Giuda.it/ Maledetti virus!

di Nicola Brusco - Dal sito della satira le clamorose vicende dei forzati dell'antivirus. Perché i software aggressivi si diffondono su internet anche a causa del sesso


Roma – Ho aperto la posta e anche oggi mi sono ritrovato decine di mail di mittenti sconosciuti, con allegati sospetti che puzzano di virus a decine di metri di distanza dal monitor del pc. Maledetti virus! Quei piccoli programmini che raggiungono il nostro computer indesiderati come scafisti albanesi, si riproducono come moscerini su di una banana marcia e quando riescono bloccano la macchina per giorni e giorni come nemmeno l’ultima patch di Explorer sa fare.

Il mio amico Mario Pansa, per colpa di alcuni file infetti e di una versione non aggiornata dell’antivirus, si è trovato a dover fronteggiare situazioni a dir poco spiacevoli. Un giorno gli è arrivata una mail con il testo: “Ciao,sono Caterina,calda e sensuale casalinga bretone, vuoi conoscermi?” con allegato il file “godimentofinale.scr”.

Come disse il poeta, Dio ha dotato l’uomo di pene e cervello, ma non di sangue a sufficienza per entrambi; il sangue di Mario è defluito quindi istantaneamente dalla sua testa, bloccando per alcuni istanti le cellule cerebrali che avrebbero dovuto ben sapere che non ha alcuna casalinga bretone nell’elenco dei contatti.
Quando il suo cervello ha ricominciato a lavorare con la consueta lena, era troppo tardi: il malcapitato aveva già cliccato sul file, che dopo aver mangiucchiato qua e là sull’hard disk si è autospedito a tutti i contatti presenti nell’elenco di Outlook: Marina, Gervaso, Cunegonda e Filippo hanno ricevuto a loro volta: “Ciao, sono l’eccitatissima Bretone di cui si parlava”.

Ora, Marina non ha particolari tendenze saffiche, per cui ha cancellato il file in un batter d’occhi. Gervaso l’ha invece aperto a sua volta rimanendo invischiato nella trappola digitale, mentre Cunegonda è rimasta infettata suo malgrado, dato che Outlook ha preso l’iniziativa di aprire la mail al posto suo. Questo perchè la sua versione di Windows era priva dell’ultimo aggiornamento rilasciato pochi giorni prima da Bill Gates, che s’era accorto della presenza nel software di un baco grande quasi come il suo conto in banca.

Veniamo a Filippo: lui è un personaggino scaltro, che usa il computer da parecchi anni. Perciò ha scritto al mittente dell’email e gli ha chiesto “ohcchettu mi mandi?”. E qui il ghiandoloso e sebaceo vermiciattolo si è dimostrato più furbo: ha pescato sull’hard disk di Filippo un indirizzo email qualsiasi affinchè il mittente risultasse il professor Giacomo Dindiot, di cui Filippo possiede sul suo pc il trattato sulla sghirropendula burrense. E Giacomo, che riceve dalle trecento alle mille email al giorno perchè è una personalità di spicco nel campo della rinoplastica, non ha mai risposto a questa richiesta di spiegazioni.

Quindi Filippo, che è scaltro ma è anche lui un’ometto e risente degli effetti della primavera, non è riuscito a trattenere la curiosità e ha aperto il fatidico file, che intanto ha cambiato nome in “eccitazionedeviata.pif”, poichè il verme si adatta alle caratteristiche dei destinatari e con una veloce sbirciata al disco fisso si è reso conto che Filippo è un tipo abbastanza alternativo.

Ma la triste vicenda del nostro Mario Pansa non si conclude qui. Come sapete, oltre ai virus che fanno affidamento sulla vulnerabile eccitabilità maschile, ce ne sono altri che ravanano nell’hard disk dell’involontario untore per poter spedire mail in qualche modo coerenti con i suoi interessi e le sue attività. E anche stavolta il nostro Mario Pansa è stato vittima di un episodio dalle conseguenze catastrofiche.

