Google, la lista dei desideri

Acquisti natalizi per la grande G. Ma i regali sono tutti per sé: Trulia e DocVerse la consolano dell'apparente buco nell'acqua nell'acquisizione di Yelp

Roma – Le festività sembrano essere per Google l’occasione per arricchire il suo portafoglio di servizi e imprese: nel mirino DocVerse e Trulia. Nella lista dei desideri di Mountain View doveva esserci anche Yelp, ma l’affare, vicino alla conclusione, sembra essere saltato.

Google, infatti, sarebbe stata prossima all’acquisto di Yelp per oltre 500 milioni di dollari. Il sito raccoglie e commenta varie attività commerciali e offre servizi come l’applicazione per iPhone che individua i negozi raggiungibili a piedi, corredati dai commenti degli utenti.

Il business da circa 30 milioni l’anno fondato da Jeremy Stoppelman e Russel Simmons (già protagonisti di PayPal) si sarebbe inserito , presumibilmente, tra le informazioni raccolte dal Local Business Center di Google e l’ offerta strutturata del suo navigatore . Sarebbe inoltre andata ad arricchire l’offerta “Favorite Places on Google”, il recente programma con cui alcuni locali hanno inserito nella propria insegna dei codici a barre che, se letti da un dispositivo connesso, permettono di veicolare offerte o pubblicità agli smartphone di coloro che vi stanno passando di fronte.

Ad interessare Google non sarebbero state le tecnologie specifiche, nulla che Mountain View non abbia di suo, ma i contenuti e l’esercito di venditori (quasi 200) che bussano alle porte degli esercizi commerciali per portarli sul Web (con prezzi a partire da 300 dollari al mese): i dirigenti di Yelp hanno alla fine riferito che non hanno intenzione di vendere. E gli osservatori ipotizzano l’arrivo di un’offerta concorrente a quella di Google.

Sembra invece destinata ad andare a buon fine la trattativa di Mountain View con Trulia , il motore di ricerca specializzato nelle proprietà immobiliari. Dovrebbe costare tra i 150 e i 200 milioni di dollari. La strategia di Google sembra così confermare l’intenzione di voler arricchire l’offerta delle sue opzioni destinate alle ricerche. Possedendo non solo il motore di ricerca ma anche i contenuti a cui porta.

Ma la lista di Google non si ferma qui. Per un costo di 25 milioni sembra vicina a concludere l’acquisto di DocVerse, il servizio che permette di collaborare sul medesimo documento di Microsoft Office: l’intenzione sembrerebbe essere quella di ottenere le competenze che stanno alle spalle di tale tecnologia per rilanciare la sfida a Office 10 migliorando i servizi offerti attraverso Etherpad e Google Wave .

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • angros scrive:
    Quoto in toto
    Compatibilità, standardizzazione, apertura; questo è il futuro, non i trucchetti con cui si cerca di far pagare per applicazioni indegne di questo nome, grazie ad un sistema di certificazione che esclude il resto; tutti i fantomatici "visualizzatori" di giornali, elenchi e simili (che rappresentano una buona percentuale delle applicazioni di iPhone) hanno i giorni contati (in realtà, erano privi di senso fin dall' inizio)
    • MeX scrive:
      Re: Quoto in toto
      quelle applicazioni sono giá in buona parte fuffa... a meno che non mettano in cache (del tipo, mi scarico il giornale e lo leggo senza collegamento a internet fuori casa)Le WebApps non sono una novitá... possono sicuramente essere sfruttate piú di adesso, ma presenteranno sempre e comunque dei limiti rispetto alle versioni native, sono contentissimo che Mozilla stia portando avanti questo progetto, ma non penso che renderanno inutili le applicazioni integrate.
      • Ruttolo scrive:
        Re: Quoto in toto
        - Scritto da: MeX
        quelle applicazioni sono giá in buona parte
        fuffa... a meno che non mettano in cache (del
        tipo, mi scarico il giornale e lo leggo senza
        collegamento a internet fuori
        casa)In realtà HTML 5 prevede già sistemi di offline nativi per Javascript, un po' come aveva anticipato Google con Gears (http://gears.google.com/ ) che andrà a sparire con le nuove versioni di Firefox e Chrome. Sui browser Android ad esempio con Gears è già possibile usare la webmail di Gmail offline (ignorando il client Gmail integrato). Sempre con Gears sul tuo desktop addirittura puoi scaricare e usare offline tutta la tua posta Gmail direttamente da Firefox o Chrome.Quindi quello dell'online è un problema tecnicamente già risolto, che attende solo applicazioni di nuova generazione... per questo si parla del lungo periodo.
        • MeX scrive:
          Re: Quoto in toto
          giá... peró se ho il catalogo delle mie foto online, diciamo 4000 foto... che il JS giri in locale mi importa poco se quello che vedo sono quadrati neri al posto dei JPG
    • bibop scrive:
      Re: Quoto in toto
      ma si codice javascript+html al posto di codice compilato! lunga vita a mozilla nostra salvatrice! su ogni cellulare e ovviamente solo e soltanto via mozilla mobile!
      • MeX scrive:
        Re: Quoto in toto
        LOL :D
      • DarkOne scrive:
        Re: Quoto in toto
        - Scritto da: bibop
        ma si codice javascript+html al posto di codice
        compilato! lunga vita a mozilla nostra
        salvatrice! su ogni cellulare e ovviamente solo e
        soltanto via mozilla
        mobile!Non dimentichiamoci: con grande gioia degli operatori di telefonia mobile!
      • DarkSchneider scrive:
        Re: Quoto in toto
        - Scritto da: bibop
        ma si codice javascript+html al posto di codice
        compilato! lunga vita a mozilla nostra
        salvatrice! su ogni cellulare e ovviamente solo e
        soltanto via mozilla
        mobile!Non so se è il tuo caso, ma appena uscito iPhone 2G non esisteva lo store, c'erano solo le WebApps, e molti MacFan stavano ad esaltare questa cosa dicendo che le webApp erano più che sufficienti per una smartphone.
        • bibop scrive:
          Re: Quoto in toto
          tu prima di app store ti saresti mai immaginato un cosi' colossale variegato e per moltissimi versi economico sistema di distribuzione di software per una piattaforma mobile che e' stata relativamente marginale per un bel po' di tempo? io nn ero tra quelli che dicevano basta e avanza il sistema delle web application... era evidente che apple fosse con il fiato corto... ma questo cosa c'entra.. le affermazioni di chichessia utente del forum di pi condivisibili o meno che rilevanza hanno nei confronti del becerare di uno spokenperson o chi per esso di una delle realta' piu' visibili del panorama dell'software? nessunaquello che mozilla sta facendo e' rincorrere il mercato... hanno il secondo piu' lento browser ad eseguire javascript disponibile sul mercato e stanno a fare i proclami sull'inutilita' delle applicazioni compilate?prima creino un browser degno gli facciano eseguire il codice javascript a velocita' degna e poi facciano proclamie nn te lo dico in difesa di chichessia te lo dico perche' ultimamente mozilla foundation parla e dice scempiaggini... avranno paura dei concorrenti? della perdita di visibilita' dovuta all'uscita di chrome? non lo so.. so solo che parlano troppo
          • angros scrive:
            Re: Quoto in toto

            tu prima di app store ti saresti mai immaginato
            un cosi' colossale variegato e per moltissimi
            versi economico sistema di distribuzione di
            software per una piattaforma mobile che e' stata
            relativamente marginale per un bel po' di tempo?Sì, i siti dove scaricavi loghi, suonerie e giochini idioti grazie ad un dialer che chiamava un numero 899 (AppStore non è altro che l' erede di questo sistema: un modo di farsi pagare, grazie ad un software che prende il controllo del tuo computer/telefono e non si lascia rimuovere, per distribuire applicazioni e giochi che potresti trovare gratuitamente altrova)
          • bibop scrive:
            Re: Quoto in toto
            il software nn prende il controllo del tuo computer/telefono e' quello che hai scritto e' un enorme ammasso di stupidaggini... e su torniamo a parlare delle dichiarazioni di mozilla? secondo te il codice interpretato javascript+html di mozilla mobile e' piu' efficiente e drena meno energia dalle batterie dei telefoni rispetto al codice compilato??ritieni oggettivamente considerabili come seria una affermazioni del genere fatta per di piu' da chi sponsorizza quel pachiderma di firefox3.5 il cui unico vantaggio relativo sono le estensioni??no perche' a quotare in toto un discorso al limite della propaganda si fa presto .. a motivare il quote quanto ci metti?
          • angros scrive:
            Re: Quoto in toto
            - Scritto da: bibop
            il software nn prende il controllo del tuo
            computer/telefono e' quello che hai scritto e' un
            enorme ammasso di stupidaggini...Un sistema operativo che non mi lascia installare le applicazioni non certificate e che permette alla Apple di cancellarli da remoto prende il controllo del mio telefono, esattamente come un dialer che chiama un 899 contro la mia volontà prende il controllo del mio computer.In entrambi i casi, sono sistemi per cercare di carpirmi dei soldi.


            e su torniamo a parlare delle dichiarazioni di
            mozilla? secondo te il codice interpretato
            javascript+html di mozilla mobile e' piu'
            efficiente e drena meno energia dalle batterie
            dei telefoni rispetto al codice
            compilato??Dipende dal tipo di applicazione: se l' applicazione è solo un front-end per la visualizzazione di alcuni contenuti, non c' è molta differenza: il programma è solo una serie di chiamate alle API del sistema operativo, il codice eseguibile vero e proprio è poco, quindi non c' è molta differenza se ciò avviene in modo interpretato o compilato

            ritieni oggettivamente considerabili come seria
            una affermazioni del genere fatta per di piu' da
            chi sponsorizza quel pachiderma di firefox3.5 il
            cui unico vantaggio relativo sono le
            estensioni??Allora usa Chrome, usa Safari, usa Opera: supportano il javascript anche loro.
          • bibop scrive:
            Re: Quoto in toto
            ma capisci cosa ti viene scritto oppure stai solo cercando di dimostrare che stai solo trollando?su iphone calo un velo pietoso perche' proprio dimostri di non avere la minima idea di quante applicazioni sia possibili installare gratuitamente dallo store di apple... se poi il sistema non ti va a genio guarda oltre invece di fare paragoni stupidi...sul codice interpretato che in alcuni casi e in alcune situazioni possa essere utilizzato al posto di quello compilato... discorso piu' lapalissiano non potevi farlo... alla faccia della "liberta'"! io voglio applicazioni che consumano poca batteria e che eseguano quello che devono eseguire in maniera ottimizzata... a si giusto ottimizzato per mozilla mobile... altro alla faccia della liberta'... l'ultimo periodo e' una presa in giro vero?? no dimmi che non hai scritto seriamente quel periodo?! dimmi che hai voluto fare la battutina se no risposta piu' insulsa nn potevi darla!!io uso altro nn certo quel pachiderma di firefox3.5 e quel discorso era da leggersi... non si vergognano a parlare di javascript al posto di codice compilato quando loro stessi hanno il secondo engine jabascript piu' lento del mercato ( solo migliore a internet explorer )? hai capito ora?
          • angros scrive:
            Re: Quoto in toto

            su iphone calo un velo pietoso perche' proprio
            dimostri di non avere la minima idea di quante
            applicazioni sia possibili installare
            gratuitamente dallo store di apple... Solo quelle che la Apple vuole (e che non facciano concorrenza, quindi, a quelle a pagamento)
            alla faccia della "liberta'"! io voglio
            applicazioni che consumano poca batteria e che
            eseguano quello che devono eseguire in maniera
            ottimizzata... a si giusto ottimizzato per
            mozilla mobile... altro alla faccia della
            liberta'...E chi ti impedisce di usare le applicazioni compilate? Di certo non mozilla. Sul computer io ho mozilla, eppure posso installare e disinstallare programmi nativi senza nessun problema. Le applicazioni in javascript hanno il vantaggio che vanno su qualsiasi sistema operativo, così posso scegliere liberamente, mentre se restassi vincolato solo alle applicazioni compilate, probabilmente sarei costretto ad usare solo windows (in effetti, negli anni 90, quasi tutti erano costretti ad usare windows, anche se non lo volevano)Vuoi essere libero di installarti le applicazioni compilate? Fallo, Mozilla non cerca di sicuro di impedirtelo; il sistema di certificazione di Apple, invece, sì, se l' applicazione non è approvata: per te è questa la libertà?
            io uso altro nn certo quel pachiderma di
            firefox3.5 e quel discorso era da
            leggersi...E allora dove sarebbe il problema?

            non si vergognano a parlare di javascript al
            posto di codice compilato quando loro stessi
            hanno il secondo engine jabascript piu' lento del
            mercato ( solo migliore a internet explorer
            )?
            hai capito ora?Ho capito, e ti chiedo: ti serve sempre la velocità, soprattutto in programmi che passano la maggior parte del tempo in cicli idle? Prima avevamo fatto l' esempio della calcolatrice: se una calcolatrice è scritta in javascript, magari impiega qualche millisecondo in più per reagire quando tocchi i tasti: ma tu te ne accorgi? E per fare i calcoli, i comandi inviati al proXXXXXre sono gli stessi (non importa se arrivano dal codice compilato o dall' interprete javascript), quindi la velocità di calcolo non cambia.Se stai usando un videogioco in 3d, ovvio che devi sfruttare tutta la potenza del proXXXXXre: ma se stai usando un programma basato sui menu (ad esempio), tale programma si attiva realmente solo per poche frazioni di secondo (i programmi in Visual Basic erano quasi tutti di questo tipo: ecco perchè le prime versioni di VB, pur essendo interpretate, e funzionando su proXXXXXri con 100 Mhz o meno, potevano essere comunque usate per sviluppare programmi funzionanti)
          • angros scrive:
            Re: Quoto in toto
            Tu hai confuso il modello tecnico delle applicazioni scritte in codice nativo con il modell economico dell' App Store.Le due cose sono indipendenti: su Windows non esiste nulla di equivalente all' App Store, ma le applicazioni sono generalmente compilate in codice nativo.Mozilla punta a sconfiggere il sistema di vendita di App Store, non le applicazioni compilate; e personalmente spero che ci riesca, perchè l' App Store è l' antitesi stessa del software libero.Tu vuoi poter scegliere, ed anche io; e questo significa scegliere da diversi fornitori (di applicazioni native e di webapp: Mozilla conta di offrire webapp, ma non è mica l' unico), con diversi sistemi, non essere vincolati ad un unico store con la sua politica di approvazione inflessibile.O preferisci veramente poter installare qualcosa solo con il consenso di Apple?
          • bibop scrive:
            Re: Quoto in toto
            no tu fai un bel po' di confusionetu hai aperto il forum della notizia con un messaggio al limite del ridicolo e nel post qua sopra ho quotato una perla immensa (quella sulla concorrenza)...mozilla foundation pensa a se stessa e alla sua sopravvivenza e invece di creare browser competitivi fa dichiarazioni assurde sulla "sconfitta" dei veri market... guarda caso i market piu' importanti attualmente sono quello di apple e quello di google dove mozilla nn ha voce in capitolo (ti ricordi vero che si sta parlando di smartphone e che i computer nn c'entrano nulla vero??) anzi entrambe si fregano bellamente di geko e usano webkit... altro smacco passato ( apple ) e recente (google) parole uscenti dalla bocca del secondo peggior produttore di browser per pc (per velocita' di esecuzione) disponibile io voglio avere la liberta' di poter dire che mozilla sta facendo tanto rumore per un nulla imbarazzante... che le dichiarazioni di sterminio sono ridicole e che quello che hai scritto "quotando in toto" e' un quot a una serie infinita di dichiarazioni di marketing strizza e stupidagginie preferisco avere la possibilita' di scegliere in un catalogo sterminato di applicazioni pensate e scritte per sfruttare l'hardware in maniera ottimizzata sia per consumi che per prestazioni... non seguire con fervore ideologico (che hai dimostrato in varie tue frasi infelici) le dichiarazioni di una fondazione con poltrone e giri di potere e interessi ben piu' reali dell'idea di opensource-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 dicembre 2009 19.00-----------------------------------------------------------
          • angros scrive:
            Re: Quoto in toto

            tu hai aperto il forum della notizia con un
            messaggio al limite del ridicolo e nel post qua
            sopra ho quotato una perla immensa (quella sulla
            concorrenza)...Se hai dei dati per smentirmi, dimmi: ti ascolto.

