Google non balla più il Tango per la AR su Android

Mountain View ha annunciato il pensionamento della piattaforma per la realtà aumentata, una tecnologia che ha permesso alla corporation di sperimentare su quelle che saranno le novità a venire per tutti i gadget Android

Roma – Addio al Tango , benvenuta ARCore: la corporation dell’advertising ha pensionato l’ennesimo progetto “sperimentale”, questa volta riguardante le applicazioni in realtà aumentata (AR) e meglio noto come Project Tango . Pochi resteranno scottati dall’abbandono, in ogni caso, vista la scarsissima popolarità del gadget e il fatto che all’orizzonte già si vede un sostituto molto più promettente.

Project Tango era un progetto assieme hardware e software , una tecnologia pensata per identificare con precisione la posizione dell’utente e dell’ambiente circostante così da permettere agli sviluppatori di aggiungere pupazzi GUI sovrapposte, pupazzi 3D e tutto il caravanserraglio variamente assortito della AR moderna.


Lanciato inizialmente nel 2014 , Project Tango ha partorito un paio di tablet per sviluppatori e altrettanti gadget commerciali (Lenovo Phab 2 Pro, Asus Zenfone AR). Nel frattempo, Google era attivamente impegnata a far evolvere Tanto in qualcosa di più universale e – soprattutto – commercialmente appetibile per l’ecosistema Android.


Se il supporto a Tango verrà interrotto il prossimo primo marzo, infatti, ARCore continuerà a servire le esigenze “virtuali” degli sviluppatori nei mesi (e anni?) a venire: la nuova piattaforma AR di Google è stata annunciata questa estate , è stata appena rilasciata agli sviluppatori sotto forma di Developer Preview mentre alla release 1.0 sarà compatibile – nelle intenzioni di Mountain View – con 100 milioni di gadget Android.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Wallestain scrive:
    Il bonario che ha perso il vizio...
    Hem.. quante seghe mentali mi sono fatto nel corso degli anni! Compero da venditori italiani, così facendo aiuto la barracca di 'casa nosta', compero esclusivamente da siti di ecommerce italiani, e la 'roba' diciamo così alla minuta, da azientuccie, così facendo do da campare alle bistrattate aziente piccole, capisco che devono sopravvivere.Ma poi ti rendi conto, che spendi molto di più, una mail, non ti arriva manco se ti spari(a meno che non è loro interesse)avevo anche scritto nomi, ma poi ripensandoci meglio di no.Alla fine ho deciso di pensare ai cavolacci miei come dimostrano di fare tutti da ampi modi e da diverso tempo. Bene oggi spendo di meno trovo molto più facilmente quello che cerco e con venti-Euro(annui) non spendo più un'abnorme quantità di spese di spedizione, personalmente mi conviene, tutti gli altri si fottano, come hanno da sempre XXXXXXX me!Amazon finchè mi è conveniente, che sia di Bezof, di Gates, o del diavolo in persona! Amazon la gente lo trova conveniente, e spiace se a spese dei venditori o dei lavoratori, i lavoratori imparassero ad essere uniti tra di loro prima, poi magari potranno essere in grado di discutere o pretendere miglioramenti e diritti più giusti.Scusate ma io la penso così, e so di dare fastidio a molti, pazienza.
    • Izio01 scrive:
      Re: Il bonario che ha perso il vizio...
      - Scritto da: Wallestain

      Amazon finchè mi è conveniente, che sia di Bezof,
      di Gates, o del diavolo in persona! Amazon la
      gente lo trova conveniente, e spiace se a spese
      dei venditori o dei lavoratori, i lavoratori
      imparassero ad essere uniti tra di loro prima,
      poi magari potranno essere in grado di discutere
      o pretendere miglioramenti e diritti più
      giusti.
      "I lavoratori imparassero ad esser uniti". ESATTO.Perché quello che oggi mi dà del qualunquista perché acquisto da Amazon, magari poi va al centro commerciale di domenica. Io evito perché non trovo giusto obbligare le persone a non passare una giornata intera col coniuge se non due volte l'anno, ci vado solo in caso di emergenza, oppure limitandomi ai servizi di ristorazione (e prima che qualcuno mi dica: "E perché i camerieri sì e le cassiere no?", se non ci arriva da solo non starò a spiegargli io che livellare tutti verso il basso conviene solo a chi sta in cima).Comunque, in quei rari casi in cui mi trovo lì, vedo un sacco di gente che passeggia per i negozi, e non credo proprio siano tutti architetti e industriali. Quindi si sciopera per i propri diritti, ma poi ci si dimentica di quelli degli altri. Guarda caso ormai lavoratori e sindacati hanno praticamente zero potere.E allora uno che fa? Cerca di non farsi sommergere dall'onda del progresso ma di stare a galla, con poche certezze e tante paure.
      • 704311ffb43 scrive:
        Re: Il bonario che ha perso il vizio...
        ;

        "I lavoratori imparassero ad esser uniti". ESATTO.
        Perché quello che oggi mi dà del qualunquista
        perché acquisto da Amazon, magari poi va al
        centro commerciale di domenica. No. Non sono tutti così, sei tu che vedi gli altri in questa maniera per scaricarti la coscienza. Io in tanti anni in cui ho comprato cose online ho fatto solo un ordine da Amazon per dei libri che non trovavo da nessun'altra parte.In tanti anni non ho dato un centesimo alle aziende di Berlusconi e quando ho potuto ho evitato pure quelli che fanno pubblicità sulle sue televisioni.Da quando è iniziata la War on terror ho fatto benzina ai distributori di catene americane (esso e chevron texaco) solo un due volte perché rischiavo di rimanere a secco.Mi rendo conto che ogni centesimo che spendo è un gesto politico.Se tu non hai dignità, non conosci vergogna e il servilismo non ti preoccupa sono fatti tuoi, lascia stare gli altri.
        • Izio01 scrive:
          Re: Il bonario che ha perso il vizio...
          - Scritto da: 704311ffb43
          ;



          "I lavoratori imparassero ad esser uniti".
          ESATTO.

          Perché quello che oggi mi dà del qualunquista

          perché acquisto da Amazon, magari poi va al

          centro commerciale di domenica.

          No. Non sono tutti così, sei tu che vedi gli
          altri in questa maniera per scaricarti la
          coscienza. Io in tanti anni in cui ho comprato
          cose online ho fatto solo un ordine da Amazon per
          dei libri che non trovavo da nessun'altra
          parte.OOOHHHHHHHHH, CHE ENORME SACRIFICIO!!!
          In tanti anni non ho dato un centesimo alle
          aziende di Berlusconi e quando ho potuto ho
          evitato pure quelli che fanno pubblicità sulle
          sue televisioni.Clap clap, guarda, ti battiamo tutti le manine!
          Da quando è iniziata la War on terror ho fatto
          benzina ai distributori di catene americane (esso
          e chevron texaco) solo un due volte perché
          rischiavo di rimanere a secco.
          E quindi intanto andavi in macchina lo stesso, anche se sai benissimo che la provenienza del petrolio non cambia tanto, che la compagnia sia americana o no. Basta non comprare da Shell e hai le mani pulite, tipico ipocritello.
          Mi rendo conto che ogni centesimo che spendo è un
          gesto politico.
          Se tu non hai dignità, non conosci vergogna e il
          servilismo non ti preoccupa sono fatti tuoi,
          lascia stare gli altri.Senti, Che Guevara, di ipocriti come te ne ho incontrati diversi, la tua spocchia e incapacità di parlare senza offendere ti qualificano. Cerchi di darti un tono facendo finta di attuare chissà quali iniziative sociali, ma è evidente che l'unica cosa a cui punti è il rispetto altrui (che dubito fortemente tu abbia, visto il modo supponente in cui ti poni).Spiacente cocco, fai le stesse cose che faccio io, cerchi di verniciarle con una finta etica ma di fatto le tue scelte sono sovrapponibili alle mie. Comprare da Peppino anziché da Amazon fa ben poca differenza. Credi che basti questo a qualificarti come Justice Warrior? LOL!Potrei dirti cosa facesse in nome dei principi che tu sbandieri una persona che ho conosciuto, veramente dura e pura, e andresti a nasconderti. Solo che ho già sprecato troppe parole per te. Impara il rispetto per gli altri, e se ne può riparlare.
          • 704311ffb43 scrive:
            Re: Il bonario che ha perso il vizio...

