Google punisce BMW e declassa il sito

Nella blogosfera americana non si parla d'altro: il sito del celebre costruttore tedesco avrebbe manipolato la propria home page per aumentare i propri indici di popolarità. BigG non ha apprezzato. Presto toccherà a Ricoh


Roma – Il sito tedesco di BMW è stato oggetto di una clamorosa “bannatura” da parte di Google dovuta al fatto che avrebbe artificiosamente operato per tentare di migliorare la propria popolarità, lavorando per far crescere il proprio ranking . Una manovra che avrebbe consentito al sito di essere posizionato con maggiore visibilità sulle pagine del motore di ricerca.

Risultato: Google ha “declassato” a ranking 0 il sito tedesco di BMW. Cercando “BMW Germany”, infatti, laddove come primo risultato si otteneva fino a pochi giorni fa l’indicazione di BMW.de , si ottiene invece il più generico BMW.com.

La colpa di BMW, come riportano in queste ore numerosi blogger internazionali e tedeschi , è stata quella di anteporre alla home page del portale tedesco un’altra pagina, una pagina di ingresso ricolma di parole chiave utili a guadagnare il migliore posizionamento su Google, una pratica che sarebbe andata avanti per almeno due anni e che BMW ha bruscamente interrotto non appena nei giorni scorsi alcuni blogger avevano iniziato a parlarne.

Non è bastato: in nome dell’autenticità del proprio sistema di ricerca e per ribadire la “purezza” dei propri sistemi di indicizzazione, Google ha deciso la declassificazione , che si sta ora trasformando in un peso non da poco per l’immagine della celebre casa automobilistica tedesca. Sebbene non si tratti della prima volta che Google ricorre a questo genere di “condanna”, il caso BMW è senz’altro il più vistoso fin qui reso pubblico.

Uno degli ingegneri di Google, il celebre Matt Cutts, sul suo blog spiega l’accaduto in un post dal titolo emblematico: Colpire con forza il webspam internazionale . “Ricordate il mio precedente post – scrive Cutts – sul fatto che Google avrebbe posto più attenzione sul webspam in altri paesi e lingue da quest’anno? Questa settimana il nostro team webspam ha continuato a lavorare su questo fronte rimuovendo Bmw.de dal nostro indice, e Ricoh.de sarà presto rimosso per ragioni simili “.

Secondo Cutts, l’operato di BMW rappresenta una violazione delle linee guida sulla qualità varate da Google (disponibili qui ). Perché Bmw.de possa rientrare negli indici di Google, spiega Cutts, l’azienda tedesca dovrà fornire maggiori dettagli su quella porta di ingresso oltreché assicurare che non ne farà più uso .

Per il momento da BMW non sono giunti commenti sull’accaduto. Ma sono in molti a sottolineare la pesantezza che per un produttore può avere oggi l’esclusione dagli indici di Google. Tutti si attendono quindi che il costruttore si adegui alle richieste di BigG e faccia richiesta per essere reintegrato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • luke99 scrive:
    Internet a pagamento ?
    http://tinyurl.com/cxox3
  • Anonimo scrive:
    Falsi positivi...
    "le imprese che utilizzano il servizio dovranno dimostrare che l'utente che ha ricevuto una loro comunicazione ha dato il suo consenso".Quindi, almeno sembra, si parla di email del tutto lecite...Una volta i falsi positivi rientravano nella categoria 'cappelle', in futuro probabilmente rientreranno nella categoria 'balzelli'...
  • Anonimo scrive:
    per la redazione
    vi chiedo gentilmente di pubblicare la fonte (il link) della notizia, per verificare di persona il testo, presumo in inglesegrazie
    • Anonimo scrive:
      Re: per la redazione
      - Scritto da: Anonimo
      vi chiedo gentilmente di pubblicare la fonte (il
      link) della notizia, per verificare di persona il
      testo, presumo in inglese
      grazieguarda che c'e' il link, basta che vai sul times e lo trovi
  • Anonimo scrive:
    Il futuro di internet
    Accesso a banda larga senza canone per tutti, invio/ricezione dati e/o uso servizi a pagamento e ristretto, nonchè assolutamente certificato (con tanto di chiave privata associata alla carta d'identità).Cominciamo a montare su Internet3? (perchè la 2 la stanno già facendo)
  • AdessoBasta scrive:
    Dalla SPAMdella ... nella ISPbrace....
    Sarebbe bastato: "Come da oggetto",ma mi abbasso ad aggiungere un meno educato: "Ma che vadano a caXare!"
  • TrollSpammer scrive:
    5 --
    olè!!
  • Anonimo scrive:
    Ma i soldi chi li prende ?
    Esistono solo due tipi di mail:1. Quelle desiderate2. Quelle non desiderate (catene di S. Antonio, pubblicità varie, virus ....)Se si tratta di mail desiderate, pubblicitarie o meno, perchè dovrebbero pagare, se si tratta di mail indesiderata, se proprio non è possibile evitarla, che almeno venga pagato il destinatario.Non dovrebbe essere difficile gestire un sistema di crediti (come già molti siti e negozi fanno, avete presente le raccolte dei bollini?) con cui compensare in modo adeguato l'utente.Piuttosto come garantire il corretto funzionamento dei filtri antispam? Vi immaginate se incominciano a cestinarvi mail a casaccio magari per Voi di notevole importanza?
  • Anonimo scrive:
    prima o poi anche le adsl flat rate
    saranno segate via, danno fastidio a troppip2p, voice over ip, etc..etc...prima o poi le metteranno tutte a consumo..piu scarichi e piu paghinon ci danno internet per farci un favore ma per lucrarcivisto che il mondo gira intorno ai soldi..
    • Anonimo scrive:
      Re: prima o poi anche le adsl flat rate
      - Scritto da: Anonimo
      saranno segate via, danno fastidio a troppi
      p2p, voice over ip, etc..etc...
      prima o poi le metteranno tutte a consumo..
      piu scarichi e piu paghi
      non ci danno internet per farci un favore ma per
      lucrarci
      visto che il mondo gira intorno ai soldi..Beh, in tal caso adesso che ho la flat mi prendono soldi, se la trasformano a consumo NON prenderebbero più soldi. Fino a non molto tempo fa Internet non esisteva e nessuno si suicidava per questo, fai un po' tu....
      • Anonimo scrive:
        Re: prima o poi anche le adsl flat rate
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        saranno segate via, danno fastidio a troppi

        p2p, voice over ip, etc..etc...

        prima o poi le metteranno tutte a consumo..

        piu scarichi e piu paghi

        non ci danno internet per farci un favore ma per

        lucrarci

        visto che il mondo gira intorno ai soldi..

