Game server basi di lancio per i DDoS

Una nota società di sicurezza punta il dito su alcuni server dedicati al gioco multiplayer via Internet, a suo dire utilizzabili dai cracker per lanciare temibili attacchi DoS distribuiti. GameSpy ammette il rischio crack


Roma – Quei cracker che utilizzano tecniche di distributed denial of service (DDoS) per rallentare o rendere addirittura irraggiungibili determinate macchine su Internet, potrebbero trovare un nuovo e potentissimo strumento d’assalto nei game server, quei servizi che permettono ai più persone di giocare partire multiplayer on-line.

A lanciare l’allarme è PivX Solutions , una società di sicurezza che ha scoperto come molti dei game server aderenti al noto network GameSpy potrebbero essere utilizzati da un aggressore per amplificare l’effetto di un attacco DDoS.

Il problema, secondo PivX, sta nel fatto che molti dei game server rispondo automaticamente alle interrogazioni sullo stato del servizio senza controllare l’IP del mittente: questo significa che un abile cracker potrebbe inviare ad uno o più di questi server una serie di richieste in cui l’indirizzo IP sia mascherato con quello del sistema da attaccare: per ogni richiesta ricevuta, i game server invieranno al server vittima un certo quantitativo di informazioni saturando progressivamente la banda passante a disposizione di quest’ultimo.

Secondo quanto riporta PivX, i servizi per il gioco on-line vulnerabili a questa forma di attacco sono numerosi, e comprendono server di giochi come “Quake 2”, “Half-Life”, “Return to Castle Wolfenstein,” “Medal of Honour: Allied Assault,” “NeverWinter Nights” e “Americàs Army”.

David Wright, director of technology di GameSpy, ha ammesso l’esistenza del problema e ha promesso quanto prima, per tutti i principali server che fanno parte del network di GameSpy, l’applicazione di una patch che limiti la quantità di dati che un game server invia in risposta ad una richiesta sullo stato.

Sebbene questo, secondo alcuni esperti di sicurezza, potrebbe non risolvere del tutto il problema, consentirà ai fornitori dei servizi di gaming on-line di continuare ad offrire servizi veloci ed efficienti limitando al massimo il rischio che i loro server possano essere utilizzati come teste di ponte per attacchi DDoS.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Elendil scrive:
    Perchè? Basta un'uscita digitale!
    Perchè tirare in ballo gli MP3 e l'analogico? Basta un CD player con uscita digitale (e quasi tutti i DVD da tavolo ce l'hanno) e un PC con una scheda audio un minimo decente con ingresso digitale... e ci si fanno TUTTE le copie identiche che si vuole!!!Mi sembra che tutte 'ste tecnologie anticopia rompono le oo solo a chi acquista onestamente i CD, mentre rendono allegre le persone che fanno affari con le copie pirata, dato che spingono sempre più la gente a rivolgersi al mercato "alternativo".Non ci vuole molta intelligenza ad arrivare a queste conclusioni... è addirittura lapalissiano. Perché chi di dovere non lo capisce??
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè? Basta un'uscita digitale!
      ... tanto ci sarà sempre qualcuno che riuscirà a crackare le protezioni dei cd e a mettere il tutto su winmx o simili.... :)
  • Anonimo scrive:
    Per chi pensa che non serva a nulla:
    Serve eccome: a far guadagnare M$....E a far divertire qualche cracker....
  • Anonimo scrive:
    Uff......
    L'ennesima bastardata di zio Bill che non servirà a un cazzo, se non a rompere i coglioni fino a quando verrà craccato anche quest'altro sistema di protezione del menga.Abbassate i prezzi, babbei.
  • Anonimo scrive:
    UUUUAAAAHAHAHAHAHAHAH
    Alla RIIA e alla Microsoft è pieno di Troll (cosa vivono nella Terra di Mezzo?).
    • FottutoBill scrive:
      Re: UUUUAAAAHAHAHAHAHAHAH
      - Scritto da: Anonimo
      Alla RIIA e alla Microsoft è pieno di Troll
      (cosa vivono nella Terra di Mezzo?).no vivono nelle terre di MORDOR e l'anello del potere l'hanno conquistato vent'anni fa ( e col c. che lo mollano !)FBG
  • Anonimo scrive:
    strano...
    ma i soliti avvocati m$ quest'oggi si sono opportunamente nascosti dietro i loro monitor.. dove sono?avevo tanta voglia di leggerli...sergio
  • Anonimo scrive:
    Cercano mercati che ....
    NON ESISTONO
  • Anonimo scrive:
    e l'antitrust?
    Fatemi capire, ovviamente 'sti cd si potra' ascoltarli solo su piattaforme ms, vero?E l'antitrust che dice?
  • Anonimo scrive:
    NON COPIO --
    NON COMPRO
    se tutti facessero cosi, in tutto il mondo anche solo per qualche giorno, metterebbero in serio pericolo le case discografiche! Altro che soldi ed avvocati!
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COPIO --
      NON COMPRO
      infatti io utilizzo già la tua teoria
    • Anonimo scrive:
      Re: NON COPIO --
      NON COMPRO
      Ormai è da quando hanno creato i CD protetti che non compero più CD, peccato per l'industria discografica. A casa ho infatti più di 100 CD regolarmente acquistati con una media di una ventina di CD l'anno, ma da un po' più di un anno (ovvero da quando non si possono più leggere sul PC senza fare i salti mortali) non li compero più.Mi rimane pur sempre la radio.
      • FottutoBill scrive:
        Re: NON COPIO --
        NON COMPRO
        ,,,,potresti rivenderli a 5 euro l'uno ed avere così i soldi per comprare 1000 cd vergini di cui 100 per masterizzare 1 tuoi e gli altri 900 per darti 45 anni (20 cd l'anno) di musica GRATIZ !!!!!!!
  • elpoleto scrive:
    E la sicurezza?
    Tanto rumore per nulla........ Dovrebbero prima risolvere gli innumerevoli problemi di sicurezza. E invece si perdono in queste cose inutili. Ma loro hanno grandi menti che pensano.....
  • Anonimo scrive:
    Si spaccano il cervello per niente
    Un passaggino per via analogica e la creazione di un MP3 è fatta. E non ditemi che su un MP3 si sente la differenza...Perché si spaccano ancora il cervello?E che dire di Palladium, secondo voi non usciranno anche i soliti ModChip?:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Si spaccano il cervello per niente

      Un passaggino per via analogica e la
      creazione di un MP3 è fatta. E non ditemi
      che su un MP3 si sente la differenza...
      Perché si spaccano ancora il cervello?
      E che dire di Palladium, secondo voi non
      usciranno anche i soliti ModChip? sara' sicuramente un sistema super sicuro ed inviolabile come la chiave di attivazione di windows xp.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si spaccano il cervello per niente
      Certo che si sente la differenza, su un sistema hi fi degno di tale nome sono una schifezza immonda..
      • godzilla scrive:
        Re: Si spaccano il cervello per niente
        - Scritto da: Anonimo
        Certo che si sente la differenza, su un
        sistema hi fi degno di tale nome sono una
        schifezza immonda..a parte che ci vuole un orecchio davvero allenato, tu dopo aver speso migliaia di euro per un impianto hi-fi ti ci ascolti gli MP3? o solo gli MP3?
        • FottutoBill scrive:
          Re: Si spaccano il cervello per niente


          a parte che ci vuole un orecchio davvero
          allenato, tu dopo aver speso migliaia di
          euro per un impianto hi-fi ti ci ascolti gli
          MP3? o solo gli MP3?. ...ehh infatti è abbastanza una idiozia spendere tanti soldi per poi ascoltare tale (bassa) qualità.Ma è un discorso inutile: chi è davvero interessato alla qualità non utilizza MP3, e chi se ne frega o non ha un impianto hi fi da 10.000 euro..... appunto: Se ne frega
  • Anonimo scrive:
    EVVAI!
    Un altro punto a favore di altri s.o. Grazie Microsoft :D
  • Anonimo scrive:
    La mia teoria
    D'ora in poi comprerò solo tecnologia e media che mi consentano di avere una copia di backup, tutto il resto lo lascio lì.
    • Anonimo scrive:
      Re: La mia teoria
      Grande prova! :)))- Scritto da: Anonimo
      D'ora in poi comprerò solo tecnologia e
      media che mi consentano di avere una copia
      di backup, tutto il resto lo lascio lì.
  • Anonimo scrive:
    Riprodurre e masterizzare CD su Linux
    E'proprio ora di passare a Linux, li almeno nessun software di riproduzione/masterizzazione CD (open source) vi impedirà di eseguire le operazioni volute in quanto non contengono sistemi di protezione tipo il DRM e buffonate simili da parte di M$http://www.linuxdesktop.itLinux sul Desktop
    • Anonimo scrive:
      Re: Riprodurre e masterizzare CD su Linux
      - Scritto da: Anonimo
      E'proprio ora di passare a Linux, li almeno
      nessun software di
      riproduzione/masterizzazione CD (open
      source) vi impedirà di eseguire le
      operazioni volute in quanto non contengono
      sistemi di protezione tipo il DRM e
      buffonate simili da parte di M$

      http://www.linuxdesktop.it
      Linux sul DesktopNemmeno sui Mac ci sono sistemi come il DRM, il problema sono i cd protetti anche se non abbiamo software M$.E comunque se proprio devo usare uno Unix preferisco quello di Apple, visto che Linux certe "cosette" ancora non me le permette:))
      • Anonimo scrive:
        Re: Riprodurre e masterizzare CD su Linu


        Nemmeno sui Mac ci sono sistemi come il DRM,
        il problema sono i cd protetti anche se non
        abbiamo software M$.Beh se sono leggibili su un lettore CD audio standard alloracon un buon lettore CDROM come il Plextor puoi estrarretranquillamente le tracce audio (disabilitando l'error correction)Lo scrive l'autorevole rivista hi-fi "Stereo Magazin"
        E comunque se proprio devo usare uno Unix
        preferisco quello di Apple, visto che Linux
        certe "cosette" ancora non me le permette:))Quali cosette ? (non venirmi a dire che non posso fare il playback di video/dvd audio ecc su Linux :-) )http://www.linuxdesktop.itLinux sul Desktop
        • Anonimo scrive:
          Re: Riprodurre e masterizzare CD su Linu
          (non venirmi a dire che non posso fare il playback di video/dvd audio ecc su Linux :-) ) CERTO che si può!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Riprodurre e masterizzare CD su Linu
            - Scritto da: Anonimo
            (non venirmi a dire che non posso fare il
            playback di video/dvd audio ecc su Linux :-)
            )

            CERTO che si può!!!!Lo so :-)Però volevo sapere dall'altro utente quali cosette (multimediali assumo) puoi fare con Mac OS X mentre con Linux non le puoi fare.http://www.linuxdesktop.itLinux sul Desktop
          • Elendil scrive:
            Re: Riprodurre e masterizzare CD su Linu

            Lo so :-)
            Però volevo sapere dall'altro utente quali
            cosette (multimediali assumo) puoi fare con
            Mac OS X mentre con Linux non le puoi fare.Usare fotosciòpp!!!
  • Anonimo scrive:
    idea interessante...
    ma inutile senza hardware dedicato...dovremmo comprare i molti prodotti (offerti con lo sconto e ritirando i vecchi) di nuova generazione...ed essere anche felici...
  • Anonimo scrive:
    come è possibile...
    impedire la copia su disco dei cd letti con il pc?non è possibile, a meno di costringere l'utente ad usare un solo hardware e software che supporti questo meccanismo di protezione.sta veramente arrivando palladium...ed è fatto apposta per tutelare la nostra sicurezza ovviamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: come è possibile...
      E tu non aggiornare piu' Windows, no? Oppure passa a Linux.- Scritto da: Anonimo
      impedire la copia su disco dei cd letti con
      il pc?
      non è possibile, a meno di costringere
      l'utente ad usare un solo hardware e
      software che supporti questo meccanismo di
      protezione.
      sta veramente arrivando palladium...
      ed è fatto apposta per tutelare la nostra
      sicurezza ovviamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: come è possibile...
        era un discorso volutamente provocatorio.ci sono già, a linux. : )- Scritto da: Anonimo
        E tu non aggiornare piu' Windows, no? Oppure
        passa a Linux.

        - Scritto da: Anonimo

        impedire la copia su disco dei cd letti
        con

        il pc?

        non è possibile, a meno di costringere

        l'utente ad usare un solo hardware e

        software che supporti questo meccanismo di

        protezione.

        sta veramente arrivando palladium...

        ed è fatto apposta per tutelare la nostra

        sicurezza ovviamente.
Chiudi i commenti