Gorshkov condannato a tre anni

Il cracker russo dovrà anche pagare danni per 700mila dollari. Sulla sua testa pendevano 20 capi di imputazione, dalla frode alla cospirazione


Roma – Vasily Gorshkov, uno dei due cracker russi arrestati dall’FBI con una clamorosa operazione internazionale, è stato condannato a tre anni di reclusione e a pagare danni per 700mila dollari alle aziende che sarebbero state danneggiate dalle sue incursioni informatiche nei rispettivi computer.

Sulla testa di Gorshkov pendevano 20 capi di imputazione che andavano da reati informatici alla frode fino alla cospirazione, al fine di introdursi illegalmente in sistemi informatici e violare le leggi statunitensi.

I danni dovranno essere pagati a PayPal , celebre azienda per i pagamenti online con carta di credito, e alla Speakeasy Network, società di Seattle, per le perdite subite dalle operazioni di Gorshkov e del suo compare Alexey Ivanov.

Come si ricorderà i due furono catturati nel novembre 2000 dall’ FBI che era riuscita ad entrare nei computer dei due russi. Dopo averli attirati negli Stati Uniti con un falso progetto per dar loro un lavoro in Silicon Valley, l’FBI ha prima provveduto all’arresto ed è poi riuscita a far valere in tribunale le prove raccolte sui loro computer in un modo considerato da molti “poco ortodosso” attirando pesanti critiche sull’operato della polizia federale americana.

Gorshkov e Ivanov sono ritenuti autori di violazioni dei computer di provider internet, banche americane online e siti dedicati al commercio elettronico. Ivanov era già stato condannato sebbene si attenda ancora la sentenza con i dettagli della pena.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mah!
    Credo che cercare i pedopornografi nelle chat possa portare a bloccare solo una minima parte di questi "porci". Chi controlla i newsgroups? dove la pp circola a containers? E sui p2p dove bsta digitare un qualsiasi nome proprio o una parola "chiave" e ottieni un report di centinaia di files di quel genere.Mi sembrano dei sempliciotti questi tutori dell'ordine che si fingono pedofili nelle chat.Mi ricorda i tempi del liceo quando si presentavano, con accento meridionale, capelli lunghi e "baffoni" davanti alle scuole per beccare i "comunisti".
  • Anonimo scrive:
    Lunga conservazione...
    "L'appello ad un più facile accesso dei dati che passano in rete e ad una più lunga conservazione delle "tracce digitali" lasciate dagli utenti internet è stato ripetuto più volte come esigenza di sicurezza che dovrebbe superare le perplessità che queste misure suscitano in materia di privacy"Ma i costi non li considera nessuno?Volevano tenere i log per una decina d'anni...Sai i miliardi spesi in DAT.....
  • Anonimo scrive:
    Bel risultato
    Su quasi 1000 perquisizioni hanno fatto soltanto 85 arresti. E' solo una caccia alle streghe con un inutile dispiegamento di mezzi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bel risultato
      Hai altre idee?
    • Anonimo scrive:
      Bel risultato

      Su quasi 1000 perquisizioni hanno fatto
      soltanto 85 arresti. Sarei curioso di sapere anche quante condanne sono state comminate, e per quali reati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bel risultato
        - Scritto da: Luther Blissett2

        Su quasi 1000 perquisizioni hanno fatto

        soltanto 85 arresti.

        Sarei curioso di sapere anche quante
        condanne sono state comminate, e per quali
        reati.E aggiungo:Visto che la polizia postale ha un nucleo di"adescatori", ossia di persone che vanno ingiro per la rete fingendosi pedofili e mandandoin giro mail con foto di bambini e quant'altro,arrestando poi chiunque ci "caschi" ad accettaremateriale del genere, o preparare "siti trappola" o frequentare chat room per contattare "possibili pedofili" (magari solo adolescenti curiosi) gradirei altresi' sapere quanto siano lecite queste pratiche, quali risultati in termini di condanne hanno ottenuto e soprattutto quantiVERI pedofili torturatori e sfruttatori dibambini hanno scovato.
        • Anonimo scrive:
          Qualcosa non quadra
          Mi risulta che i poliziotti non possano inviare materiale pp, ma solamente riceverlo.Per cui se un poliziotto ha inviato materiale pp e per giunta senza che gli venisse richiesto ha commesso lui stesso un reato.Oppure, le cose sono andate diversamente...- Scritto da: burlone


          - Scritto da: Luther Blissett2


          Su quasi 1000 perquisizioni hanno fatto


          soltanto 85 arresti.



          Sarei curioso di sapere anche quante

          condanne sono state comminate, e per quali

          reati.

          E aggiungo:

          Visto che la polizia postale ha un nucleo di
          "adescatori", ossia di persone che vanno in
          giro per la rete fingendosi pedofili e
          mandando
          in giro mail con foto di bambini e
          quant'altro,
          arrestando poi chiunque ci "caschi" ad
          accettare
          materiale del genere, o preparare "siti
          trappola" o frequentare chat room per
          contattare "possibili pedofili" (magari solo
          adolescenti curiosi) gradirei altresi'
          sapere quanto siano lecite queste pratiche,
          quali risultati in termini di condanne hanno
          ottenuto e soprattutto quanti
          VERI pedofili torturatori e sfruttatori di
          bambini hanno scovato.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bel risultato
          - Scritto da: burlone
          - Scritto da: Luther Blissett2
          Visto che la polizia postale ha un nucleo di
          "adescatori", ossia di persone che vanno in
          giro per la rete fingendosi pedofili e
          mandando
          in giro mail con foto di bambini e
          quant'altro,
          arrestando poi chiunque ci "caschi" ad
          accettare
          materiale del genere, o preparare "siti
          trappola" o frequentare chat room per
          contattare "possibili pedofili" (magari solo
          adolescenti curiosi) gradirei altresi'
          sapere quanto siano lecite queste pratiche,
          quali risultati in termini di condanne hanno
          ottenuto e soprattutto quanti
          VERI pedofili torturatori e sfruttatori di
          bambini hanno scovato.Ho sentito che 7-8 anni fa c'era un sito Warez gestito dalla polizia che l'ha tenuto su per 5 anni.Quel sito, graize alla banda che poteva permettesi la polizia era uno dei piu' veloci, ed e' rapidamente diventato uno dei piu' famosi, pur non entrando mai nell'Elite.Su quel server sono state scambiate, uploadate, scaricate Migliaia di Warez, con il beneplacido delgli sbirri che osservavano per "studiarli", chissa quanti di loro si portavano le warez, cioe' il lavoro a casa :)))Dopo 5 anni "studio" e' stato chiuso perche' era piu' quello che favorivano del giro Warez che non quello che riuscivano a contrastare :)))
      • Anonimo scrive:
        Re: Bel risultato
        Il PC si usa per lavorare e per cose serie.......anche nell'ambito delle chat...Per le pippette ci sono i VHS e i i giornaletti....
        • Anonimo scrive:
          Re: Bel risultato
          - Scritto da: Goeblin
          Il PC si usa per lavorare e per cose
          serie....
          ...anche nell'ambito delle chat...
          Per le pippette ci sono i VHS e i i
          giornaletti....Io uso C6 per tenermi in contatto con gli amici. Per il resto il PC mi serve quasi esclusivamente per scrivere. Se permetti, riserva a te stesso le allusioni alle pippette.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bel risultato
        - Scritto da: mario
        Reati? Io ho un computer sequestrato[snipped]Un'altra vittima dei sequestratori di pc, +un presunto reato di pedofilia....In bocca al lupo.Rob_jackAir conditioned environment - Do not open Windows. New live is possible: http://robjack22.supereva.it
Chiudi i commenti