            mozilla foundation pensa a se stessa e alla sua
            sopravvivenzaCome tutti, chi dice il contrario?
            e invece di creare browser
            competitiviPeccato che il suo è uno dei più usati, nell' ambito computer, quindi direi che è abbastanza competitivo.
            fa dichiarazioni assurde sulla
            "sconfitta" dei veri market... guarda caso i
            market piu' importanti attualmente sono quello di
            apple e quello di google dove mozilla nn ha voce
            in capitolo (ti ricordi vero che si sta parlando
            di smartphone e che i computer nn c'entrano nulla
            vero??) anzi entrambe si fregano bellamente di
            geko e usano webkit...Che può usare le webapp esattamente come mozilla (anzi, Google punta proprio a questo)
            altro smacco passato (
            apple ) e recente (google) parole uscenti dalla
            bocca del secondo peggior produttore di browser
            per pc (per velocita' di esecuzione) disponibileAllora perchè è tra i browser più usati? Quale sarebbe un browser buono, secondo te?


            io voglio avere la liberta' di poter dire che
            mozilla sta facendo tanto rumore per un nulla
            imbarazzante...Dì pure cosa vuoi
            e preferisco avere la possibilita' di scegliere
            in un catalogo sterminato di applicazioni Molte delle quali non possono neanche definirsi tali, perchè sono solo visualizzatori
            e scritte per sfruttare l'hardware in maniera
            ottimizzata sia per consumi che per
            prestazioni... non seguire con fervore ideologico
            (che hai dimostrato in varie tue frasi infelici)
            le dichiarazioni di una fondazione con poltrone e
            giri di potere e interessi ben piu' reali
            dell'idea di
            opensourceFà quello che credi... nessuno ti obbliga ad usare le webapp di mozilla; continua a pagare per tutto ciò che gli altri hanno gratis, se ci tieni, basta che tu non cerchi di imporre questo modello a me (come mozilla non cerca di imporlo a te; di certo non ti vende hardware o software bloccato che ti costringe a usare solo le webapp)
          • bibop scrive:
            Re: Quoto in toto
            e anche stavolta nn hai resistito a scrivere una stupidaggine... oltre a confondere di nuovo i discorsi tra mercato pc desktop e smartphonee ancora una volta... io nn impedisco a nessuno di fare quello che vuole.. io metto i puntini sulle tue "i" quando scrivi XXXXXXcce come sui tablet di apple o come quando fai affermazioni ridicole o come quando confondi volutamente o meno il mercato pc desktop e quello smartphone o quando "quoti in toto" un qualcosa che di per se e' solo marketing iexplorer e' anche piu' usato... non e' un indice di bonta' del software... google per gli smartphone ha un bello store online usa webkit e le applicazioni non sono in javascript/html... continui a fare confusione tra android e i servizi vari di google, per di piu' gmai e gmaps sono due applicazioni nn due web app anche su android... ma te lo ricordi vero che l'argomento e' smartphone?mozilla nn mi impone nulla perche' ho una testa con cui pensare e quando mi dice che spazzera' via gli "appstore" con il "suo" mozilla mobile + webapp, penso a quanto sia scadente firefox 3.5 sotto molti aspetti, specialmente la velocita' di esecuzione delle webapp, e quello che resta e' solo marketing ps: prima di parlare a vanvera fatti un giro sull'apstore di itunes... scoprirai che quel "molti sono visualizzatori" e' l'ennesima frase stupida che hai scritto
        • MeX scrive:
          Re: Quoto in toto