        Beh, in tal caso adesso che ho la flat mi
        prendono soldi, se la trasformano a consumo NON
        prenderebbero più soldi. Fino a non molto tempo
        fa Internet non esisteva e nessuno si suicidava
        per questo, fai un po' tu....fare a meno delle flat non vuoldire a te che ti cambia la vita. Sono loro che non sono più sicuri dell'introiti che ricevono. + flat + canoni fissi di euro dentro al mese.Esempio nessuno per un 4 mesi non si connette, le flat pagano lo stesso^^
  • AnyFile scrive:
    aiutera' gli apammatori
    E vorebbero pure farmi credere che serve a fermare lo spam ... ma dovesara' solo un seccatura ed un costo per chi manda e-mail normale, causera' il filtraggio di mail normale, mentre invece i primi ad essere diaposti a pagare per inviare un'e-mail (visto che da questo traggono profitto) sono prorpio gli spammer.
  • Enzo4510 scrive:
    Cosa si deve pagare e cosa no
    - Scritto da: Anonimo
    O meglio è la mia teoria non esistono cose
    gratis, nessuno lavora per nulla.Ovvio. Quando l' unico modo per avere qualcosa è pagare un' altra persona, nessuno può pretendere di avere quella cosa gratis, anche se magari ti sei convinto che quella cosa potresti averla gratis perchè molta gente finora te l' ha regalata (apparentemente).Il problema è un altro.Il problema è quando si impone uno sviluppo della tecnologia tale che ti costringe a dover pagare per avere certi servizi, quando quella stessa tecnologia usata in un altro modo ti permetterebbe di avere quei servizi senza dover pagare nessuno.Mi spiega meglio.Il principio fondamentale dei computer collegati in rete è che la rete serve solo ed unicamente per trasportare bit (ed eventualmente per memorizzarli, temporaneamente o permanentemente, in alcuni suoi nodi).Tutti i servizi che si possono realizzare utilizzando questa funzione fondamentale della rete, si possono realizzare mediante programmi istallati sul tuo computer.In altre parole non c'è nessuna necessità di pagare qualcuno per essere in grado di trasmettere email o per fare qualunque altra cosa. E intendo proprio qualunque cosa, comprese email certificate o molti altri servizi avanzati. Chi non capisce questo non conosce bene le tecnologie che abbiamo a disposizione e le sue possibilità di sviluppo.L' unica cosa che sei costretto a pagare è il trasporto dei bit, cosa che facciamo pagando il nostro abbonamento ad internet. E in linea di principio non ci sarebbe niente di male a far pagare questo trasporto di bit in base al numero (cosa che esiste già in certi casi) o anche in base alla distanza a cui si devono trasmettere (cosa forse difficile da realizzare, ma in principio fattibile). E' il mercato a dover stabilire come si paga questo servizio base.La tendenza attuale invece è creare servizi che dipendono in modo essenziale da qualcuno, in modo da costringerti a pagare questo qualcuno per avere quel servizio.Contemporanemante c'è la tendenza a voler limitare la programmabilità dei computer, prendendo a pretesto varie ragioni (il trusted computing, il DRM ecc) in modo da renderti sempre più dipendente da qualcuno per poter avere certi servizi.La ragione di fondo che fa si che queste due tendenze siano vincenti in questo momento è che lo sviluppo delle tecnologie del software è in una fase stagnante. Da moltissimo tempo non c'è una vera novità in questo campo. Nonostanze le apparenze di una evoluzione continua stiamo utilizzando le stesse tecnologie inventate 30 anni fa con qualche abbellimento.A mio parere quindi protestare contro quelle aziende che vogliono "mercantilizzare" internet, lascia il tempo che trova. Anche perchè queste aziende sono dei giganti con i piedi d' argilla, essendo continuamente esposte al rischio che una nuova tecnologia, anche banale, renda i loro servizi a pagamento inutili.Bisognerebbe che i programmatori si diano una svegliata e si inventino nuovi software per realizzare nuovi servizi utili alla gente. Mi aspetterei che questo lo facessero i programmatori open-source, ma vedo che da quel campo non arriva mai nessuna novità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa si deve pagare e cosa no
      - Scritto da: Enzo4510

      - Scritto da: Anonimo

      O meglio è la mia teoria non esistono cose

      gratis, nessuno lavora per nulla.

      Ovvio.
      Quando l' unico modo per avere qualcosa è pagare
      un' altra persona, nessuno può pretendere di
      avere quella cosa gratis, anche se magari ti sei
      convinto che quella cosa potresti averla gratis
      perchè molta gente finora te l' ha regalata
      (apparentemente).
      Il problema è un altro.
      Il problema è quando si impone uno sviluppo della
      tecnologia tale che ti costringe a dover pagare
      per avere certi servizi, quando quella stessa
      tecnologia usata in un altro modo ti
      permetterebbe di avere quei servizi senza dover
      pagare nessuno.
      Mi spiega meglio.
      Il principio fondamentale dei computer collegati
      in rete è che la rete serve solo ed unicamente
      per trasportare bit (ed eventualmente per
      memorizzarli, temporaneamente o permanentemente,
      in alcuni suoi nodi).
      Tutti i servizi che si possono realizzare
      utilizzando questa funzione fondamentale della
      rete, si possono realizzare mediante programmi
      istallati sul tuo computer.
      In altre parole non c'è nessuna necessità di
      pagare qualcuno per essere in grado di
      trasmettere email o per fare qualunque altra
      cosa. E intendo proprio qualunque cosa, comprese
      email certificate o molti altri servizi avanzati.
      Chi non capisce questo non conosce bene le
      tecnologie che abbiamo a disposizione e le sue
      possibilità di sviluppo.
      L' unica cosa che sei costretto a pagare è il
      trasporto dei bit, cosa che facciamo pagando il
      nostro abbonamento ad internet. E in linea di
      principio non ci sarebbe niente di male a far
      pagare questo trasporto di bit in base al numero
      (cosa che esiste già in certi casi) o anche in
      base alla distanza a cui si devono trasmettere
      (cosa forse difficile da realizzare, ma in
      principio fattibile). E' il mercato a dover
      stabilire come si paga questo servizio base.
      La tendenza attuale invece è creare servizi che
      dipendono in modo essenziale da qualcuno, in modo
      da costringerti a pagare questo qualcuno per
      avere quel servizio.il tuo ragionamento non può che crollare dal momento in cui esistono gli idraulici e con un po' di impegno chiunque saprebbe sostituire un rubinetto guastoallo stesso modo chiunque ha una testa e potrebbe creare tutto il software del mondo e bypassare i servizi di terzi sulle comunicazioni digitali, ecc.. ecc..così va il mondo, il faccio il falegname e tu fai il programmatore
      Contemporanemante c'è la tendenza a voler
      limitare la programmabilità dei computer,
      prendendo a pretesto varie ragioni (il trusted
      computing, il DRM ecc) in modo da renderti sempre
      più dipendente da qualcuno per poter avere certi
      servizi.a parte che sei libero di costruire il tuo PC nel tuo garage, aggiungerei che il libero mercato prima o poi segue la volontà degli utenti e che qualcuno inizierà subito a costruire PC DRM LESS
      • Enzo4510 scrive:
        Re: Cosa si deve pagare e cosa no
        - Scritto da: Anonimo

        La tendenza attuale invece è creare servizi che

        dipendono in modo essenziale da qualcuno, in
        modo

        da costringerti a pagare questo qualcuno per

        avere quel servizio.

        il tuo ragionamento non può che crollare dal
        momento in cui esistono gli idraulici e con un
        po' di impegno chiunque saprebbe sostituire un
        rubinetto guasto

        allo stesso modo chiunque ha una testa e potrebbe
        creare tutto il software del mondo e bypassare i
        servizi di terzi sulle comunicazioni digitali,
        ecc.. ecc..

        così va il mondo, il faccio il falegname e tu fai
        il programmatoreNo guarda che hai frainteso. Non volevo mica sottindere che uno si deve programmare il computer da solo. Anzi proprio il contrario.
        a parte che sei libero di costruire il tuo PC nel
        tuo garage, aggiungerei che il libero mercato
        prima o poi segue la volontà degli utenti e che
        qualcuno inizierà subito a costruire PC DRM LESSAppunto, e si spera anche che qualcuno prima o poi farà un software per spedire email senza dover comprare un servizio di email come yahoo. L' unica cosa che è veramente necessario comprare è il collegamento per trasportare i bit ed eventualmente dello spazio di memoria per memorizzare temporaneamente le email mentre abbiamo il computer spento e non possiamo riceverle (cosa che si potrà evitare quando potremmo tenere un computer sempre acceso, così' come è sempre acceso il telefono di casa...)
        • Alessandrox scrive:
          Re: Cosa si deve pagare e cosa no
          - Scritto da: Enzo4510

          a parte che sei libero di costruire il tuo PC
          nel

          tuo garage, aggiungerei che il libero mercato

          prima o poi segue la volontà degli utenti e che

          qualcuno inizierà subito a costruire PC DRM LESS
          Appunto, e si spera anche che qualcuno prima o
          poi farà un software per spedire email senza
          dover comprare un servizio di email come yahoo.
          L' unica cosa che è veramente necessario comprare
          è il collegamento per trasportare i bit ed
          eventualmente dello spazio di memoria per
          memorizzare temporaneamente le email mentre
          abbiamo il computer spento e non possiamo
          riceverle (cosa che si potrà evitare quando
          potremmo tenere un computer sempre acceso, così'
          come è sempre acceso il telefono di casa...)Beh... volendo lo si potrebbe gia' fare, ti prendi un dominio (anche con dyndns), un collegamento adsl (che gia' probabilmente avrai) anche con IP dinamico e ci piazzi dietro il tuo serverino....Quanto al PC sempre acceso... .. basta avere una macchina con sistemino embedded sempre attiva come lo scatolotto della privacy box (http://punto-informatico.it/p.asp?i=57349)ci metti su tutti i servizi che ti pare e sei a posto., poi se vuoi essere sempre collegato anche con il client ti prendi un notebook o un mini-ITX a bassissimo consumo (SEMPRE OKKIO ai consumi, coi tempi che corrono e' puer moralmente sbagliato fare gli spreconi), magari alimentati a pannelli solari sei quasi indipendente e pure ECO-LOgico...Che vuoi di piu' dalla vita? :)Comunque il problema non e' tanto e solo il fatto delle industrie ma dei "nostri" governi che sembrano fatti apposta solo per dare loro spago.... e per mettercelo intorno al nostro collo. basta una leggina, un' emendamento, un decretino e cio' che prima era libero diventa appannaggio di quache cerchia ristretta di potenti e senza che questo fosse prima un' onere per loro (in quel caso capirei, gli oneri prima o poi qualcuno li deve pagare) ma solo in virtu' del principio del "mancato guadagno"...per esempio da qualche tempo molti ISP ti obbligano a mettere il LORO router o tendono a farlo , naturalmente router BLOCCATO, blindato, non ci puoi fare il DNAT che ti pare configurare il port forwarding per gli affari tuoi.... ecc. ecc.cavolo gli cosata a loro se mi voglio configurare la porticina per la VPN o il VNC??? NULLA solo che se possono guadagnare anche su questo se ne approfittano e se vuoi configurare il router come vuoi tu te lo fanno loro ma facendoti pagare....Questo e' assolutamentre ILLEGITTIMO.L' altra mattina mi telefona fastweb proponendomi le sue linee ultraveloci.... ma con il loro HUB in rete privata... NO GRAZIE, rimango con la mia 640 ma IP pubblico e router MIO.==================================Modificato dall'autore il 06/02/2006 12.23.17
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa si deve pagare e cosa no
          - Scritto da: Enzo4510

          Appunto, e si spera anche che qualcuno prima o
          poi farà un software per spedire email senza
          dover comprare un servizio di email come yahoo.vedi come la psicosi ci prende la mano?e pensare che fino a ora tutti i software del mondo consentono di "spedire email senza dover comprare un servizio di email come yahoo" :)
          • Enzo4510 scrive:
            Re: Cosa si deve pagare e cosa no
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Enzo4510



            Appunto, e si spera anche che qualcuno prima o

            poi farà un software per spedire email senza

            dover comprare un servizio di email come yahoo.

            vedi come la psicosi ci prende la mano?

            e pensare che fino a ora tutti i software del
            mondo consentono di "spedire email senza dover
            comprare un servizio di email come yahoo" :) Da parte mia nessuna psicosa. Anzi io sono fiducioso che la tecnologia saprà resistere agli assalti delle "multinazionali cattive" (sono ironico...)Notavo solo una tendenza. E' vero che tutti i software del mondo ti consentono di spedire email, però è anche vero che oggi per molte persone è molto più comodo un servizio come yahoo, per mille motivi.Sarebbe il caso di migliorarli quei software, questa era la mia conclusione.
      • uguccione500 scrive:
        Re: Cosa si deve pagare e cosa no
        a parte che sei libero di costruire il tuo PC nel tuo garageBEH, prova già oggi a comprare dell'hardware senza il chippino drm incluso sulla mammaboard o a sradicare quello che c'è e vediamo che capita...le cose son due: o non hai capito cos'è o ti sta bene che domani qualcuno decida cosa tu puoi fare con il tuo pc...
  • Anonimo scrive:
    ecco perchè yahoo non funziona più
    ...adesso capisco il motivo per cui Yahoo mail (yahoo.it) da alcuni giorni non mi recapita più tutti i messaggi che invece un tempo arrivavano regolarmente, e che sono tornati ad arrivare non appena cambiata casella di posta! Per due/tre settimane ho perso per strada e-mail normalissime, di solo testo, inviate direttamente a me...   ...e guarda caso adesso ci dicono che Yahoo inasprisce le regole dei filtri antispam... ...come dire: se non pagate, le vostre email e le email destinate a voi "rischiano" di andare perdute...
    • Anonimo scrive:
      Re: ecco perchè yahoo non funziona più
      Non solo complici degli sbirri cinesi, mo pure questa...
    • Alessandrox scrive:
      Re: ecco perchè yahoo non funziona più
      - Scritto da: Anonimo
      ...adesso capisco il motivo per cui Yahoo mail
      (yahoo.it) da alcuni giorni non mi recapita più
      tutti i messaggi che invece un tempo arrivavano
      regolarmente, e che sono tornati ad arrivare non
      appena cambiata casella di posta! Per due/tre
      settimane ho perso per strada e-mail
      normalissime, di solo testo, inviate direttamente
      a me... ...e guarda caso adesso ci dicono che
      Yahoo inasprisce le regole dei filtri antispam...
      ...come dire: se non pagate, le vostre email e
      le email destinate a voi "rischiano" di andare
      perdute...Ma quelle che non ti sono arrivate mia erano mail di spam!Questi si arrogano il diritto di bollare la posta indirizzata a noi come SPAM per ricattarci.
      • Anonimo scrive:
        Re: ecco perchè yahoo non funziona più
        - Scritto da: Alessandrox

        - Scritto da: Anonimo

        ...adesso capisco il motivo per cui Yahoo mail

        (yahoo.it) da alcuni giorni non mi recapita più

        tutti i messaggi che invece un tempo arrivavano

        regolarmente, e che sono tornati ad arrivare non

        appena cambiata casella di posta! Per due/tre

        settimane ho perso per strada e-mail

        normalissime, di solo testo, inviate
        direttamente

        a me... ...e guarda caso adesso ci dicono che

        Yahoo inasprisce le regole dei filtri
        antispam...

        ...come dire: se non pagate, le vostre email e

        le email destinate a voi "rischiano" di andare

        perdute...

        Ma quelle che non ti sono arrivate mia erano mail
        di spam!
        Questi si arrogano il diritto di bollare la
        posta indirizzata a noi come SPAM per ricattarci.e tu cambia provider ...
        • SardinianBoy scrive:
          Re: ecco perchè yahoo non funziona più
          Salve, io ho provato adesso adesso a mandare una e-mail dal mio hotmail a yahoo.it ; L'ho ricevuta.Ho fatto anche altre prove + pesanti ( con allegati da 100 Mb ) e, è arrivato tutto, senza problemi. Ciao ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: ecco perchè yahoo non funziona più
            - Scritto da: SardinianBoy
            Salve, io ho provato adesso adesso a mandare una
            e-mail dal mio hotmail a yahoo.it ; L'ho
            ricevuta.
            Ho fatto anche altre prove + pesanti ( con
            allegati da 100 Mb ) e, è arrivato tutto, senza
            problemi. Ciao ciao !Non ci sono più i commerciali di una volta, questi si sputtanano subito : :'(
          • uguccione500 scrive:
            Re: ecco perchè yahoo non funziona più
            Ragazzi, tutti su gmail... lasciamo stare i buffoni di hotmail e sti commercialotti delle balle di yahoo...promettono filtri antispam e poi te lo inviano passando la LORO protezione integrata... SQUALLORE! DIO CHE SQUALLORE!!!
  • The_GEZ scrive:
    Ma è ... GENIALE !!!
    Ciao a Tutti !Questa si che è una idea meravigliosa !!!La DITTA paga i PROVIDERS per fare si che questi bypassino i MIEI filtri ... puro genio commerciale !!!!Certo qualche comunista potrebbe obbiattare che visto che a "perderci" sono io la DITTA in questione doivrebbe pagare ME , ma sono le solite chiacchiere !!! :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma è ... GENIALE !!!
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao a Tutti !

      Questa si che è una idea meravigliosa !!!
      La DITTA paga i PROVIDERS per fare
      si che questi bypassino i MIEI filtri ...
      puro genio commerciale !!!!
      Certo qualche comunista potrebbe obbiattare che
      visto che a "perderci" sono io la DITTA in
      questione doivrebbe pagare ME, ma sono le
      solite chiacchiere !!!
      :sVisto che si tratta di aziende di un certo livello ovviamente le loro idee non possono essere tanto peregrine
    • Alessandrox scrive:
      Re: Ma è ... GENIALE !!!
      - Scritto da: The_GEZ
      Ciao a Tutti !

      Questa si che è una idea meravigliosa !!!
      La DITTA paga i PROVIDERS per fare
      si che questi bypassino i MIEI filtri ...
      puro genio commerciale !!!!
      Certo qualche comunista potrebbe obbiattare che
      visto che a "perderci" sono io la DITTA in
      questione doivrebbe pagare ME , ma sono le
      solite chiacchiere !!!
      :sOK ma comunque i filtri antispam li puo' gestire anche l' utente no? I providers mettono dei filtri di default ed e' per passare quelli che le ditte devono pagare ma se io metto i MIEI filtri le ditte che fanno? Pagano per delle mail che COMUNQUE potrebbero essere rifiutate?In realta' la cosa non credo sara' cosi' semplicistica anche perche' comunque verra' verificato che ci sia il consenso dell' utente, insomma se passano i MIEI filtri e' perche' l' ho voluto... almeno stando alle dichiarazioni di Yahoo e AOL, cio' che inquieta e' che PER FORZA dovranno esaminarne i contenuti. Cosa assolutamente inaccettabile.==================================Modificato dall'autore il 06/02/2006 13.18.49
  • Anonimo scrive:
    la politica dello SPAM
    ma chi ce lo dice a noi che non siano proprio loro ad aver approvato l'invio di multi-mail da un solo indirizzo come prova, per poterci poi lucrare sopra? infatti gestendolo tutto è possibile! ed ora passata la vaccinazione e portando il servizio a pagamento ora ci incrementano gli affari.Chi saranno i prossimi, forse i servizi per webmaster sulle newsletter? ;)
  • Anonimo scrive:
    9 --
    ... che non andranno oltre l'annuncio? Sarà un'emorragia di utenti, giusto il tempo di avvertire tutti che hanno cambiato casella di posta perchè yahoo è gestita da un branco di stronzi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scommettiamo....
      - Scritto da: Anonimo
      ... che non andranno oltre l'annuncio? Sarà
      un'emorragia di utenti, giusto il tempo di
      avvertire tutti che hanno cambiato casella di
      posta perchè yahoo è gestita da un branco di
      stronzi.te invece sei intelligente ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scommettiamo....
      - Scritto da: Anonimo
      ... che non andranno oltre l'annuncio? Sarà
      un'emorragia di utenti, giusto il tempo di
      avvertire tutti che hanno cambiato casella di
      posta perchè yahoo è gestita da un branco di
      stronzi.w googlemail!!!! @^
  • Anonimo scrive:
    Ridicolaggini
    "il cui prezzo varierà da un quarto di centesimo ad un centesimo di dollaro"Dovrebbero farli pagare 10 dollari a messaggio, altro che 1/4 di centesimo. Ma per favore."dovranno dimostrare che l'utente che ha ricevuto una loro comunicazione ha dato il suo consenso"Considerato che la cosiddetta autorizzazione sara' sicuramente un click su un minuscolo pulsantino che nel 99% dei casi e' abilitato di default (alla faccia del consenso informato) voglio proprio vedere come sara' possibile *non* dimostrare che qualcuno ha dato il suo consenso. Poi creare un database con un milione di indirizzi e un campo che indica che 'ha dato il consenso' con a fianco un indirizzo IP casuale (magari succhiato dai newsgroup) si fa in pochi secondi.Poi me lo immagino proprio Yahoo e AOL, che come aziende sono interessati esclusivamente a fare soldi, a rinunciare ai dobloni di un cliente solo perche' uno o due utenti dichiarano di non aver dato il consenso. Yahoo ha persino oscurato i siti scomodi al governo cinese per poter ingrassare le casse aziendali, pensa un po' che garanzie puo' offrire una tale azienda.Ma che vadano a lavorare in miniera!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridicolaggini

      Ma che vadano a lavorare in miniera!tenendo conto ci hanno dato l'email gratis ed un servizio di ottimo livello, allora per il meomento preferisco che in miniera ci vada tu , senza offesa per i mnatori.
  • Anonimo scrive:
    bravi i furbi che usano yahoo
    cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?fatevi una sana casella presso un provider serio, pagate sti euro all'anno e non avrete ste rotture
    • Anonimo scrive:
      Re: bravi i furbi che usano yahoo
      - Scritto da: Anonimo
      cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?
      fatevi una sana casella presso un provider serio,
      pagate sti euro all'anno e non avrete ste rottureConcordo pienamente nessuno da nulla gratis
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi i furbi che usano yahoo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?

        fatevi una sana casella presso un provider
        serio,

        pagate sti euro all'anno e non avrete ste
        rotture
        Concordo pienamente nessuno da nulla gratisTua sorella sì
        • Ubu re scrive:
          Re: bravi i furbi che usano yahoo


          - Scritto da: Anonimo


          cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?Allora attivati e cerca il modo di pagare le ricerche su internet, se questo ti fa sentire furbo.Ammetto che fino ad esempi di gravità tremenda, vedi Shi Tao, Yahoo mi ha sempre soddisfatto.In ogni caso, la professionalità era superiore ai vari Aruba e compagni.


          fatevi una sana casella presso un provider

          serio,


          pagate sti euro all'anno e non avrete ste

          rottureQuali rotture?Inoltre: come fai ad essere sicuro che il tuo provider non stia prendendo in considerazione l'idea?

          Concordo pienamente nessuno da nulla gratisDavverooo?
          Tua sorella sìDavverooo?
          • Anonimo scrive:
            Re: bravi i furbi che usano yahoo
            - Scritto da: Ubu re



            - Scritto da: Anonimo



            cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?

            Allora attivati e cerca il modo di pagare le
            ricerche su internet, se questo ti fa sentire
            furbo.

            Ammetto che fino ad esempi di gravità tremenda,
            vedi Shi Tao, Yahoo mi ha sempre soddisfatto.

            In ogni caso, la professionalità era superiore ai
            vari Aruba e compagni.




            fatevi una sana casella presso un provider


            serio,



            pagate sti euro all'anno e non avrete ste


            rotture

            Quali rotture?
            Inoltre: come fai ad essere sicuro che il tuo
            provider non stia prendendo in considerazione
            l'idea?



            Concordo pienamente nessuno da nulla gratis

            Davverooo?


            Tua sorella sì

            Davverooo?LOLOLOLOL
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi i furbi che usano yahoo

        Concordo pienamente nessuno da nulla gratisda 12 anni yahoo fornisce email gratis a mezzo mondo, e non mi pare che sia una delle tante aziende in fallimento.
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi i furbi che usano yahoo

        Concordo pienamente nessuno da nulla gratisma che ragionamento intelligente... certo per una volta che si può avere un servizio gratuito.... ma sì dai mettiamo a pagamento pure quello...perchè allora non mettiamo a pagamento pure i citofoni di casa se non suonano "utenti autorizzati"?e poi scusate ma di spam chi ha davvero problemi??? un conto sono le aziende un conto sono io povero disgraziato con un account mail per mandare 5 mail al giorno ai miei amici...MHA'....
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi i furbi che usano yahoo


        cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?

        fatevi una sana casella presso un provider
        serio,

        pagate sti euro all'anno e non avrete ste
        rotture
        Concordo pienamente nessuno da nulla gratisMediaset non ti fa pagare i programmi che guardi in tv.E così le tv locali.E così raiclick su web.E così Google e il suo universo di servizi.E così moltissimi altri che offrono servizi free.Tutti si ripagano con la pubblicità. Offrono di tutto senza chiedere nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: bravi i furbi che usano yahoo
      infatti io yahoo mail plus, e pago un tot annualema non mi han detto nulla ancora riguardo questa cosa delle email che bypassano i filtri
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi i furbi che usano yahoo
        - Scritto da: Anonimo
        infatti io yahoo mail plusdove? all'estero?Si potrebbe anche usare email.it che consente di avere una casella di posta con un proprio dominio ad un prezzo non elevato.Anche se i servizi offerti da email.it sono molto inferiori a quelli di Yahoo!, Lycos o Google.
        • Anonimo scrive:
          Re: bravi i furbi che usano yahoo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          infatti io yahoo mail plus
          dove? all'estero?


          Si potrebbe anche usare email.it che consente di
          avere una casella di posta con un proprio dominio
          ad un prezzo non elevato.
          Anche se i servizi offerti da email.it sono molto
          inferiori a quelli di Yahoo!, Lycos o Google. a parte il fatto che di tanto in tanto qualche virus colpisce i server di email.it e milioni di messaggi scompaiono nel nulla.Date retta a me, usate Yahoo che quelli ci sanno fare con l'informatica , come dimostrano 15 anni di immacolato servizio.
          • Anonimo scrive:
            Re: bravi i furbi che usano yahoo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            infatti io yahoo mail plus

            dove? all'estero?





            Si potrebbe anche usare email.it che consente di

            avere una casella di posta con un proprio
            dominio

            ad un prezzo non elevato.

            Anche se i servizi offerti da email.it sono
            molto

            inferiori a quelli di Yahoo!, Lycos o Google.

            a parte il fatto che di tanto in tanto qualche
            virus colpisce i server di email.it e milioni di
            messaggi scompaiono nel nulla.
            Date retta a me, usate Yahoo che quelli ci sanno
            fare con l'informatica , come dimostrano 15 anni
            di immacolato servizio.
            Se escludiamo le soffiate alla sbirraglia cinese e i filtri sulle ricerche, ottimo e abbondante
    • Anonimo scrive:
      Re: bravi i furbi che usano yahoo
      - Scritto da: Anonimo
      cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?
      fatevi una sana casella presso un provider serio,
      pagate sti euro all'anno e non avrete ste rottureuso yahoo da 6 anni e non ho mai avuto alcun problema, a differenza di molti che usano email di provider seri.
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi i furbi che usano yahoo
        idem. uso Yahoo dal 97 e mi sono SEMPRE trovato bene. meglio di altri a "pagamento" che pure ho fatto.sono perplesso per questa cosa.. vediamo che succede...tra l altro un mio collega ha Yahoo mail Plus ( a pagamento) e offre anche una interfaccia drag n drop!
    • Anonimo scrive:
      Re: bravi i furbi che usano yahoo
      :D Quale provider serio?Hammeronthenet
    • AnyFile scrive:
      Re: bravi i furbi che usano yahoo
      - Scritto da: Anonimo
      cosa vi aspettate da un prodotto gratuito ?
      fatevi una sana casella presso un provider serio,
      pagate sti euro all'anno e non avrete ste rottureIl mio indirizzo che avevo su tin.it (pagato in vario modo, compreso tramite le telefonate) aveva il suo dominio in un sacco di black list.La differenza deve essere tra spammer e non spammer ... non tra ricchi e poveri.Cosa e' uno che si puo' permettere di pagare un provider ed avere un indirizzo personalizzato non e' piu' spammer, ma uno che ha un'attivita' legale, solo per il fatto che ha dato un po' di soldi a qualche provider?
    • Anonimo scrive:
      Re: bravi i furbi che usano yahoo
      io uso yahoo.it con SMTP e POP3 gratuiti, 1 giga di spazio, allegati da 10 mega e filtri anti-spam che miracolosamente filtrano tutta la spazzatura. Decidere di pagare qualche altro provider mi renderebbe furbo?Piuttosto ritengo "furbo" il ministro Stanca che continua a predicare l'utilizzo della firma elettronica A PAGAMENTO e soprattutto la posta certificata A PAGAMENTO (ora in promozione gratuita).
      • Anonimo scrive:
        Re: bravi i furbi che usano yahoo

        Piuttosto ritengo "furbo" il ministro Stanca che
        continua a predicare l'utilizzo della firma
        elettronica A PAGAMENTO e soprattutto la posta
        certificata A PAGAMENTO (ora in promozione
        gratuita).e perché mai non dovrebbe essere a pagamento?E, giusto per rendertelo noto, esistono anche servizi di posta elettronica certificata NON A PAGAMENTO!Basta informarsi.Io sono a favore dei servizi a pagament, mail comprese.Tempo fa avevo letto di ipotesi di inserire una tassa da 1 cent per ogni mail inviata da chiunque a chiunque.Per chi usa le email in privato non è una grossa spesa.Per chi fa spam invece i costi lieviterebbro immediatamente.I problemi sarebbero nel capire a chi vanno i soldi...
  • Anonimo scrive:
    E che male c'è?
    Se servirà a combattere lo spam ben venga!!! Speriamo che presto anche i provider italiani adottino questa cosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: E che male c'è?
      - Scritto da: Anonimo
      Se servirà a combattere lo spam ben venga!!!
      Speriamo che presto anche i provider italiani
      adottino questa cosa.Non hai capito, questo diventa lo spam di lusso.
    • Anonimo scrive:
      Re: E che male c'è?
      - Scritto da: Anonimo
      Se servirà a combattere lo spam ben venga!!!
      Speriamo che presto anche i provider italiani
      adottino questa cosa.http://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=1301148&tid=1301148&p=1&r=PIhttp://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=1301139&tid=1301139&p=1&r=PIhttp://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=1301132&tid=1301132&p=1&r=PIhttp://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=1301124&tid=1301124&p=1&r=PIhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1301161&tid=1301161&p=1&r=PIEhi troll ma ripeti lo stesso post per ogni tema???!!! hahahahaha TROLLLLLLLLLLLLL DETECTEDDDDD!!!!!!!!(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)
      • Anonimo scrive:
        Re: E che male c'è?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Se servirà a combattere lo spam ben venga!!!

        Speriamo che presto anche i provider italiani

        adottino questa cosa.

        http://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=130
        http://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=130
        http://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=130
        http://punto-informatico.it/forum/pols.asp?mid=130
        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1301

        Ehi troll ma ripeti lo stesso post per ogni
        tema???!!! hahahahaha
        TROLLLLLLLLLLLLL DETECTEDDDDD!!!!!!!!
        (troll2)(troll2)(troll2)(troll2)(troll2)
        TROLL DETECTOR DETECTEDma non hai di meglio da fare?(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)(troll3)
        • Anonimo scrive:
          Re: E che male c'è?
          credo che NON sia male, se sfruttata in modo giusto ( e su questo posso dubitare :-)gli spammer mandano milioni di mail e a qualche centesimo di $ l uno potrebbe diventare una cifra interessante,quello su cui sono dubbioso:- se usano la mia casella di mail per mandare spam, devo pagare io?- se filtrano i messaggi privati diretti a me? ( gia succede)- ma Yahoo si aspetta davvero che gli Spammer poi paghino la bolletta? Mah!!comunque NON è cosi malvagia come idea ( se poi non fanno pagare anche me :-)))
  • Anonimo scrive:
    Nessuno da nulla per nulla
    O meglio è la mia teoria non esistono cose gratis, nessuno lavora per nulla.Ma pensate un momento che interesse avrebbe un'azienda a regalare un servizio che ha un costo?Io consono della mia idea mi sono registrato un dominio e pago per avere un indirizzo e-mail tutto mio così me lo gestisco come meglio credo. Poi magari penso errato io.Al Free non ho mai creduto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno da nulla per nulla
      - Scritto da: Anonimo
      O meglio è la mia teoria non esistono cose
      gratis, nessuno lavora per nulla.Beh, non è proprio la "tua" teoria... è vecchia come il mondo ;)
      Ma pensate un momento che interesse avrebbe
      un'azienda a regalare un servizio che ha un
      costo?Lo stesso interesse che ha Mediaset a farti vedere film gratis. Pensaci un pò, inizia per p (no, non è la passera)
      Poi magari penso errato io.
      Al Free non ho mai creduto.Non è che sei in errore, semplicemente non tutto quello che ha un costo viene pagato in soldi.Nel caso, il costo in questione è il tuo tempo, e la tua attenzione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno da nulla per nulla
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        O meglio è la mia teoria non esistono cose

        gratis, nessuno lavora per nulla.

        Beh, non è proprio la "tua" teoria... è vecchia
        come il mondo ;)


        Ma pensate un momento che interesse avrebbe

        un'azienda a regalare un servizio che ha un

        costo?

        Lo stesso interesse che ha Mediaset a farti
        vedere film gratis. Pensaci un pò, inizia per p
        (no, non è la passera)


        Poi magari penso errato io.

        Al Free non ho mai creduto.

        Non è che sei in errore, semplicemente non tutto
        quello che ha un costo viene pagato in soldi.

        Nel caso, il costo in questione è il tuo tempo, e
        la tua attenzione.Ah, e aggiungo: nessuno glielo ha chiesto, il gratis, sono stati loro a creare un mercato di "clicca qui, è gratis!", quindi non possono lamentarsi.Quanta di quella banda che mi vendono va poi a scaricare banner su cui loro guadagnano?Per gli scettici della pubblicita' sul web: ricredetevi, magari noi italiani siamo più scettici perchè siamo abituati a prendere fregature, ma vi assicuro che i pubblicitari internet lo considerano, eccome se lo considerano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno da nulla per nulla
      - Scritto da: Anonimo
      O meglio è la mia teoria non esistono cose
      gratis, nessuno lavora per nulla.
      Ma pensate un momento che interesse avrebbe
      un'azienda a regalare un servizio che ha un
      costo?
      Io consono della mia idea mi sono registrato un
      dominio e pago per avere un indirizzo e-mail
      tutto mio così me lo gestisco come meglio credo.
      Poi magari penso errato io.
      Al Free non ho mai creduto.Sicuramente la sicurezzza della tua email , in mano a piccoli providers poco affidabili non potrà essere mai al pari di quella di Yahoo.Questo è proprio uno di quei casi in cui cio' che è gratis è di una affidabilità nettamente superiore a cio' che è a pagamento
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno da nulla per nulla
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        O meglio è la mia teoria non esistono cose

        gratis, nessuno lavora per nulla.

        Ma pensate un momento che interesse avrebbe

        un'azienda a regalare un servizio che ha un

        costo?

        Io consono della mia idea mi sono registrato un

        dominio e pago per avere un indirizzo e-mail

        tutto mio così me lo gestisco come meglio credo.

        Poi magari penso errato io.

        Al Free non ho mai creduto.

