Gigante rossa emette strani anelli di polvere

Gigante rossa emette strani anelli di polvere

Due telescopi hanno catturato una gigante rossa emettere degli strani anelli di fumo prima di morire, in un evento unico e mai visto.
Due telescopi hanno catturato una gigante rossa emettere degli strani anelli di fumo prima di morire, in un evento unico e mai visto.

Una gigante rossa nei suoi ultimi attimi di vita sta emettendo degli strani anelli di fumo, un evento visto per la prima volta. La stella in questione si chiama V Hydrae, si trova a 1.300 anni luce dalla Terra e fa parte del AGB, Ramo Asintotico delle Giganti, quindi fa parte dell’ultimo attimo di vita della stella prima di diventare una nana bianca.

È già rinomato il fatto che in questa fase, le stelle emettano dal loro nucleo del materiale, ma mai era stato visto questo metodo di espulsione. Osservando la stella con l’Acatama Large Millimeter/submillimeter Array (ALMA) e con il telescopio Hubble.

Gigante Rossa: prima volta che si vede questa strana emissione

La scoperta è stata molto interessante: la stella sta spargendo sei dischi e due strutture a forma di clessidra dal suo nucleo, e nonostante la fase sia quella classica che precede l’arrivo della nana bianca, l’attività è davvero insolita.

supergigante

Raghvendra Sahai, astronomo al Jet Propulsion Laboratory della NASA, in California, ha spiegato come questo studio dimostri (riguardo il modello classico AGB) che potremmo avere informazioni incomplete, o al peggio addirittura errate. Ovviamente non si tratta di anelli di fumo ma di polvere spaziale, eppure il comportamento è davvero unico e mai visto.

Le conseguenze di questa scoperta sono molto importanti, visto che più del 90% delle stelle con la massa uguale a quella del sole (o addirittura più grande) diventano alla fine AGB quando perdono la capacità di generare energia tramite fusione nucleare. Ora le due attività vanno divise e distinte: l’emissione a forma di clessidra non sono così nuove (nonostante siano state sparate ad una velocità di 240 chilometri al secondo), ma quella ad anello si. Continueranno quindi le analisi nel dettaglio di questa stella e della sua fine, visto che potrebbe nascondere ulteriori sorprese durante il processo verso la nana bianca.

Fonte: Space
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 apr 2022
Link copiato negli appunti