Egli è felicemente sposato da quindici anni, ma sta vivendo una tormentata relazione con una ballerina cubana di flamenco che, attualmente impegnata in una turnè europea, gli spedisce mail infuocate dai camerini dei teatri in cui lavora. Mario raccoglie tutte le mail nel file “lavorointerinale.doc”, per poterle leggere e rileggere nei momenti tristi della sua altrimenti gaia esistenza; e il virus che ha fatto? Ha aperto il file e lo ha spedito a tutti i suoi contatti. In particolare alla già citata Cunegonda, amica e principale confidente della moglie. Così il danno è fatto: il matrimonio è andato a rotoli, mentre la ballerina ha scritto a Mario che si è innamorata di un incantatore di serpenti di Gazzo Veronese e che è meglio che si dimentichi di lei. Mario non può far altro che maledire il fottuto virus che gli ha rovinato la vita e cercare sulle pagine gialle il numero di cellulare della casalinga bretone.

A quanto pare anche su Internet il sesso è il veicolo principale di contagio, e come per le comuni malattie l’assenza di precauzioni fa sì che questi virus si moltiplichino esponenzialmente.

Diavolo,a me ne arrivano dai dieci ai venti al giorno! Mi riempiono la casella di posta e così le mail importanti non arrivano più.
In particolare c’è un tizio che si collega, presumibilmente con l’adsl, e mi manda ogni giorno una decina di file da un mega l’uno. E alle mie suppliche non risponde, dare l’adsl in mano a uno così è come mettere un jumbo 747 carico di tritolo nelle mani di Bin Laden.

Se raccogliessi tutti i virus che mi arrivano potrei aprire un allevamento di file infetti. Li infilo in una gabbietta, li spurgo come si fa con le lumache e mi faccio un bel piatto di vermi e lombrichi virtuali, con quella bavetta marrone che mi piace tanto.

Nicola Brusco
Giuda.it, il sito che non tradisce

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non male C#....però meglio il C++
    Non sarebbe malaccio come linguaggio...io ci programmo, ma preferisco sempre il C++, anche se più vecchio, mi sembra spesso più gestibile del C#.
  • Anonimo scrive:
    cc --
    dfdfd
  • Anonimo scrive:
    A me piace il C+-
    Il C piu` o meno e` bellissimo.Implementa costrutti comeevenifnot (x) { y() };o come...whynot (x);e...whatif (x) { eh() };e aspettate di vedere il LITHP (LISP per chi non riesce a pronunciare la S), il JehovaScript (l'unico linguaggio tra le cui funzioni si annoverano i miracoli e le preghiere)...
  • Anonimo scrive:
    Bye Bye Java
    7,12,24...le percentuali degli utilizzatori crescono a vista d'occhio...e (si badi) si riferiscono al solo C# (non a VB.NET)Sun credo che possa iniziare a cagarsi addosso...
  • Anonimo scrive:
    ..E il resto...
    E il resto del tempo lo passano a cazzeggiare su internet
  • Anonimo scrive:
    A me piace
    Lavoro quasi da un anno con C# fin quando era in beta. Direi che e' perfetto per la piattaforma .NET e per la scrittura del "codice dietro la pagina" per quanto riguarda ASP.NET. Aggiungo inoltre che VB.NET e C# sono praticamente identici cambia solo la sintassi. E siccome VB.NET non sembra prorio un upgrade a VB 6.0 ma tutto un altro linguaggio gli sviluppatori C# vanno sommati a quelli VB.NET
    • Anonimo scrive:
      Re: A me piace
      - Scritto da: Gianni
      Aggiungo inoltre che
      VB.NET e C# sono praticamente identici
      cambia solo la sintassi. E siccome VB.NET
      non sembra prorio un upgrade a VB 6.0 ma
      tutto un altro linguaggio gli sviluppatori
      C# vanno sommati a quelli VB.NETPero' siccome C# e' una copia sfacciata di Java io ci aggiungerei anche quelli di Java.Senza dimenticare che i nomi di alcuni primitives sono presi da C/C++, quindi anche loro vanno aggiunti.Insomma siamo o non siamo tutti lavorando con C# in Italia?
      • Anonimo scrive:
        Re: A me piace
        - Scritto da: Fred
        Pero' siccome C# e' una copia sfacciata di
        Java io ci aggiungerei anche quelli di Java.Pero` la differenza tra C# e Java e` molta di piu` di quella tra C# e VB.NET.Comunque hai ragione, che senso ha contare gli sviluppatori di VB.NET assieme a quelli C#?Ma la vera domanda e`: che senso ha contare gli sviluppatori C#? Non sarebbe piu` significativo contare gli sviluppatori di .NET?
      • Anonimo scrive:
        Re: A me piace
        be' non e' proprio la copia di JAVA, e del C++ mantiene solo elementi sintattici e alcuni concetti come l'overloading delle funzioni e l'Exception Handling. Niente parametri di default (anche se si possono simulare), Niente Template, niente gestione diretta della memoria, garbage collector, Supporta solo la programmazione orientata agli oggetti...be' un po' di differenze col C++ ci sono. JAVA non lo conosco affatto ma il punto non e' se C# e migliore di JAVA.. A me piace. stop!
    • Anonimo scrive:
      Re: A me piace
      Ascolta, quando dici che ci lavorivuol dire che stai sviuppando un progettocommissionato al tuo gruppo e da cui ti aspetti un profitto ?
      • Anonimo scrive:
        Re: A me piace
        - Scritto da: linguaggichepassione
        Ascolta, quando dici che ci lavori
        vuol dire che stai sviuppando un progetto
        commissionato al tuo gruppo e da cui
        ti aspetti un profitto ?Lo usiamo per lo sviluppo di software a uso interno, e stiamo sviluppando alcune parti del sito web utilizzando ASP.NET (C#)
  • Anonimo scrive:
    XML non è un linguaggio

    il che significa che viene data ancora la
    priorità ad altri linguaggi e piattaforme
    di sviluppo, XML e Java.XML è un sistema per salvare dati in maniera gerarchica, ma non è un linguaggio (e si può usare anche con C#).A dire la verità XML non è neppure questa gran invenzione che ci vogliono far credere, visto che alla fin fine è solo un file di testo.
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio

      XML è un sistema per salvare dati in maniera
      gerarchica, ma non è un linguaggio (e si può
      usare anche con C#).Sbagli, XML è un lnguaggio ! E' un linguaggio di codifica ma non di programmazione.
      A dire la verità XML non è neppure questa
      gran invenzione che ci vogliono far credere,
      visto che alla fin fine è solo un file di
      testo.Beh, anche Java, C# ecc sono files di testo. Dipende che cosa ci scrivi però. Di fatto, l'emelento di grande interesse dell'XML consiste nel contestualizzare o se vuoi strutturare dei dati che prima erano assolutamente destrutturati.
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio
      - Scritto da: Softwarista Dubbioso
      A dire la verità XML non è neppure questa
      gran invenzione che ci vogliono far credere,
      visto che alla fin fine è solo un file di
      testo.Si ma essendo un file di testo, e' molto piu semplice da scambiare attraverso sistemi molto diversi.
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio

      XML è un sistema per salvare dati in maniera
      gerarchica, ma non è un linguaggio (e si può
      usare anche con C#).La "L" di XML sta per Language, vedi tu ....
      • Anonimo scrive:
        Re: XML non è un linguaggio
        C'è una bella differenza fra un linguaggio di programmazione e un meta-linguaggio: la frase dell'articolo di PI non ha senso, è come dire che preferiscono programmare in PostScript piuttosto che in Pascal o in COBOL
        • Anonimo scrive:
          Re: XML non è un linguaggio
          - Scritto da: josafat
          C'è una bella differenza fra un linguaggio
          di programmazione e un meta-linguaggio: la
          frase dell'articolo di PI non ha senso, è
          come dire che preferiscono programmare in
          PostScript piuttosto che in Pascal o in
          COBOLGnurant! Il Postscript è un linguaggio vero e proprio, con variabili, cicli, procedure e ovviamente comandi (per lo più grafici)...
      • Anonimo scrive:
        Re: XML non è un linguaggio
        - Scritto da: si che lo è

