Hackers all'attacco delle agenzie USA

Continuano le aggressioni ai server pubblici gestiti con WindowsNT e Internet Information Server di Microsoft. Il problema nella configurazione


Washington (USA) – Si è forse alla psicosi per i siti istituzionali americani presi di mira negli ultimi mesi da alcuni hacker in grado di entrare sui server gestiti con WindowsNT e Internet Information Server, entrambi prodotti Microsoft . Secondo l’azienda la mancata o non corretta configurazione delle procedure di sicurezza consentirebbe ad esperti hacker di entrare facilmente sui server e modificare le home page dei siti istituzionali.

Ad essere colpiti soltanto negli ultimi giorni sono stati lo US Postal Service, il Ministero dell’Energia e l’amministrazione dell’Aviazione civile. Ma sotto tiro sono finiti anche l’Istituto nazionale della Sanità e l’agenzia nazionale per gli oceani e l’atmosfera. La conseguenza tipica degli attacchi è la modifica delle home page, spazi dove vengono aggiunti messaggi spesso ironici sulla sicurezza dei prodotti Microsoft. In realtà, però, affermano gli esperti americani intervistati da USAToday, “il problema è che i 15 minuti al giorno necessari per mantenere il sistema ad un alto livello di sicurezza spesso non vengono spesi da chi di dovere”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti