Google Duo diventa Meet, ma ritorna l'icona

Google Duo diventa Meet, ma ritorna l'icona

L'ultima versione di Google Meet (ex Google duo) ripristina l'icona di Duo, quindi l'utente avrà due diversi collegamenti allo stesso servizio.
L'ultima versione di Google Meet (ex Google duo) ripristina l'icona di Duo, quindi l'utente avrà due diversi collegamenti allo stesso servizio.

All’inizio del mese, l’azienda di Mountain View ha rilasciato la versione 172 di Google Duo. Gli utenti hanno visto l’icona di Duo diventare quella di Google Meet, in quanto i due servizi sono stati unificati. La versione 173 ha ripristinato l’icona di Google Duo, ma il servizio è sempre Meet. Chiaro, no?

Due icone per avviare la stessa app

Per ridurre la “confusione” causata dalle numerose app offerte da Google per comunicare con altri utenti, le funzionalità di Meet sono state aggiunte a quelle di Duo. Successivamente icona e nome di Duo sono stati sostituiti da icona e nome di Meet. Questo cambiamento avviene al primo avvio della versione 172. Viene quindi mostrata una schermata che spiega “l’upgrade da Duo a Meet“. Oltre alla possibilità di effettuare videochiamate è possibile anche organizzare riunioni.

La versione 173 di Google Meet (in precedenza Google Duo) ripristina l’icona di Duo. L’utente troverà quindi nel launcher due icone, quella di Meet e quella di Duo. Entrambe aprono Meet. Inizialmente si ipotizzava ad un bug, ma Google ha confermato che si tratta di una scelta intenzionale per “facilitare” la migrazione, consentendo la ricerca dell’app Duo. Quest’ultima è più popolare di Meet (5 miliardi di download contro 500 milioni), essendo preinstallata sugli smartphone Android da diversi anni.

Gli utenti che avevano installato la versione originale di Meet vedrà anche la sua icona. Il risultato finale è questo:

Google Duo e Meet

La fusione tra Duo e Meet dovrebbe essere completata entro settembre, quindi è probabile che in quell’occasione verrà rimossa l’icona di Duo.

Fonte: 9to5Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 ago 2022
Link copiato negli appunti