Google TV, problemi di ricezione

Logitech taglia il prezzo del suo set-top-box per provare a riconquistare i consumatori. Il sogno televisivo di Mountain View scricchiola
Logitech taglia il prezzo del suo set-top-box per provare a riconquistare i consumatori. Il sogno televisivo di Mountain View scricchiola

Bilancio negativo per la nuova piattaforma televisiva basata sul sistema Android e sui servizi di Google. Le vendite del set-top-box Logitech non stanno andando nel migliore dei modi e molti telespettatori insoddisfatti hanno già restituito il dispositivo acquistato.

L’analisi trimestrale pubblicata da Logitech dichiara una perdita di oltre 30 milioni di dollari. Per tentare di arginare la falla, l’azienda ha appena tagliato il prezzo del dispositivo “Revue” che aggiunge Internet alla normale TV: si passa quindi dai 249 dollari del lancio ai 99 dollari attuali.

Secondo il nuovo CEO Logitech, Guerrino De Luca, “c’era un notevole divario tra il prezzo proposto e il valore percepito dal consumatore”. Il nuovo prezzo del decoder è indubbiamente più invitante, ma la piattaforma Google TV, sostenuta anche da Sony, deve risolvere una serie di questioni legate ai contenuti per sperare di tornare in carreggiata.

Sulla carta, la televisione intelligente di Mountain View doveva fornire un accesso a 360 gradi tra programmi televisivi in diretta, programmi on-demand, pay TV e video clip online. Ma emittenti importanti come ABC, CBS ed NBC hanno deciso di bloccare le trasmissioni attraverso il sistema e si sono opposte con fermezza ad una proposta legislativa che avrebbe portato sul browser anche i contenuti via cavo.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 08 2011
Link copiato negli appunti