Glasnost europea sulle tariffe del roaming

La Commissione Europea spera che un sito possa diradare le nebbie che avvolgono le tariffe nelle chiamate internazionali da cellulare


Bruxelles – Ammonterebbe a 12,50 euro la differenza tra la tariffa roaming più costosa in Europa (praticata ad un utente maltese dalla Lituania) e quella più economica (20 centesimi di euro per un finlandese che chiama dalla Svezia) per una telefonata internazionale di 4 minuti.

Lo rileva la Commissione Europea presentando un sito web nuovo fiammante, realizzato allo scopo di offrire agli utenti/consumatori uno strumento di confronto tariffario ed essere così in grado di trovare l’operatore di telefonia mobile che offre le condizioni più favorevoli quando si trovano all’estero per lavoro o per turismo.

L’intento della Commissione, come spiegato dalla commissaria della Società dell’informazione e i Media Viviane Reding, è quello di esercitare pressione sugli operatori per la riduzione delle tariffe.

Non sembra quindi ancora essersi concretizzata l’intenzione di un provvedimento , annunciato la scorsa estate, finalizzato all’adeguamento del mercato e alla creazione di un regime di reale concorrenza.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • soulista scrive:
    Li apprezzo...
    ... per l'onestà.Mi ha colpito molto nell'articolo la frase "... gli orrori della democrazia...", frase che sicuramente PI intendeva in senso sarcastico, ma nella quale io ho visto un fondo di agghiacciante verità (leggasi 3 dei primi quattro articoli di questa giornata). Quella che noi oggi chiamiamo democrazia altro non é che una forma di dittatura più efficace: non più una dura roccia che si può scalfire e, alla lunga (o con un colpo secco), rompere in mille pezzi, ma un "blob" che ti avvolge e ti consuma fino a farti sparire e man mano diventa sempre più grande.Minghia che prosa.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Li apprezzo...
      - Scritto da: soulista
      ... un "blob" che ti
      avvolge e ti consuma fino a farti sparire e man
      mano diventa sempre più grande.http://www.delosstore.it/bazaar/scheda.php?id=1104&dsid=18482d04ab3d3d8487afa8816ac0ef69;)
  • Anonimo scrive:
    Senza rancore alcuno...
    e desiderio di polemizzare, vorrei solo far riflettere sul fatto che la cosiddetta integrazione in questa società, che molti si ostinano a definire ormai multirazziale, è assolutamente impossibile con questi ed altri presupposti che provengono da culture e religioni troppo diverse da quelle Occidentali. Lo affermo anche con dispiacere,personalmente non ho reticenza a comprendere altre religioni o abitus mentali,ma faccio fatica a credere che questi signori possano mai accettare un integrazione con una cultura il cui presupposto, pur se con tutte le attuali limitazioni, è la liberta di pensiero ed espressione personale.Peccato come peccato per tutte le mancate occasioni di comprensione e amore fra gli esseri viventi di questa terra.Ciao
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Senza rancore alcuno...
      - Scritto da: Anonimo
      e desiderio di polemizzare, vorrei solo far
      riflettere sul fatto che la cosiddetta
      integrazione in questa società, che molti si
      ostinano a definire ormai multirazziale, è
      assolutamente impossibile con questi ed altri
      presupposti che provengono da culture e religioni
      troppo diverse da quelle Occidentali. Lo affermo
      anche con dispiacere,personalmente non ho
      reticenza a comprendere altre religioni o abitus
      mentali,ma faccio fatica a credere che questi
      signori possano mai accettare un integrazione con
      una cultura il cui presupposto, pur se con tutte
      le attuali limitazioni, è la liberta di pensiero
      ed espressione personale.Peccato come peccato per
      tutte le mancate occasioni di comprensione e
      amore fra gli esseri viventi di questa terra.
      CiaoPerché scrivi impossibile ?Non é necessario un pout-pourri di culture per realizzare la societá multirazziale, ma solo tollerare che il diverso ci viva accanto pur rimanendo valide per tutti le stesse leggi. Io vivo in mezzo a un calderone di razze e ti garantisco che si può fare! Che poi si abbia timore del cambiamento é prevedibile, accade in tutti i campi e non solo in quello della convivenza pacifica.Bisogna ormai rendersi conto che la mobilità dei popoli non é una scelta, é una necesssità storica: e se anche qualche pazzo per ventura arrivasse al potere e decidesse di chiudere le frontiere sparando addosso ai natanti non autorizzati, l'unica conseguenza sarebbe l'inizio di un conflitto di proporzioni planetarie dal quale usciremmo tutti con le ossa rotte (per usare un grazioso eufemismo).
      • Anonimo scrive:
        Re: Senza rancore alcuno...
        I motivi della mia affermazione " IMPOSSIBILE " sono tanti e motivati da ragioni che sarebbe troppo lungo spiegarti. Tu stesso utilizzi termini come " diverso " e " tollerare ", che non ben si sposano con il tuo ottimismo successivo. Nessun timore per i cambiamenti, la mobilità dei popoli non è una necessità di oggi, ma una realtà da millenni, proteggere le proprie frontiere e non dare l'ingresso a chi non ha buone intenzioni è sacrosanto. I conflitti di proporzioni planetarie si scatenano solo per danaro, se fai secchi un pò di quei disperati fai solo un piacere ai governi dei paesi da cui provengono. Il problema non lo hai individuato nel mio messaggio. Io mi riferivo in particolare a culture e religioni non cattoliche. Comunque in sintesi, le religioni hanno sempre diviso i popoli e il fanatismo non ha mai portato da nessuna parte. Il giorno in cui l'uomo si sarà affrancato dalla paura della morte e non avrà più bisogno di credere ad un qualcosa dopo, si sarà liberato da una schiavitù subdola e triste, che lo ha soggiogato e castrato per millenni e finalmente riuscirà a vedere la vita per quella che è, un passaggio, una fase, una trasformazione e dopo...si vedrà.Ciao- Scritto da: Santos-Dumont

        - Scritto da: Anonimo

        e desiderio di polemizzare, vorrei solo far

        riflettere sul fatto che la cosiddetta

        integrazione in questa società, che molti si

        ostinano a definire ormai multirazziale, è

        assolutamente impossibile con questi ed altri

        presupposti che provengono da culture e
        religioni

        troppo diverse da quelle Occidentali. Lo affermo

        anche con dispiacere,personalmente non ho

        reticenza a comprendere altre religioni o abitus

        mentali,ma faccio fatica a credere che questi

        signori possano mai accettare un integrazione
        con

        una cultura il cui presupposto, pur se con tutte

        le attuali limitazioni, è la liberta di pensiero

        ed espressione personale.Peccato come peccato
        per

        tutte le mancate occasioni di comprensione e

        amore fra gli esseri viventi di questa terra.

        Ciao

        Perché scrivi impossibile?
        Non é necessario un pout-pourri di culture per
        realizzare la societá multirazziale, ma solo
        tollerare che il diverso ci viva accanto pur
        rimanendo valide per tutti le stesse leggi.
        Io vivo in mezzo a un calderone di razze e ti
        garantisco che si può fare! Che poi si abbia
        timore del cambiamento é prevedibile, accade in
        tutti i campi e non solo in quello della
        convivenza pacifica.
        Bisogna ormai rendersi conto che la mobilità dei
        popoli non é una scelta, é una necesssità
        storica: e se anche qualche pazzo per ventura
        arrivasse al potere e decidesse di chiudere le
        frontiere sparando addosso ai natanti non
        autorizzati, l'unica conseguenza sarebbe l'inizio
        di un conflitto di proporzioni planetarie dal
        quale usciremmo tutti con le ossa rotte (per
        usare un grazioso eufemismo).
  • Santos-Dumont scrive:
    Perché in Italia problemi non ce ne sono
    Prima di preoccuparci dei terrificanti eventi in Arabia Saudita, dovremmo occuparci del "nuovo che avanza" in Italia Saudita.
  • Anonimo scrive:
    Islam moderato - chi l'ha visto?
    Pare sparito, no no, semplicemente non e' mai esististo.E' la comoda invenzione di chi vuole riempire di immigrati l'europa per spezzarne l'identita' e la forza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Islam moderato - chi l'ha visto?
      - Scritto da: Anonimo
      Pare sparito, no no, semplicemente non e' mai
      esististo.
      E' la comoda invenzione di chi vuole riempire di
      immigrati l'europa per spezzarne l'identita' e la
      forza.Finalmente qualcuno che dice le cose come stanno!
      • Anonimo scrive:
        Re: Islam moderato - chi l'ha visto?
        E chi sarebbe che dice le cose come stanno?Onestamente m'importa sega se esiste l'islam moderato o meno, tanto se non esiste che facciamo? Bombardiamo di bombe H i paesi dove ci sono persone musulmane?Resta il problema della censura, che continua ad essere accettabile nei paesi alleati o non nemici e una intollerabile violazione in qualunque altro posto.E poi trovi gente che di fronte al problema, riesce a ricondurre tutto all'annoso 'problema immigrazione': fate cadere i coglioni
        • Anonimo scrive:
          Re: Islam moderato - chi l'ha visto?
          - Scritto da: Anonimo
          E chi sarebbe che dice le cose come stanno?
          Onestamente m'importa sega se esiste l'islam
          moderato o meno, tanto se non esiste che
          facciamo? Bombardiamo di bombe H i paesi dove ci
          sono persone musulmane?Può essere un buon inizio.