        La "L" di XML sta per Language, vedi tu ....Sì, bravo. Anche quella di HTML, e perfino quella di COBOL o di HPGL stanno lì per language. Peccato che nessuno di questi c'entri un cazzo con gli altri... un linguaggio descrittivo o di markup NON E' un linguaggio di programmazione, punto e basta.
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio
      - Scritto da: Softwarista Dubbioso
      A dire la verità XML non è neppure questa
      gran invenzione che ci vogliono far credere,
      visto che alla fin fine è solo un file di
      testo.Anche un binario è un file di testo.
      • Anonimo scrive:
        Re: XML non è un linguaggio
        e io sono babbo natale
      • Anonimo scrive:
        Re: XML non è un linguaggio
        - Scritto da: manu
        - Scritto da: Softwarista Dubbioso

        A dire la verità XML non è neppure questa

        gran invenzione che ci vogliono far
        credere,

        visto che alla fin fine è solo un file di

        testo.

        Anche un binario è un file di testo.No, un binario e' una coppia di rotaie con traversine e massicciata...Scherzi a parte, credo che il punto della questione sia un altro: C# e Java sono linguaggi di programmazione in un certo modo alternativi tra loro, e quindi ha pienamente senso chiedersi se un programmatore preferisca l'uno o l'altro; XML invece e' un linguaggio per la rappresentazione dei dati, e puo' essere utilizzato indipendentemente dal linguaggio di programmazione scelto, si tratti di C# o Java o qualsiasi altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: XML INVECE E' un linguaggio
      Dunque:XML,C#, Java, C++, HTML... sono TUTTI quanti linguaggi.XML e HTML sono markup languages (linguaggi di marcazionne???!!!), e quindi non sono linguaggi di programmazione, ma sono linguaggi.C#, Java, C++...sono linguaggi di programmazione, e quindi non sono markup languages, ma sono linguaggi.- Scritto da: Softwarista Dubbioso

      il che significa che viene data ancora la

      priorità ad altri linguaggi e piattaforme

      di sviluppo, XML e Java.

      XML è un sistema per salvare dati in maniera
      gerarchica, ma non è un linguaggio (e si può
      usare anche con C#).

      A dire la verità XML non è neppure questa
      gran invenzione che ci vogliono far credere,
      visto che alla fin fine è solo un file di
      testo.
      • Anonimo scrive:
        Re: XML INVECE E' un linguaggio
        - Scritto da: SAPUTELLO
        XML e HTML sono markup languages (linguaggi
        di marcazionne???!!!), e quindi non sonoSi traduce "DEMARCAZIONE" se non sbaglio.CiaoRTS
        • Anonimo scrive:
          Re: XML INVECE E' un linguaggio
          Forse è meglio non tradurre letteralmente e definire semplicemente l'XML come un linguaggio di "descrizione" al contrario dell'HTML che è un linguaggio (o set di comandi se si preferisce) di "rappresentazione".Inoltre, per chi volesse approfondire l'argomento, la scelta dell'XML per scambiare dati tra applicazioni .NET non è dovuto solo all'universalitàdi tale linguaggio ma anche, fattore non di secondaria importanza, per la sua trasparenza al passaggio di firewall aziendali con conseguente guadagno in termini di sicurezza.
          • Anonimo scrive:
            Non direi
            - Scritto da: Stefano Mecchia
            Forse è meglio non tradurre letteralmente e
            definire semplicemente l'XML come un
            linguaggio di "descrizione" al contrario
            dell'HTML che è un linguaggio (o set di
            comandi se si preferisce) di
            "rappresentazione".Nn direi...per essere preciso/pignolo:XML e HMTL sono entrambi linguaggi di demarcazione.La descrizione o la rappresentazione, poi, sono due usi diversi che fai della demarcazione...ma si tratta in entrambi i casi di demarcazionea proposito...gli angeli sono maschi o femmina? e in una capocchia di spillo quanti ce ne stanno?:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non direi

            Nn direi...per essere preciso/pignolo:
            XML e HMTL sono entrambi linguaggi di
            demarcazione.
            La descrizione o la rappresentazione, poi,
            sono due usi diversi che fai della
            demarcazione...ma si tratta in entrambi i
            casi di demarcazioneed entrambi, guarda caso, sono figlioli di SGML.
            a proposito...gli angeli sono maschi o
            femmina? e in una capocchia di spillo quanti
            ce ne stanno?
            :)Sul sesso non saprei, ma sulla capocchia di uno spillo ce ne stanno un'infinità. Il problema è: con che cardinalità di infinito? aleph0? aleph1? ...?
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio
      - Scritto da: Softwarista Dubbioso

      il che significa che viene data ancora la

      priorità ad altri linguaggi e piattaforme

      di sviluppo, XML e Java.