            E quindi intanto andavi in macchina lo stesso,
            anche se sai benissimo che la provenienza del
            petrolio non cambia tanto, che la compagnia sia
            americana o no. Basta non comprare da Shell e hai
            le mani pulite, tipico ipocritello.
            Io almeno faccio uno sforzo per valutare i livelli di colpevolezza da produttore a produttore e la capacità di fare danni di ogni produttore. Non sfrutto le XXXXXte degli uni per giustificare le XXXXXte degli altri.
            Senti, Che Guevara, di ipocriti come te ne ho
            incontrati diversi, la tua spocchia e incapacità
            di parlare senza offendere ti qualificano. Cerchi
            di darti un tono facendo finta di attuare chissà
            quali iniziative sociali, ma è evidente che
            l'unica cosa a cui punti è il rispetto altrui
            (che dubito fortemente tu abbia, visto il modo
            supponente in cui ti
            poni).
            Spiacente cocco, fai le stesse cose che faccio
            io, cerchi di verniciarle con una finta etica ma
            di fatto le tue scelte sono sovrapponibili alle
            mie. Comprare da Peppino anziché da Amazon fa ben
            poca differenza. Credi che basti questo a
            qualificarti come Justice Warrior?
            LOL!
            Potrei dirti cosa facesse in nome dei principi
            che tu sbandieri una persona che ho conosciuto,
            veramente dura e pura, e andresti a nasconderti.
            Solo che ho già sprecato troppe parole per te.
            Impara il rispetto per gli altri, e se ne può
            riparlare.Come ho già scritto accusare gli altri di ipocrisia è un buon modo per scaricarsi la coscienza, specialmente quando ti metti al servizio dei potenti, è proprio questo il punto, il qualunquismo è l'arma del potere che lavora col dividi e comanda, cercare di convincere tutti che sono tutti ipocriti, che comunque nessuno farà la sua parte è un modo per scoraggiare qualunque tentativo di ribellione. Però se vedi che il potere per controllare la popolazione è costretto a creare tanti finti nemici e pagliacci su cui scaricare la rabbia ti rendi conto che nonstante tutti i tentativi di scoraggiare la gente la voglia di combattere rimane.Controllare quello che spendi in realtà non è un grande sforzo, sono quelli come te che si oppongono con tutte le loro forze ed il loro servilismo che lo rendono difficile. Per il resto devo solo fare copia e incolla di quello che ho scritto prima:Se tu non hai dignità, non conosci vergogna e il servilismo non ti preoccupa sono fatti tuoi, lascia stare gli altri.
          • ... scrive:
            Re: Il bonario che ha perso il vizio...
            Peccato che questo atteggiamento di cercarsi i "tanti finti nemici e pagliacci" sia proprio quello più tipico di complottisti e affini, che giustificavano tutte le XXXXXte di Berlusconi perché "i poteri forti che fanno danni all'Italia sono ben altri", e non si cagavano neanche i molteplici esempi di corruzione e sprechi per protestare in piazza poi contro le scie chimiche.
          • Izio01 scrive:
            Re: Il bonario che ha perso il vizio...
            - Scritto da: 704311ffb43