          Resta il problema della censura, che continua ad
          essere accettabile nei paesi alleati o non nemici
          e una intollerabile violazione in qualunque altro
          posto.Spiacente, risposta sbagliata, la censura non ci piace da nessuna parte.
          E poi trovi gente che di fronte al problema,
          riesce a ricondurre tutto all'annoso 'problema
          immigrazione': fate cadere i coglioniL'immigrazione di persone ben disposte verso di noi è ben accetta, chi arriva da noi considerandoci cani infedeli è pregato di restare a morire di fame a casa sua, non lo rimpiangeremo di certo.Se Allah gli vuole tanto bene, perché non lo fa vivere meglio? E non tiriamo fuori l'occidente invasore, la maggior parte dei paesi musulmani è nelle attuali condizioni grazie alla decadenza dell'Islam iniziata con l'avvento degli Ottomani e da allora interrotta solo momentaneamente grazie alle qualità personali di singoli sultani come Maometto II o altre personalità eminenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Islam moderato - chi l'ha visto?
            - Scritto da: Anonimo

            Se Allah gli vuole tanto bene, perché non lo fa
            vivere meglio?Lo sai, vero, che "Allah" significa Il Dio, e cioè oltre al loro, lo stesso Dio degli ebrei e guarda caso anche quello dei cristiani.Allah, Dio, Jave, Geova o in qualunque altro modo lo si chiami è sempre lo stesso Dio. Quello che cambia sono i fedeli, che nel suo nome (lo stesso nome) si odiano e si combattono. Prima noi abbiamo combattuto loro, adesso loro combattono noi, domani magari, andando avanti così le cose, ci sarà un bel tutti contro tutti, sempre nel suo nome, e nel nome suo e del suo immenso amore, forse finalmente sarà possibile portare la pace sulla terra, certo una terra senza più uomini, ma immagina che pace che ci sarebbe.
  • Anonimo scrive:
    E se lo dice Reporters sans Frontieres..
    "Reporters Sans Frontieres (RSF) è un?organizzazione politicizzata e finanziata dal Dipartimento di Stato Nordamericano, dalle multinazionali e dai gruppi fascisti e mafiosi dei cubani di Miami, gli stessi che furono parte attiva e decisiva nelle elezioni truffaldine che videro la vittoria di Bush...""La facciata di comodo della ?difesa della libertà di stampa? nasconde i veri obiettivi di questa associazione che sono quelli di contribuire a destabilizzare quei paesi che risultano scomodi per gli interessi degli USA e delle multinazionali..."googolando al giorno d'oggi si trova di tutto :) PS. In Arabia censurano qui omettono, sinceramente non mi sento più libero degli arabi :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: E se lo dice Reporters sans Frontier
      - Scritto da: Anonimo
      "Reporters Sans Frontieres (RSF) è
      un?organizzazione politicizzata e finanziata dal
      Dipartimento di Stato Nordamericano, dalle
      multinazionali e dai gruppi fascisti e mafiosi
      dei cubani di Miami, gli stessi che furono parte
      attiva e decisiva nelle elezioni truffaldine che
      videro la vittoria di Bush..."Fonti, please!!! (possibilmente oggettive: se mi metti Indymedia, faccio per dire, capirai che non vale molto...)
      "La facciata di comodo della ?difesa della
      libertà di stampa? nasconde i veri obiettivi di
      questa associazione che sono quelli di
      contribuire a destabilizzare quei paesi che
      risultano scomodi per gli interessi degli USA e
      delle multinazionali..."Eh già...dire che Castro è un dittatore, repressore dei diritti dei suoi sudditi è una verità scomoda...poi che "miti" vi restano? Jovanotti?
      googolando al giorno d'oggi si trova di tutto :)

