Googlecar a motori spenti in Grecia

L'ente di tutela della privacy locale chiede ulteriori garanzie prima di concedere l'autorizzazione a immagazzinare le foto. In attesa della decisione, Google sbandiera ottimismo

Roma – Street View , il servizio a 360 gradi di Google Maps, sembra non trovare pace: è questo quanto emerge dagli ultimi avvenimenti relativi alla creatura di BigG, più volte accompagnata da ferventi polemiche in materia di tutela della privacy. Ultima a schierarsi contro l’onnipotente occhio di Google è la Grecia, che ha di recente annunciato la volontà di bloccare il servizio dell’azienda di Mountain View sino a quando non verranno fornite valide credenziali in merito alla tutela della privacy dei soggetti ripresi e all’archiviazione dei dati.

Ad imporre il divieto di far circolare le Google car è stata l’ Authority che vigila sui dati personali dei cittadini ellenici, secondo cui non sarebbero sufficienti le rassicurazioni con cui Google accompagna la fornitura del proprio servizio. Sarebbe quindi giudicato come insufficiente il ricorso all’ offuscamento automatico di volti e targhe delle automobili, processo che come ormai noto non garantisce un’accuratezza elevata. Il DPA vuole dettagliate informazioni non solo su come verranno gestite e archiviate le immagini immagazzinate dalle scorribande delle auto di BigG, ma chiede anche al colosso del web quali misure intende adottare per avvertire chiunque venga catturato dall’occhio elettronico dei propri diritti.

Una richiesta, quest’ultima, che sembra impossibile da soddisfare, dal momento che Google non può in alcun modo conoscere l’identità dei soggetti ripresi. Inoltre, secondo il garante della privacy greco “il semplice marchio sull’autovettura non costituisce un valido mezzo di identificazione utile a far comprendere al cittadino quale sia lo scopo della sua presenza”. Per questo motivo le autorità si sarebbero prese del tempo per discutere circa l’effettiva legalità del servizio e dei provvedimenti da adottare a riguardo.

Google dal canto suo si dice disposta a continuare a discutere con le autorità greche e continua a sottolineare come l’introduzione del servizio non possa che giovare a tutto il paese: “Crediamo fermamente che il lancio del servizio offrirà enormi benefici sia agli utenti greci che a tutti gli altri utenti desiderosi di fare un tour virtuale di molte delle attrazioni turistiche locali” commentano da Mountain View.

Come ormai noto, non è la prima volta che Google deve affrontare le critiche e le polemiche nate a ridosso dell’impatto con nuove strade da percorrere/fotografare, tra cui va ricordato il cordone umano organizzato dai cittadini di un piccolo paese del Regno Unito, preoccupati che le Googlecar attirassero altre ondate di microcriminalità. Per quanto legittima possa sembrare la richiesta delle autorità greche, sottolinea però Bill Evans, membro dell’Information Commissioner Office britannico, in materia di privacy spesso si tende a creare facili isterismi: a parere di Evans in una società come quella attuale in cui tutti utilizzano blog e social network il concetto di privacy dovrebbe essere ridimensionato.

Dal punto di vista giuridico, Google sembrerebbe essere in una posizione corretta nei confronti delle leggi che tutelano la privacy: così come è stato dichiarato legale nel Regno Unito, Street View è stato più volte assolto dai vari processi giudiziari in cui è stato coinvolto, poiché a parere dei giudici chiamati ad emettere sentenze sul caso (come accaduto nell’epopea dei Boring ) gli strumenti di segnalazione e di rimozione delle immagini indesiderate sono stati ritenuti più che sufficienti a soddisfare le esigenze dell’utenza.

Nonostante ciò, l’occasione sembra essere propizia secondo le numerose associazioni di tutela della privacy per fissare un precedente a cui appellarsi per il futuro: è questo il parere di Simon Davies, presidente della britannica Privacy International, che ha già dichiarato guerra alla creatura di BigG al suo arrivo nel Regno Unito. “Questa è una notizia fantastica e dimostra come le autorità greche comprendano quali siano i rischi dell’avvento di tecnologie simili” commenta. “Ora ci aspettiamo un effetto-domino, dal momento che le sorti della decisione presa dall’autorità locale potrebbero dare vita ad un esempio che altri potrebbero seguire”.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tassokan scrive:
    Praticamante non funzionerà
    mah , io ho una osservazione da fare:immagginiamo di essere uno "scaricatore" d'oltralpe.ti arriva una mail dal provider (o meglio una raccomandata) che ti intima di cessare il download dei file illegali.fermo restando che uno , volendo , potrebbe già fare ricorso e inssare ulteriormente il sistema "giudiziario" Hadopi.la prima cosa che farebbe , almeno nel mio caso, sarebbe di cambiare immediatamente provider.nel caso di ulteriori "fastidi" si passerebbe a chiavette usb collegate al computer, magari intestate a qualche extracomunitario o simili.Infatti In Italia è vicina la possibilità di avere connessioni Flat via chiavetta a venti euro/mese, mi risulta che in Francia ci sia già la possibilità.Parlo dal punto di vista teorico , naturalmente .Immagino che il risultato sarebbe una diminuzione degli utenti che scaricano , ma piccola, d'altro canto si creerebbe una "dimensione parallela di utenti virtualmente irrintracciabili che faranno quello che vorranno in rete , ingigantendo il problema del download illegale.Unica soluzione possibile sarebbe quella di far pagare una piccola tassaa mensile per i contenuti a tutti.Quando poi le reti "aperte" più evolute si useranno anche , per esempio, per telefonate via voip sarà anche difficile rintracciare le telefonate.Nell'articolo , inoltre non si parlava di skype e compagnia , che utilizzano tecniche di trasmissione dati simili al peer to peer.
  • aldorossi scrive:
    Bottoni sembra anche un gran bel maschio
    Oltre a dire delle cose molto sensate e utili. Grazie!
  • No Copyright scrive:
    Winston Churchill
    Se due persone fumano sotto il cartello divieto di fumare gli fai la multa.Se venti persone fumano sotto il cartello divieto di fumare chiedi loro di spostarsi.Se duecento persone fumano sotto il cartello divieto di fumare togli il cartello.Winston Churchill
  • No Copyright scrive:
    George Bernard Shaw
    Se tu hai una mela, e io ho una mela, e ce le scambiamo, allora tu ed io abbiamo sempre una mela per uno.Ma se tu hai un'idea, ed io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora abbiamo entrambi due idee.George Bernard Shaw
  • Salvone scrive:
    Il buffo: dicono "Il diritto d'autore"..
    Un'altra cosa buffa è che tutti quelli che inveiscono contro la pirateria, in nome del "diritto d'autore", nel 99% dei casi non sono gli autori ma gli editori! (Ci sarà un motivo...)Quindi, per prima cosa più correttamente dovrebbero dire che vogliono tutelare il "Diritto d'editore", altrimenti ci si confonde.Ma poi anche sul diritto d'autore vorrei dire una cosa, beninteso, con grande rispetto per gli autori: che senso ha che il diritto d'autore sopravviva all'autore stesso? Perché deve durare 50, 60, 90 anni, se l'autore -passando a miglior vita- non avrà più la possibilità di godere di questi diritti sulla Terra? Perché mai dovrebbe goderne un discendente... un nipote... che magari non andava mai a trovare lo zio? :-)Io credo che il diritto d'autore stesso, da tutelare certamente, dovrebbe avere una durata limitata (10 o 15 anni...perché... se non ti sei fatto i soldi in 15 anni, pensi di farteli 30 anni dopo?). Ma questa mia proposta nasce non dal voler sfavorire l'autore, ma da una considerazione: trascorsi 15 anni, si può anche convenire sul fatto che per una data opera è il valore storico-culturale ad essere prevalente, e non quello commerciale. Se oggi vado alla ricerca di un disco di un gruppo che suonava quando avevo 35 anni fa, certo non è per sfruttarlo commercialmente ma per una interesse culturale personale. E se l'immenso materiale disponibile potesse essere liberamente messo a disposizione dell'umanità, avremmo tutto da guadagnare, perché diventerebbe seme della cultura nuova. Magari la gente si dedicasse a guardare tanti bei film e da essi imparasse di più sul mondo in cui si vive, invece che stare davanti alla TV a guardare la vita degli altri con i vari "grandi fratelli"...Una buonanotte a tutti.
  • lolool scrive:
    Caso 10 e 11
    Quanto di tutto ciò è stato fatto per bloccare veramente gli scambi P2P e quanto invece per sorvegliare il traffico?Quanti soldi prende Sarkozy (disinformazione.it/sarkozy.htm) dalle aziende americane?Quante di queste aziende sono riconducibili alla CIA?se 1 + 1 + 1 fa 3 allora la mia tesi (del tutto personale) è che la facciata è cercare di arginare il P2P, lo scopo è avere l'ennesimo avamposto della CIA in Europa.
  • Luca Alesse scrive:
    Sinistra & Liberta
    Alessandro Bottoni, candidato nelle liste di "sinistra e libertà" alle prossime elezioni, che si indigna per Sarkozy. Buffo.Aveva bisogno di un pò di notorietà e PI ha deciso di dargliela, complimenti.
    • Michela scrive:
      Re: Sinistra & Liberta
      Non c'e' nulla di male e sono contenta che la mia testata di settore preferita difenda appunto il settore in cui e' specializzata, senza schierarsi ma semplicemente dando la parola ad una persona competente, una mosca bianca della politica europea e italiana. Se ci fosse qualcun'altro in politica capace di rispondere in modo obiettivo con questi dettagli alle mosse strampalate di Sarkozy Punto Informatico sono certa sarebbe altrettanto disponibile. Ma il suo pubblico vuole comunque contenuti seri e concreti e non vuole certo ascoltare quei politicanti che han votato lo scorso 6 maggio 2009 addirittura contro la neutralità della rete. E' proprio questo voto di incompetenti che ha dato il coraggio a Sarkozy di proseguire con queste assurdità nel suo ormai vecchio e retrogrado paese.Quantomeno la Francia retrocederà in fretta nella classifica del PIL generato da Internet e purtroppo se la sono cercata.. Le lobbies americane sconfitte da Obama ringraziano...http://elezionieuropee.wordpress.com (attenzione, sito per "utOnti", cercateli e portateli qui prima che vadano a votare)
    • CCC scrive:
      Re: Sinistra & Liberta
      - Scritto da: Luca Alesse
      Alessandro Bottoni, candidato nelle liste di
      "sinistra e libertà" alle prossime elezioni, che
      si indigna per Sarkozy.
      Buffo.scusa mi spieghi gentilmente cosa c'è da ridere?
      Aveva bisogno di un pò di notorietà e PI ha
      deciso di dargliela,
      complimenti.perché PI non fa lo stesso con tanti altri? che so... pizanu, carluccia, babbarecchi, ...a loro non fai i complimenti?
    • Informazion e Libera scrive:
      Re: Sinistra & Liberta

      Alessandro Bottoni, candidato nelle liste di
      "sinistra e libertà" alle prossime elezioni, che
      si indigna per Sarkozy.Non lo sapevo. Grazie per avermelo detto.IO LO VOTO SICURAMENTE.Almeno difende gli interessi dei cittadini che utilizzano la rete.Se a qualcun altro interessa, ho trovato il suo sito:http://ilprogettoarancione.wordpress.com/
  • Maurizio scrive:
    Contenere il danno
    Analisi condivisibile sia sul piano tecnico che su quello politico. Ma ciò che viene trascurato è che se da una parte è vero che questa legge NON impedirà lo scambio di opere tutelate da copyright, dall'altra avrà un effetto, almeno per un pò di tempo, di drastico contenimento del fenomeno.Per due ragioni: la prima di ordine psicologico (la paura del castigo), la seconda per scarsa conoscenza di come funziona la rete da parte di molti utenti (e quindi degli accorgimenti da usare per limitare la possibilità di essere rintracciati).E' evidente che ogni tentativo di applicare ad internet gli stessi criteri censori che vengono applicati ad ad altri media è destinato a fallire (a meno che non si viva in un paese come la Cina o l'Iran), ma "limitare il danno" per le mayor è già un risultato da baciarsi i gomiti.
  • Gino scrive:
    sarà obbligato a... pagare l'abbonamento
    "...il soggetto sarà obbligato a continuare a pagare l'abbonamento..."Ma vi rendete conto? Devi, per legge, pagare l'adsl che non usi? Non puoi interrompere il contratto? Rimango esterrefatto... ma dove vogliamo arrivare con queste leggi?Se applicate questa logica ad altri scenari, ne escono delle cose veramente sconcertanti...
    • Albert scrive:
      Re: sarà obbligato a... pagare l'abbonamento
      - Scritto da: Gino
      "...il soggetto sarà obbligato a continuare a
      pagare
      l'abbonamento..."

      Ma vi rendete conto? Devi, per legge, pagare
      l'adsl che non usi? Non puoi interrompere il
      contratto? Rimango esterrefatto... ma dove
      vogliamo arrivare con queste
      leggi?

      Se applicate questa logica ad altri scenari, ne
      escono delle cose veramente
      sconcertanti...No, non sarà per legge. Nessuna legge può obbligarmi a pagare per un servizio di cui non ne usufruisco.Perchè a casa mia questo si chiama furto, estorsione.Ma la clausola verrà riportata sui contratti che l'isp stipulerà con l'utente.Però i contratti possono anche essere invalidati.Se la cosa dovesse prendere piede anche in Italia temo ci sarà molto lavoro per i giudici di pace.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: sarà obbligato a... pagare l'abbonamento
      - Scritto da: Gino
      "...il soggetto sarà obbligato a continuare a
      pagare
      l'abbonamento..."

      Ma vi rendete conto? Devi, per legge, pagare
      l'adsl che non usi? Non puoi interrompere il
      contratto? Rimango esterrefatto... ma dove
      vogliamo arrivare con queste
      leggi?

      Se applicate questa logica ad altri scenari, ne
      escono delle cose veramente
      sconcertanti...Semplicemente la legge dice che la sospensione del servizio non determina per l'utente la possibilità di rescindere il contratto per colpa dell'ISP, ma nulla vieta all'utente di rescindere il contratto con il dovuto preavviso, come sarebbe in suo pieno diritto se anche l'ADSL funzionasse correttamente ma per suoi motivi volesse liberarsene!Ergo l'utente sarà obbligato a pagare per gli X mesi necessari ad avere la disdetta e gli eventuali oneri acXXXXXri previsti per l'interruzione prematura del contratto!Sapete cosa significa? che il provider ci penserà due volte a tagliare la linea all'abbonato perchè ovviamente lo perderà per sempre!
  • CCC scrive:
    bravo!
    questa volta davvero un ottimo articolo!bravo alessandro
  • nome e nome scrive:
    nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
    Come si potrebbe intercettare lo scambio di un file criptato tra un server posizionato in una qualche località remota del pianeta e un cittadino?A questo punto si rendono illegali le società che offrono servizi di upload? Si richiedono agli isp, tutti gli ip di coloro che scaricano file dai paesi che non disciplinino allo stesso modo i loro server?
    • MeX scrive:
      Re: nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
      chi fornisce il servizio basta venga ritenuto reponsabile di monitorare che non ci siano contenuti protetti da copyright... se ce la fanno quelli di youtube...
      • longinous scrive:
        Re: nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
        certo, ma youtube deve mosrare dei video e bene o male un fingerprint lo trova, ma se dividi un film in 18 rar protetti da password (compreso l'elenco dei file), poi ricomprimi i 18 rar in un unico altro rar sempre protetto da pass e poi ne fai altri 13 voglio vedere come da uno di quei 13 rar tiri fuori un fingerprint!Ovviamente tutto ciò è a titolo di esempio, ma secondo me abbastanza verosimile
        • MeX scrive:
          Re: nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
          se quel RAR va poi aperto da chiunque scarichi ci sará un file di testo con la password no? :)
          • utente utonto scrive:
            Re: nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
            sì ma il traffico può essere intercettato solo attraverso una analisi dei pacchetti, mica con una perquisizione.Come farebbe a capire uno sniffer che quei pacchetti , magari proveniente da ip diversi,magari scaricati in diversi giorni, sono correlati, appartengono ad uno stesso archivio compresso e crittografato, e sono file coperti da copyright? anche se fosse possibile tecnicamente, dovrebbero analizzare ogni singolo pacchetto scaricato da ogni singolo utente, anche a distanza di mesi, creare quindi un database immenso con gli hash di tutti i pacchetti e poi incrociarli...insomma roba che al fantomatico echelon gli farebbe un baffo.- Scritto da: MeX
            se quel RAR va poi aperto da chiunque scarichi ci
            sará un file di testo con la password no?
            :)
          • MeX scrive:
            Re: nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
            guarda, che sia il file sharing, il traffico di droga, la frode finanziaria... troverai SEMPRE un modo per eludere la legge.Il punto è, che una legge che regolamentasse specificatamente il file sharing non c'era, oggi c'èCome ho detto poco sopra, non è che perchè fai una legge la gente smette di fare quello che faceva prima, però ci sono strumenti legali * nel caso in cui * venga rilevato un illecito.Per esempio... guarda caso dopo la sentenza di TPB Mininova non fa scaricare più cose protette con copyright... (sto prendendo l'ultimo di Lost e c'era un file di testo con un link alternativo al torrent)
      • ereilavak scrive:
        Re: nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
        appunto: ma come fai ad obbligare la Russia (per esempio) a monitorare i server che stanno a casa loro? si arriverà al punto di bandire tutti i download dalle zone non controllabili. lo trovo uno scenario inquietante.- Scritto da: MeX
        chi fornisce il servizio basta venga ritenuto
        reponsabile di monitorare che non ci siano
        contenuti protetti da copyright... se ce la fanno
        quelli di
        youtube...
        • MeX scrive:
          Re: nessima ipotesi: rapidshare & megaupload
          potrebbero anche arrivarci... d'altronde fruire di contenuti audio video al di fuori degli stati uniti é molto difficile, proprio per gli artificiosi e inutili limiti territoriali...Vedi il noleggio film (netflix, iTunes...) o gli streaming audio tipo Pandora...
  • Michela scrive:
    Incoraggiamento venuto dai partiti UE...
    Articolo perfetto! Purtroppo questo e' uno di quei momenti cruciali della storia dove è indispensabile scendere in campo anche politicamente, altrimenti vincerà la maggioranza del paese che per ragioni di vario tipo si tiene lontana da Internet.Nonostante il voto contrario ai 3 strikes il rigetto in massa degli emendamenti contro la neutralità della rete da parte dei parlamentari europei, TUTTI eccetto gruppi minori, ha sicuramente incoraggiato questo scempio francese che se pur cominciato in Francia finirà per alzare i costi di Internet per tutti, oltre che a ledere i nostri diritti fondamentali..Sono delusa e triste inoltre nel leggere che il Ministro Bondi ha già firmato in Francia un documento nel quale si impegna a seguire il modello francese sulla regolamentazione di Internet, il problema piu' grosso e' che contro la neutralità della rete ha votato anche sia il PD, sia PDL, sia l'UDC... Non so cosa potrà avvenire in terza lettura a giugno se non ci facciamo sentire tutti, nessuno escluso, in via eccezionale.Non avrei mai pensato che blog tipo questo http://elezionieuropee.wordpress.com fossero utili a qualcosa, ma e' l'unica arma da far girare, rivolta soprattutto agli utonti che poi determinano il risultato finale... Se ci date una mano con commenti o linkando il vostro blog ne saremo felici, l'obiettivo e' raggiungere e piu' "utonti" possibili prima del voto europeo..Un caro salutoCiao!
  • Compare Zappetto scrive:
    Re: e poi che faranno??
    Anche se i governi si coalizzano per bloccare la crittografica c'è la DarkNet che è la risposta. Prendi il governo cinese che filtra e blocca tutto MA non riesce a fermare le DarkNet dove la gente si scambia i contenuti in modo veramente anonimo.
  • chojin_a scrive:
    La Francia avrà un tracollo economico
    Grazie a questa stupida legge '68ina comunista da grande fratello ipocrita e ladro.
    • pabloski scrive:
      Re: La Francia avrà un tracollo economico
      68ina e comunista? ehm sei un tantino fuori strada :Dsemmai questa è una legge fascistissima
  • atamata scrive:
    Re: e poi che faranno??
    Più che altro farne un luogo anarchico dove tutto possa farsi impunemente e senza rispetto di alcuna regola.stai parlando dell'italia e degli iscritti alla p2nessuna crittografia o sistema anonimizzante P2P reggerà contro la forza dei governigoverni vorrai dire multinazionalivedi la gerarchia è sul fatturato non sulle regole che poi diventano leggise voui che una cosa proibità a livello 3 (siae) basta che trasporti tuto ad un livello economico piu alto (telecom o vodafone) e quella cosa sarà accettata come legalemi ripeto tutta la pirateria come la chiami tu passerà sui cellulari e allora vedrai che la siae il governo i poliziotti postali potranno solo far finta di niente come fanno quando si toccano gli interessi intoccabilipensi forse che le tue idee etiche siano il fondamento della legge antipirateria ?dove vivi in una sfera di cristallo?le leggi hanno solo motivazioni economiche e chi le fa e vede i tuoi comenti se la ride di buon cuore perchè significa che ha fatto un buon lavoro
  • El Duro scrive:
    carla bruni
    Fà proprio così perchè ha paura che la sua bella carlabruni (antipatica) non vende più i suoi miserabili brani.Non so proprio chi si crede di essere per stare a fiancodi un presidente.
  • styz scrive:
    se io fossi francese
    E volessi continuare a sharare tranquillamente anche dopo questa legge liberticida scritta da un muflone preistorico che provvedimenti dovrei adottare?
  • Salvone scrive:
    Come schiacciare tutte le formiche...
    La "lunga e dura guerra" contro la pirateria sinceramente mi sembra come dichiarare guerra a tutte le formiche del mondo e dire: "Basta, ora le schiaccio tutte!". Se fossi nelle major farei un'altra scelta, prendendo atto che il mondo è andato avanti:- cercherei di mettermi d'accordo con le altre (tanto sono sei quelle che controllano il 90% degli incassi del mondo) per fare un portalone per lo scaricamento a volontà dei film, al costo di un abbonamento annuo di...20 euro - per 20 euro penso che tutto sommato lo faremmo tutti- con 20 euro avrebbero un bel po' di soldini per compensare le perdite (mancati incassi, spese legali, pressioni politiche, ecc.)- è vero che sarebbe uno scaricamento "a volontà", ma la volontà si limita da sè, visto che ad ognuno occorre trovare il tempo per vederli i film- per lo stesso motivo finirebbero gli scaricamenti fatti solo per averli i film e non per vederli- loro potrebbero sapere esattamente come ripartirsi le entrate, in funzione della proprietà- potrebbero fare azioni mirate di marketing.- SAREMMO TUTTI FELICI E CONTENTIO no?
    • Alessio scrive:
      Re: Come schiacciare tutte le formiche...
      - Scritto da: Salvone
      La "lunga e dura guerra" contro la pirateria
      sinceramente mi sembra come dichiarare guerra a
      tutte le formiche del mondo e dire: "Basta, ora
      le schiaccio
      tutte!".

      Se fossi nelle major farei un'altra scelta,
      prendendo atto che il mondo è andato
      avanti:
      - cercherei di mettermi d'accordo con le altre
      (tanto sono sei quelle che controllano il 90%
      degli incassi del mondo) per fare un portalone
      per lo scaricamento a volontà dei film, al costo
      di un abbonamento annuo di...20 euro

      - per 20 euro penso che tutto sommato lo faremmo
      tutti
      - con 20 euro avrebbero un bel po' di soldini per
      compensare le perdite (mancati incassi, spese
      legali, pressioni politiche,
      ecc.)
      - è vero che sarebbe uno scaricamento "a
      volontà", ma la volontà si limita da sè, visto
      che ad ognuno occorre trovare il tempo per
      vederli i
      film
      - per lo stesso motivo finirebbero gli
      scaricamenti fatti solo per averli i film e non
      per
      vederli
      - loro potrebbero sapere esattamente come
      ripartirsi le entrate, in funzione della
      proprietà
      - potrebbero fare azioni mirate di marketing.
      - SAREMMO TUTTI FELICI E CONTENTI

      O no?Sì, buonanotte. Ora che gli mettono in mano lo strumento per chiederne 2000 di euro credi che non lo sfrutteranno?
    • beebox scrive:
      Re: Come schiacciare tutte le formiche...
      Mi vengono in mente quei ristoranti dove per 20 euro puoi mangiare tutto quello che vuoi. Non ci perdono, anzi ci guadagnano, proprio per i motivi che tu hai detto.Quindi, siccome la tua è una proposta intelligente, stai tranquillo che NON la adotterannoe si ostineranno a voler eliminare le formiche. Ma perderanno.
      • Mr.Pink scrive:
        Re: Come schiacciare tutte le formiche...
        Spendiamo più di 100 euro solo per il canone rai, per vedere della robetta vecchia di scarsa qualità zeppa di pubblicità.20 euro per avere cinema in prima visione ad alta definizione, cd musicali, giochi, software e libri per un anno mi sembra una cifra piuttosto bassa. Basta lavorare per due ore come babysitter per avere diritto a tutto l'intrattenimento gratuito senza pubblicità per un anno?
        • Piero Giuseppe scrive:
          Re: Come schiacciare tutte le formiche...
          Probabilmente per venti euro no, forse cinquanta euro l'anno (solo la tua nazione) o una scala con importi comunque ragionevoli. Sennonché l'industria dei contenuti non ha capito che dovrebbe cavalcare Internet anziché osteggiarla.
          • Salvone scrive:
            Re: Come schiacciare tutte le formiche...
            Naturalmente... 20 euro era una cifra solo indicativa, ma era per dire che con una cifra bassa si possono risolvere mille problemi (per loro, che si sono avventurati in una strada che secondo me non spunta; per gli autori, che finalmente potrebbero vedere anche qualche guadagno -visto che tra casa di produzione, distribuzione, ecc. prendono pochissimo e quindi questa loro quota potrebbe aumentare; per noi utenti, che non correremmo rischi legali; ma anche i provider e le società telefoniche che debbono correre loro dei rischi; ecc.).Allora, anche voi pensate che si puo fare! :-)Ciao
  • Mr.Pink scrive:
    In Disaccordo con Bottoni
    Se si vuole fermare lo scambio pubblico e illegale di software si può. Criptare o usare proxy non è possibile se non a livello di scambio privato tra persone che si conoscono bene. Criptare su una p2p non serve perchè anche se il contenuto dei pacchetti che viaggiano in rete è assolutamente indecifrabile, appena io do la possibilità ad un utente qualsiasi di accedere ai file del mio pc la sto dando anche alla Polizia Postale. E' così che beccano i pedofili.Quando il poliziotto postale, qualunque sia il metodo usato, si inserisce nel circuito p2p e scarica il filimino pedo-XXXXXgrafico, appena vede gli ip degli host che gli stanno fornendo i frammenti di file, conosce inequivocabilmente gli ip di chi sta partecipando in maniera diretta o come proxy alla diffusione criminale del film. L'anonimato in internet non esiste e anche nei punti di acXXXXX pubblici c'è sempre un responsabile di ciò che passa sui suoi terminali.Chiaramente resta possibile lo scambio di software a livello privato tra persone che si conoscono. I modi sono tanti: si può fare con i cd "Twilight" di una volta, con dvd, con interi dischi rigidi o tramite una VPN. Tutto si equivale e in effetti l'anonimità è garantita. Il bello del p2p però viene meno. Se l'amico mi da la sua roba devo accettare ciò che mi passa il convento, col p2p posso reperire la musica più strana, i film più rari, o quel programmino strano che serve solo a me. E' proprio questo aspetto che mette in ginocchio l'industria dei contenuti.
    • Alessio scrive:
      Re: In Disaccordo con Bottoni
      - Scritto da: Mr.Pink
      Se si vuole fermare lo scambio pubblico e
      illegale di software si può. Criptare o usare
      proxy non è possibile se non a livello di scambio
      privato tra persone che si conoscono bene.


      Criptare su una p2p non serve perchè anche se il
      contenuto dei pacchetti che viaggiano in rete è
      assolutamente indecifrabile, appena io do la
      possibilità ad un utente qualsiasi di accedere ai
      file del mio pc la sto dando anche alla Polizia
      Postale. E' così che beccano i
      pedofili.

      Quando il poliziotto postale, qualunque sia il
      metodo usato, si inserisce nel circuito p2p e
      scarica il filimino pedo-XXXXXgrafico, appena
      vede gli ip degli host che gli stanno fornendo i
      frammenti di file, conosce inequivocabilmente gli
      ip di chi sta partecipando in maniera diretta o
      come proxy alla diffusione criminale del film.
      L'anonimato in internet non esiste e anche nei
      punti di acXXXXX pubblici c'è sempre un
      responsabile di ciò che passa sui suoi
      terminali.

      Chiaramente resta possibile lo scambio di
      software a livello privato tra persone che si
      conoscono. I modi sono tanti: si può fare con i
      cd "Twilight" di una volta, con dvd, con interi
      dischi rigidi o tramite una VPN. Tutto si
      equivale e in effetti l'anonimità è garantita. Il
      bello del p2p però viene meno. Se l'amico mi da
      la sua roba devo accettare ciò che mi passa il
      convento, col p2p posso reperire la musica più
      strana, i film più rari, o quel programmino
      strano che serve solo a me. E' proprio questo
      aspetto che mette in ginocchio l'industria dei
      contenuti.L'unica parte che non va in questo ragionamento è che gli IP li raccoglieranno dei privati, mica la polizia.
      • Mr.Pink scrive:
        Re: In Disaccordo con Bottoni
        L'host della polizia vede solo l'ip del pacchetto illegale. Che sia illegale è certo, perchè il poliziotto ha scelto di scaricare un film pedoXXXXXgrafico o un file protetto da copyright. A quel punto, nella piena certezza di un illecito o addirittura di un crimine, si fa dare dal provider l'indirizzo di provenienza di quel file.Se anche l'host di provenienza del pacchetto non fosse quello in cui è effettivamente ospitato il file, comunque sta prendendo parte ad un traffico illegale. Faccio un esempio. Se trasporto scatole col furgone, posso anche difendermi dicendo "non sapevo che dentro c'erano armi". Ovviamente nessun trasportatore può controllare tutto ciò che trasporta. Però deve essere in grado di fornire alla polizia gli indirizzi del mittente e del destinatario. Se accetta di trasportare in modo anonimo materiale sconosciuto, diventa complice dei trafficanti.
    • Basis scrive:
      Re: In Disaccordo con Bottoni
      - Scritto da: Mr.Pink
      L'anonimato in internet non esiste e anche nei
      punti di acXXXXX pubblici c'è sempre un
      responsabile di ciò che passa sui suoi
      terminali.
      Esatto. Ogni tanto vale la pena ribadirlo.Perchè ci sono molti illusi.
      Chiaramente resta possibile lo scambio di
      software a livello privato tra persone che si
      conoscono. I modi sono tanti: si può fare con i
      cd "Twilight" di una volta, con dvd, con interi
      dischi rigidi o tramite una VPN. Tutto si
      equivale e in effetti l'anonimità è garantita. ma quante sono le persone che davverto si conoscono e come eviti infiltrati della polizia postale?
      convento, col p2p posso reperire la musica più
      strana, i film più rari, o quel programmino
      strano che serve solo a me. E' proprio questo
      aspetto che mette in ginocchio l'industria dei
      contenuti.Ma invece di giustificare una qualche forma di "pirateria" dei programmini "strani" (perchè di quelli non coperti da copyright non frega nel nostro contesto) non sarebbe meglio una regolamentazione, richiesta a gran voce dagli utenti, per il loro reinserimento nel circuito delle disponibilità di vendita legale?
      • Mr.Pink scrive:
        Re: In Disaccordo con Bottoni

        Ma invece di giustificare una qualche forma di
        "pirateria" dei programmini "strani" (perchè di
        quelli non coperti da copyright non frega nel
        nostro contesto) non sarebbe meglio una
        regolamentazione, richiesta a gran voce dagli
        utenti, per il loro reinserimento nel circuito
        delle disponibilità di vendita
        legale?Non giustifico nulla, e quoto pienamente ciò che dici.
      • atamata scrive:
        Re: In Disaccordo con Bottoni