            Controllare quello che spendi in realtà non è un
            grande sforzo, sono quelli come te che si
            oppongono con tutte le loro forze ed il loro
            servilismo che lo rendono difficile. Per il resto
            devo solo fare copia e incolla di quello che ho
            scritto prima:
            Se tu non hai dignità, non conosci vergogna e il
            servilismo non ti preoccupa sono fatti tuoi,
            lascia stare gli altri.Ciao pecorella, wow, non compri carburante dagli americani, wowowowowoww e per questo dici che non ho dignità, non conosco vergogna e sono servile!AHAHAHAH, che pagliaccio!Ti ci vedo proprio, sfigato e livoroso, perennemente XXXXXXXto del fatto che nessuno ti sopporti per quanto te la tiri, guardando tutti dall'alto in basso. Sempre convinto di essere migliore dell'italiota medio di cui straparli, quando in realtà non vali una cicca per terra.Buona vita! :)
          • entusiasta scrive:
            Re: Il bonario che ha perso il vizio...
            !Il commento contiene una parola troppo lunga.wowowowowowwowowowowowwowowowowowwowowow!
          • Wallestain scrive:
            Re: Il bonario che ha perso il vizio...
            - Scritto da: 704311ffb43

            E quindi intanto andavi in macchina lo stesso,

            anche se sai benissimo che la provenienza del

            petrolio non cambia tanto, che la compagnia sia

            americana o no. Basta non comprare da Shell e
            hai

            le mani pulite, tipico ipocritello.



            Io almeno faccio uno sforzo per valutare i
            livelli di colpevolezza da produttore a
            produttore e la capacità di fare danni di ogni
            produttore. Non sfrutto le XXXXXte degli uni per
            giustificare le XXXXXte degli altri.




            Senti, Che Guevara, di ipocriti come te ne ho

            incontrati diversi, la tua spocchia e incapacità

            di parlare senza offendere ti qualificano.
            Cerchi

            di darti un tono facendo finta di attuare chissà

            quali iniziative sociali, ma è evidente che

            l'unica cosa a cui punti è il rispetto altrui

            (che dubito fortemente tu abbia, visto il modo

            supponente in cui ti

            poni).

            Spiacente cocco, fai le stesse cose che faccio

            io, cerchi di verniciarle con una finta etica ma

            di fatto le tue scelte sono sovrapponibili alle

            mie. Comprare da Peppino anziché da Amazon fa
            ben

            poca differenza. Credi che basti questo a

            qualificarti come Justice Warrior?

            LOL!

            Potrei dirti cosa facesse in nome dei principi

            che tu sbandieri una persona che ho conosciuto,

            veramente dura e pura, e andresti a nasconderti.

            Solo che ho già sprecato troppe parole per te.

            Impara il rispetto per gli altri, e se ne può

            riparlare.

            Come ho già scritto accusare gli altri di
            ipocrisia è un buon modo per scaricarsi la
            coscienza, specialmente quando ti metti al
            servizio dei potenti, è proprio questo il punto,
            il qualunquismo è l'arma del potere che lavora
            col dividi e comanda, cercare di convincere tutti
            che sono tutti ipocriti, che comunque nessuno
            farà la sua parte è un modo per scoraggiare
            qualunque tentativo di ribellione. Però se vedi
            che il potere per controllare la popolazione è
            costretto a creare tanti finti nemici e pagliacci
            su cui scaricare la rabbia ti rendi conto che
            nonstante tutti i tentativi di scoraggiare la
            gente la voglia di combattere
            rimane.

            Controllare quello che spendi in realtà non è un
            grande sforzo, sono quelli come te che si
            oppongono con tutte le loro forze ed il loro
            servilismo che lo rendono difficile. Per il resto
            devo solo fare copia e incolla di quello che ho
            scritto
            prima:
            Se tu non hai dignità, non conosci vergogna e il
            servilismo non ti preoccupa sono fatti tuoi,
            lascia stare gli
            altri.- Scritto da: ...
            Dice il saggio:

            Una mano lava l'altra
            Una mano aiuta l'altra
            Una mano costruisce e l'altra... anche
            Con amore vero
            Con cuore sincero
            Tutti insiemeio ne dico un'altra! Il Fuddaro e quello che è perché non ha paura di dire le cose come stanno, e quindi personaggio infimo.Mentre i benpensanti e cavaleri senza macchia e perbenisti,(soprattutto qui su PI) della tastiera, si altezzano a migliori e puri nei confronti del Fuddaro e chi è come lui.Salvo che poi, nella vita privata e di tutti i giorni,si rivelano essere XXXXXXXXXXX, senza ritegno, come lo sono senza morale e senza coerenza, cibandosi da MacDonald, mostrando l'Ifhogne, e seguendo la massa nella folle spesa dei centri commerciali per non sentirsi piccolino in confronto a tutte le altre pecore, ma poi non possono farne a meno di additare a disastro dell'umanità chi decide di fare quello che loro stessi fanno da tutta una vita, cioè comprare da un colosso perchè più conveniente!OH, chiediamo scusa per l'aver portato una tale infame macchia nella vostra diversa ideologia del darvi ragione sempre e per sempre, perchè voi appartenete alla quantità di persone più cospicua, cioè la massa pecorona.
    • bbb988296f7 scrive:
      Re: Il bonario che ha perso il vizio...
      E ovviamente non fai nessuno sforzo per capire tra i vari venditori online quali sono i più bravi a dare con una mano e a prendere con l'altra.
      • ... scrive:
        Re: Il bonario che ha perso il vizio...
        Dice il saggio:Una mano lava l'altraUna mano aiuta l'altraUna mano costruisce e l'altra... ancheCon amore veroCon cuore sinceroTutti insieme
  • Al Beno scrive:
    è ora di finirla con questi sbruffoni
    mi sto rendendo conto che la maggior parte delle cose che arrivano da oltreoceano sono XXXXX, e ci inzaccheriamo sempre di piu anche noi. Basta con l' imperialismo commerciale di quei fanfaroni, è ora di finirla
    • Izio01 scrive:
      Re: è ora di finirla con questi sbruffoni
      - Scritto da: Al Beno
      mi sto rendendo conto che la maggior parte delle
      cose che arrivano da oltreoceano sono XXXXX, e ci
      inzaccheriamo sempre di piu anche noi. Basta con
      l' imperialismo commerciale di quei fanfaroni, è
      ora di finirlaIn questo caso, io sono combattuto.Da un lato è vero che Amazon detiene una posizione di forza nei confronti dei venditori, ma dall'altro vedo cosa succede quando Amazon non c'è. Non so in Francia, ma sicuramente in Italia.IN TEORIA esistono leggi che tutelano i consumatori, in realtà sono completamente disattese nel 95% dei casi, ci sono state indagini di Altroconsumo che hanno mostrato molto chiaramente il fenomeno. I venditori se ne fregano di legge sulla garanzia di conformità, sul diritto di reXXXXX, sul materiale non conforme e tutto il resto, e il compratore cosa può fare? Sì, certo, la legge esiste. Cosa fai, spendi 10.000 euro di avvocato per recuperarne 100, ammesso che tu vinca? I venditori lo sanno e si fanno beffe della legge e di noi. Quindi da questo punto di vista ben venga Amazon, e la tutela dell'acquirente.Credo che la virtù stia nel mezzo. Se esistesse la minima possibilità pratica per l'acquirente di veder rispettati i propri diritti, sarei decisamente contro Amazon. Non vedo però perché dovrei essere solidale con una manica di furbetti che della legge se ne fregano, a mio danno.Per la cronaca, qualche esempio personale. Tablet nVidia comprato da Next perché su Amazon non c'era. Arriva il richiamo di nVidia perché le batterie sono a rischio, Next manda un messaggio agli acquirenti: "Non è un difetto di conformità, quindi noi non ne rispondiamo". E certo, il fatto che un computer possa prendere fuoco non è un difetto di conformità, vero? In uno stato serio, pagliacci come quelli verrebbero multati pesantemente e, in caso di ripetizione dell'illecito, perderebbero la licenza. Invece vanno avanti imperterriti.BOW (Buy On Web): comprato un joypad difettoso, perché lo accettino in riparazione/sostituzione mi obbligano a firmare un foglio, illegale secondo Altroconsumo, in cui dichiaro di accettare la loro analisi di laboratorio. Se decideranno unilateralmente che la mia segnalazione è sbagliata, mi addebiteranno 50 euro di manodopera, oltre a lasciarmi il prodotto difettoso. NON HANNO il diritto di importi di firmare un foglio come questo, NON HANNO il diritto di rifiutarsi di accettare di onorare la garanzia se non lo firmi, eppure lo fanno perché sanno di non rischiare nulla.Evidentemente la Francia, lo stato più campanilista del pianeta, preferisce tutelare questa gente, pur di andare contro i cattivi stranieri (o forse, ma non ci credo molto, da loro è diverso che da noi).
      • Francesco scrive:
        Re: è ora di finirla con questi sbruffoni
        Scordandosi dell'ideologia veterocomunista e guardando le cose così come stanno, Amazon viene da oltreoceano perché in un continente ingessato come l'Europa non c'è spazio per chi turba gli equilibri costituiti e mai e poi mai potrebbe nascere qualcosa di veramente nuovo.Amazon è la messa in opera delle teorie di Adam Smith, 250 anni dopo la pubblicazione di Indagine sulla natura e le cause della ricchezza delle nazioni le navi container ed un mercato virtuale assoluto fanno si che tutta lofferta possa incontrare tutta la domanda quindi il loro impatto combinato non può che essere sconvolgente in una economia basata sul localismo/protezionismo, e siamo solo agli inizi di una rivoluzione epocale.Ma proprio per ciò che rappresenta Amazon dovrebbe essere soggetto ad una etica esemplare, perché la sua azione travalica il diritto dimpresa ed influisce sulla società. Dato che a quanto pare il sig. Bezof non ritiene opportuno darsi una etica, devono essere i politici stabilire le regole del gioco.Quindi Amazon non è XXXXX, è il futuro, ma ben venga questa sanzione che è pur sempre una quisquilia, ma è almeno qualcosa.Dal canto mio, visto che la classe dirigente mondiale è indietro di 30 o 40 anni rispetto al progresso tecnologico, applico la mia modestissima azione compensatrice preferendo finche posso eBay o altri siti di e-commerce.In quanto ai costi delle azioni di rivalsa, le grandi aziende campano sulla ignavia ed ignoranza tipica del pecorone italiano, Io vengo classificato da tanti come rompi soltanto perché chiedo il rispetto dei miei diritti, e se proprio si deve adire le vie legali vado avanti, mi muovo io direttamente od incarico un legale è vero che ci vogliono anni ed anni, ma cè la formulina magica con vittoria di spese di lite quando lazienda ha la coscienza sXXXXX, non si imbarca in una azione legale che perderà al 95% e della quale dovrà pagare danni e spese. Un paio di amici avvocati sono poi la ciliegina sulla torta.
        • Izio01 scrive:
          Re: è ora di finirla con questi sbruffoni
          - Scritto da: Francesco

          In quanto ai costi delle azioni di rivalsa, le
          grandi aziende campano sulla ignavia ed ignoranza
          tipica del pecorone italiano, Io vengo
          classificato da tanti come rompi soltanto
          perché chiedo il rispetto dei miei diritti, e se
          proprio si deve adire le vie legali vado avanti,
          mi muovo io direttamente od incarico un legale è
          vero che ci vogliono anni ed anni, ma cè la
          formulina magica con vittoria di spese di lite
          quando lazienda ha la coscienza sXXXXX, non si
          imbarca in una azione legale che perderà al 95% e
          della quale dovrà pagare danni e spese. Un paio
          di amici avvocati sono poi la ciliegina sulla
          torta.Eh, se ci fosse davvero quel 95% (e anche per chi non ha amici avvocati)... purtroppo, parlando di cause civili io sento sempre parlare di anarchia, dipende tutto da come girano al giudice quel giorno, nonché dalle sue simpatie personali. Non per niente la sentenza cambia spesso e volentieri andando avanti con i gradi di giudizio.Ma parlo proprio di sentenze palesemente assurde tipo la sciura che non si vede riconoscere l'indennizzo dopo essere stata investita da un pirata che usciva dal parcheggio in retro senza guardare "perché non ha applicato la necessaria diligenza prendendo il numero di targa". Eh già, c'è questa tipa di una certa età, che si trova scaraventata a terra ed è spaventata a morte, e deve pensare a prendere il numero di targa, anche se non ha nemmeno dove scriverlo (appunto, sentenza poi ribaltata in appello).Sul discorso Adam Smith e il resto, qualcosa sta cambiando, e non necessariamente in meglio. Io non ho una visione chiara di come dovrebbero essere le cose, mi rendo solo conto che spesso non mi piace dove stanno andando. La famosa gig economy, il trasferimento del rischio d'impresa verso chi sta in basso, vedi caso Foodora a Torino ma anche tanti altri, a partire da Uber.D'altra parte, se ci sono due miliardi di persone disposte a lavorare per un tozzo di pane, non riesco a pensare ad una soluzione. O meglio, la soluzione sarebbe mediare e avvicinarsi progressivamente, ma quando a stare bene è il 5% della popolazione mondiale e a stare male è il restante 95%, andando verso la media si finisce solo per stare tutti male, tutti a lavorare come i cinesi.Giusto non lasciare mano libera a Uber e Amazon, secondo me. Non mi piace l'idea di accettare di cancellare acriticamente tutti i diritti dei lavoratori. Ma d'altra parte le nostre aziende colano a picco, e allora cosa si fa?Come dicevo, non ho soluzioni da offrire.
      • bbb988296f7 scrive:
        Re: è ora di finirla con questi sbruffoni
        Solito qualunquismo italiota.Stai sfruttando una XXXXXta per difendere un'altra XXXXXta.
        • Izio01 scrive:
          Re: è ora di finirla con questi sbruffoni
          - Scritto da: bbb988296f7
          Solito qualunquismo italiota.
          Stai sfruttando una XXXXXta per difendere
          un'altra XXXXXta.Semplicemente, se devo scegliere tra coprire il mio didietro o quello altrui, scelgo il mio. Dammi la possibilità di coprire entrambi, e lo faccio volentieri.Scommetto che tu non sei tanto diverso nella pratica.
          • bbb988296f7 scrive:
            Re: è ora di finirla con questi sbruffoni


            Semplicemente, se devo scegliere tra coprire il
            mio didietro o quello altrui, scelgo il mio.
            Dammi la possibilità di coprire entrambi, e lo
            faccio
            volentieri.
            Scommetto che tu non sei tanto diverso nella
            pratica.No. Non sono nella media italiota. In tanti anni in cui ho comprato cose online ho fatto solo un ordine da Amazon per dei libri che non trovavo da nessun'altra parte.In tanti anni non ho dato un centesimo alle aziende di Berlusconi e quando ho potuto ho evitato pure quelli che fanno pubblicità sulle sue televisioni.Da quando è iniziata la War on terror ho fatto benzina ai distributori di catene americane (esso e chevron texaco) solo un due volte perché rischiavo di rimanere a secco.Mi rendo conto che ogni centesimo che spendo è un gesto politico.Se tu non hai dignità, non conosci vergogna e il servilismo non ti preoccupa sono fatti tuoi.
Chiudi i commenti