UK, Street View è in regola

Secondo il garante della privacy d'oltremanica non ci sono problemi: il software di geonavigazione di Google va bene così com'è. Almeno per il momento

Roma – Google Street View non viola le regole britanniche sulla privacy. Lo ha stabilito la locale authority, rispondendo alle istanze recentemente presentate da una ONG e da alcuni cittadini. Ma le immagini che consentono l’identificazione di singoli individui dovranno essere rimosse, come accade già oggi dietro richiesta di chi viene ripreso.

L’ Information Commissioner Office ( ICO ), omologo del garante per la privacy italiano, era stato chiamato in causa nel marzo scorso, quando l’organizzazione non governativa Privacy International aveva presentato un esposto ufficiale contro Google. Street View, si legge nel testo depositato dai legali della ONG, non offre strumenti adeguati a tutela della privacy individuale e il suo impiego avrebbe creato “molteplici situazioni imbarazzanti e lesive per i singoli”.

In virtù di questo Privacy International chiedeva l’immediata rimozione di tutte le foto scattate da Google nel Regno Unito, ed un esame approfondito rispetto alla compatibilità del servizio con la normativa sulla privacy in vigore nelle Isole Britanniche, il Data Protection Act .

La risposta dell’ICO è arrivata lo scorso 23 Aprile, con una pronunciamento formale di circa 2500 parole. Nel documento il garante rigetta le richieste formulate da Privacy International e dai 73 cittadini che avevano presentato istanze singole, ma conferma la volontà di vigilare sull’ottemperanza di Google alle richieste di rimozione o anonimizzazione di singole immagini.

Nel testo di risposta, l’Autorità spiega che proibire completamente l’uso di Street View avrebbe costituito una misura “sproporzionata rispetto al relativamente limitato rischio di lesione della privacy” posto dal servizio.

La posizione dell’ufficio è stata ulteriormente chiarita da Bill Evans, componente dell’ente ed esperto di protezione dei dati, il quale ha spiegato : “Google Street View non viola il Data Protection Act e, in ogni caso, sarebbe contro l’interesse pubblico provare a riportare indietro le lancette della storia. In un mondo in cui tante persone usano Twitter, Facebook e scrivono sui blog, è importante adottare un approccio di buon senso rispetto a Street View ed ai rischi, relativamente piccoli, di violazione della privacy che esso comporta”.

Street View è stato lanciato nel Regno Unito poco più di un mese fa, con una copertura limitata a 25 città. Ma che il servizio non avrebbe avuto vita facile nel paese di Sua Maestà britannica si è visto fin da subito: il giorno dopo l’inaugurazione Google si era vista costretta dalle mail dei cittadini a rimuovere diverse immagini, tra cui quella di un giovane uomo che usciva da un sexy shop di Soho, a Londra.

BigG ha sempre sostenuto che Street View non presenta rischi per la privacy individuale, grazie in particolare alla presenza all’interno del software di specifiche tecnologie in grado di anonimizzare volti, targhe ed altre informazioni sensibili. E adesso, i responsabili dell’azienda californiana non nascondono la propria soddisfazione per la decisione dell’autorità. “Ci fa piacere apprendere della decisione dell’ICO – ha detto una portavoce di Google – Le considerazioni relative alla privacy individuali sono state al centro della nostra attenzione fin dalla fase di progettazione di Street View, e abbiamo continuato a confrontarci con il Garante durante tutto il periodo di sviluppo del servizio”.

Ma il via libera ricevuto nel Regno Unito non esaurisce completamente i problemi per Street View nel Vecchio Continente. Già da tempo, infatti, il garante europeo per la protezione dei dati ha a sua volta espresso dei dubbi sulla compatibilità del servizio con le normative europee in materia di privacy, e consimili perplessità starebbero sorgendo anche in Francia .

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • f3lisophus scrive:
    Microsoft come le Poste?!

    il volume d'affari resta dunque enorme, ma come detto per la prima volta da quando Microsoft è una azienda pubblica è calato leggermenteBUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAnnunziata posso capire che non sai nulla di economia (ed evidentemente anche di inglese) ma almeno le basi del mestiere...AZIENDA PUBBLICA = azienda controllata totalmente o parzialmente dallo StatoPUBLIC COMPANY = azienda privata ad azionariato diffusonnamo bene...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 aprile 2009 14.27-----------------------------------------------------------
  • Gianluca70 scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.
    Ma non ti par proprio vero di poter esagerare così, eh? ;)Ok, ci si rivede tra 9/12 mesi, così ne discutiamo davanti ad un succo di mela e 'na spremuta di pinguino, virtuali ovviamente :)
  • Marcello Clarizia scrive:
    Centesimi di centesimo ?

    I dividendi calano di conseguenza anch'essi di un buon 30 per cento, scendendo a 0,33 centesimi di dollaro ad azione.I dividendi sono 33 centesimi o 0,33 dollari... forza, ormai sono un po' di anni che abbiamo i centesimi anche noi, bisogna imparare a farci i conti !
  • amaro scrive:
    Apple taglia 1600 posti di lavoro
    Da un analisi più accorta della documentazione relativa al trimestre fiscale che Apple ha depositato la scorsa settimana presso la Security and Exchange Commission, si può evincere un ridimensionamento della forza lavoro relativa al comparto retail con un taglio di 1600 posti.http://tinyurl.com/cke77f
    • pabloski scrive:
      Re: Apple taglia 1600 posti di lavoro
      si ma si parla di commessi degli apple store, non di ingegnerims invece ha un metodo molto particolare di lavorare e cioè di assumere sbarbatelli a progetto per lavorare sugli OS....tant'è che hanno già iniziato la campagna assunzioni per windows 8no dico, per sviluppare un OS ci vogliono tipi con i XXXXXXs mica ragazzotti di primo pelo sottopagati
  • gallinella scrive:
    Alcune riflessioni
    1) Raga, mi fate ridere! Sembra che questo ribasso in borsa sia la fine di MS. Ma per favore! Allora in questo periodo economico critico il 90% delle aziende dovrebbero essere sulla via del tramonto?! Dai su siamo seri...2) E' invece interessante notare come il reparto Enterprise di MS abbia superato il reparto Client. Io penso che sia dovuto al fatto che in ambito Enterprise MS non ha il monopolio (Java è più diffuso di .NET, MySQL e Oracle sono più diffusi di SQL Server e PHP più di ASP.NET), quindi produce prodotti di più alta qualità per ridurre il gap. Con Windows invece ha il monopolio giace un pò sugl allori...
    • pabloski scrive:
      Re: Alcune riflessioni
      - Scritto da: gallinella
      1) Raga, mi fate ridere! Sembra che questo
      ribasso in borsa sia la fine di MS. Ma per
      favore! Allora in questo periodo economico
      critico il 90% delle aziende dovrebbero essere
      sulla via del tramonto?! Dai su siamo
      seri...
      effettivamente a guardare i telegiornali sembra proprio così :D
      monopolio giace un pò sugl
      allori...un pò? che c'è ti sei perso il flop di sVista? :D
      • gallinella scrive:
        Re: Alcune riflessioni
        - Scritto da: pabloski

        monopolio giace un pò sugl

        allori...

        un pò? che c'è ti sei perso il flop di sVista? :DNon me lo sono perso... secondo me MS dopo il sucXXXXX di XP non ha investito su Vista e si sono visti i risultati!! ;)
        • pabloski scrive:
          Re: Alcune riflessioni
          6 miliardi di dollari e 5 anni di sviluppo vuol dire non investire? da notare che stiamo parlando del 20% del fatturato annuo di MS speso per creare Vista, il più grande flop della storiaper investire hanno investito, solo che non hanno il coraggio o forse non ne hanno nemmeno le capacità di rivoluzionare il sistema operativol'architettura di windows non è adatta all'hardware moderno e alle necessità dei moderni dispositivi....viviamo nell'epoca dei pc che parlano con i frigoriferi, con i cellulari, col wc, tutto questo richiede sistemi modularizzati, estremamente efficienti e flessibili, estensibili in maniera arbitraria, standard compliant e soprattutto con un footprint ridottotutte caratteristiche che windows non ha
          • gallinella scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: pabloski
            6 miliardi di dollari Sti XXXXX!! Non sapevo avessero peso così tanto! :|Bho cavoli loro!!
            per investire hanno investito, solo che non hanno
            il coraggio o forse non ne hanno nemmeno le
            capacità di rivoluzionare il sistema
            operativoNon hanno il coraggio (esiste ad esempio il progetto MinWin che però MS ha deciso di cassare in quanto "troppo innovativo")! Per loro la retrocompatibilità è vita, anche se con vista hanno toppato, in parte, anche li...
            l'architettura di windows non è adatta
            all'hardware moderno e alle necessità dei moderni
            dispositivi....viviamo nell'epoca dei pc che
            parlano con i frigoriferi, con i cellulari, col
            wc, tutto questo richiede sistemi modularizzati,
            estremamente efficienti e flessibili, estensibili
            in maniera arbitraria, standard compliant e
            soprattutto con un footprint
            ridotto

            tutte caratteristiche che windows non haQuesti sono soprattutto problemi del closed-source... e quindi MS se li porterà avanti finchè campa!
          • pabloski scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: gallinella
            Non hanno il coraggio (esiste ad esempio il
            progetto MinWin che però MS ha deciso di cassare
            in quanto "troppo innovativo")! Per loro la
            retrocompatibilità è vita, anche se con vista
            hanno toppato, in parte, anche
            li...
            come si dice? chi non risica non rosica...pensano alla retrocompatibilità? si comportano come i vecchietti che vivono di nostalgia?di questo passo fallirannointanto Apple ha già resettato tutto 4 volte....poi ci chiediamo come mai Apple vende e gli altri no
          • gallinella scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: pabloski
            intanto Apple ha già resettato tutto 4
            volte....poi ci chiediamo come mai Apple vende e
            gli altri
            noIo non sono un fan di apple, però la stimo molto per l'innovazione che ha portato e porta (sia HW che SW)... di recente ho preso un monitor con ingresso DVI (inventato da Apple) e l'ho ringraziata! :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: Alcune riflessioni


            Io non sono un fan di apple, però la stimo molto
            per l'innovazione che ha portato e porta (sia HW
            che SW)... di recente ho preso un monitor con
            ingresso DVI (inventato da Apple) e l'ho
            ringraziata!
            :Dhttp://en.wikipedia.org/wiki/Digital_Display_Working_Group
          • molestatore scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: nome e cognome



            Io non sono un fan di apple, però la stimo molto

            per l'innovazione che ha portato e porta (sia HW

            che SW)... di recente ho preso un monitor con

            ingresso DVI (inventato da Apple) e l'ho

            ringraziata!

            :D

            http://en.wikipedia.org/wiki/Digital_Display_Workihehe... sembra che l'amico "gallinella" oltre ad avere profonde lacune in ambito SW nno se la cavi molto bene neanche con l'HW :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: gallinella
            Per loro la
            retrocompatibilità è vita, Ma quale retrocompatibilita'?Ogni volta che esce una versione di Office, il formato non e' mai compatibile con quello delle precedenti.Ogni volta che esce una nuova versione del SO, c'e' qualcosa che funzionava tanto bene nella versione precedente e nella nuova non va piu'.
          • gallinella scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: panda rossa

            Ma quale retrocompatibilita'?Retrocompatibilità significa che le cosa vecchie devono girare/essere aperte da OS/programmi nuovi e questa viene rispettata (eccetto per i driver e per alcuni programmi che lavorano a basso livello...)
          • panda rossa scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: gallinella
            - Scritto da: panda rossa



            Ma quale retrocompatibilita'?

            Retrocompatibilità significa che le cosa vecchie
            devono girare/essere aperte da OS/programmi nuovi
            e questa viene rispettata (eccetto per i driver e
            per alcuni programmi che lavorano a basso
            livello...)Viene rispettata? Come no!Infatti non si spiega il motivo dell'esistenza di dosbox per winsozz.M$ rispetta la retrocompatibilita' nella stessa misura in cui rispetta gli standard.
          • bubu scrive:
            Re: Alcune riflessioni

            l'architettura di windows non è adatta
            all'hardware moderno e alle necessità dei moderni
            dispositivi....viviamo nell'epoca dei pc che
            parlano con i frigoriferi, con i cellulari, col
            wc, tutto questo richiede sistemi modularizzati,
            estremamente efficienti e flessibili, estensibili
            in maniera arbitraria, standard compliant e
            soprattutto con un footprint ridotto

            tutte caratteristiche che windows non haeheh... certo, invece un noto sistema operativo monolitico è il massimo della modularizzabilità, vero? (che parola, prestigibilitizzazione :-D)Certo, a livello di compilazione si può fare tutto, poi però è a runtime che iniziano i problemi. Penso che il prof. Tanenbaum abbia avuto ragione (http://it.wikipedia.org/wiki/Andrew_Stuart_Tanenbaum).Purtroppo Haiku non ha preso piede come avrebbe dovuto... :-(
          • Blackstorm scrive:
            Re: Alcune riflessioni
            - Scritto da: pabloski
            6 miliardi di dollari e 5 anni di sviluppo vuol
            dire non investire? da notare che stiamo parlando
            del 20% del fatturato annuo di MS speso per
            creare Vista, il più grande flop della
            storiaSbagliato.

            per investire hanno investito, solo che non hanno
            il coraggio o forse non ne hanno nemmeno le
            capacità di rivoluzionare il sistema
            operativoRetrocompatibilità. Se dovessero innovare l'os come probabilmente gli piacerebbe, avrebbero un sacco di problemi di compatibilità. Per questo in win7 ci sarà l'XP Mode.
  • Ale scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.
    Finalmente un'analisi anti-M$ decente e non ispidamente carica di odio.
  • vaaaaaaaaaa a scrive:
    quante inezattezze
    Dal 2003 che i guadagni contraggono ! Ma adesso del 6% un dato pauroso !!!XBOX non raggiunge i 2 milioni ed quindi in NEGATIVO !Client in calo del 16 per cento !!! Quale manager non si sparerebbe un colpo ?Qualsiasi calo superiore al 3% è pericoloso !!RICORDATEVI DI ENRON (settore energia) UNA DITTA CHE ERA 100 VOLTE SUPERIORE ALLA MICROSOFT !Ciao
    • panda rossa scrive:
      Re: quante inezattezze
      - Scritto da: vaaaaaaaaaa a
      Client in calo del 16 per cento !!! Quale manager
      non si sparerebbe un colpo
      ?Tutti quelli grassocci, sudaticci e che ballano (nomen omen!)mentre il Titanic affonda.
    • pabloski scrive:
      Re: quante inezattezze
      se non sbaglio la divisione gaming non è stata mai in attivo, fin dall'uscita della prima xbox
    • Ale scrive:
      Re: quante inezattezze
      Il testo dice "fatturato" e non "guadagni", il fatturato cala del 6%. Comunque l'informazione dell'articolo è corretta. Tra l'altro gli utili calano del 32%, se per te era "pauroso" il calo del 6% dei guadagni puoi andare a portare i viveri di emergenza ai dipendenti MS perché è in realtà del 32%. Sempre che tu intenda "guadagni" per "utili".Tu dici XBOX non raggiunge i due milioni e quindi è in negativo. Cosa in negativo ? Il fatturato ? Gli utili ? Le unità vendute ? Ma se l'articolo dice che l'anno scorso avevano venduto a questo punto dell'anno 1,3 milioni di unità vuol dire che sono cresciute. In negativo cosa allora ?Qualsiasi calo superiore al 3% è pericoloso ? Chi come dove quando ? In tempi di crisi, ce ne sarebbero aziende che sarebbero felici di calare del solo 3%.Ricordatevi di Enron. Come ti gusta l'idea di un fallimento di M$. Non ci sarà alcun fallimento. Chi urla al "tanto peggio tanto meglio" dovrebbe esser tolto il lavoro e mandato a capire cosa significa trovarsi in mezzo a una strada.Saluti e figli maschi.P.S. non ho alcune simpatia per M$ ma non ho alcun desiderio di vederla finire nella fogna.
      • pabloski scrive:
        Re: quante inezattezze
        sono d'accordo però sulla storia dei dipendenti, suvvia non meniamola sempre con questa storiadi ingegneri MS troverebbero occupazione in altre aziende e il mercato si libererebbe di un monopoliopensa a quante aziende MS ha fatto fallire, quelli non erano dipendenti che finivano in mezzo ad una strada?personalmente mi piacerebbe un netto ridimensionamento di MS, in modo da far ripartire l'innovazione ( quella vera ) nel settore dei computer consumer
        • Petengy scrive:
          Re: quante inezattezze
          - Scritto da: pabloski
          sono d'accordo però sulla storia dei dipendenti,
          suvvia non meniamola sempre con questa
          storia

          di ingegneri MS troverebbero occupazione in altre
          aziende e il mercato si libererebbe di un
          monopolio

          pensa a quante aziende MS ha fatto fallire,
          quelli non erano dipendenti che finivano in mezzo
          ad una
          strada?

          personalmente mi piacerebbe un netto
          ridimensionamento di MS, in modo da far ripartire
          l'innovazione ( quella vera ) nel settore dei
          computer
          consumerquotissimo
          • Ale scrive:
            Re: quante inezattezze
            Quoto pure io, ma l'energumeno chiaramente tifava per un fallimento il più immediato possibile dell'intera M$.Questo è idiota.
  • vac scrive:
    Complice anche...
    "complice dell'inversione di tendenza, secondo Microsoft, anche il calo nelle vendite dei Mac che avrebbe causato la flessione del 63 per cento nelle vendite del software per i computer Apple (Office in testa) " Ridicoli!!Mac è cresciuto! Se la vandita di M$ Office è calata è perché la gente passa a Open Office!
    • Steve Austin scrive:
      Re: Complice anche...

      Ridicoli!!
      Mac è cresciuto! Se la vandita di M$ Office è
      calata è perché la gente passa a Open
      Office!L'openoffice 3 per mac é stato un bel passo avanti.Molto migliorato anche con le prestazioni.E' meglio che alla microsoft si mettano in testa che l'office lo devono vendere a 80/100 - COMPLETO - come fa apple con l'iworks.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Complice anche...
        - Scritto da: Steve Austin

        Ridicoli!!

        Mac è cresciuto! Se la vandita di M$ Office è

        calata è perché la gente passa a Open

        Office!
        L'openoffice 3 per mac é stato un bel passo
        avanti.
        Molto migliorato anche con le prestazioni.
        E' meglio che alla microsoft si mettano in testa
        che l'office lo devono vendere a 80/100 -
        COMPLETO - come fa apple con
        l'iworks.Grazie a sta cippa, apple può fare dumping sul software perchè tanto recupera con l'hardware. Microsoft dovrebbe inserire nella licenza di windows che è obbligatorio usare mouse microsoft cosi' si che potrebbe fare come apple.
        • logicaMente scrive:
          Re: Complice anche...
          - Scritto da: nome e cognome
          Microsoft dovrebbe inserire nella licenza di
          windows che è obbligatorio usare mouse microsoftLOOOL!!! Non credere che manchi poi molto! Povera MS... non ha più nemmeno i soldi per pagarsi i viral marketer di una volta...
          • pabloski scrive:
            Re: Complice anche...
            - Scritto da: logicaMente
            Povera MS... non ha più nemmeno i soldi per
            pagarsi i viral marketer di una
            volta...quindi dovella alias nome e cognome alias blackstorm perderà il lavoro? :Decco perchè renji non posta più, è in cassa integrazione da due mesi :D
          • logicaMente scrive:
            Re: Complice anche...
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: logicaMente


            Povera MS... non ha più nemmeno i soldi per

            pagarsi i viral marketer di una

            volta...

            quindi dovella alias nome e cognome alias
            blackstorm perderà il lavoro?
            :DNo, quegli individui non lo fanno per denaro ma perchè ne sono convinti... altrimenti eviterebbero di spararle così grosse! :p
            ecco perchè renji non posta più, è in cassa
            integrazione da due mesi
            :DAl di la della battuta, ovviamente gli auguro di essere ancora al lavoro, magari si è arreso all'evidenza! ;)
          • Blackstorm scrive:
            Re: Complice anche...
            - Scritto da: logicaMente
            - Scritto da: pabloski

            - Scritto da: logicaMente




            Povera MS... non ha più nemmeno i soldi per


            pagarsi i viral marketer di una


            volta...



            quindi dovella alias nome e cognome alias

            blackstorm perderà il lavoro?

            :D

            No, quegli individui non lo fanno per denaro ma
            perchè ne sono convinti... altrimenti
            eviterebbero di spararle così grosse!
            :p
            Tipo?
          • Blackstorm scrive:
            Re: Complice anche...
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: logicaMente


            Povera MS... non ha più nemmeno i soldi per

            pagarsi i viral marketer di una

            volta...

            quindi dovella alias nome e cognome alias
            blackstorm perderà il lavoro?
            :D
            Si, diventerò un viral marketer di linux, predicherò che su linux tutto è perfetto, tutto funziona, e la casalinga di vogherà non avrà mai un singolo problema. Ho già firmato il contratto ocn Shuttleworth.
    • GreenDrake scrive:
      Re: Complice anche...
      Non è esatto del tutto esatto ciò che scrivi, o meglio è fuorviante:E' vero che il fatturato della Apple è cresciuta, ma ciò include tutto il pacco: iPhone, iPod, iTunes, AppStore ecc.Analizzando bene i dati vedrai che il settore per cui puoi comprare Office (iMac, iBook ecc) è calato, sebbene di poco.
  • panda rossa scrive:
    La colpa è della...
    La colpa è, naturalmente, della crisi economica mondiale. (cit.)Questa e' la sentenza di Annunziata, che avra' sicuramente tenuto conto del dato che Vista e' stato il SO piu' downgradato nella storia dell'informatica.
    • vac scrive:
      Re: La colpa è della...
      Reed Hat e Mac nello stesso periodo sono cresciute molto.
    • ruppolo scrive:
      Re: La colpa è della...
      - Scritto da: panda rossa
      La colpa è, naturalmente, della crisi
      economica mondiale.
      (cit.)

      Questa e' la sentenza di Annunziata, che avra'
      sicuramente tenuto conto del dato che Vista e'
      stato il SO piu' downgradato nella storia
      dell'informatica."Più downgradato"? Il SOLO downgradato. Quando mai in altri sistemi operativi si è mai assistito al downgrade?La crisi economica mondiale è solo un opportuno capro espiatorio. La realtà è che, come è stato scritto poco fa, il "Titanic" sta affondando. Fategli ciao con la manina...
      • FinalCut scrive:
        Re: La colpa è della...
        - Scritto da: ruppolo
        La crisi economica mondiale è solo un opportuno
        capro espiatorio. La realtà è che, come è stato
        scritto poco fa, il "Titanic" sta affondando.
        Fategli ciao con la
        manina...Paradossalmente credo tu abbia ragione, la crisi è solo una bella copertura per Microsoft che sarebbe arrivata a questo punto comunque.Quindi in sostanza riesce ad avere una scusa e si nota meno lo crisi innescata 2 anni fa.(linux)(apple)
    • vistabuntu.wordpress.com scrive:
      Re: La colpa è della...
      - Scritto da: panda rossa
      La colpa è, naturalmente, della crisi
      economica mondiale.
      (cit.)

      Questa e' la sentenza di Annunziata, che avra'
      sicuramente tenuto conto del dato che Vista e'
      stato il SO piu' downgradato nella storia
      dell'informatica.e scommetto che questo e' avvenuto perche' i lavoratori non erano produttivi causa impossibilita' di creare files AUX.
      • pabloski scrive:
        Re: La colpa è della...
        magari fossero solo i file aux :Dvista è e passerà alla storia come un flop tecnologico
        • vistabuntu.wordpress.com scrive:
          Re: La colpa è della...
          - Scritto da: pabloski
          magari fossero solo i file aux :D

          vista è e passerà alla storia come un flop
          tecnologicoSara', ma a me va da dio :D
        • Blackstorm scrive:
          Re: La colpa è della...
          - Scritto da: pabloski
          magari fossero solo i file aux :D

          vista è e passerà alla storia come un flop
          tecnologicoSe la gente si affida al giudizio di idioti come Guttman, non mi stupirebbe.
  • lufo88 scrive:
    Però è vera una cosa
    Windows 7 tirerà su i bilanci di mamma Microsoft. Un bel sistema operativo (rispetto a Vista poi).
    • iRoby scrive:
      Re: Però è vera una cosa
      Eh! Come no!?Sto andando a vendermi l'oro di mia mamma per comprarlo non appena uscirà. :)Soldi non ce n'è. Si diffonderà solo col preinstallato e anche li forse molti, almeno in azienda, lo formatteranno per avere ancora XP.E le scatole retail al mart le compreranno solo i parrucconi masterizzati, come al solito.La parabola discendente è appena cominciata. Speriamo abbia progressione logaritmica.
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Però è vera una cosa
        - Scritto da: iRoby
        Soldi non ce n'è. Si diffonderà solo col
        preinstallato e anche li forse molti, almeno in
        azienda, lo formatteranno per avere ancora
        XP.In azienda è sempre stato così. In fin dei conti più che un problema di MS, questo è un problema di tutti quelli che lavorano nel settore PC. E infatti l'unico settore che sembra tirare è quello dei netbook dove però i margini sono minimi.Ma se esce 7 entro fine anno e nel 2010 l'economia riparte, potrebbero liberarsi dei bei soldini sul mercato. E MS potrebbe ripartire alla grande se ha i giusti prodotti. E' un momento particolare che porterà a cambiamenti ma probabilmente MS sarà comunque uno dei vendor principali.
      • Blackstorm scrive:
        Re: Però è vera una cosa
        - Scritto da: iRoby
        Soldi non ce n'è. Si diffonderà solo col
        preinstallato e anche li forse molti, almeno in
        azienda, lo formatteranno per avere ancora
        XP.E sarebbero ben fessi, vista la presenza dell'XP Mode per garantire appunto la compatibilità ocn applicaizoni che vogliono XP. E prima di dire boiate, vai a vedere cosa è, perchè non è la modalità compatibilità, è qualcosa di un filo più complesso. E sperabilmente più efficiente.
        • logicaMente scrive:
          Re: Però è vera una cosa
          - Scritto da: Blackstorm
          E sarebbero ben fessi, vista la presenza dell'XP
          Mode per garantire appunto la compatibilità ocn
          applicaizoni che vogliono XP. Finalmente, con un PC del 2010, potremo far girare un sistema operativo del 2001 - ovviamente virtualizzato - ovviamente con prestazioni inferiori a quelle che avrebbe su una macchina reale(1), naturalmente spendendo per una nuova licenza.Questo si che è progresso
          E prima di dire
          boiate, vai a vedere cosa è, perchè non è la
          modalità compatibilità, è qualcosa di un filo più
          complesso. E sperabilmente più
          efficiente.(1) XP mode = VirtualPC
    • Xilitolo scrive:
      Re: Però è vera una cosa
      Il problema di Windows è che è un monopolio, ed in quanto tale non può aumentare le sue quote di mercato, per far crescere gli utili si possono solo aumentare i prezzi, ma i produttori (come Asus con l'eeepc) hanno già fatto capire di essere pronti a cambiare cavallo in caso di rincari sulle licenze OEM.
      • lufo88 scrive:
        Re: Però è vera una cosa
        Verissimo. Io parlavo di coloro (pur pochi) che acquisteranno le licenze desktop.Ho provato la Beta su un vecchio fisso e girava molto bene. Poi ovviamente la versione finale sarà più pesante, ma a livello di interfaccia (finalmente chiara, non ai livelli di Gnome, ma chiara) è facile da usare.
      • Blackstorm scrive:
        Re: Però è vera una cosa
        - Scritto da: Xilitolo
        Il problema di Windows è che è un monopolio, ed
        in quanto tale non può aumentare le sue quote di
        mercato, per far crescere gli utili si possono
        solo aumentare i prezzi, ma i produttori (come
        Asus con l'eeepc) hanno già fatto capire di
        essere pronti a cambiare cavallo in caso di
        rincari sulle licenze
        OEM.Veramente vista è l'incarnazione fra le meno costose di windows, tenuto conto dell'inflazione e della rivalutazione del denaro.
  • a n o n i m o scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.

    PS: astenersi
    (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4) tanto non
    rispondoe come fai a sapere con chi stai parlando?hai la paper-banlist? (anonimo)
  • pabloski scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.
    e non dimenticare il fallimento della strategia MS del software in abbonamentoè un chiaro segno che la gente si è rotta di usare roba scadente a prezzi altissimialla lunga i monopoli non pagano, la gente mica è stupida e non si accorge di quello che la circonda
    • Pino dei Palazzi scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      No, no il problema è proprio questo invece.Gran parte della popolazione mondiale è stupida, o in molti casi semplicemente ignorante; cambia poco, tanto il risultato finale è lo stesso.OT: Wanna Marchi insegna!
      • pabloski scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        nonostante la stupidità, la gente è comunque istintivamente attivaun OS che ti dà problemi ti stressa e alla fine preferisci passare ad altrosenza contare che in questo settore, e i cellulari insegnano, la gente vuole le novità, le grafiche sbrilluccicose nuove di zecca...windows è sempre lo stesso dall'85 almeno come impostazione, è chiaro che alla fine la gente si stufabasti pensare a quanto share hanno guadagnato i Mac negli ultimi 3 anni e al fatto che il trend non si arresta
        • orango scrive:
          Re: Microsoft: R.I.P.
          - Scritto da: pabloski
          nonostante la stupidità, la gente è comunque
          istintivamente
          attiva

          un OS che ti dà problemi ti stressa e alla fine
          preferisci passare ad
          altroQUalunque dato di vendita di pc ti da tort. E'vero su WIndows ci sono problemi, ma vogliamo parlare di come ci si troverebbe un utente medio davanti ad un errore su linux?
          senza contare che in questo settore, e i
          cellulari insegnano, la gente vuole le novità, le
          grafiche sbrilluccicose nuove di zecca...windows
          è sempre lo stesso dall'85 almeno come
          impostazione, è chiaro che alla fine la gente si
          stufa

          basti pensare a quanto share hanno guadagnato i
          Mac negli ultimi 3 anni e al fatto che il trend
          non si
          arrestaQUanto Share? per curiosità, fammi ridere un po'. Ma vi rendete conto Windows che diffusione ha? Secondo me con gli ordini di infiniti hai poca dimestichezza!
          • pabloski scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: orango
            QUalunque dato di vendita di pc ti da tort.
            E'vero su WIndows ci sono problemi, ma vogliamo
            parlare di come ci si troverebbe un utente medio
            davanti ad un errore su
            linux?
            il punto è che di errore come i bsod su linux ne capitano uno ogni 10 milioniwindows è una frana sul fronte stabilità, proprio ieri mi trovavo ad installare il driver per una webcam su xp...risultato? per qualche motivo non chiaro il sistema non riusciva a leggere le informazioni del file info del driver, nonostante gli avessi indicato manualmente la directoryho dovuto resettare e a quel punto la procedura è stata automaticaecco, questa si chiama unreliabilityi problemi di linux nascono quando non c'è il supporto hardware, ma questo è ovvio, pure windows senza i catalyst non fa andare il 3d delle schede ati...
            QUanto Share? per curiosità, fammi ridere un po'.
            Ma vi rendete conto Windows che diffusione ha?
            Secondo me con gli ordini di infiniti hai poca
            dimestichezza!sei tu a non renderti conto che Vista è stato un flop, che Windows globalmente ha perso il 10% in 4 anni e che apple dal 2006 ad oggi ha fatto segnare un +260% come incremento di sharecon questo trend, i Mac raggiungeranno il 50% del mercato entro il 2014lo share di windows, lo sappiamo tutti del resto, è dovuto al fatto che è preinstallato su qualunque PC venduto sulla faccia della terra
          • Pino dei Palazzi scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            Sai quanti ne ho visti di linuxofili mettere le mani su cose che non conoscono e poi dare la colpa a Microsoft. Poi come per magia gli facevo vedere che erano loro a sbagliare e li cominciavano dei patetici balbettamenti sul fatto che comunque avevano ragione loro.Chissà perchè a me tutti questi problemi non capitano mai ne sulle mie macchine ne sulle decine che mi passano per mano al lavoro. Ai miei colleghi linuxofili invece problemi come questo sono all'ordine del giorno.Quanto sono fortunato cavolo!
          • pabloski scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            prima di essere un linuxofilo sono stato un dosofilo e un winofilo per ben 12 annie ti assicuro che di problemi con windows, con i compilatori ms e con il software made in redmond ne ho visti davvero tantireliability e ms sono due termini totalmente opposti
          • AtariLover scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            Il fatto è che quasi tutti coloro che usano linux sono passati per Windows.Inoltre siccome non parliamo certo di Cesira, la casalinga di Voghera, probabilmente dovendo conoscere bene Linux, conoscevano bene anche Windows.Quanti invece provano Linux per poco tempo e lo cassano subito?Quanti dicono che Mac OSX fa schifo e non l'hanno mai provato?Insomma, chi usa Linux DEVE avere a che fare con Windows, lo conosce. il viceversa non sempre è vero.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.

            lo share di windows, lo sappiamo tutti del resto,
            è dovuto al fatto che è preinstallato su
            qualunque PC venduto sulla faccia della
            terraE quello di apple no?
          • pabloski scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            mmm c'è qualcosa che non so? da quando ti costringono a comprare un Mac su ogni acquisto di un PC? :D
          • nome e cognome scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: pabloski
            mmm c'è qualcosa che non so? da quando ti
            costringono a comprare un Mac su ogni acquisto di
            un PC?
            :DMi stai dicendo che posso comprare un mac senza macosx?
          • logicaMente scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: pabloski

            mmm c'è qualcosa che non so? da quando ti

            costringono a comprare un Mac su ogni acquisto
            di

            un PC?

            :D

            Mi stai dicendo che posso comprare un mac senza
            macosx?Impara a leggere.
          • appo scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: orango
            QUalunque dato di vendita di pc ti da tort.
            E'vero su WIndows ci sono problemi, ma vogliamo
            parlare di come ci si troverebbe un utente medio
            davanti ad un errore su
            linux?esattamente come si troverebbe di fronte ad un errore su windows:o lo ignora finche' puo' o inizia a gridare "aiuto s'e' rotto il pc!"
          • -ToM- scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: appo
            esattamente come si troverebbe di fronte ad un
            errore su windows:
            o lo ignora finche' puo' o inizia a gridare
            "aiuto s'e' rotto il pc!"il fatto è che fra questi problemi cè la distruzione del server X e problemi di connessione, non la finestrina che appare al boot che ti dice errore della libreria stiXXXXX.dll, clicki OK e funziona tutto...
          • krane scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: appo

            esattamente come si troverebbe di fronte ad un

            errore su windows:

            o lo ignora finche' puo' o inizia a gridare

            "aiuto s'e' rotto il pc!"
            il fatto è che fra questi problemi cè la
            distruzione del server XSai vero che il nuovo X e' stato appositamente soprannominato bullet proof ?
            e problemi di connessione, non la finestrina
            che appare al boot che ti dice errore della
            libreria stiXXXXX.dll, clicki OK e funziona
            tutto...Scherzi ? Senza stiXXXXX.dll il sistema non partira' mai.
          • -ToM- scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: krane
            Dinosauro che e' stato quasi completamente
            rifatto da non molto e tuttora in fase di
            ammodernamento ti ricordo.quasi completamente ? LOL
            Quindi mi stai confermando che il problema e'
            come al solito il preinstallato / preconfigurato,
            unico vero vantaggio di windows.cosa c'entra windows ed il preinstallato col fatto che gli utenti smanettano ed è facile su linux distruggere il server grafico, il composite e la rete lo sai solo tu.
          • krane scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: krane

            Dinosauro che e' stato quasi completamente

            rifatto da non molto e tuttora in fase di

            ammodernamento ti ricordo.
            quasi completamente ? LOL

            Quindi mi stai confermando che il problema e'

            come al solito il preinstallato /

            preconfigurato, unico vero vantaggio di windows.
            cosa c'entra windows ed il preinstallato col
            fatto che gli utenti smanettano ed è facile su
            linux distruggere il server grafico, il composite
            e la rete lo sai solo tu.Mi spieghi perche' dovrebbero smanettare con il server grafico degli utenti ???Inoltre tu hai parlato di toccare i driver, se il sistema ti e' stato dato configurato e funzionante in tutto perche' dovresti smanettare ?
          • -ToM- scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            ma, hai letto quello che ho scritto?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.

            Sai vero che il nuovo X e' stato appositamente
            soprannominato bullet proof
            ?E meno male, l'ho appena emergiato su gentoo e i caratteri sono tutti sXXXXXXXti...
          • -ToM- scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: nome e cognome
            E meno male, l'ho appena emergiato su gentoo e i
            caratteri sono tutti sXXXXXXXti...che palle, ancora? la prima volta che ho visto i caratteri a donnine facile di parla della 6.x
        • FinalCut scrive:
          Re: Microsoft: R.I.P.
          - Scritto da: pabloski
          nonostante la stupidità, la gente è comunque
          istintivamente attivaNon sono d'accordo.
          un OS che ti dà problemi ti stressa e alla fine
          preferisci passare ad
          altroSolo una parte di utenti, quella più intelligente, passa ad Apple, oppure a Linux ma deve essere molto esperta, per tutti gli altri il problema non sussiste rimangono con Windows.
          senza contare che in questo settore, e i
          cellulari insegnano, la gente vuole le novità, le
          grafiche sbrilluccicose nuove di zecca...windows
          è sempre lo stesso dall'85 almeno come
          impostazione, è chiaro che alla fine la gente si
          stufaSi ma non ha scelta, entra in un negozio e se compra un PC paga l'obolo a M$.Il cambiamento se arriverà arriverà dai netbook, dagli smartphone, dalla Playstation, tutti device in grado di rendere marginale l'utilizzo di un PC.Se l'utilizzo di un PC è marginale allora puoi considerare altro oltre a Windows.
          basti pensare a quanto share hanno guadagnato i
          Mac negli ultimi 3 anni e al fatto che il trend non si
          arrestaSe ti basi solo su quello la Microsoft campa almeno altri 25 anni.(linux)(apple)
      • nome e cognome scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: Pino dei Palazzi
        No, no il problema è proprio questo invece.
        Gran parte della popolazione mondiale è stupida,
        o in molti casi semplicemente ignorante; cambia
        poco, tanto il risultato finale è lo
        stesso.Infatti ipod e iphone sono i più venduti nel rispettivo settore...
        • pabloski scrive:
          Re: Microsoft: R.I.P.
          e non solo visti tutti i più di Apple :De in periodo di crisi per di più....ma non sarà che la roba di Apple è migliore di quella dei concorrenti?o forse pesa troppo ammetterlo?
          • nome e cognome scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: pabloski
            e non solo visti tutti i più di Apple :D

            e in periodo di crisi per di più....ma non sarà
            che la roba di Apple è migliore di quella dei
            concorrenti?

            o forse pesa troppo ammetterlo?Quindi i desktop devono proprio fare schifo... http://blogs.eweek.com/applewatch/content/corporate/apple_q1_2009_by_the_numbers.htmlDai che finchè i gonzi comprano l'aifon va tutto bene.
  • attonito scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.

    Vista è un disastro, NO! COSA HAI DETTO!!! Adesso ti troverai Dovella che ti assalira' con la foga di un molosso rabbioso! Pentiti ed abiura subiuto, prima che sia troppo tardi (arf... grrrrr.... bau bau! arf) ah, e' gia troppo tardi! sento arrivare dovella.... Sei finito!
    Parlo per esperienza personale, conosco almeno
    due grandi brand internazionali per cui
    lavoriamo, che fino a 2 anni fa valutavano SOLO
    software Microsoft.... poi sono successe due
    cose:Dunque, reata' multinazionali vanno con software microsoft per motivi storici, e cambiare no e' cosi semlice. Perche amcune banche stanno ancora con mainframe cobol di 30 anni fa? Compatibilita', abitudiune, costi, ristrettezza mentale dei dirigenti, etc etc.
  • gnulinux86 scrive:
    Ms vive di preinstallato.
    Questa calo mi sembra ovvio, per il semplice fatto che Microsoft vive di preinstallato.Ci sono 4 punti importanti che hann portato Ms a tale calo.Il primo fattore è la crisi mondiale, il secondo fattore è il flop informatico-economico di Vista, terzo fattore l'importanza del settore netbook che vede la scelta del preinstallato Xp a prezzo basso per contrastare Linux in termini di prezzo e performance, infine 4 fattore la crescita in termini di diffusione di Os X.Lo scenario non è apocalittico come molti lo descrivono, ma inizia ad essere preoccupante( per Microsoft).A mio avviso Windows7 non sarà la soluzione, il problema non si risolve con Win7 futuro sistema preinstallato che avrà costi di licenza maggiori, il sistema deve essere realmente appetibile, sopratutto nel settore aziendale, e la crescita di linux in tale settorehttp://www.datamanager.it/cms/view/sezioni_web/open_source/le_aziende_preferiscono_linux_nella_attuale_congiuntura_economica/s152/c79550http://www.pmi.it/software/news/4296/p1/ubuntu-vince-anche-in-azienda.htmlunita ad una giusta diffidenza da parte delle aziende verso un Windows nuovo:http://www.informationweek.com/news/windows/operatingsystems/showArticle.jhtml?articleID=216500331rende il tutto più difficile.Per non parlare della possibile scelta che Ms potrebbe adottare con Win7 per contrastare Linux sui netbook, ovvero la decisione di preinstallare una versione castrata con meno funzionalità:http://blogs.zdnet.com/Bott/?p=844-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2009 09.51-----------------------------------------------------------
    • GreenDrake scrive:
      Re: Ms vive di preinstallato.
      Concordo al 100%, le semplificazioni che si leggono in giro portano lontano dalla realtà.
    • xxx scrive:
      Re: Ms vive di preinstallato.
      Per la cronaca cerca su slashdot il mondo dei netbook che sta respingendo linux in massa... si parla di meno del 10%... cerca cerca...
  • Steve Austin scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.
    - Scritto da: FinalCut
    Microsoft è condannataahahahaahahahaha!illuso!neanche in 20 anni succederàParla di ridimensionamento che forse é più saggio, intelligente, corretto e meno da macaco.PS. doveva fallire anche apple negli anni 90, poi é tornato il buon steve ed é tornata la grande azienda di prima.Buttando nel XXXXX quella schifezza di macos classic pieno di bachi e conflitti d'estensione.
    • FinalCut scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      - Scritto da: Steve Austin
      - Scritto da: FinalCut

      Microsoft è condannata

      ahahahaahahahaha!

      illuso!

      neanche in 20 anni succederà

      Parla di ridimensionamento che forse é più
      saggio, intelligente, corretto e meno da
      macaco.Quale parte di questa frase non capisci esattamente? Sono 3 anni che predico la futura morte (intesa come un fortissimo ridimensionamento della stessa) di Microsoft per tutta una serie di cause (linux)(apple)
      • Steve Austin scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.

        Quale parte di questa frase non capisci
        esattamente?

        Sono 3 anni che predico la futura morte
        (intesa come un fortissimo ridimensionamento
        della stessa) di Microsoft per tutta una serie di
        cause
        Sisi spera, ripeto neanche tra 20 anni.(hai parlato di futura morte )
      • -ToM- scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: FinalCut
        Sono 3 anni che predico la futura morte
        (intesa come un fortissimo ridimensionamento
        della stessa) di Microsoft per tutta una serie di
        cause http://www.youtube.com/watch?v=f5pQ8i5JfSA-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2009 14.23-----------------------------------------------------------
      • nome e cognome scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.

        Sono 3 anni che predico la futura morte
        (intesa come un fortissimo ridimensionamento
        della stessa) di Microsoft per tutta una serie di
        cause

        (linux)(apple)Continua a predirlo, prima o poi ...Cominciamo anche a predirre la morte di apple... prima o poi...
  • Moralizzato re scrive:
    DURI A MORIRE
    vi ricordate anni fa IBM e il suo tracollo.....da software house si è ritrovata solo gestore di hardware...be Microsoft se non saprà giocare le sue carte cadrà in uno stato peggiore anche se va costatato che i prodotti server in questi ultimi anni sono molto migliorati.
    • Thescare scrive:
      Re: DURI A MORIRE
      Se non ricordo male IBM ha venduto la sua divisione hw a Lenovo. Poi definire IBM software house mi sembra un po riduttivo, non che non lo sia, ma il business di IBM è molto diversificato per dargli una connotazione così chiusa. Basta dare un'occhiata a http://www.ibm.com/ibm/it/it/ per capire lo stato di salute di IBM, che non è tragico come sembra dal tuo post
    • Ale scrive:
      Re: DURI A MORIRE
      IBM software house ?HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    • nome e cognome scrive:
      Re: DURI A MORIRE
      - Scritto da: Moralizzato re
      vi ricordate anni fa IBM e il suo tracollo.....da
      software house si è ritrovata solo gestore diIBM era una software house? Ricordami per cosa sta l'acronimo?
      • -ToM- scrive:
        Re: DURI A MORIRE
        - Scritto da: nome e cognome
        IBM era una software house? Ricordami per cosa
        sta l'acronimo?non significa niente ma per una questione di copyright sono saliti di una lettera nell'acronimo rispetto a come avrebbero voluto chiamarsi ovvero HAL, e governarci tutti uccidendoci uno per uno.
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: DURI A MORIRE
      - Scritto da: Moralizzato re
      vi ricordate anni fa IBM e il suo tracollo.....da
      software house si è ritrovata solo gestore di
      hardware...be Microsoft se non saprà giocare le
      sue carte cadrà in uno stato peggiore anche se va
      costatato che i prodotti server in questi ultimi
      anni sono molto
      migliorati.Non hai le idee chiare. Da produttore di hardware (con forti radici nei mainframe) è diventata anche e soprattutto un produttore di software ed un fornitore di servizi. Ultimamente si è sbarazzata della divisione PC perchè non rendeva a sufficienza ma prima lo ha fatto con le stampanti, le macchine da scrivere, i fotocopiatori e anche con le bilance e le affettatrici. http://en.wikipedia.org/wiki/History_of_IBM
  • Zucca Vuota scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.
    - Scritto da: FinalCut
    Mai usato Google Docs e le sue funzioni di
    condivisione? pensatelo centralizzato sul server
    aziendale.Mai usato Sharepoint? Hai visto come sarà Sharepoint 14?E lo stesso Live? E cosa ne dici di Azure o BPOS?E' un momento di crisi ma, se anche il paradigma cambiasse tutto di un colpo, Microsoft è una delle poche aziende pronte (un'altra è IBM) a fornire vere e complete soluzioni aziendali.
    • Giambo scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      - Scritto da: Zucca Vuota
      Mai usato Sharepoint? Hai visto come sarà
      Sharepoint
      14?Di sicuro sara' una bomba, molto meglio di Sharepoint tredici che era il non-plus-ultra se comparato con Sharepoint dodici che faceva le scarpe a Sharepoint undici che era una rivoluzione rispetto a Sharepoint dieci che era un punto di svolta se confrontato con Sharepoint nove che era l'evoluzione di Sharepoint 8 che ...Che in tempo di crisi tutti correranno a comperare le nuove licenze ...
      E' un momento di crisi ma, se anche il paradigma
      cambiasse tutto di un colpo, Microsoft è una
      delle poche aziende pronte (un'altra è IBM) a
      fornire vere e complete soluzioni
      aziendali.Wow, lavori al reparto marketing, vero ;) ?
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: Giambo
        - Scritto da: Zucca Vuota


        Mai usato Sharepoint? Hai visto come sarà

        Sharepoint

        14?

        Di sicuro sara' una bomba, molto meglio di
        Sharepoint tredici che era il non-plus-ultra se
        comparato con Sharepoint dodici che faceva le
        scarpe a Sharepoint undici che era una
        rivoluzione rispetto a Sharepoint dieci che era
        un punto di svolta se confrontato con Sharepoint
        nove che era l'evoluzione di Sharepoint 8 che
        ...
        Che in tempo di crisi tutti correranno a
        comperare le nuove licenze
        ...Sharepoint 12 (l'attuale) è uno di quei prodotti server che si vendono molto citati nell'articolo. Sharepoint 13 non ci sarà (per scaramanzia) e il 14 avrà proprio le funzionalità di cui si parlava all'inizio del thread.

        E' un momento di crisi ma, se anche il paradigma

        cambiasse tutto di un colpo, Microsoft è una

        delle poche aziende pronte (un'altra è IBM) a

        fornire vere e complete soluzioni

        aziendali.

        Wow, lavori al reparto marketing, vero ;) ?Sono un tecnico. Secondo te chi, oltre a MS e a IBM, può fornire uno stack completo aziendale? Forse Oracle se riesce ad integrare il tutto.
  • James Kirk scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.
    Prima di vedere M$ a terra la vedo dura, lunghissima, praticamente impossibile!Finanziariamente Microsoft sta benissimo, non solo non ha debiti con le banche (si autofinanzia) ma ha una riserva cash enorme.In ogni caso, su Office essenzialmente concordo che saranno i CMS i veri concorrenti, più che OpenOffice o il non unprade dalle vecchie versioni dello stesso Office.Su win il discorso è diverso: se è vero che Vista (che non è quel XXXXX che qui si legge) è sostanzialmente inutile, prima o poi il parco PC verrà cambiato e non credo che le aziende passeranno ad altri OS non compatibili.Idem per il mercato 'consumer' perchè Windows ha dalla sua il Gaming, che è quasi inesisitente per Linux e Mac.Per i netbook o le unità a basso costo invece penso anch'io che la vita per M$ sarà più difficile.In definitiva la compatibilità e la portabilità delle applicazioni è un valore notevole, quindi vedo improbabile uno stravolgimento del mercato nel settore S.O.Per Xbox ed affini non la vedo così male, perchè il buco dipende molto (salvo Zune) dalle spese per la riparazione delle Xbox difettose. Senza questo la divisione sarebbe stata in utile.Per Windowsmobile vedo anche quì vita dura ma non impossibile, almeno per il mercato aziendale, più che altro per l'integrazione Exchange. In ogni caso qui la concorrenza è fortissima ed il Marketing la fa da padrone, ma M$ non è certo debole su questo lato!Quindi R.I.P. mi sembra fuori luogo, più che altro vedrei un ridimensionamento, quanto grande non lo sa nessuno.
    • ruppolo scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      - Scritto da: James Kirk
      Prima di vedere M$ a terra la vedo dura,
      lunghissima, praticamente
      impossibile!
      Finanziariamente Microsoft sta benissimo, non
      solo non ha debiti con le banche (si
      autofinanzia) ma ha una riserva cash
      enorme.I soldi li ha, ma non ha nuove idee (nel senso di "cosa possiamo ancora copiare?") e la sua immagine è in declino, causa la scarsa qualità del suo software, soprattutto nel settore consumer (Windows e Office).

      In ogni caso, su Office essenzialmente concordo
      che saranno i CMS i veri concorrenti, più che
      OpenOffice o il non unprade dalle vecchie
      versioni dello stesso
      Office.Le enciclopedie hanno fallito per un motivo ben preciso.
      Su win il discorso è diverso: se è vero che Vista
      (che non è quel XXXXX che qui si legge)Certo che lo è, ma lo è sempre stato, visto che non potrà mai cambiare la sua genìa derivata da compromessi legali relativi alla copia di Mac OS. Windows infatti non è un progetto nato "from scratch", ma solo il risultato di una parziale copia di Mac OS. Windows non potrà mai essere facile da usare, non potrà mai essere intuitivo. Se fosse il clone di un essere umano, sarebbe sena orecchie, con gli occhi dietro la schiena, con la mano senza il pollice, eccetera. Un obbrobrio costretto a camminare con gli specchietti retrovisori.
      è sostanzialmente inutile, prima o poi il parco PC
      verrà cambiato e non credo che le aziende
      passeranno ad altri OS non
      compatibili.Le aziende e i privati lo stanno già facendo da anni, con calma, ma lo stanno facendo. Ma sempre con meno calma, evidenziano le statistiche.
      Idem per il mercato 'consumer' perchè Windows ha
      dalla sua il Gaming, che è quasi inesisitente per
      Linux e
      Mac.Il gaming si è spostato dalla cantina al salotto. Si gioca meglio sul divano o sul tappeto davanti un bel LCD o plasma, con un joystick come si deve e una console concepita per questo scopo. Per non parlare del gaming portatile...
      Per i netbook o le unità a basso costo invece
      penso anch'io che la vita per M$ sarà più
      difficile.Più che altro perché la bolla netbook sta svanendo rapidamente, visto che non porta soldi a chi li produce.
      In definitiva la compatibilità e la portabilità
      delle applicazioni è un valore notevole, quindi
      vedo improbabile uno stravolgimento del mercato
      nel settore
      S.O.Certo, solo che lo stravolgimento si sta concretizzando nei virtualizzatori, un tempo appannaggio dei mainframe.
      Per Xbox ed affini non la vedo così male, perchè
      il buco dipende molto (salvo Zune) dalle spese
      per la riparazione delle Xbox difettose. Senza
      questo la divisione sarebbe stata in
      utile.Appunto, "sarebbe stata". MS ha imparato che fare lo stesso giochino che fa sul software (vendere prodotti zeppi di bug che gli utenti dovranno rimediare con aggiornamenti giornalieri), sulla "ferraglia" non funziona.
      Per Windowsmobile vedo anche quì vita dura ma non
      impossibile, almeno per il mercato aziendale, più
      che altro per l'integrazione Exchange. In ogni
      caso qui la concorrenza è fortissima ed il
      Marketing la fa da padrone, ma M$ non è certo
      debole su questo
      lato!Windows mobile è praticamente appeso al chiodo. Quello che sta facendo ora MS con Windows Mobile si può solo definire "accanimento terapeutico". iPhone ha voltato pagina a questo settore.

      Quindi R.I.P. mi sembra fuori luogo, più che
      altro vedrei un ridimensionamento, quanto grande
      non lo sa
      nessuno.Si chiama "declino". Lento quanto vuoi, ma inesorabile. Inesorabile perché l'azienda ha perso un bene che non potrà riavere con tutti i suoi soldi: la credibilità.
      • alexjenn scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        Ma, secondo te, come potrebbe essere, altrimenti, lo stato di salute di un'azienda che, invece di "creare" realmente, "inventa" il futuro spendendo tempo, soldi e risorse per fare questo: http://is.gd/uOHTPS.: noti il modo che usa Microsoft per accaparrarsi nel futuro i brevetti degli altri?
      • James Kirk scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        Concordo sul 'declino', tuttavia converrete che in un mercato come quello della IT (sia Business che consumer) la compatibilità tra piattaforme è un bene irrinunciabile.Pertanto o si arriva su standard comuni per il porting di Dati ed Applicazioni (non solo i media player il browser o quelle "office") oppure si è destinati/costretti ad avere un monopolista, perchè (almeno io) preferisco pagare per un S.O. che garantisca la compatibilità che non sbattermi per cambiare o cercare applicazioni compatibili. Per ora nessun O.S. ci garantisce questa funzionalità (con M$ e Apple primi a tirare il freno)E Dio ci scampi da che il futuro monoplista non diventi Apple.
        • logicaMente scrive:
          Re: Microsoft: R.I.P.
          - Scritto da: James Kirk
          Concordo sul 'declino', tuttavia converrete che
          in un mercato come quello della IT (sia Business
          che consumer) la compatibilità tra piattaforme è
          un bene
          irrinunciabile.
          Pertanto o si arriva su standard comuni per il
          porting di Dati ed Applicazioni (non solo i media
          player il browser o quelle "office") oppure si è
          destinati/costretti ad avere un monopolista,
          perchè (almeno io) preferisco pagare per un S.O.
          che garantisca la compatibilità che non sbattermi
          per cambiare o cercare applicazioni compatibili.È qui che sta il problema: MS si è sempre fatta forte della sua ampissima base di installato per potersi poi permettere di cambiare le regole del gioco (modificare gli standard comuni o crearne direttamente di suoi). Alla fine, per avere meno problemi possibile sul fronte dell'interoperabilità, molti sono stati costretti a seguirla, a prescindere dalla qualità dei prodotti proposti, aumentando ancora la "base" installata ed alimentando il so stesso mercato.Con Vista si sono cominciate a vedere le prime crepe, credo però che prima che il gioco si rompa debba passare ancora un bel po' di tempo...
          • James Kirk scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: logicaMente

            Con Vista si sono cominciate a vedere le prime
            crepe, credo però che prima che il gioco si rompa
            debba passare ancora un bel po' di
            tempo...Non c'è dubbio che uno dei maggiori problemi di Vista sia la compatibilità con tante applicazioni, anche relativamente recenti (e a livello aziandale c'è ancora un sacco di roba a 16 bit che gira), e non a caso Seven conterrà WinXP virtualizzato proprio per molti di questi casi (forse non tutti se l'incompatibilità è a livello di drivers ... es. i DRM dei giochi).Certo è anche che la compatibilità con il passato è un freno all'innovazione, ma alla fine sono le applicazioni che contano e non il S.O. su cui girano.La virtualizzazione forse potrà essere una risposta per il futuro, ma di certo non sarà a costo zero.Per cui, ripeto, il declino di M$ lo vedo lento, lento, 'quasi avanti' ;)
      • AMEN scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: ruppolo

        Windows non potrà mai essere
        facile da usare, non potrà mai essere intuitivo.Mi sono fermato a leggere a questa rigaImmagino il resto... :-(
      • Blackstorm scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: James Kirk
        I soldi li ha, ma non ha nuove idee (nel senso di
        "cosa possiamo ancora copiare?") Ah, già. MS ha la macchina del tempo e copia le cose da apple prima che apple ne dia notizia.
        e la sua
        immagine è in declino, causa la scarsa qualità
        del suo software, soprattutto nel settore
        consumer (Windows e
        Office).Si, assolutamente.


        Su win il discorso è diverso: se è vero che
        Vista

        (che non è quel XXXXX che qui si legge)
        Certo che lo è, ma lo è sempre stato, Certo. Immagino che tu lo abbia provato approfonditamente per fare affermaizoni così apodittiche.
        visto che
        non potrà mai cambiare la sua genìa derivata da
        compromessi legali relativi alla copia di Mac OS.(rotfl)Sei davvero una sagoma.
        Windows infatti non è un progetto nato "from
        scratch", ma solo il risultato di una parziale
        copia di Mac OS. Si, sogna ancora.
        Windows non potrà mai essere
        facile da usare, non potrà mai essere intuitivo.
        Se fosse il clone di un essere umano, sarebbe
        sena orecchie, con gli occhi dietro la schiena,
        con la mano senza il pollice, eccetera. Un
        obbrobrio costretto a camminare con gli
        specchietti
        retrovisori.Davvero, mai pensato a fare il clown?

        Per i netbook o le unità a basso costo invece

        penso anch'io che la vita per M$ sarà più

        difficile.
        Più che altro perché la bolla netbook sta
        svanendo rapidamente, visto che non porta soldi a
        chi li
        produce.Si, sta svanendo così rapidamente che sono stati annunciati diversi nuovi modelli.
        Windows mobile è praticamente appeso al chiodo.
        Quello che sta facendo ora MS con Windows Mobile
        si può solo definire "accanimento terapeutico".
        iPhone ha voltato pagina a questo
        settore.Già, introducendo l'innovazione della totale assenza del copia e incolla. Non capisco perchè gli utenti abbiano chiesto a furor di popolo questa funzionalità, è così innovativo non avere il copia e incolla.
        Si chiama "declino". Lento quanto vuoi, ma
        inesorabile. Inesorabile perché l'azienda ha
        perso un bene che non potrà riavere con tutti i
        suoi soldi: la
        credibilità.La stessa che apple crede di avere ancora?
    • FinalCut scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      - Scritto da: James Kirk
      Prima di vedere M$ a terra la vedo dura,
      lunghissima, praticamente
      impossibile!Anche pensare appena 5 anni fa che il sucXXXXXre di XP potesse essere un fallimento era praticamente impossibile!
      Finanziariamente Microsoft sta benissimo, non
      solo non ha debiti con le banche (si
      autofinanzia) ma ha una riserva cash
      enorme.Già ma spende un sacco di soldi in rami morti, e buchi neri.Nessuna banca avrebbe finanziato lo Zune, ....Il mio concetto è che appena il flusso di cassa derivante da OEM e Office si attenua, saltano tutti i progetti in perdita.Live, ADV, Xbox, Zune...
      In ogni caso, su Office essenzialmente concordo
      che saranno i CMS i veri concorrenti, più che
      OpenOffice o il non unprade dalle vecchie
      versioni dello stesso
      Office.Meno male.
      Su win il discorso è diverso: se è vero che Vista
      (che non è quel XXXXX che qui si legge) è
      sostanzialmente inutile, prima o poi il parco PC
      verrà cambiato e non credo che le aziende
      passeranno ad altri OS non
      compatibili.1) le aziende cambiano hardware sono quando il vecchio si guasta irreparabilmente.2) i CMS di cui sopra rendono molto meno dipendenti dall'OS del client avere un sistema Office basato su CMS permette di usare indifferentemente client Mac, Win e Linux senza problemi.
      Idem per il mercato 'consumer' perchè Windows ha
      dalla sua il Gaming, che è quasi inesisitente per
      Linux e Mac.Tutti i report danno il trend dei giochi su PC alla fine della corsa. Oramai il gioco è tutto su consolle. Wii, Playstation, Xbox, Mobile in futuro.I PC-game hanno fatto il loro tempo informati, Microsoft lo sa ed ha anche chiuso la divisione che produceva Age Of Empire spostandola su Xbox.
      Per i netbook o le unità a basso costo invece
      penso anch'io che la vita per M$ sarà più
      difficile.
      In definitiva la compatibilità e la portabilità
      delle applicazioni è un valore notevole, quindi
      vedo improbabile uno stravolgimento del mercato
      nel settore
      S.O.stravolgimento no, un lento declino lungo 3 anni.
      Per Xbox ed affini non la vedo così male, perchè
      il buco dipende molto (salvo Zune) dalle spese
      per la riparazione delle Xbox difettose. Senza
      questo la divisione sarebbe stata in
      utile.Sarebbe stata in utile per il primo anno da quando è nata.
      Per Windowsmobile vedo anche quì vita dura ma non
      impossibile, almeno per il mercato aziendale, più
      che altro per l'integrazione Exchange. In ogniintendi quella che possono acquistare in licenza tutti, anche Apple su iPhone?RIM se è per questo è posizionata meglio di Microsoft in questo campo.
      caso qui la concorrenza è fortissima ed il
      Marketing la fa da padrone, ma M$ non è certo
      debole su questo lato!Si che lo è, si è fatta passare da Apple in meno di un anno.
      Quindi R.I.P. mi sembra fuori luogo, più che
      altro vedrei un ridimensionamento, e io che ho detto?
      quanto grande non lo sa nessuno.fino a ridursi al 30% del mercato, così da non poter dettare più legge sui formati.(linux)(apple)
      • -ToM- scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: FinalCut
        Anche pensare appena 5 anni fa che il sucXXXXXre
        di XP potesse essere un fallimento era
        praticamente impossibile!beh, si dice anche che Vista non funziona, invece funziona benissimo. Si dice anche che OSX è sicuro e invece è bucabile come il burro. Si dice che linux si usa solo da consolle invece da KDE/gnome cè pure chi ha copiato.Sai quante boiate vengono dette a cui il mondo abbocca... il problema è quando si fa di queste boiate il proprio porta bandiera.
    • Blackstorm scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      - Scritto da: James Kirk
      In definitiva la compatibilità e la portabilità
      delle applicazioni è un valore notevole, quindi
      vedo improbabile uno stravolgimento del mercato
      nel settore
      S.O.
      Win7 supporta l'XP Mode. Dagli un'occhiata, mantiene il valore aggiunto della compatiblità senza bloccare, ocme troppe volte è sucXXXXX, lo sviluppo dell'os pper stare dietro alla retrocompatibilità.
  • Shiba scrive:
    Ci penserà Windows 7
    Con la sua versione che fa girare solo 3 applicazioni... almeno ti accorgi se hai un virus...
  • Blackstorm scrive:
    Re: Microsoft: R.I.P.
    - Scritto da: FinalCut
    Microsoft è condannata, ma non in forza di questo
    primo segnale negativo sui bilanci. Sono 3 anni
    che predico la futura morte (intesa come un
    fortissimo ridimensionamento della stessa) di
    Microsoft per tutta una serie di cause in cui
    Linux purtroppo non è protagonista
    diretto.1) Il fatto che siano 3 anni che predici una morte ancora lontanuccia dall'arrivare, ti pone alla stregua di tutti i geni che da 4 e più anni dicono che "questo è l'anno di linux".2) Il fortissimo ridimensionamento di cui parli non lo sto vedendo, dato che 5000 licenziamenti in un'azienda come ms non sono affatto molti.
    • FinalCut scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      - Scritto da: Blackstorm
      - Scritto da: FinalCut

      Microsoft è condannata, ma non in forza di
      questo

      primo segnale negativo sui bilanci. Sono 3 anni

      che predico la futura morte (intesa come un

      fortissimo ridimensionamento della stessa) di

      Microsoft per tutta una serie di cause in cui

      Linux purtroppo non è protagonista

      diretto.

      1) Il fatto che siano 3 anni che predici una
      morte ancora lontanuccia dall'arrivare, ti pone
      alla stregua di tutti i geni che da 4 e più anni
      dicono che "questo è l'anno di
      linux".Un gigante come quello non cade dall'oggi al domani.3 anni di tempo per associare al nome Microsoft la parola fallimento, non ti scordare che fino a 3 anni fa l'utonto medio era convinto che non ci fosse altro OS all'infuori di Windows. M$ veniva regolarmente osannata da tutti i media di settore, etc, etc...Oggi siamo al "I'm PC", al fallimento di Vista, al fallimento dello Zune, al rifiuto di WinMobile.nei prossimi 3 anni ci sarà la regressione.D'altronde per cadere SGI ci ha messo molto più tempo e non era certo Microsoft!
      2) Il fortissimo ridimensionamento di cui parli
      non lo sto vedendo, dato che 5000 licenziamenti
      in un'azienda come ms non sono affatto
      molti.Infatti quella è solo la prima avvisaglia.... 3 anni di tempo. Poi ti tocca cercarti lavoro altrove.(linux)(apple)
      • Final Cazz.... scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        Le previsioni sono chiare....bisogna essere ciechi per non vederle:1. Microsoft è morta!!! Niente più Windows, niente più pc, finalmente solo Mac con il 97% del mercato, (Linux non conta niente....)2. Windows Mobile, capirai non è neanche mai nato, Nokia farà solo cellulari da 30 euro, Sony-Ericsson e Samsung sono prossimi alla chiusura....Niente più cellulari, finalmente solo iPhone, con il 99% del mercato!!!!!Tra 12-18 mesi, ci sarà UNA sola grande azienda, la Apple che farà TUTTI i computer e TUTTI i cellulari del mondo...E controllerà tramite l'App Store TUTTI i software che verranno mai scritti, imponendo Cocoa, che rimarrà l'UNICO linguaggio di programmazione esistente!!!Il profeta ha parlato!!!!!
        • finalCAT scrive:
          Re: Microsoft: R.I.P.
          - Scritto da: Final Cazz....
          Il profeta ha parlato!!!!!il problema non è credere a queste baggianate come fa lui che si lancia in previsioni ridicole, il problema è sperare nella morte di MS e sperare che tutto questo finisca nelle mani di Apple creando un monopolio de facto (peggire di quello di MS) e uccidendo la concorrenza e di conseguenza il progresso.
        • FinalCut scrive:
          Re: Microsoft: R.I.P.
          - Scritto da: Final Cazz....
          Tra 12-18 mesi, ci sarà UNA sola grande azienda,
          la Apple che farà TUTTI i computer e TUTTI i
          cellulari del mondo...e di grazie io questo dove lo avrei scritto?ho parlato di CMS, Apple produce CMS?ho parlato di Netbook, Apple produce Netbook?In nessun modo Apple potrebbe avere il controllo totale sul mondo informatico, meno che mai quello della telefonia. Sarebbe fisicamente impossibile.Spero proprio Apple non superi mai il 30/35% del mercato il resto dovrebbe essere suddiviso sistemi open e closed.Pensa che bello un mondo con Amiga, BeOS, Mac OS X, Linux, Windows, OS/2, etc...Già ma che parlo a fare con un troll come te...(linux)(apple)
          • Final Cazz.... scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            Ma non capisci niente!!!!!Microsoft R.I.P. chiuderà tra poco, niente più Windows, e solo Mac OSX, e non parlarmi di linux per favore....Win Mobile fa schifo,è peggio di Vista, Nokia col fatturato crollato, ormai farà solo i cellulari della Barbie, Samsung e Sony sono capitolate già da tempo come la Motorola, mentre l'iPhone stya battendo tutti i record, con 1 MILIARDO di applicazioni in 9 mesi, primo sistema operativo mobile per accessi ad internet!!!!!Tra 18 mesi sarà già al 70% del mercato...Ma che sto a spiegare a te queste cose!!!!!
          • -ToM- scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            Final cut il re dei parac**i sintetizzato in una manciata di parole chiave:
            Spero proprio Apple non superi mai il 30/35% del
            mercato il resto dovrebbe essere suddiviso
            sistemi open e closed .

            Pensa che bello un mondo con Amiga, BeOS, Mac OS
            X, Linux, Windows , OS/2,
            etc...

            Già ma che parlo a fare con un troll come te...

            (linux)
          • MeX scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            beh se sei per il libero mercato non puoi che contestare le metodologie di mercato microsoft... mi sembra piú che coerente!
          • -ToM- scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: MeX
            beh se sei per il libero mercato non puoi che
            contestare le metodologie di mercato microsoft...
            mi sembra piú che coerente!non è coerente odiare MS come fa lui decretandone la morte da sempre e poi mensionarla in un ipotesi di mercato paritario ed equilibrato. Lo conosci bene Finalcut e sai bene cosa, come e quando scrive, sta diventado il Dovella Apple, ed esattamente come Dovella, quando qualcuno scrive qualcosa di sensato e gli fa notare che sbaglia, ignora o glissa... dovrebbe chiamarsi Glissa&Cut
          • MeX scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            qui un po' tutti trolleggiamo... peró se leggi cosa ha scritto:"morte (intesa come un fortissimo ridimensionamento della stessa)"
          • Blackstorm scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: -ToM-
            Final cut il re dei parac**i sintetizzato in una
            manciata di parole
            chiave:


            Spero proprio Apple non superi mai il 30/35% del

            mercato il resto dovrebbe essere suddiviso

            sistemi open e closed .



            Pensa che bello un mondo con Amiga, BeOS, Mac OS

            X, Linux, Windows , OS/2,

            etc...



            Già ma che parlo a fare con un troll come te...



            (linux)
            deciditi, o sei per il libero mercato o fai il
            predicatore anti
            MS.Ma il libero mercato, per definizione implica la presenza di diversi attori che si fanno concorrenza l'un l'altro e che hanno quote di mercato simili, almeno i principali. Non capisco cosa ci sarebbe di male nell'avere 4 o 5 aziende che producono 4 o 5 os diversi e si scornano sulla qualità e sulla tecnologia dei prodotti, anche se ci fosse ancora windows. Quale sarebbe il problema? Essere per il libero mercato non implica voler vedere sparire del tutto un os.
          • -ToM- scrive:
            Re: Microsoft: R.I.P.
            - Scritto da: Blackstorm
            Ma il libero mercato, per definizione implica la
            presenza di diversi attori che si fanno
            concorrenza l'un l'altro e che hanno quote di
            mercato simili, almeno i principali. Non capisco
            cosa ci sarebbe di male nell'avere 4 o 5 aziende
            che producono 4 o 5 os diversi e si scornano
            sulla qualità e sulla tecnologia dei prodotti,
            anche se ci fosse ancora windows. Quale sarebbe
            il problema? Essere per il libero mercato non
            implica voler vedere sparire del tutto un os.infatti è quello che intendo io, se conosci il tipo (Finalcut) sai che è un trollone che vorrebbe vedere chiudere domani MS. Anche se depista con frasette e iconcine (linux) parac**e
      • Blackstorm scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: FinalCut
        - Scritto da: Blackstorm

        - Scritto da: FinalCut
        Un gigante come quello non cade dall'oggi al
        domani.Ma avrebbe comunque dovuto far segnare flessioni significative come quest'ultima. Ti facico notare che ms ha retto comunque il colpo dell'attuale crisi in forza della sua potenza commerciale, ma nemmeno lei ne è indenne. E tieni conto che, al di là di Vista o meno, la crisi economica che c'è attualmente fa male un po' a tutti.

        3 anni di tempo per associare al nome Microsoft
        la parola fallimento, non ti scordare che fino a
        3 anni fa l'utonto medio era convinto che non ci
        fosse altro OS all'infuori di Windows. M$ veniva
        regolarmente osannata da tutti i media di
        settore, etc,
        etc...Regolarmente osannata da tutti i media del settore? In quale universo parallelo hai vissuto negli ultimi 7-8 anni?Quanto al "fallimento di vista", anche i più critici stanno dando giudizi positivi su win7. E win7 usa il kernel di vista sp1. Alla faccia del fallimento. Il sucXXXXX di un prodotto non si misura solo in numero di copie vendute/usate dagli utenti, altrimenti dovrei concludere che linux è un fallimento. E sebbene ubuntu abbia ancora qualcosa da fare per diventare competitivo, non mi pare che la comunità linux stia morendo. Oppure dovrei concludere che anche macos è un fallimento, visto che vende poche copie.

        Oggi siamo al "I'm PC", al fallimento di Vista,
        al fallimento dello Zune, al rifiuto di
        WinMobile.
        Fallimento di Zune? Ma se hanno recentemente deciso per la distribuzione a livello mondiale e non più solo in america? Su vista ti ho già risposto, su WinMobile non ne so abbastanza per sbilanciarmi, dal momento che non seguo molto il mercato mobile.
        nei prossimi 3 anni ci sarà la regressione.
        Nei prossimi 12 quadrimestri potrai portare le prove della tua previsione. Senza scordare che come ci mette parecchio a cadere, ci metterà anche parecchio per una eventuale ripresa.
        D'altronde per cadere SGI ci ha messo molto più
        tempo e non era certo
        Microsoft!SGI ha stretto i denti parechcio a lungo, se non erro. La situazione era critica già da un po'.


        2) Il fortissimo ridimensionamento di cui parli

        non lo sto vedendo, dato che 5000 licenziamenti

        in un'azienda come ms non sono affatto

        molti.

        Infatti quella è solo la prima avvisaglia.... 3
        anni di tempo. Poi ti tocca cercarti lavoro
        altrove.
        A me? E perchè? Mica lavoro in microsoft.
        • FinalCut scrive:
          Re: Microsoft: R.I.P.
          - Scritto da: Blackstorm

          Un gigante come quello non cade dall'oggi al

          domani.

          Ma avrebbe comunque dovuto far segnare flessioni
          significative come quest'ultima. Ti facico notare
          che ms ha retto comunque il colpo dell'attuale
          crisi in forza della sua potenza commerciale, mati faccio presente che Microsoft agisce in forza di un abuso di posizione dominante, se entri in un negozio e compri un PC qualunque a vuoi metterci Linux sei costretto a pagare l'obolo a Microsoft, poi se hai tempo e volontà puoi provare a fartelo rimborsare.con questi presupposti ci credo che resisti a qualunque crisi. Il mio post non prendeva in esame la crisi economica, ma quella scatenata dai netbook.Leggere e capire due cose distanti, eh?......
          Regolarmente osannata da tutti i media del
          settore? In quale universo parallelo hai vissuto
          negli ultimi 7-8
          anni?
          Fallimento di Zune? Ma se hanno recentemente
          deciso per la distribuzione a livello mondiale eHai ragione, tu... Microsoft negli anni passati è sempre stata schifata da tutte le riviste di settore e lo Zune è stato un enorme sucXXXXX....Questo me lo sono sognato...[yt]buKaqRG2SFA[/yt]anche questo me lo sono sognato:[yt]b4iglAh0mDg[/yt]Ogni resistenza è futile, saremo tutti assimilati...[img]http://scienceblogs.com/insolence/LocutusOfBorg.jpg[/img](linux)(apple)
    • pabloski scrive:
      Re: Microsoft: R.I.P.
      ma se ha detto che linux non c'entra? e tu invece sembre a spalare XXXXX su linuxma chi sei un altro clone di dovella?
      • Blackstorm scrive:
        Re: Microsoft: R.I.P.
        - Scritto da: pabloski
        ma se ha detto che linux non c'entra? e tu invece
        sembre a spalare XXXXX su
        linux

        ma chi sei un altro clone di dovella?Dai, su, torna al mio intervento e rileggilo. Il fatto che io abbia citato i soliti noti che dicono "questo è l'anno di linux" in che modo implica che io abbia tirato in mezzo responsabilità di linux? Ho fatto un paragone. Sei in grado di capire un esempio?
  • Alvaro Vitali scrive:
    Windows7 salverà M$?
    Si, si, Windows7 sarà l'arma vincente di M$:http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=10174&numero=999
    • Blackstorm scrive:
      Re: Windows7 salverà M$?
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Si, si, Windows7 sarà l'arma vincente di M$:

      http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=10Ma vedi che allora sei un cretino? Hai capito che la falla richiede l'acXXXXX fisico alla macchina? E che se io ho l'acXXXXX fisico alla tua macchina, tu ci puoi avere sopra qualsiasi os ti pare, ma ci faccio quello che mi pare?La falla non la vedo grave, e nemmeno rilevante. SE e quando riusciranno a tirare fuori un exploit remoto, e ripeto SE e quando, allora mi preoccuperò. Intanto sto ancora cercando di capire questo exploit se si carica prima di windows o con windows. Dalla descrizione sembra che il codice in questione si carichi prima dell'avvio di windows, nel qual caso la falla riguarda qualsiasi pc. E se non sai perchè accendi il cervello.
      • Gabriele scrive:
        Re: Windows7 salverà M$?
        e perché offendere così?
        • FinalCut scrive:
          Re: Windows7 salverà M$?
          - Scritto da: Gabriele
          e perché offendere così?perché ha paura di perdere il posto di lavoro...(linux)(apple)
          • -ToM- scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: Gabriele

            e perché offendere così?

            perché ha paura di perdere il posto di lavoro...

            (linux)(apple)mica male detto da uno che vanta gli utili di una azienda che non è sua.
          • a n o n i m o scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: -ToM-
            - Scritto da: FinalCut

            - Scritto da: Gabriele


            e perché offendere così?



            perché ha paura di perdere il posto di lavoro...



            (linux)(apple)

            mica male detto da uno che vanta gli utili di una
            azienda che non è
            sua.Azionisti Rulez! 8)(apple)
          • pabloski scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: Gabriele

            e perché offendere così?

            perché ha paura di perdere il posto di lavoro...

            (linux)(apple)ma perchè il suo lavoro è fare il troll? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: pabloski
            - Scritto da: FinalCut

            - Scritto da: Gabriele


            e perché offendere così?



            perché ha paura di perdere il posto di lavoro...



            (linux)(apple)

            ma perchè il suo lavoro è fare il troll? :DPer ogni 100.000 trollate che riesce a fare, uno sprovveduto compra una licenza di Vista preinstallato, e cosi' lui puo' ridurre le perdite delle sue azioni.
          • orango scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            Allora il 95% del mondo ha trollato 1000 volte..... ma quando pi modererà i commenti?
      • Alvaro Vitali scrive:
        Re: Windows7 salverà M$?
        A me sembra che i cretini siano i programmatori M$ ...
        • merc scrive:
          Re: Windows7 salverà M$?
          Ti chiami pure Alvaro Vitali poi parli di cretini... comunque effettivamente se io fossi davanti ad un pc, non ci entrerei con un expoloit :-DDDD
      • attonito scrive:
        Re: Windows7 salverà M$?

        La falla non la vedo grave, e nemmeno rilevante.vero, se devo stare davanti al pc allora tanto vale dire che ne ho il controllo.
        SE e quando riusciranno a tirare fuori un exploit
        remoto, e ripeto SE e quando, allora mi
        preoccuperò. Intanto sto ancora cercando diaeh... direi invece QUANDO, sul "SE" possiamo essere sicuri che ci sara': visto che nenache openbsd e' stato sicuro da remoto.
      • pabloski scrive:
        Re: Windows7 salverà M$?
        beh direi che nemmeno tu hai capito molto di quello che c'è scrittolì non si parla di accedere ad un pc senza password e fisicamente, si parla di riuscire a forzare tutte le normali misure di sicurezza del sistema operativo e ottenerne l'acXXXXX incondizionatoquindi decriptare le password, bypassare volumi criptati, ecc...in ogni caso ci sono pochi dettagli per capire cosa fa, ma di sicuro non si parla di un tizio che si siede davanti al tuo pc, l'accende et voilà è all'interno di windows
    • -ToM- scrive:
      Re: Windows7 salverà M$?
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Si, si, Windows7 sarà l'arma vincente di M$:

      http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=10dall'articolo: È anche vero che per poter agire il cracker dovrebbe essere fisicamente davanti al Pc. Resta comunque una pessima premessa per la futura creatura di Microsoft. No sai per fare un po di chiarezza.Senza contare che:http://blogs.computerworld.com/researchers_macs_are_less_secure_than_windows_pcsallora che fare? ah già passiamo tutti a linux, e tagliamo fuori tutte quelle categorie che su linux non possono lavorare, l'importante è stare sicuri.E basta con sti discorsi da bar.
      • Reef scrive:
        Re: Windows7 salverà M$?
        Non per fare il guastafeste.. ma l'autore vive scrivendo libri su windows http://www.amazon.com/s/qid=1240822871/ref=sr_pg_1?ie=UTF8&rs=&keywords=Preston%20Gralla&rh=n%3A!1000%2Ci%3Astripbooks%2Ck%3APreston%20Gralla&page=1
        • -ToM- scrive:
          Re: Windows7 salverà M$?
          - Scritto da: Reef
          Non per fare il guastafeste.. ma l'autore vive
          scrivendo libri su windowsmah, paiono le solite guide di tweaking che trovi nelle riviste ;)
        • Blackstorm scrive:
          Re: Windows7 salverà M$?
          - Scritto da: Reef
          Non per fare il guastafeste.. ma l'autore vive
          scrivendo libri su windows



          http://www.amazon.com/s/qid=1240822871/ref=sr_pg_1E cosa vuol dire? Se devi avere acXXXXX fisico alla macchina non è che se sei un guru del windows hacking la falla diventa più grave. Se io ho l'acXXXXX fisico alla tua macchina, quella non è più la tua macchina. Qualsiasi os ci metti sopra.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Windows7 salverà M$?

        allora che fare? ah già passiamo tutti a linux, e
        tagliamo fuori tutte quelle categorie che su
        linux non possono lavorare, l'importante è stare
        sicuri.
        E basta con sti discorsi da bar.Si ma poi avendo acXXXXX fisico alla macchina mi vengono a dire che linux è sicuro?
        • -ToM- scrive:
          Re: Windows7 salverà M$?
          - Scritto da: nome e cognome
          Si ma poi avendo acXXXXX fisico alla macchina mi
          vengono a dire che linux è sicuro?anche se linux fosse intrinsecamente più sicuro di windows in un contesto in cui un malintenzionato può avere acXXXXX fisico alla macchina, il problema è sempre il solito, l'utonto.Cè una totalità di utenti che si ostinano ad usare il pc da admin quando gli utenti con privilegi limitati esistono da decenni su NT.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: -ToM-
            Cè una totalità di utenti che si ostinano ad
            usare il pc da admin quando gli utenti con
            privilegi limitati esistono da decenni su
            NT.Che cosa fa windows per scoraggiare l'utonto dall'utilizzare admin per tutto?Da quando esiste unix l'utente non viene mai messo in condizione di usare l'utente root.E nelle ultime distribuzioni, l'utente neppure ha coscienza che esista un utente root.
          • Pino dei Palazzi scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            Si, si come no.Peccato che un paio di giorni fa ho installato Ubuntu "lepre con le corna" e per configurarla con un minimo di cose interessanti ho dovuto "sudare" decine di volte una password da 21 caratteri (poi mi son rotto e sono entrato come root).Ah panda rossa ma che stai a dì? Mi sa che la panda rossa ti ha investito in pieno e non ti rendi più conto di quel che dici. p)
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            Si, si come no.
            Peccato che un paio di giorni fa ho installato
            Ubuntu "lepre con le corna" e per configurarla
            con un minimo di cose interessanti ho dovuto
            "sudare" decine di volte una password da 21
            caratteri (poi mi son rotto e sono entrato come
            root).cit. "Sai quanti ne ho visti di linuxofili mettere le mani su cose che non conoscono e poi dare la colpa a Microsoft."
          • Pino dei Palazzi scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: panda rossa
            Da quando esiste unix l'utente non viene mai messo in
            condizione di usare l'utente root.= TUA ILLUSIONEREALTA' = hai detto una grandissima put**##ta perchè un utente "normale" di Linux come sono io, si è trovato dopo un'installazione PULITA di un sistema Unix (tra l'altro il più diffuso se non sbaglio) a dover INSERIRE la password decine di volte per fare semplicemente delle installazioni. Quindi? C'è qualcosa che non ti è chiaro oppure è dura dover ammettere che la protezione di Linux rompe quasi quanto lo UAC? Sempre parlando di utente "normale" mi sembra che la tua affermazioe non stia in piedi.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            - Scritto da: panda rossa

            Da quando esiste unix l'utente non viene mai
            messo
            in

            condizione di usare l'utente root.

            = TUA ILLUSIONE

            REALTA' = hai detto una grandissima put**##ta
            perchè un utente "normale" di Linux come sono io,
            si è trovato dopo un'installazione PULITA di un
            sistema Unix (tra l'altro il più diffuso se non
            sbaglio) a dover INSERIRE la password decine di
            volte per fare semplicemente delle installazioni.Ma va?preferivi che l'utente avesse il permesso di scrivere in /usr/bin ?
            Quindi? C'è qualcosa che non ti è chiaro oppure è
            dura dover ammettere che la protezione di Linux
            rompe quasi quanto lo UAC? Linux non ha protezioni. Ha i permessi.In fase di installazione (cosa che si fa una sola volta quando installi), devi ottenere il permesso.Una volta installato, basta.A differenza di winsozz in cui molte applicazioni PRETENDONO che tu sia admin per girare, perche' LORO vanno a scrivere dove normalmente non potrebbero (applicazioni di sistema, mica lo screensaver di pamela anderson)
            Sempre parlando di
            utente "normale" mi sembra che la tua affermazioe
            non stia in
            piedi.Pensa, e' talmente campata in aria che i miei figli giochicchiano senza problemi col mio netbook in cui c'e' linux, io non temo che facciano danni, e loro non necessitano della password di root.Viceversa sul portatile aziendale di mia moglie (dove c'e' preinstallata quell'altra roba), hanno il divieto di avvicinarsi.Eppure i bambini sono gli stessi.
          • Pino dei Palazzi scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            Ma te guarda, prima non c'era bisogno nemmeno di sapere cosa significa root e ora, come per magia, per le installazioni è necessario. Quindi nel tuo ideale di utente c'è solo l'utente che non ha mai bisogno d'installare niente. Un po' limitante come sistema, forse la mia caffettiera fa di più.
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            Ma te guarda, prima non c'era bisogno nemmeno di
            sapere cosa significa root e ora, come per magia,
            per le installazioni è necessario. Quindi nel tuo
            ideale di utente c'è solo l'utente che non ha mai
            bisogno d'installare niente. Un po' limitante
            come sistema, forse la mia caffettiera fa di
            più.Ebbene si : l'informatica moderna (ovvero post C64) richiede una divisione tra utente ed amministratore.Non confondere una realta' complessa con le pubblicita' microsoft.
          • Blackstorm scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: panda rossa

            A differenza di winsozz in cui molte applicazioni
            PRETENDONO che tu sia admin per girare, perche'
            LORO vanno a scrivere dove normalmente non
            potrebbero (applicazioni di sistema, mica lo
            screensaver di pamela
            anderson)Tu usi ancora XP, vero?
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            - Scritto da: panda rossa

            Da quando esiste unix l'utente non viene mai

            messo in condizione di usare l'utente root.
            = TUA ILLUSIONE
            REALTA' = hai detto una grandissima put**##taNon dare del tuo agli altri
            perchè un utente "normale" di Linux come sono io,
            si è trovato dopo un'installazione PULITA di un
            sistema Unix (tra l'altro il più diffuso se non
            sbaglio) a dover INSERIRE la password decine di
            volte per fare semplicemente delle installazioni.Quindi non eri root, se ti ha chiesto la password, altrimenti non tel'avrebbe chiesta.
            Quindi? C'è qualcosa che non ti è chiaro oppure è
            dura dover ammettere che la protezione di Linux
            rompe quasi quanto lo UAC? Sempre parlando di
            utente "normale" mi sembra che la tua affermazioe
            non stia in piedi.Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto in modo da annoiare l'utente.
          • Pino dei Palazzi scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: krane

            Quindi non eri root, se ti ha chiesto la
            password, altrimenti non tel'avrebbe
            chiesta.
            Mi sembra di averlo spiegato abbastanza chiaramente; ho anche scritto che a un certo punto mi sono stancato e mi sono loggato come root, proprio per poter finire tutte le installazioni che mi servivano senza ulteriori rotture.

            Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello
            Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto in
            modo da annoiare
            l'utente.
            Su questo sono d'accordo; purtroppo, visto che l'utente tipico di Windows non sa praticamente nulla di sicurezza, hanno pensato che uno UAC "aggressivo" avrebbe favorito una presa di coscienza da parte della massa sui temi relativi alla security.E' una cosa praticamente impossibile attualmente, infatti, sarà un flop anche lo UAC di Windows 7 (anche se meno invadente); la gente non leggerà mai nessun messaggio che non sia una faccina sorridente di MSN (ed è enche per questo che Linux non prende piede)!Per sensibilizzare sull'importanza della sicurezza ci vuole un'educazione che parta dalla scuola, quindi se cominciassimo oggi (e in Italia non abbiamo ancora iniziato), ne vedremmo i benefici tra anni e solo allora la massa sarà pronta a recepire cose come lo UAC.
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            - Scritto da: krane

            Quindi non eri root, se ti ha chiesto la

            password, altrimenti non tel'avrebbe

            chiesta.
            Mi sembra di averlo spiegato abbastanza
            chiaramente; ho anche scritto che a un certo
            punto mi sono stancato e mi sono loggato come
            root, proprio per poter finire tutte le
            installazioni che mi servivano senza ulteriori
            rotture.Il tipico utente Commodore 64, purtroppo l'informatica non funziona piu' cosi, windows ha illuso la gente che si possa andare avanti ancora un po' con quello stile, ma ormai anche in microsoft si sono resi conto che un pc e' una macchina complessa che richiede una certa divisione tra amministrazione del mezzo e uso comune; del resto un utilizzatore di automobile per farsi cambiare le sospensioni va dal meccanico mica lo fa lui a casa, se vuoi aggiungere o togliere acXXXXXri fai lo stesso, il pc e' ancora piu' complesso di un'auto e se pretendi di guidare e basta rinuncia ad installarti cose complesse.

            Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello

            Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto in

            modo da annoiare l'utente.
            Su questo sono d'accordo; purtroppo, visto che
            l'utente tipico di Windows non sa praticamente
            nulla di sicurezza, hanno pensato che uno UAC
            "aggressivo" avrebbe favorito una presa di
            coscienza da parte della massa sui temi relativi
            alla security.La massa dovra' adeguarsi, non siamo piu' ai tempi del c64.
            E' una cosa praticamente impossibile attualmente,
            infatti, sarà un flop anche lo UAC di Windows 7
            (anche se meno invadente); la gente non leggerà
            mai nessun messaggio che non sia una faccina
            sorridente di MSN (ed è enche per questo che
            Linux non prende piede)!La gente smettera' di usare il pc allora.
            Per sensibilizzare sull'importanza della
            sicurezza ci vuole un'educazione che parta dalla
            scuola, quindi se cominciassimo oggi (e in Italia
            non abbiamo ancora iniziato), ne vedremmo i
            benefici tra anni e solo allora la massa sarà
            pronta a recepire cose come lo UAC.Bere o affogare, vedrai che la gente si adeguera'.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?

            Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello
            Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto in
            modo da annoiare
            l'utente.Quindi la differenza tra il dover digitare la propria password per qualsiasi cosa e il dover cliccare ok quale sarebbe?
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome

            Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello

            Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto in

            modo da annoiare l'utente.
            Quindi la differenza tra il dover digitare la
            propria password per qualsiasi cosa e il dover
            cliccare ok quale sarebbe?Che il sistema non ti permette una password vuota.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: nome e cognome


            Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello


            Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto
            in


            modo da annoiare l'utente.


            Quindi la differenza tra il dover digitare la

            propria password per qualsiasi cosa e il dover

            cliccare ok quale sarebbe?

            Che il sistema non ti permette una password vuota.E quindi è ben più fastidioso perchè mi costringe a scrivere una password su una macchina a cui solo io ho acXXXXX...
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: nome e cognome



            Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello



            Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto



            in modo da annoiare l'utente.


            Quindi la differenza tra il dover digitare la


            propria password per qualsiasi cosa e il dover


            cliccare ok quale sarebbe?

            Che il sistema non ti permette una password

            vuota.
            E quindi è ben più fastidioso perchè mi costringe
            a scrivere una password su una macchina a cui
            solo io ho acXXXXX...Eh, spiace, non siamo piu' ai tempi del c64; c'e' la rete, gli accessi da remoto, i virus...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?


            E quindi è ben più fastidioso perchè mi
            costringe

            a scrivere una password su una macchina a cui

            solo io ho acXXXXX...

            Eh, spiace, non siamo piu' ai tempi del c64; c'e'
            la rete, gli accessi da remoto, i
            virus...Caspita in questi tempi difficili ti obbligano a collegare qualsiasi macchina in rete e a mettere le tue tastiere in strada alla portata di tutti questi cracker che non aspettano altro... quasi quasi era meglio il c64, era anche molto più produttivo di un linux qualsiasi.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome
            Caspita in questi tempi difficili ti obbligano a
            collegare qualsiasi macchina in rete e a mettere
            le tue tastiere in strada alla portata di tutti
            questi cracker che non aspettano altro... quasi
            quasi era meglio il c64, era anche molto più
            produttivo di un linux
            qualsiasi.Per fortuna che si puo' scegliere.Scegli un bel SO che non ti rompe le balle con richiesta di password ogni volta che provi a scrivere in /usr/bin, e sarai piu' contento tu, e sara' piu' contento anche Conficker.
          • Blackstorm scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: krane

            Quindi? C'è qualcosa che non ti è chiaro oppure
            è

            dura dover ammettere che la protezione di Linux

            rompe quasi quanto lo UAC? Sempre parlando di

            utente "normale" mi sembra che la tua
            affermazioe

            non stia in piedi.

            Quasi, ma non altrettanto poiche' lo stello
            Ballmer ha dichiarato che UAC e' stato fatto in
            modo da annoiare
            l'utente.UAC dovrebbe esere fatto per costringere i programmatori a scrivere applicazioni che non si prendono i diritti amministrativi perchè gli fa bello.
          • zairr scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Pino dei Palazzi
            Si, si come no.
            Peccato che un paio di giorni fa ho installato
            Ubuntu "lepre con le corna" e per configurarla
            con un minimo di cose interessanti ho dovuto
            "sudare" decine di volte una password da 21
            caratteri (poi mi son rotto e sono entrato come
            root).

            Ah panda rossa ma che stai a dì? Mi sa che la
            panda rossa ti ha investito in pieno e non ti
            rendi più conto di quel che
            dici.

            p)...si certo
          • Alvaro Vitali scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            Durante la configurazione post installazione di Ubuntu, ti viene richiesta la password di root per scaricare dei pacchetti dal repository ufficiale (e sicuro) di Ubuntu; in quel momento tu sei un utente non root e solo l'installazione dei pacchetti riguarda "in parallelo" l'utente root il quale sta comunicando con un sito certificato da Ubuntu.Quindi, sei in una situazione più che sicura!
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Alvaro Vitali
            Durante la configurazione post installazione di
            Ubuntu, ti viene richiesta la password di root
            per scaricare dei pacchetti dal repository
            ufficiale (e sicuro) di Ubuntu; in quel momento
            tu sei un utente non root e solo l'installazione
            dei pacchetti riguarda "in parallelo" l'utente
            root il quale sta comunicando con un sito
            certificato da
            Ubuntu.

            Quindi, sei in una situazione più che sicura!Infatti le prime versioni di mbutu quella password la scrivevano in chiaro in /etc dove chiunque poteva leggerla... più sicuro di cosi', mutumbo è un nome appropriato.
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome
            Infatti le prime versioni di mbutu quella
            password la scrivevano in chiaro in /etc dove
            chiunque poteva leggerla... più sicuro di cosi',
            mutumbo è un nome
            appropriato.Le prime versioni di winsozz neanche la chiedevano la password. Accendevi ed eri admin.
          • logicaMente scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: nome e cognome


            Infatti le prime versioni di mbutu quella

            password la scrivevano in chiaro in /etc dove

            chiunque poteva leggerla... Password cifrate, salt... ignori??? (da prima che esistesse ubuntu, ovviamente)
            più sicuro di cosi',

            mutumbo è un nome

            appropriato.

            Le prime versioni di winsozz neanche la
            chiedevano la password. Accendevi ed eri
            admin.Anche le seconde, le terze... e gli hash delle password si craccano con una rainbow table in pochi minuti...
          • panda rossa scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: logicaMente

            Le prime versioni di winsozz neanche la

            chiedevano la password. Accendevi ed eri

            admin.

            Anche le seconde, le terze... e gli hash delle
            password si craccano con una rainbow table in
            pochi
            minuti...Vogliamo parlare delle password di protezione dei documenti office?
          • logicaMente scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: logicaMente



            Le prime versioni di winsozz neanche la


            chiedevano la password. Accendevi ed eri


            admin.



            Anche le seconde, le terze... e gli hash delle

            password si craccano con una rainbow table in

            pochi

            minuti...

            Vogliamo parlare delle password di protezione dei
            documenti
            office?Stendiamo un velo pietoso, le sole informazioni "nascoste" che si riesce ad estrarre da un file di Word sono un insulto al concetto stesso di privacy e sicurezza!
          • Alvaro Vitali scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome

            Infatti le prime versioni di mbutu quella
            password la scrivevano in chiaro in /etc dove
            chiunque poteva leggerla... più sicuro di cosi',
            mutumbo è un nome
            appropriato.Senti, nome e cognome, io non so che senso abbia fingere di essere incompetenti pur di parlare male di qualcuno; le assurdità che hai citato sono nate da un colossale abbaglio preso da un utente piuttosto stupido di Skype.Questo genio pensava che /etc/passwd (dove Skype andava a leggere) contenesse veramente le password in chiaro degli utenti registrati; in realtà, quel file contiene solo dati generici sugli account dei vari utenti registrati. Si tratta di dati in chiaro proprio perché sono a disposizione dei programmi che ne hanno bisogno.
          • logicaMente scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: Pino dei Palazzi[cut]
            ho dovuto
            "sudare" decine di volte una password da 21
            caratteri (poi mi son rotto e sono entrato come
            root).In modalità grafica o a caratteri, per informazione?
          • Pino dei Palazzi scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            Ovviamente in modalità grafica, altrimenti avrei lanciato un "sudo -s".Certo è che non ho dedicato a queste installazioni una mezza giornata di fila, ma le lanciavo in modo del tutto estemporaneo e sempre da GUI perchè nel frattempo facevo qualcos'altro. Poi mi sono stancato e mi sono loggato come root per evitare ulteriori rotture (non mi andava proprio di usare la shell). Sono un po' restio ad usarla anche se conosco parecchi comandi (semplicemente perchè sono più lento).Comunque il mio discorso era basato sul paragone di un utOnto Microsoft che ovviamente nemmeno sa dell'esistenza della shell.
          • logicaMente scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            Infatti da shell sarebbe stato decisamente più semplice... il discorso però partiva dal lato "utente" che, nei sistemi unix e unix-like non ha bisogno di privilegi amministrativi praticamente mai (l'installazione e la configurazione iniziale del sistema rientrano nei compiti dell'amministratore).Nel mondo MS, al di fuori di contesti aziendali centralizzati (dominio AD) all'utente sono richiesti privilegi di amministratore con una frequenza tale da indurre la maggior parte delle persone ad avere solo account administrator. Vista, che ha introdotto di default l'utente limitato con UAC, è stato visto come "fastidioso" proprio per questo.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?

            Nel mondo MS, al di fuori di contesti aziendali
            centralizzati (dominio AD) all'utente sono
            richiesti privilegi di amministratore con una
            frequenza tale da indurre la maggior parte delle
            persone ad avere solo account administrator.
            Vista, che ha introdotto di default l'utente
            limitato con UAC, è stato visto come "fastidioso"
            proprio per
            questo.Esempi? Io sto usando vista da quando è uscito con UAC abilitato e non mi sta dando più problemi di quelli che mi da sudo sotto imbutu o su - su qualsiasi altro unix che non usa sudo come metodo preferenziale. Viene richiesta conferma se vuoi scrivere nelle aree di sistema, se vuoi attivare pannelli di configurazione dell'hardware... Fino ad ora l'unico software noioso che mi chiede privilegi amministrativi è la GUI di openvpn ... lo avvio mi chiede la conferma e fine: da imbutu lo avvio mi chiede la password utente e fine. Differenze? Proprio nessuna...
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome

            Nel mondo MS, al di fuori di contesti aziendali

            centralizzati (dominio AD) all'utente sono

            richiesti privilegi di amministratore con una

            frequenza tale da indurre la maggior parte delle

            persone ad avere solo account administrator.