      PS. In Arabia censurano qui omettono,
      sinceramente non mi sento più libero degli arabi
      :)))Hai provato a vivere in quei posti chessò, per sei mesi, un anno, dicendo là della monarchia, ciò che dici quì del governo? Ho l'impressione che sarebbero un pelo più suscettibili da quelle parti...Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: E se lo dice Reporters sans Frontier
        - Scritto da: Anonimo
        Eh già...dire che Castro è un dittatore,
        repressore dei diritti dei suoi sudditi è una
        verità scomoda...poi che "miti" vi restano?
        Jovanotti?Castro ha fatto tanto per Cuba. Non dimentichiamo che c'è l'embargo e gli Stati Uniti sono 50 anni che progettano di invaderla. Se non ci fossero loro Castro avrebbe già rinunciato al potere da tempo.
        • Anonimo scrive:
          Re: E se lo dice Reporters sans Frontier
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Eh già...dire che Castro è un dittatore,

          repressore dei diritti dei suoi sudditi è una

          verità scomoda...poi che "miti" vi restano?

          Jovanotti?

          Castro ha fatto tanto per Cuba. Non dimentichiamo
          che c'è l'embargo e gli Stati Uniti sono 50 anni
          che progettano di invaderla. Se non ci fossero
          loro Castro avrebbe già rinunciato al potere da
          tempo.Capite, avete letto bene la nuova barzelletta? Castro sta al potere non perche' ha il culo incollato alla poltrona come ogni dittatore e' solito avere, ma per difendere il paese, per il suo bene. Peccato che per difenderlo se lo sia contemporaneamente ciucciato tutto come una caramella ed usato come suo giocattolo privato, ma questa e' colpa delgi USA vero?Un applauso quindi al nostro barzellettiere della giornata.
      • Anonimo scrive:
        Re: E se lo dice Reporters sans Frontier
        ehm menard, ceo di rsf ha AMMESSO di aver consegnato fondi di una organizzazione repubblicana legata alla intelligence usa a dissidenti cubani presunti giornalisti che pare li abbiano usati per atti più esplosivi di un articolo , inoltre sono stati denunciati dalla madre di un reporter spagnolo ucciso da fuoco amico per aver coperto al riguardo le responsabilità delle truppe usa (sotto aznar, preciso per chi pensa che con zapatero la spagna sia un covo di bolscevichi che pratica la giustizia sommaria )personalmente ho postato i links 4-5 di volte, ora basta cercateveli su un motore di ricercaciononostante non considero totalmente screditata rsf, solo vorrei che si precisasse "organizzazione discussa per rapporti confermati con intelligence di parti in causa" ogni volta che si cita
    • Anonimo scrive:
      Re: per PI
      - Scritto da: Anonimoio della redazione inizierei a preoccuparmi dalle troppe diffamazioni gratuite che si leggono nei forum
      • Anonimo scrive:
        Re: per PI
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        io della redazione inizierei a preoccuparmi dalle
        troppe diffamazioni gratuite che si leggono nei
        forumSei fantastico, sei riuscito a paventare la censura anche commentando un articolo sulla censura di altrui paesi rimanendo tutto sommato in "democrazia".Grande :)
    • Anonimo scrive:
      Re: E se lo dice Reporters sans Frontier
      Forse vi sfuggono i termini del problemaRSF, organizzazione prezzolata che si arroga il diritto di dare pagelle di libertà di informazione a chicchessia, una volta tanto può anche dire cose giusteTuttavia l'Arabia è un paese che ospita basi militari americane e gestisce una gigantesca riserva di petrolio, e dove vige un islam tetro che viene tollerato dall'occidente proprio in nome del petrolio e del fatto che i sauditi ci stanno dando la mano a tenere per le palle il mondo islamico nostro avversarioPoi le donne non possono fare quello che gli pare e non si possono vedere i siti porno su internet, che vuoi che sia...
  • Anonimo scrive:
    Quello è il loro problema minore...
    Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA MONARCHIA NEL 2005. Direi che hanno quindi altri problemi, molto più seri e più radicali del blogghetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello è il loro problema minore...
      - Scritto da: Anonimo

      Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA
      MONARCHIA NEL 2005.

      Direi che hanno quindi altri problemi, molto più
      seri e più radicali del blogghetto.La monarchia c'è anche in diversi paesi europei.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quello è il loro problema minore...
        e probabilmente ai sudditi costa pure meno mantenerla che pagare gli stipendi (doppi e tripli) e le baby pensioni d'oro a dei parlamentari...
        • Anonimo scrive:
          Re: Quello è il loro problema minore...
          Eh si...come baratterei questa democrazia corrotta con una bella monarchia dittatoriale...vero piagnucoloni comunisti?
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo
            Eh si...come baratterei questa democrazia
            corrotta con una bella monarchia
            dittatoriale...vero piagnucoloni comunisti?Be' quasi quasi, magari la benzina si paga meno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            sbaglio o qui si parlava di monarchie in generale?
        • Anonimo scrive:
          Re: Quello è il loro problema minore...
          - Scritto da: Anonimo
          e probabilmente ai sudditi costa pure meno
          mantenerla che pagare gli stipendi (doppi e
          tripli) e le baby pensioni d'oro a dei
          parlamentari...eh si'. la monarchia saudita e' proprio un modello di morigeratezza..... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo
            eh si'. la monarchia saudita e' proprio un
            modello di morigeratezza..... ;)evvvaai con i luoghi comuni sui sauditi!
          • CoD scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...

            - Scritto da: Anonimo
            evvvaai con i luoghi comuni sui sauditi!L'arabia saudita e' il paese piu' indietro in assoluto tra tutti i paesi mediorientali, non a caso e' anche quello piu' strettamente legato agli stati uniti.Il problema e' che avendo sul suo territorio i luoghi santi dell'Islam (Mecca e Medina) pratica un proselitismo continuo su ogni pellegrino in visita, regalando persino un Corano "di stato" opportunatamente scelto (esistono piu' versioni del Corano accettate come veritiere) e un corso che spiega per benino come interpretare alcune cose... ovviamente in chiave fondamentalista.L'arabia saudita e' la CULLA del fondamentalismo, una culla dorata che vien fatta dolcemente dondolare dagli stati uniti (a cui conviene tutto questo) e da quella che si fa chiamare casa reale saudita e che fino alla prima guerra mondiale altro non era che una tribu' di beduini fuori di testa, che ricevettero quelle terre dall'inghliterra per aver combattuto contro i turchi ottenendo che la precedente casa reale (che c'era da prima di Maometto) venisse deposta.Predicatori suaditi vengono addestrati e spediti in ogni parte del mondo per far leva sulle minoranze disagiate e ottenere di convertirle ad un Islam fondamentalista.Non mi stupisce quindi questa notizia, probabilmente presto censureranno anche i siti di musulmani moderati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            Te ti sei bevuto il cervello, amico.Prima di dire cose su cui non hai nessuna nozione fondamentele, leggi ed impara.
        • Anonimo scrive:
          Re: Quello è il loro problema minore...
          - Scritto da: Anonimo
          e probabilmente ai sudditi costa pure meno
          mantenerla che pagare gli stipendi (doppi e
          tripli) e le baby pensioni d'oro a dei
          parlamentari...E' noto che il presidente italiano costa molto piu' alle casse dello stato del presidente americano e di molti re."Stipendio da 360 milioni, esercito personale, 890 dipendenti.Numeri e curiosità sul conto del capo dello Stato"http://www.repubblica.it/online/dossier/quirinale/faq4/faq4.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Quello è il loro problema minore...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA

        MONARCHIA NEL 2005.



