Glasnost europea sulle tariffe del roaming

Glasnost europea sulle tariffe del roaming

La Commissione Europea spera che un sito possa diradare le nebbie che avvolgono le tariffe nelle chiamate internazionali da cellulare
La Commissione Europea spera che un sito possa diradare le nebbie che avvolgono le tariffe nelle chiamate internazionali da cellulare


Bruxelles – Ammonterebbe a 12,50 euro la differenza tra la tariffa roaming più costosa in Europa (praticata ad un utente maltese dalla Lituania) e quella più economica (20 centesimi di euro per un finlandese che chiama dalla Svezia) per una telefonata internazionale di 4 minuti.

Lo rileva la Commissione Europea presentando un sito web nuovo fiammante, realizzato allo scopo di offrire agli utenti/consumatori uno strumento di confronto tariffario ed essere così in grado di trovare l’operatore di telefonia mobile che offre le condizioni più favorevoli quando si trovano all’estero per lavoro o per turismo.

L’intento della Commissione, come spiegato dalla commissaria della Società dell’informazione e i Media Viviane Reding, è quello di esercitare pressione sugli operatori per la riduzione delle tariffe.

Non sembra quindi ancora essersi concretizzata l’intenzione di un provvedimento , annunciato la scorsa estate, finalizzato all’adeguamento del mercato e alla creazione di un regime di reale concorrenza.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

05 10 2005
Link copiato negli appunti