Galaxy, Samsung lo fa Mega

La casa coreana annuncia due nuovi prodotti della premiata serie di gadget mobile, due terminali che arricchiscono l'offerta e riducono ulteriormente il confine fra smartphone e tablet

Roma – Samsung è più che mai convinta del fatto che di Galaxy non ce n’è mai abbastanza, e nell’imminente futuro il colosso sudcoreano farà sbarcare sul mercato due nuovi esemplari della premiata serie di gadget mobile che per l’occasione si fregeranno del nuovo brand “Mega”.

La nuova aggiunta alla famiglia GALAXY, spiega Samsung, è pensata per combinare “la portabilità e la convenienza di uno smartphone con la potenza, le funzionalità multitasking e la superficie di visione estesa di un tablet”. In concreto, la linea Mega includerà un gadget con schermo da 5,8 pollici e uno da 6,3 pollici.

Mega 5,8

Con Mega Samsung ridefinisce ulteriormente la già ondivaga categorie di dispositivi “phablet”, un ibrido a cui evidentemente gli utenti rispondono con favore: il Galaxy Mega da 5,8″ pollici è dotato di una CPU ARM dual-core da 1,4GHz e connessione mobile HSPA+, mentre quello da 6,3″ può vantare un processore dual-core a 1,7GHz, schermo a 720p (HD) e connettività di nuova generazione (LTE) fino a 100 Mbps in download.

La dotazione comune a entrambe i “phablet” comprende il sistema operativo Android Jelly Bean (4.2), fotocamera anteriore da 8 Megapixel e posteriore da 1,9 Megapixel, storage interno variabile da 8 Gigabyte a 64 GB (16 GB per il modello più piccolo), interfaccia Touchwiz UI esclusiva di Samsung.

Samsung dice di essere ben felice di “fornire una ulteriore scelta agli stili di vita variabili” dei suoi consumatori, e garantisce altresì funzionalità “di alta qualità” già presenti nella serie di gadget Galaxy. I due phablet Mega verranno resi disponibili a partire da maggio in Europa a un prezzo ancora ignoto.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    La Baia degli ingenui
    Certo che saltabeccare da un Paese all'altro portandosi dietro il nome e la nomea accumulata in anni di servizio è proprio una mossa intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel Principato di Sealand?I pirati della baia sembrano usciti da qui:[img]http://2.bp.blogspot.com/-Akfpl4XnR-M/TqfODc7H6xI/AAAAAAAAA1c/nfXIHZUBSLQ/s1600/cover%2Blibro.jpg[/img]
    • thebecker scrive:
      Re: La Baia degli ingenui
      - Scritto da: Leguleio
      Certo che saltabeccare da un Paese all'altro
      portandosi dietro il nome e la nomea accumulata
      in anni di servizio è proprio una mossa
      intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel
      Principato di
      Sealand?

      I pirati della baia sembrano usciti da qui:

      [img]http://2.bp.blogspot.com/-Akfpl4XnR-M/TqfODc7E i miei dubbi alla fine sono stati confermati:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3762530&m=3762616#p3762616Alla fine la Groelandia non era fuori dal mondo come forse pensavano.Lo sapevano che ha un autogoverno con legami con l'europa (la Danimarca)? ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 aprile 2013 19.21-----------------------------------------------------------
    • sgabbio non loggato scrive:
      Re: La Baia degli ingenui
      01/10.
    • prova123 scrive:
      Re: La Baia degli ingenui
      Se hanno abbastanza denaro possono puntare al Principato di Monaco o Australia. Il denaro non puzza nemmeno per lo IOR.
      • armstrong scrive:
        Re: La Baia degli ingenui
        - Scritto da: prova123
        Se hanno abbastanza denaro possono puntare al
        Principato di Monaco o Australia. Il denaro non
        puzza nemmeno per lo
        IOR.oppure possono comprare una villa ad Arcore...
    • krane scrive:
      Re: La Baia degli ingenui
      - Scritto da: Leguleio
      Certo che saltabeccare da un Paese all'altro
      portandosi dietro il nome e la nomea accumulata
      in anni di servizio è proprio una mossa
      intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel
      Principato di Sealand?E tu che sei furbo che faresti ? Freenet e via ?
      • Leguleio scrive:
        Re: La Baia degli ingenui
        - Scritto da: krane

        Certo che saltabeccare da un Paese all'altro

        portandosi dietro il nome e la nomea
        accumulata

        in anni di servizio è proprio una mossa

        intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel

        Principato di Sealand?

        E tu che sei furbo che faresti ? Freenet e via ?Ah boh! Non ho le competenze tecniche.Una cosa farei: sonderei il terreno prima di acquistare domini che vengono congelati nel giro di pochi giorni. Oltre al danno, l'episodio si porta dietro una figuraccia non da poco. Anche Kim Dotcom, dopo la prima scottatura in Gabon:http://punto-informatico.it/3641613/PI/News/mega-fenice-si-brucia-ali.aspxha trovato il dominio giusto nel posto giusto.
        • krane scrive:
          Re: La Baia degli ingenui
          - Scritto da: Leguleio
          - Scritto da: krane


          Certo che saltabeccare da un


          Paese all'altro portandosi dietro


          il nome e la nomea accumulata


          in anni di servizio è proprio una


          mossa intelligente, eh? Dove


          andranno ora? Nel Principato di


          Sealand ?

          E tu che sei furbo che faresti ?

          Freenet e via ?
          Ah boh! Non ho le competenze tecniche.Ah, quindi era uno sperare sentenze gratuite
          Una cosa farei: sonderei il terreno prima di
          acquistare domini che vengono congelati nel giro
          di pochi giorni. Oltre al danno, l'episodio si
          porta dietro una figuraccia non da poco.Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse qualche regola o legge che impediva al gabon o alla groenlandia di rifiutare quegli ip ?
          Anche Kim Dotcom, dopo la prima scottatura in
          Gabon:
          http://punto-informatico.it/3641613/PI/News/mega-f
          ha trovato il dominio giusto nel posto giusto.
          • Leguleio scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: krane



            Certo che saltabeccare da un



            Paese all'altro portandosi dietro



            il nome e la nomea accumulata



            in anni di servizio è proprio una



            mossa intelligente, eh? Dove



            andranno ora? Nel Principato di



            Sealand ?



            E tu che sei furbo che faresti ?


            Freenet e via ?


            Ah boh! Non ho le competenze tecniche.

            Ah, quindi era uno sperare sentenze gratuiteSì, spErare che la gente rispondesse con commenti intelligenti.Speranza vana.

            Una cosa farei: sonderei il terreno prima di

            acquistare domini che vengono congelati nel
            giro

            di pochi giorni. Oltre al danno, l'episodio
            si

            porta dietro una figuraccia non da poco.

            Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse qualche
            regola o legge che impediva al gabon o alla
            groenlandia di rifiutare quegli ip
            ?Ti capovolgo la domanda: c'è qualche legge che impone di dare un dominio alla Baia dei pirati, in caso di richiesta? Ma anche a me, a te, al signor Rossi?Bisogna abituarsi: in attesa di una convenzione internazionale dei diritti dell'uomo sulla registrazione dei domini, le autorità nazionali (in questo caso Tele Greenland A/S) applicano direttive interne basate sul potere discrezionale.
          • krane scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane




            Certo che saltabeccare da un




            Paese all'altro portandosi
            dietro





            il nome e la nomea accumulata




            in anni di servizio è proprio
            una





            mossa intelligente, eh? Dove




            andranno ora? Nel Principato
            di





            Sealand ?





            E tu che sei furbo che faresti ?



            Freenet e via ?




            Ah boh! Non ho le competenze tecniche.



            Ah, quindi era uno sperare sentenze gratuite

            Sì, spErare che la gente rispondesse con commenti
            intelligenti.
            Speranza vana.Beh, visto il livello dei tuoi sai...


            Una cosa farei: sonderei il


            terreno prima di acquistare domini


            che vengono congelati nel


            giro di pochi giorni. Oltre al


            danno, l'episodio si porta dietro


            una figuraccia non da poco.

            Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse

            qualche regola o legge che impediva

            al gabon o alla groenlandia di

            rifiutare quegli ip ?
            Ti capovolgo la domanda: c'è qualche legge che
            impone di dare un dominio alla Baia dei pirati,
            in caso di richiesta? Ma anche a me, a te, al
            signor Rossi?Quindi come si potrebbe fare a "sonderei il terreno prima di acquistare domini che vengono congelati nel giro di pochi giorni." ?
            Bisogna abituarsi: in attesa di una convenzione
            internazionale dei diritti dell'uomo sulla
            registrazione dei domini, le autorità nazionali
            (in questo caso Tele Greenland A/S) applicano
            direttive interne basate sul potere
            discrezionale.
          • Leguleio scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: krane

            Sì, spErare che la gente rispondesse con
            commenti

            intelligenti.

            Speranza vana.

            Beh, visto il livello dei tuoi sai...Chissà perché vieni sempre a commentare sotto ai miei, allora...


            Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era forse


            qualche regola o legge che impediva


            al gabon o alla groenlandia di


            rifiutare quegli ip ?


            Ti capovolgo la domanda: c'è qualche legge
            che

            impone di dare un dominio alla Baia dei
            pirati,

            in caso di richiesta? Ma anche a me, a te, al

            signor Rossi?

            Quindi come si potrebbe fare a "sonderei il
            terreno prima di acquistare domini che vengono
            congelati nel giro di pochi giorni."
            ?Le strategie sono diverse. Il fatto che alla fine Kim Dotcom un dominio per il suo Mega lo abbia trovato è la dimostrazione che volendo si può.Immagino che abbia chiesto un incontro con i vertici dell'autorità per l'assegnazione del dominio, e che abbiano discusso del contenuto del nuovo servizio e delle strategie adottate, e su che cosa avrebbe e non avrebbe fatto. Penali previste, tribunale competente in caso di controversia, firma qui.Strombazzare alla stampa l'avvenuta registrazione (spesso in automatico) non è mai una bella mossa. È come dire: "Ehi, autorità competente, ti abbiamo messo di fronte al fatto compiuto". Giustamente l'autorità per l'assegnazione dei domini passa al contrattacco: "Fatto compiuto un corno: ti revoco il nome assegnato".
          • krane scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane
            Chissà perché vieni sempre a commentare sotto
            ai miei, allora...A volte, altre volte ti mando apertamente a stendere :)



            Ma cosa ti sondi ? Come ? C'era



            forse qualche regola o legge che impediva



            al gabon o alla groenlandia di



            rifiutare quegli ip ?


            Ti capovolgo la domanda: c'è qualche


            legge che impone di dare un dominio alla


            Baia dei pirati, in caso di


            richiesta? Ma anche a me, a te, al


            signor Rossi?

            Quindi come si potrebbe fare a "sonderei

            il terreno prima di acquistare domini che

            vengono congelati nel giro di pochi giorni." ?
            Le strategie sono diverse. Il fatto che alla fine
            Kim Dotcom un dominio per il suo Mega lo abbia
            trovato è la dimostrazione che volendo si può.Secondo me e' sempre il solito discorso: le autorita' hanno paura che qualcuno con molto seguito spinga alla criptazione di massa ed all'utilizzo delle reti stealth.
            Immagino che abbia chiesto un incontro con i
            vertici dell'autorità per l'assegnazione del
            dominio, e che abbiano discusso del contenuto del
            nuovo servizio e delle strategie adottate, e su
            che cosa avrebbe e non avrebbe fatto. Penali
            previste, tribunale competente in caso di
            controversia, firma qui.Cosa che puo' fare qualsiasi signor Rossi.
            Strombazzare alla stampa l'avvenuta registrazione
            (spesso in automatico) non è mai una bella mossa.Quindi quando hai registrato il dominio dovresti mantenerlo segreto ?
            È come dire: "Ehi, autorità competente, ti
            abbiamo messo di fronte al fatto compiuto".
            Giustamente l'autorità per l'assegnazione dei
            domini passa al contrattacco: "Fatto compiuto un
            corno: ti revoco il nome assegnato".Se deve essere revocato vuol dire che prima ti era stato conXXXXX.
          • Leguleio scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: krane
            A volte, altre volte ti mando apertamente a
            stendere
            :)Impossibile. La policy di PI non lo permette.


            Quindi come si potrebbe fare a "sonderei


            il terreno prima di acquistare domini
            che


            vengono congelati nel giro di pochi
            giorni."
            ?


            Le strategie sono diverse. Il fatto che alla
            fine

            Kim Dotcom un dominio per il suo Mega lo
            abbia

            trovato è la dimostrazione che volendo si
            può.

            Secondo me e' sempre il solito discorso: le
            autorita' hanno paura che qualcuno con molto
            seguito spinga alla criptazione di massa ed
            all'utilizzo delle reti
            stealth."Le autorità", detto così, vuol dire tutto e niente. Se è per questo ad alcune autorità (antiterrorismo, antidroga...) la diffusione di internet all'inizio degli anni Novanta faceva paura. Mi pare che non abbiano avuto grande sucXXXXX nel fermarlo.

            Immagino che abbia chiesto un incontro con i

            vertici dell'autorità per l'assegnazione del

            dominio, e che abbiano discusso del
            contenuto
            del

            nuovo servizio e delle strategie adottate, e
            su

            che cosa avrebbe e non avrebbe fatto. Penali

            previste, tribunale competente in caso di

            controversia, firma qui.

            Cosa che puo' fare qualsiasi signor Rossi.Esatto. Ma la Baia Pirata <B
            non </B
            lo ha fatto.Hanno mandato il comunicato stampa, e basta.

            Strombazzare alla stampa l'avvenuta
            registrazione

            (spesso in automatico) non è mai una bella
            mossa.

            Quindi quando hai registrato il dominio dovresti
            mantenerlo segreto
            ?Non si può mantenere segreto.Si possono prendere accordi precisi con l'autorità per la registrazione dei domini di un Paese. Se un accordo non si raggiunge, si va a quella di un altro Paese. E così via.Il coltello dalla parte del manico lo hanno le autorità per la registrazione, non gli utenti.

            È come dire: "Ehi, autorità competente,
            ti

            abbiamo messo di fronte al fatto compiuto".

            Giustamente l'autorità per l'assegnazione dei

            domini passa al contrattacco: "Fatto
            compiuto
            un

            corno: ti revoco il nome assegnato".

            Se deve essere revocato vuol dire che prima ti
            era stato
            conXXXXX.Sì. In automatico.Non credo proprio che ci sia una umano dietro le operazioni di registrazione più basilari. L'umano subentra quando ci sono da controllare i dettagli, o leggere le rassegne stampa su un nome di dominio che è già famigerato prima di entrare in funzione.
          • krane scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane

            A volte, altre volte ti mando apertamente a

            stendere

            :)
            Impossibile. La policy di PI non lo permette.Ok, hai ragione, ora dopo questo posto mi sa che tornero' a guardare quell'interessantissima vernice asciugare.

            Secondo me e' sempre il solito discorso: le

            autorita' hanno paura che qualcuno con molto

            seguito spinga alla criptazione di massa ed

            all'utilizzo delle reti stealth.
            "Le autorità", detto così, vuol dire tutto e
            niente. Se è per questo ad alcune autorità
            (antiterrorismo, antidroga...) la diffusione di
            internet all'inizio degli anni Novanta faceva
            paura. Mi pare che non abbiano avuto grande
            sucXXXXX nel fermarlo.E come fai a dirlo ? Sai forse quello che avrebbe poruto succedere se non fosse andata com'e' andata ?In italia mi sembra siano riusciti perfettamente a fermare la rete (rotfl)
            Esatto. Ma la Baia Pirata <B
            non
            </B
            lo ha fatto.
            Hanno mandato il comunicato stampa, e basta.Ok, ma il da te citato Kim si, non mi sembra senza grandi risultati comuqnue.


            Strombazzare alla stampa l'avvenuta

            registrazione (spesso in automatico) non

            è mai una bella mossa.

            Quindi quando hai registrato il dominio

            dovresti mantenerlo segreto ?
            Non si può mantenere segreto.
            Si possono prendere accordi precisi con
            l'autorità per la registrazione dei domini
            di un Paese. Se un accordo non si
            raggiunge, si va a quella di un altro
            Paese. E così via.Tu presupponi di sapere di essere gia' dalla parte del torto.
            Il coltello dalla parte del manico lo hanno le
            autorità per la registrazione, non gli utenti.Gli utenti possono tranquillamente usare l'ip o aggiungersi voci al DNS eh.

            Se deve essere revocato vuol dire che

            prima ti era stato conXXXXX.
            Sì. In automatico.
            Non credo proprio che ci sia una umano dietro le
            operazioni di registrazione più basilari. L'umano
            subentra quando ci sono da controllare i
            dettagli, o leggere le rassegne stampa su un nome
            di dominio che è già famigerato prima di entrare
            in funzione.Quindi vedi che avevano il dominio ? Che dovevano andare dalla CIA chiedere il permesso ? Da Anonymous per chiedere di non essere bucati, alla NASA per verificare che nessun meteorite sarebbe caduto sulla server farm ecc, ecc...
          • Leguleio scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: krane


            A volte, altre volte ti mando
            apertamente
            a


            stendere


            :)


            Impossibile. La policy di PI non lo permette.

            Ok, hai ragione, ora dopo questo posto mi sa che
            tornero' a guardare quell'interessantissima
            vernice
            asciugare.Non è un po' abusato questo modo di dire?

            "Le autorità", detto così, vuol dire tutto e

            niente. Se è per questo ad alcune autorità

            (antiterrorismo, antidroga...) la diffusione
            di

            internet all'inizio degli anni Novanta faceva

            paura. Mi pare che non abbiano avuto grande

            sucXXXXX nel fermarlo.

            E come fai a dirlo ? Sai forse quello che avrebbe
            poruto succedere se non fosse andata com'e'
            andata
            ?
            In italia mi sembra siano riusciti perfettamente
            a fermare la rete
            (rotfl)Il decreto Urbani l'ha molto rallentata. Ma non l'ha fermata. E ora è il decreto Urbani a essere stato abolito (quasi tutto), non internet.Poi: io parlavo in generale. È chiaro che qua e là qualcuno ha sempre da obiettare qualcosa a internet, ma essendo mondiale da un bel po' di anni, come fare?

            Esatto. Ma la Baia Pirata <B
            non

            </B
            lo ha fatto.

            Hanno mandato il comunicato stampa, e basta.

            Ok, ma il da te citato Kim si, non mi sembra
            senza grandi risultati
            comuqnue.Con il dominio mega.co.nz, tutto è andato liscio come l'olio.Almeno in superficie. Se ci siano stati accordi sottobanco che non conosciamo, non ho idea.


            Quindi quando hai registrato il dominio


            dovresti mantenerlo segreto ?


            Non si può mantenere segreto.

            Si possono prendere accordi precisi con

            l'autorità per la registrazione dei domini

            di un Paese. Se un accordo non si

            raggiunge, si va a quella di un altro

            Paese. E così via.

            Tu presupponi di sapere di essere gia' dalla
            parte del
            torto.Il mondo va così.Osama Bin Laden, quand'era vivo, non ha mai avuto un dominio intestato a suo nome.

            Il coltello dalla parte del manico lo hanno
            le

            autorità per la registrazione, non gli
            utenti.

            Gli utenti possono tranquillamente usare l'ip o
            aggiungersi voci al DNS
            eh.Che vuoi che ti dica?Si vede che la baia dei pirati non si accontenta di una sfilza di numeri da digitare nello spazio apposito del browser. Vogliono il dominio a tutti i costi.


            Se deve essere revocato vuol dire che


            prima ti era stato conXXXXX.


            Sì. In automatico.

            Non credo proprio che ci sia una umano
            dietro
            le

            operazioni di registrazione più basilari.
            L'umano

            subentra quando ci sono da controllare i

            dettagli, o leggere le rassegne stampa su un
            nome

            di dominio che è già famigerato prima di
            entrare

            in funzione.

            Quindi vedi che avevano il dominio ? Ho mai detto il contrario?Per 10 giorni lo hanno avuto.
            Che dovevano
            andare dalla CIA chiedere il permesso ? Da
            Anonymous per chiedere di non essere bucati, alla
            NASA per verificare che nessun meteorite sarebbe
            caduto sulla server farm ecc,
            ecc...Bastava andare alla Tele Greenland A/S:http://www.tele.gl/kl-GL/Privat/Service/TELEGreenland/Sider/Forside.aspxE, in groenlandese o danese, spiegare che cosa intendevano fare con quel dominio. Non l'hanno fatto? Sprovveduti. Altro non mi viene da dire.
          • krane scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: krane



            A volte, altre volte ti mando



            apertamente a stendere



            :)


            Impossibile. La policy di PI non


            lo permette.

            Ok, hai ragione, ora dopo questo posto

            mi sa che tornero' a guardare

            quell'interessantissima vernice

            asciugare.
            Non è un po' abusato questo modo di dire?Di' al T1000 di non cancellare i miei post se ti mando a XXXXXX piu' apertamente (rotfl)Per il resto sono sufficientemente d'accordo...
      • armstrong scrive:
        Re: La Baia degli ingenui
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Leguleio

        Certo che saltabeccare da un Paese all'altro

        portandosi dietro il nome e la nomea
        accumulata

        in anni di servizio è proprio una mossa

        intelligente, eh? Dove andranno ora? Nel

        Principato di Sealand?

        E tu che sei furbo che faresti ? Freenet e via ?comprare i dvd? :D
        • Sgabbio scrive:
          Re: La Baia degli ingenui
          01/10
          • armstrong scrive:
            Re: La Baia degli ingenui
            - Scritto da: Sgabbio
            01/10quelli delle distro linux ovvio :D
        • krane scrive:
          Re: La Baia degli ingenui
          - Scritto da: armstrong
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: Leguleio


          Certo che saltabeccare da un Paese


          all'altro portandosi dietro il nome e la


          nomea accumulata in anni di servizio è


          proprio una mossa intelligente, eh? Dove


          andranno ora? Nel Principato di Sealand?

          E tu che sei furbo che faresti ? Freenet

          e via ?
          comprare i dvd? :DAhahahahhahhaBellissima battuta complimenti :D :D
  • krane scrive:
    Ma che se ne andassero...
    Su freenet, cosi' almeno la massa capira' che esistono le stealtnet.
  • Sgabbio scrive:
    Paesi sottosviluppati
    come da titolo.
    • armstrong scrive:
      Re: Paesi sottosviluppati
      - Scritto da: Sgabbio
      come da titolo.01/10
    • Sgorbio scrive:
      Re: Paesi sottosviluppati
      - Scritto da: Sgabbio
      come da titolo.Beh certo, mica tutti i Paesi possono essere stra-avanzati come l'Italia... :
      • Sgabbio scrive:
        Re: Paesi sottosviluppati
        - Scritto da: Sgorbio
        - Scritto da: Sgabbio

        come da titolo.

        Beh certo, mica tutti i Paesi possono essere
        stra-avanzati come l'Italia...
        :L'italia è conciata cosi peggio che filtra pure i siti XXXXX pensando che siano siti pedoXXXXXgrafici.
        • sgabbiolino scrive:
          Re: Paesi sottosviluppati
          - Scritto da: Sgabbio
          L'italia è conciata cosi peggio che filtra pure i
          siti XXXXX pensando che siano siti
          pedoXXXXXgrafici.ma te sei proprio fissato col XXXXX papi :(
        • Gigi scrive:
          Re: Paesi sottosviluppati
          Ah si!!! Ecco perchè non mi funzionano più quei bei siti. E va beh me ne farò una ragione. Magari vado a donne reali e mi godo di più la vita.
          • caratteri disponibil i scrive:
            Re: Paesi sottosviluppati
            - Scritto da: Gigi
            Ah si!!! Ecco perchè non mi funzionano più quei
            bei siti. E va beh me ne farò una ragione. Magari
            vado a donne reali e mi godo di più la
            vita.[img]http://1.bp.blogspot.com/-LA45AWks78Y/URhiDOcPs1I/AAAAAAAAAZE/twnsUff1GY4/s1600/yeah+right.jpg[/img]
          • Sgabbio scrive:
            Re: Paesi sottosviluppati
            - Scritto da: Gigi
            Ah si!!! Ecco perchè non mi funzionano più quei
            bei siti. E va beh me ne farò una ragione. Magari
            vado a donne reali e mi godo di più la
            vita.Ahaha :D Scherzi a parte, ho notato un sito che fa praticamente una raccolta di link, verso portali video, oscurato per l'italia dal centro al contrasto del pedoXXXXX... mah.
        • armstrong scrive:
          Re: Paesi sottosviluppati
          - Scritto da: Sgabbio
          - Scritto da: Sgorbio

          - Scritto da: Sgabbio


          come da titolo.



          Beh certo, mica tutti i Paesi possono essere

          stra-avanzati come l'Italia...

          :

          L'italia è conciata cosi peggio che filtra pure i
          siti XXXXX pensando che siano siti
          pedoXXXXXgrafici.In questo hai ragione :(
    • thebecker scrive:
      Re: Paesi sottosviluppati
      - Scritto da: Sgabbio
      come da titolo.Tanto è sempre accessibile tramite indirizzo IP. Per trovarlo basta fare una semplice ricerca su Google. E' ovviamente tramite proxy, liste facilemte rintracciaibli con un motore di ricerca. Paesi sottosviluppati che non sanno neache come funziona internet! (rotfl)
Chiudi i commenti