          Non so se è il tuo caso, ma appena uscito iPhone
          2G non esisteva lo store, c'erano solo le
          WebApps, e molti MacFan stavano ad esaltare
          questa cosa dicendo che le webApp erano più che
          sufficienti per una
          smartphone.mah... io mi ricordo un forte scoramento all'unnuncio delle webapp... con steve che cercava di convincere tutti che erano unaXXXXXta facendo vedere la demo di una rubrica con mappe...
          • DarkOne scrive:
            Re: Quoto in toto
            - Scritto da: MeX
            mah... io mi ricordo un forte scoramento
            all'unnuncio delle webapp... con steve che
            cercava di convincere tutti che erano unaXXXXXta
            facendo vedere la demo di una rubrica con
            mappe...Posso immaginare in quanti stavano lì con la bava a credere al messia del ventunesimo secolo :P-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 dicembre 2009 10.53-----------------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: Quoto in toto
            no... come ho detto c'era molto scoramento tra il pubblicco, e le webapp sono state accolte con molta freddezza
    • Wolf01 scrive:
      Re: Quoto in toto
      Io invece aggiungo: e se uno volesse usare ste XXXXX di applicazioni offline?Deve installarsi un mini-webserver sullo smartphone?Capisco che ormai tutti si stanno avviando verso la connettività totale, però c'è sempre chi mette i bastoni tra le ruote con tariffe odiose, e io sinceramente preferisco usarmi la calcolatrice offline invece che collegarmi a google e far fare il conto al server.
      • angros scrive:
        Re: Quoto in toto
        Se hai già installato il browser (e penso di sì, perchè altrimenti a che cosa ti serve lo smartphone?), non devi fare altro che salvarti il file html in locale: ci sono parecchie calcolatrici in javascript, e si possono usare sia online che offline (il browser in genere ti può aprire i files in locale); il vantaggio è che lo stesso file si potrebbe usare su cellulare, palmare, pc, netbook, tablet, indipendentemente dal proXXXXXre.Anche i giochi e i programmi in flash o in java, spesso si possono salvare in locale (ti scarichi il file swf, poi puoi usarlo senza connessione, a meno che non richieda di collegarsi per inviare il punteggio o per interagire con gli altri utenti).In alcuni casi l' autore cerca però di renderti difficile scaricare il programma, sia perchè teme che tu lo voglia pubblicare altrove, sia perchè se tu torni sul suo sito più volte fai salire il numero di visite e lui può farsi pagare di più dagli sponsor; comunque quello dipende dal produttore, non dalla tecnologia.
        • bibop scrive:
          Re: Quoto in toto
          e quindi invece di far proclami inutili non sarebbe opportuno facessero un browser degno di tanta spocchia?
          • angros scrive:
            Re: Quoto in toto
            Credo che quei "proclami inutili" vengano in genere chiamati marketing .
          • angros scrive:
            Re: Quoto in toto
            E allora perchè Apple ha annunciato il suo tablet prima di averlo? O Google il suo cellulare, prima di averlo? Hanno anche loro paura?
          • MeX scrive:
            Re: Quoto in toto
            - Scritto da: angros
            E allora perchè Apple ha annunciato il suo tablet
            prima di averlo?e quando mai lo avrebbe fatto?
            O Google il suo cellulare, prima
            di averlo? su Apple sono sicuro che non è stato annunciato nessun Tablet... sul G-Phone anche mi sembra di aver letto solo rumors, non proclami!
            Hanno anche loro
            paura?Tutti hanno paura
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Quoto in toto
            LINUX = XXXXX!
          • bibop scrive:
            Re: Quoto in toto
            no la madre degli XXXXXXXXX e' sempre incinta
          • bibop scrive:
            Re: Quoto in toto
            a me sembra che apple abbia detto che i netbook attualmente sono una schifezza.. apple non ha mai parlato di tablet se poi consideri gli strilli dei vari siti che scovano brevetti vecchi e nuovi come annunci cosa c'entra apple?si tanta tantissima paura ma tanta tanta tannnnntissimissimamozilla foundation ha una fifa cane nel vedersi ridotta la sua quota di mercato e fa annunci su annunci... pensino a svecchiare firefox attualmente e' solo meglio di internet explorer e la cosa nn e' un gran bel vanto
        • Wolf01 scrive:
          Re: Quoto in toto
          Si ma vedrai che html+javascript non basterà, probabilmente qualcuno ci vorrà mettere python, ruby, php, sql etc.Sicuramente l'80% delle applicazioni, ossia le 8 su 10 che verranno fuori, saranno di Google, quindi cloud, quindi online.Le restanti 2 che verranno fuori saranno esercizi di stile e non serviranno a niente.Sarò pessimista io, ma sinceramente se si fosse veramente voluto far qualcosa di multipiattaforma ci avrebbero messo in mezzo VMWare con un bel layer di virtualizzazione, ogni sviluppatore di smartphone si customizza il suo layer e qualsiasi produttore di OS e software può scrivere una volta il software e usarlo ovunque, indipendentemente dal tipo di proXXXXXre, grandezza dello schermo, presenza o no del tastierino etc, perchè semplicemente di queste cose se ne occupa il layer virtuale.
    • Ruttolo scrive:
      Re: Quoto in toto
      Ma come, non credi alle emozioni prima di tutto?Ruttolo
Chiudi i commenti