        L'anonimato in internet non esiste e anche nei
        punti di acXXXXX pubblici c'è sempre un
        responsabile di ciò che passa sui suoi
        terminali.ah aha ahh ahhha ha ha hahha hha aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaah
      • 01234 scrive:
        Re: In Disaccordo con Bottoni
        ti dice niente TOR?temo di no
        • ukay scrive:
          Re: In Disaccordo con Bottoni
          e ma tor ha anche lui degli exit node, mica è un circuito chiuso, se no come fai a vedere un sito?chi si offre oggi di fare da exit node per tutti quegli utenti che non vogliono usare il proprio IP per interrogare un sito o scambiare file?l'hai usato per navigare? hai visto la banda esigua? hai visto come a volte vada in timeout semplicemente perche qualche nodo intermedio del circuito scompaia per le sue ragioni?lo immagini applicato al p2p? con il numero di connessioni aperte che si creano con questi programmi?non hanno vietato di scambiarti file con il tuo ex collega di università dall'altra parte del mondo: per quello si sa che non è possibile intervenire e che i mezzi per mascherarsi esistono.per il p2p pero, tor non è la risposta
          • Mr.Pink scrive:
            Re: In Disaccordo con Bottoni
            Quoto in pieno. Oltretutto tutti questi protocolli che permettono di mascherare il mittente, oltre ai problemi insormontabili di inefficenza che li rendono improponibili per supportare il traffico pesantissimo del p2p, hanno il difetto inevitabile di mettere comunque l'host della Polizia Postale in collegamento con altri host che ospitano lo stesso protocollo. Il solo fatto che possano essere utilizzati (e sicuramente lo sarebbero) per lo scambio di pedoXXXXXgrafia, li renderebbe immediatamente fuorilegge anche nei paesi più difficilmente raggiungibili dalle rogatorie internazionali.
          • 01234 scrive:
            Re: In Disaccordo con Bottoni
            rega', io ho provato tor+torrent e va benissimopoi ao'....per ora magari non è super, però se e quando si sentirà la necessità vedrete che andrà meglioe più siamo meglio è, anche in ottica p2pquanto al nodo di uscita è vero che c'è, ma mi risulta che risalire sia impossibile - però parliamone :-)
    • Paolo Brini scrive:
      Re: In Disaccordo con Bottoni

      vede gli ip degli host che gli stanno fornendo i
      frammenti di file, conosce inequivocabilmente gli
      ip di chi sta partecipando in maniera diretta o
      come proxy alla diffusione criminale del film.
      L'anonimato in internet non esiste e anche nei
      punti di acXXXXX pubblici c'è sempre un
      responsabile di ciò che passa sui suoi
      terminali.

      Chiaramente resta possibile lo scambio di
      software a livello privato tra persone che si
      conoscono. I modi sono tanti: si può fare con i
      cd "Twilight" di una volta, con dvd, con interi
      dischi rigidi o tramite una VPN. Tutto si
      equivale e in effetti l'anonimità è garantita. Il
      bello del p2p però viene meno. Se l'amico mi da
      la sua roba devo accettare ciò che mi passa il
      convento, col p2p posso reperire la musica più
      strana, i film più rari, o quel programmino
      strano che serve solo a me. E' proprio questo
      aspetto che mette in ginocchio l'industria dei
      contenuti.Non è così, molto semplicemente tramite VPN (secure & trusted) e exit node in paesi diversi che garantiscono un elevato livello di privacy non si rinuncia nemmeno alla possibilità di praticare P2P "classico". La società privata che raccoglie gli IP vede gli IP condivisi dell'exit node in questione e non può nemmeno correlare la nazionalità degli IP (per es., dietro un IP russo potrebbe esserci una macchina in Africa) a coloro che li stanno utilizzando. Stiamo parlando delle tecniche più rudimentali a singolo hop senza multiplexing, basta raffinarle un po' e per scoprire chi sta dietro un IP occorrono 4 rogatorie internazionali (sempre poi che in tutti gli hop e nell'exit node vengano conservati i log, cosa che non avviene di norma).Credo che quello che dice Cory Doctorow sia corretto, ad ogni tentativo di controllo si scatena una reazione tecnologica che "aggrava" (dal punto dei vista dei censori) la situazione; si tratta di una corsa per trasformare dei simbioti benigni in batteri resistenti agli antibiotici e letali, che dedicheranno la loro esistenza alla distruzione dei censori e delle major.
      • Mr.Pink scrive:
        Re: In Disaccordo con Bottoni
        La tua soluzione è perfetta per mandare una mail nel totale anonimato o per intervenire in forum con la propria opinione.Ho qualche dubbio che sia compatibile con il p2p diffuso e capillare come quello attuale che sta consentendo a tutti di scambiare terabyte di film e telefilm ad alta definizione. La banda nel frattempo cresce, ma anche la mole dei dati scambiati.
    • Number 6 scrive:
      Re: In Disaccordo con Bottoni
      - Scritto da: Mr.Pink
      si può fare con i
      cd "Twilight" di una voltaSono i cd vampiro che sbrilluccicano al sole?
      • Strider scrive:
        Re: In Disaccordo con Bottoni
        - Scritto da: Number 6
        - Scritto da: Mr.Pink


        si può fare con i

        cd "Twilight" di una volta

        Sono i cd vampiro che sbrilluccicano al sole?Si: in questo caso "CD" significa "Cullen Disc".
  • Faraleth scrive:
    Re: e poi che faranno??
    La cosiddetta "forza dei governi", se mi passate il termine, è una XXXX in confronto alla forza dei netizen: se solo tutti gli utenti che scambiano idee, file e altro in rete liberamente si unissero i governi avrebbero ben da temere il popolo di internet. La repressione scatena sempre nuovi metodi per liberarsi, la storia ne è testimone, e non è così che si risolvono i problemi censurando (come si ama fare anche in questo paese) o mettendo blocchi, tappi e dio solo sa cosa. Essendo internet l' ultimo vero e autentico luogo libero rimasto in questo mondo vediamo di tenercelo lottando con le unghie e con i denti perchè prima controlliamo il p2p con qualche scusa, poi le reti dei messaggi e le email per paura che ci si scambi qualcosa di compromettente, poi controlleranno anche i pc degli utenti da remoto e poi sapete dove si arriva?Allo psicocrimine.
    • uno fra tanti scrive:
      Re: e poi che faranno??
      - Scritto da: Faraleth
      La cosiddetta "forza dei governi", se mi passate
      il termine, è una XXXX in confronto alla forza
      dei netizen:hai ragione, ma piu' che altro perche' i governi _in_teoria_ sono i netizen (e tutti gli altri cittadini non connessi)... ma ce lo siamo dimenticato.
    • Get Real scrive:
      Re: e poi che faranno??
      - Scritto da: Faraleth
      La cosiddetta "forza dei governi", se mi passate
      il termine, è una XXXX in confronto alla forza
      dei netizenChe ingenuità. I governi possono toglierti tutto: averi, lavoro, libertà e anche la vita.Tu cosa puoi fare? Se loro lo decidono, non puoi più nemmeno parlare.
      se solo tutti gli utenti che
      scambiano idee, file e altro in rete liberamente
      si unissero i governi avrebbero ben da temere il
      popolo di internet.Puoi fermarti qui: i governi hanno poco da temere da gente ben più determinata e pericolosa, figurati quanto ridono dei "netizen": leggi ad hoc, perquisizioni, incarcerazioni a volontà. Fine della rivolta.
  • Slash scrive:
    E l'Italia segue a ruota
    Forza adesso come al solito l'Italia seguirà la stessa linea visto che prima il berlusca era pappa e ciccia con bush adesso come un mercenario è passato sotto la gonna della franciaps pensate che il berlusca stia dientro a sarkozy x fregargli la moglie?
  • Alessandro scrive:
    Re: e poi che faranno??


    Un onesto cittadino non ha bisogno di
    nascondersi

    no?
    Appunto.Questa è una delle più grandi fesserie che siano mai statespacciate, tipica di regimi repressivi:NON E' VERO CHE SE IO SONO ONESTO NON HO NIENTE DA NASCONDEREIo posso possedere cose o informazioni legalissime che VOGLIO nascondere.1. Se la mia ditta è schierata a destra (o sinistra) ionon posso leggere stampa di opposto orientamento?Io non sto facendo nulla di illegale, ma vallo a spiegarealla dirigenza2. Io posso avere materiale gay perchè ad esempio lo sono;nulla di illegale. Ma chi mi assicura che non venga costruito un faldone su di me con su scritto "XXXXXO"?3. Io posso intrattenere una serie di contatti con unaditta concorrente per un'eventuale assunzione: come pensila prenderebbe il mio capo se il tutto non va in porto?E potrei continuare così ...Alessasndro
  • Diego Pigozzo scrive:
    L'errore fondamentale
    Credo che l'errore fondamentale di questa legge sia il seguente:poichè la pirateria informatica, per essere un problema per l'industria, dev'essere un'attività svolta da una gran quantità di persone, è necessario avere degli strumenti per monitorare (con tutti gli ostacoli riportati nell'articolo) un enorme volume di traffico.Se tali strumenti esistessero e fossero economici da utilizzare, sarebbemo molto meglio utilizzati per ripartire tra i detentori dei diritti d'autore i proventi di una "tassa p2p" sulla connessione.In questo modo non si bloccherebbe il progresso della rete, non si intaserebbero i tribunali di casi di violazione e si riconoscerebbe comunque il dovuto ai detentori dei diritti.
    • Guybrush scrive:
      Re: L'errore fondamentale
      - Scritto da: Diego Pigozzo
      Credo che l'errore fondamentale di questa legge
      sia il
      seguente:[...]
      diritti.Se questi strumenti esistessero e fossero economici da utilizzare sarebbero alla portata di tutti, con conseguenze sulla privacy di ognuno potenzialmente disastrose.Il problema di questa legge e' che nasce sbagliata e morira' inapplicata.-- -GT-
  • atamata scrive:
    Re: Bell'articolo...
    italia = banana republicanzi la dittatura delle bananeatamata
  • Mario Bolla scrive:
    Si continua a pagare..
    Secondo me sperano di far recuperare i soldi investiti dagli ISP con la clausola che anche se ti distaccano continui a pagare il servizio.Una norma sicuramente pazzesca che però garantirebbe la copertura finanziaria. Immaginate che bello per gli ISP essere pagati per un servizio che non sono tenuti ad erogare!
    • Basis scrive:
      Re: Si continua a pagare..
      - Scritto da: Mario Bolla
      Secondo me sperano di far recuperare i soldi
      investiti dagli ISP con la clausola che anche se
      ti distaccano continui a pagare il
      servizio.
      Una norma sicuramente pazzesca che però
      garantirebbe la copertura finanziaria.

      Immaginate che bello per gli ISP essere pagati
      per un servizio che non sono tenuti ad
      erogare!Infatti è una penalizzazione ulteriore per l'utente "indisciplinato".
      • eymerich scrive:
        Re: Si continua a pagare..

        Infatti è una penalizzazione ulteriore per
        l'utente
        "indisciplinato".E' un invito esplicito a truffare gli utenti, basta inventarsi un qualsiasi illecito e voilà, pagamento garantito anche in assenza di servizio.Il prossimo abbonamento lo faccio partire dalle poste della Confederazione verso un ISP con connettività satellitare bidirezionale.
      • Albert scrive:
        Re: Si continua a pagare..
        Com'è che è stato rimosso il mio post?E' partita la censura pure su PI?Allora lo ripeto: non ci devono neppure provare a chiedermi i pagamenti anche dopo avermi disconnesso.Se no potrei diventare davvero cattivo.Va bene così cara redazione?
        • Get Real scrive:
          Re: Si continua a pagare..
          - Scritto da: Albert
          Allora lo ripeto: non ci devono neppure provare a
          chiedermi i pagamenti anche dopo avermi
          disconnesso.Lo faranno. Se non di persona, tramite una società di incasso privata, che ti schederà a vita.
          Se no potrei diventare davvero cattivo.Sai che paura: si fanno accompagnare dalla polizia o da guardie private, e allora voglio vederti a "diventare cattivo".
          • Albert scrive:
            Re: Si continua a pagare..
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: Albert


            Allora lo ripeto: non ci devono neppure provare
            a

            chiedermi i pagamenti anche dopo avermi

            disconnesso.

            Lo faranno. Se non di persona, tramite una
            società di incasso privata, che ti schederà a
            vita.



            Se no potrei diventare davvero cattivo.

            Sai che paura: si fanno accompagnare dalla
            polizia o da guardie private, e allora voglio
            vederti a "diventare
            cattivo".Bene; in tal caso si beccherebbero una bella denuncia per estorsione.Possono mettere tutte le clausole che vogliono , ma se pretendi dei soldi con l'uso della forza senza corrispondere nulla in cambio , questo a casa mia si chiama estorsione.E allora vediamo che è che deve avere paura.E' ora di finirla di chinare la testa a certe prepotenze.
    • Albert scrive:
      Re: Si continua a pagare..
      Si,si, che ci provino a chiedermi i pagamenti anche dopo avermi staccato la connessione.A fucilate li pago.
  • msdead scrive:
    D'Accordo con Bottoni!
    Questa è una legge figlia dell'ignoranza, punto. Fine della storia. Ciao Ciao...(e di sicuro non servirà neanche a fermare il filesharing!!)
  • Riccardo Manfrin scrive:
    Pane e volpe a colazione
    Me la rido come fai te caro AB!Credo che tra l'altro il P2P sia il futuro della rete, considerato come ogni tipo di servizio centralizzato stia andando in rosso (vedi FB, YouTube ecc...)Un altro caso di un politico che tenta di fare il tecnico facendo una pallida figura.Pensare prima di parlare, agire dopo aver parlato. Se non si può rispettare uno dei due vincoli, meglio non agire, non parlare e continuare a meditare
  • Ano Nimo scrive:
    Re: e poi che faranno??
    AH AH AH AH AH AH AH AH !!!! :D:D:D:DDimmi che stai scherzando... stai scherzando, vero?!? :
  • paoloholzl scrive:
    Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
    Quando il marocchino sotto casa venderà un BlueRay?Sono 54 GB che calcolando una dimensione media alta di 4Mb un mp3 diventano circa 13.300 brani musicali.Con 13.300 brani quello che resta da scaricare da Internet è davvero poco ...Ma possibile che non ci arrivino?
    • MeX scrive:
      Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
      il blueray peró lo devi pagare... (e non sei sicuro di quello che veramente c'é dentro, e della sua qualitá)La pirateria "funziona" per il fatto che é tutto gratis
      • deactive scrive:
        Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
        beh scusa, ma le bufale te le prendi anche sui P2P.Credi di scaricare X e ti ritrovi Y.O a te e' sempre andata bene ? ;)
        • MeX scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          si ma mal che vada riscarichi... e vivi felice.Se invece spendi 8 dall'ambulante e metá dei film é in russo con i sottotitoli in svedese... ti attacchi... ;)
        • atamata scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          ci sono sistemi per scaricare esattamente ciò che vuoiad esempio se incroci i nomi dei file sui bot irc , che non hanno fake, con la ricerca di un software p2p scarichi solo ciò che vuoiatamata
          • anonimo codardo scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            otto euro? ma che marocchi avete??? con 9 euro (grazie alla pirateria) compri qualsiasi film che non sia appena uscito e con 14 quelli appena usciti. se poi siete fresconi e andate a comprargli transformers 2 appena uscito al cinema è ovvio, ma quello si chiama XXXXXXX i fessi che non è reato
          • chojin_a scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            - Scritto da: anonimo codardo
            otto euro? ma che marocchi avete??? con 9 euro
            (grazie alla pirateria) compri qualsiasi film che
            non sia appena uscito e con 14 quelli appena
            usciti. se poi siete fresconi e andate a
            comprargli transformers 2 appena uscito al cinema
            è ovvio, ma quello si chiama XXXXXXX i fessi che
            non è
            reato9euro ? 14euro ? per le copie pirata ? a parte che comprarle è un reato ed è da stupidi pagarle quando si trovano comunque gratis... Ma poi a prezzi così alti ci prendi gli originali, bisogna essere stupidi per comprare delle copie pirata. Punto.
      • AMEN scrive:
        Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
        - Scritto da: MeX
        il blueray peró lo devi pagare... Vabbè, 10 euro per 13.000 canzoni li spendo volentieri...
        • MeX scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          anche se 12000 sono senza tag, registrate male o versioni live anziché da studio come le avresti volute?Scusa, ma spendere soldi per comprare roba pirata é davvero da celebrolesi! Inotre favorisci pure la malavita
          • Valeren scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            Quoto, bisogna distinguere tra download e scopo di lucro.Considerando che dietro il secondo c'è di tutto e di peggio.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            - Scritto da: MeX
            anche se 12000 sono senza tag, registrate male o
            versioni live anziché da studio come le avresti
            volute?

            Scusa, ma spendere soldi per comprare roba pirata
            é davvero da celebrolesi! Inotre favorisci pure
            la
            malavitaAppunto, internet con il P2P ha stroncato a Napoli un fiorente mercato pirata, c'erano bancarelle anni fa (fino almeno al 2001) davanti alla stazione centrale che ti vendevano tutti gli ultimi successi (2 euro a CD in MP3, 5 euro per i DVD degli ultimi film)Oggi tale commercio praticamente non esiste più, sono soldi levati alla criminalità organizzata... voler introdurre un simile sistema significa riaprire le porte a simili commerci, infinitamente più dannosi che non lo scarico via P2P!
          • MeX scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            ma Napoli non è in Francia :)Scherzi a parte.. figurate se con questa legge nessuno scarica più e tutti prendono il treno per Napoli... non succederà nulla di tutto ciòSemplicemente è stato creata una legge ad hoc per "punire" i trasgressori
      • 01234 scrive:
        Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
        abbi pazienzacitando moretti in "palombella rossa" (e ti risparmio l'introduzione, peraltro fantastica): "le parole sono importanti"pirateria è quella non del marocchino ma di chi gli copia i dischi (il marocchio è un poveraccio che campa come può) facendoci soldi a palate - quello è RUBAREil p2p, anche quando ci si scambia file CR'ed, NON è pirateria, perché non c'è lucropoi vabbeh, se ognuno si fa il vocabolarietto suo...buoni lemmi e distinti saluti :-)
        • MeX scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          - Scritto da: 01234
          abbi pazienza

          citando moretti in "palombella rossa" (e ti
          risparmio l'introduzione, peraltro fantastica):
          "le parole sono
          importanti"anche la comprensione del testo ;)
          pirateria è quella non del marocchino ma di chi
          gli copia i dischi (il marocchio è un poveraccio
          che campa come può) facendoci soldi a palate -
          quello è
          RUBAREquello non é rubare, ma é fare un business vendendo merce che non hai diritto di vendere.Rubare é appropriarsi di un oggetto e rivenderlo, eh si che da uno cosí attento alle parole mi aspetterei piú precisione :)Inoltre, userei il termine "ambulante" al posto di marocchino, onde evitare di scadere in affermazioni razziste e luoghi comuni.
          il p2p, anche quando ci si scambia file CR'ed,
          NON è pirateria, perché non c'è
          lucrose regali un kilo di XXXXXXX alla tua ragazza non é spaccio di droga per non ci hai lucrato sopra?La pirateria é la copia e diffusione non autorizzata di un'opera protetta da diritto d'autore
          poi vabbeh, se ognuno si fa il vocabolarietto
          suo...

          buoni lemmi e distinti saluti :-)ecco, missá che il tuo va aggiornato ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 maggio 2009 13.38-----------------------------------------------------------
          • 01234 scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            Modificato dall' autore il 14 maggio 2009 13.38
            --------------------------------------------------
          • MeX scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            direi che l'OT è insostenibile :)
          • 01234 scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            si vede che hai le spalle strette :-) e pure gli argomenticàpita :-)ariribuoni lemmi
          • MeX scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            eh già, di solito sono quelli con le spalle larghe a combattere a colpi di lessico sui forum di informatica :)Ti consiglio di iscriverti ai forum di wordreference ;)
    • E.purator scrive:
      Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
      Pretendi che i VECCHI che fanno politica ne capiscano di informatica?- Scritto da: paoloholzl
      Quando il marocchino sotto casa venderà un
      BlueRay?

      Sono 54 GB che calcolando una dimensione media
      alta di 4Mb un mp3 diventano circa 13.300 brani
      musicali.

      Con 13.300 brani quello che resta da scaricare da
      Internet è davvero poco
      ...

      Ma possibile che non ci arrivino?
      • beebox scrive:
        Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
        - Scritto da: E.purator
        Pretendi che i VECCHI che fanno politica ne
        capiscano di
        informatica?La Carlucci non è propriamente vecchia. E` una questione di età solo in parte (i quattrini non hanno età).
        • BDC scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          "La Carlucci non è propriamente vecchia."A me sembra più una mummia.. mamma quanto è brutta.
          • Keiser Soze scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            - Scritto da: BDC
            "La Carlucci non è propriamente vecchia."

            A me sembra più una mummia.. mamma quanto è
            brutta.Ricicliamo una bella velina per far politica allora!
        • Valeren scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          Facile dire cosa non è la Carlucci.Comincia a dire cos'è e che ci fa in politica :P :D
          • BDC scrive:
            Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
            - Scritto da: Valeren
            Facile dire cosa non è la Carlucci.
            Comincia a dire cos'è e che ci fa in politica :P
            :DOh non capisco perchè continuate a cancellarmi il commento su quanto sia brutta la Carlucci!!! se è brutta è brutta. Non c'è più libertà di espressione? Avete paura che il Berlusca vi chiuda il sito? Ripeto è brutta e non capisce assolutamente nulla di informatica!!!
        • BDC scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          - Scritto da: beebox
          - Scritto da: E.purator

          Pretendi che i VECCHI che fanno politica ne

          capiscano di

          informatica?

          La Carlucci non è propriamente vecchia. E` una
          questione di età solo in parte (i quattrini non
          hanno
          età).Sarà anche giovane, ma quanto è brutta? :D
        • BDC scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          - Scritto da: beebox
          - Scritto da: E.purator

          Pretendi che i VECCHI che fanno politica ne

          capiscano di

          informatica?