            Vista, che ha introdotto di default l'utente

            limitato con UAC, è stato visto come
            "fastidioso"

            proprio per

            questo.

            Esempi? Io sto usando vista da quando è uscito
            con UAC abilitato e non mi sta dando più problemi
            di quelli che mi da sudo sotto imbutu o su - su
            qualsiasi altro unix che non usa sudo come metodo
            preferenziale.


            Viene richiesta conferma se vuoi scrivere nelle
            aree di sistema, se vuoi attivare pannelli di
            configurazione dell'hardware...


            Fino ad ora l'unico software noioso che mi chiede
            privilegi amministrativi è la GUI di openvpn ...
            lo avvio mi chiede la conferma e fine: da imbutu
            lo avvio mi chiede la password utente e fine.


            Differenze? Proprio nessuna...Infatti e' microsoft che si e' adeguata al modo serio di usare i computer.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?


            Differenze? Proprio nessuna...

            Infatti e' microsoft che si e' adeguata al modo
            serio di usare i
            computer.Quindi è fastidioso o non è fastidioso?
          • logicaMente scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome
            Quindi è fastidioso o non è fastidioso?Dimmelo tu: ti dico solo che chi lavora in MS lo definisce fastidioso (annoying)...http://www.techworld.com/opsys/news/index.cfm?newsid=109142
          • -ToM- scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: panda rossa
            Che cosa fa windows per scoraggiare l'utonto
            dall'utilizzare admin per tutto?chiediamoci cosa fanno quelli che lo installano...Ah poi quando hanno introdotto lo UAC e tutto il mondo ha detto che è palloso, ecco come ragionano gli utenti.Io dopo i primi giorni di setup della macchina, lavoro con utente limitato e lo UAC è miracolosamente scompraso se non in qualche rara occasione ma sembra che tutti stiano tutto il giorno a fare modifiche al sistema...
            Da quando esiste unix l'utente non viene mai
            messo in condizione di usare l'utente root.
            E nelle ultime distribuzioni, l'utente neppure ha
            coscienza che esista un utente root.su questo siamo d'accordo, è così che deve funzionare...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?

            E nelle ultime distribuzioni, l'utente neppure ha
            coscienza che esista un utente
            root.Peggio ancora, basta sapere la tua password utente per avere l'acXXXXX root... sudo su - e via...
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome

            E nelle ultime distribuzioni, l'utente neppure

            ha coscienza che esista un utente root.
            Peggio ancora, basta sapere la tua password
            utente per avere l'acXXXXX root... sudo su - e
            via...Ha, come su windows.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: nome e cognome


            E nelle ultime distribuzioni, l'utente neppure


            ha coscienza che esista un utente root.


            Peggio ancora, basta sapere la tua password

            utente per avere l'acXXXXX root... sudo su - e

            via...

            Ha, come su windows.Solo che come al solito lo fai scrivendo molta roba inutilmente.
          • krane scrive:
            Re: Windows7 salverà M$?
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: nome e cognome



            E nelle ultime distribuzioni, l'utente
            neppure



            ha coscienza che esista un utente root.


            Peggio ancora, basta sapere la tua password


            utente per avere l'acXXXXX root... sudo su - e


            via...

            Ha, come su windows.
            Solo che come al solito lo fai scrivendo molta
            roba inutilmente.Su windows si, e' stato definito da microsoft : concepito per essere fastidioso.
        • pabloski scrive:
          Re: Windows7 salverà M$?
          ma almeno hai letto l'articolo che parla di quel famoso exploit per windows 7?ripeto, non si tratta di una macchina con i dati in chiaro, senza password, per cui chiunque arriva, l'accende e ci sguazzasi parla di tutt'altro
      • AtariLover scrive:
        Re: Windows7 salverà M$?
        Il fatto è che avendo acXXXXX fisico alla macchina anche Linux è facilmente "bucabile" :DL'unica cosa che rinforza un po il tutto è la criptazione dei dischi... Però sistemi sicuri non ce ne sono.
  • Gabriele scrive:
    Buffissimo!
    Quindi un calo delle vendite di Mac del 3% avrebbe portato ad una contrazione del 63% delle vendite di Office... logico no? :DForza Ballmer, tienitela stretta quella poltrona, per tutto il tempo che sarà necessario!
    • ruppolo scrive:
      Re: Buffissimo!
      - Scritto da: Gabriele
      Quindi un calo delle vendite di Mac del 3%
      avrebbe portato ad una contrazione del 63% delle
      vendite di Office... logico no?
      :D

      Forza Ballmer, tienitela stretta quella poltrona,
      per tutto il tempo che sarà
      necessario!Per parlare del "PS pari passo" di Office rispetti iWork: Forse intendeva che tanti passi ha fatto Office verso il basso, tanti ne fatti iWork verso l'alto :D
      • alexjenn scrive:
        Re: Buffissimo!
        Non l'ha voluto dire in modo esplicito. Non vuole far sapere che Office non è l'unico software del genere. ;)
  • Federico scrive:
    Ipse dixit
    Avete visto chi è l'autore dell'articolo? Il mitico L.A., detto anche Crusty il Clown! Se perfino lui dice che Microsoft è in calo, cosa devo pensare? Che Bill Gates è andato a vivere sotto un ponte e Steve Ballmer rovista nei bidoni della spazzatura in cerca di cibo?Evvai! Aspettavo questo momento!
    • Blackstorm scrive:
      Re: Ipse dixit
      - Scritto da: Federico
      Avete visto chi è l'autore dell'articolo? Il
      mitico L.A., detto anche Crusty il Clown! Se
      perfino lui dice che Microsoft è in calo, cosa
      devo pensare? Che Bill Gates è andato a vivere
      sotto un ponte e Steve Ballmer rovista nei bidoni
      della spazzatura in cerca di
      cibo?

      Evvai! Aspettavo questo momento!Giusto, questo è l'anno di linux.
      • pabloski scrive:
        Re: Ipse dixit
        per essere uno che si professa equidistante ce l'hai troppo con linux....poi chi ti ha detto che quel tipo è un linaro?e comunque l'anno di linux è venuto tanti anni fa, visto che ormai linux lo ritroviamo pure nel tostapanesemmai un giorno windows dovesse riuscire a far funzionare seriamente almeno un cellulare, beh, quello sarebbe l'anno di windows :D
        • nome e cognome scrive:
          Re: Ipse dixit

          e comunque l'anno di linux è venuto tanti anni
          fa, visto che ormai linux lo ritroviamo pure nel
          tostapaneLinux è dappertutto tranne che sui pc...
          • pabloski scrive:
            Re: Ipse dixit
            Linux è sui dispositivi che contano, non sui giocattoli per bimbiXXXXXXX :D
          • quota scrive:
            Re: Ipse dixit
            - Scritto da: pabloski
            Linux è sui dispositivi che contano, non sui
            giocattoli per bimbiXXXXXXX
            :DTi Amo!!!!Ma che ci parli a fare con questi tipi... pensano che il microonde a casa monti windows me... per questo costa 50$ in piu :)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ipse dixit
            - Scritto da: quota
            - Scritto da: pabloski

            Linux è sui dispositivi che contano, non sui

            giocattoli per bimbiXXXXXXX

            :D

            Ti Amo!!!!
            Ma che ci parli a fare con questi tipi... pensano
            che il microonde a casa monti windows me... per
            questo costa 50$ in piu
            :)E' vero, non capiscono che il microonde fatto in Cina monta red-flag linux in versione hardened dalla NSA che poi è la stessa usata sui server web di mezzo mondo (soprattutto i paesi BRICO, che sono in concorrenza con leroy merlin, prezzolato da MS). Basta guardare su netcraft per vedere che tra i primi 5 forni a microonde come funzionamento ininterrotto 5 sono linux e che tutti i supercomputer della top 500 usano forni a microonde per elaborare i dati. Altro che microsoft.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Ipse dixit
            - Scritto da: pabloski
            Linux è sui dispositivi che contano, non sui
            giocattoli per bimbiXXXXXXX
            :DCaspita vero! Non posso vivere senza il mio tostapane linux powered... anzi ora che ci penso penso di doverlo aggiornare perchè mi brucia i toast. In compenso... la goduria di vederlo dialogare con il frigorifero e capire che non ho più pane in freezer quando fa uscire la scheda perforata con l'ordine di pane fresco dal mio punzonatore del 1957 (che funziona perfettamente alla faccia di windows). Peccato che quegli ms-fanboys dell'esselunga non accettino schede perforate, ignoranti prezzolati.
        • Blackstorm scrive:
          Re: Ipse dixit
          - Scritto da: pabloski
          per essere uno che si professa equidistante ce
          l'hai troppo con
          linux....
          Eh, per una battutina. Ogni tanto mi scappano :)
          poi chi ti ha detto che quel tipo è un linaro?Sono andato a occhio... di solito sono i linari che si accaniscono su bill+steve :)

          e comunque l'anno di linux è venuto tanti anni
          fa, visto che ormai linux lo ritroviamo pure nel
          tostapaneIl problema è che nessuno se ne è accorto ;)Tant'è che nonostante sia venuto tanti anni fa, c'è ancora chi dice oggi che questo è l'anno di linux :P

          semmai un giorno windows dovesse riuscire a far
          funzionare seriamente almeno un cellulare, beh,
          quello sarebbe l'anno di windows
          :DBeh, ma non ne ha già avuti troppi di anni, windows? :P
          • Federico scrive:
            Re: Ipse dixit
            Si sono un utente del sistema operativo GNU (che recentemente ha iniziato a usarlo anche senza il componente chiamato Linux, ma per te il sistema si chiama Linux... quando il linguaggio non ha proprio nessun significato!)Però forse non hai capito che me la prendevo con M$ di striscio... lo fanno tutti, anche gli utenti Windows... ma più che altro me la prendevo con L.A.
    • attonito scrive:
      Re: Ipse dixit
      - Scritto da: Federico
      Avete visto chi è l'autore dell'articolo? Il
      mitico L.A., detto anche Crusty il Clown!Abbastanza brusco e diretto, ma il concetto e' quello. Giornalisticamente parlando, ovvio.
      Se perfino lui dice che Microsoft è in calo, cosa
      devo pensare? Beh, L.A. puo' essere un leccac*ulo peggio di emilio fede, ma i numeri sono numeri.
      Che Bill Gates è andato a vivere
      sotto un ponte e Steve Ballmer rovista nei bidoni
      della spazzatura in cerca di cibo?No, semplicemnte sono solo un po' meno multililiardari.
      Evvai! Aspettavo questo momento!calma, calma. Non trattenere il fiato :D
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Ipse dixit
      Ma sei io sono Krusty, tu chi saresti: telespalla lol? :D
  • Proper scrive:
    E' L'INIZIO DELLA FINE
    VISTA E' STATO SOLO L'INIZIO..LA MICROSOFT HA I GIORNI CONTATI..E' L'INIZIO DELLA FINE.
    • Proper2 scrive:
      Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
      È VERO, HA RAGIONE MIO CUGGINO QUA SOPRA!!!
      • jobb scrive:
        Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
        bello il commento da uno che usa 2 g per la parola cugino...metticene 3...ingnoranti e non solo informatici
        • FinalCut scrive:
          Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
          - Scritto da: jobb
          bello il commento da uno che usa 2 g per la
          parola cugino...metticene 3...ingnoranti e non
          solo
          informaticiehmm....[yt]AFW81wHXcbE[/yt]
        • rik scrive:
          Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
          - Scritto da: jobb
          bello il commento da uno che usa 2 g per la
          parola cugino...metticene 3...ingnoranti e non
          solo
          informaticie tu sei tonto visto che non hai capito il suo commento altamente ironico(cuggino compreso)...
        • YellowT scrive:
          Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
          - Scritto da: jobb
          bello il commento da uno che usa 2 g per la
          parola cugino...metticene 3...ingnoranti e non
          solo
          informaticiMa lolhttp://it.wikipedia.org/wiki/IroniaUna lettura salvafaccia...
          • alexjenn scrive:
            Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
            Ma nessuno di voi ha notato come ha scritto "ignoranti"?Senza contare la mancanza dello spazio dopo i punti sospensivi o l'uso di numerali o l'inizio della frase in minuscolo...Vabbe', siamo OT.
        • poipoi scrive:
          Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
          Ehm... mi sa che hai fatto una figura di... uhm... XXXXX?
    • Blackstorm scrive:
      Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
      - Scritto da: Proper
      VISTA E' STATO SOLO L'INIZIO..

      LA MICROSOFT HA I GIORNI CONTATI..

      E' L'INIZIO DELLA FINE.Si, si. In effetti negli scorsi 8 quadrimestri Vista ha decisamente decretato la fine di MS.Ma su, questo è l'anno di linux. Festeggiamo.
    • Giambo scrive:
      Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
      - Scritto da: Proper
      VISTA E' STATO SOLO L'INIZIO..

      LA MICROSOFT HA I GIORNI CONTATI..

      E' L'INIZIO DELLA FINE.HAI RAGIONE, E IL BLOCCO DI TUTTI I CAPS-LOCK E' UN SEGNO!!!!11UNDICI
    • nome e cognome scrive:
      Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
      - Scritto da: Proper
      VISTA E' STATO SOLO L'INIZIO..

      LA MICROSOFT HA I GIORNI CONTATI..

      E' L'INIZIO DELLA FINE.Questo è l'anno di linux, lo sento.
      • pabloski scrive:
        Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
        ti sei scoperto caro dovella alias blackstorm alias nome e cognome :D
        • nome e cognome scrive:
          Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
          - Scritto da: pabloski
          ti sei scoperto caro dovella alias blackstorm
          alias nome e cognome
          :DXXXXXXX, se tutti quelli che scrivono "questo è l'anno di linux, lo sento" sono Dovella ha più alias lui che distro linux.
          • logicaMente scrive:
            Re: E' L'INIZIO DELLA FINE
            - Scritto da: nome e cognome
            - Scritto da: pabloski

            ti sei scoperto caro dovella alias blackstorm

            alias nome e cognome

            :D

            XXXXXXX, se tutti quelli che scrivono "questo è
            l'anno di linux, lo sento" sono Dovella ha più
            alias lui che distro
            linux.No, semplicemente condividono tutti lo stesso mononeurone. Difettoso.
Chiudi i commenti