Google e Facebook, battaglia di API

Mountain View ha apportato una modifica piccola ma sostanziale alle condizioni d'uso per la sincronizzazione dei contatti tramite API: o l'accesso ai dati è reciproco o non se ne fa niente. Un messaggio diretto per Facebook

Roma – Mentre l’Unione Europea si sforza di rammentare le “sfide lanciate dalle nuove tecnologie” e la necessità di proteggere i dati personali degli utenti, i colossi del web pensano a sfidarsi a colpi di condizioni d’uso e licenze di accesso ai suddetti dati. Ultimo affondo in ordine di tempo quello di Google, che ha modificato le proprie licenze per includere l’obbligo di reciprocità quando un servizio terzo accede ai contatti degli utenti tramite API.

Le nuove condizioni di Mountain View per l’utilizzo di Contacts Data API e Portable Contacts API parlano chiaro : a chi accede alle liste di contatti degli utenti Google tramite le succitate API “conviene che i suoi utenti siano in grado di esportare i propri dati di contatto presso altri servizi o applicazioni a loro scelta in un modo che è sostanzialmente altrettanto veloce e immediato rispetto all’esportazione di tali dati da Google Contacts”.

Detta in parole povere, chiunque avesse sin qui “vampirizzato” le informazioni personali in possesso di Google, dovrà a sua volta consentire l’accesso automatizzato alle corrispondenti informazioni salvate dai suoi utenti. “Abbiamo deciso di cambiare leggermente il nostro approccio – dice Google – per riflettere il fatto che spesso gli utenti non sono consapevoli del fatto che una volta importati i propri contatti in siti come Facebook, essi sono stati presi totalmente in trappola”.

Il messaggio, diretto, colpisce il social network più popolare là dove fa più male: sin qui Facebook ha avuto libero accesso alle API di sincronizzazione realizzate da Google, mentre Google non ha potuto giovare della stessa possibilità con lo sterminato database di informazioni personali gestito da Facebook. Certo è ancora possibile esportare i contatti Google in modalità manuale – salvando le informazioni rilevanti in file opportunamente formattati da importare in seguito nel servizio di terze parti – ma la posizione di Mountain View contro l’ accoppiata Microsoft-Facebook si fa sempre più decisa.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • niko scrive:
    mia opinione
    preferisco linux difficile da usare ma non questa pappa che sta diventando.Voglio linux un sistema che sia usato in ambito server e che ritorni ad essere come un tempo. Non alla portata di cani e porci, piano e piano diventerà un sistema come windows, come si dice un sistema GIOCATTOLO.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: mia opinione
      - Scritto da: niko
      preferisco linux difficile da usare ma non questa
      pappa che sta
      diventando.
      Voglio linux un sistema che sia usato in ambito
      server e che ritorni ad essere come un tempo. Non
      alla portata di cani e porci, piano e piano
      diventerà un sistema come windows, come si dice
      un sistema
      GIOCATTOLO.Guarda che linux è usato anche in ambito embedded, e in tal caso risulta decisamente più semplificato (visto che l'interfaccia è ridotta a pochi pulsanti) e alla portata di utenti che nemmeno sanno usare un computer.No, linux deve essere prima di tutto un sistema aperto. Non ha importanza se di base non ti forniscono la shell, ad esempio, ha importanza che tu la possa mettere in qualsiasi momento: gli utonti non potranno usare tutte le funzioni, ma useranno tutto quello che serve a loro.Hai mai visto una workstation con linux usata in ambito professionale? In genere, l'utente ha meno controllo sul sistema di quanto ne avrebbe con windows: può aprire solo due o tre programmi, e non può usare nemmeno un eseguibile esterno.Tu vuoi che linux torni ad essere "come un tempo", ma in realtà linux non è mai cambiato: le distribuzioni di un tempo sono ancora disponibili, scaricabili ed usabili, e ci sono centinaia di nuove distribuzioni progettate secondo la stessa filosofia.Ubuntu non ha cambiato nulla, e non ha sostituito nulla: si è solo aggiunto a quanto già esisteva.
  • Luther Blisset scrive:
    questo va anche meglio, veh!
    http://home.comcast.net/~fbui/Maledetto Xorg :-)
  • il mio scrive:
    scelte
    .. non mi piace questo volersi diversificare/distinguere a tutti i costi, ne faranno le spese gli utenti, come sempre, se deve essere una distribuzione per tutti, questi stravolgimenti, di sicuro allontaneranno ancora di più il pubblico, facendo il gioco di Win e Mac..Peccato, ed io utilizzo solo linux, anche al lavoro, dove per necessità ho una macchina virtuale W2k con Virtualbox, per utilizzare i SW aziendali proprietari, o non aggiornerò, oppure come feci anni fa, cercherò un'altra distro.Canonical, poteva essere un matrimonio felice...
    • Ubunto scrive:
      Re: scelte
      - Scritto da: il mio
      .. non mi piace questo volersi
      diversificare/distinguere a tutti i costi, ne
      faranno le spese gli utenti, come sempre, se deve
      essere una distribuzione per tutti, questi
      stravolgimenti, di sicuro allontaneranno ancora
      di più il pubblico, facendo il gioco di Win e
      Mac..
      Peccato, ed io utilizzo solo linux, anche al
      lavoro, dove per necessità ho una macchina
      virtuale W2k con Virtualbox, per utilizzare i SW
      aziendali proprietari, o non aggiornerò, oppure
      come feci anni fa, cercherò un'altra
      distro.
      Canonical, poteva essere un matrimonio felice...Wayland non è certo una iniziativa Canonical.Shuttleworth non ha fatto altro che dare l'ok per Ubuntu ad un progetto già esistente sviluppato da altri.Non considero l'adozione di wayland un problema, tuttavia condivido la tua preoccupazione per quello che sembra un modus operandi esclusivo più che collaborativo.Non vorrei che la prossima "rivoluzione" si rivelasse in un kernel non linux...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2010 13.22-----------------------------------------------------------
      • andabata scrive:
        Re: scelte

        Non vorrei che la prossima "rivoluzione" si
        rivelasse in un kernel non
        linux...---------------Debian, l'ortodossa matrigna di Ubuntu , ha presentato nel 2009 in forma ufficiale e supportata una distribuzione basata sul kernel di FreeBSD, la GNU/kfreebsd, che circolava da tempo come port sperimentale.
        • Ubunto scrive:
          Re: scelte
          Debian, l'ortodossa matrigna di Ubuntu , ha
          presentato nel 2009 in forma ufficiale e
          supportata una distribuzione basata sul kernel di
          FreeBSD, la GNU/kfreebsd, che circolava da tempo
          come port
          sperimentale.Se dici Debian dici linux, non BSD. C'è anche Debian HURD se è per quello...Nel caso di Ubuntu, dove se metti Unity su un netbook alla fine te lo ritrovi anche nel desktop al posto di Gnome Shell, se dici vatellapesca sperimentale prima o poi troverai vatellapesca dappertutto.La stessa scelta delle icone SX è un esempio, osteggiata dalla community, è un punto fisso delle "things to do after installing ubuntu".-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2010 14.40-----------------------------------------------------------
  • Findi scrive:
    Dai che và bene!
    Avanti così!Secondo me, questi di Ubuntu hanno dei numeri!in futuro potremmo avere gradite sorprese!
    • Me Stesso scrive:
      Re: Dai che và bene!
      - Scritto da: Findi
      Avanti così!

      Secondo me, questi di Ubuntu hanno dei numeri!

      in futuro potremmo avere gradite sorprese!Si, Ubuntu 15.10 sugli scaffali della mediaworld in vendita ad 89.90 Euro.
      • panda rossa scrive:
        Re: Dai che và bene!
        - Scritto da: Me Stesso
        - Scritto da: Findi

        Avanti così!



        Secondo me, questi di Ubuntu hanno dei numeri!



        in futuro potremmo avere gradite sorprese!

        Si, Ubuntu 15.10 sugli scaffali della mediaworld
        in vendita ad 89.90
        Euro.[img]http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:63Zd0bZbpHKljM:http://img218.imageshack.us/img218/5797/rosik.jpg&t=1[/img]
  • TADsince1995 scrive:
    E i driver?
    Era già da un pezzo che si parlava e si discuteva di abbandonare X, ben venga Wayland, però il dubbio atroce è sempre uno. Ci abbiamo messo anni prima di avere dei buoni driver video fatti dalle stesse case produttrici. Ora tutto cambia, siamo sicuri che nVidia, AMD/Ati e company si adatteranno rapidamente?L'idea è buona, ma secondo me c'è il rischio che, almeno inizialmente, ci sarà un periodo in cui per il supporto hardware ci si dovrà un po' arrangiare, a meno che i driver open source non diventino estremamente maturi o non mettano in piedi temporaneamente degli strati di astrazione per usare i driver X, con buona pace delle performance...
    • andabata scrive:
      Re: E i driver?
      Wayland poggia su KMS e questo a sua volta è parte integrante di Gallium la nuova liberia per grafica in 3D in MesaGallium è stato ben inserito pur dovendo guadagnare in framerate e soprattutto nella migliore integrazione e debug del compilatore di shaders fornito da Intel.Ora come ora fornisce supporto più che discreto per OpenGL 2.1 che quantomeno fornisce i basic shaders per il calcolo e disegno di bump mapping con rilievi accentuati e di shiny, lucentezza e riflessi ben modellati delle superfici.Fornisce, con differenti esiti driver grafici open source per Ati (radeon,r300 per serie X1.. abbandonata da AMD, etc.), Intel (i810,i915 etc.) e nVidia (nouveau).Le prime due società hanno fornito ingegneri e documentazione a supporto del progetto mentre la terza no anche se bisogna ammettere che i suoi driver proprietari permettono l'uso su Linux di quasi tutte le sue schede prodotte, uso talvolta migliore che su altri sistemi operativi (?).Ma a margine dell' ambaradan tecnico ricordo a me stesso che X è la parte oscura di Linux la quale scatena subitaneamente le divisioni fra puri e duri della Shell , novelli Amish per cui i protocolli di comunicazione sono ancora Telnet e Gopher ed altri che vedono nella Gui non una metafora accettabile nell'uso del computer, ma un'estetica da pura idolatria, per la quale la perdita di un frame è una maledizione divina.Io ho iniziato ad usare Linux nel 1998 con una Debian solo linea di comando ed adesso compilo quasi quotidianamente Mesa per vivere in modo più soddisfacente in Second Life: come molti utenti Linux non mi sento di rinnegare nessuna delle due anime.
      • TADsince1995 scrive:
        Re: E i driver?
        - Scritto da: andabata
        Wayland poggia su KMS e questo a sua volta è
        parte integrante di Gallium la nuova liberia
        per grafica in 3D in
        MesaSì, conosco Gallium, uno dei progetti più interessanti del momento (e tra l'altro in fase di implementazione anche su Aros). Bene, buona notizia.
        Gallium è stato ben inserito pur dovendo
        guadagnare in framerate e soprattutto nella
        migliore integrazione e debug del compilatore di
        shaders fornito da
        Intel.
        Ora come ora fornisce supporto più che discreto
        per OpenGL 2.1 che quantomeno fornisce i basic
        shaders per il calcolo e disegno di bump mapping
        con rilievi accentuati e di shiny, lucentezza
        e riflessi ben modellati delle
        superfici.
        Fornisce, con differenti esiti driver grafici
        open source per Ati (radeon,r300 per serie X1..
        abbandonata da AMD, etc.), Intel (i810,i915 etc.)
        e nVidia
        (nouveau).
        Le prime due società hanno fornito ingegneri e
        documentazione a supporto del progetto mentre la
        terza no anche se bisogna ammettere che i suoi
        driver proprietari permettono l'uso su Linux di
        quasi tutte le sue schede prodotte, uso talvolta
        migliore che su altri sistemi operativi
        (?).Io ho sempre scelto nVidia per i miei PC perché adoravo il loro supporto hardware per Linux (anche se con driver closed). Sinceramente mi dispiacerebbe molto doverla abbandonare...
        Ma a margine dell' ambaradan tecnico ricordo a me
        stesso che X è la parte oscura di Linux la quale
        scatena subitaneamente le divisioni fra puri e
        duri della Shell , novelli Amish per cui i
        protocolli di comunicazione sono ancora Telnet e
        Gopher ed altri che vedono nella Gui non una
        metafora accettabile nell'uso del computer, ma
        un'estetica da pura idolatria, per la quale la
        perdita di un frame è una maledizione
        divina.
        Io ho iniziato ad usare Linux nel 1998 con una
        Debian solo linea di comando ed adesso compilo
        quasi quotidianamente Mesa per vivere in modo più
        soddisfacente in Second Life: come molti utenti
        Linux non mi sento di rinnegare nessuna delle
        due
        anime.Anche io ho iniziato più o meno in quel periodo, con una RedHat 6 e qualcosa, che se non erro aveva ancora un kernel di serie 1.x e Kde1... L'uso della riga di comando non è ancora superfluo, ma in 12 anni ne hanno fatti passi avanti. Grazie della competente risposta! :)
    • andabata scrive:
      Re: E i driver?
      - Scritto da: TADsince1995
      a meno che i driver open source non
      diventino estremamente maturi o non mettano in
      piedi temporaneamente degli strati di astrazione
      per usare i driver X, con buona pace delle
      performance......
      Io ho sempre scelto nVidia per i miei PC perché adoravo il loro
      supporto hardware per Linux (anche se con driver closed).
      Sinceramente mi dispiacerebbe molto doverla abbandonare...Precisamente. Gallium all'inizio è stato sviluppato da WMare, nota software house per macchine virtuali, dopo l'acquisizione di Tungsten Graphics.La forza del progetto è proprio questa: è un layer fra la grafica di API ed il sistema operativo che lascia i settaggi, la gestione della memoria e la prima gestione dell' hardware al Kernel, utizzando in tal modo la GPU per i puri calcoli graficiIn parole povere un driver sviluppato per Gallium potrà funzionare su diversi OS e su diversi brands di schede grafiche con un design che sfrutta fino in fondo la potenza di calcolo della scheda grafica.
  • andabata scrive:
    Il nuovo che avanza
    Assai interessante notizia ben riportata dal valido Maruccia.Il progetto Wayland sin dalla data di presentazione (2008) da parte di Kristian Høgsberg, ha attratto attenzione per la semplicità e l'eleganza del design:- Le finestre sono disegnate direttamente dall'applicazione e non attraverso continue API calls verso lo X server, fra l'altro impiegando con profitto OpenGL anche per l'accelerazione 2D.- Usa il KMS, gestione del mode setting da kernel che setta la risoluzione, numero di bit di colore per pixel e monitor multipli prima della chiamata dello stesso X server (l'eye candy di rutilanti immagini offerto da Plymouth per Fedora in fase di boot è una dimostrazione pratica dell'innovazione di tale gestore).- Il tutto in 3200 linee di C compreso il supporto a keyboard e mouse.Potendo poi maneggiare gdm (Gnome ) o kdm (KDE) login già da ora, è prevedibile che tale display server per Linux desktop possa in un futuro non remoto, come detto dall'autore dell'articolo, sostituire in toto l'ecosistema di X, con straordinarie implicazioni in termini di velocità e smoothness.
    • Batuff scrive:
      Re: Il nuovo che avanza
      "smoothness"... Mi sembra più un terminologia da marketing. Sarà la nuova parola d'ordine delle strategie di vendita del reparto informatica?Come quando incotravi qualche anno fa, prima del sucXXXXX dell'approccio minimalista e "smooth" introdotto dalla apple, certi loschi figuri che cercavano di rifilarti certe XXXXXte inutili parlando di "performace", tipo questo "laptop di ultima generazione è più performante"...
      • andabata scrive:
        Re: Il nuovo che avanza
        - Scritto da: Batuff
        "smoothness"... Mi sembra più un terminologia da
        marketing. Sarà la nuova parola d'ordine delle
        strategie di vendita del reparto
        informatica?Non trovo un termine diretto, in italiano, per descrivere l'andamento dellla fluidità morbida ed appagante, con movimento costante e senza sbalzi repentini, della scena figurativa descritta in 3D e della apertura intesa come operazione portata a termine senza inconveniente alcuno di percorso, delle finestre in 2D.In sardo invece esiste una locuzione specifica per l'ottimizzato funzionamento di X: "Surrubadengosu a brunco", ma è di uso assai più elitario.
        • panda rossa scrive:
          Re: Il nuovo che avanza
          - Scritto da: andabata
          In sardo invece esiste una locuzione specifica
          per l'ottimizzato funzionamento di X:
          "Surrubadengosu a brunco", ma è di uso assai più
          elitario.Mi spiace non conoscere l'idioma sardo, e quindi non posso apprezzare la bellezza dell'accezione.Tuttavia, giusto per poterla comunque riportare, dove cade esattamente l'accento in "Surrubadengosu" per una corretta pronuncia?
          • Ubunto scrive:
            Re: Il nuovo che avanza
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: andabata


            In sardo invece esiste una locuzione specifica

            per l'ottimizzato funzionamento di X:

            "Surrubadengosu a brunco", ma è di uso assai più

            elitario.

            Mi spiace non conoscere l'idioma sardo, e quindi
            non posso apprezzare la bellezza
            dell'accezione.
            Tuttavia, giusto per poterla comunque riportare,
            dove cade esattamente l'accento in
            "Surrubadengosu" per una corretta
            pronuncia?Sulla o credo, oppure sulla e."a brunco", se è una variante di "a bruncu" significa al bacio (es.bere al bacio)."Surrubadengosu", tutto attaccato non mi dice nulla invece.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 novembre 2010 12.36-----------------------------------------------------------
  • Nibiru scrive:
    Saranno risolti tutti i problemi?
    Adesso per vedere i video devo disattivare gli effetti visivi posizionando su "nessun effetto", altrimenti vedo una riga orizzontale, nonostante abbia installati i driver proprietari di nvidia.Da dire che un altro grosso problema (nel mio caso) è la risoluzione: le prende tutte meno quella che voglio, la 1280x800, che sono riuscito a selezionare da solo sostituendo l'intero xorg.conf con uno copiato per lo stesso compiuter dalla 8.04 creato con displayconfig-gtk.Spero che in futuro questi cambiamenti portino a dei miglioramenti sostanziali e "reali".Perchè a parte questo, di Ubuntu sono soddisfatto, più di windows (insatallato sullo stesso computer):
    • collione scrive:
      Re: Saranno risolti tutti i problemi?
      quel problema non te lo può risolvere wayland, perchè i driver proprietari di nvidia bypassano tutto il sistema grafico di linux implementando una loro variante e s'interfacciano solo con Xe pensare che nvidia va fiera dei suoi driverquel problema puoi risolverlo già ora se usi nouveau e hai ovviamente una scheda pienamente supportata da questo driver
  • MeX scrive:
    a quelli che si lamentano...
    scusate ma Ubuntu mica è una Slackwave o una Debian è il tentativo di rendere linux mainstream quindi che vi scandalizzate a fare che si concentrano su una GUI performante e che si appoggi in maniera nativa a OpenGL?Poi, gli effettini fichi, son il primo a dire che non vanno molto lontano, ma Quartz su OSX permette di fare tante cose che rendono migliore l'uso del computer (tipo spaces, exposè)Vediamo in che direzione andranno, se si concentrano solo alla "WOW" experience di Microsoft non molto lontano se continuano a copiare l'esperienza OSX magari daranno fastidio tra qualche anno...
    • Batuff scrive:
      Re: a quelli che si lamentano...
      Speriamo... Ma è trend che un po' preocupa. Per il momento sono stato un utente ubuntu (sia server che desktop) abbastanza soddisfatto. Ma non è detto che lo sarò anche in futuro... Già avevo cominciato ad adocchiare alcune workstation con osx...Poi secondo me bisogna ripensare un attimo alla strategia... Già il pc come piattaforma videoludica è in declino... Se devo giocare per bene uso una wii o un'altra macchina gioco dedicata. Se devo guardare un film me lo guardo direttamente sulla tv con player integrato collegata in rete con uno storage esterno... Mi sembra che puntare su questi aspetti su linux a scapito di altre caratteristiche più particolati, sia un po una decisione presa fuori tempo massimo...Se poi si implementeranno anche queste caratteristiche particolari in wayland sarei felicissimo di abbandonare X. Ma non mi sembra propio che sia questa l'idea.
      • MacBoy scrive:
        Re: a quelli che si lamentano...
        - Scritto da: Batuff
        Poi secondo me bisogna ripensare un attimo alla
        strategia... Già il pc come piattaforma
        videoludica è in declino... Se devo giocare per
        bene uso una wii o un'altra macchina gioco
        dedicata. Se devo guardare un film me lo guardo
        direttamente sulla tv con player integrato
        collegata in rete con uno storage esterno... Mi
        sembra che puntare su questi aspetti su linux a
        scapito di altre caratteristiche più particolati,
        sia un po una decisione presa fuori tempo
        massimo...Quel tipo di grafica non è fatto per giocare, ma per avere una grafica fluida, "smooth" ed efficiente. Questo cosa avvantaggia tutte le applicazioni.Comunque basta che vedi OS X. Sì, permette anche effettini come Exposè, tra l'altro utili, ma soprattutto tutti i programmi che hanno un po' a che fare con la grafica risultano di una fluidità e qualità assolutamente di tutt'altro livello rispetto alle vecchie tecnologie non compositing, non accelerate OpenGL. Basta prendere un software come Keynote (grafica Quartz) e confrontarlo con PowerPoint (vecchia grafica Quickdraw) o ancora peggio OpenOffice/Presentazione (librerie grafiche di XXXXX multipiattaforma) per vedere l'ABISSO.
      • Linaro scrive:
        Re: a quelli che si lamentano...
        - Scritto da: Batuff
        Speriamo... Ma è trend che un po' preocupa. Per
        il momento sono stato un utente ubuntu (sia
        server che desktop) abbastanza soddisfatto. Ma
        non è detto che lo sarò anche in futuro... Già
        avevo cominciato ad adocchiare alcune workstation
        con
        osx...

        Poi secondo me bisogna ripensare un attimo alla
        strategia... Già il pc come piattaforma
        videoludica è in declino... Se devo giocare per
        bene uso una wii o un'altra macchina gioco
        dedicata. Se devo guardare un film me lo guardo
        direttamente sulla tv con player integrato
        collegata in rete con uno storage esterno... Mi
        sembra che puntare su questi aspetti su linux a
        scapito di altre caratteristiche più particolati,
        sia un po una decisione presa fuori tempo
        massimo...

        Se poi si implementeranno anche queste
        caratteristiche particolari in wayland sarei
        felicissimo di abbandonare X. Ma non mi sembra
        propio che sia questa
        l'idea.Non so, ma mi pare te l'abbiano detto già in diverse salse che X e Wayland non sono incompatibili. X può girare come client di Wayland e può occuparsi del networking sia di software sviluppato per X che per Wayland.Lo sviluppo di un software dedicato per il networking di Wayland è possibile, ma nemmeno utile: perché esistono già soluzioni del genere e perché X NON E' TAGLIATO FUORI.P.S.: Blizzard non sembra essere d'accordo con te sul declino dei videogames nei PC... strano.
        • Batuff scrive:
          Re: a quelli che si lamentano...
          Ma da quanto ho capito sono compatibili solo in un senso...Per capirsi. se io mi collego da un desktop con ubuntu 12.04, su cui gira il server wayland, ad un desktop con ubuntu 10.04, su cui gira un server standard X, posso aprire una applicazione grafica in modalità X. E' la stessa cosa se mi collego da OSX su ubuntu 10.04, posso aprire una applicazione grafica, OSX farà partire un gestore X locale che verrà poi "mappato" su quarz (o come cavolo si chiama il server grafico di OSX). Se per questo posso farlo anche da windows, installando le librerie X (ad esempio con Xming).Viceversa:Se mi collego da ubuntu 10.04 su ububtu 12.04, oppure da ubuntu 12.04 a ubuntu 12.04 su cui gira wayland, non posso aprire nessuna sessione grafica. La stessa cosa se mi collegassi da ubuntu su un OSX o su un windows e cercassi di aprire un programma grafico OSX o windows in remoto...O sbaglio?
    • Macacaro scrive:
      Re: a quelli che si lamentano...
      Sì, diciamo che è un buon sistema, quasi a livello di Apple II!Bravi ragazzi, magari con un po' di (tanto) impegno fra qualche anno sarà a livello di Lisa.Parola di Macacaro! ;)
    • gnulinux86 scrive:
      Re: a quelli che si lamentano...
      Parte dell'utenza Linux vede Ubuntu come un nemico da neutralizzare, di conseguenza sarà sempre criticato qualsiasi scelta venga adottata, dal mio canto ho sempre giudicato Ubuntu un'opportunità irripetibile per le sorti di Linux su desktop, Mark è l'unico a credere in questa direzione, i risultati ottenuti in questi 5 anni sono importanti ma non ancora sufficienti, il futuro sembra configurarsi in maniera positiva.
      • Batuff scrive:
        Re: a quelli che si lamentano...
        Personalmente ho usato ubunyo nrgli ulyimi 5 anni e sono dimasto molto soddisfatto. Per questo motivo mi spaventa un po' il trend che sta prendendo Shuttleworth negli ultimi tempi... Proprio perchè considero ubuntu una occasione unica da non sprecare.Quello che mi spaventa è che si sta perdendo il riferimento di quello che è linux ed il morivo per cui molti utenti lo usano al posto dei più diffusi os commerciali. La cosa che mi spaventa è anche che si liquida come cose da geek da eliminare, molte delle caratteristiche di linux che lo rendono unico in tal senso al favore di un'impostazione più "classica" analoga agli os sopracitati. Anzi secondo Shuttleworth si dovrebbe tendere ancora di più verso il basso, ossia verso la stessa modalità d'uso dei dispositivi mobili...Seguendo questo ragionamento fra un po' apparirà normale, che ad esempio sia rimossa la shell di linux, perchè tanto è una features che la maggiorparte degli utenti "normali" (ossia utenti che usano il computer come se fosse windows) diciamo il 99.99999%, per riportare un numero che qui ho letto parecchie volte, non ne fa mai uso.p.s. le features grafiche alla exposè sono gia presenti in ubuntu, anche se non attive di default,, e sufficientemente smooth anche su una scheda grafica datata, da non richiedere ottimizzazioni ulteriori secondo me, almeno non come priorità...Poi che ci siano altre distro a cui rivolgersi mi sembra pacifico, e che appunto ubuntu mi sembrava una buona occasione...
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: a quelli che si lamentano...

          Seguendo questo ragionamento fra un po' apparirà
          normale, che ad esempio sia rimossa la shell di
          linux, perchè tanto è una features che la
          maggiorparte degli utenti "normali" (ossia utenti
          che usano il computer come se fosse windows)
          diciamo il 99.99999%, per riportare un numero che
          qui ho letto parecchie volte, non ne fa mai
          uso.Guarda che "rimuovere una feature", in ubuntu, significa solo che non è installata di default.Io, quando ho visto ubuntu la prima volta, sono rimasto scandalizzato dalla mancanza del GCC: ma come, se quasi tutti i programmi linux principali sono distribuiti come pacchetti da compilare, togliere il compilatore è una limitazione gravissima! In realtà, è bastato un apt-get per installarlo (e se un utente non è capace di usare apt-get, difficilmente saprebbe cosa farsene del gcc).Lo stesso discorso vale per gimp: non è installato di default, sulle nuove versioni, ma bastano pochi click per rimetterlo.Probabilmente accadrà la stessa cosa per il resto: X non sarà installato di default, ma ti basterà ben poco per installarlo, se ti serve. E anche per la shell, il discorso potrebbe essere simile (almeno per le piattaforme mobili, dove sarebbe comunque scomoda da usare): se la maggior parte degli utenti non la usassero, l'installazione potrebbe diventare opzionale.
          • Batuff scrive:
            Re: a quelli che si lamentano...
            Forse l'analogia che ho fatto non era completamente azzeccata... infatti non mi sono mai lamentato della mancanza di gcc, nonostante lo usi per lavoro. Questo non mi ha impedito di continuare ad essere un utente ubuntu.Nel caso di X/Wayland la situazione mi sembra però diversa, in quanto programmi implementati per Wayland non potranno girare su un server X e viceversa. Occorrerà mantenere una duplice versione per ogni programma grafico che si vorrà far girare in remoto. E se non esiste una versione già implementata in X, bisognerà patcharsela a mano, il che mi sembra un delirio. Insomma si creeranno due ecosistemi diversi e ci sarà un dispendio di energie enorme.Il che è comunque diverso da dire: "OK ragazzi da ora in poi si riscrivono tutti software per il nuovo protocollo". Perché il nuovo protocollo non permette proprio certe funzionalità e per queste bisognera ancora usare quello vecchio, e scrivere quindi due versioni a seconda di quello che si deve fare...In più come ho fatto notare in un commento precedente, la possibilità di usare contemporaneamente wayland e X risolve i problemi solo in un senso della comunicazione, un po' come posso aprire sessioni X da OSX collegato ad una macchina linux, ma non posso aprire pallicazioni grafiche OSX da una macchina linux collegata ad un OSX (o da OSX a OSX se per questo).
          • Kubunto scrive:
            Re: a quelli che si lamentano...
            - Scritto da: Batuff
            Nel caso di X/Wayland la situazione mi sembra
            però diversa, in quanto programmi implementati
            per Wayland non potranno girare su un server X e
            viceversa. Occorrerà mantenere una duplice
            versione per ogni programma grafico che si vorrà
            far girare in remoto. E se non esiste una
            versione già implementata in X, bisognerà
            patcharsela a mano, il che mi sembra un delirio.
            Insomma si creeranno due ecosistemi diversi e ci
            sarà un dispendio di energie
            enorme.Oppure potremmo assistere, come già sucXXXXX molte volte in passato, alla fusione di 2 o più progetti in un unico software.Compiz-Beryl, Moblin-Maemo, KDE-QT sono solo alcui dei più recenti avvenimenti capaci di dare una svolta radicale al mondo GNU/Linux, che beninteso, non è mai stantio ma sempre in continua evoluzione, innovazione e non da ultima vera Rivoluzione.Magari in un futuro neanche poi molto lontano potremmo assistere alla fusione X-Wayland, chi lo sa?E poi non mi preoccuperei più di tanto per Mark, uno che a pane e Linux ci è cresciuto, sà il fatto suo come il fatto loro lo sanno Linus Torvalds col suo Tux e Richard Stallman col suo GNU :)Egli ha solo aggiunto (complice anche un sano investimento di fondi e denare) più voce al Panorama Free/Opensource col suo cerchio della comunità.Si prospettano tempi veramenti interessati e io sono li che aspetto ansioso e meravigliato come un bimbo :)
          • Batuff scrive:
            Re: a quelli che si lamentano...
            Ti ringrazio della risposta ottimista. Che ti devo dire? speriamo che sia così... Anche se oggi queste potenzialità che linux ha da tempo sembrano non interessare più a nessuno, credo che quando verranno tolte molti lo noteranno e si cercherà faticosamente di reintregrarle in qualche modo. Ma credo che le rivedremo tra parecchio... L'unica speranza potrebbe anche essere un fork di wayland, oppure un ammodernamento iperaccelerato di X (in particolare per la rimozione di layer obsoleti)... Speriamo
          • Alessandrox scrive:
            Re: a quelli che si lamentano...
            Personalmente spero proprio ad una fusione dei 2 progetti magari in un XW o X-Ng con le caratteristiche di Wayland ma mantenendo le funzionalità di X, forse è meglio implementare le funzionalità di X in Wayland che viceversa...
          • H5N1 scrive:
            Re: a quelli che si lamentano...
            Immagino già che in tal caso gli utenti che successivamente installassero un server X inizino a piangere perchè dopo l'installazione non riescono a reimpostare Wayland come server grafico di default.E ovviamente bisognerà fornire un'altra app con GUI che consenta di selezionare il server grafico di default.Personalmente il mio inittab ha come default runlevel il 3.Se voglio il desktop grafico o lo avvio con startx o entro in runlevel 4.Ah già... dimenticavo! Ubuntu ha eliminato inittab...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 novembre 2010 22.19-----------------------------------------------------------
      • advange scrive:
        Re: a quelli che si lamentano...
        Cacchio, prima di scrivere questo: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3029229&m=3030094#p3030094non avevo ancora letto questo tuo post; perfettamente d'accordo con te.
      • H5N1 scrive:
        Re: a quelli che si lamentano...
        Non tutto è criticabile.Questa scelta, per esempio, la trovo ottima.Quello che ho sempre criticato è l'approccio quasi totalmente Stupid-User delle varie implementazioni (quante volte ho paragonato GConf al Windows Registry?).Stavolta Canonical ha le @@ e rischia l'innovazione.
    • advange scrive:
      Re: a quelli che si lamentano...
      La cosa assurda è che sanno tutti che X è una delle principale lacune di Linux sui desktop: è un server grafico nato per esigenze dei server (scusa il bisticcio di parole) e quindi troppo pesante.Non si capisce proprio cosa ci sia da lamentarci: l'unica preoccupazione per me è la possibile immaturità di Wayland; ma visto che l'hanno pianificata a lungo termine (probabile che puntino alla 11.10 - sperimentale - per andare al 100% con la LTS 12.04) e che anche Nokia lo stia usando per MeeGo, sono relativamente tranquillo.
      • Batuff scrive:
        Re: a quelli che si lamentano...
        "Non si capisce proprio cosa ci sia da lamentarci"Se ti fai una ricerca su internet sui vari forum e commenti ai blog, vedrai che di motivi di lamentele ne troverai parecchi...Il problema da quanto ho capito è che non tutti gli utenti "desktop" usano linux allo stesso modo. Appena un utente solo un pizzico più smaliziato prova collegare due desktop (a u laptop con un desktop, ecc... ecc...) tra di loro si accorge delle differenze tra linux rispetto ad altri os...Ad esempio molti utenti si lamentano perche erano abituati da casa a collegarsi direttamente al proprio desktop della postazione di lavoro, per lavorare direttamente in remoto sulle proprie applicazioni.Nelle nuove versioni di ubuntu non potranno più farlo con la stessa comodità. Si tornerà ad un uso stile windows vecchia maniera: tarasferisci il file, editalo. Opps mi sono dimenticato che mi serviva anche un'altro file che non ho localmente. Aritrasferisci il file. editalo. Ristrasferisci il file. Opps mi sono dimenticato di una cosa che devo aggiungere/modificare. Aritrasferisci il file...Per non parlare del tuneling se il desktop non è accessibile direttamente dall'esterno... Le sessioni grafiche ce le possiamo pure scordare.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: a quelli che si lamentano...
          1) Se vuoi editare i file remoti, la cosa più semplice è montare il FS con SSH, non è collegarti al server X.2) Se vuoi usare la sessione remota, la cosa più semplice è usare VNC o NX.3) Se vuoi collegarti con XDMPC, allova vuoi solo sentirti geek.
          • Batuff scrive:
            Re: a quelli che si lamentano...
            E se avessi Matlab con una licenza per installarlo su una workstation, e volessi accedervi anche da alltri pc?E perchè dovrei usar NX o simili quando nativamente non ce ne è bisogno (non mi interessa avere un desktop remoto) e quando sono più pesanti (non è possibile usarli se non in reti locali)?È inutile che mi state a dire com un utente windows userebbe il proprio computer. Sono un utente linux che usa linux, anche nel desktop, perchè gli serve linux, non windows.
          • luisito scrive:
            Re: a quelli che si lamentano...
            Secondo me stai facendo una tragedia per un'inezia: anche se ubuntu decide di usare wayland al posto di X non è che magicamente scompariranno le distro che hanno un approccio diverso (senza contare che basterà un colpo di apt-get per riavere xorg al solito posto)Certo dovrai smettere di usare ubuntu ma le alternative non ti mancanoes: mai provato zenwalk? È una derivata userfriendly di slackware 8)https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/Zenwalk
        • xxx scrive:
          Re: a quelli che si lamentano...
          - Scritto da: Batuff
          "Non si capisce proprio cosa ci sia da lamentarci"

          Se ti fai una ricerca su internet sui vari forum
          e commenti ai blog, vedrai che di motivi di
          lamentele ne troverai
          parecchi...

          Il problema da quanto ho capito è che non tutti
          gli utenti "desktop" usano linux allo stesso
          modo. Appena un utente solo un pizzico più
          smaliziato prova collegare due desktop (a u
          laptop con un desktop, ecc... ecc...) tra di loro
          si accorge delle differenze tra linux rispetto ad
          altri
          os...

          Ad esempio molti utenti si lamentano perche erano
          abituati da casa a collegarsi direttamente al
          proprio desktop della postazione di lavoro, per
          lavorare direttamente in remoto sulle proprie
          applicazioni.

          Nelle nuove versioni di ubuntu non potranno più
          farlo con la stessa comodità. Si tornerà ad un
          uso stile windows vecchia maniera: tarasferisci
          il file, editalo. Opps mi sono dimenticato che mi
          serviva anche un'altro file che non ho
          localmente. Aritrasferisci il file. editalo.
          Ristrasferisci il file. Opps mi sono dimenticato
          di una cosa che devo aggiungere/modificare.
          Aritrasferisci il
          file...

          Per non parlare del tuneling se il desktop non è
          accessibile direttamente dall'esterno... Le
          sessioni grafiche ce le possiamo pure
          scordare.Quoto in toto...Più che innovazione credo sia un tentativo(per me errato) di rivoluzione, ma poi che diavolo di grafica volete vedervi girare in linux ancora?Sicuramente io limitato ma già oggi mi pare dia le piste ad altri OS...
    • giorgione scrive:
      Re: a quelli che si lamentano...
      - Scritto da: MeX
      concentrano solo alla "WOW" experience di
      Microsoft non molto lontano se continuano a
      copiare l'esperienza OSX magari daranno fastidioMa io vorrei proprio sapere che cosa e' questa XXXXX di esperinza di cui tanto parlate...
      • MeX scrive:
        Re: a quelli che si lamentano...
        google e wikipedia usateli ogni tanto no?http://it.wikipedia.org/wiki/Usabilità#L.27esperienza_dell.27utente
  • per favore scrive:
    uBOHntu
    mah... boh...http://blogs.computerworld.com/17303/ubuntu_abandons_x_server_for_wayland
  • Uau (TM) scrive:
    Bene!
    Ottima scelta, X è un vero bidone: vecchio, lento, impossibile da migliorare per quanto male strutturato/programmato.L'ho sempre sostenuto, ricevendo non so quanti insulti su questo forum di pseudo-esperti; ma d'altra parte basta avere un minimo di nozioni di ingegneria del software per capire quanto sia fatto male X, non ci sono proprio scuse.
    • per favore scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Uau (TM)
      Ottima scelta, X è un vero bidone: vecchio,
      lento, impossibile da migliorare per quanto male
      strutturato/programmato.peccato solo che Wayland è tutta un'altra cosa rispetto a X... http://blogs.computerworld.com/17303/ubuntu_abandons_x_server_for_waylande peccato che canonical è un po' come M$ (o come il nostro governo): bravi solo a fare marketing...
      L'ho sempre sostenuto, ricevendo non so quanti
      insulti su questo forum di pseudo-esperti; ma
      d'altra parte basta avere un minimo di nozioni di
      ingegneria del software per capire quanto sia
      fatto male X, in quanto a X, tutto quello che vuoi... basterebbe riscriverlo daccapo: perché non dai il buon esempio e inizi a farlo tu?
      non ci sono proprio scuse.beh... se vai a vedere origini ed evoluzione di X, le scuse ci sarebbero eccome...
    • Shiba scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Uau (TM)
      Ottima scelta, X è un vero bidone: vecchio,
      lento, impossibile da migliorare per quanto male
      strutturato/programmato.
      L'ho sempre sostenuto, ricevendo non so quanti
      insulti su questo forum di pseudo-esperti; ma
      d'altra parte basta avere un minimo di nozioni di
      ingegneria del software per capire quanto sia
      fatto male X, non ci sono proprio
      scuse.U_UFacciamo una bella cosa: tu commenta solo gli articoli di bachi di windows, che anche se fai sempre figure di m, almeno a volte mi lasci il dubbio che sai di cosa stai parlando.Non ti lanciare su improbabili attacchi a software che evidentemente non conosci.
      • Uau (TM) scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da: Shiba
        Facciamo una bella cosa: tu commenta solo gli
        articoli di bachi di windows, che anche se fai
        sempre figure di m, almeno a volte mi lasci il
        dubbio che sai di cosa stai
        parlando.
        Non ti lanciare su improbabili attacchi a
        software che evidentemente non
        conosci.Facciamo una bella cosa: ti compri un bel libro di Ingegneria del Software, per te potrebbe andare "A concise introduction to software engineering" e poi ne riparliamo ok?Una volta apprese le basi di come si dovrebbe strutturare un buon sofware ti guardi l'architettura di X. So che per la maggior parte di voi linari è inconcepibile "pensare prima di fare"; d'altra parte siete abituati a vomitare tonnellate di codice senza senso, tanto sapete che poi qualcun'altro passerà a pulire/fixare quando le cose non vanno.Per fortuna non sono tutti ottusi come te e quelli che contano, vedi Mark, hanno le idee ben chiare e non vedono l'ora di scrollarsi di dosso robaccia come X e Gnome.
        • angros scrive:
          Re: Bene!

          Una volta apprese le basi di come si dovrebbe
          strutturare un buon sofware ti guardi
          l'architettura di X.Se sai come strutturare un buon software, mostracene uno di quelli scritti da te.
          So che per la maggior parte
          di voi linari è inconcepibile "pensare prima di
          fare"Almeno facciamo qualosa. Tu non fai nulla, e poi ti lamenti se quello che hanno fatto gli altri non ti piace.
    • collione scrive:
      Re: Bene!
      ne approfittato per postare un diagramma dell'architettura Xhttp://stashbox.org/122385/xorg%20architecture2.pdfditemi voi se è sostenibile una cosa del genere
      • Uau (TM) scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da: collione
        ne approfittato per postare un diagramma
        dell'architettura
        X

        http://stashbox.org/122385/xorg%20architecture2.pd

        ditemi voi se è sostenibile una cosa del genereDevo dire che dall'ultima volta che avevo dato un'occhiata a quel diagramma (qualche anno fa) è peggiorato ulteriormente!È ora di ammettere che non è più gestibile, basta con l'orgoglio.
      • FDG scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da: collione
        http://stashbox.org/122385/xorg%20architecture2.pd

        ditemi voi se è sostenibile una cosa del genereBeh, a dire il vero quella non è la sola architettura di X ma molto di più.
        • Jack Rackham scrive:
          Re: Bene!
          - Scritto da: collione
          è qualcosa di semplicemente allucinante e incredibilmente
          bloatedQuanto sei cool!--JackRackham
          • collione scrive:
            Re: Bene!
            se mi trovi un termine equivalente di bloated in italiano, sarò felice di usarloma in ogni caso non sono cool sono realista e soprattutto non sono un talebano
    • FDG scrive:
      Re: Bene!
      - Scritto da: Uau (TM)
      Ottima scelta, X è un vero bidone: vecchio,
      lento, impossibile da migliorare per quanto male
      strutturato/programmato.
      L'ho sempre sostenuto, ricevendo non so quanti
      insulti su questo forum di pseudo-esperti; ma
      d'altra parte basta avere un minimo di nozioni di
      ingegneria del software per capire quanto sia
      fatto male X, non ci sono proprio scuse.Vedi, anche io ho sempre criticato X, ma non per quanto sia fatto male ma perché è una scelta inadatta nel contesto in cui viene usato.Nota: Microsoft per anni è andata avanti con quell'obbrobrio del GDI che, al contrario di X, non aveva giustificazioni se non che hanno fatto la prima schifezza che gli è venuta facile fare e se la sono dovuta tenere per anni.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 novembre 2010 14.50-----------------------------------------------------------
      • mura scrive:
        Re: Bene!
        - Scritto da: FDG
        Nota: Microsoft per anni è andata avanti con
        quell'obbrobrio del GDI che, al contrario di X,
        non aveva giustificazioni se non che hanno fatto
        la prima schifezza che gli è venuta facile fare e
        se la tengono tutt'ora per i prossimi anni a venire .Fixed for you ;-)Se in windows togli le gdi ti perdi una enorme fetta di retrocompatiblità, passo che nessuno in microsoft avrà mai il coraggio di fare.
  • Padre scrive:
    DAI XXXXX !
    Come da oggetto !
  • advange scrive:
    Rivoluzionario
    Questa decisione ha del rivoluzionario: nell'ultimo anno Shuttleworth sta prendendo una serie di decisioni che stanno cambiando decisamente Ubuntu.Quest'ultima era stata chiesta più volte dai vari linari, anche su questo forum: si sapeva che dal punto di vista delle prestazioni sui desktop una delle croci di Linux era proprio X.Mio commento: decisione molto coraggiosa, forse un po' tardiva, ma utile.Ricapitolando, negli ultimi mesi abbiamo avuto:- Unity- Unity sui desktop- ritorno a compiz- pieno appoggio a LibreOffice- pianificazione dell'abbandono di X- SW Center completamente rinnovato (commenti, voti, nuova grafica, possibilità di comprare SW e di effettuare donazioni)[Di sicuro mi sto dimenticando qualcosa]Sembra che il sudafricano ci stia credendo di più: probabilmente si può permettere di investire perché sta ricevendo dei ritorni economici grazie a Ubuntu One (spazio on line, Music store e prossimamente SW Store), accordi con Google per ChromeOS...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Rivoluzionario
      Sono d'accordo, Mark d'altronde è l'unico a credere e puntare su Linux su desktop.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 novembre 2010 17.50-----------------------------------------------------------
      • advange scrive:
        Re: Rivoluzionario
        - Scritto da: gnulinux86
        Sono d'accordo, Mark d'altronde è l'unico a
        credere e puntare su Linux su
        desktop.Esatto: e i risultati si vedono.Sinceramente troppo spesso la comunità lo critica per delle scelte puramente estetiche, come se poi GNU/Linux non fosse facilmente personalizzabile. Il che mi fa pensare che troppe persone non hanno ancora capito quale occasione storica ha Linux sui desktop.
        • Andreabont scrive:
          Re: Rivoluzionario
          Quoto, è la stessa comunità Linux, spesso, a tarpare le ali alla adozione di massa del pinguino :-)
          • Jack Rackham scrive:
            Re: Rivoluzionario
            - Scritto da: Andreabont
            Quoto, è la stessa comunità Linux, spesso, a
            tarpare le ali alla adozione di massa del
            pinguinoE ti credo... se Linux diventasse un fenomeno di massa sai quanta gente che crede di far parte di chissà quale elite si ritroverebbe a essere clamorosamente "banale"? Molte volte ho l'impressione che alcune "complicatezze" di Linux siano volute proprio per evitare che diventi un prodotto utilizzabile da chiunque... Il software sarà anche libero, ma la comunità fa di tutto per imporsi dei limiti che giustifica con il concetto di libertà... mi sembra una grossa contraddizione... Vabbè, contenti voi!--JackRackham
      • H5N1 scrive:
        Re: Rivoluzionario
        Forse perchè non a tutti interessa dare in pasto alle masse Linux?Forse perchè qualcuno si reputa ancora facente parte di un'elite?Forse perchè sono contento se un utente passa a Linux ma non lo sono se subito dopo qualcuno mi chiede dov'è Internet (Explorer)?
        • Shiba scrive:
          Re: Rivoluzionario
          Forse Linux non è tuo?
          • H5N1 scrive:
            Re: Rivoluzionario
            E' nostro, non mio.E' di chi lo usa, di chi lo distribuisce, di chi lo implementa.Ma anche no.Ma non vedo perchè è sentito come obbligatorio che tutti passino a Linux.
    • FDG scrive:
      Re: Rivoluzionario
      - Scritto da: advange
      - Unity sui desktopQuesta è l'unica scelta su cui ho qualche dubbio. Lasciamo da parte le eccessive semplificazioni. Però ho voluto provarlo e ho constatato che purtroppo non funziona affatto bene con tutto il software disponibile. Alcuni applicativi non mostrano il menu nella barra in alto come previsto ma ancora dentro la finestra; altri addirittura non mostrano più la barra del meno e di fatto divengono inutilizzabili. Quindi, qual'è la soluzione? Distribuire solo il software compatibile con Unity (decisione che potrebbe esser giudicata negativamente dai fautori della libertà ad ogni costo)? Sperare che gli applicativi vengano adeguati? Forse Wayland risolve questi problemi (non credo sia così)?Incidentalmente, sto considerando l'ipotesi di provare fedora.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 novembre 2010 15.49-----------------------------------------------------------
      • advange scrive:
        Re: Rivoluzionario
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: advange


        - Unity sui desktop

        Questa è l'unica scelta su cui ho qualche dubbio.
        Lasciamo da parte le eccessive semplificazioni.
        Però ho voluto provarlo e ho constatato che
        purtroppo non funziona affatto bene con tutto il
        software disponibile. Alcuni applicativi non
        mostrano il menu nella barra in alto come
        previsto ma ancora dentro la finestra; altri
        addirittura non mostrano più la barra del meno e
        di fatto divengono inutilizzabili. Quindi, qual'è
        la soluzione? Distribuire solo il software
        compatibile con Unity (decisione che potrebbe
        esser giudicata negativamente dai fautori della
        libertà ad ogni costo)? Sperare che gli
        applicativi vengano adeguati? Penso che ti stia confondendo con GlobalMenu (o come diavolo si chiama)
        Forse Wayland risolve questi problemi (non credo sia così)?Non, non c'entra nulla.
        Incidentalmente, sto considerando l'ipotesi di
        provare fedora.Fai bene a guardare alle alternative, anche se Fedora è di solito meno stabile.
        • FDG scrive:
          Re: Rivoluzionario
          - Scritto da: advange
          Penso che ti stia confondendo con GlobalMenu (o
          come diavolo si chiama)No, sto parlando di Unity. Guarda tu:http://tombuntu.com/wp-content/uploads/2010/10/ubuntu1010unity.jpgNon so se poi ha qualche parentela col GlobalMenu, ma il risultato è quello che ti ho descritto.
  • Bobby scrive:
    Linux Story
    Ciao a tutti, scusate l'OT, ma propongo questo video:http://www.youtube.com/watch?v=8vYYASWrw3kper tutti quelli che amano Linux :-)
    • collione scrive:
      Re: Linux Story
      ottimo video, soprattutto il titolo "Revolution OS"adesso i sostenitori di X senza sè e senza me vorrebbero invece un linux statico, ancorato a vecchie logiche e protocolli
  • bubba scrive:
    domanda x "collione"
    non essendo io ubuntiano e non stando dietro aime' alle novita'... questo Wayland, oltre a essere fighetto, permette anche le canoniche cose di un Xserver?Dico banalmente un $ xterm -display 192.168.1.4:0 , funzionera' ?Mi spiego ancora mejo... tutti da sempre hanno in mente l'impostazione windowsiana del computer... cioe' il desktop che vedi e' il tuo e lo piloti con mouse e tastiera... X11 e' sempre stato un client-server ..che ovviamente aggiunge overhead, ma e' nativamente remotabile. Poi certo le cose si sono ibridate, mettendo driver specifici (e windoze mettendo l'RDP) ,pero' la cosa era comunque chiara... Questo wayland come si comporta in tal senso?
    • collione scrive:
      Re: domanda x "collione"
      domanda alquanto stupida vista che si parla di pc desktop e al 99.999% degli utenti di pc non gli frega un tubo di avere l'x server figo sul server a 3000km di distanzapoi fammi capire, i tuoi server li usa con gnome installato? io i miei server li uso da riga di comando tramite ssh e non ho mai sentito il bisogno di fareXXXXXte inutili tipo xterm -display 192.168.1.4:0
      • Batuff scrive:
        Re: domanda x "collione"
        Magari non è un server che si trova a 3000Km, ma è più banalmente un desktop nella stessa o nella stanza accanto...Magari ho un dispositivo mobile che uso come come interfaccia su un server grafico che gira sul mio desktop/server di casa...Magari sono queste funzionalità che rendono linux, anche per uso desktop, più flessibile ed utile rispetto a un windows qualsiasi per usi su reti, anche locali.Altrimenti passo direttamente a OSX.
        • collione scrive:
          Re: domanda x "collione"
          un dispositivo mobile che s'interfaccia ad un server X? e dove li hai visti?al massimo ti danno la possibilità di usare vnc per quel genere di cose
          • Batuff scrive:
            Re: domanda x "collione"
            Un netbook o un laptop.
          • collione scrive:
            Re: domanda x "collione"
            ah ecco ci siamo arrivati!!!!!!ok per i laptop, ma proprio i netbook sono quelli che necessitano di qualcosa di più leggero di Xfermo restando che il 99.9999% degli utilizzatori di netbook e slate non usano, non hanno mai usato e mai useranno le feature networking di Xquindi a che pro manteniamo questo mostro in vita? perchè l'industria dovrebbe perdere millemila vantaggi solo per garantire a qualche nerd la possibilità di usare le famose feature di networking di X?
          • Batuff scrive:
            Re: domanda x "collione"
            Perché sono comode e lo diventeranno ancora di più in futuro quando l'uso del desktop evolverà verso un'itegrazione ancora più forte con la rete.Non per niente queste caratteristiche sono state aggiunte a windows e da poco, ma in maniera limitata. Non confondere il desktop remoto con un sistema grafico implementato in una logica di rete, sono cose completamente differenti. p.s. desktop è un termine generico che include più o meno tutti i computer con una tastiera e uno schermo relativamente grande. Per capirci: un uso "desktop" è anche quello di una workstation sufficientemente potente a cui sono collegati diversi computer con schermi dedicati.
          • xxx scrive:
            Re: domanda x "collione"
            - Scritto da: collione
            ah ecco ci siamo arrivati!!!!!!

            ok per i laptop, ma proprio i netbook sono quelli
            che necessitano di qualcosa di più leggero di
            X

            fermo restando che il 99.9999% degli utilizzatori
            di netbook e slate non usano, non hanno mai usato
            e mai useranno le feature networking di
            X

            quindi a che pro manteniamo questo mostro in
            vita? perchè l'industria dovrebbe perdere
            millemila vantaggi solo per garantire a qualche
            nerd la possibilità di usare le famose feature di
            networking di
            X?Perchè tu riesci ad amministrare tutti i vari db-server, application-server-monitor-server via riga di comando?bravo pure io ma se posso avere una gui la cosa non mi dispiace...E poi con il vantaggio di che?una grafica più fluida?Si dai va bene x i desktop ma l'industria dove lavoro può pure fott.....e della grafica fluida ed io trovare comodo,migliore,più sensato avere con un comando tutto il vantaggio di un sistema X.
          • Linaro scrive:
            Re: domanda x "collione"
            E il sistema X non te lo leva nessuno infatti.
          • collione scrive:
            Re: domanda x "collione"
            gui? il tuo amico più su ha detto che lui usa X solo per avere un terminale grafico figo :D
          • Batuff scrive:
            Re: domanda x "collione"
            - Scritto da: collione
            un dispositivo mobile che s'interfaccia ad un
            server X? e dove li hai
            visti?

            al massimo ti danno la possibilità di usare vnc
            per quel genere di
            coseA proposito. Niente di spettacolare, ma ho appena scoperto che anche con l'ipad è possibile collegarsi con il mio desktop e aprire in remoto applicazioni grafiche con X... È un po' un panico per via della mancanza del mouse... ma si riesce comunque a cliccare toccando lo schermo con le dita...
          • collione scrive:
            Re: domanda x "collione"
            e tutto questo senza avere X installato sull'ipaddavvero prodigioso :Dquindi è come dico io, ovvero si possono fare le stesse cose di X senza X più velocemente e meglio
          • markoer scrive:
            Re: domanda x "collione"
            OsX ha un server X11 integrato. Basta installarlo.Chi metaforicamente parlando, è nato ieri nel mondo Linux, non conosce X e quanto possa essere utile.Cordiali saluti
        • loguh scrive:
          Re: domanda x "collione"


          Altrimenti passo direttamente a OSX.che per la cronaca ha anche x11 e può fare tutti gli xterm remoti che vuoi. Cose che un paio di volte m'han salvato la giornata
          • lordream scrive:
            Re: domanda x "collione"
            - Scritto da: loguh



            Altrimenti passo direttamente a OSX.

            che per la cronaca ha anche x11 e può fare tutti
            gli xterm remoti che vuoi. Cose che un paio di
            volte m'han salvato la
            giornatasi ma per la cronaca quel sistema operativo gira solo su macchine apple.. se devo spippolare in tal modo la mela stia lontana
        • Me Stesso scrive:
          Re: domanda x "collione"
          - Scritto da: Batuff
          Altrimenti passo direttamente a OSX.Questa te l'eri preparata per Colorado quando poi non ti hanno preso sei venuto a scriverla qui ?per favore non paragoniamo Linux a OSX nemmeno per idea dai...
      • MisterX scrive:
        Re: domanda x "collione"
        - Scritto da: collione
        io i miei server li uso da riga di
        comando tramite ssh e non ho mai sentito il
        bisogno di fareXXXXXte inutili tipo xterm
        -display
        192.168.1.4:0c'è server e server: i server di lavoro sono certo in ssh dentro una rete protetta, ma a casa considero server (di contenuti multimediali, di file ed altro) il pc che uso per guadare i film e sta sotto la tvci accedo da altri 4 pc di casa con linux o windows a turno e pure da telefoni android.A volte la remotizzazione X ha fatto comodo, ma effettivamente alla fine e infintamente più comodo l'acXXXXX diretto ai file da remoto via samba (sic non nfs).
  • Batuff scrive:
    Uno dei motivi...
    ...per cui sono passato a Linux è stato proprio le possibilità di avere sessioni grafiche in remoto estremamente comode e flessibili con la modalità client/server di x11/xorg...Wayland da queste possibilità? Qual'è il vantaggio di adottarlo? Farci girare i giochi 3D in maniera più performante?Ma quando Mark avrà completato la sua opera di far diventare Linux identico a OSX me lo spiegate che motivo ho di continuare ad usare linux? A questo punto che ci faccio con linux se si "autoriduce" ad essere come OSX? Tanto vale usare direttamente OSX.Ah ma linux è gratis! Macchissenefrega che è gratis.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Uno dei motivi...
      Guarda che nessuno ti proibisce di continuare a usare X server. Il fatto che esista Gnome non ti proibisce di certo di usare KDE, no?E inoltre, esistono altre distro.
      • Batuff scrive:
        Re: Uno dei motivi...
        Certo. Ma la direzione di sviluppo non mi piace per niente.Non sono contrario ad abbandonare x11/xorg. Ma quello che speravo era un miglioramento complessivo, adottando un'architettura più moderna ed ottimizzata. Abbandonando magari layer inutili per mantenere una retro-compatibilità. Non mi sarei aapettato certo una riduzione delle funzIonalità...A questo punto certo se la tendenza diventa quella di far diventare linux come un windows o un mac, e non solo dal punto di fista estetico, ma anche funzionale...
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Uno dei motivi...

          A questo punto certo se la tendenza diventa
          quella di far diventare linux come un windows o
          un mac, e non solo dal punto di fista estetico,
          ma anche
          funzionale...Windows e osx sono sistemi nati per il desktop. Linux nasce per i server, e quindi ha funzionalità diverse.Per realizzare una versione di linux adatta ai desktop, ha senso renderlo più simile ai sistemi nati per il desktop. Poi, sta a te scegliere se vuoi la distro fatta per i desktop (con meno funzionalità, ma più leggera e veloce), o la distro nata per i server... e se non ti basta, prendi un pezzo da una, un pezzo dall'altra, e ti fai la tua su misura.
        • H5N1 scrive:
          Re: Uno dei motivi...
          - Scritto da: Batuff
          Certo. Ma la direzione di sviluppo non mi piace
          per
          niente.Ma guarda, ti dirò, dopo anni e anni il sistema me lo costruisco a manina.Un package non è nei repos?git clone e me lo compilo da me.Non mi piace un sistema?Ne uso un altro.E' l'essenza GNU e di tutto l'Open Source che estendono il concetto di hacking a tutto il sistema: è mio e ci faccio quello che voglio e laddove non arriva a fare una cosa... gliela faccio fare io. :)
    • Ubunto scrive:
      Re: Uno dei motivi...
      Ma tu fai sessioni grafiche da remoto con il pc di casa?Wayland comunque può lavorare sia con X che senza. Quindi il problema nemmeno si pone.Di certo un netbook o un pc ad uso domestico delle sessioni grafiche da remoto non se ne fa granché.
      • Batuff scrive:
        Re: Uno dei motivi...
        Si. Tutto sta a identificare cosa si intende per "uso domestico". Se si intende fare quello che si fa normalmente con un windows qualsiasi, allora certo il problema non si pone. Se invece si vuole far qualcosa di divero, allora il problema potrebbe porsi...Considerando che ormai la maggiorparte dei dispositivi vive completamente interconnessa, non sottovaluterei il problema di eliminare una gestione trasparente delle sessioni grafiche su rete per avere solo sessioni più performanti localmente.Mi sembra di andare indietro nel tempo...
        • Ubunto scrive:
          Re: Uno dei motivi...
          [img]http://wayland.freedesktop.org/x-on-wayland.png[/img]Wayland non impedisce l'uso di X.Quindi, come dicevo, il problema neanche si pone.
        • Shiba scrive:
          Re: Uno dei motivi...
          - Scritto da: Batuff
          Mi sembra di andare indietro nel tempo...Anche a me. Son 2 giorni che ti ripetiamo le stesse cose ._.
          • Batuff scrive:
            Re: Uno dei motivi...
            Ok... prendiamoci una pausa allora e cerchiamo di capirci meglio... (linux)
    • aury88 scrive:
      Re: Uno dei motivi...
      ubuntu non è linux... e solo una delle tante distro Gnu/linux esistentise necessiterai di xorg passerai semplicemente ad una delle altre 100 e più distro gnu/linux che ancora utilizzeranno Xorg.ubuntu è nata come distro pensata per essere utilizzata dall'utente medio; l'utente medio solitamente non avrà mai bisogno di gestire una sessione grafica in remoto, quindi mi sembra ovvio che, se c'è la possibilità di utilizzare uno strumento più flessibile e performante che però non ha queste funzionalità, si prenda in seria considerazione un passaggio in tal senso.e comunque sarà sempre possibile, attraverso Wayland , utilizzare un server grafico Xorg guarda l'ultimo schema http://wayland.freedesktop.org/architecture.html
      Ah ma linux è gratis! Macchissenefrega che è gratis.questa tua frase è emblematica...dovresti saperlo che linux prima che gratis è soprattutto libero, e questo OSX non te lo darà mai.
      • Saltapecchi o scrive:
        Re: Uno dei motivi...
        - Scritto da: aury88

        Ah ma linux è gratis! Macchissenefrega che è
        gratis.
        questa tua frase è emblematica...dovresti saperlo
        che linux prima che gratis è soprattutto libero,
        e questo OSX non te lo darà
        mai.Esatto
    • lordream scrive:
      Re: Uno dei motivi...
      - Scritto da: Batuff
      ...per cui sono passato a Linux è stato proprio
      le possibilità di avere sessioni grafiche in
      remoto estremamente comode e flessibili con la
      modalità client/server di
      x11/xorg...wayland è su ubuntu.. difficilmente debian lo adotterà immediatamente.. in ogni caso puoi installare anche X che non cambia nulla e tenerli insieme

      Wayland da queste possibilità? Qual'è il
      vantaggio di adottarlo? Farci girare i giochi 3D
      in maniera più
      performante?

      Ma quando Mark avrà completato la sua opera di
      far diventare Linux identico a OSX me lo spiegate
      che motivo ho di continuare ad usare linux? A
      questo punto che ci faccio con linux se si
      "autoriduce" ad essere come OSX? Tanto vale usare
      direttamente
      OSX.evitiamo per favore.. non mischiamo la cioccolata con la ***** linux e osx non sono esattamente simili.. osx è un sistema morente che apple stessa sta lentamente abbandonando.. sta tecnologicamente parlando anni indietro rispetto ad una ubuntu qualsiasi

      Ah ma linux è gratis! Macchissenefrega che è
      gratis.non è gratis.. è open source significa che posso crearmi il MIO linux coi pacchetti che preferisco e perfino venderlo.. cose ben diverse da cio che offre quella piattaforma castrante e castrata di apple
    • Andreabont scrive:
      Re: Uno dei motivi...
      Persino Linus si stava lamentando di quando il suo kernel stesse diventando pesante.Ora che qualcuno ha il coraggio di rimpiazzare (almeno a parole, per ora) il vecchio e pesante server X, lo criticate?Per ora la canonical è l'unica ad avere il coraggio di portare innovazione in un modo (GNU/Linux) ormai vecchio e immobile.
      • Batuff scrive:
        Re: Uno dei motivi...
        Come ho già detto altre volte non ho mai detto che non voglia vedere X sostituito da qualcosa di più moderno ed ottimizzato. La cosa che mi turba e che questa cosa di più moderna che hanno in mente adesso quelli di canonical è moderna per modo di dire, perchè ripercorre l'approccio della concezione del desktop degli anni '90... togliendo alcune caratteristiche che rendevano linux unico.
  • MAH scrive:
    Stabilità
    Quando la stabilità tornerà ad essere il punto di forza delle distro?Da quando è uscito Compiz (2005), della stabilità non frega piu' nulla a nessuno.
    • collione scrive:
      Re: Stabilità
      ubuntu è stabile
      • Fai il login o Registrati scrive:
        Re: Stabilità
        La mia Debian è stabile! Ubuntu non sa neppure cosa sia la stabilità!
        • Ubunto scrive:
          Re: Stabilità
          - Scritto da: Fai il login o Registrati
          La mia Debian è stabile! Ubuntu non sa neppure
          cosa sia la
          stabilità!Sì, vabbé... buonanotte. :-o
        • advange scrive:
          Re: Stabilità
          Ubuntu è perfettamente stabile se usi solo le LTS e con installazioni pulite.
        • BFidus scrive:
          Re: Stabilità
          - Scritto da: Fai il login o Registrati
          La mia Debian è stabile! Ubuntu non sa neppure
          cosa sia la
          stabilità!il mio ubuntu e' stabilissimo per un uso desktop.Il fatto che non si pianti mai, ne l'OS, ne le applicazioni che (io) utilizzo mi consentono di indicarlo come stabile?O devo per forza usare un kernel 2.4 con applicazioni di qualche versione fa per poter ambire alla dicitura "stabile"?Insomma, Ubuntu e' una distro desktop, e non a caso la piu diffusa.In questo momento non c'e' Opensuse, Mandriva o Fedora che tenga, per chi non ha voglia di passare ore a spippolare sui forum per far funzionare qualcosa Ubuntu e' la piu indicata.Poi, e' sempre Gnu/Linux, e' ovvio che con qualsiasi distro puoi farci le stesse cose, ma e' l'immediatezza che conta (almeno per me...io il PC lo voglio utilizzare e, se ho voglia, faccio anche dello spippolamento informatico)
        • collione scrive:
          Re: Stabilità
          occhio ad usare solo la stable, altrimenti vai in crash (rotfl)
      • ubuntista scrive:
        Re: Stabilità
        - Scritto da: collione
        ubuntu è stabileALT! Ubuntu non è stabile, diventa stabile (che sembra la stessa cosa ma non la è).Credo che sia indicativo il fatto che molte derivate di Ubuntu stanno passando/tornando/sperimentando una base Debian (SimplyMEPIS, OpenGEU, CrunchBang, Linux Mint, ...) in cerca di stabilità sia lato utente (esemplificativi sono i numerosi bug di ubiquity (l'installer per chi non lo sapesse) che poco dopo l'uscita della 10.04 hanno portato alla 10.04.1), che lato sviluppatori (parecchi si sono stancati del continuo rimescolare le carte (esempio l'abbandono di hal, nelle preview della 10.04) di questa distro).
        • collione scrive:
          Re: Stabilità
          beh se ubuntu non è stabile allora che dire di opensuse che va in crash durante l'installazione e fedora che ad ogni release risolve 100 bug e ne introduce 300?
          • Shiba scrive:
            Re: Stabilità
            - Scritto da: collione
            beh se ubuntu non è stabile allora che dire di
            opensuse che va in crash durante l'installazione
            e fedora che ad ogni release risolve 100 bug e ne
            introduce
            300?Fedora? Entra in rc quando finalmente riescono a farle fare il boot senza errori del kernel.
    • boo scrive:
      Re: Stabilità
      Vedo la tua lamentela e rilancio con qualcosa di concreto: due anni fa ho usato beryl su debian in sistemi che dovevano mostrare dati su due monitor per 16 ore al giorno a un quattrocento persone per otto fine settimana. Decisamente stabile, soprattutto visto che dai un xrandr e il monitor esterno parte.Mentre quando arrivano i tipi con il portatilino windows da attaccare al videoproiettore si parte coi riti voodoo (attacca il cavo, accendi, no prima accendi il proiettore poi attacca, premi fn fqualcosa...)
      • Jack Rackham scrive:
        Re: Stabilità
        - Scritto da: boo
        Mentre quando arrivano i tipi con il portatilino
        windows da attaccare al videoproiettore si parte
        coi riti voodoo (attacca il cavo, accendi, no
        prima accendi il proiettore poi attacca, premi fn
        fqualcosa...)Ma se la gente non si legge neanche il quick start del portatilino windows, mi spieghi come potrebbe fare a utilizzare linux da command line? E soprattutto, da quant'è che non usi windows? vivrai sicuramente una vita felice con il tuo linux, ma nel frattempo il resto del mondo va avanti eh! :)--JackRackham
    • lordream scrive:
      Re: Stabilità
      - Scritto da: MAH
      Quando la stabilità tornerà ad essere il punto di
      forza delle
      distro?

      Da quando è uscito Compiz (2005), della stabilità
      non frega piu' nulla a
      nessuno.a debian si
  • non so scrive:
    un applauso
    finalmente! non voglio criticare X che ha fatto la storia di unix, ma Linux ha bisogno di sistema grafico adatto al desktop. le funzionalità client/server di X non servono più a nessuno in una rete domestica e nelle appliance. il remote desktop, per chi ne ha bisogno, si fa con vnc o con freenx.apple lo ha capito subito che X era la prima cosa da cambiare in un sistema unix e credo che nessuno possa sostenere che non sia stata una mossa vincente.un applauso a ubuntu che ha il coraggio di innovare linux in questa componente critica e storica! forse un giorno potremo avere dei sistemi linux desktop davvero concorrenziali e non user friendly solo per un manipolo di fanatici (chiedo scusa ai fan, ma è così). io ci spero.
    • Batuff scrive:
      Re: un applauso
      Io per esempio uso parecchio le funzionalità client/server di X. Mi spieghi perché invece di un supporto nativo dovrei preferire l'uso di vnc o con freenx?
      • bubba scrive:
        Re: un applauso
        - Scritto da: Batuff
        Io per esempio uso parecchio le funzionalità
        client/server di X. Mi spieghi perché invece di
        un supporto nativo dovrei preferire l'uso di vnc
        o con
        freenx?perche' la gente e' windows-dipendente , quindi dovendo interagire con sistemi windows o usando quasi solo sistemi windows... la prima cosa che ti viene in mente e' VNC (o RDP in altri casi).E' appunto la domanda che facevo a "collione" in altro thread... wayland oltre a essere fighetto fa' le canoniche cose di X11 o e' un anatra zoppa e incompatibile [non lo so seriamente]?
        • non so scrive:
          Re: un applauso
          - Scritto da: bubba

          o con freenx?
          perche' la gente e' windows-dipendenteinfatti freenx è un sistema per linux. documentati prima di dipingere il mondo come windows dipendente.
      • collione scrive:
        Re: un applauso
        e tu mi spieghi perchè invece di avere un server grafico moderno che supporta il compositing in modo nativo dovrei avere un'accozzaglia di codice legacy, un compositor esterno e un mucchio di chiamate avanti/indietro solo per disegnare un cubo che ruota?ti rendi conto che perdere le funzionalità di networking è un'inezia in confronto alle migliorie introdotte da wayland?
        • Batuff scrive:
          Re: un applauso
          "perdere funzionalità di networking" di questi tempi in cui tutto è sempre più interconnesso sulla rete non mi sembra un'inezia... Dire che è più come un harakiri.
          • collione scrive:
            Re: un applauso
            ma non perdi un tubo perchè ci sono altri millemila modi per fare le stesse cose senza che quelle funzionalità siano integrate in Xle reti si stanno evolvendo, nuovi protocolli nascono ma X supporta sempre e solo le stesse funzionalità di rete e gli stessi protocolliormai pure i protocolli che usa per il client/server sono obsoleti
          • Batuff scrive:
            Re: un applauso
            Guarda che io non sono affatto contrario ad abbandonare X per qualcosa di più ottimizzato e moderno. Mi sembra però che con wayland la possibilità di networking non sia proprio nei piani di sviluppoVa a finire che ci ritroveremo tra 5-6 anni a dover ricominciare da capo per tornare dove eravamo prima... Quando magari sia windows che OSX saranno andati avanti in questo senso.
          • collione scrive:
            Re: un applauso
            rimane il punto e cioè perchè ficcare il networking nel server grafico? un server grafico, o meglio uno stack grafico, non ha lo scopo di fare grafica? quindi perchè aggiungerci qualcosa che non gli appartiene?il futuro sarà il cloud ma il cloud non necessita di X nè delle sue capacità di networkingwindows e macos non hanno minimamente in programma di seguire la strada tracciata da Xnon c'è un motivo reale per non usare un server vnc esterno a quello graficotightvnc funziona, freenx pure e ti permettono di fare le stesse cose che fai con X
          • Batuff scrive:
            Re: un applauso
            Con X le sessioni grafiche remote sono completamente integrate nel desktop fino al punto di non poter distingure cosa gira localmente o cosa invece gira sulla workstation nella stanza accanto, o in un'altra città (a parte un certo lag in questo ultimo caso, comunque inferiore ad altri protocolli). Posso fare copia ed incolla tra due programmi che girano su due computer differenti mentre l'operazione l'ho fatta su un terzo. Posso scrivere ed eseguire una operazione OpenGL su un computer ed eseguirla sulla scheda grafica di un computer in remoto, in maniera completamente trasparente. Posso lanciare una elaborazione su un computer in remoto ed avere la possibilità di visualizzare direttamente il risultato senza dover trasferire un file esplicitamente. Posso lavorare su una workstation con uno schermo da 24' e poi dirottare la sessione su un laptop e continuare a lavorare comodamente sul divano di casa mia... ecc... ecc...
          • MeX scrive:
            Re: un applauso
            e questo cosa centra con la mission di Ubuntu che è fare un Linux mainstream per utonti?
          • Saltapecchi o scrive:
            Re: un applauso
            Infatti. Tutte cose "utilissime" per l'utente medio. Ubuntu può farne tranquillamente a meno. Nessuno poi vieta di continuare a sviluppare altre distro con X per le funzionalità che Batuff rimpiange. Ubuntu non è GNU/Linux. Il bello di GNU/Linux è che c'è sempre scelta e nessuno ti costringe a piegarti alle scelte di Tizio o di Caio.
          • Kubunto scrive:
            Re: un applauso
            - Scritto da: Saltapecchi o
            Infatti. Tutte cose "utilissime" per l'utente
            medio. Ubuntu può farne tranquillamente a meno.
            Nessuno poi vieta di continuare a sviluppare
            altre distro con X per le funzionalità che Batuff
            rimpiange. Ubuntu non è GNU/Linux. Il bello di
            GNU/Linux è che c'è sempre scelta e nessuno ti
            costringe a piegarti alle scelte di Tizio o di
            Caio."io sono ciò che sono per merito di ciò che siamo tutti"Poi hanno ragione gli altri se trolleggiano sul mondo GNU/Linux.Un vero Linaro accoglie ciò che c'è di buono in ogni progetto. sia che questo sia rivolto ai facoltosi cultori free o Open sia che questo sia rivolto alla massa.Non lamentatevi!
      • Shiba scrive:
        Re: un applauso
        - Scritto da: Batuff
        Io per esempio uso parecchio le funzionalità
        client/server di X. Mi spieghi perché invece di
        un supporto nativo dovrei preferire l'uso di vnc
        o con
        freenx?Perché siete di meno.
        • Batuff scrive:
          Re: un applauso
          Ma molti di più di quelli che immagini. Certo se ti basi sull'uso tipo che farebbe un utente windows...E voi siete in ritardo di almeno dieci anni se volete tornare indietro ai temi di windows95 ed implementare windows e mac hanno già sviluppato e perfezionato lungo gli anni.Eliminare le possibilità di networking proprio adesso in epoca di etrema connessione ed interdipendenza sulla rete è secondo me non è una mossa intelligente. Si dovrebbe fare proprio il contrario, soprattutto da chi crede che linux abbia una marcia in più rispetto agli os sopracitati.
          • bubba scrive:
            Re: un applauso
            - Scritto da: Batuff
            Ma molti di più di quelli che immagini. Certo se
            ti basi sull'uso tipo che farebbe un utente
            windows...

            E voi siete in ritardo di almeno dieci anni se
            volete tornare indietro ai temi di windows95 ed
            implementare windows e mac hanno già sviluppato e
            perfezionato lungo gli
            anni.

            Eliminare le possibilità di networking proprio
            adesso in epoca di etrema connessione ed
            interdipendenza sulla rete è secondo me non è una
            mossa intelligente. Si dovrebbe fare proprio il
            contrario, soprattutto da chi crede che linux
            abbia una marcia in più rispetto agli os
            sopracitati.Batuff, saro' un vecchio bacucco ma anchio la penso un po' cosi... vedo una lenta inesorabile "windowsizzazione" di linux (o meglio di certe distro che 'tirano') ... Faccio un esempio... un altra feature classica di unix "che tanto agli utenti [windows-minded] non serve" era il bootstrap remoto. Da milioni di anni i sistemi unix possono bootstrappare nelle maniere piu diverse da remoto (chiamiamolo bios, chiamiamolo grub, chiamiamolo etherboot, chiamiamolo Boot PROM, chiamiamolo bootp+tftp & co)... feature che c'era su hw serio e poi qualcosa e' arrivato anche su x86 (PXE & co) ma sempre per unix... in tempi recenti (e ignoto alla gran parte degli utenti) qualcosa si puo fare anche per windoze (sempre con limiti e problematiche)... tal roba e' arrivata dopo milioni di anni "perche tanto agli utenti windows non serve OVVERO l'utente windows E' schermo/desktop che hai di fronte + mouse + keyb" ... composizioni diverse non sono nella forma mentis... perche' quello e' l'imprinting dato sin dal paleolitico (a differenza di Unix).... I miei 2eucents
          • Shiba scrive:
            Re: un applauso
            Sto incominciando a stufarmi di dire sempre le stesse cose.Ubuntu -ne LinuxUsate quell'accidente che vi pare e usatelo come vi pare, ma piantatela di bambocciare su una distro che NON HA VOI come target.[img]http://wayland.freedesktop.org/x-on-wayland.png[/img]↑ giusto nel caso la rottura di palle sia ancora lunga.
          • FDG scrive:
            Re: un applauso
            - Scritto da: Shiba
            ↑ giusto nel caso la rottura di palle sia
            ancora lunga.Io questa cosa è da 15 anni che la vado dicendo. Sai quanta gente m'ha risposto con stupidate colossali?Ad un certo punto mi sono stufato e li ho lasciati cuocere nel loro brodo. Tanto alla fine arriva uno Shuttleworth a sistemare le cose.
          • Batuff scrive:
            Re: un applauso
            Ciao Bubba, sono d'accordo con te, anch'io adesso mi sento un vecchio bacucco...La gente ormai è abiruata ad jntendere l'uso informatco come ci hanno abiruato a considerarlo windows (schermo e tastiera, computer scollegato dal resto del mondo) e la apple (schermo multitouch, effetti "smooth" e collegamento solo a itunes per comprare roba fatta da altri).Vedrai che come è sucXXXXX per altre gunzionalità, ce se ne accorgerà solo quando verranno tolte, magari tra qualche anno, quando i paradigmi del marketing saranno di nuovo cambiati, veranno di nuovo preticipitosamente reintrodotte. È come la storia, si procede ad altalena.Peccato perchè pensavo che una delle forze di linux fosse quella di essere completamentw svincolato agli umori del mercato e delle mode.
        • Batuff scrive:
          Re: un applauso
          Mi sembri Bill Gates quando nel '95 disse "internet? una moda passeggera. A chi serve avere il computer collegato in rete per un uso domestico?"Il futuro è quello di usare applicazioni e sessioni, anche e soprattutto grafiche in remoto, su risorse distribuite. Linux già stava un passo avanti con il suo networking windowing system. Già adesso era possibile usare diverse macchine linux in questo modo in maniera totalmente trasparente, fino al punto di non riuscire più a capire la differenza tra applicazione grafiche locali e quelle che girano in remoto. Pensa che usavo in questo modo anche applicazioni in remoto di windows su wine. Cosa che non è possibile fare neanche su windows nativamente.Bene facciamo un passo indietro allora. Sarà perfetto se si vuole usare linux a mo' di xbox. Si potranno finalmente vedere video in maniera perfetta senza smagliature. Una cosa mai vista prima. Complimenti.
          • Shiba scrive:
            Re: un applauso
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3029229&m=3030066#p3030066Ti diverti a farmi perdere fiducia nell'intelletto umano, non è vero?
      • Saltapecchi o scrive:
        Re: un applauso
        - Scritto da: Batuff
        perché invece di un supporto nativo
        dovrei preferire l'uso di vnc
        o con freenx?E perché dovresti usare Ubuntu, invece di una distro più adatta alle tue esigenze?
  • western scrive:
    pover shuttle...
    bello come il sole, al solito, si mette in coda agli sviluppatori seri ed aspetta il loro lavoro... Canonical, di per se, non fa una riga di codice, non ci mette un grammo di lavoro, e attende... siccome altri hanno detto che lasceranno il vetusto X, il novello jobbs de noi altri tenta di accaparrarsi il merito innovativo... Ubuntu è solo una cozzaglia di lavoro altrui, spesso mal assemblata (vedasi 10.10).. Quando novell e red hat, come sempre avranno supportato e tirato la carretta, poi arriverà profondo rosso shuttle (come i conti della sua pseudo azienda) e si spaccerà per grande innovatore del mondo linux... Se ne vada al diavolo..
    • Kubunto scrive:
      Re: pover shuttle...
      - Scritto da: western
      bello come il sole, al solito, si mette in coda
      agli sviluppatori seri ed aspetta il loro
      lavoro... Canonical, di per se, non fa una riga
      di codice, non ci mette un grammo di lavoro, e
      attende... siccome altri hanno detto che
      lasceranno il vetusto X, il novello jobbs de noi
      altri tenta di accaparrarsi il merito
      innovativo... Ubuntu è solo una cozzaglia di
      lavoro altrui, spesso mal assemblata (vedasi
      10.10).. Quando novell e red hat, come sempre
      avranno supportato e tirato la carretta, poi
      arriverà profondo rosso shuttle (come i conti
      della sua pseudo azienda) e si spaccerà per
      grande innovatore del mondo linux... Se ne vada
      al
      diavolo..Novell e RedHat sono pionieri lato Server, Mandrake(Mandriva) è pioniera lato Desktop.Ora che si ci è messa la Canonical dal lato Desktop non capisco perchè ci si debba vedere del marcio...Scott James Remnant ne ha fatte molte di righe di codice e non è il solo ad averlo fatto.il Sudafricano grida al mondo di Linux, che male c'è in questo?L'Azienda è nata come una piccola comunità virtuale man mano ampliatasi negli anni fino a diventare quello che è oggi, una società che eroga Servizi.Finalmente Abbiamo un personaggio che all'anno di Linux ci crede e voi che fate, lo sXXXXXXXte?
      • Ovviamente scrive:
        Re: pover shuttle...
        - Scritto da: Kubunto
        Finalmente Abbiamo un personaggio che all'anno di
        Linux ci crede e voi che fate, lo
        sXXXXXXXte?Ovvio, altrimenti che linari anticonformisti sareste?
        • Saltapecchi o scrive:
          Re: pover shuttle...
          Linux è troppo diffuso e contaminato dalla massa. Questo sarà l'anno di FreeBSD, me lo sento!
      • lordream scrive:
        Re: pover shuttle...
        non mi piace shatt ma sparerei volentieri al ceo di slack volkerding si comporta esattamente come jobs ma senza il mestruo di quest'ultimo
    • Shiba scrive:
      Re: pover shuttle...
      - Scritto da: western
      bello come il sole, al solito, si mette in coda
      agli sviluppatori seri ed aspetta il loro
      lavoro... Canonical, di per se, non fa una riga
      di codice, non ci mette un grammo di lavoro, e
      attende... siccome altri hanno detto che
      lasceranno il vetusto X, il novello jobbs de noi
      altri tenta di accaparrarsi il merito
      innovativo... Ubuntu è solo una cozzaglia di
      lavoro altrui, spesso mal assemblata (vedasi
      10.10).. Quando novell e red hat, come sempre
      avranno supportato e tirato la carretta, poi
      arriverà profondo rosso shuttle (come i conti
      della sua pseudo azienda) e si spaccerà per
      grande innovatore del mondo linux... Se ne vada
      al
      diavolo..Quanti anni sono che non provi Suse o Fedora?
    • Nibiru scrive:
      Re: pover shuttle...
      Chi si sta avvicinando al mondo linux conosce solo Ubuntu. Perchè? Innanzi tutto è il migliore, ma soprattutto, cosa a cui non ha pensato nessuno, si installa con Wubi...Le altre distro scompariranno (che non le conosce nessuno a parte pochi, chiamamoli così, appassionati), non Ubuntu.
      • H5N1 scrive:
        Re: pover shuttle...
        Eccone un'altro che fa uso di oppiacei...
        • Sgabbio scrive:
          Re: pover shuttle...
          Anche perchè non mi sembra che le altre distro siano morte per via di ubuntu :D
          • H5N1 scrive:
            Re: pover shuttle...
            O si droga o ha la palla di vetro.E non mi riferisco a quella per la divinazione! :P
          • Otto scrive:
            Re: pover shuttle...
            Per me invece ha ragione
          • H5N1 scrive:
            Re: pover shuttle...
            Ma come faranno a sparire, per dire, SUSE o RedHat Enterprise?!?E Slackware?E gentoo?Ma dai, un po' di logica!
          • Shiba scrive:
            Re: pover shuttle...
            - Scritto da: H5N1
            Ma come faranno a sparire, per dire, SUSE o
            RedHat
            Enterprise?!?
            E Slackware?
            E gentoo?
            Ma dai, un po' di logica!Beh, non siamo neppure lontanissimi. Novell è lì lì che viene svenduta, Slackware appena si stufa Patrick verrà smembrata dagli idioti fan in tanti piccoli pezzetti e Gentoo se non ricordo male era sull'orlo del baratro qualche anno fa.Mica ce l'ho con queste distro, sia chiaro: Mandriva è nelle stesse condizioni di Novell e Ubuntu, appena finiscono i soldi di Canonical/Mark (che ricordiamo, sempre stati in rosso), sarà messa come le altre.In pratica, molte delle distro più importanti sono più fragili di quanto possano a uno sguardo distratto sembrare :)
          • H5N1 scrive:
            Re: pover shuttle...
            Sì, ok, ma lo sento dire da anni. :)L'unico problema delle distro Linux è che sono sempre sull'orlo.Ecco perchè, alla fine, affidarsi ad un repository ci rende utenti Windows-like mentre conoscere effettivamente il sistema dà un grado di libertà in più.
          • Shiba scrive:
            Re: pover shuttle...
            - Scritto da: H5N1
            Sì, ok, ma lo sento dire da anni. :)
            L'unico problema delle distro Linux è che sono
            sempre
            sull'orlo.
            Ecco perchè, alla fine, affidarsi ad un
            repository ci rende utenti Windows-like mentre
            conoscere effettivamente il sistema dà un grado
            di libertà in
            più.Logicamente non fa una piega, ma praticamente, commercialmente e produttivamente è suicida. Piacerebbe anche a me conoscere nei dettagli come funziona la mia macchina e tutti i componenti con essa compatibili, tuttavia a quel punto non avrei più il tempo per conoscere a modo il mio sistema operativo. :)
          • H5N1 scrive:
            Re: pover shuttle...
            Mi rendo conto del problema e del fatto che Ubuntu è l'unica (o una delle poche) distribuzione che affronta la questione automatizzando gran parte delle procedure, ma proprio per questo motivo, come ho già detto più e più volte, sacrifica un certo grado di libertà.Documentazione, documentazione, documentazione... è l'unica soluzione.
  • MacBoy scrive:
    Finalmente!
    Buona notizia per Linux. Finalmente un degno clone di Quartz (ci hanno messo solo 10 anni però).Comunque una palla al piene in meno per Linux. Ora devono risolvere il problema drivers e quello della troppo restrittiva licenza GPL e poi finalmente può arrivare l'"anno di Linux"! :p
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Finalmente!
      Perchè la licenza GPL sarebbe troppo restrittiva?
      • MacBoy scrive:
        Re: Finalmente!
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Perchè la licenza GPL sarebbe troppo restrittiva?Rompe con i software commerciali. Come alcuni drivers.Se vuole diventare mainstream non bastano le applicazioni opensource, servono anche quelle commerciali. E Linux dovrebbe agevolarle, invece che mettere paletti. E la GPL è spesso un paletto.
        • Kubunto scrive:
          Re: Finalmente!
          - Scritto da: MacBoy
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Perchè la licenza GPL sarebbe troppo
          restrittiva?

          Rompe con i software commerciali. Come alcuni
          drivers.
          Se vuole diventare mainstream non bastano le
          applicazioni opensource, servono anche quelle
          commerciali. E Linux dovrebbe agevolarle, invece
          che mettere paletti. E la GPL è spesso un
          paletto.http://www.bricscad.com/it_IT/
        • Regur Mortis scrive:
          Re: Finalmente!
          e secondo te il centro software che l'hanno messo a fare? presto inizieranno a nascere le prime applicazioni commerciali, già è presente il campo prezzo :D
          • Polemik scrive:
            Re: Finalmente!
            In quel caso credo che il traffico sul mulo, su Rapishare e Megaupload aumenterà ancora un po'... :D
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Finalmente!

          Rompe con i software commerciali. Come alcuni
          drivers.
          Se vuole diventare mainstream non bastano le
          applicazioni opensource, servono anche quelle
          commerciali. E Linux dovrebbe agevolarle, invece
          che mettere paletti.No: noi non vogliamo che linux venga invaso da crippleware, programmi in versione demo che si bloccano dopo un po' e chiedono soldi, drm e XXXXXte simili. Per questa roba, c'è già windows e osx.
          E la GPL è spesso un
          paletto.È un paletto che serve solo a tener fuori le schifezze. Se hai qualcosa da nascondere, nel tuo codice, non ti vogliamo. Non vogliamo trap door, o cose simili. Se sei capace solo di lavorare così, vai a sviluppare per windows.
          • uno di passaggio scrive:
            Re: Finalmente!
            Quotone!!!!- Scritto da: uno qualsiasi

            Rompe con i software commerciali. Come alcuni

            drivers.

            Se vuole diventare mainstream non bastano le

            applicazioni opensource, servono anche quelle

            commerciali. E Linux dovrebbe agevolarle, invece

            che mettere paletti.


            No: noi non vogliamo che linux venga invaso da
            crippleware, programmi in versione demo che si
            bloccano dopo un po' e chiedono soldi, drm e
            XXXXXte simili. Per questa roba, c'è già windows
            e
            osx.


            E la GPL è spesso un

            paletto.

            È un paletto che serve solo a tener fuori le
            schifezze. Se hai qualcosa da nascondere, nel tuo
            codice, non ti vogliamo. Non vogliamo trap door,
            o cose simili. Se sei capace solo di lavorare
            così, vai a sviluppare per
            windows.
          • p4bl0 scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: uno qualsiasi
            No: noi non vogliamo che linux venga invaso danoi? plurale maiestatis? parla per te!
        • lordream scrive:
          Re: Finalmente!
          /applaud
        • H5N1 scrive:
          Re: Finalmente!
          Libertà? Slackware o Gentoo. Vera libertà!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 07 novembre 2010 17.48-----------------------------------------------------------
        • Sgabbio scrive:
          Re: Finalmente!
          Hmm da quel che so io OSX usa un metodo di riconoscimento del HW esterno in modo a non dover usare driver specifici per alcune periferiche, tipo le web cam. Credo che valga anche per le stampati, se non erro. Ma non ne sono sicurissimo :D
    • ruppolo scrive:
      Re: Finalmente!
      Non ci hanno messo 10 anni, ma molti di più. Come scritto nell'articolo, infatti, ci vorranno anni per completare l'opera.
  • assente.veg a9.com scrive:
    XQuartz
    Diciamocelo XQuartz-like con Xorg dentro
    • Kubunto scrive:
      Re: XQuartz
      - Scritto da: assente.veg a9.com
      Diciamocelo XQuartz-like con Xorg dentroNoto con piacere che ne hai letto le caratteristiche:http://wayland.freedesktop.org/architecture.html
  • per favore scrive:
    sorprese?
    ma quali sorprese?si da da sempre che ubuntu è la meno lbera delle distribuzioni GNU/Linux nonché una delle peggiori mai viste (forse di peggio ci sono solo le sue derivate in salsa simil-win o simil-mac)...
    • bUBuNTu scrive:
      Re: sorprese?
      " Is Wayland going to replace X?[.....]So Xorg is in little danger of disappearing overnight - our desktop architecture continues to evolve, as it has over many years, and Wayland may play an increasingly larger role in it, or may end up an interesting side note, like Xgl before it, but either way it will be an evolutionary process, not a big bang flag day sudden change. "http://blogs.sun.com/alanc/entry/is_wayland_going_to_replaceChe dire, LOL!!!!
    • Ubunto scrive:
      Re: sorprese?
      - Scritto da: per favore
      ma quali sorprese?

      si da da sempre che ubuntu è la meno lbera delle
      distribuzioni GNU/Linux nonché una delle peggiori
      mai viste (forse di peggio ci sono solo le sue
      derivate in salsa simil-win o
      simil-mac)...Al momento non vedo che cosa ci possa essere di negativo nel cercare una soluzione migliore ad X.Comunque è da un po' che penso di iniziare a vedere qualche altra distro, più che altro perché non apprezzo alcune scelte.Tu che distro usi?
      • per favore scrive:
        Re: sorprese?
        - Scritto da: Ubunto[...]
        Tu che distro usi?Desktop: gNewSense, BLAGServer: Debian (Libre kernel)
      • H5N1 scrive:
        Re: sorprese?
        Se sei "novizio" (e se hai usato solo Ubuntu lo sei) ti consiglio di iniziare da una Debian classica per poi passare per qualcosa di diverso, ma semplice come PCLOS o, appunto, Arch.Se vuoi padroneggiare l'uso di Linux c'è poca scelta: Slackware o Gentoo.
        • Gasogen scrive:
          Re: sorprese?
          - Scritto da: H5N1
          Se sei "novizio" (e se hai usato solo Ubuntu lo
          sei) ti consiglio di iniziare da una Debian
          classica per poi passare per qualcosa di diverso,
          ma semplice come PCLOS o, appunto,
          Arch .
          Se vuoi padroneggiare l'uso di Linux c'è poca
          scelta: Slackware o
          Gentoo.La migliore distribuzione Linux del mondo, raccomandata dal T1000 (cylon)
        • H5N1 scrive:
          Re: sorprese?
          Mah, la whitelist della FSF lascia il tempo che trova, ma capisco i motivi per cui hai posto la domanda.Le questioni filosofiche si scontrano con alcune esigenze pragmatiche: GNU o non GNU questo è il dilemma. :)E poi vi sono diversi fattori da considerare per valutare una distro.E' compatibile con le linee guida di LSB? E' GNU? Che sistema di init utilizza System V, BSD o altro? Che livello di usabilità implemnta?Di norma preferisco le distro "from scratch" piuttosto che le derivate, ma non è una regola.Mi trovo molto a mio agio con un terminale di una Red Hat Enterprise ma anche con quello di CentOS sebbene preferisca Slackware per la sua pulizia e il System Init compatibile System V.Arch Linux usa un System Init in stile BSD, è "costruita *from scratch*", è in continua evoluzione (sì, lo so, tutte le distro lo dicono di se' ma questa lo è davvero!) e ha una filosofia simile a quella di Slackware e cioè fondata sulla semplicità.Ora, se qualcuno sta pensando che Slackware tutto è tranne che semplice non coglie affatto il significato si semplicità riferito ad una distro Linux.Arch, non fosse altro per come è ben costruita, merita una possibilità.
        • LordAzuzuNo nLoggato scrive:
          Re: sorprese?
          Agree, slackware rulez :DChe bei ricordi!
    • BFidus scrive:
      Re: sorprese?
      - Scritto da: per favore
      ma quali sorprese?

      si da da sempre che ubuntu è la meno lbera delle
      distribuzioni GNU/Linux nonché una delle peggiori
      mai viste (forse di peggio ci sono solo le sue
      derivate in salsa simil-win o
      simil-mac)...Tu sei uno di quelli che gli mp3 non li ascolta perche il codec non e' libero, usi gnash al posto del flash plugin, con tutte le limitazioni del caso, ecc...?Insomma, ti imprigioni nella tua idea di liberta'.Complimenti...
      • per favore scrive:
        Re: sorprese?
        - Scritto da: BFidus[...]
        Tu sei uno di quelli che gli mp3 non li ascolta
        perche il codec non e' libero, esatto, ma anche perché ogg/vorbis è molto meglio
        usi gnash al posto
        del flash plugin, con tutte le limitazioni del
        caso, esatto, ma non me ne risulta alcuna limitazioneecc...?esatto... non utilizzo sedicenti "social" network, f in particolare... non uso "servizi" gratuiti che violano la mia privacy e collaborano con gli oppressori un po' di tutto il mondo, tipo quelli che "offrono" google o yahoo... ecc. ecc.
        Insomma, ti imprigioni nella tua idea di liberta'.eh no, ti sbagli e di grosso: a differenza di tanti (quelli tra cui da come parli sembrerebbe proprio che tu voglia esservi), io non mi accodo al gregge dei (troppi) consumatori superficiali e conformisti... IO SCELGO LIBERAMENTE CON CONSAPEVOLEZZA CRITICA...
        Complimenti...a te
        • BFidus scrive:
          Re: sorprese?
          - Scritto da: per favore
          - Scritto da: BFidus
          [...]

          Tu sei uno di quelli che gli mp3 non li ascolta

          perche il codec non e' libero,

          esatto, ma anche perché ogg/vorbis è molto meglio


          usi gnash al posto

          del flash plugin, con tutte le limitazioni del

          caso,

          esatto, ma non me ne risulta alcuna limitazione

          ecc...?

          esatto... non utilizzo sedicenti "social"
          network, f in particolare... non uso "servizi"
          gratuiti che violano la mia privacy e collaborano
          con gli oppressori un po' di tutto il mondo, tipo
          quelli che "offrono" google o yahoo... ecc.
          ecc.


          Insomma, ti imprigioni nella tua idea di
          liberta'.

          eh no, ti sbagli e di grosso: a differenza di
          tanti (quelli tra cui da come parli sembrerebbe
          proprio che tu voglia esservi), io non mi accodo
          al gregge dei (troppi) consumatori superficiali e
          conformisti... IO SCELGO LIBERAMENTE CON
          CONSAPEVOLEZZA
          CRITICA...


          Complimenti...

          a teIo scelgo liberamente con consapevolezza critica il miglior strumento da utilizzare per gli scopi che mi prefiggo.Se devo vedere un filmato in flash usero' flash plugin, anche se proprietario, in quanto mi garantisce un'esperienza migliore e senza problemi rispetto al programma open.Questo e' scegliere, non il rifiutare a priori qualcosa di indubbia utilita' perche si e' attaccati ad una idea di liberta' che in realta' e' limitativa.Ogg/Vorbis e' meglio, ok, potrei essere d'accordo, ma perche' precluderti l'ascolto di un'MP3?Non ti rendi conto di limitare le tue possibilita' in nome di una alquanto aleatoria liberta'?Io sono libero di ascoltare entrambi, e di scegliere se e quando usare un programma open o meno, non mi chiudo nella mia cella dorata del "free" (NOT as in free beer)La vostra idea estremistica di liberta'non e' meglio del closed a tutti i costi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 novembre 2010 22.18-----------------------------------------------------------
          • jfk scrive:
            Re: sorprese?
            - Scritto da: BFidus
            La vostra idea estremistica di liberta'non e'
            meglio del closed a tutti i
            costi.Le sue idee estremiste di libertà sono quelle che ti HAANO consentito di utilizzare il software che oggi vuoi utilizzare e che ti fornisce delle alternative. TROPPO COMODO SPUTARE NEL PIATTO IN CUI SI MANGIA QUANDO NON FA PIU' COMODO.Fermo restando che purtroppo, il plugin flash libero spesso e volentieri e' inutilizzabile e che a volta bisogna scendere a qualche compromesso se si vuole continuare a lavorare...Paride
          • BFidus scrive:
            Re: sorprese?
            - Scritto da: jfk
            - Scritto da: BFidus


            La vostra idea estremistica di liberta'non e'

            meglio del closed a tutti i

            costi.

            Le sue idee estremiste di libertà sono quelle che
            ti HAANO consentito di utilizzare il software che
            oggi vuoi utilizzare e che ti fornisce delle
            alternative. TROPPO COMODO SPUTARE NEL PIATTO IN
            CUI SI MANGIA QUANDO NON FA PIU'
            COMODO.

            Fermo restando che purtroppo, il plugin flash
            libero spesso e volentieri e' inutilizzabile e
            che a volta bisogna scendere a qualche
            compromesso se si vuole continuare a
            lavorare...

            ParideAppunto, alternative...impara il significato di questa parola.Sono quelle cose che vi precludete nella vostra visione estremistica.Closed o open non conta, se non in determinati campi.Una pubblica amministrazione DEVE essere open, per essere virtualmente raggiungibile da tutti, e deve utilizzare protocolli open, per non costringere i cittadini a pagare gabelle alle aziende del software closed.Un privato, invece, DEVE avere la liberta di scegliere se utilizzare closed o open, in base a cio' che reputa lo strumento migliore.Su Ubuntu uso gimp (e inkscape) per farmi le copertine dei DVD della distro, sulla partizione XP che ho, regolarmente licenziata, e che non uso quasi mai, ho gimp installato, perche' e' inutile, per me, comprare, o krakkare, Photoshop.Un professionista della grafica, probabilmente, vorrebbe utilizzare il programma della adobe, anche se closed.Secondo voi estremisti del free software dovrebbe "accontentarsi" del programma open, anche se non gli consente di produrre al meglio.Quella che proponete non e' liberta'.
        • reXistenZ scrive:
          Re: sorprese?

          esatto... non utilizzo sedicenti "social"
          network, f in particolare... non uso "servizi"
          gratuiti che violano la mia privacy e collaborano
          con gli oppressori un po' di tutto il mondo, tipo
          quelli che "offrono" google o yahoo... ecc.
          ecc.E che distro usi allora?
    • jex scrive:
      Re: sorprese?
      - Scritto da: per favore
      ma quali sorprese?

      si da da sempre che ubuntu è la meno lbera delle
      distribuzioni GNU/Linux nonché una delle peggiori
      mai viste (forse di peggio ci sono solo le sue
      derivate in salsa simil-win o
      simil-mac)...Sei vuoi essere davvero libero usa Gnu/HURD...e non lamentarti poi se il tuo pc inizierà a puzzare come i sandali di Barbapuzza. E' il prezzo che devi pagare per essere davvero libero.
  • Winaro scrive:
    Ubuntu?
    Umbutu è un buon sistema, quasi a livello di windows 98 diciamo.Bravi ragazzi, se si impegnano ancora un (bel) po' fra qualche decina d'anni potrebbero arrivare quasi a livello di Windows ME.Vabé, l'importante è partecipare.Parola di Winaro! ;)
    • Gin scrive:
      Re: Ubuntu?
      Si vede che non l'hai mai provato.
    • per favore scrive:
      Re: Ubuntu?
      - Scritto da: Winaro
      Umbutu è un buon sistema, quasi a livello di
      windows 98
      diciamo.

      Bravi ragazzi, se si impegnano ancora un (bel)
      po' fra qualche decina d'anni potrebbero arrivare
      quasi a livello di Windows
      ME.in parte hai ragione: ubuntu è la meno libera delle distribuzioni GNU/Linux nonché una delle peggiori mai viste (forse di peggio ci sono solo le sue derivate in salsa simil-win o simil-mac)...ma sbagli di grosso in una cosa: per quanto ubuntu possa fare c**are, è sempre un sistema molto migliore e moooooooooooooo più libero di qualsiasi win...
      Vabé, l'importante è partecipare.ci hai provato... ritenta, magari la prossima volta sarai più fortunato
      • Matteo scrive:
        Re: Ubuntu?
        - Scritto da: per favore
        - Scritto da: Winaro

        Umbutu è un buon sistema, quasi a livello di

        windows 98

        diciamo.



        Bravi ragazzi, se si impegnano ancora un (bel)

        po' fra qualche decina d'anni potrebbero
        arrivare

        quasi a livello di Windows

        ME.

        in parte hai ragione: ubuntu è la meno libera
        delle distribuzioni GNU/Linux nonché una delle
        peggiori mai viste (forse di peggio ci sono solo
        le sue derivate in salsa simil-win o
        simil-mac)...

        ma sbagli di grosso in una cosa: per quanto
        ubuntu possa fare c**are, è sempre un sistema
        molto migliore e moooooooooooooo più libero di
        qualsiasi
        win...


        Vabé, l'importante è partecipare.

        ci hai provato... ritenta, magari la prossima
        volta sarai più
        fortunatoPeggiori sotto che punto di vista? E' una distribuzione nata e cresciuta per l'ambito desktop e lì si difende molto bene. I bug le hanno tutte le distribuzioni appena escono (io tendo a fare sempre il giro di fedora, suse, ubuntu per testare) e prestazionalmente i benchmark mostrano che Ubuntu va _oggettivamente_ bene.Se poi devi farci un server vai altrove, mi pare ovvio.Sicuramente, se non devi giocare e non ti servono gli applicativi Adobe & simili per vivere, Linux batte Windows 5 a 1.
        • Regur Mortis scrive:
          Re: Ubuntu?
          insomma pure ubuntu server si difende bene non ancora al livello di centos ma sanno cosa fare :D
          • LordAzuzuNo nLoggato scrive:
            Re: Ubuntu?
            Effettivamente confermo quanto dici, Ubuntu server si comporta decisamente bene :)L'unica pecca è la mancanza, solitamente, di drivers (vedi IPMI e altri XXXXX) per le distro debian-like, solitamente li trovi per Fedora/RHEL & Co. e non sempre con alien riesci ad adattarli.Per non parlare poi del compilarli :D
        • ginoilpollo scrive:
          Re: Ubuntu?
          - Scritto da: Matteo
          - Scritto da: per favore

          - Scritto da: Winaro


          Umbutu è un buon sistema, quasi a livello di


          windows 98


          diciamo.





          Bravi ragazzi, se si impegnano ancora un (bel)


          po' fra qualche decina d'anni potrebbero

          arrivare


          quasi a livello di Windows


          ME.



          in parte hai ragione: ubuntu è la meno libera

          delle distribuzioni GNU/Linux nonché una delle

          peggiori mai viste (forse di peggio ci sono solo

          le sue derivate in salsa simil-win o

          simil-mac)...



          ma sbagli di grosso in una cosa: per quanto

          ubuntu possa fare c**are, è sempre un sistema

          molto migliore e moooooooooooooo più libero di

          qualsiasi

          win...




          Vabé, l'importante è partecipare.



          ci hai provato... ritenta, magari la prossima

          volta sarai più

          fortunato

          Peggiori sotto che punto di vista? E' una
          distribuzione nata e cresciuta per l'ambito
          desktop e lì si difende molto bene. I bug le
          hanno tutte le distribuzioni appena escono (io
          tendo a fare sempre il giro di fedora, suse,
          ubuntu per testare) e prestazionalmente i
          benchmark mostrano che Ubuntu va _oggettivamente_
          bene.
          Se poi devi farci un server vai altrove, mi pare
          ovvio.

          Sicuramente, se non devi giocare e non ti servono
          gli applicativi Adobe & simili per vivere, Linux
          batte Windows 5 a
          1.quoto...quali sarebbero le distro migliori?
    • molti OS is meglio che uan scrive:
      Re: Ubuntu?
      Guarda, seriamente e senza voler fare polemica.Ho dovuto installare Ubuntu in ufficio perchè mi serviva per fare delle prove. La scelta è caduta sulla 10.05 LTS. Installato, visti tutti i drivers, le stampanti, persino iPhone. Poi, con i driver NVidia, ho attivato config-compiz. Ho installato Tomcat. Oracle 11g ed Eclipse. Inoltre, VMWare Client funziona benissimo, e nella macchina virtuale XP ho fatto girare senza problemi anche iTunes (il software più schifettoso di questo quadrante della galassia).Devo dire che i risultati sono spettacolari, in termini di prestazioni, di utilizzo di memoria e di fruibilità è un sistema operativo spettacolare. Se non fosse per la mancanza di qualche applicazione killer, avrebbe preso il volo. Sinceramente spero che qualcuno riesca a creare un modello di business model per le applicazioni consumer valido come quello che Oracle/HP offrono per il mercato business (Lo sai che Oracle non ti propone Solaris su Sun ma Linux su HP insieme ai prodotti OAS e altri?)Fa' una prova. Non ti costa nulla.Ciao !;)- Scritto da: Winaro
      Umbutu è un buon sistema, quasi a livello di
      windows 98
      diciamo.

      Bravi ragazzi, se si impegnano ancora un (bel)
      po' fra qualche decina d'anni potrebbero arrivare
      quasi a livello di Windows
      ME.
      Vabé, l'importante è partecipare.


      Parola di Winaro! ;)
      • Kiddoremifa sol scrive:
        Re: Ubuntu?
        - Scritto da: molti OS is meglio che uan
        Guarda, seriamente e senza voler fare polemica.

        Ho dovuto installare Ubuntu in ufficio perchè mi
        serviva per fare delle prove. La scelta è caduta
        sulla 10.05 LTS. 10.04 LTS ;)
    • matt scrive:
      Re: Ubuntu?
      è bello non capire un c....
    • Matrix scrive:
      Re: Ubuntu?
      Certo che ne spari di c.....e Ma che lavori per la microsoft?
      • Winaro scrive:
        Re: Ubuntu?
        - Scritto da: Matrix
        Certo che ne spari di c.....e Ma che lavori per
        la
        microsoft?Sono un simpatizzante, ma cerco sempre di dire solo la verità. :)Parola di Winaro! ;)
        • jex scrive:
          Re: Ubuntu?
          - Scritto da: Winaro
          - Scritto da: Matrix

          Certo che ne spari di c.....e Ma che lavori per

          la

          microsoft?

          Sono un simpatizzante, ma cerco sempre di dire
          solo la verità.
          :)

          Parola di Winaro! ;)Sei credibile come Berlusconi al Family Day...
        • Matrix scrive:
          Re: Ubuntu?
          La verità sta nel fatto che sei completamente disinformato su ubuntu e linux. Ma fammi il piacere và
  • Legolas scrive:
    Bene!
    Finalmente si respira aria di novita' e non solo ri restyling di icone e cambiamenti nei wallpaper !Avanti cosi' GOGOGOGORocknroll !!!!!
  • attonito scrive:
    concordo con Mark!
    una distro da fro(ntalieri)... cioe' fin(i esteti)... no, ricc(hi dentro)... si insomma, una distro per gente raffinata che bada al look e, diciamolo, guarda con invidia al Mac, andare con una grafica piu' prestante e alla "dolce&gabbana" non puo fare che bene.
    • collione scrive:
      Re: concordo con Mark!
      wayland è pure performance migliori, server grafico rootless, compositing integrato, stabilità, modularitànon è una banale questione di esteticaoggettivamente chi di noi ha mai usato le feature di networking di xorg?
      • Shiba scrive:
        Re: concordo con Mark!
        - Scritto da: bertuccia
        ps. pistolotto su quanto sia migliore Arch in
        arrivo tra
        3...2...1...ROTFLSTC!
      • bugbuster scrive:
        Re: concordo con Mark!
        - Scritto da: collione
        oggettivamente chi di noi ha mai usato le feature
        di networking di
        xorg?io un pochino si però, quando sposto files sul server di solito mi apro thunar con X11 in forward... vuoi dire che con wayland mi fumo la possibilità?
        • collione scrive:
          Re: concordo con Mark!
          puoi benissimo usare vnc o rdp, chi te lo vieta?il mondo dovrebbe fermarsi solo perchè a te piace usare x over ssh?
        • Batuff scrive:
          Re: concordo con Mark!
          Si te la fumi. Questa e moltre altre. Sinceramente sono parecchio perplesso con questo Wayland.In pratica si eliminano le caratteristiche di networking che fanno della gestione grafica di linux una delle più interessanti ed unica attualmente sulla piazza.Soprattutto proprio in visione di uno scenario in divendire dove la concezione arcaica di un desktop alla windows sta per scomparire, dove i computer e i dispositivi sono sempre più interconnessi e mutuamente dipendenti.
      • Shingo Tamai scrive:
        Re: concordo con Mark!
        Ma che Arch e Arch, la miglire distro in assoluto e' BungaBunghix, una distro tutta italiana con un sacco di wallpapers etnici (con la gnocca etcnica) e files multimediali di esempio da sballo, specialmente quello che fa:"Ciao, sono Lele Mora e pronuncio Linux come liiiinuuuuccs"Poi per mettere fine alla diatriba sui formati dei pacchetti, c'e' il nuovo formato BUSTA, con relativo gestore, che permette di distribuire fino a 10.000 files a botta, extra esclusi.
      • Batuff scrive:
        Re: concordo con Mark!
        Io, continuamente, ogni giorno.
        • collione scrive:
          Re: concordo con Mark!
          sei l'eccezione che conferma la regola
          • Batuff scrive:
            Re: concordo con Mark!
            Si come chi usa linux è l'eccezione alla regola di chi usa windows con VNC.
          • Shiba scrive:
            Re: concordo con Mark!
            - Scritto da: Batuff
            Si come chi usa linux è l'eccezione alla regola
            di chi usa windows con
            VNC.Cambio la domanda del tipo di prima: quale utente Ubuntu ha mai usato le feature di networking di xorg?Se la tua risposta è "io", questo è per te http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3029229&m=3029724#p3029724-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 novembre 2010 12.23-----------------------------------------------------------
          • collione scrive:
            Re: concordo con Mark!
            di meno? sono di più le mosche bianche che loro :D
          • Batuff scrive:
            Re: concordo con Mark!
            Beh se tu usi linux come se fosse window mi dispiace per te...
          • collione scrive:
            Re: concordo con Mark!
            no io uso linux per svariati scopi tra cui quello desktop, dove di caratteristiche simili non ce ne facciamo nulla
          • Batuff scrive:
            Re: concordo con Mark!
            Non TE ne fai nulla.
          • collione scrive:
            Re: concordo con Mark!
            io e il 99% degli utenti linux
          • markoer scrive:
            Re: concordo con Mark!
            No, tu e il 99% degli utenti CLIKKUUBUNTU...Sono d'accordo che agli utenti Ubuntu non serva X. Infatti già hanno un X castrato, dove XMDP è stato rimosso, eccetera. Se usi Ubuntu è chiaro che non sai come funziona o come puoi usare X. Tanto vale rimuoverlo.Ma, ripeto, questo è limitato agli utenti Ubuntu - Ubuntu != Linux.Cordiali saluti
          • Shiba scrive:
            Re: concordo con Mark!
            - Scritto da: markoer
            No, tu e il 99% degli utenti CLIKKUUBUNTU...

            Sono d'accordo che agli utenti Ubuntu non serva
            X. Infatti già hanno un X castrato, dove XMDP è
            stato rimosso, eccetera. Se usi Ubuntu è chiaro
            che non sai come funziona o come puoi usare X.
            Tanto vale
            rimuoverlo.

            Ma, ripeto, questo è limitato agli utenti Ubuntu
            - Ubuntu !=
            Linux.


            Cordiali salutiSorvoliamo su questo infantile e squallido attacco alla comunità Ubuntu.
          • markoer scrive:
            Re: concordo con Mark!
            Veramente nessuno attacca nessuna comunità (che non esiste), dico solo documentate verità, e certo non in modo infantileCordiali saluti
          • Shiba scrive:
            Re: concordo con Mark!
            - Scritto da: markoer
            No, tu e il 99% degli utenti CLIKKUUBUNTU ...

            Sono d'accordo che agli utenti Ubuntu non serva
            X. Infatti già hanno un X castrato, dove XMDP è
            stato rimosso, eccetera. Se usi Ubuntu è chiaro
            che non sai come funziona o come puoi usare X.
            Tanto vale
            rimuoverlo.Dimmi tu come lo devo chiamare. Anzi non dirmelo, secondo me rimarrebbe comunque un'infantile generalizzazione.
          • Shiba scrive:
            Re: concordo con Mark!
            - Scritto da: Batuff
            Beh se tu usi linux come se fosse window mi
            dispiace per
            te...Te l'ho detto e ancora non capisci la differenza tra Linux e Ubuntu?
          • xxx scrive:
            Re: concordo con Mark!
            io uso X anche via rete e caccio un +1 a quelli che usano il server X...
      • collione scrive:
        Re: concordo con Mark!
        - Scritto da: bertuccia
        ps. pistolotto su quanto sia migliore Arch in
        arrivo tra
        3...2...1...davvero pensi che non sia la migliore? https://bbs.archlinux.org/viewtopic.php?id=107499archlinux è stata sempre sulla cresta dell'onda e sta sicuro che se wayland si farà strada arriverà prima su arch che su ubuntu
        • Shiba scrive:
          Re: concordo con Mark!
          - Scritto da: collione
          - Scritto da: bertuccia


          ps. pistolotto su quanto sia migliore Arch in

          arrivo tra

          3...2...1...

          davvero pensi che non sia la migliore?Occhio quando aggiorni, e spera di non rimanere anche tu con sane buggato per diversi mesi (che fosse poi solo il male di sane...).
          • collione scrive:
            Re: concordo con Mark!
            succede ma succede raramente e spessissimo è dovuto ad aggiornamenti sbilanciati, per cui installi una versione di sane che richiede una nuova versione di una certa libreria mentre il sistema ha quella vecchiain ogni caso succede davvero molto raramente e in quei casi c'è sempre una versione git presente in aur
          • TENSIOSTRUT TURA scrive:
            Re: concordo con Mark!
            ma anche una su gnec basata su pruzscusa, non sono riuscito a trattenermi
      • boo scrive:
        Re: concordo con Mark!
        Veramente uso anch'io X via network, cosi' installi il minimo di librerie necessarie sul server (anche senza avere scheda di rete, credo, basti avere openssh e pacchetti raccomandati per poter servire applicazioni grafiche).Comunque quanti usino X via network ora è poco rilevante, se la soluzione di ubuntu e' tecnicamente valida e non ha problemi di licenza/brevetti verra' adottata, se no ci si portera' dietro X. C'e' gente che preferisce ancora usare kde3.5, c'e' gente che non installa estensioni a X per il compositing cosi' il portatile guadagna autonomia etc etc.
      • HappyCactus scrive:
        Re: concordo con Mark!
        - Scritto da: collione
        oggettivamente chi di noi ha mai usato le feature
        di networking di
        xorg?Io le ho usate, qualche volta in un ormai lontano passato, ma oggi è un po' anacronistico. Oltretutto si può raggiungere risultati similari con applicazioni opportunamente progettate per client-server.A parer mio, varrebbe la pena rottamarlo, e al massimo, tenere la possibilità di installare X/XOrg come alternativa.
      • Precisino scrive:
        Re: concordo con Mark!

        oggettivamente chi di noi ha mai usato le feature
        di networking di xorg?Mah, io un 4 o 5 volte (in 20 anni di carriera) le ho usate... ;)
    • lordream scrive:
      Re: concordo con Mark!
      - Scritto da: attonito
      una distro da fro(ntalieri)... cioe' fin(i
      esteti)... no, ricc(hi dentro)... si insomma, una
      distro per gente raffinata che bada al look e,
      diciamolo, guarda con invidia al Mac, andare con
      una grafica piu' prestante e alla "dolce&gabbana"
      non puo fare che
      bene.lol la stessa cosa che penso sulla robba con la mela
  • banca scrive:
    era ora
    parecchi strati rendono il tutto molto lento.gnome è proprio un macigno, attendo una leggerezza come per xp o enligment..
    • banca scrive:
      Re: era ora
      vabbè, xp è poco più reattivo di enligmnet
    • per favore scrive:
      Re: era ora
      - Scritto da: banca
      parecchi strati rendono il tutto molto lento.

      gnome è proprio un macigno, attendo una
      leggerezza come per xp o
      enligment..beh... dire che è xp leggero mi pare mooooolto generosometti su LXDE
      • floriano scrive:
        Re: era ora
        - Scritto da: per favore
        - Scritto da: banca

        parecchi strati rendono il tutto molto lento.



        gnome è proprio un macigno, attendo una

        leggerezza come per xp o

        enligment..

        beh... dire che è xp leggero mi pare mooooolto
        generoso

        metti su LXDEanche lxde è stata una mezza delusione, xp è comunque più veloce.
        • eaman scrive:
          Re: era ora
          Pff, TWM va da dio, sul mio 30 pollici fa letteralmente impressione :)
        • per favore scrive:
          Re: era ora
          - Scritto da: floriano[...]
          anche lxde è stata una mezza delusione, delusione? mi va alla grande su un laptop di 12 anni fa, 192MB RAM e 16MB video...
          xp è comunque più veloce.più veloce? su questa macchina neanche parte...
  • zuzzurro scrive:
    Ehm...
    Che io sappia non è che Wayland sia in grado (per il momento) di sostituire in tutto per tutto X...Ehm, quindi che dire? Ok per Unity ma questa cosa mi sembra un po' troppo prematura...
    • collione scrive:
      Re: Ehm...
      per il momento è in sviluppo, però può sostituire al 100% X e per due motivi:- Wayland implementa tutto ciò che serve per la gestione della grafica su una macchina ( quindi niente scemenze a-la x11vnc )- Wayland permette di far girare X al suo internose ti riferisci al supporto hardware, beh, è da un bel pezzo che non è più in Xormai l'hardware è gestito tramite DRI2/KMS/evdevattualmente X è solo un intermediario tra il DRM e e i client, con la non poco trascurabile problematica di necessitare di una comunicazione con i vari compositorrispetto a X, Wayland è più snello, veloce, stabile e integra un compositorinfine allo stato attuale è possibile utilizzare Wayland su schede grafiche intel ( a breve ATI quando aggiungeranno il supporto al pageflip ), con Gallium e riguardo le librerie c'è il supporto per clutter, un supporto quasi completo per gtk+ ed è in fase avanzata il porting di qtcomunque ubuntu non sarà la prima, perchè dalla prossima release meego supporterà wayland
      • Saltapecchi o scrive:
        Re: Ehm...
        Ottimo, era ora!
      • Servente scrive:
        Re: Ehm...
        Vedi il problema è che wayland disegna tutto tramite OpenGL ES e dunque se la scheda non supporta OpenGL o i driver non sono disponibili, rimani fregato; con meego possono permetterselo perché è nato come sistema embedded (smartphone) o su dispositivi controllati (quanti chipset con grafica integrata ci sono per atom?)
        • FDG scrive:
          Re: Ehm...
          - Scritto da: Servente
          Vedi il problema è che wayland disegna tutto
          tramite OpenGL ES e dunque se la scheda non
          supporta OpenGL o i driver non sono disponibili...puoi sempre usare X?
        • collione scrive:
          Re: Ehm...
          - Scritto da: Servente
          Vedi il problema è che wayland disegna tutto
          tramite OpenGL ES e dunque se la scheda non
          supporta OpenGL o i driver non sono disponibili,
          rimani fregato; con meego possono permetterselo
          perché è nato come sistema embedded (smartphone)
          o su dispositivi controllati (quanti chipset con
          grafica integrata ci sono per
          atom?)scusa ma attualmente quali schede non supportate da linux?ati, nvidia e intel hanno tutte driver che bene o male supportano l'accelerazione 3dintel è perfettamente supportata, tanto che c'è pure il supporto al pageflipi driver radeon hanno il supporto fino all'r800, manca solo il supporto alla decodifica video ma quello arriverà solo con galliuml'unico problema sono le schede nvidia perchè nouveau non è proprio in forma smaglianteShuttleworth è stato chiarissimo quando ha detto che la transizione richiederà 4 anni e nel frattempo si userà la possibilità che wayland offre di far girare un x server rootless all'interno di wayland per supportare le vecchie applicazioni e i driver non conformi alle specifiche dri2 ( chi ha detto nvidia!?! )si spera che da qui a 4 anni non staremo ancora con nouveau che va avanti a fischi e parnacchie
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Ehm...
        Guarda mi avevi gia' convinto alla seconda,sarei dosposto a tutto per toglermi di torno Xe tutto quel gommitolo di software...
    • Kubunto scrive:
      Re: Ehm...
      Non ho mai visto o letto di un individuo dalle così alte ambizioni e audacia come lo è Mark Shuttleworth.Non possiamo che essere felici per le tante Innovazioni che portano persone come lui.Per chi inoltre volesse approfondire su questo progetto ancora in fase sperimentale:http://wayland.freedesktop.org/ (linux)
      • barra78 scrive:
        Re: Ehm...
        Mark mi ricorda moooolto Jobs.Ha idee chiare e la forza per sostenerle.Ha creduto in gnome quando KDE era lo standard. Ha portato ubuntu ad essere la distro maggiormente diffusa nel giro di pochi anni.E' riuscito a creare accordi commerciali con aziende che certificano il loro HW per sistemi desktop linux, cosa che nessuno era mai riuscito a fare e (prima che qualcuno cerchi di dire il contrario) le cose stanno andando benone da questo punto di vista: canonical è alla ricerca di 4 figure da inserire nell'area dei certificatori OEM.La crescita di Ubuntu è esponenziale, tutte le scelte, anche le più criticate (i pulsanti a sx) sono alla fine state accettate!
        • panda rossa scrive:
          Re: Ehm...
          - Scritto da: barra78
          tutte le
          scelte, anche le più criticate (i pulsanti a sx)
          sono alla fine state
          accettate!Non da me!Tutte le scelte adottate hanno un pregio che i winari e i macachi si scordano: sono scelte! Non imposizioni.Com'e' che fa quella pubblicita' della pay tv? Liberi di scegliere!Noi! (linux)
          • barra78 scrive:
            Re: Ehm...
            avresti anche ragione se non fosse che troppo spesso la scelta per noi linari sia tra accontentarci di un compromesso o rinunciare proprio...Attirare le masse potrebbe magari cambiare un pò le cose.... Se un applicativo gira su ubuntu è una vittoria per tutto linux!
          • panda rossa scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: barra78
            avresti anche ragione se non fosse che troppo
            spesso la scelta per noi linari sia tra
            accontentarci di un compromesso o rinunciare
            proprio...Io fino ad oggi mi sono sempre accontentato del meglio e non ho mai rinunciato a niente.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ehm...
            Si peccato che eclissano sui difetti del mediaset premium :D
          • Regur Mortis scrive:
            Re: Ehm...
            e hanno rubato la pubblicità del mac, per non parlare della qualità nettamente superiore del Satellite... Basti pensare al grande fratello come era quando era su sky e come è adesso... siamo tornati indietro di 20 anni
          • barra78 scrive:
            Re: Ehm...
            Mi basta pensare al grande fratello per dire che si stava meglio quando si stava peggio!
          • BFidus scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: Regur Mortis
            e hanno rubato la pubblicità del mac, per non
            parlare della qualità nettamente superiore del
            Satellite... Basti pensare al grande fratello
            come era quando era su sky e come è adesso...
            siamo tornati indietro di 20
            anniMagari fossimo tornati indietro di vent'anni, cosi non ci sarebbero le schiere di rinc****oniti che stan dietro al grande fratello...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ehm...
            Parlava in termini tecnici, prima di mediaset premium, il GF si vedeva via satellite su Stream prima e su sky poi ed avevi la possibilità di vedere più inquadrature, a differenza dell'attuale sistema di MP.Tra l'altro MP per far vedere il calcio in HD, spegna il segnale delle altre reti dei pacchetti che non riguardano lo sport, per guadagnare spazio, con somma felicità di chi ha pagato per altro. Questo non lo dicono.
          • Bunga Bunga scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: Sgabbio
            Si peccato che eclissano sui difetti del mediaset
            premium
            :DVolevi dire glissano, vero? Eclissano qui non ci azzecca per niente.
        • Kubunto scrive:
          Re: Ehm...
          - Scritto da: barra78
          Mark mi ricorda moooolto Jobs.
          Ha idee chiare e la forza per sostenerle.

          Ha creduto in gnome quando KDE era lo standard.
          Ha portato ubuntu ad essere la distro
          maggiormente diffusa nel giro di pochi
          anni.
          E' riuscito a creare accordi commerciali con
          aziende che certificano il loro HW per sistemi
          desktop linux, cosa che nessuno era mai riuscito
          a fare e (prima che qualcuno cerchi di dire il
          contrario) le cose stanno andando benone da
          questo punto di vista: canonical è alla ricerca
          di 4 figure da inserire nell'area dei
          certificatori
          OEM.
          La crescita di Ubuntu è esponenziale, tutte le
          scelte, anche le più criticate (i pulsanti a sx)
          sono alla fine state
          accettate!Concordo in pieno tranne che per un piccolo particolare che secondo me Differenzia di moltissimo Mark e Steve;Il primo i Miliardi li spende in nome di una causa collettiva, il secondo li intasca per se.
          • MacBoy scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: Kubunto;

            Il primo i Miliardi li spende in nome di una
            causa collettiva, ...Anche per farsi i giretti nello spazio...
          • Kubunto scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: MacBoy
            - Scritto da: Kubunto;



            Il primo i Miliardi li spende in nome di una

            causa collettiva, ...

            Anche per farsi i giretti nello spazio...Evidentemente lui può permetterselo :D
        • jfk scrive:
          Re: Ehm...
          - Scritto da: barra78
          scelte, anche le più criticate (i pulsanti a sx)
          sono alla fine state
          accettate!Si io sono stato uno di quelli. Appena riavviato ho provveduto a riportarli a dx.Fermo restando che comunque sta sfondando una marea di muri. Io mi chiedo solo una cosa: cosa succederebbe se di punto in binaco sparisse il progetto Debian e nessuno dei dd volesse passare ad Ubuntu?
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Ehm...
            - Scritto da: jfk
            - Scritto da: barra78


            scelte, anche le più criticate (i pulsanti a sx)

            sono alla fine state

            accettate!

            Si io sono stato uno di quelli. Appena riavviato
            ho provveduto a riportarli a
            dx.
            Fermo restando che comunque sta sfondando una
            marea di muri. Io mi chiedo solo una cosa: cosa
            succederebbe se di punto in binaco sparisse il
            progetto Debian e nessuno dei dd volesse passare
            ad
            Ubuntu?Probabilemente Ubuntu andrà avanti per la sua strada, potrebbe persino diventare ancora più sperimentale.Ed io dovrò passare ad un'altra distro...
Chiudi i commenti