Maps ti dice se il bus o la metro sono affollati

L'applicazione è in grado di stimare, in base all'orario e alla linea, se il mezzo pubblico è affollato oppure no: da oggi in 200 città del mondo.

Novità in arrivo oggi per l’applicazione mobile di Google Maps: su Android e iOS sarà possibile consultare non solo il tempo di percorrenza dei mezzi pubblici, ma anche quanto sono affollati. Una feature che si basa sulle recensioni pubblicate nel tempo dagli utenti e che riguarda fin da subito 200 città nel mondo.

La metro è piena? Chiedilo a Google Maps

L’abbiamo messa alla prova in seguito all’aggiornamento dell’app e, effettivamente, per Milano sembra funzionare. La dimostrazione nello screenshot allegato di seguito: selezionando un tragitto che prevede uno spostamento in metropolitana, oltre all’orario di partenza, a quello di arrivo e alle fermate intermedie, Maps segnala “Di solito molti posti vuoti”. Un tap sull’icona “i” svela che l’informazione è fornita “in base alle valutazioni di altre persone su “Maps”.

Google Maps: la metro di Milano

Da un altro breve test sembra invece che la novità al momento non riguardi Roma, almeno nelle tratte cercate. Potrebbe in ogni caso trattarsi di un rollout progressivo. La funzionalità è operativa sulle linee di metro, bus, treni e tram.

Google Maps: la metro di Roma

Restando in tema, citiamo alcune statistiche condivise oggi dal gruppo di Mountain View e legate proprio ai trasporti. Tra le linee di mezzi pubblici più affollate al mondo ci sono quelle di Buenos Aires, San Paulo, Parigi, Tokyo e New York.

Le città con i trasporti pubblici più affollati al mondo

C’è anche una slide dedicata a Milano: la tratta più affollata è quella della metro gialla (non possiamo che confermare), più nello specifico in prossimità delle fermate di Centrale, Crocetta, San Donato e Brenta. Ci sono poi le linee 90 e 56.

Google: le linee più trafficate di Milano

Un’altra novità introdotta oggi da Maps è quella che applica ai mezzi pubblici per i quali ancora non vengono forniti aggiornamenti in tempo reale le stime dei ritardi sulla base del traffico di superficie.

Google Maps stima il ritardo dei mezzi pubblici di superficie che non forniscono aggiornamenti in tempo reale

Da qualche tempo l’applicazione offre come feature esclusiva sugli smartphone Pixel il supporto alla realtà aumentata per gli spostamenti a piedi. Inoltre, in occasione dell’I/O 2019 è stato annunciato l’arrivo di una modalità Incognito del tutto simile a quella ben nota per Chrome, che non lascia traccia di ricerche o attività.

Aggiornamento (28/06/2019, 11.05): un comunicato giunto in redazione da Google specifica che le città italiane per le quali sono disponibili le informazioni sull’affollamento dei mezzi pubblici sono Roma, Milano, Torino, Padova, Bologna, Firenze e Verona. Gli aggiornamenti in tempo reale sui ritardi degli autobus riguardano invece Napoli, Palermo, Trieste e Venezia.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Piego Angela scrive:
    E piano piano Google ti sta facendo sapere che in realtà sa tutto di noi, nonostante pubblicamente dichiarino il contrario. Così se devo fare un attentato, piglio la metro giusta! ISIS ringrazia Google LLC.
Fonte: Google
Chiudi i commenti