Google Drive, cestino vuoto dal 13 ottobre

Google sta notificando agli utenti Google Drive una modifica che sarà effettiva dal 13 ottobre: i file nel cestino spariranno dopo 30 giorni.
Google sta notificando agli utenti Google Drive una modifica che sarà effettiva dal 13 ottobre: i file nel cestino spariranno dopo 30 giorni.

Google sta notificando in questi giorni una novità che coinvolgerà il servizio Google Drive a partire dal 13 ottobre prossimo. Nella fattispecie, questa è la comunicazione diramata:

Google Drive subirà una modifica per cui gli elementi del cestino saranno gestiti conformemente al resto delle applicazioni Google, come ad esempio Gmail, per quanto riguarda l’eliminazione automatica. Questo significa che tutti i file inseriti nel cestino di “Il mio Drive” di Google Drive saranno eliminati automaticamente dopo 30 giorni consecutivi di permanenza nel cestino.

Google Drive: cosa succede il 13 ottobre

I file non scompariranno il 13 ottobre, ma dal 13 ottobre entrerà in vigore la nuova policy. A distanza di 30 giorni dal 13 ottobre, dunque, spariranno i file che in data 13 ottobre saranno presenti all’interno del cestino.

Ogni utente avrà dunque sempre un mese di tempo per ripristinare gli elementi cancellati per errore o che si intendono ripristinare. Così facendo si mette ordine tra le varie componenti del servizio drive: chi vuole conservare i file li metterà in una qualche cartella (pagandone il relativo spazio occupato qualora si sia superato lo spazio gratuito disponibile), altrimenti si avrà la consapevolezza del fatto che dopo 30 giorni scompariranno in modo irrimediabile dal cestino.

Queste modifiche“, specifica Google, “riguardano soltanto gli elementi che vengono messi nel cestino da qualsiasi dispositivo e su qualsiasi piattaforma“. Backup e sincronizzazione, invece, non subiranno variazione alcuna.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 09 2020
Link copiato negli appunti