          La Carlucci non è propriamente vecchia. E` una
          questione di età solo in parte (i quattrini non
          hanno
          età).Oh non capisco perchè continuate a cancellarmi il commento su quanto sia brutta la Carlucci!!! se è brutta è brutta. Non c'è più libertà di espressione? Avete paura che il Berlusca vi chiuda il sito? Ripeto è brutta e non capisce assolutamente nulla di informatica!!!Ora faccio un bello screenshot della pagina e lo posto su altri forum!
        • BDC scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          - Scritto da: beebox
          - Scritto da: E.purator

          Pretendi che i VECCHI che fanno politica ne

          capiscano di

          informatica?

          La Carlucci non è propriamente vecchia. E` una
          questione di età solo in parte (i quattrini non
          hanno
          età).Oh non capisco perchè continuate a cancellarmi il commento su quanto sia brutta la Carlucci!!! se è brutta è brutta. Non c'è più libertà di espressione? Avete paura che il Berlusca vi chiuda il sito? Ripeto è brutta e non capisce assolutamente nulla di informatica!!!
        • BDC scrive:
          Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
          - Scritto da: beebox
          - Scritto da: E.purator

          Pretendi che i VECCHI che fanno politica ne

          capiscano di

          informatica?

          La Carlucci non è propriamente vecchia. E` una
          questione di età solo in parte (i quattrini non
          hanno
          età).Oh non capisco perchè continuate a cancellarmi il commento su quanto sia brutta la Carlucci!!! se è brutta è brutta. Non c'è più libertà di espressione? Avete paura che il Berlusca vi chiuda il sito? Ripeto è brutta e non capisce assolutamente nulla di informatica!!!
    • Enjoy yourself scrive:
      Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
      - Scritto da: paoloholzl
      Quando il marocchino sotto casa venderà un
      BlueRay?non è indispensable attendere il BluRay... parlando di musica ci sta già molta roba su un DVD, o su una "raccolta" di DVD, che costa molto meno rispetto a un BluRay (attenzione che però non si parla solo di musica...)
      Sono 54 GB che calcolando una dimensione media
      alta di 4Mb un mp3 diventano circa 13.300 brani
      musicali.
      Con 13.300 brani quello che resta da scaricare da
      Internet è davvero poco...ti accontenti di una qualità bassa... io quando rippo un CD ottengo file di dimensione media sui 10MB, e anche la musica che compro online ha quell'ordine di grandezza. Cmq, se anche fossero "solo" 6000 brani, sarebbero davvero tanti!!! la mia attuale libreria è intorno ai 5000
      Ma possibile che non ci arrivino?non è che non ci arrivano... prima o poi (se non c'è già) faranno un'azione anche per chi vende CD/DVD/BRD sottocasa
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Ottimo, e il BlueRay del marocchino?
        - Scritto da: Enjoy yourself
        - Scritto da: paoloholzl

        Quando il marocchino sotto casa venderà un

        BlueRay?

        non è indispensable attendere il BluRay...
        parlando di musica ci sta già molta roba su un
        DVD, o su una "raccolta" di DVD, che costa molto
        meno rispetto a un BluRay (attenzione che però
        non si parla solo di
        musica...)


        Sono 54 GB che calcolando una dimensione media

        alta di 4Mb un mp3 diventano circa 13.300 brani

        musicali.

        Con 13.300 brani quello che resta da scaricare
        da

        Internet è davvero poco...

        ti accontenti di una qualità bassa... io quando
        rippo un CD ottengo file di dimensione media sui
        10MB, e anche la musica che compro online ha
        quell'ordine di grandezza. Cmq, se anche fossero
        "solo" 6000 brani, sarebbero davvero tanti!!! la
        mia attuale libreria è intorno ai
        5000


        Ma possibile che non ci arrivino?

        non è che non ci arrivano... prima o poi (se non
        c'è già) faranno un'azione anche per chi vende
        CD/DVD/BRD
        sottocasaSi come no, a Napoli sono spariti o quasi solo sotto la concorrenza del P2P, altrimenti hai voglia di retate...
  • MeX scrive:
    il punto é un altro...
    ma guardate che nessuno fa una legge (qualsiasi legge) pensando che risolverá il problema.La legge non é nulla, finché non viene applicata.Se faccio una legge per cui é vietato fare il saluto nazista in pubblico, sarei stupido a pensare che dal giorno dopo nessuno faccia piú quel saluto.Peró, se la legge non ci fosse, anche se un esponente politico durante un convegno in piazza con 10 milioni di persone fa il saluto romano, io non posso intervenire.Essendoci invece tale legge posso "punire" il trasgressore se lo colgo in flagranteInsomma, le leggi non servono a "prevenire" (per quello c'é l'istruzione e l'educazione) ma a "curare"
    • Basis scrive:
      Re: il punto é un altro...
      - Scritto da: MeX
      Insomma, le leggi non servono a "prevenire" (per
      quello c'é l'istruzione e l'educazione) ma a
      "curare"Infatti.La cosa curiosa di internet è il fiume di parole (vedi P.I. sull'argomento) che si spendono per "giustificare" la pirateria, dicendo cose tipo la criptografia sconfiggerà Sarko, ecc lasciando completamente da parte le infinite possibiltà che la rete offre per coordinare una protesta contro leggi discutibili in modo da farle non passare. Come se tutti si apsttassero che standosene dietro una scrivania ed un Pc si possano risolvere tutti i problemi.Se la legge non vi piace, protestate, anche con atti di disobbedienza civile. la crittografia non serve contro i governi.
      • beebox scrive:
        Re: il punto é un altro...
        - Scritto da: Basis
        Se la legge non vi piace, protestate, anche con
        atti di disobbedienza civile. la crittografia non
        serve contro i
        governi.L'infischiarsene e continuare a scambiarsi di tutto proprio grazie alle infinite possibilità della tecnologia *è* un atto di disobbedienza civile, anche se spesso non è intenzionalmente tale. E` proprio questo il tipo di disobbedienza civile più efficace: il comportamento di milioni di persone che se ne infischiano di leggi come queste, e che rendono tali leggi illegittime senza bisogno di organizzare costose azioni di lobbying per contrastarle in parlamento, azioni che solo chi ha tanti quattrini si può permettere (e con i risultati che vediamo).
        • Basis scrive:
          Re: il punto é un altro...
          - Scritto da: beebox

          L'infischiarsene e continuare a scambiarsi di
          tutto proprio grazie alle infinite possibilità
          della tecnologia *è* un atto di disobbedienza
          civile, anche se spesso non è intenzionalmente
          tale. E` proprio questo il tipo di disobbedienza
          civile più efficace: il comportamento di milioni
          di persone che se ne infischiano di leggi come
          queste, e che rendono tali leggi illegittime
          senza bisogno di organizzare costose azioni di
          lobbying per contrastarle in parlamento, azioni
          che solo chi ha tanti quattrini si può permettere
          (e con i risultati che
          vediamo).Se una legge è in vigoe non è illegittima. Puoi protestare alla luce del sole-disobbedienza civile- per farla cambiare o abolire e questo ti da una "patente" di rispettabilità che la pirateria non ha.Non servono molti soldi per far queste cose (oggi con internet è ancora più facile, molto più facile del piratare), ma solo la buona volontà. Col tuo ragionamento, dai solo credito a chi sostiene che chi pirateggia vuole solo tutto gratis e cosi ti dai la zappa sui piedi.
          • BDC scrive:
            Re: il punto é un altro...
            Io me ne sbatto di Sarkozy. Tanto i cd di Carla Bruni non li compro comunque, mi fanno c....
          • beebox scrive:
            Re: il punto é un altro...
            - Scritto da: Basis
            Se una legge è in vigoe non è illegittima.Ho volutamente usato il termine "illegittima", altrimenti avrei scritto "illegale". Una legge è per definizione "legale", ma può at tempo stesso essere illegittima.
            Non servono molti soldi per far queste cose (oggi
            con internet è ancora più facile, molto più
            facile del piratare), ma solo la buona volontà.
            Col tuo ragionamento, dai solo credito a chi
            sostiene che chi pirateggia vuole solo tutto
            gratis e cosi ti dai la zappa sui
            piedi.La "disobbedienza civile implicita" è molto importante, ma naturalmente anche il "dissenso esplicito" è importante e quello che dici è condivisibile.
          • flamer scrive:
            Re: il punto é un altro...
            "Se una legge è in vigoe non è illegittima."Beata ignoranza.Secondo te la Corte Costituzionale che funzione ha?Magari a scuola si studiasse un po' di educazione civica.
    • Jawhol scrive:
      Re: il punto é un altro...
      e quindi? manca la fine del discorso, almeno la morale... :)
      • MeX scrive:
        Re: il punto é un altro...
        la fine del discorso é che ora in Francia ci sono delle leggi applicabili al file sharing.Se oggi invento una droga che si prende tramite scariche elettriche della porta USB sarebbe un po' ostico per un giudice giudicarmi applicando la legislazione corrente sugli stupefacenti.
    • Ocram scrive:
      Re: il punto é un altro...
      Se le leggi servissero a "prevenire" come dici ad un numero maggiore di leggi dovrebbe corrispondere nel tempo un numero minore di illeciti, e non è così. Una "buona" legge nasce per soddisfare la NECESSITA' di regole condivise da parte di una comunità, al fine di preservarla; solo in questo caso avrà degli effetti. Qui stiamo parlando di una legge che nessuno vuole, salvo le corporation, fatta al solo scopo di salvaguardare un parassitario arricchimento economico. Ed è un grave sintomo di decadenza che avvenga nella Francia libertaria ed egualitaria. Ma si sa che i nani "hanno il cuore troppo vicino al buco del XXXX".
  • get the facts scrive:
    Re: e poi che faranno??
    qualche idea potrebbe essere far pagare internet a consumo..cosi piu scarichi e poi paghi, oppure mettere deilimiti ai giga scaricabili per giorno, senno al limite faranno delle perquisizioni a casa per vedre se nel pc hai dei prorammi p2p o roba piratata.
    • linaro scrive:
      Re: e poi che faranno??
      bravo! così Internet diventa una cosa per ricchi!bell'esempio di democrazia.clap clap clap
    • AMEN scrive:
      Re: e poi che faranno??
      - Scritto da: get the facts
      qualche idea potrebbe essere far pagare internet
      a consumo..cosi piu scarichi e poi paghi, oppure
      mettere deilimiti ai giga scaricabili per giorno,Portiamo il tutto in ItaliaGià pago una bella cifra mensile per un servizio appena decente. Devo pagare in più? Non gli basta?
  • Enjoy with Us scrive:
    Articolo iperbolico...
    ... Sarkozy ovviamente desidera solo che la massa attuale di utenti non scarichi più, che qualche isolato genialoide possa ancora riuscirci ovviamente non importa!Gli errori di Sarkozy sono sostanzialmente due:1. Gli utenti impareranno presto o tardi ad utilizzare sistemi di P2P più o meno crittografati e questi sistemi hai voglia di analizzarli profondamente, il dispendio di risorse necessario è chiaramente fuori dalla portata dei vari provvider2. Molti utenti potrebbero decidere di abbandonare le ADSL almeno quelle in versione flat, con gravi ripercussioni sui bilanci delle varie Telco3. Non so in Francia, ma da noi puoi disdettare una ADSL nel giro di un paio di mesi, se ti disconnettono ovviamente fai richiesta di disdetta, quindi pagherai al massimo altri due mesi...
    • Alessio scrive:
      Re: Articolo iperbolico...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      ... Sarkozy ovviamente desidera solo che la massa
      attuale di utenti non scarichi più, che qualche
      isolato genialoide possa ancora riuscirci
      ovviamente non
      importa!
      Gli errori di Sarkozy sono sostanzialmente due:
      1. Gli utenti impareranno presto o tardi ad
      utilizzare sistemi di P2P più o meno
      crittografati e questi sistemi hai voglia di
      analizzarli profondamente, il dispendio di
      risorse necessario è chiaramente fuori dalla
      portata dei vari
      provvider
      2. Molti utenti potrebbero decidere di
      abbandonare le ADSL almeno quelle in versione
      flat, con gravi ripercussioni sui bilanci delle
      varie
      Telco
      3. Non so in Francia, ma da noi puoi disdettare
      una ADSL nel giro di un paio di mesi, se ti
      disconnettono ovviamente fai richiesta di
      disdetta, quindi pagherai al massimo altri due
      mesi...Punto 1. Concordo, ma non sarei così ottimista sulla conoscenza media degli utenti. Punto 2. Non credo che gli utenti possano prendere questa decisione anche se di fatto il file sharing dovesse ipoteticamente e utopisticamente morire. Dopotutto una flat da 16 euro al mese può sempre tornare utile, almeno fino a quando qualcuno non deciderà di bloccare pure youtube o la visione dei video da siti XXXXX gratis.Punto 3. Non so se la legge approvata in Francia permetterà di dare la disdetta nel periodo di sospensione, di sicuro in questo periodo l'utenza sarà costretta a pagare comunque la connessione.
      • Andonio scrive:
        Re: Articolo iperbolico...
        Basta un semplice giudice di pace per evitarti di pagare per un servizio che non hai piu'.Dopo di che puoi anche fare una denuncia penale per tentata estorsione contro il provider.Se ti disconnettono, non paghi e basta.Voglio vedere chi ti obbliga....
        • Get Real scrive:
          Re: Articolo iperbolico...
          - Scritto da: Andonio
          Se ti disconnettono, non paghi e basta.

          Voglio vedere chi ti obbliga....Le compagnie di incasso private. Sai cos'è la "Intrum Justitia", vero? Loro ti minacciano, ed è legale. Ti iscrivono in banche dati in barba ad ogni legge sulla privacy, ed è legale. Ti possono impedire di aprire un mutuo, di trovare lavoro, di avere case, ed è legale.Ognuno di noi è già stato schedato come "potenziale debitore" da loro. L'Europa approva. Salutate i padroni del vostro futuro.
      • Valeren scrive:
        Re: Articolo iperbolico...
        - Scritto da: Alessio
        Punto 1. Concordo, ma non sarei così ottimista
        sulla conoscenza media degli utenti.Tutti hanno degli amici che hanno amici.Ad esempio, io ho configurato Adunanza (a non so quanti, forse venti) solo nell'ultimo anno.Non è difficile, ma loro non sapevano che ci fosse un sw modificato per scaricare per chi ha Fastweb.E prima ancora configuravo WinMX e DC++Quando vedranno che non saranno più in grado di scaricare, mi chiameranno.Io cercherò su google e via.La tecnologia è sempre anni avanti sulla politica e la diffusione di informazioni tecniche è istantanea.Possono succhiarsi il fegato da ora.
        Punto 2. Non credo che gli utenti possano
        prendere questa decisione anche se di fatto il
        file sharing dovesse ipoteticamente e
        utopisticamente morire. Dopotutto una flat da 16
        euro al mese può sempre tornare utile, almeno
        fino a quando qualcuno non deciderà di bloccare
        pure youtube o la visione dei video da siti XXXXX
        gratis.16 al mese? Da chi, con che banda e con che stabilità?Inoltre YT e simili saranno soggetti alle stesse regole, quindi filtri anche lì.Non mi serve una flat per la posta :D
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Articolo iperbolico...
        - Scritto da: Alessio
        - Scritto da: Enjoy with Us

        ... Sarkozy ovviamente desidera solo che la
        massa

        attuale di utenti non scarichi più, che qualche

        isolato genialoide possa ancora riuscirci

        ovviamente non

        importa!

        Gli errori di Sarkozy sono sostanzialmente due:

        1. Gli utenti impareranno presto o tardi ad

        utilizzare sistemi di P2P più o meno

        crittografati e questi sistemi hai voglia di

        analizzarli profondamente, il dispendio di

        risorse necessario è chiaramente fuori dalla

        portata dei vari

        provvider

        2. Molti utenti potrebbero decidere di

        abbandonare le ADSL almeno quelle in versione

        flat, con gravi ripercussioni sui bilanci delle

        varie

        Telco

        3. Non so in Francia, ma da noi puoi disdettare

        una ADSL nel giro di un paio di mesi, se ti

        disconnettono ovviamente fai richiesta di

        disdetta, quindi pagherai al massimo altri due

        mesi...

        Punto 1. Concordo, ma non sarei così ottimista
        sulla conoscenza media degli utenti.

        Punto 2. Non credo che gli utenti possano
        prendere questa decisione anche se di fatto il
        file sharing dovesse ipoteticamente e
        utopisticamente morire. Dopotutto una flat da 16
        euro al mese può sempre tornare utile, almeno
        fino a quando qualcuno non deciderà di bloccare
        pure youtube o la visione dei video da siti XXXXX
        gratis.
        Punto 3. Non so se la legge approvata in Francia
        permetterà di dare la disdetta nel periodo di
        sospensione, di sicuro in questo periodo l'utenza
        sarà costretta a pagare comunque la
        connessione.Non credo proprio che questa legge vieti di rinunciare ad una connessione... ti obbligherà a pagare per tutto il periodo di durata del contratto, da cui tranne i primi 1-2 anni poi potrai recedere come in Italia con un preavviso massimo di 2 mesi ergo vedrai quante richieste di rinuncia perverranno ai vari provider... vedrai come saranno desiderosi di aiutare i dententori dei diritti...
    • MeX scrive:
      Re: Articolo iperbolico...
      anche vendere droga é illegale.Questo non ti impendisce di nascondere grammi di coca nel tacco delle tue scarpe e passare industurbato i controlli.Il punto é che se ti beccano, c'é una legge pronta per essere applicata.La legge non serve a prevenire, ma a punire
  • Fan della Mela scrive:
    LOL - E dire che...
    ...che qui un tempo stavano tutti a criticare l'operato del Governo Berlusconi e a lodare la Francia e i francesi per le loro ipotetiche leggi pro p2p.Bentornati alla realtà!PS Buon Lost a tutti... season final!!!
    • Alessio scrive:
      Re: LOL - E dire che...
      - Scritto da: Fan della Mela
      ...che qui un tempo stavano tutti a criticare
      l'operato del Governo Berlusconi e a lodare la
      Francia e i francesi per le loro ipotetiche leggi
      pro
      p2p.

      Bentornati alla realtà!


      PS Buon Lost a tutti... season final!!!Hanno lo stesso colore e...http://punto-informatico.it/2597660/PI/News/ghigliottine-italiane-cassinelli-si-mobilita.aspx
    • Epoc scrive:
      Re: LOL - E dire che...

      PS Buon Lost a tutti... season final!!!Dall'ospedale psichiatrico House ringrazia!
    • Matteo B. scrive:
      Re: LOL - E dire che...
      Se non ricordo male hanno approvato anche una delirante clausola che anche se ti distaccano sei OBBLIGATO a continuare a pagare il servizio.
  • Guybrush scrive:
    Articolo spettacolare
    1) Ben scritto (italiano ineccepibile)2) Analizza a fondo il problema3) Il linguaggio utilizzato e' semplice e comprensibile senza tecnicismi4) Mette a disposizione le fonti per ulteriori approfondimenti...che dire? Ottimo lavoro, grazie :-)
    • Basis scrive:
      Re: Articolo spettacolare
      - Scritto da: Guybrush
      1) Ben scritto (italiano ineccepibile)
      2) Analizza a fondo il problema
      3) Il linguaggio utilizzato e' semplice e
      comprensibile senza
      tecnicismi
      4) Mette a disposizione le fonti per ulteriori
      approfondimenti

      ...che dire? Ottimo lavoro, grazie :-)Ingenuo.I governi hanno molti più mezzi di quelli che tu possa immaginare. E' solo una questione di quanti fondi son disposti a spendere in quella direzione.
      • PeeBee scrive:
        Re: Articolo spettacolare
        - Scritto da: Basis
        - Scritto da: Guybrush

        1) Ben scritto (italiano ineccepibile)

        2) Analizza a fondo il problema

        3) Il linguaggio utilizzato e' semplice e

        comprensibile senza

        tecnicismi

        4) Mette a disposizione le fonti per ulteriori

        approfondimenti



        ...che dire? Ottimo lavoro, grazie :-)
        Ingenuo.
        I governi hanno molti più mezzi di quelli che tu
        possa immaginare. E' solo una questione di quanti
        fondi son disposti a spendere in quella
        direzione.Sei tu l'ingenuo. Alla fine, come succede spesso anche da noi, si fanno le leggi e poi non si applicano. Costa meno ed alla gente non gliene frega niente.Per quanto possa durare una legge del genere al vaglio di una Corte Costituzionale, poi.E comunque, quoto Guybrush sull'articolo...
        • Basis scrive:
          Re: Articolo spettacolare
          - Scritto da: PeeBee
          Sei tu l'ingenuo. Alla fine, come succede spesso
          anche da noi, si fanno le leggi e poi non si
          applicano. Costa meno ed alla gente non gliene
          frega
          niente.
          Ho detto:"E' solo una questione di quanti fondi son disposti a spendere in quella direzione".Se son così determinatai a far passare leggi simili, vedrai che i fondi li troveranno.
          • pippofranco scrive:
            Re: Articolo spettacolare
            - Scritto da: Basis
            Se son così determinatai a far passare leggi
            simili, vedrai che i fondi li
            troveranno...e vedrai poi come alle successive elezioni, vengono tutti mandati a casa dalla gente stufa delle loro prepotenze.. Li sono in francia amico mio, il paese degli scioperi bianchi che bloccano il Paese x settimane intere.. mica come da noi che ingoiamo ogni schifezza che i nostri politici fanno.
          • Basis scrive:
            Re: Articolo spettacolare
            - Scritto da: pippofranco
            ..e vedrai poi come alle successive elezioni,
            vengono tutti mandati a casa dalla gente stufa
            delle loro prepotenze..