        Direi che hanno quindi altri problemi, molto
        più

        seri e più radicali del blogghetto.

        La monarchia c'è anche in diversi paesi europei.Ehm..no, forse non hai capito..monarchia non come in Gran Bretagna o Olanda, ma monarchia assoluta.In Arabia vige la Shari'a (la legge islamica) in una delle sue forme più violente, esattamente come nell'afghanistan dell mullah Omar.In Arabia non esistono ne sono mai esistiti i partiti, ne ci sono mai state elezioni.In Arabia non esiste nessuna libertà d'opinione ne di stampa ne di credo religioso.Il governo centrale e i suoi ministeri sono presieduti dal re e dai suoi familiari che assorbono personalmente il 40% delle entrate derivanti dal petrolio.La situazione è UN PO' diversa dalla Gran Bretagna e le altre monarchie europee..
        • Anonimo scrive:
          Re: Quello è il loro problema minore...
          - Scritto da: Anonimo
          Ehm..no, forse non hai capito..monarchia non come
          in Gran Bretagna o Olanda, ma monarchia assoluta.
          Non è questione di capire, tu hai scritto Monarchia senza aggiungere assoluta, la prossima esprimiti meglio.Comunque la regina d'Inghilterra è una delle donne più ricche del mondo e non fa una mazza, anche questa è un'ingiustizia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ehm..no, forse non hai capito..monarchia non
            come

            in Gran Bretagna o Olanda, ma monarchia
            assoluta.



            Non è questione di capire, tu hai scritto
            Monarchia senza aggiungere assoluta, la prossima
            esprimiti meglio.
            Comunque la regina d'Inghilterra è una delle
            donne più ricche del mondo e non fa una mazza,
            anche questa è un'ingiustizia.Ehehe, il messaggio originario non l'ho scritto io.Comunque non so come stiano messi gli altri regnanti ma la regina d'Inghilterra non è certo "una delle donne più ricche al mondo", (in una democrazia seria come la Gran Bretagna questo non potrebbe succedere..) una fortuna di 400milioni di euro non è un granchè confrontata ai grandi patrimoni dei più ricchi al mondo...è meno della metà della metà del patrimonio dichiarato da Ricucci. Pensa che solo nella classifica inglese lei sta al 180esimo posto!! Figurati nella classifica mondiale!
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo
            Comunque non so come stiano messi gli altri
            regnanti ma la regina d'Inghilterra non è certo
            "una delle donne più ricche al mondo", (in una
            democrazia seria come la Gran Bretagna questo non
            potrebbe succedere..)E' la donna più ricca d'Inghilterra, al secondo posto c'è quella di Harry Potter. Comunque è anche una delle donne più ricche del mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo
            metà della metà del patrimonio dichiarato da
            Ricucci. Ricucci DonnaRicucci ciò che dichiara
        • Anonimo scrive:
          Re: Quello è il loro problema minore...
          - Scritto da: Anonimo

          Ehm..no, forse non hai capito..monarchia non come
          in Gran Bretagna o Olanda, ma monarchia assoluta.Be', proprio all'interno della città di Roma c'è uno stato governato da monarchia teocratica assolutistica, ma nessuno se ne lamenta.O meglio, io mi lamento pure, ma non faccio testo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Ehm..no, forse non hai capito..monarchia non
            come

            in Gran Bretagna o Olanda, ma monarchia
            assoluta.

            Be', proprio all'interno della città di Roma c'è
            uno stato governato da monarchia teocratica
            assolutistica, ma nessuno se ne lamenta.
            O meglio, io mi lamento pure, ma non faccio testo.Non capisci quello Stato è la fortuna delle povere tintorie confinanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            Ehm..no, forse non hai capito..monarchia non

            come


            in Gran Bretagna o Olanda, ma monarchia

            assoluta.



