Google acquista per pubblicizzare

Teracent, azienda specializzata in display advertising, entra nell'orbita di Mountain View. Che nel mentre inietta la pubblicità anche in Google Earth

Roma – Google ha annunciato l’acquisizione di Teracent, startup californiana specializzata nel display advertising .

In particolare l’azienda ha sviluppato un algoritmo che le permette di selezionare in tempo reale la pubblicità più adatta all’utente che in quel momento la sta visualizzando, sfruttando dati temporali, geografici, basandosi sul contenuto del sito navigato o sui precedenti acquisti: ottimizzando così, attraverso la selezione di elementi specifici, la pubblicità da veicolare.

Ancora non si conoscono le cifre dietro l’accordo: il tutto dovrebbe tuttavia completarsi, secondo quanto riferito dalle parti , entro la fine di questo quadrimestre.

L’acquisizione della startup rappresenta in ogni caso un ulteriore passo nella strategia di espansione delle modalità e dei settori di advertising di Google, portata avanti con l’ acquisizione di DoubleClick nel 2007 e di AdMob poche settimane fa. Sulla stessa linea, poi, le pubblicità da poco inserite in Google Earth , prima occasione, tra l’altro, in cui AdSense sbarca su un’applicazione desktop .

L’accordo mostra inoltre Google stia tentando di recuperare terreno nel settore della pubblicità grafica: Yahoo! deterrebbe il 14,5 per cento di questo mercato, contro il 2,2 per cento di Google, che brandisce invece la scettro della pubblicità testuale. Inoltre Yahoo! aveva annunciato qualche mese fa una partnership con la stessa Teracent e non si conoscono ancora le ripercussioni dell’accordo di Google su questo affare.

Yahoo! potrebbe inoltre sentirsi minacciata da Mountain View, dal momento che un responsabile vendite di Teracent lavorava prima con Yahoo!, e un altro manager è un ex dipendente AOL: entrambi potrebbero rischiare di fornire al più grande avversario informazioni utili sulla concorrenza.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Valeren scrive:
    Che tristezza
    Comprare amici virtuali?Ma perché? Tanto non è che la gente vi verrà a parlare solo perché avete 2000 amici virtuali!
    • manisor scrive:
      Re: Che tristezza
      beh, una persona famosa, o meglio aspirante tale, può avere interesse che il proprio personaggio facebook sia pieno di amiciormai molti giornalisti invece di fare il loro lavoro si limitano a racimolare informazioni su wikipedia e sui social network ed ecco il servizio
      • Ittiointerp rete scrive:
        Re: Che tristezza
        ti sei dimenticato dei servizi sui filmati di YOUTUBEOh che fastidio Studio Apertohttp://odiostudioaperto.blogspot.com/
    • harvey scrive:
      Re: Che tristezza
      E soprattutto, perchè uno dovrebbe accettare cosi' tanti amici?E soprattutto pagandoli?!?!?Basta fare i giochini tipo bande e chiedere le amici per salire di livello ... almeno cosi' ne fai a valanghe
Chiudi i commenti