Nuovi indizi sugli occhiali AR di Apple

Ancora voci di corridoio sugli occhiali di Apple per la realtà aumentata: sempre più probabile il lancio del dispositivo entro il prossimo anno.
Ancora voci di corridoio sugli occhiali di Apple per la realtà aumentata: sempre più probabile il lancio del dispositivo entro il prossimo anno.

La prossima frontiera dei dispositivi indossabili non è destinata ai nostri polsi, ma ai nostri occhi: dopo gli Spectacles di Snap toccherà agli occhiali di Facebook e a quelli di Apple. Del progetto di Cupertino abbiamo già parlato nelle scorse settimane con la comparsa in Rete di alcuni rumor che vorrebbero il prodotto sul mercato entro il prossimo anno.

Gli occhiali AR di Apple nel 2020: ancora rumor

Torniamo a farlo oggi poiché l’ipotesi di un lancio nel 2020 sembra essere rafforzata da quanto riferito dall’analista Ming-Chi Kuo alla redazione di Bloomberg. Si parla di un device dedicato alla realtà aumentata in grado di interfacciarsi con l’iPhone, ovviamente in modalità wireless, per sovrapporre al campo visivo dell’utente informazioni provenienti dal telefono e riguardanti tra le altre cose messaggi, notifiche, mappe e persino giochi. La mela morsicata avrebbe preso in considerazione anche la possibilità di lanciare un App Store dedicato.

Sebbene tutto al momento sia da etichettare come una voce di corridoio, in assenza di conferme ufficiali, di recente si è assistito da parte di Apple all’assunzione di personale con alle spalle un’esperienza nel territorio AR (e VR): tra questi anche Arthur van Hoff, fondatore di Jaunt, startup attiva nella creazione di contenuti destinati a una fruizione in realtà aumentata o virtuale. L’obiettivo è quello di far meglio di Google che con il suo progetto Glass non ha saputo ottenere il successo sperato nel territorio consumer, nonostante il device sia ancora adoperato in ambito professionale.

Lo stesso analista parla inoltre dell’arrivo entro il 2020 del primo iPhone con modem 5G incorporato per agganciare i network mobile di nuova generazione. Nel report anche riferimenti al debutto di una funzionalità di monitoraggio del sonno per Apple Watch e di computer della linea Mac basati su architettura ARM, tutti presumibilmente al debutto il prossimo anno.

Fonte: Bloomberg
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti