastanza comune...

          e nel 2012 è molto più comune comune avere
          navigatori
          funzionanti...Uscite dal vostro orticello grazie... Se vai nel deserto, l'ultima cosa a cui pensi sono i navigatori. Prima pensi all'acqua e carburante (o comunque le risorse consumabili), poi cartina e bussola e POI, se per caso c'è, pensi al navigatore che puo' essere utile. Prima comunque pianifichi il percorso dato che non puoi permetterti errori. Questo con qualsiasi navigatore, Apple, Google o Tomtom.Io controllo persino in città il percorso prima di partire per evitare sorprese tipo casi di omonimia tra paesi o strade impraticabili o roba simile.
          • Fulmy(nato) scrive:
            Re: ROFTL
            - Scritto da: sbrotfl
            - Scritto da: prova123

            - Scritto da: Ciccio


            Credo che l'Australia sia molto diversa


            dall'Italia... attraversare 70
            chilometri
            di


            deserto (o steppa molto arida) penso
            sia una cosa


            abbastanza comune...



            e nel 2012 è molto più comune comune avere

            navigatori

            funzionanti...

            Uscite dal vostro orticello grazie...

            Se vai nel deserto, l'ultima cosa a cui pensi
            sono i navigatori. Prima pensi all'acqua e
            carburante precisiamo, se esci con l'intenzione di andare nel deserto.A quanto mi pare di capire quelli che si sono trovati in quella situazione, di andare nel deserto non ne avevano alcuna intenzione, ci si sono ritrovati seguendo le indicazioni sbagliate.
          • sbrotfl scrive:
            Re: ROFTL
            - Scritto da: Fulmy(nato)
            - Scritto da: sbrotfl

            - Scritto da: prova123


            - Scritto da: Ciccio



            Credo che l'Australia sia molto
            diversa



            dall'Italia... attraversare 70

            chilometri

            di



            deserto (o steppa molto arida)
            penso

            sia una cosa



            abbastanza comune...





            e nel 2012 è molto più comune comune
            avere


            navigatori


            funzionanti...



            Uscite dal vostro orticello grazie...



            Se vai nel deserto, l'ultima cosa a cui pensi

            sono i navigatori. Prima pensi all'acqua e

            carburante

            precisiamo, se esci con l'intenzione di andare
            nel
            deserto.

            A quanto mi pare di capire quelli che si sono
            trovati in quella situazione, di andare nel
            deserto non ne avevano alcuna intenzione, ci si
            sono ritrovati seguendo le indicazioni
            sbagliate.Si ma prima di quella città c'è il deserto e dovevano saperlo (bastava una sbirciata a google maps per scoprirlo oppure bastava fermarsi non appena vedevi il vuoto attorno a te). Il problema non è il fatto che hanno attraversato il deserto ma che, dopo averlo attraversato, davanti a loro hanno trovato........... ancora DESERTO e, una volta capito di essere a 70 km dalla città, non avevano le risorse necessarie per tornare indietro.
    • sbrotfl scrive:
      Re: ROFTL
      - Scritto da: daniele_dll _rosica
      ROFTLChe c'è? :@
Chiudi i commenti