      XML è un sistema per salvare dati in maniera
      gerarchica, ma non è un linguaggio (e si può
      usare anche con C#).

      A dire la verità XML non è neppure questa
      gran invenzione che ci vogliono far credere,
      visto che alla fin fine è solo un file di
      testo.e per questo che e grande e solo un file di testo, prova a configurare un firewall per accettare chiamate remote a processi, oppure per gestire corba ecc... vedi i capelli come si drizzano e ce sempre il rischio di lasciar porte aperte per hacker lamer ecc...usa soap (infondo e xml) cosa devi fare semplice lasciare aperta la porta per il traffico httpe ai risolto tutto.ovviamente non ci sono solo questi vantaggi, inoltre ricorda che sono le invenzioni semplici che rivoluzionano la vita pensa alla ruota.
      • Anonimo scrive:
        Re: XML non è un linguaggio
        - Scritto da: ruota
        usa soap (infondo e xml) cosa devi fare
        semplice lasciare aperta la porta per il
        traffico http
        e ai risolto tutto.Certo che se scrivi così anche i tuoi codici non oso immaginare il triste destino della macchina che deve processarlo...
        • Anonimo scrive:
          Re: XML non è un linguaggio
          - Scritto da: xml-asp
          macchina che deve processarlo...visto che oggi siamo sul pignolo...to process -
          elaborareprocessare in italiano ha un altro significato:-p
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio
      - Scritto da: Softwarista Dubbioso

      il che significa che viene data ancora la

      priorità ad altri linguaggi e piattaforme

      di sviluppo, XML e Java.

      XML è un sistema per salvare dati in maniera
      gerarchica, ma non è un linguaggio (e si può
      usare anche con C#).

      A dire la verità XML non è neppure questa
      gran invenzione che ci vogliono far credere,
      visto che alla fin fine è solo un file di
      testo.XML solo un file di testo??? Zio, tu non c'hai capito una mazza...
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio
      xml solo un file di testo?si ma tra un po cellualari e palmari acciaccheranno sto file!!
    • Anonimo scrive:
      Re: XML non è un linguaggio
      Ammazza che vesapaio ho sollevato... :-)Mi rispondo da solo, così chiarisco.- Scritto da: Softwarista Dubbioso
      XML è un sistema per salvare dati in maniera
      gerarchica, ma non è un linguaggio Questa frase deve essere letta come "non è un linguaggio di programmazione", ovvero non puoi mandare in esecuzione dei file XML, e neppure esiste un compilatore di XML. In questo senso la frase dell'articolo (dove si equipara XML a JAVA) non aveva senso.Che poi sia un linguaggio di rappresentazione, su questo siamo d'accordo, dato che lo scopo è quello di rappresentare in modo testuale il contenuto di una base dati.
      A dire la verità XML non è neppure questa
      gran invenzione che ci vogliono far credere,
      visto che alla fin fine è solo un file di
      testo.Questo invece lo ribadisco. E' dal tempo dei .INI che si lavora coi file di testo con tag definibili dall'utente, e nessuno allora ha gridato alla rivoluzione tecnologica. Anzi, si sono affrettati a dire che i .INI erano da evitare, e si è passati a scrivere nel registry.La differenza maggiore sta nella possibilità di avere una struttura gerarchica (come col registry) ma in un file di testo (come gli INI). Prima di Windows, anche sotto DOS si usavano i .INI, ed essendo gestiti autonomamente dai programmi potevano anche essere gerarchici.Che poi domani li useranno anche per incorporare i filmati da trasmettere in UMTS è un altro discorso. Qualunque sia il contenuto dei dati, sempre un file di testo resta. Sembra di essere tornati ai tempi di UUEncode.
      • Anonimo scrive:
        Re: XML non è un linguaggio
        - Scritto da: Softwarista Dubbioso
        Questa frase deve essere letta come "non è
        un linguaggio di programmazione", ovvero non
        puoi mandare in esecuzione dei file XML, e
        neppure esiste un compilatore di XML. Sicuro sicuro?http://www.w3.org/TR/xexpr/http://www.gca.org/papers/xmleurope2000/papers/s07-02.html
        Questo invece lo ribadisco. E' dal tempo dei
        .INI che si lavora coi file di testo con tag
        definibili dall'utente, e nessuno allora ha
        gridato alla rivoluzione tecnologica.
        Anzi, si sono affrettati a dire che i .INI
        erano da evitare, e si è passati a scrivere
        nel registry.I file di testo li puoi correggere a mano se qualcosa va storto, i binari (in genere) no.Ci sono migliaia di ragioni per preferire un file di testo per salvare le configurazioni, e non è il caso di ripeterle qui.Java e .NET usano file di testo e XML. GNOME usa un repository simile al registry e salva su file XML. Mac OS X usa file XML.Penso che anche Windows 6.0 userà file di testo per i propri file di configurazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: XML non è un linguaggio

          - Scritto da: Softwarista Dubbioso

          ovvero non puoi mandare

          in esecuzione dei file XML- Scritto da: A.C.
          Sicuro sicuro?
          http://www.w3.org/TR/xexpr/
          http://www.gca.org/papers/xmleurope2000/paperNon si finisce mai di imparare. Grazie. :-)

          Anzi, si sono affrettati a dire che i .INI

          erano da evitare, e si è passati a

          scrivere nel registry.
          I file di testo li puoi correggere a mano se
          qualcosa va storto, i binari (in genere) no.Si, sono d'accordo anche io che il formato testuale è meglio. Meglio era ad esempio l'RTF , anche se poi hanno finito per usare il .DOC.Sto solo dicendo che si tratta di un file di testo. Tutto qui.Dopo averci martellato con formati proprietari, registry, e database che cambiano struttura ad ogni versione, ora ci dicono che hanno trovato la soluzione definitiva ed è un file di testo. A me francamente viene da ridere, e sono curioso di vedere quanto dura prima che ci raccontino qualche altra fregnaccia pur di cambiare standard un'altra volta.
        • Anonimo scrive:
          Re: XML non è un linguaggio

          Sicuro sicuro?
          http://www.w3.org/TR/xexpr/
          http://www.gca.org/papers/xmleurope2000/papers/s07-02.htmlAttenzione sono solo linguaggi basati su XML. Non è XML.XML è il METALINGUAGGIO per definire linguaggi. Ce ne sono una marea di XML derivati(RDF,SVG,SMIL,XFORM,XSLT,...), destinati agli usi più impensabili.Se volete XML e come nella lingua italiana la grammatica. E a confonderlo con la divina commedia ce ne vuole......
          • Anonimo scrive:
            Re: XML non è un linguaggio
            - Scritto da: Fede

            Sicuro sicuro?

            http://www.w3.org/TR/xexpr/

            http://www.gca.org/papers/xmleurope2000/paper
            Attenzione sono solo linguaggi basati su
            XML. Non è XML.Si chiamano "applicazioni" XML.
            XML è il METALINGUAGGIO per definire
            linguaggi. Ce ne sono una marea di XML
            derivati(RDF,SVG,SMIL,XFORM,XSLT,...),
            destinati agli usi più impensabili.Sì, ma alla fine quello che scrivo è XML, no?Lui diceva che XML non si usa per scrivere programmi e non è vero.
            Se volete XML e come nella lingua italiana
            la grammatica. E a confonderlo con la divina
            commedia ce ne vuole......Hai sbagliato il paragone. Se XML è la grammatica, le applicazioni sono la lingua stessa, non un prodotto di essa. La divna commedia sarebbe un documento scritto in XML, uno script scritto con uno di quei linguaggi, per esempio.
  • Anonimo scrive:
    "nordAmerica"?
    "nordAmerica"? Si scrive nord America.
  • Anonimo scrive:
    Blah..
    fate un giro qui e buttate via .NET!www.tao-group.com=)
    • Anonimo scrive:
      Re: Blah..
      ho girato poco:"Not Found"
    • Anonimo scrive:
      Re: Blah..
      - Scritto da: SklErø
      fate un giro qui e buttate via .NET!