            Be', proprio all'interno della città di Roma c'è

            uno stato governato da monarchia teocratica

            assolutistica, ma nessuno se ne lamenta.

            O meglio, io mi lamento pure, ma non faccio
            testo.

            Non capisci quello Stato è la fortuna delle
            povere tintorie confinanti.Già, perchè a livello turistico non aiuto per niente avercelo, eh? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo







            Ehm..no, forse non hai capito..monarchia non


            come



            in Gran Bretagna o Olanda, ma monarchia


            assoluta.





            Be', proprio all'interno della città di Roma
            c'è


            uno stato governato da monarchia teocratica


            assolutistica, ma nessuno se ne lamenta.


            O meglio, io mi lamento pure, ma non faccio

            testo.



            Non capisci quello Stato è la fortuna delle

            povere tintorie confinanti.
            Già, perchè a livello turistico non aiuto per
            niente avercelo, eh? :DI turisti mica vengono a vedere lui, ma le arti create dagli italiani e parte di queste sono state raccolte da questo monarca assoluto e teocratico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            - Scritto da: Anonimo
            I turisti mica vengono a vedere lui, ma le arti
            create dagli italiani e parte di queste sono
            state raccolte da questo monarca assoluto e
            teocratico.Confermo, quando sono andato là sono andato per quello.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello è il loro problema minore...
      - Scritto da: Anonimo

      Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA
      MONARCHIA NEL 2005.

      Direi che hanno quindi altri problemi, molto più
      seri e più radicali del blogghetto.Poco male!noi c'avemo ancora la chiesa cattolica!this sick sad world...
      • Anonimo scrive:
        Re: Quello è il loro problema minore...
        Mica ci devi pagare le tasse...Se non sei d'accordo nessuno ti obbliga, ma almeno rispetta le altrui idee...- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo



        Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA

        MONARCHIA NEL 2005.



        Direi che hanno quindi altri problemi, molto
        più

        seri e più radicali del blogghetto.

        Poco male!noi c'avemo ancora la chiesa cattolica!

        this sick sad world...
        • Anonimo scrive:
          Re: Quello è il loro problema minore...
          - Scritto da: Anonimo
          Mica ci devi pagare le tasse...Bugiardissimohttp://www.uaar.it/laicita/otto_per_mille/
          Se non sei d'accordo nessuno ti obbliga, ma
          almeno rispetta le altrui idee...Nessuno impedisce ai cristiani di fare o dire quello che vogliono, il contrario invece accade sovente.Il Vaticano censura l'ONUhttp://www.gayroma.it/cronache/attualita/at-12novembre2001bis.htmIl Vaticano censura il "Codice Da Vinci""Opus Dei - Rassegna stampa - Codice da Vinci al rogo"http://www.opusdei.org/art.php?w=22&p=8779Il Ed e' molto facile continuare.E tu ti permetti di difenderli? Vergognatene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Quello è il loro problema minore...
            Ma che scrivi?l'otto per mille non sei obbligato a versarlo alla chiesa cattolica. Basta che scegli lo stato italiano e sei a posto (così lo destina al finanziamento della "missione di pace" in Iraq, ma quello è un altro affare) e per quanto riguarda la censura dei libri come la ciofeca del "codice da vinci" questa non comporta che tu non lo possa leggere, nè sanzioni particolari quindi che paragoni fai?
        • Anonimo scrive:
          Re: Quello è il loro problema minore...
          - Scritto da: Anonimo
          Mica ci devi pagare le tasse...Forse non conosci l'otto per mille & relative storie...
          Se non sei d'accordoIo non vorrei dare neanche un centesimo alla chiesa, ma...
          nessuno ti obbliga,Ah, no? Leggi meglio, guardati report (rai3) che ha spiegato come funziona l'otto per mille...
          ma
          almeno rispetta le altrui idee...Io dò lo stesso rispetto che ricevo, e non mi pare che la chiesa cattolica dia rispetto a chi non la pensa come loro...


          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA


          MONARCHIA NEL 2005.





          Direi che hanno quindi altri problemi, molto

          più


          seri e più radicali del blogghetto.



          Poco male!noi c'avemo ancora la chiesa
          cattolica!



          this sick sad world...
    • Santos-Dumont scrive:
      Standing ovation!
      - Scritto da: Anonimo

      Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA
      MONARCHIA NEL 2005.

      Direi che hanno quindi altri problemi, molto più
      seri e più radicali del blogghetto.Hai appena annientato Gran Bretagna e altri paesi del nord Europa! (ROTFL)
    • The_Stinger scrive:
      Re: Quello è il loro problema minore...
      - Scritto da: Anonimo

      Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA
      MONARCHIA NEL 2005.Già.Proprio come:_Gran Bretagna_Svezia_Norvegia_Belgio_Olanda_Danimarca_Spagna_Lussemburgo(tanto per citarne alcuni).E allora?
      • Anonimo scrive:
        VOGLIO DIVENTARE RE ANCHE IO !!!!!
        - Scritto da: The_Stinger
        Proprio come:
        _Gran Bretagna
        _Svezia
        _Norvegia
        _Belgio
        _Olanda
        _Danimarca
        _Spagna
        _Lussemburgo
        VOGLIO DIVENTARE RE ANCHE IO !!!COME DEVO FARE ????AL LIMITE POTREI CREARMI UNA PICCOLA NAZIONE TUTTA MIA ( CHESSO'... PER ESEMPIO "MIANOPOLI" ) E PROCLAMARMI RE ....E GIA' CHE CI SONO, ANCHE CAPO DELLA CHIESA..
        • The_Stinger scrive:
          Re: VOGLIO DIVENTARE RE ANCHE IO !!!!!
          1° Tu ti sottovaluti, ti posso garantire che anche se scrivi in minuscolo le tue parole rimangono perfettamente comprensibili.2° Se è solo per quel motivo non c'è nessun problema.Premessa: non sto scherzando, quello che leggerai ora è tutto vero e comprovabile.Nei caraibi ci sono un sacco di isole ed isolette fuori dalle acque territoriali di qualsiasi stato che sono in vendita a prezzi tutto sommato abbastanza accessibili (meno di un bilocale a Milano).Ne compri una.Ti porti dietro un quantitativo in oro (potresti farlo anche con i dollari al posto dell'oro ma è meglio il primo) a tua scelta come fondo monetario della costituenda "Banca centrale" del "tuoStato".Batti moneta pagabile al portatore tenendoti come garanzia il tuo fondo monetario di cui sopra.A quel punto dichiari la monarchia dello stato di "chiamalocomevuoi".Fatto.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: VOGLIO DIVENTARE RE ANCHE IO !!!!!

            Nei caraibi ci sono un sacco di isole ed isolette
            fuori dalle acque territoriali di qualsiasi stato
            che sono in vendita a prezzi tutto sommato
            abbastanza accessibiliNon esiste un palmo di terra su tutto il pianeta che sia fuori della giurisdizione di qualche stato, a parte l'Antartide che però è regolata da trattati internazionali, e forse qualche isolotto artico ancora da scoprire perché sommerso perennemente dalla banchisa.Sono decenni che ne cerco uno e non l'ho ancora trovato.Negli anni settanta un gruppo di americani aveva tentato di costituire uno stato su un'isola creata riempiendo di terra un atollo semiaffiorante. Il re dello stato polinesiano vicino (non ricordo se Tonga) li ha fatti sgombrare e si è impadronito della terra appena creata includendola nelle sue acque territoriali. Diciamo che se avessero avuto una forza armata sarebbero ancora là.
          • Anonimo scrive:
            Re: VOGLIO DIVENTARE RE ANCHE IO !!!!!
            Scusa, ma di qualche stato sono, altrimenti a chi pagheresti il prezzo?E non c'entra niente che siano fuori dalle acque territoriali in quanto se sono parte di uno stato (e devono esserlo per forza se le acquisti da qualcuno) la stessa area che le circonda sono acque territoriali di quello stato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quello è il loro problema minore...
      - Scritto da: Anonimo

      Vi ricordo che questi signori HANNO ANCORA LA
      MONARCHIA NEL 2005.
      Arabia Saudita:Monarchia assoluta teocratica ereditaria.Città del Vaticano:Monarchia assoluta teocratica elettiva.
Chiudi i commenti