        Sicuramente la sicurezzza della tua email , in
        mano a piccoli providers poco affidabili non
        potrà essere mai al pari di quella di Yahoo.
        Questo è proprio uno di quei casi in cui cio' che
        è gratis è di una affidabilità nettamente
        superiore a cio' che è a pagamentoQuattro anni fa' davo quattrini a Libero. Mai visto tanto spam in vita mia (e il loro servizio anti-spam era pure a pagamento)
    • AnyFile scrive:
      Re: Nessuno da nulla per nulla
      - Scritto da: Anonimo
      Al Free non ho mai creduto.e le televisioni in Italia, allora?Almeno fino all'avento della pay-tv, non esistevano televisioni a pagamento, ed anche ad oggi ci sono televisioni ricevibili senza decoder.non mi pare che siano affatto in passivo ....
  • Anonimo scrive:
    col cavolo
    cioè io già pago yahoo per il mio account, e chi paga può spedirmi ugualmente le mail? mi pare una assurdità, io e penso tanti altri ci toglieremmo e yahoo andrebbe a perdere sia clienti, sia nuovi iscritti
    • Anonimo scrive:
      Re: col cavolo
      Allora, visto che sei un utente Mail Plus pure tu: succede anche a te da 3 giorni che durante le ore di punta il server continua a restituire l'errore "Server not ready"?E' una rottura indescrivibile... Mi sa che passo a runbox.com e mando aff... yahoo...
      • Anonimo scrive:
        Re: col cavolo
        - Scritto da: Anonimo
        Allora, visto che sei un utente Mail Plus pure
        tu: succede anche a te da 3 giorni che durante le
        ore di punta il server continua a restituire
        l'errore "Server not ready"?
        E' una rottura indescrivibile... Mi sa che passo
        a runbox.com e mando aff... yahoo...no tutto funziona regolarmente...
    • Anonimo scrive:
      Re: col cavolo
      - Scritto da: Anonimo
      cioè io già pago yahoo per il mio account, e chi
      paga può spedirmi ugualmente le mail? mi pare una
      assurdità, io e penso tanti altri ci toglieremmo
      e yahoo andrebbe a perdere sia clienti, sia nuovi
      iscrittimi sembrerebbe anche logico che yahoo si faccia i suoi interessi e non i tuoi no ?
      • Anonimo scrive:
        Re: col cavolo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        cioè io già pago yahoo per il mio account, e chi

        paga può spedirmi ugualmente le mail? mi pare
        una

        assurdità, io e penso tanti altri ci toglieremmo

        e yahoo andrebbe a perdere sia clienti, sia
        nuovi

        iscritti

        mi sembrerebbe anche logico che yahoo si faccia i
        suoi interessi e non i tuoi no ?
        si certo ma pensaci, io pago per far fare a yahoo i suoi interessi? se è vero quello che scrive punto informatico (anzi ora apro un post) e si realizza, io abbandono yahoo, e non le verso più soldi, quindi chi ci perde davvero? io o loro?
  • Anonimo scrive:
    Ecchissenefrega.
    Fanno pagare le caselle di posta elettronica?Sicuri?Ok!Ed io mi metto su il mio personalissimo server di posta elettronica, e tanti saluti.E ci metto su pure tutti i filtri antispam che mi pare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecchissenefrega.
      - Scritto da: Anonimo
      Fanno pagare le caselle di posta elettronica?
      Sicuri?
      Ok!
      Ed io mi metto su il mio personalissimo server di
      posta elettronica, e tanti saluti.
      E ci metto su pure tutti i filtri antispam che mi
      pare.Ti compri pure un dominio valido, però, altrimenti ti attacchi. Te la rimandano indietro con un bel pernacchione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecchissenefrega.
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Fanno pagare le caselle di posta elettronica?

        Sicuri?

        Ok!

        Ed io mi metto su il mio personalissimo server
        di

        posta elettronica, e tanti saluti.

        E ci metto su pure tutti i filtri antispam che
        mi

        pare.

        Ti compri pure un dominio valido, però,
        altrimenti ti attacchi. Te la rimandano indietro
        con un bel pernacchione.dyndns te li regala i domini.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecchissenefrega.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Fanno pagare le caselle di posta elettronica?


          Sicuri?


          Ok!


          Ed io mi metto su il mio personalissimo server

          di


          posta elettronica, e tanti saluti.


          E ci metto su pure tutti i filtri antispam che

          mi


          pare.



          Ti compri pure un dominio valido, però,

          altrimenti ti attacchi. Te la rimandano indietro

          con un bel pernacchione.

          dyndns te li regala i domini.Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe veramente assurdo doversi prendere tutti un pippo.dyndns per poter mandare email gratis.Oltretutto, non credo che se lo facessero tutti dyndns resterebbe gratis....
          • carobeppe scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Fanno pagare le caselle di posta
            elettronica?



            Sicuri?



            Ok!



            Ed io mi metto su il mio personalissimo
            server


            di



            posta elettronica, e tanti saluti.



            E ci metto su pure tutti i filtri antispam
            che


            mi



            pare.





            Ti compri pure un dominio valido, però,


            altrimenti ti attacchi. Te la rimandano
            indietro


            con un bel pernacchione.



            dyndns te li regala i domini.

            Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe veramente
            assurdo doversi prendere tutti un pippo.dyndns
            per poter mandare email gratis.

            Oltretutto, non credo che se lo facessero tutti
            dyndns resterebbe gratis....ragazzi, prima di sparare castronerie provate... provate a farvi un server SMTP di qualsiasi tipo, e ad inviare una mail @libero.it e vedrete come la mail non arriva. Ho contattato il supporto tecnico (non il call center...) e hanno detto che secondo loro il mio IP è blacklistato... forte... hanno in blacklist gli ip di interbusiness...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: carobeppe

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            Fanno pagare le caselle di posta

            elettronica?




            Sicuri?




            Ok!




            Ed io mi metto su il mio personalissimo

            server



            di




            posta elettronica, e tanti saluti.




            E ci metto su pure tutti i filtri antispam

            che



            mi




            pare.







            Ti compri pure un dominio valido, però,



            altrimenti ti attacchi. Te la rimandano

            indietro



            con un bel pernacchione.





            dyndns te li regala i domini.



            Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe
            veramente

            assurdo doversi prendere tutti un pippo.dyndns

            per poter mandare email gratis.



            Oltretutto, non credo che se lo facessero tutti

            dyndns resterebbe gratis....

            ragazzi, prima di sparare castronerie provate...
            provate a farvi un server SMTP di qualsiasi tipo,
            e ad inviare una mail @libero.it e vedrete come
            la mail non arriva. Ho contattato il supporto
            tecnico (non il call center...) e hanno detto che
            secondo loro il mio IP è blacklistato... forte...
            hanno in blacklist gli ip di interbusiness... Questo dipende dal fatto, che avendo un IP dinamico, questo spesso (diciamo il 95% dei casi) viene usato da un PC winzozzato infetto per sparare spam, e quindi, giustamente finisce in black-list.Ci si prende un IP statico (molti ISP lo regalano e chi lo fa pagare non chiede certo cifre esose, ed è tuo per sempre), ci si paga un dominio (a quel punto, annualmente non costa poi tanto) o lo si prende aggratisse da dyndns, e si risolve il problema.
          • carobeppe scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: carobeppe



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo





            Fanno pagare le caselle di posta


            elettronica?





            Sicuri?





            Ok!





            Ed io mi metto su il mio personalissimo


            server




            di





            posta elettronica, e tanti saluti.





            E ci metto su pure tutti i filtri
            antispam


            che




            mi





            pare.









            Ti compri pure un dominio valido, però,




            altrimenti ti attacchi. Te la rimandano


            indietro




            con un bel pernacchione.







            dyndns te li regala i domini.





            Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe

            veramente


            assurdo doversi prendere tutti un pippo.dyndns


            per poter mandare email gratis.





            Oltretutto, non credo che se lo facessero
            tutti


            dyndns resterebbe gratis....



            ragazzi, prima di sparare castronerie provate...

            provate a farvi un server SMTP di qualsiasi
            tipo,

            e ad inviare una mail @libero.it e vedrete come

            la mail non arriva. Ho contattato il supporto

            tecnico (non il call center...) e hanno detto
            che

            secondo loro il mio IP è blacklistato...
            forte...

            hanno in blacklist gli ip di interbusiness...

            Questo dipende dal fatto, che avendo un IP
            dinamico, questo spesso (diciamo il 95% dei casi)
            viene usato da un PC winzozzato infetto per
            sparare spam, e quindi, giustamente finisce in
            black-list.
            Ci si prende un IP statico (molti ISP lo regalano
            e chi lo fa pagare non chiede certo cifre esose,
            ed è tuo per sempre), ci si paga un dominio (a
            quel punto, annualmente non costa poi tanto) o lo
            si prende aggratisse da dyndns, e si risolve il
            problema.si... vai... prendilo te IP statico con Teleconomy Internet...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: carobeppe

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: carobeppe





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo











            - Scritto da: Anonimo






            Fanno pagare le caselle di posta



            elettronica?






            Sicuri?






            Ok!






            Ed io mi metto su il mio
            personalissimo



            server





            di






            posta elettronica, e tanti saluti.






            E ci metto su pure tutti i filtri

            antispam



            che





            mi






            pare.











            Ti compri pure un dominio valido, però,





            altrimenti ti attacchi. Te la rimandano



            indietro





            con un bel pernacchione.









            dyndns te li regala i domini.







            Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe


            veramente



            assurdo doversi prendere tutti un
            pippo.dyndns



            per poter mandare email gratis.







            Oltretutto, non credo che se lo facessero

            tutti



            dyndns resterebbe gratis....





            ragazzi, prima di sparare castronerie
            provate...


            provate a farvi un server SMTP di qualsiasi

            tipo,


            e ad inviare una mail @libero.it e vedrete
            come


            la mail non arriva. Ho contattato il supporto


            tecnico (non il call center...) e hanno detto

            che


            secondo loro il mio IP è blacklistato...

            forte...


            hanno in blacklist gli ip di interbusiness...



            Questo dipende dal fatto, che avendo un IP

            dinamico, questo spesso (diciamo il 95% dei
            casi)

            viene usato da un PC winzozzato infetto per

            sparare spam, e quindi, giustamente finisce in

            black-list.

            Ci si prende un IP statico (molti ISP lo
            regalano

            e chi lo fa pagare non chiede certo cifre esose,

            ed è tuo per sempre), ci si paga un dominio (a

            quel punto, annualmente non costa poi tanto) o
            lo

            si prende aggratisse da dyndns, e si risolve il

            problema.

            si... vai... prendilo te IP statico con
            Teleconomy Internet...Io ho parlato di ISP non di ladri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            Non serve che tutti abbiano un server smtp. Basta registrare un dominio e poi chiedere ospitalità a un amico su un server (se uno ce l'ha)Si può anche registrare il proprio congome.com (.com mi raccomando, i .it sono una rottura di palle) e mettere su un server per tutti i propri parenti dividendo le spese, magari in housing. Il problema è che pochi sanno che la "connettività" è molto di più dell'HTTP per vedere i siti porno e leggere la posta su un puzzosissimo client web!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: Anonimo
            (.com mi raccomando, i .it sono una rottura di
            palle) perche'?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            (.com mi raccomando, i .it sono una rottura di

            palle)

            perche'?Prova a registrarne uno, la legislazione italiana in materia lo rende un'esperienza indimenticabile.
          • bt scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: Anonimo
            Prova a registrarne uno, la legislazione italiana
            in materia lo rende un'esperienza
            indimenticabile.Concordo...La NIC mi ha rifiutato sette richieste di registrazione perché non ho scritto che Milano è in provincia di Milano (ho messo solo "Milano", e non "Milano (Mi)" nella LAR)...- Scritto da: Anonimo
            Inoltre, credo che in
            italia un'azienda che si chiami come te possa
            soffiarti il dominio (il marchio registrato
            prevale sul marchio che prevale sul nome che
            prevale sul resto.... ma forse qui sto dicendo
            una cazzata)Se tu hai diritto ad usare quel nome (es: ti chiami Mario Rossi e registri mariorossi.it, oppure hai un cane che si chiama Pippo e registri pippo.it) e lo registri per primo, non ti possono dire nulla. Devi però dimostrare, in caso di contestazione, il tuo diritto d'uso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: bt
            - Scritto da: Anonimo

            Prova a registrarne uno, la legislazione
            italiana

            in materia lo rende un'esperienza

            indimenticabile.
            Concordo...
            La NIC mi ha rifiutato sette richieste di
            registrazione perché non ho scritto che Milano è
            in provincia di Milano (ho messo solo "Milano", e
            non "Milano (Mi)" nella LAR)...

            - Scritto da: Anonimo

            Inoltre, credo che in

            italia un'azienda che si chiami come te possa

            soffiarti il dominio (il marchio registrato

            prevale sul marchio che prevale sul nome che

            prevale sul resto.... ma forse qui sto dicendo

            una cazzata)
            Se tu hai diritto ad usare quel nome (es: ti
            chiami Mario Rossi e registri mariorossi.it,
            oppure hai un cane che si chiama Pippo e registri
            pippo.it) e lo registri per primo, non ti possono
            dire nulla. Devi però dimostrare, in caso di
            contestazione, il tuo diritto d'uso.Se "Mario Rossi" o "Pippo" sono multinazionali allora sei fritto. Timbrificio Armani docet
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            Perchè sono sottoposti alla legislazione italiana, che non è certo "illuminata" nè tantomeno coerente quando si parla di tecnologie.Ricordi quando in italia ogni persona poteva registrare un solo dominio. Inoltre, credo che in italia un'azienda che si chiami come te possa soffiarti il dominio (il marchio registrato prevale sul marchio che prevale sul nome che prevale sul resto.... ma forse qui sto dicendo una cazzata)E poi vuoi mettere: per oscurarti ci vuole una richiesta internazionale, di un magistrato; con un .it basta che qualcuno scorreggi controvento e ti oscurano in attesa che la giustizia faccia il suo corso.... Ma per cosa? Per avere .it e far sapere che sei itagliano? Fa lo stesso grazie.... Nessuno si senta offeso, non era mia intenzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.


            Io ho parlato di ISP non di ladri.dove ci son ladri ci son scrocconi
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.

            Ci si prende un IP statico (molti ISP lo regalano
            e chi lo fa pagare non chiede certo cifre esose,
            ed è tuo per sempre), ci si paga un dominio (a
            quel punto, annualmente non costa poi tanto) o lo
            si prende aggratisse da dyndns, e si risolve il
            problema.non sarebbe piu' semplice farsi un'email a pagamento invece che dover essere costretto a prendere una laurea in informatica per spedire una semplice email ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: carobeppe

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            Fanno pagare le caselle di posta

            elettronica?




            Sicuri?




            Ok!




            Ed io mi metto su il mio personalissimo

            server



            di




            posta elettronica, e tanti saluti.




            E ci metto su pure tutti i filtri antispam

            che



            mi




            pare.







            Ti compri pure un dominio valido, però,



            altrimenti ti attacchi. Te la rimandano

            indietro



            con un bel pernacchione.





            dyndns te li regala i domini.



            Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe
            veramente

            assurdo doversi prendere tutti un pippo.dyndns

            per poter mandare email gratis.



            Oltretutto, non credo che se lo facessero tutti

            dyndns resterebbe gratis....

            ragazzi, prima di sparare castronerie provate...
            provate a farvi un server SMTP di qualsiasi tipo,
            e ad inviare una mail @libero.it e vedrete come
            la mail non arriva. Ho contattato il supporto
            tecnico (non il call center...) e hanno detto che
            secondo loro il mio IP è blacklistato... forte...
            hanno in blacklist gli ip di interbusiness... è possibilissimo usare un server di posta in locale e come anche la configurazione del client, per il server in uscita deve essere usato il server di posta del provider che ti da accesso.E' così da molto tempo oramai e da molti anni e sinceramente non è sbagliato.... Se non vi torno sono disponibilissimo a spiegare...non leggo spesso il forum , quindi potete scrivere.CiaoFrenkefrenke(at)frenke.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Fanno pagare le caselle di posta
            elettronica?



            Sicuri?



            Ok!



            Ed io mi metto su il mio personalissimo
            server


            di



            posta elettronica, e tanti saluti.



            E ci metto su pure tutti i filtri antispam
            che


            mi



            pare.





            Ti compri pure un dominio valido, però,


            altrimenti ti attacchi. Te la rimandano
            indietro


            con un bel pernacchione.



            dyndns te li regala i domini.

            Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe veramente
            assurdo doversi prendere tutti un pippo.dyndns
            per poter mandare email gratis.

            Oltretutto, non credo che se lo facessero tutti
            dyndns resterebbe gratis....Non vedo perché no? A Dyndns che abbia 10 utenti o ne abbia 100000000 non cambia molto.Dà domini, mica banda, o spazio da qualche parte.Più che altro non penso che in molti siano capaci di mettersi su un mail server. Ma se si dovesse iniziare a pagare, credo ci sarebbero tanti smanettoni pronti ad imparare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ecchissenefrega.
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            Fanno pagare le caselle di posta

            elettronica?




            Sicuri?




            Ok!




            Ed io mi metto su il mio personalissimo

            server



            di




            posta elettronica, e tanti saluti.




            E ci metto su pure tutti i filtri antispam

            che



            mi




            pare.







            Ti compri pure un dominio valido, però,



            altrimenti ti attacchi. Te la rimandano

            indietro



            con un bel pernacchione.





            dyndns te li regala i domini.



            Uhm... pure questo è vero. Però sarebbe
            veramente

            assurdo doversi prendere tutti un pippo.dyndns

            per poter mandare email gratis.



            Oltretutto, non credo che se lo facessero tutti

            dyndns resterebbe gratis....

            Non vedo perché no? A Dyndns che abbia 10 utenti
            o ne abbia 100000000 non cambia molto.
            Dà domini, mica banda, o spazio da qualche parte.Risolvere i domini di 100000000 implica una certa disponibilità di server e banda invece...
            Più che altro non penso che in molti siano capaci
            di mettersi su un mail server. Ma se si dovesse
            iniziare a pagare, credo ci sarebbero tanti
            smanettoni pronti ad imparare.Gli smanettoni rimarranno sempre un'infima percentuale in confronto al popolo bue.Il popolo bue muggisce e paga l'aria.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecchissenefrega.

          dyndns te li regala i domini.e se poi yahoo si compra dyndns ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecchissenefrega.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Fanno pagare le caselle di posta elettronica?


          Sicuri?


          Ok!


          Ed io mi metto su il mio personalissimo server

          di


          posta elettronica, e tanti saluti.


          E ci metto su pure tutti i filtri antispam che

          mi


          pare.



          Ti compri pure un dominio valido, però,

          altrimenti ti attacchi. Te la rimandano indietro

          con un bel pernacchione.

          dyndns te li regala i domini.Dyndns non regala domini e comunque, anche se lo facesse, dovrebbe darti anche la gestione dei record MX di quel dominio, e non solo quelli della navigazione web.Cascato dalle nuvole?;-)FrenkeFrenke(at)frenke.it
  • Anonimo scrive:
    Spam: fine delle prove tecniche
    Diciamolo: i vari 'enlarge your penis', proposte di mutui a interesse a strozzo agevolato, pornazzi, diplomi di università fantasma, ecc. erano prove tecniche.Ma qualcuno ha mai ricevuto un'offerta commerciale, ad esempio, da Toyota, o da IBM, o da altri big dell'economia?mai.Solo squattrinati venditori di m**da, robaccia da televendite di quart'ordine disposti a usare questo invadente volantinaggio online, a farsi odiare dal 95% degli internauti, tra quel 5% ci sara pure qualche potenziale cliente. Ma ora che allo spam ci abbiamo fatto il callo, questa gentucola non serve più. Tassano le mail così questi si levano dalle scatole, e poi chi può investire in spam lo farà. Lo spam dei commercianti-spazzatura cederà il passo a quello delle grandi aziende.
    • Anonimo scrive:
      Re: Spam: fine delle prove tecniche

      Lo spam dei
      commercianti-spazzatura cederà il passo a quello
      delle grandi aziende.Quindi alla fine non cambia un cazzo!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Spam: fine delle prove tecniche
        - Scritto da: Anonimo

        Lo spam dei

        commercianti-spazzatura cederà il passo a quello

        delle grandi aziende.

        Quindi alla fine non cambia un cazzo!!!cambia la qualità dello spam !
        • ammatwain scrive:
          Re: Spam: fine delle prove tecniche


          Quindi alla fine non cambia un cazzo!!!

          cambia la qualità dello spam !Gia, si passerà da "enlarge your penis" ad "avete scassato 'o cazz!"
    • Anonimo scrive:
      Re: Spam: fine delle prove tecniche
      Mah... Io ho comprato un Dell e mi è toccato di minacciarli per telefono da tanta robaccia che mi mandavano (evidentemente nell'acquisto mi era scappato un qualche click...)E che dire della tim? Una cascata di sms di merda per farti comprare le suonerie...Sono quasi meglio i poveracci che promettono di allungarti la fava.
      • Anonimo scrive:
        Re: Spam: fine delle prove tecniche
        - Scritto da: Anonimo
        Mah...
        Io ho comprato un Dell e mi è toccato di
        minacciarli per telefono da tanta robaccia che mi
        mandavano (evidentemente nell'acquisto mi era
        scappato un qualche click...)
        E che dire della tim? Una cascata di sms di merda
        per farti comprare le suonerie...
        Sono quasi meglio i poveracci che promettono di
        allungarti la fava.ma la fava si allunga per davvero oppure è solo l'ennesima truffa online ?
        • Bruco scrive:
          Re: Spam: fine delle prove tecniche
          - Scritto da: Anonimo

          Sono quasi meglio i poveracci che promettono di

          allungarti la fava.

          ma la fava si allunga per davvero oppure è solo
          l'ennesima truffa online ?Fai te, a me è addirittura cascato l'uccello...Ops, e mi sono addirittura firmato... :$
        • Anonimo scrive:
          Re: Spam: fine delle prove tecniche
          - Scritto da: Anonimo

          ma la fava si allunga per davvero oppure è solo
          l'ennesima truffa online ?

          No, non ti si allunga.In compenso ti fanno due palle così!
      • Anonimo scrive:
        Re: Spam: fine delle prove tecniche
        - Scritto da: Anonimo
        Mah...
        Io ho comprato un Dell e mi è toccato di
        minacciarli per telefono da tanta robaccia che mi
        mandavano (evidentemente nell'acquisto mi era
        scappato un qualche click...)
        E che dire della tim? Una cascata di sms di merda
        per farti comprare le suonerie...
        Sono quasi meglio i poveracci che promettono di
        allungarti la fava.A me non serve, sono a posto così 8) .
    • AnyFile scrive:
      Re: Spam: fine delle prove tecniche
      - Scritto da: Anonimo
      Ma qualcuno ha mai ricevuto un'offerta
      commerciale, ad esempio, da Toyota, o da IBM, o
      da altri big dell'economia?

      mai.da compagnie aeree (anche serissime) quasi tutti i giorni.(ovviamente le ricevo perche' mi sono iscritto alla loro mailing list)==================================Modificato dall'autore il 06/02/2006 12.30.38
    • Anonimo scrive:
      Re: Spam: fine delle prove tecniche
      - Scritto da: Anonimo
      Lo spam dei
      commercianti-spazzatura cederà il passo a quello
      delle grandi aziende.La tua anal-isi me l'ha inturgidito.
  • Anonimo scrive:
    eh??
    prina ti facevano pagare per i filtri antispam e ora ti fanno pagare per non averli?
    • Anonimo scrive:
      Re: eh??
      new economy , fare soldi con niente :|
    • Anonimo scrive:
      Re: eh??
      - Scritto da: Anonimo
      prina ti facevano pagare per i filtri antispam e
      ora ti fanno pagare per non averli?certamente, forse tu non paghi una tassa per la raccolta comunale dei rifiuti ?
      • Anonimo scrive:
        Re: eh??
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        prina ti facevano pagare per i filtri antispam e

        ora ti fanno pagare per non averli?

        certamente, forse tu non paghi una tassa per la
        raccolta comunale dei rifiuti ?appunto, pago per avere filtri antimondezza, non per non averli, e' come se tu pagassi per *NON* avere il servizio di raccolta rifiuti
  • Anonimo scrive:
    Filtri antispam sui programmi locali
    Okay, vabbè.... salteranno i filtri antispam sul web.... ma non i programmi installati localmente sui PC.........praticamente è una idiozia questa di yahoo&aol...
    • Anonimo scrive:
      Re: Filtri antispam sui programmi locali
      si ma così viene a perdersi l'utilità di yahoo, di consultare le mail dal web da qualsiasi pc ci si trovi
  • Anonimo scrive:
    AAAAHHOOUUU !!!
    Già lo spam gratuito fa girare le scatole ma non esiste che i provider lo rendano "regolare" dietro tangente !Se vogliono mandarmi spam:1° Mi chiedono il consenso scritto !2° Lo rilascio solo se parte di quei soldi del francobollo li prendo anch'io !Altrimenti vai di filtri !
  • Anonimo scrive:
    Diamoci da fare...
    Evitiamo di dover sottostare anche noi a questi pirati legalizzati. Usiamo server email liberi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diamoci da fare...
      - Scritto da: Anonimo
      Evitiamo di dover sottostare anche noi a questi
      pirati legalizzati. Usiamo server email liberi.e cosa cavolo sono ?
Chiudi i commenti