      www.tao-group.comNot FoundThe requested URL /2/tao/index.html was not found on this server.
    • Anonimo scrive:
      Re: Blah.. meglio che ti autobutti
      - Scritto da: SklErø
      fate un giro qui e buttate via .NET!

      www.tao-group.com

      =)se butti via .net perche ti dai alla coltivazione delle bufale ai raggione, comunque anche il mondo open e orientato a .net guardate il bellissimo lavoro che il progetto mono sta portando avanti.c# e .net su linux e poi unix ecc..., la MS a volte esaggera ma questa volta ci ha azzeccato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Blah.. meglio che ti autobutti

        c# e .net su linux e poi unix ecc..., la MS
        a volte esaggera ma questa volta ci ha
        azzeccato.ma se c'e gia java...mah...certo ci voleva un linguaggio come java ma meglio...pero non mi pare che m$ abbia trovato la risposta...questione di opinioni comunque...
    • Anonimo scrive:
      Re: Blah..
      - Scritto da: SklErø
      fate un giro qui e buttate via .NET!

      www.tao-group.com

      =)IO L'HO TROVATOhttp://tao-group.com/2/tao/index.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Blah..
        - Scritto da: xml-asp


        - Scritto da: SklErø

        fate un giro qui e buttate via .NET!



        www.tao-group.com



        =)

        IO L'HO TROVATO
        http://tao-group.com/2/tao/index.htmlchi se ne frega
  • Anonimo scrive:
    7,12,24...qualcuno raddoppia ????
    cosi raggiungiamo il 100% in pochi anni...
    • Anonimo scrive:
      Re: 7,12,24...qualcuno raddoppia ????
      - Scritto da: blah
      cosi raggiungiamo il 100% in pochi anni...gia', devono ringraziare la legge di moore...Vorei sapere: che sviluppatori hanno contattato, gli sviluppatori di software su piattaforma M$?Allora e' un flop...
      • Anonimo scrive:
        Re: 7,12,24...qualcuno raddoppia ????

        Vorei sapere: che sviluppatori hanno
        contattato, gli sviluppatori di software su
        piattaforma M$?hai detto niente.....
        Allora e' un flop...non credo considera che si sta affacciando anche nel mondo accademico,all'universia da noi spesso gli algoritmi i professori li implementano proprio in c#,e gli atenei di solito sono i + restii ai software proprietari.Quello che manca e' una vera alternativa a .net in ambito free software,tempo che si compltera il porting su piattaforme unixlike (ximinian) e anche gli sviluppatori che l'hanno evitato come la peste ci dovranno fare i conti.saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: 7,12,24...qualcuno raddoppia ????
          - Scritto da: Steve


          Vorei sapere: che sviluppatori hanno

          contattato, gli sviluppatori di software
          su

          piattaforma M$?

          hai detto niente.....



          Allora e' un flop...

          non credo considera che si sta affacciando
          anche nel mondo accademico,all'universia da
          noi spesso gli algoritmi i professori li
          implementano proprio in c#,e gli atenei di
          solito sono i + restii ai software
          proprietari.Quello che manca e' una vera
          alternativa a .net in ambito free
          software,tempo che si compltera il porting
          su piattaforme unixlike (ximinian) e anche
          gli sviluppatori che l'hanno evitato come la
          peste ci dovranno fare i conti.


          salutiti sbagli il progetto mono allora cosa è.
          • Anonimo scrive:
            Re: 7,12,24...qualcuno raddoppia ????
            mono è il porting su linux di ximian. Appunto.
          • Anonimo scrive:
            Re: 7,12,24...qualcuno raddoppia ????
            - Scritto da: Fede
            mono è il porting su linux di ximian.Uhmm... Ximian è stata portata su Linux? ;)Mono è un'implementazione Open Source delle specifiche ECMA di .NET. Il fatto che funzioni *anche* in Linux è secondario.Vi ricordo inoltre che Mono è self-hosting su Linux da poco più di un mese, fino a poco fa richiedeva una macchina Windows + .NET per essere compilato.
Chiudi i commenti