Google Cloud Print, stampa mobile

Mountain View rilascia la prima beta del servizio che consente di stampare via telefonino. Una nuvola d'inchiostro che ci seguirà ovunque

Roma – Stampare un documento di testo direttamente dal telefonino, senza preoccuparsi dei driver installati o delle configurazioni di rete. Il servizio Cloud Print messo in piedi da Google espande i suoi orizzonti e mette i bastoni tra le ruote della tecnologia AirPrint disponibile sui device Apple.

Nell’incarnazione mobile della nuvola, appena distribuita in versione beta , anche gli utenti dotati di smartphone e tablet potranno stampare su carta un documento di testo o avviare la stampa di una email, direttamente dal client Gmail. Il servizio, compatibile i terminali iOS e Android, funziona soltanto sui terminali che supportano l’HTML5.

Sfruttando il collegamento ad Internet, Google Cloud consente di avviare la stampa in remoto, da qualsiasi luogo. Passando dalla versione mobile di Gmail è anche possibile stampare alcuni tipi di allegati email, come come i pdf o i doc, cliccando sull’apposito link che compare vicino all’oggetto. Per quanto riguarda il discorso privacy , Google assicura che le informazioni relative ai file verranno conservate solo per il tempo necessario al completamento del lavoro.

Del resto, sulla nuvola in questione smartphone e computer devono dialogare tra loro proprio per raccogliere i dati relativi alle opzioni di stampa. In ambito desktop, il servizio Google Print Service Cloud è già raggiungibile passando dall’ultima beta pubblica di Chrome .

Il PC che si occupa di riprodurre su carta i file dovrà necessariamente possedere questa versione del browser ed essere registrato al servizio Cloud Print , associato ad un account Gmail. Utilizzare macchine Mac o Linux per la stampa mobile non è ancora possibile.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti