Google Glass Explorer Edition: fine dei giochi

Al via il rollout dell'ultimo aggiornamento per la Explorer Edition degli occhiali Google Glass: la Enterprise Edition continuerà a essere supportata.
Al via il rollout dell'ultimo aggiornamento per la Explorer Edition degli occhiali Google Glass: la Enterprise Edition continuerà a essere supportata.

Molto è cambiato nell’universo hi-tech da quando nel 2012 il gruppo di Mountain View ha presentato Google Glass: all’epoca gli occhiali per la realtà aumentata sono stati visti come qualcosa di realmente innovativo, potenzialmente capace di sollevare l’utente dall’obbligo di tirare fuori il telefono dalla tasca per interagire con le applicazioni e il mondo online in movimento.

Google Glass: ultimo update per la Explorer Edition

Come sappiamo oggi le promesse non sono state mantenute, almeno non come auspicato in un primo momento. Ora bigG annuncia in via ufficiale l’abbandono per la Explorer Edition del dispositivo, la prima lanciata e destinata al mercato consumer (la Enterprise Edition introdotta nel 2017 è destinata a un impiego in ambito professionale): è in arrivo un ultimo aggiornamento, quello finale, dopodiché il supporto verrà interrotto. L’installazione dev’essere effettuata manualmente dagli utenti.

Glass Explorer Edition sta ricevendo un update finale che dovrete installare manualmente. Dopo il 25 febbraio 2020 questo aggiornamento rimuoverà la possibilità di utilizzare il vostro account Google su Glass. Rimuoverà anche la connessione con i servizi back-end.

L’update potrà essere rimandato senza conseguenze fino al 25 febbraio 2020, dopodiché non applicandolo gli occhiali risulteranno del tutto inutilizzabili. Il termine ultimo per procedere è stato fissato da Google per il 25 febbraio 2022, due anni più tardi, dopodiché Glass EE rimarrà solo un accessorio privo di funzionalità.

In seguito all’aggiornamento gli utenti saranno ancora in grado di collegare gli occhiali allo smartphone via Bluetooth così come di catturare fotografie, registrare video o effettuare il sideload delle applicazioni disponibili, ma non potranno più eseguire il mirroring di software come Gmail, YouTube o Hangouts. Smetterà di funzionare anche l’app MyGlass. La versione Enterprise Edition del dispositivo, citata in apertura, continuerà invece a funzionare e a godere del supporto ufficiale da parte del gruppo di Mountain View.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti