Google penalizza clickbait e aggregatori di news

Google penalizza clickbait e aggregatori di news

Google ha aggiornato l'algoritmo del motore di ricerca per mostrare contenuti di maggiore qualità, penalizzando aggregatori di news e clickbait.
Google ha aggiornato l'algoritmo del motore di ricerca per mostrare contenuti di maggiore qualità, penalizzando aggregatori di news e clickbait.

Google ha annunciato importanti novità per il suo motore di ricerca. L’algoritmo è stato aggiornato per mostrare risultati di maggiore qualità, penalizzando gli aggregatori di news e i contenuti scritti appositamente per guadagnare posizioni nel ranking, come i cosiddetti clickbait. L’aggiornamento denominato “Helpful content update” sarà disponibile inizialmente per gli utenti di lingua inglese.

Google penalizza i contenuti di bassa qualità

L’azienda di Mountain View spiega che, in alcuni casi, il sito visitato non soddisfa le aspettative, in quanto l’utente non trova le informazioni che cercava. L’anno scorso sono stati apportati numerosi miglioramenti a Search per mostrare contenuti più rilevanti, ma non sono ancora sufficienti. Ora Google ha deciso di penalizzare i contenuti di bassa qualità per dare maggiore risalto a quelli utili e autentici.

A partire dalla prossima settimana, gli utenti di lingua inglese vedranno meno contenuti scritti solo per apparire all’inizio delle SERP (pagine dei risultati del motore di ricerca). Spesso vengono utilizzati trucchi SEO per scalare posizioni e incrementare il numero di clic. Le modifiche riguarderanno principalmente i siti che pubblicano contenuti educativi, arti, intrattenimento e tech.

Ad esempio, cercando informazioni su un nuovo film, l’utente vedeva finora articoli che aggregano recensioni di altri siti, senza aggiungere nulla di nuovo. Con l’aggiornamento verranno invece mostrati contenuti unici e autentici. I creatori di contenuti devono seguire le nuove linee guida per evitare la penalizzazione. Il sistema di classificazione, basato sul machine learning, verrà migliorato nel tempo.

La seconda novità in arrivo nelle prossime settimane permetterà agli utenti di trovare recensioni di maggiore qualità sui prodotti. Le modifiche al motore di ricerca erano state avviate a fine dicembre 2021.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 19 ago 2022
Link copiato negli appunti