Google Voice: abilitato l'avviso per chiamate spam

Google Voice: abilitato l'avviso per chiamate spam

Su Google Voice è stato introdotto l'avviso per le chiamate spam, sfrutta l'intelligenza artificiale ed è fruibile da tutti gli utenti.
Su Google Voice è stato introdotto l'avviso per le chiamate spam, sfrutta l'intelligenza artificiale ed è fruibile da tutti gli utenti.

Nelle ultime ore del 2022 ormai trascorso, è stata implementata una nuova funzione in Google Voice che di certo saprà fare la gioia di chi si serve abitualmente del celebre servizio in questione: l’avviso per le chiamate spam.

Google Voice: arriva l’etichetta per le chiamate spam

Il colosso di Mountain View ha infatti comunicato che l’applicazione si affida a un sistema di intelligenza artificiale avanzata che a quanto pare è lo stesso che viene usato con la tradizionale app per Telefono Android. Non è quindi una vera e propria novità, in quanto tutti sono oggigiorno abituati ad adoperare servizi proprietari o di terze parti per individuare chiamate sospette, ma è comunque un’ottima aggiunta.

D’ora in avanti, dunque, ogni volta che si riceverà una chiamata spam su Google Voice verrà mostrata un’etichetta apposita e sarà possibile confermare o meno la natura della telefonata. Qualora dovesse effettivamente trattarsi di spam, eventuali chiamate future analoghe verranno filtrate e inviate direttamente alla casella vocale, mentre qualora non fosse spam l’etichetta sarà successivamente rimossa.

La funzione è disponibile per chiunque disponga di un account Google Voice e risulterà fruibile da chiunque entro un arco di tempo massimo di 15 giorni, pertanto dal momento dell’annuncio della novità fatto da Google, entro il 13 gennaio l’avviso di chiamate spam dovrebbe essere utilizzabile da qualsiasi utente.

Da tenere presente che in realtà Google Voice in passato era già in grado di filtrare in automatico le chiamate spam nella segreteria telefonica, ma la nuova funzione va a rinforzare maggiormente la protezione e la precisione della stessa.

Fonte: Google
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 2 gen 2023
Link copiato negli appunti