            Li sono in francia amico mio, il paese degli
            scioperi bianchi che bloccano il Paese x
            settimane intere.. mica come da noi che ingoiamo
            ogni schifezza che i nostri politici
            fanno.E vedrai poi come col nuovo governo il problema si ripeterà anche se in altre forme, soprattutto se non si farà una adeguata attività di contro-lobbying seria(con proposte di riforma serie del diritto d'autore).
          • Get Real scrive:
            Re: Articolo spettacolare
            - Scritto da: pippofranco
            Li sono in francia amico mio, il paese degli
            scioperi bianchi che bloccano il Paese x
            settimane intere.. Pensi che si possa scioperare per sempre? Sai, bisogna anche mangiare. Per ora il governo deve fare buon viso a cattivo gioco perchè ancora non sono state completate le riforme sotterranee che toglieranno ogni potere negoziale ai lavoratori, ma nell'Europa che ci aspetta a breve scioperare diventerà inutile.
          • atamata scrive:
            Re: Articolo spettacolare
            quanto hanno investito contro la mafiaesiste ancora è diminuita o aumentata?saranno le loro fottute linee telefoniche per cellulari che fotterà ogni legge antipirateria e in italia i cellulari sono intoccabili sono tanti tanti eurini questo sarà il futuro di internet e della pirateria dopo che i vari sarakosi avranno attuato le loro leggi da asilo nido che servono solo contro gli utonti di internetatamata
      • Guybrush scrive:
        Re: Articolo spettacolare
        - Scritto da: Basis
        - Scritto da: Guybrush

        1) Ben scritto (italiano ineccepibile)

        2) Analizza a fondo il problema

        3) Il linguaggio utilizzato e' semplice e

        comprensibile senza

        tecnicismi

        4) Mette a disposizione le fonti per ulteriori

        approfondimenti



        ...che dire? Ottimo lavoro, grazie :-)
        Ingenuo.Che c'entra con quello che ho scritto? Non ho espresso niente pro o contro, semplicemente mi sono complimentato con l'autore per quanto esposto, per il modo in cui ha esposto i concetti.

        I governi hanno molti più mezzi di quelli che tu

        possa immaginare. E' solo una questione di
        quanti

        fondi son disposti a spendere in quella

        direzione.Se sei cosi' pessimista che campi a fare? Meglio farla finita subito no? Tanto si muore lo stesso... ma che razza di discorso e'?In democrazia i governi hanno i mezzi che gli elettori gli mettono a disposizione.Quello che ci sta salvando e' che:1) Abbiamo una classe dirigente ignorante2) I rimedi che tira fuori sono obsoleti e completamente inadeguati (rimedi... vabbe', rotfl)3) per scrivere i testi delle leggi e' costretta, causa obblighi clientelari, a rivolgersi a consulenti raccomandati, costosi e ignoranti quanto loro (vedi il caso Carlucci)c'e' poco da stare allegri e il salvataggio e' dato dalla possibilita' di essere sul Titanic e potersi tuffare in mare.Resta il fatto che i metodi di contrasto basati su leggi varate da personaggi come quest, nascono inapplicabili e pure che applicate non raggiungono altro scopo che rompere i cabbasisi alle persone oneste.GT
    • Cipolo scrive:
      Re: Articolo spettacolare
      - Scritto da: Guybrush
      1) Ben scritto (italiano ineccepibile)
      2) Analizza a fondo il problema
      3) Il linguaggio utilizzato e' semplice e
      comprensibile senza
      tecnicismi
      4) Mette a disposizione le fonti per ulteriori
      approfondimenti

      ...che dire? Ottimo lavoro, grazie :-)
      • Cipolo scrive:
        Re: Articolo spettacolare
        - Scritto da: Cipolo
        - Scritto da: Guybrush

        1) Ben scritto (italiano ineccepibile)

        2) Analizza a fondo il problema

        3) Il linguaggio utilizzato e' semplice e

        comprensibile senza

        tecnicismi

        4) Mette a disposizione le fonti per ulteriori

        approfondimenti



        ...che dire? Ottimo lavoro, grazie :-)Mi sembra che il punto n° 9 sia il più "antico" ma il più facilmente applicabile, ricordandosi nel farlo di mandare un pensiero pieno di gratitudine ai vari Sarkozy di turno.
  • eymerich scrive:
    Sarkozy e gli altri
    Bè, finchè noi stiamo qui a fare i sottomessi e, qualche volta a trastullarci coi "sottili distinguo" fra Sarkozy, Obama, Berlusconi e Zapatero inutile pensare di cambiare molto le cose ...Tanto poi lo sanno benissimo che dalle nostre belle casettine ipocrite partono fior di ricariche di Mediaset e abbonamenti a raffica per sky, tanto poi lo sanno che a SanRemo non si dice mai di no ... del gran borbottare, ma appen si tocca il clacio, il grandefratello e la telenovela preferita tutti li a guaire come cani bastonati e a leccare la mano del padrone.Questa industria dei contenuti ce la siamo meritata in pieno.
    • Alessio scrive:
      Re: Sarkozy e gli altri
      - Scritto da: eymerich
      Bè, finchè noi stiamo qui a fare i sottomessi e,
      qualche volta a trastullarci coi "sottili
      distinguo" fra Sarkozy, Obama, Berlusconi e
      Zapatero inutile pensare di cambiare molto le
      cose
      ...

      Tanto poi lo sanno benissimo che dalle nostre
      belle casettine ipocrite partono fior di
      ricariche di Mediaset e abbonamenti a raffica per
      sky, tanto poi lo sanno che a SanRemo non si dice
      mai di no ... del gran borbottare, ma appen si
      tocca il clacio, il grandefratello e la
      telenovela preferita tutti li a guaire come cani
      bastonati e a leccare la mano del
      padrone.

      Questa industria dei contenuti ce la siamo
      meritata in
      pieno.Non ho Sky, non ho il digitale terrestre, credo di non aver mai visto una puntata di Sanremo intera in vita mia, mi fanno XXXXXX i reality e le telenovele in genere. Seguivo il calcio fino allla cosiddetta calciopoli, da allora ho smesso.Devo preoccuparmi?
      • Albert scrive:
        Re: Sarkozy e gli altri
        - Scritto da: Alessio
        Non ho Sky, non ho il digitale terrestre, credo
        di non aver mai visto una puntata di Sanremo
        intera in vita mia, mi fanno XXXXXX i reality e
        le telenovele in genere. Seguivo il calcio fino
        allla cosiddetta calciopoli, da allora ho
        smesso.
        Devo preoccuparmi?Io lo stesso. L'unica differenza è che col calcio ho chiuso prima ,precisamente dopo Italia 90. Cioè da quando il calcio giocato si è trasformato nell'industria del calcio.
      • AMEN scrive:
        Re: Sarkozy e gli altri
        - Scritto da: Alessio

        Non ho Sky, non ho il digitale terrestre, credo
        di non aver mai visto una puntata di Sanremo
        intera in vita mia, mi fanno XXXXXX i reality e
        le telenovele in genere. Seguivo il calcio fino
        allla cosiddetta calciopoli, da allora ho
        smesso. Devo preoccuparmi?Quoto.Comincio a preoccuparmi anch'io?
      • Piero Giuseppe scrive:
        Re: Sarkozy e gli altri
        Non ho sky (perché trasmette il Grande Fratello, cioè un genere di trasmissione cui sono ASSOLUTAMENTE CONTRARIO); non mi interessa il calcio dal giorno in cui c'è stato il massacro dell'Heysel.
        • Albert scrive:
          Re: Sarkozy e gli altri
          - Scritto da: Piero Giuseppe
          Non ho sky (perché trasmette il Grande Fratello,
          cioè un genere di trasmissione cui sono
          ASSOLUTAMENTE CONTRARIO); non mi interessa il
          calcio dal giorno in cui c'è stato il massacro
          dell'Heysel.Ciò che è sucXXXXX all'Heysel non ha nulla a che vedere col calcio.
    • linaro scrive:
      Re: Sarkozy e gli altri
      Il punto è proprio questo. Non mi sembra che Sky e Mediaset stiano fallendo... e qual'è la formula? paghi un abbonamento e vedi quello che trasmetto...Allora è tanto difficile capire che se una ama la musica basta proporgli un abbonamento equo (20-30 euro mensili) e permettergli di scaricare quello che vuole.Un minimo di "Pirateria" rimarrà sempre, ma chi non ha mai prestato un cd o un dvd a un amico? ai fini legali non sarebbe permesso...Lo sforzo di installare programmi, imparare ad usarli, cercare e scaricare per molti non varrà la pena... pago 20 euro, mi connetto al sito e scarico...
      • Guybrush scrive:
        Re: Sarkozy e gli altri
        - Scritto da: linaro
        Il punto è proprio questo. Non mi sembra che Sky[...]
        Un minimo di "Pirateria" rimarrà sempre, ma chi
        non ha mai prestato un cd o un dvd a un amico? ai
        fini legali non sarebbe
        permesso...E' vietata la copia per fini diversi dal backupE' vietato il noleggio, a meno di non avere apposita licenza.Il prestito non puo' essere vietato in quanto si tratta di mobili non registrati e il possesso vale titolo (art 1153 C.C.).Per cui presta (o addirittura, orrore, regala) tutte le copie legali che vuoi a tutti gli amici che hai.Se presti un CD (ma pure un DVD, un libro ecc...) ad un altra persona ti privi del diritto di fruire dell'opera in questione a favore di un terzo: non stai violando alcuna legge... al peggio rischi che "L'Amico" non ti restituisca piu' indietro quanto prestato ^___^Possesso vale titolo = e' mio perche' ce l'ho in mano io e ne posso disporre in modo pieno ed esclusivo.Pensa: quel CD puoi pure distruggerlo, se credi.Qualunque cosa ci sia scritta sul CD se in qualche modo va contro quanto sancito dagli articoli 1140-1170 c.c. be' sappi che vale meno della carta igenica usata.-- GT
  • Paolo DeVario scrive:
    Tutti i P2P anonimi e relativi Tutorial
    Ecco qui:http://www.anonymous-p2p.org/programs.htmlalcuni tutorial mancano, purtroppo, però li trovate facendo un giro nell'underground, anche italiano, dei siti che si occupano di P2P.Inoltre, spesso le informazioni migliori si trovano nei link della wikipedia (en e de).Tenete infine un occhio puntato su Herbivore, mi sembra un progetto interessante.http://www.cs.cornell.edu/People/egs/herbivore/index.html
  • raptus scrive:
    Involuzione francese
    Voltaire diceva: "Detesto quello che dici ma combatterò fino alla morte perchè tu possa dirlo". Mi sembra assurdo che dalla patria di un uomo così "illuminato" possa venire un colpo così duro alla libertà di comunicazione (in nome degli interessi di pochi venditori di fumo...)Nel thread accanto (Sarkozy? Dàgli all'untore) chiedo se produrrà più utili o più danni.
Chiudi i commenti