Germania: ripulite Wolfenstein

Le svastiche che in alcuni frangenti si intravedono nel videogioco appena rilasciato da Activision sono illegali. E vanno eliminate

Roma – Le copie di Wolfenstein, erede dello storico sparatutto appena rilasciato in Germania, sono state ritirate dal mercato tedesco perché alcuni scenari del videogame includono delle svastiche , simboli entrati nel novero dell’iconografia nazista e per questo banditi dalla legislazione teutonica.

Activision, l’azienda che ha sviluppato il videogioco, ha deciso di svuotare gli scaffali appena riempiti in modo da poter sistemare al più presto il problema. “Non trattandosi di un elemento fondamentale del gioco – ha spiegato un portavoce della software house – abbiamo deciso di ritirarlo immediatamente in modo da poter intervenire subito”.

I giocatori di Xbox 360, PS3 e PC dovranno quindi aspettare che Wolfenstein venga ripulito e riconsegnato al mercato , in osservanza alle leggi tedesche.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti