Hackmeeting 2003, pochi giorni al via

Questo venerdì si aprono le danze dell'incontro annuale di smanettoni, curiosi, antagonisti, alternativi, giornalisti sotto copertura, cybercop in incognito, computer, battaglie civili, birra, giochi e feste


Roma – Quest’anno si tiene a Torino l’ormai tradizionale evento italiano che raccoglie l’interesse e l’eccitazione di una parte vitale e dinamica dei tecnofili, quella che la tecnologia la usa, smonta, seziona, scompone e ricompone e, soprattutto, che è in grado di parlarne per ore e ore in seminari che si susseguono l’uno all’altro. E’ Hackmeeting 2003, una tre giorni che viene definita dagli organizzatori una kermesse “di apprendimento collettivo”, condita da feste, giochi, danze e rituali vari.

Hackmeeting è, naturalmente, il posto degli hacker , a cui si affiancano smanettoni, semplici curiosi, ingegneri e tecnici di ogni tipo, giornalisti mimetizzati e cybercop in incognito. “Esprimiamo – si legge nel manifesto ufficiale dell’evento – una visione dell’hacking come attitudine, non esclusivamente informatica. Il nostro essere “hacker” si mostra nella quotidianità anche quando non usiamo i computer. Si mostra quando ci battiamo per far cambiare quanto non ci piace, come l’informazione falsa e preconfezionata, come l’utilizzo delle tecnologie per offendere la dignità e la libertà, come la mercificazione e le restrizioni imposte alla condivisione delle conoscenze e dei saperi”.

Anche quest’anno l’Hackmeeting è occasione per rilanciare, ribadire e sottolineare l’accerchiamento alle libertà civili, attuato attraverso un assedio sempre più stretto alle traballanti libertà digitali. E per ribadire una diversità sostanziale. “Siamo sinceramente spaventati – scrivono gli organizzatori della tre giorni di Torino – dalla velocità con la quale la tecnologia viene legata a doppio filo al controllo sociale, alle imprese belliche, ad una malsana e schizofrenica paura del proprio simile: il nostro approccio è diametralmente opposto”.

Hackmeeting 2003, come i precedenti incontri, avrà un cuore pulsante nel suo “spazio LAN” al quale tutti potranno collegarsi con il proprio computer per giocare, studiare, collaborare e scambiare informazioni, dati, saperi. Una LAN che non sarà però connessa ad internet. Perché? E’ scritto nelle FAQ: “Se ci sarà l’accesso a internet sarà limitato solo ad alcuni servizi (tipo la mail). Portiamo avanti la tradizione del meeting unplugged dall’edizione di Catania, e pensiamo sia più divertente e istruttivo usare la rete interna per diffondere e cercare informazioni, senza dover ricorrere a internet”.

Ricco come sempre il programma di incontri e seminari, che comprenderanno tematiche di base e avanzate su software libero e Linux, programmazione e approfondimento sull’hardware, cifratura e net.art, diritto d’autore e repressione, reverse engineering, tecnologie rivoluzionarie e Freenet, wireless e retrocomputing e molto altro ancora.

E chi non riesce ad andare all’Hackmeeting? Si è pensato anche a questo. “Potrai comunque ascoltare i seminari in streaming su RadioCybernet – spiegano le FAQ – Visita il sito http://www.kyuzz.org/radiocybernet per le istruzioni su come ascoltarla. Oppure potrai scaricare le registrazioni al termine dell’ hackmeeting”.

Il sito ufficiale di Hackmeeting 2003 condito da manifesto, programma e altre informazioni è http://www.hackmeeting.org . Sul sito anche quanto serve per iscriversi alla mailing list ufficiale dell’Hackmeeting.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Quando non si riesce a competere...
    Quando non si riesce a competere sul mercato ci si prova con gli avvocati.
  • Anonimo scrive:
    Re: UN PO' DI CHIAREZZA!!!!!!!!!!!!!!!!!
    - Scritto da: Anonimo....
    Su tali temi sono state pubblicate numerose
    memorie originali, relative allo studio di
    siti archeologici, alla segnalazione di
    paleosuoli in differenti località, e sul
    significato della pedostratigrafia nello
    studio del Quaternario. molto bene, eravamo tutti in pensiero ;-)
  • Anonimo scrive:
    guai per aix e sco, non per linux
    sco detiene i diritti su system Vsco distribuisce e sviluppa una distro linuxogni azienda è responsabile dei prodotti che lavora e commercializzal'indipendenza tra le due sezioni di sco di cui sopra non è dimostrabiledel codice di system V è stato messo in linux (ammesso e non concesso, potrebbe anche essere il contrario)fino ad una certa data sco ha distribuito sotto gpl linux con annessi e connessi della sua distro, tra cui le righe di codice incriminatodove stanno i problemi? sco, soggetto che detiene i diritti su system V è responsabile per avere distribuito un linux che conterrebbe codice del system V, sotto gpl.ora, se anche sco dicesse nome e cognome di chi ha messo lì quel codice e questo confessasse di averlo fatto in assoluta indipendenza da sco (tutto da vedere), questo non cambierebbe nulla, sco HA distribuito quel codice che aveva il preciso dovere e i mezzi (e il tempo) di controllare sotto gpl e dati i diritti che detiene sul codice lo ha legalmente messo sotto gpl.Ora quindi al limite ci sarebbero per sco se volesse usare gli sviluppi (sotto gpl) del codice che lei ha messo (colpevole forse di omissione, il che non la solleva certo dalle sue responsabilità, nel migliore dei casi) dentro il suo unix commerciale, e di qui a catena su chi ha il codice in licenza da sco, non viceversa per la comunità linux!
    • Anonimo scrive:
      Re: guai per aix e sco, non per linux
      - Scritto da: Anonimo
      sco detiene i diritti su system V?? veramente Novell non è dello stesso parere; Sco detiene il diritto di Usare il codice System V assieme a Novell e a Xopen...I diritti sul "marchio" System V e altri sono sicuramente di Novell e Xopensu SCO mi pare che la situazione sia tutta da chiarire.

      sco distribuisce e sviluppa una distro linux
      Vero
      ogni azienda è responsabile dei prodotti che
      lavora e commercializza
      Vero
      l'indipendenza tra le due sezioni di sco di
      cui sopra non è dimostrabile
      Vero
      del codice di system V è stato messo in
      linux (ammesso e non concesso, potrebbe
      anche essere il contrario)
      Quasi sicuro (al limite dell' ovvio) ma non dimostrabile
      fino ad una certa data sco ha distribuito
      sotto gpl linux con annessi e connessi della
      sua distro, tra cui le righe di codice
      incriminato
      Vero
      dove stanno i problemi? sco, soggetto che
      detiene i diritti su system V è responsabile
      per avere distribuito un linux che
      conterrebbe codice del system V, sotto gpl.
      ora, se anche sco dicesse nome e cognome di
      chi ha messo lì quel codice e questo
      confessasse di averlo fatto in assoluta
      indipendenza da sco (tutto da vedere),
      questo non cambierebbe nulla, sco HA
      distribuito quel codice che aveva il preciso
      dovere e i mezzi (e il tempo) di controllare
      sotto gpl e dati i diritti che detiene sul
      codice lo ha legalmente messo sotto gpl.

      Ora quindi al limite ci sarebbero per sco se
      volesse usare gli sviluppi (sotto gpl) del
      codice che lei ha messo (colpevole forse di
      omissione, il che non la solleva certo dalle
      sue responsabilità, nel migliore dei casi)
      dentro il suo unix commerciale, e di qui a
      catena su chi ha il codice in licenza da
      sco, non viceversa per la comunità linux!Infatti In germania SCO è stata denunciata (ed è scappata chiudendo addirittura il sito www.sco.de) dagli sviluppatori tramite un loro rappresentate (denuncia collettiva).Negli States ha appena ricevuto oltre 400 denuncie (individuali) da developper del kernel per violazione del Copyright e della GPL.... CHI DI COPYRIGHT FERISCE DI COPYLEFT PERISCE!
      • Anonimo scrive:
        Re: guai per aix e sco, non per linux
        - Scritto da: Anonimo...
        Infatti In germania SCO è stata denunciata
        (ed è scappata chiudendo addirittura il sito
        www.sco.de) dagli sviluppatori tramite un
        loro rappresentate (denuncia collettiva).Io godrei come un pazzo se SCO avesse chiuso il sito tedesco.Purtoppo www.sco.de funziona.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft, rendera' pubb i sorgenti?
    A mio parere e' quasi una fortuna che SCO abbia intrapreso questa causa. Pensate solo a cosa siamo giunti ragionando intorno a questa vicenda:si puo' far causa a software open sorce perche' e' liberamente consultabile da chiunque, non si puo' far causa a Microsoft (in qualche post qualcuno ha ricordato l'episodio SQL 7) ed altri che sviluppano software proprietario perche' non si sa cosa ci sia dentro. Bene, imponiamo a lor signori di rendere pubblici i loro sorgenti, affiche' chiunque possa sincerarsi dalla bonta' intellettuale dei loro programmatori...Voi credete che SCO, o Micosoft sarebbero disposti a questo?, sicuramente no. Ma perche' no?. Perche' hanno paura che qualcuno faccia il copia incolla dei loro sorgenti?. Non credo, visto che poi ci sarebbe la SCO di turno che le farebbe causa. Ma allora perche'?... L'UNICO MOTIVO CHE MI VIENE IN MENTE, E' CHE NON RENDONO PUBBLICI I SORGENTI PERCHE' PIENI DI scoPIAZZATURE!!! Il sofware open sorce, allo stato attuale delle cose, E' INTOCCABILE ed e' stata SCO a metterlo in evidenza. In tribunale andrebbe sostenuta questa tesi, ed obbligare SCO a rendere pubblici i sorgenti di sua proprieta'...Concludendo,IL SOFTWARE CLOSE, E' IL RIFUGIO IDEALE DI CHI PLAGIA COPIA E SI APPROPRIA DEL LAVORO ALTRUI
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft, rendera' pubb i sorgenti?
      ahaha :)))come logica non fa una piega, ma nella realta' le cose sono un po piu' complesse e la tua analisi e' alquanto affrettata.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft, rendera' pubb i sorgenti?
        - Scritto da: Anonimo
        ahaha :)))

        come logica non fa una piega, ma nella
        realta' le cose sono un po piu' complesse e
        la tua analisi e' alquanto affrettata.Io sono per l' 0pen source anzi per il GPL ma è vero che la faccenda è un poco più complicata di come è stata descritta....... :'(
  • Anonimo scrive:
    Re: UN PO' DI CHIAREZZA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    ..... ehm ... sicuro che fosse solo una semplice sigaretta .. ?!?!?!? :-D :-D
  • Ekleptical scrive:
    Re: I reali vantaggi del "proprietary"

    ma sono solo 200 "undisclosed"
    vulnerabilities! di cosa volete
    preoccuparvi!Scusa, ma l'hai letta la roba prima di citarla? O il titolo è random? C'è scritto anche Apache!Erba tagliata con lo Svelto Piatti?
    • Anonimo scrive:
      Re: I reali vantaggi del "proprietary"
      - Scritto da: Ekleptical

      ma sono solo 200 "undisclosed"

      vulnerabilities! di cosa volete

      preoccuparvi!

      Scusa, ma l'hai letta la roba prima di
      citarla? O il titolo è random? C'è scritto
      anche Apache!
      Erba tagliata con lo Svelto Piatti?Io ho letto benissimo ho buttato l'amo e tu hai abboccato!Infatti se vai sul sito di Apache hanno gia pubblicato le patches se vai sul sito di M$ ...... heheheh!beeello Pesciolone mio!!!!
  • Anonimo scrive:
    Ho solo letto il titolo...
    ..ma mi viene da dire una cosa sola, chiamo Scpalmen, e gli faccio spalmare la faccia di merda, perchè è quello che si meritano! :@
  • Anonimo scrive:
    Controcorrente
    Io ho una opinione personale, che sarà presumo, osteggiata da una parte e dall'altra ma francamente non credo sia solo la mia ,Diversi analisti, IDC in testa, hanno una opinione non molto diversa dalla mia (almeno nella sostanza).La Crescita Linux e in generale l'avvento del cosiddetto open source vengono visti ormai da molti (forse anche da Microsoft) come una inevitabile fase della storia della tecnologia IT.Evidentemente tale crescita fa e farà strage di molte aziende legate ad un modello di business incapace di adeguarsi al fenomeno (SCO non è la prima e non sarà l'ultima) e ne premierà altre.Francamente (anche se a lungo termine il risultato mi pare scontato) non so se Microsoft vada annoverata tra le "vittime a medio termine" di questo inevitabile processo ma NON mi pare impossibile, a meno di un rapido riadattamento delle politiche marketing di MS. A differenza di quanto molti dicono io penso che MS se potesse (o se avesse saputo prima le intenzioni del chairman di SCO) avrebbe volentieri pagato un killer per farlo fuori e impedirgli di fare la mossa contro IBM.Considerate per un attimo la cosa da questo punto di vista:Cosa succede se (come è molto probabile) SCO perde la causa ?Le conseguenze potrebbero essere catastrofiche per SCO per MS ma anche per molti produttori di Unix tradizionali....Non solo Linux (e l'open source in generale (GPL e non)) supererebbero grazie a questo l'ultimo scoglio sulla loro validità tecnica (se come dice SCO in definitiva linux ha aquisito l'immagine di essere "enterprise class" rubandogli il mercato sia pure "copiando il codice").E tutto questo col sigillo di una corte americana..... (e un O.S. con un papà europeo). Linux acquisirebbe anche l'immagine di "erede de facto" anche se non "de iure" di UNIX.Del resto chi potrebbe "ragionevolmente" sostenere che Linux e FreeBSD non siano gli eredi (più genuini) della tradizione fondata (nelle università e tra milioni di sviluppatori) da Unix come o.s. "user supported".In pratica ciascuno di noi sa perfettamente che mentre SCO con Unix ha quasi nulla o poco a che fare, Linux e FreeBSD invece, sono a tutti gli effetti, oggi, la vera incarnazione di Unix (molto più di quanto lo sia qualunque O.S. proprietario AIX o Solaris che sia).Ogni tipo di FUD (tattica preferita di MS) sulla base legale dell' opensource riceverebbe un drastico e forse definitivo colpo.Qualche imbarazzo lo si legge addirittura anche nell'atteggiamento di IBM che potrebbe non volere una accelerazione così "drastica" ma una politica di crescita più "soft" che gli garantisca (come sua tradizione) un migliore controllo del suo immane parco clienti (IBM non è come le orsoline... il lupo perde il pelo .... ma....)L'unica speranza di MS (non parlo di SCO che è ormai alla canna del gas) è in un "rallentamento" in un temporeggiare di IBM che rimandi alle lunghe il "crollo del muro di berlino" che l' inconsapevole imbecille (SCO) ha innescato.Probabilmente l'obiettivo iniziale di SCO (in qualche modo lo hanno anche esplicitamente dichiarato) era di fare il colpo (tu IBM mi compri per evitare la rogna e io vado alle Bermude a prendere il sole coi soldini della vendita).Ma IBM si è comportata in questo caso con grande correttezza (e con lungimiranza per i prori interessi ovviamente).Evidentemente la scelta di IBM su Linux è Strategica e ha compreso che la mossa dell'acquisto di SCO "per tacitare" la cosa avrebbe dato in qualche modo fiato alle trombe del FUD lasciando spazio ai sospetti e prestando il fianco ai ragionamenti soliti.In questo modo SCO ha obbligato (inconsapevolmente) IBM a combattere e a vincere e sopratutto a rifiutare un "aggiustamento" (magari sarebbe stato possibile, anche se ho dei dubbi, sottobanco.... ma così no...).L'unico dubbio che rimane è quello che dicevo prima forse IBM non voule "stravincere" ancora... sempre che SCO non la costringa....Mi sa che Ballmer stasera andrà a letto con la foto del consiglio di amministrazione di SCO, la appenderà alla spalliera e comincerà a farci il tirasegno con le freccette!(sempre che non habbia gia assoldato una squadra di killers!)THe Megatroll
    • Anonimo scrive:
      Re: Controcorrente
      - Scritto da: Anonimo
      Diversi analisti, IDC in testa, hanno una
      opinione non molto diversa dalla mia (almeno
      nella sostanza).

      A differenza di quanto molti dicono io penso
      che MS se potesse (o se avesse saputo prima
      le intenzioni del chairman di SCO) avrebbe
      volentieri pagato un killer per farlo fuori
      e impedirgli di fare la mossa contro IBM.

      [...]

      THe Megatroll A parte che fare una cosa del genere sarebbe reato, certo, tutto può essere. Però allora perché hanno pagato la licenza UNIX così prontamente, di fatto finanziandoli? Non credo che a Redmond abbiano paura di SCO. E poi tieni conto che SCO non potra' probabilmente rivendicare diritti su Linux perché essi stessi lo hanno distribuito con licenza GPL, e questa è una cosa nota.
      • Anonimo scrive:
        Re: Controcorrente
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Diversi analisti, IDC in testa, hanno una

        opinione non molto diversa dalla mia
        (almeno

        nella sostanza).



        A differenza di quanto molti dicono io
        penso

        che MS se potesse (o se avesse saputo
        prima

        le intenzioni del chairman di SCO) avrebbe

        volentieri pagato un killer per farlo
        fuori

        e impedirgli di fare la mossa contro IBM.



        [...]



        THe Megatroll

        A parte che fare una cosa del genere sarebbe
        reato, certo, tutto può essere. Però allora
        perché hanno pagato la licenza UNIX così
        prontamente, di fatto finanziandoli? Non
        credo che a Redmond abbiano paura di SCO. E
        poi tieni conto che SCO non potra'
        probabilmente rivendicare diritti su Linux
        perché essi stessi lo hanno distribuito con
        licenza GPL, e questa è una cosa nota.Quello che dici è vero hanno pagato ma più per tenere fede alla loro politica sulla cosiddetta Intellectual propriety.Non a caso .. non hanno fatto dichiarizioni sulla faccenda SCO IBM e mantengono di fatto un profilo molto basso...Se si sperticassero in dichiarazioni a favore e a sostegno di SCO rischierebbero di essere coinvolti nella rovinosa sconfitta che inevitabilmente aspetta SCO.Il danno è già fin troppo alto così per MS dato che la gente tenderà (nonostante il profilo basso) ad associare (come già fa) la faccendo SCO con MS....Io sarò forse troppo ottimista ma a conti fatti mi pare che SCO (a conti fatti) stia facendo un gran favore a Stallman (e anche a me)....... THe Megatroll
  • Anonimo scrive:
    Mucca
    -0
  • Locke scrive:
    Re: UN PO' DI CHIAREZZA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    - Scritto da: Anonimo
    [cut]Ok, ora è tutto MOLTO più chiaro, grazie! :-S
  • Anonimo scrive:
    Re: UN PO' DI CHIAREZZA!!!!!!!!!!!!!!!!!
    - Scritto da: Anonimo
    L'attività scientifica, incentrata su tre
    principali linee di ricerca, ha condotto
    alla pubblicazione di oltre cento articoli
    scientifici, su riviste nazionali ed
    internazionali. Prima di fare Copy&Paste, controlla.
  • Terra2 scrive:
    Borsa
    Chissà perchè oggi, il titolo IBM è come al solito solido come una roccia mentre SCO ha preso una mazzata del -5%:)
  • Anonimo scrive:
    Momento, c'è anche SGI :-)
    SGI fa un journaled filesystem, ed è un "idea" di SCO, per cui facciano causa anche a loro. Tutto il mondo sarà nelle mani di SCO, ben presto.
  • Anonimo scrive:
    nuova licenza gpl
    potete usare liberamente questo sw, purche' non siatesco o microsoft.nel qual caso neanche siete autorizzati a guardalo.cosi' col cavolo che ti copi linux per permettere al tuounix di usare tutto il sw per linux (tanto per cominciare)
    • Anonimo scrive:
      Re: nuova licenza gpl
      Stalman ti direbbe giustamente che il pricipio di non discriminazione sta alla base della filosofia GPL.E io gli darei ragione ... per quanto la tentazione sia moooolto forte! :-D- Scritto da: Anonimo
      potete usare liberamente questo sw, purche'
      non siate
      sco o microsoft.
      nel qual caso neanche siete autorizzati a
      guardalo.

      cosi' col cavolo che ti copi linux per
      permettere al tuo
      unix di usare tutto il sw per linux (tanto
      per cominciare)
  • Anonimo scrive:
    Un mondo controllato da Microsoft ?
    Se ogni alternativa viene direttamente o indirettamente eliminata ... Browser non MS ? out !Fogli di calcolo non MS ? out !Antivirus x Linux ? out !S.O. non MS ? out !Wordprocessor non MS ? out !Client di messagistica non MS? out !Player multimediale non MS ? out !Acquisto di PC senza MS? out !Hardware indipendente dall'OS ? ?????...cosa resta ?Vince il migliore ? O vince il + agguerrito ?Agli utenti conviene 1 solo fornitore onnipotente ? O è + conveniente poter scegliere tra + fornitori in competizione ?Gli utenti possono decidere cosa acquistare ? Potranno farlo domani con 1 solo fornitore in pista ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
      - Scritto da: Anonimo
      Se ogni alternativa viene direttamente o
      indirettamente eliminata ...

      Browser non MS ? out !
      Fogli di calcolo non MS ? out !
      Antivirus x Linux ? out !
      S.O. non MS ? out !
      Wordprocessor non MS ? out !
      Client di messagistica non MS? out !
      Player multimediale non MS ? out !
      Acquisto di PC senza MS? out !
      Hardware indipendente dall'OS ? ?????
      ...

      cosa resta ?
      cretino in scala 1:1 pz: 1
    • Anonimo scrive:
      Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
      - Scritto da: Anonimo
      Se ogni alternativa viene direttamente o
      indirettamente eliminata ...

      Browser non MS ? out !Mozilla, Opera.
      Fogli di calcolo non MS ? out !Wordperfect Quattro Pro
      Antivirus x Linux ? out !Confesso la mia ignoranza. Ma Linux non era il SO che non prende virus (ehehehe)
      S.O. non MS ? out !Ma come? Ci spaccate le palle tutti i giorni con Linux!Comunque, meglio di Linux, ci sono MacOS, FreeBSD, SCO. E chi ha detto che ci si debba fermare ai SO per PC. Solaris, OpenVMS, OS390, OS400, True64, PalmOS...
      Wordprocessor non MS ? out !Wordperfect
      Client di messagistica non MS? out !Lotus. Eudora.
      Player multimediale non MS ? out !Real. Quicktime
      Acquisto di PC senza MS? out !http://www.aginformpc.com/negozio/Per caso sei appena uscito dal freezer? Mi sembra che tu sia stato fuori un bel po'.
      • webalex scrive:
        Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
        Suvvia forse tu non sai come ms si é procurata il monopolio sul parco software dei pc nonostante i suoi prodotti fossero spesso inferiori alla concorrenza....Ti ricordi come era la situazione del software pirata a metá anni 90? ecco bravo.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
        Hai frainteso !"out" significa che resta poco o nessuno spazio proprio per quei prodotti concorrenti che hai citato !Per questo mi chiedo: se le aggressive strategie commerciali di un unico produttore riusciranno ( e ci stanno provando con OGNI mezzo) ad eliminare o ridurre in fin di vita i prodotti concorrenti ... cosa resta ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
        A me sembra che tu di computer non capisca una benemerita mazza visto le risposte che hai dato...ti sei limitato a fare un elenco dei programmi disponibili..forse ti sfugge il concetto di quote di mercato e di concorrenza...ho pietà..
        • Anonimo scrive:
          Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
          - Scritto da: Anonimo
          A me sembra che tu di computer non capisca
          una benemerita mazza visto le risposte che
          hai dato...ti sei limitato a fare un elenco
          dei programmi disponibili..forse ti sfugge
          il concetto di quote di mercato e di
          concorrenza...

          ho pietà..Non c'è nessuna legge che imponga una quota di mercato minima. Nè una massima: il monopolio non è un crimine. L'abuso di posizione dominante lo è. E per quella Microsoft ha accettato di modificare il suo modo di operare secondo una modalità che è stata accettata come rimedio anche dai suoi persecutori.Tra l'altro continuiamo a parlare dei PC e non prendiamo mai in considerazioni palmari e telefonini che ormai si stanno trasformando in computer.
    • Ekleptical scrive:
      Re: Un mondo controllato da Microsoft ?

      Gli utenti possono decidere cosa acquistare
      ? Potranno farlo domani con 1 solo fornitore
      in pista ?Credo che al 95% degli utenti del "compiuter" non freghi una benemerita mazza la possiiblità di scegliere! L'importante è fare la latterina, fare il foglio di calcolo, navigare in Internet e vedere la posta, nel modo più facile, semplice ed intuitivo possibile!Di tutto il resto non gliene può fregare di meno, nè ora nè mai!Quindi il problema per l'utenza non è la libertà di scelta (frega niente a nessuno, se non percentuali ridicole di utenza evoluta a cui piace perdere tempo al computer o che ci campa su).La concorrenza, invece, è senz'altro una buona cosa.Del resto Microsoft si sta già facendo "concorrenza" da sola (magari in chiave anti Linux, ma MOLTO al lungo termine), con i tagli vari ai prezzi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
        La concorrenza di microsoft fa ridere i polli..certo,è una buona cosa,ma in confronto alla concorrenza dei prezzi di aziende come apple o cmq alla (impossibile da contrastare) concorrenza di linux la cosa è alquanto ridicola...purtroppo il fulcro dello strapotere microsoft è ancora quel sistema operativo montato in bundle con i PC...ci vorrebbe qualcuno che facesse la stessa cosa con sistemi Linux ma aggratise...fermo restando che naturalmente dovranno essere craeti (e ci si sta anfdando vicino) dei sistemi Linux per completi deficenti del computer..in questo modo si potrà contrastare lo strapotere microsoft su chi usa il computer per quelle 4 cavolate..
      • Anonimo scrive:
        Re: Un mondo controllato da Microsoft ?
        - Scritto da: Ekleptical
        Credo che al 95% degli utenti del
        "compiuter" non freghi una benemerita mazza
        la possiiblità di scegliere! L'importante è
        fare la latterina, fare il foglio di
        calcolo, navigare in Internet e vedere la
        posta, nel modo più facile, semplice ed
        intuitivo possibile!Faglieli pagare i software per fare le "robine" che dici tu, poi ne riparliamo.
        Di tutto il resto non gliene può fregare di
        meno, nè ora nè mai!E quindi questo cosa dovrebbe comportare?
        Quindi il problema per l'utenza non è la
        libertà di scelta (frega niente a nessuno,
        se non percentuali ridicole di utenza
        evoluta a cui piace perdere tempo al
        computer o che ci campa su).Siamo al ridicolo. In cosa i prodotti software sono diversi dagli altri? Dici che alla gente non frega nulla della scelta quando si tratta di abiti, case, macchine? COMUNISTA!! Da domani tutti con la lada e la divisa del popolo allora.
        La concorrenza, invece, è senz'altro una
        buona cosa.La concorrenza nasce dal fatto che tu possa fare una scelta, ma tu ci dici che questo a noi non interessa. Deciditi.
        Del resto Microsoft si sta già facendo
        "concorrenza" da sola (magari in chiave anti
        Linux, ma MOLTO al lungo termine), con i
        tagli vari ai prezzi.Andiamo dal ridicolo allo stravagante. Ti rendi conto di quanto sia stravagante la tua affermazione?holacrack
    • Anonimo scrive:
      StarOffice nelle scuole!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Se ogni alternativa viene direttamente o
      indirettamente eliminata ...

      Browser non MS ? out !
      Fogli di calcolo non MS ? out !
      Antivirus x Linux ? out !
      S.O. non MS ? out !
      Wordprocessor non MS ? out !
      Client di messagistica non MS? out !
      Player multimediale non MS ? out !
      Acquisto di PC senza MS? out !
      Hardware indipendente dall'OS ? ?????
      ...

      cosa resta ?

      Vince il migliore ? O vince il + agguerrito ?

      Agli utenti conviene 1 solo fornitore
      onnipotente ? O è + conveniente poter
      scegliere tra + fornitori in competizione ?

      Gli utenti possono decidere cosa acquistare
      ? Potranno farlo domani con 1 solo fornitore
      in pista ?Intanto qualcosa si muove.....anzi, ben più di qualcosa ;D roba da non credere che succeda in Italia :Dhttp://www.macworld.it/idg/macworld/home.nsf/mainhp?OpenFrameset
  • Anonimo scrive:
    ahhahaahahaaahaaah IBM
    la nuova polvere magica che prevede il futuro tecnologico ora dove la estrai da linuz ahahhahahhahaha
    • Anonimo scrive:
      Re: ahhahaahahaaahaaah IBM
      - Scritto da: Anonimo
      la nuova polvere magica che prevede il
      futuro tecnologico ora dove la estrai da
      linuz ahahhahahhahahaMangiato pesante?
      • postmaster scrive:
        Re: ahhahaahahaaahaaah IBM
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        la nuova polvere magica che prevede il

        futuro tecnologico ora dove la estrai da

        linuz ahahhahahhahaha

        Mangiato pesante?no .. si e' appena risvegliato tutto sudato .. hi hi hi hi hi hi
      • Anonimo scrive:
        Re: ahhahaahahaaahaaah IBM
        No. Fumato pesante.
  • localhost scrive:
    SCO - qualche accordo segreto?
    Leggendo dal lungo articolo su PI si nota che SUN ha approfittato grandemente della situazione per pubblicizzare Solaris.Questo mi fa pensare che dietro l'accanimento di SCO contro IBM e altri utilizzatori di AIX ci sia per lo meno un certo supporto di tipo economico/morale di SUN e, perchè no, anche di qualcun altro...Gli affari sono una guerra, soprattutto negli Stati Uniti, e quando qualcuno trova un appiglio per fregare qualcun altro non lo molla tanto in fretta!
  • Anonimo scrive:
    GPL
    Quel che è (ormai) sotto GPL ci resta e non ci sono storie. La SCO dotrebbe solo prendersela con IBM. Ma mi pare di capire che a ben vedere sia stata la SCO a scopiazzare, anzi è ancora indietro..Come ha ricordato qualcuno, FreeBSD invece permette la copia di tutto il codice (e pare che il TCP/IP di FreeBSD sia finito in Windows). Per questo Gates esaltava FreeBSD e denigrava Linux qualche tempo fa..La GPL sarà dichiarata illegale? Tra i motivi per far questo, ci metteranno il fatto che ormai sotto GPL ci sono tecnologie importanti sfruttabili anche dal "nemico"? O che è mossa da spirito "comunista"?Col clima paranoico che c'è negli USA non sorprenderei di nulla.. Bah.. che vengano a disistallarmi la mia bellissima distribuzione Mandrake 9.1! :D
  • Anonimo scrive:
    La realta'
    SCO's lawsuit is for "abuse of trade secrets". This means it cannot directly affect Linux users - it is solely a dispute between SCO and IBM. And SCO's suit rests on some questionable assumptions. The first, and most crucial, is that "SCO owns Unix".SCO has never owned Unix, as it was not included in the sale when the company bought the AT&T code.The court case between BSD and USL ended up severing all legal links between the two code bases, and found that large chunks of the USL code were in fact copyright BSD. This code presumably still heavily contaminates SCO's code base.The second assumption is that a technology transfer went from SCO to Linux. However, doing a feature comparison shows that the transfer is far more likely to have gone the other way.Take symmetrical multiprocessing, for example. SCO derides Linux for "only supporting four or eight processors".It was SCO/ Caldera that provided the original symmetrical multiprocessing hardware used to make Linux SMP-capable, such that 32-processor Linux systems were around in 1999, and we have 128-processor systems today. SCO's Unixes today still do not go beyond 16 processors.It has also transpired that SCO does not even own the copyright to the original Unix, as Novell kept this. All that SCO bought was the right to exploit the code base, and only code that it added was SCO copyright.All this leads me to suspect that the SCO case will fall down flat in court.The company will have to go to court with hard evidence next month, when it seeks to enforce the revocation of IBM's licence.Its claims will probably be shown up as a sham, but if they are not, the company will probably find itself subject to a criminal investigation for filing false claims, subject to SEC investigation for a "pump and dump" scheme, and subject to several damages suits by an aggrieved IBM and assorted Linux distributors
    • Anonimo scrive:
      Re: La realta' - Linux e filologia
      Colgo l'occasione di questo post per svolgere una semplice osservazione. La questione della paternità da parte di SCO delle innovazioni riversate a loro dire in Linux da IBM, non puo' essere risolta solo da degli informatici esperti. Si tratta di comparare linee di codice, che è un testo, e si tratta di stabilire da indizi testuali se il codice SCO precede o segue quello Linux. Ad esempio, ho letto in giro che nel codice Linux incriminato ci sarebbero più commenti che in quello SCO, il che porterebbe a non escludere che Linux possa essere stato copiato e corretto; in altri interventio si sottolinea come sia Linux, sia Unixware derivino parte del codice da BSD, il che potrebbe spiegare (parte del)le eventuali somiglianze.IMHO in tribunale bisognerebbe affiancare agli informatici un team di filologi di chiara fama. La filologia ha tra i propri compiti quello di ricostruire la linea di sviluppo di un dato testo, a partire dalle sue attestazioni note, attraverso procedure scientificamente verificabili. La filologia potrebbe quindi contribuire a stabilire in modo inequivoco se Linux deriva da Unixware, se Unixware deriva da Linux, o se entrambi derivano da BSD. Di certo, potrebbe confermare in modo indipendente ed attraverso procedure distinte le conclusioni del team informatico (o a falsificarle, perché no?)
      • Anonimo scrive:
        Re: La realta' - Linux e filologia
        Tutto vero in teoria. Tutto totalmente inapplicabile nella realtà pratica. E per ciò credo che si taglierà corto o con una bella risata in faccia a SCO (come io spero) o con una vera e propria rivoluzione nelle licenze informatiche, in questo non escludendo nemmeno ciò che suggerisce chi ha scritto il post dal titolo "GPL".....
    • Anonimo scrive:
      Re: La realta'
      Ragazzi, quando copiate un articolo almeno, e dico almeno, riportate la fonte...- Scritto da: Anonimo
      SCO's lawsuit is for "abuse of trade
      secrets". This means it cannot directly
      affect Linux users - it is solely a dispute
      between SCO and IBM. And SCO's suit rests on
      some questionable assumptions. The first,
      and most crucial, is that "SCO owns Unix".
  • Anonimo scrive:
    Tutti i S.O. sono fuorilegge.....
    ....con questa storia di copyright e brevetti. Ovviamente non posso saperlo ma sono pronto a scommettere che tutti hanno sempre "rubato" da tutti, e l'unico motivo per il quale adesso scoppia questa bomba è perchè Linux è open source e quindi tutti possono studiarne il codice e scoprire così quali sono le tecnologie "rubate" da altri S.O.Se solo potessimo studiare liberamente il codice di qualsiasi sistema operativo proprietario, inclusi MSDOS, Windows in tutte le sue versioni, gli stessi s.o. della SCO, sono certo che troveremmo reciproci "furti", così come li troveremmo anche in tanti altri tipi di software, ad esempio i DBMS : molti dei programmatori di SQL Server 2000 sono gli stessi che furono di Oracle e non credo affatto che quando hanno cambiato sponda si siano dimenticati di tutto quello che avevano già fatto e COME lo avevano fatto e che abbiano re-inventato la ruota!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti i S.O. sono fuorilegge.....
      semplicemente giusto....
    • Anonimo scrive:
      Io sono anni che lo dico !
      Sono anni che dico che micro$oft è riuscita in 20 anni (!) a rendere decentemente stabile uindos solo rubando il codice da BSD e Linux.Solo che nessuno può dimostrarlo !Ed è per questo che sono così restii a mostrare il codice in giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono anni che lo dico !
        - Scritto da: Anonimo

        Sono anni che dico che micro$oft è riuscita
        in 20 anni (!) a rendere decentemente
        stabile uindos solo rubando il codice da BSD
        e Linux.

        Solo che nessuno può dimostrarlo !
        Da (Free)BSD non sarebbe furto, da Linux sì.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti i S.O. sono fuorilegge.....
      Eh no!| Sticazzi!Quello che si contesta a IBM e' di aver usufruito del proprio contratto di licenza con SCO per aver accesso ai sorgenti di Unix System V e di aver, probabilmente, usato il codice di quest'ultimo all'interno di linux. Questo e' molto grave perche' delegittima la GPL: d'ora in poi quando troveremo qualcosa in GPL avremo tutto il diritto a non fidarci della liceita' di apportare modifiche e redistribuire il codice in oggetto, in quanto la provenienza iniziale dello stesso potrebbe essere assolutamente illecita.Per gli altri sistemi operativi, quello che dici e' semplicemente bestiale: come pretendi di attaccarti alla storiellina del 'no sorgenti, allora copiato!'? Fa bene Microsoft a non rilasciare in open source i sorgenti di Windows....- Scritto da: Anonimo
      ....con questa storia di copyright e
      brevetti. Ovviamente non posso saperlo ma
      sono pronto a scommettere che tutti hanno
      sempre "rubato" da tutti, e l'unico motivo
      per il quale adesso scoppia questa bomba è
      perchè Linux è open source e quindi tutti
      possono studiarne il codice e scoprire così
      quali sono le tecnologie "rubate" da altri
      S.O.
      Se solo potessimo studiare liberamente il
      codice di qualsiasi sistema operativo
      proprietario, inclusi MSDOS, Windows in
      tutte le sue versioni, gli stessi s.o. della
      SCO, sono certo che troveremmo reciproci
      "furti", così come li troveremmo anche in
      tanti altri tipi di software, ad esempio i
      DBMS : molti dei programmatori di SQL Server
      2000 sono gli stessi che furono di Oracle e
      non credo affatto che quando hanno cambiato
      sponda si siano dimenticati di tutto quello
      che avevano già fatto e COME lo avevano
      fatto e che abbiano re-inventato la ruota!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutti i S.O. sono fuorilegge.....

        Per gli altri sistemi operativi, quello che
        dici e' semplicemente bestiale: come
        pretendi di attaccarti alla storiellina del
        'no sorgenti, allora copiato!'?E come fai a dimostrare il contrario? Come fai a dimostrare che non sia stata SCO a inserire in System V parti di Linux?
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutti i S.O. sono fuorilegge.....
          Tra l'altro chi ha visionato il codice e non ha firmato il DRM dice che solo i commenti sono uguali e che le funzioni sono molto diverse...quindi SCO ha poco da puntare sulle 43 pagine di codice che possiede..
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutti i S.O. sono fuorilegge.....
        - Scritto da: Anonimo
        Eh no!| Sticazzi!

        Quello che si contesta a IBM e' di aver
        usufruito del proprio contratto di licenza
        con SCO per aver accesso ai sorgenti di Unix
        System V e di aver, probabilmente, usato il
        codice di quest'ultimo all'interno di linux.
        Questo e' molto grave perche' delegittima la
        GPL: d'ora in poi quando troveremo qualcosa
        in GPL avremo tutto il diritto a non fidarci
        della liceita' di apportare modifiche e
        redistribuire il codice in oggetto, in
        quanto la provenienza iniziale dello stesso
        potrebbe essere assolutamente illecita.

        Per gli altri sistemi operativi, quello che
        dici e' semplicemente bestiale: come
        pretendi di attaccarti alla storiellina del
        'no sorgenti, allora copiato!'? Fa bene
        Microsoft a non rilasciare in open source i
        sorgenti di Windows....Non intendevo giustificare nè colpevolizzare nessuno. Ho fatto una semplice considerazione che è ovvia ma che spesso sfugge. Proverò a spiegarmi meglio : se IBM ha fatto davvero ciò che SCO asserisce, la cosa non mi sorprende per niente, e non perchè ritengo IBM una ladra di segreti industriali ma semplicemente perchè lo sviluppo di software, come tante altre cose dello scibile umano, è per sua natura intrinsecamente soggetto a replicazione (nel precedente post ho usato il termine "furto" volutamente virgolettato) di cose già fatte da altri, e non necessariamente in malafede bensì semplicemente perchè molte volte per ottenere un certo risultato di prestazioni o di robustezza o di sicurezza o di qualsiasi altra cosa concerni il software c'è un solo modo per ottenerlo in maniera efficace e quindi, a parità di cervelli capaci, essi finiscono per giungere alle stesse conclusioni, magari anche ad insaputa l'uni degli altri. E' come dire (e infatti si dice fin da prima che nascesse l'informatica) che "che non si inventa mai nulla di nuovo". Se poi ci sono casi come quello che ho citato dei programmatori Oracle che sono passati a Microsoft, ecco che siamo in presenza, molto probabilmente, di un caso eclatante di "replicazione" non provabile legalmente (e quindi giammai impugnabile da nessuno per nessuna causa processuale) poichè nè SQL Server nè Oracle sono open-source. Non intendo nemmeno con questo puntare il dito contro MS, perchè ci sono anche altri casi con altri protagonisti, solo che questo è il più famoso perchè è entrato nella "storia" del gossip informatico come SQL Server abbia avuto un fenomenale incremento di prestazioni dalla versione 6 alla versione 7 (che è quella precedente alla 2000), guarda caso proprio in concomitanza con quel fatidico evento di "mercato di cervelli". Personalmente mi auguro solo che da questo putiferio ci si renda conto che il codice sorgente di software non è qualcosa che si può mettere sotto brevetto tanto alla leggera, quanto meno non sotto brevetti ventennali (o peggio) perchè altrimenti il progresso in questo campo potrà solo camminare invece che volare e soprattutto ci scanneremo tutti a colpi di cause per i motivi che ho appena spiegato. E MENO MALE che algoritmi di base tipo la ricerca binaria, (tanto per citare il più famoso che insegnano quasi anche alle scuole medie) non sono patentati da nessuno sennò a quest'ora eravamo ancora a scrivere con la macchina dattilografica e a spedirci i messaggi con i segnali di fumo, altro che post-are un commento sul thread di un forum di punto-informatico.it !!!!!Vanno bene sia licenze open-source che licenze proprietarie, la libertà di scelta strategico-commerciale-idealistica deve prevedere tutto, ma in questo settore non si può rompere le palle più di tanto se qualcuno fa qualcosa di uguale a qualcun'altro, altrimenti ci fermiamo tutti.Poi, per entrare nel merito : sono curioso di vedere come farà SCO a dimostrare che pezzi di Unix sono stati inseriti in Linux da IBM. Che farà? renderà anch'essa pubblici tutti i suoi sorgenti? e supponiamo invece che lo faccia limitatamente alle parti di codice incriminato e solo a beneficio degli esperti nominati dalla Corte : come si potrà verificare che SCO sta fornendo agli esperti pezzi di codice provenienti davvero dal suo Unix e non, banalmente, pezzi di codice presi proprio da Linux medesimo???Ma con questo cosa voglio dire : non lo so, però c'ho ragione, e i fatti mi cosano!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutti i S.O. sono fuorilegge.....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Eh no!| Sticazzi!



          Quello che si contesta a IBM e' di aver

          usufruito del proprio contratto di licenza

          con SCO per aver accesso ai sorgenti di
          Unix

          System V e di aver, probabilmente, usato
          il

          codice di quest'ultimo all'interno di
          linux.

          Questo e' molto grave perche' delegittima
          la

          GPL: d'ora in poi quando troveremo
          qualcosa

          in GPL avremo tutto il diritto a non
          fidarci

          della liceita' di apportare modifiche e

          redistribuire il codice in oggetto, in

          quanto la provenienza iniziale dello
          stesso

          potrebbe essere assolutamente illecita.



          Per gli altri sistemi operativi, quello
          che

          dici e' semplicemente bestiale: come

          pretendi di attaccarti alla storiellina
          del

          'no sorgenti, allora copiato!'? Fa bene

          Microsoft a non rilasciare in open source
          i

          sorgenti di Windows....

          Non intendevo giustificare nè colpevolizzare
          nessuno. Ho fatto una semplice
          considerazione che è ovvia ma che spesso
          sfugge. Proverò a spiegarmi meglio : se IBM
          ha fatto davvero ciò che SCO asserisce, la
          cosa non mi sorprende per niente, e non
          perchè ritengo IBM una ladra di segreti
          industriali ma semplicemente perchè lo
          sviluppo di software, come tante altre cose
          dello scibile umano, è per sua natura
          intrinsecamente soggetto a replicazione (nel
          precedente post ho usato il termine "furto"
          volutamente virgolettato) di cose già fatte
          da altri, e non necessariamente in malafede
          bensì semplicemente perchè molte volte per
          ottenere un certo risultato di prestazioni o
          di robustezza o di sicurezza o di qualsiasi
          altra cosa concerni il software c'è un solo
          modo per ottenerlo in maniera efficace e
          quindi, a parità di cervelli capaci, essi
          finiscono per giungere alle stesse
          conclusioni, magari anche ad insaputa l'uni
          degli altri. E' come dire (e infatti si dice
          fin da prima che nascesse l'informatica) che
          "che non si inventa mai nulla di nuovo". Se
          poi ci sono casi come quello che ho citato
          dei programmatori Oracle che sono passati a
          Microsoft, ecco che siamo in presenza, molto
          probabilmente, di un caso eclatante di
          "replicazione" non provabile legalmente (e
          quindi giammai impugnabile da nessuno per
          nessuna causa processuale) poichè nè SQL
          Server nè Oracle sono open-source. Non
          intendo nemmeno con questo puntare il dito
          contro MS, perchè ci sono anche altri casi
          con altri protagonisti, solo che questo è il
          più famoso perchè è entrato nella "storia"
          del gossip informatico come SQL Server abbia
          avuto un fenomenale incremento di
          prestazioni dalla versione 6 alla versione 7
          (che è quella precedente alla 2000), guarda
          caso proprio in concomitanza con quel
          fatidico evento di "mercato di cervelli".
          Personalmente mi auguro solo che da questo
          putiferio ci si renda conto che il codice
          sorgente di software non è qualcosa che si
          può mettere sotto brevetto tanto alla
          leggera, quanto meno non sotto brevetti
          ventennali (o peggio) perchè altrimenti il
          progresso in questo campo potrà solo
          camminare invece che volare e soprattutto ci
          scanneremo tutti a colpi di cause per i
          motivi che ho appena spiegato. E MENO MALE
          che algoritmi di base tipo la ricerca
          binaria, (tanto per citare il più famoso che
          insegnano quasi anche alle scuole medie) non
          sono patentati da nessuno sennò a quest'ora
          eravamo ancora a scrivere con la macchina
          dattilografica e a spedirci i messaggi con i
          segnali di fumo, altro che post-are un
          commento sul thread di un forum di
          punto-informatico.it !!!!!
          Vanno bene sia licenze open-source che
          licenze proprietarie, la libertà di scelta
          strategico-commerciale-idealistica deve
          prevedere tutto, ma in questo settore non si
          può rompere le palle più di tanto se
          qualcuno fa qualcosa di uguale a
          qualcun'altro, altrimenti ci fermiamo tutti.

          Poi, per entrare nel merito : sono curioso
          di vedere come farà SCO a dimostrare che
          pezzi di Unix sono stati inseriti in Linux
          da IBM. Che farà? renderà anch'essa pubblici
          tutti i suoi sorgenti? e supponiamo invece
          che lo faccia limitatamente alle parti di
          codice incriminato e solo a beneficio degli
          esperti nominati dalla Corte : come si potrà
          verificare che SCO sta fornendo agli esperti
          pezzi di codice provenienti davvero dal suo
          Unix e non, banalmente, pezzi di codice
          presi proprio da Linux medesimo???

          Ma con questo cosa voglio dire : non lo so,
          però c'ho ragione, e i fatti mi cosano!!!!!!No No sai benissimo cosa volevi dire ma i fatti ti cosano lo stesso!!!...Puro buonsenso!
  • Anonimo scrive:
    ottima pubblicita a danno di MS. Dimostr
    ho un vago presentimento che con questa bagarre, automaticamente si legittima LINUX a essere dichiarato un Sistema operativo veramente buono. Tanto da spaventare MS, SCO, IBM conferma con il fatto che si è buttata a testa sullo sviluppo.A questo punto non so se MS ci perde di piu o se Linux ci guadagna di moltoSo soltano che linux è buono
    • Ekleptical scrive:
      Re: ottima pubblicita a danno di MS. Dimostr

      A questo punto non so se MS ci perde di piu
      o se Linux ci guadagna di molto
      So soltano che linux è buonoLo sanno tutti da un pezzo che Linux è buono.Il problema è che è una rottura di pa**e amministrarlo!E' anche (soprattutto) per quello che spesso si sceglie Windows, sia lato server, che lato client.
      • Anonimo scrive:
        Re: ottima pubblicita a danno di MS. Dimostr
        - Scritto da: Ekleptical

        Lo sanno tutti da un pezzo che Linux è buono.
        Il problema è che è una rottura di pa**e
        amministrarlo!

        E' anche (soprattutto) per quello che spesso
        si sceglie Windows, sia lato server, che
        lato client.Il fatto che Windows sia piu' facile da amministrare rispetto a Linux e' (per me) falso.Molte aziende e pubbliche amministrazione stanno passando a Linux lato server.Il lato client e' ancora legato a Windows perche' ci sono pochi software per Linux (lato client) e la maggioranza delle software house non lo prende nemmeno in considerazione per lo sviluppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: ottima pubblicita a danno di MS. Dim
      - Scritto da: Anonimo
      ho un vago presentimento che con questaVAGO? perchè VAGO?SCO ci sta facendo (suo malgrado) un gran favore e alla fine sara proprio MS a rimetterci di più.... heheheh
      bagarre, automaticamente si legittima LINUX
      a essere dichiarato un Sistema operativo
      veramente buono. Tanto da spaventare MS,
      SCO,
      IBM conferma con il fatto che si è buttata a
      testa sullo sviluppo.
      A questo punto non so se MS ci perde di piu
      o se Linux ci guadagna di molto
      So soltano che linux è buono
  • Anonimo scrive:
    Illusi
    Davvero siete convinti che con queste argomentazioniSCO possa perdere ?Io se fossi alla IBM me la starei facendo sotto......Ben che vada SCO tirerà in ballo una causa molto lungae comunque quei bas*rdi di S C o arrecheranno molti dannialla ibm e a linux, e chi gode è micr*oft che è in buoni rapporti con sco e lancia un s.o. server 2003 proprio ora.Credo che la gente e i commentatori stiano sottovalutandola porcata che sta facendo s c o , addirittura invalidare una licenza... robe da matti
    • Anonimo scrive:
      Re: Illusi
      - Scritto da: Anonimo
      Davvero siete convinti che con queste
      argomentazioni
      SCO possa perdere ?siguarda questo link :https://external-lists.vasoftware.com/archives/linux-ia64/2000-October/000684.html
      Io se fossi alla IBM me la starei facendo
      sotto......ma tu non ci sei ..

      Ben che vada SCO tirerà in ballo una causa
      molto lunga
      e comunque quei bas*rdi di S C o
      arrecheranno molti danni
      alla ibm e a linux, secondo me fara' la fine della netscape .. la causa durerà anni e nel frattempo sco con cosa guadagna ? con unixware ?
  • Anonimo scrive:
    Modificare GPL
    Vorrei che si potesse modificare la GPL e *vietare* qualsiasi uso del software sotto tale licenza all'interno delle ditte Sco, Microsoft e Bsa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Modificare GPL
      Io invece vorrei che si modificasse la GPL, vietando l'utilizzo del software rilasciato con essa.ZioBill***forza SCO...***- Scritto da: Anonimo
      Vorrei che si potesse modificare la GPL e
      *vietare* qualsiasi uso del software sotto
      tale licenza all'interno delle ditte Sco,
      Microsoft e Bsa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Modificare GPL
        - Scritto da: Anonimo
        Io invece vorrei che si modificasse la GPL,
        vietando l'utilizzo del software rilasciato
        con essa.Nessuno ti obbliga ad usare software con licenza GPL. Come nessuno obbliga www.sco.com e www.sco.it (che usano entrambi Linux per il loro sito) "SCOreggia" usa Linux e poi sputa nel piatto dove mangia. Bel comportamento.
        • Anonimo scrive:
          Re: Modificare GPL

          "SCOreggia" usa Linux e poi sputa nel piatto
          dove mangia.

          Bel comportamento.Beh, ok che dietro SCO c'è M$... ma alla SCO mica sono dementi... pretendi che usino windows o il loro unix per i server? :°D
    • Anonimo scrive:
      Re: Modificare GPL
      - Scritto da: Anonimo
      Vorrei che si potesse modificare la GPL e
      *vietare* qualsiasi uso del software sotto
      tale licenza all'interno delle ditte Sco,
      Microsoft e Bsa.Mi spieghi cosa c'entra Microsoft?
      • Anonimo scrive:
        Re: Modificare GPL
        - Scritto da: Anonimo...
        Mi spieghi cosa c'entra Microsoft?m$ e` apertamente contraria alla GPL. Vorrei solo che non utilizzassero direttamente o indirettamente software con licenza GPL. Anche loro sputano nel piatto in cui mangiano, visto che utilizzano i servizi di Akamai per la gestione dei dns dei loro siti. Akamai basa il suo business su Linux
        • Anonimo scrive:
          Re: Modificare GPL
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo
          ...

          Mi spieghi cosa c'entra Microsoft?

          m$ e` apertamente contraria alla GPL. Vorrei
          solo che non utilizzassero direttamente o
          indirettamente software con licenza GPL.
          Anche loro sputano nel piatto in cui
          mangiano, visto che utilizzano i servizi di
          Akamai per la gestione dei dns dei loro
          siti.

          Akamai basa il suo business su LinuxAkamai vende un servizio e MS lo compra. Tutto qui. Questo non significa che MS non possa essere contro la GPL. Saranno cavoli di Akamai quando ci si renderà conto che la GPL è una fregatura.Ti sei mai chiesto cosa avrebbe detto l'opinione pubblica (o cosa avresti pensato tu) se Microsoft avesse anche solo tentato di imporre ad Akamai di usare Windows?Comunque continuo a non capire cosa c'entra MS con tutto questo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo...
            Akamai vende un servizio e MS lo compra.Si`, ma e` un servizio *fondamentale* per il business m$. Non dovrebbero affidarlo a software con licenza Pacman :-)...
            di Akamai quando ci si renderà conto che la
            GPL è una fregatura.E perche` mai sarebbe una fregatura? Akamai ci guadagna utilizzando software con licenza GPL. Dove sta la fregatura?Nell'aver risparmiato enormi quantita` di denaro per le licenze? Nell'avere un sistema che *funziona* senza problemi?
            Ti sei mai chiesto cosa avrebbe detto
            l'opinione pubblica (o cosa avresti pensato
            tu) se Microsoft avesse anche solo tentato
            di imporre ad Akamai di usare Windows?E perche` mai al mondo potevano solo pensare di fare una cosa del genere? Bastava non rivolgersi ad Akamai e magari organizzarsi al proprio interno un servizio simile, hahahaha :-)
            Comunque continuo a non capire cosa c'entra
            MS con tutto questo.Con la GPL c'entra eccome.
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo
            E perche` mai al mondo potevano solo pensare
            di fare una cosa del genere? Bastava non
            rivolgersi ad Akamai e magari organizzarsi
            al proprio interno un servizio simile,
            hahahaha :-)Microsoft scrive software, non gestisce servizi di rete.
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo...
            Microsoft scrive software, non gestisce
            servizi di rete.m$ blatera come una gallina sguaiata contro la GPL. Un minimo di coerenza vorrebbe che non affidasse una parte essenziale del suo business a software GPL. Quando si ha una posizione politica ed ideologica contro una licenza, non ci si puo` trincerare dietro frasi del tipo "noi acquistiamo solo un servizio". Se per anni hai detto che la GPL e` un cancro poi ti affidi ad una ditta che e` piena di metastasi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            ...

            Microsoft scrive software, non gestisce

            servizi di rete.

            m$ blatera come una gallina sguaiata contro
            la GPL. Un minimo di coerenza vorrebbe che
            non affidasse una parte essenziale del suo
            business a software GPL. Quando si ha una
            posizione politica ed ideologica contro una
            licenza, non ci si puo` trincerare dietro
            frasi del tipo "noi acquistiamo solo un
            servizio". Se per anni hai detto che la GPL
            e` un cancro poi ti affidi ad una ditta che
            e` piena di metastasi?Io la vedo così: Microsoft ha una posizione chiara sulla GPL, ma non impedisce a nessuno di utilizzarla, nemmeno ai suoi fornitori.Mi sembra una posizione molto più liberale di chi invece vorrebbe forzare l'utilizzo di GPL o open source, oppure vietarne l'uso all'azienda X o Y.
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo...
            Io la vedo così: Microsoft ha una posizione
            chiara sulla GPL, ma non impedisce a nessuno
            di utilizzarla, nemmeno ai suoi fornitori.Ci mancherebbe altro. Akamai esisteva prima della fornitura ad m$ e continuerebbe ad esistere anche senza quel cliente.
            Mi sembra una posizione molto più liberale
            di chi invece vorrebbe forzare l'utilizzo di
            GPL o open source, oppure vietarne l'uso
            all'azienda X o Y.Stavo criticando "l'opportunita`". Per me non e` "opportuno" che m$ si affidi ad Akamai. Mi sembra invece un comportamento "opportunista".
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo
            Stavo criticando "l'opportunita`". Per me
            non e` "opportuno" che m$ si affidi ad
            Akamai. Mi sembra invece un comportamento
            "opportunista".Cito dal post originale:"...*vietare* qualsiasi uso del software sotto tale licenza all'interno delle ditte Sco, Microsoft e Bsa"Potrebbe non essere opportuno, ma qui si dice "vietare".
          • Ekleptical scrive:
            Re: Modificare GPL

            m$ blatera come una gallina sguaiata contro
            la GPL. Un minimo di coerenza vorrebbe che
            non affidasse una parte essenziale del suo
            business a software GPLRichard Stallman blatera da una decina d'anni contro qualsiasi software che non sia free e GPL, eppure fino a 2 mesi fa usava BSD per il suo sito.http://news.netcraft.com/cgi-bin/search.cgi?includeBlogs=1&search=richard+stallmanChi è senza peccato scagli la prima pietra, come si suol dire!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL

            http://news.netcraft.com/cgi-bin/search.cgi?i

            Chi è senza peccato scagli la prima pietra,
            come si suol dire!!Il link non funziona... che BSD usa?
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo
            Microsoft scrive software, non gestisce
            servizi di rete.ah no? e MSN chi lo gestisce? mio nonno?
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Microsoft scrive software, non gestisce

            servizi di rete.

            ah no? e MSN chi lo gestisce? mio nonno?Sto parlando di servizi di rete di base: trasporto, gestione domini, etc.Se non sai di cosa parli, stai almeno zitto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Microsoft scrive software, non gestisce


            servizi di rete.



            ah no? e MSN chi lo gestisce? mio nonno?

            Sto parlando di servizi di rete di base:
            trasporto, gestione domini, etc.

            Se non sai di cosa parli, stai almeno zitto.Decidi : se parli di "trasporto" (IP, TCP, UDP, e company) non parli di "servizi di rete" nè di base nè di alto livello, parli di "protocolli" e quelli non li "gestisce" nessuno ma vengono ratificati dai vari workgroup e poi implementati dai vari vendor, tra i quali Micro$oft che i protocolli li inventa anche di sana pianta, nonchè si permette di modificare quelli standard pre-esistenti, creando problemi di interoperabilità. Se invece parli di "gestione domini" allora parli davvero di "servizi di rete" (anche se non certo di base, a meno che con "gestione domini" tu non ti riferisca al DNS) ma tra i quali si può certamente annoverare a pieno diritto anche MSN, che se non è un "servizio di rete" mi devi dire che cos'è. Se poi con "etc." ti riferisci davvero a non meglio identificati "servizi di rete di base", allora converrai con me che tali sono cose come la posta elettronica, il World Wide Web e la trasmissione di file, che per funzionare necessitano anche di software lato server che implementino i protocolli SMTP/POP3/IMAP4 per la posta, HTTP/HTTPS per il web e FTP (per citare il più famoso) per la trasmissione di file, ed in tal caso dovrai altresì convenire con me che Micro$oft implementa eccome tali servizi rispettivamente con "Mail Exchange Server" (o come diavolo si chiama) e IISIo so di cosa parlo, e tu?
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo

            Io so di cosa parlo, e tu?Continui a confondere gli ISP (che ti vendono sia il trasporto che la gestione dei domini) con MSN che è solo un portale.I portali gestiscono contenuti, non le modalità con cui essi vengono acceduti.Continua pure a dormire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo
            Continui a confondere gli ISP (che ti
            vendono sia il trasporto che la gestione dei
            domini) ...Io non confondo proprio niente! gli ISP (= Internet SERVICE Provider) ti forniscono servizi di qualsiasi genere essi siano e non solo o limitatamente alla "gestione dei domini". Se ora per "trasporto" intendi "accesso" ad Internet, questo è fornito dagli IAP (= Internet ACCESS Provider) che, anche se possono essere ANCHE degli ISP (ed effettivamente molto spesso lo sono), non è automatico che lo siano
            ... con MSN che è solo un portale.ed in quanto tale e' un SERVIZIO, accedibile da Internet e gestito da Microsoft. Oltre tutto, il tuo "portale" sta diventando sempre di più un SERVIZIO eterogeneo, con tanto di caselle email fornite agli utenti, spazi hosting ed anche mero deposito di foto, appuntamenti, agenda e quant'altro i suoi sottoscrittori vogliono piazzarci dentro
            I portali gestiscono contenuti, non le
            modalità con cui essi vengono acceduti.Non fanno nessuna delle due cose e, semmai, fanno un mestiere MOLTO più vicino proprio alla "gestione di modalità con cui accedere a contenuti", poichè sono un raccolta dei suddetti contenuti di qualsiasi genere e presi da varie fonti, contenuti che poi vengono organizzati in maniera aggregata al loro contesto ed il risultato di tale operazione viene reso disponibile all'utente. Comunque, loro non "gestiscono contenuti", loro raccolgono, aggregano, espongono quanto aggregato ed eventualmente dirottano sul luogo (sito) di origine del contenuto
            Continua pure a dormire.E' ciò che sto già facendo! io da sonnambulo dico meno boiate di te da sveglio....
          • postmaster scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            E perche` mai al mondo potevano solo
            pensare

            di fare una cosa del genere? Bastava non

            rivolgersi ad Akamai e magari organizzarsi

            al proprio interno un servizio simile,

            hahahaha :-)

            Microsoft scrive software, non gestisce
            servizi di rete.per fortuna .. :-) pero' dovrebbe smettere pure con la prima .. eh eh eh eh eh eh eh eh
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            - Scritto da: Anonimo
            E perche` mai al mondo potevano solo pensare
            di fare una cosa del genere? Bastava non
            rivolgersi ad Akamai e magari organizzarsi
            al proprio interno un servizio simile,
            hahahaha :-)Microsoft scrive software, non gestisce servizi di rete.
    • Anonimo scrive:
      Re: Modificare GPL
      - Scritto da: Anonimo
      Vorrei che si potesse modificare la GPL e
      *vietare* qualsiasi uso del software sotto
      tale licenza all'interno delle ditte Sco,
      Microsoft e Bsa.Non si puo', perche' dopo la GPL non sarebbe piu' uno strumento di difesa della liberta' del software.Quel che si potrebbe fare e' invece rilasciare il proprio software con una doppia licenza, come OpenOffice.org, che e' distribuito sotto GPL o a scelta con licenza SUN, in modo che l'utente finale possa avvalersi delle condizioni che piu' gli aggradano.Si potrebbe distribuire il proprio software con doppia licenza GPL e -diciamo- BRL (Boycott Restricted Licence, questo è un nome di fantasia, ma ci sipuo' lavorare); in paricolare la BRL garantirebbe gli stessi doveri e gli stessi diritti e liberta' della GPL, con l'eccezione esplicita delle aziende che non amiamo. A quelle aziende, al loro personale ed ai familiari di questi fino al terzo grado (ma si puo' sempre vedere), la BRL proibirebbe ogni forma di uso, visione o condivisione a qualunque titolo di sorgenti e binari.L'effetto sarebbe puramente dimostrativo e rappresenterebbe una bella pressione morale: chiunque potrebbe usare il programma con licenza BRL e GPL, tranne le persone indicate, che potrebbero ugualmente usarlo, ma solo grazie alla licenza GPL, essendone pienamente vincolati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Modificare GPL
        - Scritto da: Anonimo
        Si potrebbe distribuire il proprio software
        con doppia licenza GPL e -diciamo- BRL
        (Boycott Restricted Licence, questo è un
        nome di fantasia, ma ci sipuo' lavorare); in
        paricolare la BRL garantirebbe gli stessi
        doveri e gli stessi diritti e liberta' della
        GPL, con l'eccezione esplicita delle aziende
        che non amiamo. A quelle aziende, al loro
        personale ed ai familiari di questi fino al
        terzo grado (ma si puo' sempre vedere), la
        BRL proibirebbe ogni forma di uso, visione o
        condivisione a qualunque titolo di sorgenti
        e binari.

        L'effetto sarebbe puramente dimostrativo e
        rappresenterebbe una bella pressione morale:
        chiunque potrebbe usare il programma con
        licenza BRL e GPL, tranne le persone
        indicate, che potrebbero ugualmente usarlo,
        ma solo grazie alla licenza GPL, essendone
        pienamente vincolati.No, sarebbe illiberale. Secondo me l'unica soluzione "giusta" sarebbe quella di ridurre la durata dei brevetti ad un max. di 5 anni (o anche meno, a seconda della tipologia del prodotto) poichè se è meglio per l'umanità che le tecnologie siano aperte è anche giusto che chi ha investito risorse nella ricerca possa farci il guadagno, altrimenti "morirebbe" e con esso chi ha fatto la ricerca, ottenendo così l'effetto diametralmente opposto. "Equilibrio" è la parola chiave, in ogni cosa.
        • Anonimo scrive:
          Re: Modificare GPL
          - Scritto da: Anonimo

          No, sarebbe illiberale. Secondo me l'unica
          soluzione "giusta" sarebbe quella di ridurre
          la durata dei brevetti ad un max. di 5 anni
          (o anche meno, a seconda della tipologia del
          prodotto) poichè se è meglio per l'umanità
          che le tecnologie siano aperte è anche
          giusto che chi ha investito risorse nella
          ricerca possa farci il guadagno, altrimenti
          "morirebbe" e con esso chi ha fatto la
          ricerca, ottenendo così l'effetto
          diametralmente opposto. "Equilibrio" è la
          parola chiave, in ogni cosa.La licenza BRL da sola sarebbe quanto di più illiberale, certamente. E' per questo che ne prospettavo l'uso esclusivamente insieme alla GPL. Io voglio che chiunque possa usare il programma, e' ovvio e ci mancherebbe altro. La GPL lo permette, e questo è il particolare che mi premeva sottolineare. Una licenza come la BRL rappresenterebbe solo la sottolineatura: la situazione è quella di una illiberalità evocata e solo simbolica, quindi non dannosa. Il messaggio che passa e' quello di "vedete che la GPL funziona?"Per il resto, sono assolutamente d'accordo con te sui brevetti software, anzi sono proprio per la loro abolizione.Secondo me l'accoppiata BRL/GPL
          • Anonimo scrive:
            Re: Modificare GPL
            Ah, ora mi è più chiaro il tuo pensiero. Però allora temo che non risolverebbe il problema paradossale che sta alla base, che è : il software rilasciato sotto GPL impone che chi lo estende oppure ne prende dei pezzi oppure lo integra in un proprio software rilasci il medesimo software "figlio" anch'esso sotto GPL; ma se tu agisci ignorando questa imposizione (quindi illegalmente) rilasciando il tuo software "figlio" in maniera non open-source, nessuno potrà mai verificare in legalità se tu hai esteso/preso pezzi/integrato dal software GPL di partenza, a prescindere che detto software di partenza sia stato rilasciato con solo GPL o con GPL+BRL. Naturalmente senza considerare l'impossibilità oggettiva di vigilare su una licenza come questa tua BRL. Ho capito che lo scopo dichiarato è solo "simbolico", ma mi pare talmente simbolico da essere insignificante. D'altronde, è già impossibile vigilare oggettivamente sulla GPL da sola!
      • Anonimo scrive:
        Re: Modificare GPL
        - Scritto da: Anonimo...
        Non si puo',Lo so, e` solo che vorrei :-)
        perche' dopo la GPL non sarebbe
        piu' uno strumento di difesa della liberta'
        del software.Si`, ma se in qualche modo permetti che l'impero del male si avvantaggi del software sotto GPL, stai andando contro la difesa della liberta` del software. Dovrebbe funzionare un po` come l'embargo. Vietarne l'uso alle ditte 'canaglia' (ma la similitudine con vicende tristemente note e` solo a puro titolo di esempio).
    • Anonimo scrive:
      Re: Modificare GPL
      - Scritto da: Anonimo
      Vorrei che si potesse modificare la GPL e
      *vietare* qualsiasi uso del software sotto
      tale licenza all'interno delle ditte Sco,
      Microsoft e Bsa.Tantopiu' che il sito di SCO gira sotto Linux ...The site www.sco.com is running Apache/1.3.14 (Unix) mod_ssl/2.7.1 OpenSSL/0.9.6 PHP/4.3.2-RC on Linux.hahaha .... sono dei pagliacci all'ennesima potenza
  • Anonimo scrive:
    sco.it e linux
    hi, hi, hi ,hi , hi !!!!!!! The site www.sco.it is running Apache/1.3.14 (Unix) mod_ssl/2.7.1 OpenSSL/0.9.6 PHP/4.3.2-RC on Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: sco.it e linux
      - Scritto da: Anonimo

      hi, hi, hi ,hi , hi !!!!!!!


      The site www.sco.it is running
      Apache/1.3.14 (Unix) mod_ssl/2.7.1
      OpenSSL/0.9.6 PHP/4.3.2-RC on Linux.
      rettifico, trattandosi di redirect ... The site www.sco.com is running Apache/1.3.14 (Unix) mod_ssl/2.7.1 OpenSSL/0.9.6 PHP/4.3.2-RC on Linux.
      • postmaster scrive:
        Re: sco.it e linux
        -
        rettifico, trattandosi di redirect ...

        The site www.sco.com is running
        Apache/1.3.14 (Unix) mod_ssl/2.7.1
        OpenSSL/0.9.6 PHP/4.3.2-RC on Linux.decisamente dei fenomeni .. io li obbligherei adusare IIS e uindos ;-) cosi' qualcuno se li buca ..
        • Anonimo scrive:
          Re: sco.it e linux
          - Scritto da: postmaster

          -

          rettifico, trattandosi di redirect
          ...



          The site www.sco.com is running

          Apache/1.3.14 (Unix) mod_ssl/2.7.1

          OpenSSL/0.9.6 PHP/4.3.2-RC on Linux.

          decisamente dei fenomeni .. io li
          obbligherei ad
          usare IIS e uindos

          ;-) Ma vedi il propblema è che usano proprio Linux.....altro che SCO! http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www.sco.it:-|

          cosi' qualcuno se li buca ..
    • Anonimo scrive:
      Re: sco.it e linux
      perche' sco.com ? The site www.sco.com is running Apache/1.3.14 (Unix) mod_ssl/2.7.1 OpenSSL/0.9.6 PHP/4.3.2-RC on Linux.provare per credere :)http://uptime.netcraft.com/up/graph/?host=www.sco.com
  • Anonimo scrive:
    IBM GARANTISCE PER AIX
    I clienti IBM che continuano ad utilizzare AIX non devono avere la minima preoccupazione. Infatti la licenza ("International Program License Agreement") fornita con il sw, alla voce "5. Brevetti e Diritti d'autore" riporta, tra l'altro, quanto segue:----------------------Se un terzo afferma che il Programma IBM a voi fornito viola un suobrevetto e i suoi diritti d'autore, l'IBM vi difendera' a sue spese epaghera' tutti i costi, i danni, le spese legali notificati in sedegiudiziale a condizione che:1) l'IBM venga messa a conoscenza tempestivamente per iscritto dellapretesa,2) all'IBM venga concesso il controllo della vostra difesa e cooperiatecon l'IBM durante l'eventuale dibattimento e in qualsiasi trattativa.Nell'ipotesi che simile azione fosse promossa o divenisse probabile, voiconsentirete all'IBM di concedervi l'utilizzo del Programma, dimodificarlo o sostituirlo con uno equivalente. Se l'IBM stabilisce chenessuna di queste alternative e' praticabile, accettate di restituire ilprogramma all'IBM su richiesta scritta della stessa. L'IBM viaccreditera' il corrispettivo relativo al Programma, a condizione chesia gia' stato completato il suo pagamento.----------------------Quindi in pratica i clienti IBM che usano AIX se anche venissero denunciati da SCO, IBM li difendera' e paghera' se perde.Non so chi altri fa altrettanto nelle sue licenze !Grande IBM !Un cliente.
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM GARANTISCE PER AIX
      ---Nell'ipotesi che simile azione fosse promossa o divenisse probabile, voi consentirete all'IBM di concedervi l'utilizzo del Programma, di modificarlo o sostituirlo con uno equivalente. Se l'IBM stabilisce che nessuna di queste alternative e' praticabile, accettate di restituire il programma all'IBM su richiesta scritta della stessa. L'IBM vi accreditera' il corrispettivo relativo al Programma, a condizione che sia gia' stato completato il suo pagamento. ---Ottimo il fatto che ci sia una garanzia, questo passaggio pero' non mi piace. Nel senso che io (cliente) a restituire un SW gia' installato e funzionante _ho_ dei danni, magari ben superiori al prezzo dello stesso software.In questo caso, non sono molto coperto (la restituzione del prezzo pagato e' probabilmente il minimo che si otterrebbe comunque, in caso di problemi derivanti da esclusiva colpa di IBM).
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM GARANTISCE PER AIX
        - Scritto da: Anonimo[snip]
        ---

        Ottimo il fatto che ci sia una garanzia,
        questo passaggio pero' non mi piace. Nel
        senso che io (cliente) a restituire un SW
        gia' installato e funzionante _ho_ dei
        danni, magari ben superiori al prezzo dello
        stesso software.
        In questo caso, non sono molto coperto (la
        restituzione del prezzo pagato e'
        probabilmente il minimo che si otterrebbe
        comunque, in caso di problemi derivanti da
        esclusiva colpa di IBM).Osservazione corretta la tua.Ma rispetto ad altre licenza, che ti garantiscono solo che il sw che hai comprato riuscirai ad installarlo, senza garantirti altro, mi sembra un bel passo avanti.
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM GARANTISCE PER AIX
        - Scritto da: Anonimo
        ---
        Nell'ipotesi che simile azione fosse
        promossa o divenisse probabile, voi
        consentirete all'IBM di concedervi
        l'utilizzo del Programma, di
        modificarlo o sostituirlo con uno
        equivalente. Se l'IBM stabilisce che
        nessuna di queste alternative e'
        praticabile, accettate di restituire il
        programma all'IBM su richiesta scritta della
        stessa. L'IBM vi
        accreditera' il corrispettivo relativo al
        Programma, a condizione che
        sia gia' stato completato il suo pagamento.
        ---

        Ottimo il fatto che ci sia una garanzia,
        questo passaggio pero' non mi piace. Nel
        senso che io (cliente) a restituire un SW
        gia' installato e funzionante _ho_ dei
        danni, magari ben superiori al prezzo dello
        stesso software.
        In questo caso, non sono molto coperto (la
        restituzione del prezzo pagato e'
        probabilmente il minimo che si otterrebbe
        comunque, in caso di problemi derivanti da
        esclusiva colpa di IBM).Vero, ma è la clausola relativa al caso peggiore, quello in cui continuare ad usare il software sarebbe illegale sia per il cliente sia per IBM... Sarebbe una scelta obbligata.
  • Anonimo scrive:
    Linux presto sparira'.
    E di questa SPORCA Storia nessuno più parlerà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux presto sparira'.
      - Scritto da: Anonimo
      E di questa SPORCA Storia nessuno più
      parlerà.Sicuro ? i sorgenti sono disponibili ovunque, una ripulita, e via verso nuove mirabolanti avventure ....Sognare ad okki aperti non si vede il palo che si ha di fronte .. ocio al naso.
      • barney scrive:
        Re: Linux presto sparira'.

        - Scritto da: Anonimo

        E di questa SPORCA Storia nessuno più

        parlerà.

        Sicuro ? i sorgenti sono disponibili
        ovunque, una ripulita, e via verso nuove
        mirabolanti avventure ....

        Sognare ad okki aperti non si vede il palo
        che si ha di fronte .. ocio al naso.Se il dito indica il cielo lo stupido guarda il dito, la macchina è in moto e non è certo a colpi di sentenze che la si fermaricordate il vecchio ghandi:"prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono e infine vinci"siamo appena entrati nella fase tre, buona vita a tutti!!!! barney
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux presto sparira'.
          Non vorrei fare il disfattista (sono per Linux..), ma Ghandi è stato ucciso e l'India non mi sembra il posto migliore dove vivere....
          • Africano scrive:
            Re: Linux presto sparira'.
            - Scritto da: Anonimo
            Non vorrei fare il disfattista (sono per
            Linux..), ma Ghandi è stato ucciso e l'India
            non mi sembra il posto migliore dove
            vivere....Però prima era una colonia mentre ora è la più grande democrazia del mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux presto sparira'.

            Però prima era una colonia mentre ora è la
            più grande democrazia del mondo.democrazie e india non credo che possano coesistere pacificamente in un discorso sensato.... pensa che esistono tutt'ora i paria....
          • Africano scrive:
            Re: Linux presto sparira'.
            - Scritto da: Anonimo


            Però prima era una colonia mentre ora è la

            più grande democrazia del mondo.
            democrazie e india non credo che possano
            coesistere pacificamente in un discorso
            sensato.... pensa che esistono tutt'ora i
            paria....Di fatto è una democrazia se poi fanno distinzione di casta è un problema culturale mentre non saprei come chiamare le democrazie presunte più evolute che hanno permesso bhopal.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux presto sparira'.
            Decisamente non sei mai stato in India
          • Africano scrive:
            Re: Linux presto sparira'.
            - Scritto da: Anonimo
            Decisamente non sei mai stato in IndiaNo, perché tu hai trovato una dittatura? Forse mi sono spiegato male, intendevo più grande come popolosa, non è un'opinione, il più grande, nel senso di popoloso, paese democratico al mondo è l'india.
    • Straha scrive:
      Re: Linux presto sparira'.
      - Scritto da: Anonimo
      E di questa SPORCA Storia nessuno più
      parlerà.bravo, hai fatto anche rima!!!!!ora però fai il bravo bambino e torna a dormire :-)
      • postmaster scrive:
        Re: Linux presto sparira'.
        - Scritto da: Straha

        - Scritto da: Anonimo

        E di questa SPORCA Storia nessuno più

        parlerà.

        bravo, hai fatto anche rima!!!!!

        ora però fai il bravo bambino e torna a
        dormire :-)povero .. e si sveglio' tutto sudato .. hi hi hi hi hi
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux presto sparira'.
      posso risponderti come va di moda adesso?Ma baff..
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux presto apparira'..
      ...su molti desktop aziendali e delle PA.E di questa SPORCA Storia nessuno piùparlerà.
    • Anonimo scrive:
      AVVISO post idiota vietato rispondere
      come da titolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux presto sparira'.
      - Scritto da: Anonimo
      E di questa SPORCA Storia nessuno più
      parlerà.Gli idioti come te non spariranno mai perchè la mamma dei cretini è sempre incinta...POD
  • Anonimo scrive:
    UNIX ...
    e' patrimonio dell'umanita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: UNIX ...
      - Scritto da: Anonimo

      e' patrimonio dell'umanita'.?????Da quando?
      • Anonimo scrive:
        Re: UNIX ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        e' patrimonio dell'umanita'.

        ?????

        Da quando? da 30 anni !!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: UNIX ...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        e' patrimonio dell'umanita'.
        ?????
        Da quando?Non so Unix ma il software OpenSource dal 2001 ... L'Unesco (L'organizzazione delle Nazioni Unite per la salvaguardia e la diffusionedella cultura) ha aperto un paio d'annifa' il progetto per la diffusione del softwareFree.Per ulteriori informazioni potete consultareil portale apposito dell'UNESCOhttp://www.unesco.org/webworld/portal_freesoft/
        • Anonimo scrive:
          Re: UNIX ...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          e' patrimonio dell'umanita'.

          ?????

          Da quando?

          Non so Unix ma il software Open
          Source dal 2001 ...

          L'Unesco (L'organizzazione delle Nazioni
          Unite per la salvaguardia e la diffusione
          della cultura) ha aperto un paio d'anni
          fa' il progetto per la diffusione del
          software
          Free.

          Per ulteriori informazioni potete consultare
          il portale apposito dell'UNESCO
          http://www.unesco.org/webworld/portal_freesof
          mascalzoni ebrei comunisti sovversivi anticapitalisti barboni e terroristie abbiamo prove e "documentazioni" (ad es. strano ma vero sulla settimana enigmistica) da cui si può dedurre che il direttore dell'unesco è amico di Bertinotti e frequenta i campi di addestramento di rifondazione e del pds.Ed è stato visto mentre baciava Cofferati!!!!!!!!!!!!!!Che orrore!
  • Anonimo scrive:
    SCO presto sparirà
    E di questa SPORCA Storia nessuno più parlerà.
  • Anonimo scrive:
    Passate a AmigaOS4
    Vedrete che starete tutti meglio
    • Anonimo scrive:
      Re: Passate a AmigaOS4
      Io sono molto interessato, solo che sono rimasto tagliato fuori dal mondo amiga per parecchi anni, diciamo che sono fermo al periodo Amiga 600 / Amiga 4000.Mi sapresti indicare chi vende hardware amiga qui in Italia ?Ma soprattutto, chi lo usa ancora ?E per cosa ?Certo che era proprio un bel sistema, sigh !Grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: Passate a AmigaOS4
        Puoi trovare tutto su www.amiga.com che è il sito ufficiale e una ottima pagina in italiano è: www.amigapage.itTroverai tutto lì.AmigaOS è un ottimo SO, ma purtroppo è rimasto un po' indietro su alcuni versanti. Tornando alla causa SCO -IBM, spero proprio che IBM vinca però. C'è troppa puzza di M$..
        • Anonimo scrive:
          Re: Passate a AmigaOS4
          - Scritto da: Anonimo
          Puoi trovare tutto su www.amiga.com che è il
          sito ufficiale e una ottima pagina in
          italiano è: www.amigapage.it

          Troverai tutto lì.
          AmigaOS è un ottimo SO, ma purtroppo è
          rimasto un po' indietro su alcuni versanti.

          Tornando alla causa SCO -IBM, spero proprio
          che IBM vinca però. C'è troppa puzza di M$..Che MS faccia il tifo per SCO è ovvio, mi pare.Ma cosa ti fa credere che vadano oltre?
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a AmigaOS4

            Che MS faccia il tifo per SCO è ovvio, mi
            pare.

            Ma cosa ti fa credere che vadano oltre?windows 2003 server
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a AmigaOS4
            Non solo 2003 Server, ma tutto il futuro in generale..
          • Anonimo scrive:
            Re: Passate a AmigaOS4
            E del fatto che poche settimane fa la M$ aveva acquistato la licenza d'utilizzo UNIX?- Scritto da: Anonimo
            Non solo 2003 Server, ma tutto il futuro in
            generale..
      • Ekleptical scrive:
        Re: Passate a AmigaOS4

        Mi sapresti indicare chi vende hardware
        amiga qui in Italia ?Virtual Works (.it, il dominio)Credo sia rimasto l'unico distributore di hw Amiga in Italia.O sbaglio?
  • Anonimo scrive:
    scrivete mail e telefonate a sco
    sostenete sco, e mostrategli tutto il vostro amoredal'altronde sara' una dura lotta e avranno bisognodi tutto l'amore possible:www.sco.it nella pagina principale, telefono e mail
    • Locke scrive:
      Re: scrivete mail e telefonate a sco
      - Scritto da: Anonimo

      nella pagina principale, telefono e mailCredo che al posto di incoraggiamento, riceveranno rutti e virus a catena :D
  • Anonimo scrive:
    Vince chi ha più soldi, quindi IBM
    ma veramente c'è qualche illuso che da possibilità di vittoria a SCO?ricordatevi che negli USA in tribunale vince chi ha più soldi e più potere, quindi non c'è partita...e personalmente sono daccordo con chi dice che dietro tutto questo ci sia MS che sta casualmente lanciando il suo nuovo windos server...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vince chi ha più soldi, quindi IBM
      ....e allora da quel che dici tu, non vincera' IBM, ma SCO/Microsoft :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Vince chi ha più soldi, quindi IBM
        - Scritto da: Anonimo
        ....e allora da quel che dici tu, non
        vincera' IBM, ma SCO/Microsoft :)
        Non confondiamo M$ con bill gates... IBM è + grossa
    • Anonimo scrive:
      Re: Vince chi ha più soldi, quindi IBM
      - Scritto da: Anonimo
      e personalmente sono daccordo con
      chi dice che dietro tutto questo ci sia MS
      che sta casualmente lanciando il suo nuovo
      windos server...Sono beta tester di Windows 2003. Ti garantisco che Windows 2003 era in sviluppo quando SCO vendeva ancora Linux. Per cui, come al solito, MS viene tirata dentro anche quando non c'entra.
      • Mechano scrive:
        Re: Vince chi ha più soldi, quindi IBM
        - Scritto da: Anonimo
        Sono beta tester di Windows 2003. Ti
        garantisco che Windows 2003 era in sviluppo
        quando SCO vendeva ancora Linux. Per cui,
        come al solito, MS viene tirata dentro anche
        quando non c'entra.Beta test != Lancio ufficiale--Ciao. Mr. Mechano
        • Anonimo scrive:
          Re: Vince chi ha più soldi, quindi IBM
          - Scritto da: Mechano

          - Scritto da: Anonimo


          Sono beta tester di Windows 2003. Ti

          garantisco che Windows 2003 era in
          sviluppo

          quando SCO vendeva ancora Linux. Per cui,

          come al solito, MS viene tirata dentro
          anche

          quando non c'entra.

          Beta test != Lancio ufficialeQuindi secondo te Microsoft ha organizzato il lancio di Windows 2003 (che notoriamente comporta costi e coordinamento enormi) in modo che coincidesse con la mossa di SCO? Secondo me dovreste cominciare a fumare un po' più leggero.
          • Africano scrive:
            Re: Vince chi ha più soldi, quindi IBM
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Mechano



            - Scritto da: Anonimo




            Sono beta tester di Windows 2003. Ti


            garantisco che Windows 2003 era in

            sviluppo


            quando SCO vendeva ancora Linux. Per
            cui,


            come al solito, MS viene tirata dentro

            anche


            quando non c'entra.



            Beta test != Lancio ufficiale

            Quindi secondo te Microsoft ha organizzato
            il lancio di Windows 2003 (che notoriamente
            comporta costi e coordinamento enormi) in
            modo che coincidesse con la mossa di SCO?
            Secondo me dovreste cominciare a fumare un
            po' più leggero.Si lamenta la coincidenza contraria, che SCO abbia intrapreso la sua azione nel periodo più opportuno per ms.
        • Anonimo scrive:
          Re: Vince chi ha più soldi, quindi IBM
          - Scritto da: Mechano

          - Scritto da: Anonimo


          Sono beta tester di Windows 2003. Ti

          garantisco che Windows 2003 era in
          sviluppo

          quando SCO vendeva ancora Linux. Per cui,

          come al solito, MS viene tirata dentro
          anche

          quando non c'entra.

          Beta test != Lancio ufficialeMmmmhhh... a me sembra che qui chi ha avuto più tempismo sia invece Sun. La stessa che ha subito i danni peggiori dalla crescita di Linux.Vuoi vedere che tutti danno la croce addosso a Microsoft e invece dietro alla mossa di SCO c'è proprio Sun?
  • Locke scrive:
    Napster?
    E così secondo il boss di SCO, agli utenti piace Napster perchè ci si possono scaricare i cd gratis eh?Mmmh ma non è che vive in differita? Ha idea di cosa sia successo negli ultimi 2 o 3 anni? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Napster?
      - Scritto da: Locke
      E così secondo il boss di SCO, agli utenti
      piace Napster perchè ci si possono scaricare
      i cd gratis eh?

      Mmmh ma non è che vive in differita? Ha idea
      di cosa sia successo negli ultimi 2 o 3
      anni? :DIl problema e' perche' abbia fatto un simile accostamento. Vuol forse dire che il successo di linux e' legato a tecnologia SCO rubata, cosi' come quello di napster era legato al furto di musica?Vuol forse dire che e' ora che linux diventi a pagamento, e che ad essere pagata deve essere SCO?.Vuol dire che a SCO si fanno troppe canne?
  • Anonimo scrive:
    Ai dementi che acclamano SCO:
    avete una fifa boia di Linux, avete paura di perdere il vostro posticino di sistemisti da 4 soldi capaci solo di clickare le iconcine colorate di uindos.Se Linux sparisse non si mangerebbe il mercato e voi avreste il vostro posticino di lavoro salvo senza dover studiare come si gestisce un sistema operativo e non un giocattolo.Quindi vi conviene che SCO vinca, ma, detto sinceramente, davvero ci credete ?Mapperpiacere !
    • Anonimo scrive:
      Re: Ai dementi che acclamano SCO:
      Linux? All'1%.Giusta percentuale per un sistema operativo giocattolo.Persino un computer a forma di abat-jour ha il quadruplo di utenza!:-D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ai dementi che acclamano SCO:
        - Scritto da: Anonimo

        Linux? All'1%.e nei server?
        Giusta percentuale per un sistema operativo
        giocattolo.bravo, belle argomentazioni

        Persino un computer a forma di abat-jour ha
        il quadruplo di utenza!
        :-Dah, ah, simpatico come un pugno nelle gengiveraist
        • Anonimo scrive:
          Re: Ai dementi che acclamano SCO:
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Linux? All'1%.
          e nei server?Nei server si parla di apache.

          Giusta percentuale per un sistema
          operativo

          giocattolo.
          bravo, belle argomentazioniGrazie!

          Persino un computer a forma di abat-jour
          ha

          il quadruplo di utenza!

          :-D
          ah, ah, simpatico come un pugno nelle gengive

          raistChe c'è che non va?Utenza abat-jour: 4%Utenza "others": 2%Utenza pinguino: 1%
          • postmaster scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            l'utenza del tuo cervello invece e' a zero % eh eh eh eh

            Che c'è che non va?

            Utenza abat-jour: 4%
            Utenza "others": 2%
            Utenza pinguino: 1%

          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:


            e nei server?
            Nei server si parla di apache.E Apache parla Linux

            Che c'è che non va?

            Utenza abat-jour: 4%
            Utenza "others": 2%
            Utenza pinguino: 1%http://www.netcraft.com/Survey/index-200109.htmlI dati sono vecchi, ma se si tiene conto che Linux da allora e' solo cresciuto...Bye bye (e ricorda che l'LSD fa male alle sinapsi)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo


            e nei server?

            Nei server si parla di apache.

            E Apache parla LinuxAh sì? E da quando?Semmai è IIS a parlare windows, Apache è perfettamente poliglotta.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ai dementi che acclamano SCO:
        - Scritto da: Anonimo

        Linux? All'1%.Ti caghi sotto eh? :-)Studia Linux, ti conviene.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ai dementi che acclamano SCO:
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          Linux? All'1%.

          Ti caghi sotto eh? :-)

          Studia Linux, ti conviene.Preferisco studiarmi "others" che ha il doppio dell'utenza!:P
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo...
            Preferisco studiarmi "others" che ha il
            doppio dell'utenza!
            :P"Ne restera` uno solo" :D e non sara` "others"Ripeto: Studiare Linux conviene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Preferisco studiarmi "others" che ha il
            doppio dell'utenza!
            :PAUAHAUAH CERTO::: M$ si caga addosso e dice che Linux è l'unico vero loro rivale... e te stai tranquillo... certo... d'altra parte te puoi condurre indagini di mercato + approfondite di M$ quindi sai bene la verità... scrivi una mail a zio bill e digli di stare tranquillo pure lui :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            Patetico!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            Patetico!Hai finito gli argomenti. Abbi un po` di dignita` e spiegaci perche` se m$ si caga sotto per Linux tu invece puoi stare tranquillo e non prenderlo nemmeno in consiferazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Patetico!

            Hai finito gli argomenti. Abbi un po` di
            dignita` e spiegaci perche` se m$ si caga
            sotto per Linux tu invece puoi stare
            tranquillo e non prenderlo nemmeno in
            consiferazione.Ma come cazzo può cagarsi sotto davanti a un giocattolo da nerd che viene usato a stento da un utente su 100 ??????L'unico modo per far usare quella porcheria alla gente normale è obbligandola (v. Brasile).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo...
            Ma come cazzo può cagarsi sotto davanti a un
            giocattolo da nerd che viene usato a stento
            da un utente su 100 ??????Hai delle statistiche per supportare queste affermazioni o ti scappava di dire la stronzata? Hai presente l'ambito server?Lo sai che (tanto per fare due esempi) Google (che tu probabilmente usi molto) e Amazon girano su Linux?
            L'unico modo per far usare quella porcheria
            alla gente normale è obbligandola (v.
            Brasile).Il governo Brasiliano (democraticamente eletto) avra` il diritto di scegliere quello che vuole per gestire la Pubblica Amministrazione? Chi ha obbligato a fare cosa?Hai finito di mistificare la realta` o vuoi continuare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            ...

            Ma come cazzo può cagarsi sotto davanti a
            un

            giocattolo da nerd che viene usato a
            stento

            da un utente su 100 ??????

            Hai delle statistiche per supportare queste
            affermazioni o ti scappava di dire la
            stronzata? Hai presente l'ambito server?Certo, v. un post che ho appena scritto poco sopra.Per il resto le uniche stronzate qui sono le tue che parli senza dati alla mano.
            Lo sai che (tanto per fare due esempi)
            Google (che tu probabilmente usi molto) e
            Amazon girano su Linux?E allora?2 linux in più nel mondo.La percentuale sale a 1,0000000000000000000000000000000002%

            L'unico modo per far usare quella
            porcheria

            alla gente normale è obbligandola (v.

            Brasile).

            Il governo Brasiliano (democraticamente
            eletto) avra` il diritto di scegliere quello
            che vuole per gestire la Pubblica
            Amministrazione? Chi ha obbligato a fare
            cosa?l'amministrazione ha obbligato chi lavora nella PA ad usare linux. E' un dato di fatto. non son qui a dire che sia giusto o sbagliato, solo che lì in brasile sono stati obbligati ad usarlo.
            Hai finito di mistificare la realta` o vuoi
            continuare?Inizierò a mistificare quando avrai finito te.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo


            L'unico modo per far usare quella

            porcheria


            alla gente normale è obbligandola (v.


            Brasile).



            Il governo Brasiliano (democraticamente

            eletto) avra` il diritto di scegliere
            quello

            che vuole per gestire la Pubblica

            Amministrazione? Chi ha obbligato a fare

            cosa?
            l'amministrazione ha obbligato chi lavora
            nella PA ad usare linux. E' un dato di
            fatto. non son qui a dire che sia giusto o
            sbagliato, solo che lì in brasile sono stati
            obbligati ad usarlo.rovesciando la medaglia, si può dire che fino a ieri le PA erano OBBLIGATE ad usare Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            Che valanga di c@77@te!Complimenti!:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            Che valanga di c@77@te!
            Complimenti!
            :DRipeto: Screecc! :-)Del resto quando non si riesce a controbattere....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            Che valanga di c@77@te!

            Complimenti!

            :D

            Ripeto: Screecc! :-)

            Del resto quando non si riesce a
            controbattere....Cosa vuoi contobattere?1% rimane!:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo...
            Cosa vuoi contobattere?
            1% rimane!
            :)In ambito server? (significa che non devi contare i desktop :D)Ne sei sicuro?Ne ho convertiti un sacco di windowsiani di ferro. Una volta assaggiata Debian non sono piu` tornati indietro. Hanno visto la luce. E pensare che secondo me windows e' molto ma molto piu' difficile da configurare a puntino di Linux. Con Linux sei pieno zeppo di documentazione liberamente accessibile su web. Con Windows ti devi beccare il Technet che e' assolutamente riduttivo rispetto al resto del mondo come flessibilita` nelle ricerche. E poi sul sito di m$ non ci sara` mai una visione critica della loro roba. Con il mondo open, per esempio, puoi fare confronti. Magari ci sono dei compiti per cui e` meglio *BSD di Linux. Con m$ inoltre devi obbligatoriamente comperarti i loro libri per amministrare decentemente Windows NT/2000/2003 server.Dai studia, convertiti anche tu :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            ...

            Cosa vuoi contobattere?

            1% rimane!

            :)

            In ambito server? (significa che non devi
            contare i desktop :D)

            Ne sei sicuro?Ma sai leggere?Quando mai ho parlato solo di server?Ho sempre parlato di server+client.All'1% di google che ci fornisce i dati lato client bisogna aggiungere i linux su server.Solo che il rapporto fra in num dei server e il num del client è un numero talmente basso da influire qull'1% solo di qualche millesimo percentuale.Mi sembra tanto chiaro che persino tu potresti capirlo.:)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            il num del client è un numero talmente basso
            da influire qull'1% solo di qualche
            millesimo percentuale.
            Mi sembra tanto chiaro che persino tu
            potresti capirlo.Scusa ma... io non vedo conti... dati alla mano... tu per primo dovresti portarli... assieme a qualche formuletta statistica per dimostrare che i server "influiscono per qualche millesimo percentuale"... buffone
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo


            il num del client è un numero talmente
            basso

            da influire qull'1% solo di qualche

            millesimo percentuale.

            Mi sembra tanto chiaro che persino tu

            potresti capirlo.

            Scusa ma... io non vedo conti... dati alla
            mano... tu per primo dovresti portarli...
            assieme a qualche formuletta statistica per
            dimostrare che i server "influiscono per
            qualche millesimo percentuale"... buffoneHo capito, non capisci una mazza di server e client.Se me lo dicevi prima evitavo anche di rispondere.Vai a studiare e poi torna qui che ne riparliamo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Ho capito, non capisci una mazza di server e
            client.
            Se me lo dicevi prima evitavo anche di
            rispondere.No, io ho capito che te non sai fare le statitiche...
            Vai a studiare e poi torna qui che ne
            riparliamo!Ecco, studia statistica... magari dai l'esame e poi ne riparliamo...
          • Sarge scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            Vai a studiare e poi torna qui che ne

            riparliamo!

            Ecco, studia statistica... magari dai
            l'esame e poi ne riparliamo...Scusate, anonimo & anonimo :), sappiate che le vs affermazioni non sono in contraddizione, non c'e' proprio niente da studiare.Linux occupa l'1% negli accessi a google (e' risaputo, non faremi dare il link).Il che non esclude che Linux sia usatissimo nei server, e che apache sia solidamente al primo posto tra i web server, con il 65%, ecc. ecc. Solo che i server sono una frazione rispetto ai client (e vorrei ben vedere, altrimenti non ci siamo proprio :) ).Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Scusate, anonimo & anonimo :), sappiate che
            le vs affermazioni non sono in
            contraddizione, non c'e' proprio niente da
            studiare.Ora lo vediamo
            Linux occupa l'1% negli accessi a google (e'
            risaputo, non faremi dare il link).E questa è una statistica seria sul numero di persone che lo usano? E cmq l'altro anonimo usa questo 1% in questo senso... e cioè che visto che tra gli accessi a google solo l'1% è linux, linux è usato sull'1% dei pc al mondo... mi ricorda tanto la forchetta ha 3 denti, mia nonna ha 3 denti quindi mia nonna è una forchetta...
            Il che non esclude che Linux sia usatissimo
            nei server, e che apache sia solidamente al
            primo posto tra i web server, con il 65%,
            ecc. ecc. Solo che i server sono una
            frazione rispetto ai client (e vorrei ben
            vedere, altrimenti non ci siamo proprio :)
            ).Vero, nessuno dice il contrario... però vorrei controllare con quali dati e con quali formule afferma che i server incidono per frazioni millesimali... tutto qui...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo


            Scusate, anonimo & anonimo :), sappiate
            che

            le vs affermazioni non sono in

            contraddizione, non c'e' proprio niente da

            studiare.

            Ora lo vediamo


            Linux occupa l'1% negli accessi a google
            (e'

            risaputo, non faremi dare il link).

            E questa è una statistica seria sul numero
            di persone che lo usano? E cmq l'altro
            anonimo usa questo 1% in questo senso... e
            cioè che visto che tra gli accessi a google
            solo l'1% è linux, linux è usato sull'1% dei
            pc al mondo... mi ricorda tanto la forchetta
            ha 3 denti, mia nonna ha 3 denti quindi mia
            nonna è una forchetta...


            Il che non esclude che Linux sia
            usatissimo

            nei server, e che apache sia solidamente
            al

            primo posto tra i web server, con il 65%,

            ecc. ecc. Solo che i server sono una

            frazione rispetto ai client (e vorrei ben

            vedere, altrimenti non ci siamo proprio :)

            ).

            Vero, nessuno dice il contrario... però
            vorrei controllare con quali dati e con
            quali formule afferma che i server incidono
            per frazioni millesimali... tutto qui...Vedi Sarge, non c'è speranza!Fra un pò ci diranno che ci sono più server che client!:-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Vedi Sarge, non c'è speranza!
            Fra un pò ci diranno che ci sono più server
            che client!Nono... dico che ci sono più ignoranti che sapienti... posta dati e calcoli, poi ne riparliamo... e, ti prego, non una statistica di google... se ti posto una statistica degli accessi di sourceforge o siti simili dubito che stiamo a 1%... posta dati di una statistica attendibile...Ah... impara a quotare, è facile... molto più dell'esame di statistica
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            IDC che forse non è proprio definibile
            "linuzzara" e di dati di mercato ne mastica
            tutti i giorni per mestiere sostiene che la
            percentuale (globale) cioè server e client
            (posto che in linux questa distinzione sia
            legittima) è del 15% mentre sarebbe 27.5%
            quella sul mercato server (molto più di
            qualunque altro O.S.) se si disaggregano le
            piattaforme (NT non è 2000 che non è XP... e
            così via)......I dati di cui sono in possesso sui miei siti web e che trovano conferma con lievissimi discostamenti sono parecchio diversi.Trovo ESTREMAMENTE ESAGERATO quel 15%, e pure PARECCHIO RIDUTTIVO quel 27.5%.:S
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            IDC non parla infatti ne di internet ne di altro del genere parla di mercato nel senso globale del termine!E' evidente che su internet in "navigatori" siano più sbilanciati su MS e i server siano (in questo caso) a larga maggioranza Linux ma il dato comprendente il mercato globale le lan enterprise e via dicendo è molto (anche intuitivamente) diverso da quello riferito al solo mercato Internet ( su cui è vero quello che tu dici).- Scritto da: Anonimo


            IDC che forse non è proprio definibile

            "linuzzara" e di dati di mercato ne
            mastica

            tutti i giorni per mestiere sostiene che
            la

            percentuale (globale) cioè server e
            client

            (posto che in linux questa distinzione sia

            legittima) è del 15% mentre sarebbe 27.5%

            quella sul mercato server (molto più di

            qualunque altro O.S.) se si disaggregano
            le

            piattaforme (NT non è 2000 che non è
            XP... e

            così via)......

            I dati di cui sono in possesso sui miei siti
            web e che trovano conferma con lievissimi
            discostamenti sono parecchio diversi.

            Trovo ESTREMAMENTE ESAGERATO quel 15%, e
            pure PARECCHIO RIDUTTIVO quel 27.5%.

            :S

          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo
            IDC non parla infatti ne di internet ne di
            altro del genere parla di mercato nel senso
            globale del termine!

            E' evidente che su internet in "navigatori"
            siano più sbilanciati su MS e i server siano
            (in questo caso) a larga maggioranza Linux
            ma il dato comprendente il mercato globale
            le lan enterprise e via dicendo è molto
            (anche intuitivamente) diverso da quello
            riferito al solo mercato Internet ( su cui è
            vero quello che tu dici).Immaginavo fosse così.Ma come fanno ad avere questi dati?Dal numeo di licenze MS vendute?Dai cd linux venduti in edicola?Dai download nei siti ufficiali?Dal P2P?Insomma, mi sembra molto difficile pronunciarsi così.Non è una polemica verso IDC e neppure con te. Solo per capire. Grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            Io personalmente non credo ciecamente a questi dati (tantomeno a quelli degli squali come IDC)Loro stesso affermano che il computo fatto sulla base delle licenze è palesemente falsato dal fatto che in questo computo entrano anche le licenze che vengono vendute sulla macchina stessa e che magari l'utente disinstalla per metterci Linux.Loro affermano di aver bilanciato i dati delle licenze tramite interviste fatte agli IT manager e a campione sugli utenti "non corporate" (come li chiamano loro).Se capisco bene la tecnica sarebbe simile a quella degli "exit poll" delle elezioni....Ma io non sono un' esperto .D'altra parte invece le Aziende che gli affidano molte indagini di mercato per i loro prodotti li considerano "molto professionali".....Non saprei che dirti di altro....La cosa interessante è che IDC mi pare una fonte relativamente poco sospetta (non ha interesse diretto a dire cose ne afavore di MS ne a favore di Linux)...- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            IDC non parla infatti ne di internet ne di

            altro del genere parla di mercato nel
            senso

            globale del termine!



            E' evidente che su internet in
            "navigatori"

            siano più sbilanciati su MS e i server
            siano

            (in questo caso) a larga maggioranza Linux

            ma il dato comprendente il mercato globale

            le lan enterprise e via dicendo è molto

            (anche intuitivamente) diverso da quello

            riferito al solo mercato Internet ( su
            cui è

            vero quello che tu dici).

            Immaginavo fosse così.
            Ma come fanno ad avere questi dati?
            Dal numeo di licenze MS vendute?
            Dai cd linux venduti in edicola?
            Dai download nei siti ufficiali?
            Dal P2P?

            Insomma, mi sembra molto difficile
            pronunciarsi così.
            Non è una polemica verso IDC e neppure con
            te.
            Solo per capire. Grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            I dati di cui sono in possesso sui miei siti
            web e che trovano conferma con lievissimi
            discostamenti sono parecchio diversi.Il problema è che fai lo stesso errore di quello che parla di 1%... i contatti che avete sui vostri siti non sono una statistica affidabile del mercato... tutto qui...
          • Sarge scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo


            Scusate, anonimo & anonimo :), sappiate
            che

            le vs affermazioni non sono in

            contraddizione, non c'e' proprio niente da

            studiare.

            Ora lo vediamo


            Linux occupa l'1% negli accessi a google
            (e'

            risaputo, non faremi dare il link).

            E questa è una statistica seria sul numero
            di persone che lo usano?Si', direi di si'. Google e' uno dei siti piu' visitati, si presume che la maggior parte dei pc connessi ad internet vadano su google piuttosto frequentemente. Direi che non c'e' niente di meglio, ora...
            anonimo usa questo 1% in questo senso... e
            cioè che visto che tra gli accessi a google
            solo l'1% è linux, linux è usato sull'1% dei
            pc al mondo... mi ricorda tanto la forchetta
            ha 3 denti, mia nonna ha 3 denti quindi mia
            nonna è una forchetta...Puoi uscirne in due modi:1) esiste una percentuale rilevante di pc linux non connessi ad internet (non mi dire che chi si connette a linux non va su google, non ci credo e mi dovresti mostrare il PERCHE').2) esiste una percentuale rilevante di server linux, non conteggiata in questa statistica.Ma, torno a chiederti, un proxy server linux non direbbe a google "si, e' linux il SO che sta accedendo" ?
            Vero, nessuno dice il contrario... però
            vorrei controllare con quali dati e con
            quali formule afferma che i server incidono
            per frazioni millesimali... tutto qui...Stima tu la frazione... vediamo che hai in menta ;)Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Sarge

            - Scritto da: Anonimo




            Scusate, anonimo & anonimo :), sappiate

            che


            le vs affermazioni non sono in


            contraddizione, non c'e' proprio
            niente da


            studiare.



            Ora lo vediamo




            Linux occupa l'1% negli accessi a
            google

            (e'


            risaputo, non faremi dare il link).



            E questa è una statistica seria sul numero

            di persone che lo usano?

            Si', direi di si'. Google e' uno dei siti
            piu' visitati, si presume che la maggior
            parte dei pc connessi ad internet vadano su
            google piuttosto frequentemente. Direi che
            non c'e' niente di meglio, ora...



            anonimo usa questo 1% in questo senso... e

            cioè che visto che tra gli accessi a
            google

            solo l'1% è linux, linux è usato sull'1%
            dei

            pc al mondo... mi ricorda tanto la
            forchetta

            ha 3 denti, mia nonna ha 3 denti quindi
            mia

            nonna è una forchetta...

            Puoi uscirne in due modi:

            1) esiste una percentuale rilevante di pc
            linux non connessi ad internet (non mi dire
            che chi si connette a linux non va su
            google, non ci credo e mi dovresti mostrare
            il PERCHE').

            2) esiste una percentuale rilevante di
            server linux, non conteggiata in questa
            statistica.
            Ma, torno a chiederti, un proxy server linux
            non direbbe a google "si, e' linux il SO che
            sta accedendo" ?hahahaha è evidente che non sai come funziona un proxy hahaha...Un proxy "forwarda" le richieste non le cambia senno avrebbe poche speranze di funzionare!


            Vero, nessuno dice il contrario... però

            vorrei controllare con quali dati e con

            quali formule afferma che i server
            incidono

            per frazioni millesimali... tutto qui...

            Stima tu la frazione... vediamo che hai in
            menta ;)

            Saluti.
          • Sarge scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Sarge



            - Scritto da: Anonimo






            Scusate, anonimo & anonimo :),
            sappiate


            che



            le vs affermazioni non sono in



            contraddizione, non c'e' proprio

            niente da



            studiare.





            Ora lo vediamo






            Linux occupa l'1% negli accessi a

            google


            (e'



            risaputo, non faremi dare il link).





            E questa è una statistica seria sul
            numero


            di persone che lo usano?



            Si', direi di si'. Google e' uno dei siti

            piu' visitati, si presume che la maggior

            parte dei pc connessi ad internet vadano
            su

            google piuttosto frequentemente. Direi che

            non c'e' niente di meglio, ora...






            anonimo usa questo 1% in questo
            senso... e


            cioè che visto che tra gli accessi a

            google


            solo l'1% è linux, linux è usato
            sull'1%

            dei


            pc al mondo... mi ricorda tanto la

            forchetta


            ha 3 denti, mia nonna ha 3 denti quindi

            mia


            nonna è una forchetta...



            Puoi uscirne in due modi:



            1) esiste una percentuale rilevante di pc

            linux non connessi ad internet (non mi
            dire

            che chi si connette a linux non va su

            google, non ci credo e mi dovresti
            mostrare

            il PERCHE').



            2) esiste una percentuale rilevante di

            server linux, non conteggiata in questa

            statistica.

            Ma, torno a chiederti, un proxy server
            linux

            non direbbe a google "si, e' linux il SO
            che

            sta accedendo" ?

            hahahaha è evidente che non sai come
            funziona un proxy hahaha...
            Un proxy "forwarda" le richieste non le
            cambia senno avrebbe poche speranze di
            funzionare!Infatti l'ho chiesto. Rispondi sempre cosi' a quelli che fanno delle domande? Confermi la mia idea generale sul IT moderna e sui suoi sacerdoti...Saluri
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Sarge

            - Scritto da: Anonimo




            Scusate, anonimo & anonimo :), sappiate

            che


            le vs affermazioni non sono in


            contraddizione, non c'e' proprio
            niente da


            studiare.



            Ora lo vediamo




            Linux occupa l'1% negli accessi a
            google

            (e'


            risaputo, non faremi dare il link).



            E questa è una statistica seria sul numero

            di persone che lo usano?

            Si', direi di si'. Google e' uno dei siti
            piu' visitati, si presume che la maggior
            parte dei pc connessi ad internet vadano su
            google piuttosto frequentemente. Direi che
            non c'e' niente di meglio, ora...



            anonimo usa questo 1% in questo senso... e

            cioè che visto che tra gli accessi a
            google

            solo l'1% è linux, linux è usato sull'1%
            dei

            pc al mondo... mi ricorda tanto la
            forchetta

            ha 3 denti, mia nonna ha 3 denti quindi
            mia

            nonna è una forchetta...

            Puoi uscirne in due modi:

            1) esiste una percentuale rilevante di pc
            linux non connessi ad internet (non mi dire
            che chi si connette a linux non va su
            google, non ci credo e mi dovresti mostrare
            il PERCHE').

            2) esiste una percentuale rilevante di
            server linux, non conteggiata in questa
            statistica.
            Ma, torno a chiederti, un proxy server linux
            non direbbe a google "si, e' linux il SO che
            sta accedendo" ?


            Vero, nessuno dice il contrario... però

            vorrei controllare con quali dati e con

            quali formule afferma che i server
            incidono

            per frazioni millesimali... tutto qui...

            Stima tu la frazione... vediamo che hai in
            menta ;)

            Saluti.Mumble mubmble vediamo netcraft (www.netcraft.com) fa statistiche su 40.936.076 di web servers (che non sono tutti i servers e neppure tutti i web servers .. come anche da loro stessi ammesso).Questo significa che i servers sono almeno 40,936,076 (ma in realtà molti di più).Se come dici il contributo server è meno di 1% allora i client saranno in rapporto 1:100 ... o no?40,936,076 x 100 = 4.093.607.600 cioè oltre 4 miliardi di computer!Peccato che 4 miliardi di computer non esistono sulla faccia della terra!Impara l'aritmetica, non è ancora statistica ma per arrivare alla statistica l'aritmetica mi pare indispensabile!ahahahahah! Incredibile la capacità della gente di inventare idiozie!
          • Sarge scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            Mumble mubmble vediamo
            netcraft (www.netcraft.com) fa statistiche
            su 40.936.076 di web servers (che non sono
            tutti i servers e neppure tutti i web
            servers .. come anche da loro stessi
            ammesso).
            Questo significa che i servers sono almeno
            40,936,076 (ma in realtà molti di più).
            Se come dici il contributo server è meno di
            1% allora i client saranno in rapporto 1:100
            ... o no?Veramente io non dico niente, ho detto di farti le tue stime.Vedasi sotto.
            40,936,076 x 100 = 4.093.607.600 cioè oltre
            4 miliardi di computer!

            Peccato che 4 miliardi di computer non
            esistono sulla faccia della terra!A parte il fatto che se non ce ne sono 4 miliarti, potrebbero essercene un po' meno di un miliardo...E secondo te, nessuno di questi 40 milioni di web server accede direttamente ad internet? Proprio perche' 4 miliardi sono direi eccessivi, non credi che queste macchine contino anche come client?Tra l'altro il 62% usa apache (non linux, apache). Il 27% usa IIS (solo microsoft, non linux). Personalmente conosco molte persone che programmano php sotto web server apache+windows. Andrebbe fatta un'indagine in merito...Io stesso ho apache qui. Lo accendo, e rientro nei web servers? Ma il mio pc accede anche a internet, direttamente... come la mettiamo?

            ahahahahah! Incredibile la capacità della
            gente di inventare idiozie!Ti rendi conto, vero, che stai rispondendo alla persona sbagliata...?Saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:


            Peccato che 4 miliardi di computer non

            esistono sulla faccia della terra!

            A parte il fatto che se non ce ne sono 4
            miliarti, potrebbero essercene un po' meno
            di un miliardo...
            E secondo te, nessuno di questi 40 milioni
            di web server accede direttamente ad
            internet? Proprio perche' 4 miliardi sono
            direi eccessivi, non credi che queste
            macchine contino anche come client?
            Tra l'altro il 62% usa apache (non linux,
            apache). Il 27% usa IIS (solo microsoft, non
            linux).
            Personalmente conosco molte persone che
            programmano php sotto web server
            apache+windows. Andrebbe fatta un'indagine
            in merito...
            Io stesso ho apache qui. Lo accendo, e
            rientro nei web servers? Ma il mio pc accede
            anche a internet, direttamente... come la
            mettiamo?A parte che anche lui ha detto che non ci sono 4 miliardi di computer sulla terra... ti riposto cosa avevi scritto
            E questa è una statistica seria sul numero
            di persone che lo usano? Si', direi di si'. Google e' uno dei siti piu' visitati, si presume che la maggior parte dei pc connessi ad internet vadano su google piuttosto frequentemente. Direi che non c'e' niente di meglio, ora... Ora, alla luce di quanto hai scritto sopra, dovresti capire che google non è una statistica seria... ci sono migliaia di server che a internet non accedono mai... o meglio, al web non accedono mai... e guarda caso sono spesso server unix... la intranet dell'azienda dove lavoravo (quando mi sono licenziato era 4 al mondo nei semiconduttori, davanti a motorola) ha non so quanti server... senza considerare i server che tengono su la rete di comunicazione delle macchine di produzione... tutti unix che con internet non ci azzeccano nulla... come vedi, google NON è un metodo di statistica attendibile
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo



            Peccato che 4 miliardi di computer non


            esistono sulla faccia della terra!



            A parte il fatto che se non ce ne sono 4

            miliarti, potrebbero essercene un po' meno

            di un miliardo...

            E secondo te, nessuno di questi 40 milioni

            di web server accede direttamente ad

            internet? Proprio perche' 4 miliardi sono

            direi eccessivi, non credi che queste

            macchine contino anche come client?

            Tra l'altro il 62% usa apache (non linux,

            apache). Il 27% usa IIS (solo microsoft,
            non

            linux).

            Personalmente conosco molte persone che

            programmano php sotto web server

            apache+windows. Andrebbe fatta un'indagine

            in merito...

            Io stesso ho apache qui. Lo accendo, e

            rientro nei web servers? Ma il mio pc
            accede

            anche a internet, direttamente... come la

            mettiamo?

            A parte che anche lui ha detto che non ci
            sono 4 miliardi di computer sulla terra...
            ti riposto cosa avevi scritto


            E questa è una statistica seria sul numero

            di persone che lo usano?

            Si', direi di si'. Google e' uno dei siti
            piu' visitati, si presume che la maggior
            parte dei pc connessi ad internet vadano su
            google piuttosto frequentemente. Direi che
            non c'e' niente di meglio, ora...

            Ora, alla luce di quanto hai scritto sopra,
            dovresti capire che google non è una
            statistica seria... ci sono migliaia di
            server che a internet non accedono mai... o
            meglio, al web non accedono mai... e guarda
            caso sono spesso server unix... la intranet
            dell'azienda dove lavoravo (quando mi sono
            licenziato era 4 al mondo nei
            semiconduttori, davanti a motorola) ha non
            so quanti server... senza considerare i
            server che tengono su la rete di
            comunicazione delle macchine di
            produzione... tutti unix che con internet
            non ci azzeccano nulla... come vedi, google
            NON è un metodo di statistica attendibileInfatti per google si è sempre parlato di statistiche lato client!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Infatti per google si è sempre parlato di
            statistiche lato client!No, qui si parlava di client e server, come l'amico dell'1% sostiene
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Si', direi di si'. Google e' uno dei siti
            piu' visitati, si presume che la maggior
            parte dei pc connessi ad internet vadano su
            google piuttosto frequentemente.Allora è una buona statistica per vedere, tra i pc connessi ad internet, quali si collegano a google...
            1) esiste una percentuale rilevante di pc
            linux non connessi ad internet (non mi dire
            che chi si connette a linux non va su
            google, non ci credo e mi dovresti mostrare
            il PERCHE').Mah... non so... suppongo che server delle intranet, mail server, news server e cose del genere su google non ci vadano mai... te che dici?
            2) esiste una percentuale rilevante di
            server linux, non conteggiata in questa
            statistica.
            Ma, torno a chiederti, un proxy server linux
            non direbbe a google "si, e' linux il SO che
            sta accedendo" ?Vedi sopra
            Stima tu la frazione... vediamo che hai in
            menta ;)No, io voglio che quando si sputano dati questi vengano supportati da prove... altrimenti mi invento 2 numeri e poi sostengo che ho ragione...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            il num del client è un numero talmente

            basso


            da influire qull'1% solo di qualche


            millesimo percentuale.


            Mi sembra tanto chiaro che persino tu


            potresti capirlo.



            Scusa ma... io non vedo conti... dati alla

            mano... tu per primo dovresti portarli...

            assieme a qualche formuletta statistica
            per

            dimostrare che i server "influiscono per

            qualche millesimo percentuale"... buffone

            Ho capito, non capisci una mazza di server e
            client.Su questo (con molta buana volontà) una parte di ragione ci si potrebbe anche trovare infatti solo M$ produce sistemi così deficienti da poter essere usati solo come client!
            Se me lo dicevi prima evitavo anche di
            rispondere.
            Vai a studiare e poi torna qui che ne
            riparliamo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo...
            Ho sempre parlato di server+client.Ma dei client francamente non mi frega nulla. I client sono anche PalmOS, Symbian, Mac ecc. I client saranno sempre piu` eterogenei e differenziati in futuro. Se parli *solo* di client, windows e` sicuramente il piu` usato. Ma quando ti dicevo di studiare bene Linux mi riferivo (e pensavo si capisse) a configurazioni server.Comunque sono d'accorco con te: :DWindows sul dektop;Linux sui server (qui ci vogliono affidabilita`, sicurezza e prestazioni. Cose troppo importanti per lasciarle a quei cioccolatai di m$ - vedi i mesi di riatrdo sulle patch per la sicurezza - se non ci credi fatti un giro su securityfocus)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            se non ci
            credi fatti un giro su securityfocus)noooo, scherzi?!?! poi viene qui a chiedere cosa c'è scritto
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Dai studia, convertiti anche tu :DNo dai, non farlo sforzare troppo :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Dai studia, convertiti anche tu :DLascia perdere amico, si vede che e' un deficiente irrecuperabile...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            l'amministrazione ha obbligato chi lavora
            nella PA ad usare linux. E' un dato di
            fatto.Certo certo... se invece usavano win era tutto ok no? BUFFONE :°DVedi di essere + educato che fai la figura del bimbo
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo



            l'amministrazione ha obbligato chi lavora

            nella PA ad usare linux. E' un dato di

            fatto.

            Certo certo... se invece usavano win era
            tutto ok no? BUFFONE :°DCerto!Visto che nel 94% dei casi i dipendendi col pc a casa usano win nel tempo libero.
            Vedi di essere + educato che fai la figura
            del bimboE tu vai a fare la merenda!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Certo!
            Visto che nel 94% dei casi i dipendendi col
            pc a casa usano win nel tempo libero.E allora? Fai il moralista, dici che gli è stato imposto di usare linux... e poi mi parli di quello che fanno a casa? Ma che stai dicendo? fai solo ridere, non hai un filo logico :D
            E tu vai a fare la merenda!Certo, la faccio tutti i giorni alle 4, mentre tu fai il pisolino
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Visto che nel 94% dei casi i dipendendi col
            pc a casa usano win nel tempo libero.Windows P_I_R_A_T_A_T_O, ben'inteso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            Visto che nel 94% dei casi i dipendendi
            col

            pc a casa usano win nel tempo libero.

            Windows P_I_R_A_T_A_T_O, ben'inteso.Ma soprattutto... quanti sono sti casi? Non so quanti dipendenti statali brasiliani possiedano un pc a casa... e quanti cmq lo usino... saranno + o - come i nostri, no? Dubito che la 50enne del comune che sta allo sportello torni a casa e si accenda il pc...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Ma come cazzo può cagarsi sotto davanti a un
            giocattolo da nerd che viene usato a stento
            da un utente su 100 ??????

            L'unico modo per far usare quella porcheria
            alla gente normale è obbligandola (v.
            Brasile).
            Intanto le tue tasse vanno direttamente nella piscina di Bill Gates - l'organizzazione dove lavoro e' finanziata con soldi pubblici, cioe' le tue tasse - spendiamo 1 milione di Euro all'anno in media per gli upgrade delle licenze Microsoft. Fai un po' te - le tu mi sembrano argomentazioni equivalenti al disoccupato che osanna Berlusconi perche' vorrebbe essere ricco come lui .... A parte questo, Linux cresce in funzionalita' a livello esponenziale, e il codice sorgente disponibile + la gratuita' sono una combinazione che lo rende irrefrenabile ; neanche con cause legali e attacchi mediatici di ogni tipo riusciranno a imporre alla gente di usare (=comprare) quello che la Microsoft ha deciso che e' buono .....E guarda le statistiche di Netcraft: il 65% dei server Internet gira sotto Apache (quasi sembre in combinazione con Linux) .... macche' 1% ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo
            E guarda le statistiche di Netcraft: il 65%
            dei server Internet gira sotto Apache (quasi
            sembre in combinazione con Linux) ....
            macche' 1% ....Un server ogni 1000 client (ipotesi)?Allora la percentuale diventa 1,065%
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            - Scritto da: Anonimo
            Un server ogni 1000 client (ipotesi)?

            Allora la percentuale diventa 1,065% sembra che qualcuno si stia arrampicando sugli specchi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Un server ogni 1000 client (ipotesi)?



            Allora la percentuale diventa 1,065%

            sembra che qualcuno si stia arrampicando
            sugli specchi...Sì, tu di fronte ai numeri. Spiacente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            -
            Sì, tu di fronte ai numeri. Spiacente...Ma te la matematica l'hai studiata sulle copertine dei quaderni pigna?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:


            Hai finito gli argomenti.
            Ma come cazzo può cagarsi sotto davanti a un
            giocattolo da nerd che viene usato a stento
            da un utente su 100 ??????Sì, li ha finiti... :D E' M$ stessa a dire che linux è il loro rivale... svejaaaaaa, è notizia vecchia! Ma dove vivi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:
            - Scritto da: Anonimo




            Hai finito gli argomenti.


            Ma come cazzo può cagarsi sotto davanti a
            un

            giocattolo da nerd che viene usato a
            stento

            da un utente su 100 ??????

            Sì, li ha finiti... :D E' M$ stessa a dire
            che linux è il loro rivale... svejaaaaaa, è
            notizia vecchia! Ma dove vivi?Ammettere di avere un rivale non significa cagarsi sotto!Anche Braccio di Ferro (=(win)) aveva un rivale (=(linux)), ma lo saccagnava ogni volta!:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Ammettere di avere un rivale non significa
            cagarsi sotto!
            Anche Braccio di Ferro (=(win)) aveva un
            rivale (=(linux)), ma lo saccagnava ogni
            volta!Oh, hai mostrato la tua vera eta': hai 9 anni e mezzo. Del resto, dalle argomentazioni era evidente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ai dementi che acclamano SCO:

            Ma come cazzo può cagarsi sotto davanti a un
            giocattolo da nerd che viene usato a stento
            da un utente su 100 ??????

            L'unico modo per far usare quella porcheria
            alla gente normale è obbligandola (v.
            Brasile).Sei di un'ignoranza abissale. L'unico rimedio per te e' (forse) un trapianto di cervello.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ai dementi che acclamano SCO:
        - Scritto da: Anonimo

        Linux? All'1%.
        Giusta percentuale per un sistema operativo
        giocattolo.

        Persino un computer a forma di abat-jour ha
        il quadruplo di utenza!
        :-D
        Dillo anche al Gartner Group, che ha idee un tantino diverse dalle tue. Ma certo, tu sei sicuramente molto più qualificato di loro per condurre analisi......Franci
        • Anonimo scrive:
          Re: Ai dementi che acclamano SCO:
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          Linux? All'1%.

          Giusta percentuale per un sistema
          operativo

          giocattolo.



          Persino un computer a forma di abat-jour
          ha

          il quadruplo di utenza!

          :-D



          Dillo anche al Gartner Group, che ha idee un
          tantino diverse dalle tue. Peccato che non sono mie idee, ma sono le statistiche di moltissimi siti (google in primis)
          Ma certo, tu sei
          sicuramente molto più qualificato di loro
          per condurre analisi......
          Franci
      • Anonimo scrive:
        Re: Ai dementi che acclamano SCO:
        - Scritto da: Anonimo

        Linux? All'1%.
        Giusta percentuale per un sistema operativo
        giocattolo.xchè giocattolo? me lo spieghi, se ne sei capace?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ai dementi che acclamano SCO:


          Linux? All'1%.

          Giusta percentuale per un sistema
          operativo

          giocattolo.
          xchè giocattolo? me lo spieghi, se ne sei
          capace?E' evidente: vista la sua eta' mentale, vede tutto come un giocattolo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ai dementi che acclamano SCO:
      Non sono un sistemista ma :-Demente lo sarai tu- Linux? Qui si parlava di UNIX- Sistemista tu? :D :D oddiodiodio.....mappeppiacere!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ai dementi che acclamano SCO:
        - Scritto da: Anonimo
        Non sono un sistemista ma :

        -Demente lo sarai tuNo io no, io sono bello e intelligente, non come chi è fanatico di mico$ukk che è brutto e cattivo.
        - Linux? Qui si parlava di UNIXNo, qui si parla SOPRATTUTTO di linux, o forse non hai ben chiara la situazione.
        - Sistemista tu? :D :D E chi lo ha mai detto ch eio sono sistemista, te lo sei inventato.
        oddiodiodio.....mappeppiacere!!!!Infatti, faccio l'aggiunto aiuto lavapiatti in una bettola al porto.Però so capire quando uno ha una fifa boia di perdere il posto di lavoro e non ha voglia di studiare un sistema operativo serio.Ci sono solo 2 possibilità, come diceva qualcuno in questo forum:- o siete azionisti micro$ukk- o avete paura di non poter più clickare le iconcine colorate del vostro giocattolone.ah forse ce ne è una terza- siete tutti matti e difendete l'indifendibileNe trovi altre tu o saggio ?
    • vidock scrive:
      Re: Ai dementi che acclamano SCO:
      minchia... un vero sistemista.Che figo.
  • Anonimo scrive:
    aaaahahahahahahha
    arrivato Shpalman, che shpalma la ***** in facciaaa...
  • Anonimo scrive:
    SCO deve vincere per il bene di Linux
    Finalmente le danze sono aperte.Spero proprio che SCO riesca nell' intento perchè una rivoluzione è ciò che serve a Linux per riorganizzare tutta la sua struttura e rinascere su fondamenta e concezioni più moderne.Linux è concettualmente nato per scopi molto diversi da ciò in cui si è evoluto, portandosi dietro tutte le limitazioni del caso.Vorrei che questo porti ad una spinta vigorosa allo sviluppo di Hurd, un progetto decisamente moderno e concettualmente molto vicino a BeOS.Allora si che ci si potrà realmente vantare di avere un OS impeccabile, elegante e performante, superiore a ogni concezione Unix.
  • Anonimo scrive:
    M$+Sc0 VS IBIemme
    Sc0 stava andando a zampe all'ariaM$ stava perdendo preziose partnership con IBIemme a causa del pinguinoUtenza enterprise sempre + pinguino basedLancio di W20032+2 è sempre uguale 4basta guardare le pubblicitàIBIemme non fa altro da 2 anni a questa parte che trapanarci il cervello con il fatto che su i suoi server gira il pinguinoe ora M$ in concomitanza con questo scandalo lancia il suo nuovo bel sw + sicuro e che fa risparmiare :)
  • Anonimo scrive:
    DOMANI COMPRO AIX
    si, e poi faccio pure gli striscioni e li appendo fuori casa.Una cosa mi rincuora: SCO morira'. I danni che dovra' pagare a IBM saranno svariate decine di volte superiori al valore intero di SCO e del suo irrisorio quanto ridicolo business. Che pagliacci.
    • Anonimo scrive:
      Re: DOMANI COMPRO AIX
      - Scritto da: Anonimo
      si, e poi faccio pure gli striscioni e li
      appendo fuori casa.
      Una cosa mi rincuora: SCO morira'. I danni
      che dovra' pagare a IBM saranno svariate
      decine di volte superiori al valore intero
      di SCO e del suo irrisorio quanto ridicolo
      business. Che pagliacci...si , vai in edicola, ci sono i cd con la rivistaaix & c. o AIX pratico
      • Anonimo scrive:
        Re: DOMANI COMPRO AIX
        meglio!!!.. c'è + divertimento e meno stronzate cartacee circolanti.il web per le info basta e avanza e quando non basta.. ci si arrangia.
      • postmaster scrive:
        Re: DOMANI COMPRO AIX

        ..si , vai in edicola, ci sono i cd con la
        rivista
        aix & c. o AIX praticoeh eh eh eh , si bhe' .. non e' che si comperi in edicola .. e poi devi averci una macchinina per farcelo girare .. eh eh eh eh eh eh
        • Anonimo scrive:
          Re: DOMANI COMPRO AIX
          - Scritto da: postmaster

          ..si , vai in edicola, ci sono i cd con la

          rivista

          aix & c. o AIX pratico

          eh eh eh eh , si bhe' .. non e' che si
          comperi in edicola ..
          e poi devi averci una macchinina per farcelo
          girare ..
          eh eh eh eh eh eh Veramente basta un iBook..... ;D
          • postmaster scrive:
            Re: DOMANI COMPRO AIX


            Veramente basta un iBook..... ;Din bocca al lupo .. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: DOMANI COMPRO AIX
            - Scritto da: Anonimo
            Veramente basta un iBook..... ;DEsiste una versione per PowerPC? mi hanno detto che la licenza full costa più di Sun Solaris :o
          • Anonimo scrive:
            Re: DOMANI COMPRO AIX
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Veramente basta un iBook..... ;D

            Esiste una versione per PowerPC?
            Questa è la migliore di tutte AIX è stato scritto per POWER-PC e funziona SOLO su architettura Power (PC e NON)Tuttavia funziona su architetture IBM non è portabile (ne lo vuole essere) non è un sistema che tu possa installare su un MAC è quanto di più proprietario tu possa immaginare.Anche per questo motivo SCO non può che perdere la causa!!!
            mi hanno detto che la licenza full costa più
            di Sun Solaris :o
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno puo' spiegarmi...
    Qualcuno puo', gentilmente, spiegarmi come uno Xche progetta e vende software per vivere, come faappunto SCO, decide di distribuire un software sottolicenza GPL, e dunque dopo averne attentamentevalutato il codice sorgente, non accorgendosi cheparte di quel software utilizza tecnologie e codice uguali e/o derivati a quelli di altri "suoi" prodotti?E come fa' lo stesso soggetto a decidere ugualmentedi rilasciarlo anche Lui sotto licenza GPL, salvopoi ripensarci e, dopo qualche anno, citare a giudizioo minacciare di farlo chi, giustamente, ha utilizzatoe sviluppato quello stesso software (IBM e C) ? "$ more /pub/beer" a chi mi risponde
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno puo' spiegarmi...
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno puo', gentilmente, spiegarmi come
      uno X
      che progetta e vende software per vivere,
      come fa
      appunto SCO, decide di distribuire un
      software sotto
      licenza GPL, e dunque dopo averne
      attentamente
      valutato il codice sorgente, non
      accorgendosi che
      parte di quel software utilizza tecnologie e
      codice
      uguali e/o derivati a quelli di altri "suoi"
      prodotti?

      E come fa' lo stesso soggetto a decidere
      ugualmente
      di rilasciarlo anche Lui sotto licenza GPL,
      salvo
      poi ripensarci e, dopo qualche anno, citare
      a giudizio
      o minacciare di farlo chi, giustamente, ha
      utilizzato
      e sviluppato quello stesso software (IBM e
      C) ?

      "$ more /pub/beer" a chi mi rispondeSecondo me in SC*O sono combiati i tempi e i managers, que$ti hanno visto che il trend attuale non prometteva bene, e hanno fatto questa mossa o la va o la spacca, ( o I*BM ci compra o ci da un po' di $$ o siamo finiti, tanto saremmo finiti lostesso, fra pochi mesi ).Sotto il profilo tecnico la causa di SC*O fa ridere perche' sappiamo tutti molto bene che nessuno re-inventa la ruota, (come altri prima di me hanno gia' spiegato meglio di me su questo forum) e perche' tre giorni dopo che avranno fatto vedere queste "ridicole prove di codice copiato" (supposto che esitano) il codice potra' essere modificato e tanti saluti agli avvocati. Un azzardo come quello tentato dagli avvocati di SC*O puo' essere giustificato solo dalla speranza che il fastidio e il FUD, inducano I*BM a cacciare un po' di $$ piu' o meno come uno che accende uno zampirone per dormire tranquillo.Scusate la prolisseide ;-) ( Thks Paz )
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualcuno puo' spiegarmi...
        - Scritto da: Anonimo

        ...

        Un azzardo come quello tentato dagli
        avvocati di SC*O puo' essere giustificato
        solo dalla speranza che il fastidio e il
        FUD, inducano I*BM a cacciare un po' di $$
        piu' o meno come uno che accende uno
        zampirone per dormire tranquillo.
        Scusate la prolisseide ;-)
        ( Thks Paz )Altro che prolisseide, trovo che questa sia un ottima sintesi, della situazione ritengo piu' probabile questo scenario che non oscure trame di altri colossi che tirano le fila a S*cO.
  • Anonimo scrive:
    I brevetti sono illegali
    Tutti i brevetti sono illegali in quanto violano uno dei principali diritti dell'uomo: il diritto al progresso. Non rendere pubblicamente disponibile una tecnologia significa rallentare e impedire l'evoluzione dell'Uomo. Qualcuno forse permetterebbe mai che un eventuale vaccino per l'aids non venga a tutto il mondo reso disponibile? Certamente no. E tale dovrebbe essere il comportamento verso qualsiasi tecnologia.
    • AdessoBasta scrive:
      Re: I brevetti sono illegali
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno forse
      permetterebbe mai che un eventuale vaccino
      per l'aids non venga a tutto il mondo reso
      disponibile? Certamente no. E tale dovrebbe
      essere il comportamento verso qualsiasi
      tecnologia.Questi discorsi sono validi solo fino a quando non sei coinvolto direttamente. Se fossi tu lo scenziato che dopo anni di studi e di sperimentazione trova un vaccino contro l'AIDS non credo proprio che ti piacerebbe essere liquidato con un: "Grazie, hai salvato l'umanità, adesso, però, a produrlo e commercializzarlo ci pensiamo noi..."Spero solo di essere riuscito a farti vedere un'altra faccia del problema, perché anche a me, come a te, piacerebbe trovare una soluzione diversa dal brevetto.
      • Anonimo scrive:
        Re: I brevetti sono illegali
        - Scritto da: AdessoBasta

        - Scritto da: Anonimo

        Qualcuno forse

        permetterebbe mai che un eventuale vaccino

        per l'aids non venga a tutto il mondo reso

        disponibile? Certamente no. E tale
        dovrebbe

        essere il comportamento verso qualsiasi

        tecnologia.

        Questi discorsi sono validi solo fino a
        quando non sei coinvolto direttamente. Se
        fossi tu lo scenziato che dopo anni di studi
        e di sperimentazione trova un vaccino contro
        l'AIDS non credo proprio che ti piacerebbe
        essere liquidato con un: "Grazie, hai
        salvato l'umanità, adesso, però, a produrlo
        e commercializzarlo ci pensiamo noi..."Invece e' esattemente quello che succederebbe visto che il brevetto apparterrebbe all'azienda per cui lo scienziato lavora.
      • Anonimo scrive:
        Re: I brevetti sono illegali
        Ti rispondo molto semplicemente, sono un programmatore e socio di un'azienda informatica; nonostante questo il mio software lo puoi scaricare liberamente da sourceforge anche se io ho speso e sto spendendo giorni e notti per svilupparlo. Questo non mi impedisce di trarne profitto in termini economici e allo stesso tempo permette che quello che faccio non sia qualcosa di sterile ma crei in qualche modo progresso. Se poi io non posso trarre 100 dal mio lavoro ma solo 1 perche' devo dividere il mio guadagno con altre 99 persone che sfruttano il mio lavoro non importa perche' semplicemente se io a mia volta non avessi sfruttato il lavoro e la tecnologia messa a disposizione da altri non avrei potuto guadagnare neanche 1.
      • NeutrinoPesante scrive:
        Re: I brevetti sono illegali
        - Scritto da: AdessoBasta

        Questi discorsi sono validi solo fino a
        quando non sei coinvolto direttamente. Se
        fossi tu lo scenziato che dopo anni di studi
        e di sperimentazione trova un vaccino contro
        l'AIDS non credo proprio che ti piacerebbe
        essere liquidato con un: "Grazie, hai
        salvato l'umanità, adesso, però, a produrlo
        e commercializzarlo ci pensiamo noi..."Ma guarda che funziona proprio cosi': anche oggi con il sistema dei brevetti i soldi in grandissima parte non vanno agli scienziati ma alle multinazionali per cui lavorano. Tra l'altro, quello che nella maggior parte dei casi spinge gli scienziati non sono i soldi, ma la ricerca della conoscenza, ed anche la soddisfazione personale di avere il loro nome impresso per sempre sui libri.Ed infatti la scienza e' progredita benissimo ed in maniera estremamente veloce anche quando non c'era ancora questo sistema perverso dei brevetti.
        Spero solo di essere riuscito a farti vedere
        un'altra faccia del problema, perché anche a
        me, come a te, piacerebbe trovare una
        soluzione diversa dal brevetto.Forse basterebbe accorciare la durata dei brevetti ad un periodo abbastanza breve, diciamo 1-2 anni, in modo che le aziende innovative abbiano comunque l'opportunita' di sfruttare loro la scoperta per primi, ma che poi non possano bloccare il progresso della scienza, che dovrebbe essere patrimonio comune dell'umanita'.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: I brevetti sono illegali
          - Scritto da: NeutrinoPesante
          Ma guarda che funziona proprio cosi': anche
          oggi con il sistema dei brevetti i soldi in
          grandissima parte non vanno agli scienziati
          ma alle multinazionali per cui lavorano. Ma questo non cambia le cose. La multinazionale per cui lavora lo scienziato farà di tutto (leggi coprirà d'oro lo scienziato stesso) perché lui non se ne vada presso un'altra multinazionale.L'effetto per lo scienziato è lo stesso: diventa ricco grazie alla sua scoperta. Forse non l'uomo più ricco del mondo ma comunque molto ricco.Se non fosse possibile sfruttare commercialmente la scoperta, pensi che le multinazionali coprirebbero ugualmente d'oro lo scienziato per quello che ha scoperto perché "non ci ha reso un soldo ma, perbacco, ha salvato l'umanità!"?
          • Anonimo scrive:
            Re: I brevetti sono illegali
            basta con questi soldiiiiiie che c***o , mica sono la cosa piu' importante del mondo.... Boicottiamo le multinazionali!!
          • Anonimo scrive:
            Re: I brevetti sono illegali
            - Scritto da: Anonimo
            basta con questi soldiiiiii
            e che c***o , mica sono la cosa piu'
            importante del mondo....

            Boicottiamo le multinazionali!!Ieri sono andato al supermercato e all'uscita mi hanno chiesto dei soldi.Poi sono andato dal medico e all'uscita mi ha chiesto dei soldi.Stamattina sono andato al distributore di benzina e prima che andassi via mi ha chiesto dei soldi.Poi ho preso un caffè al bar e all'uscita mi ha chiesto dei soldi.Certo che questi soldi non sono mica la cosa più importante del mondo. La prossima volta devo provare a darti retta e venire via da tutti questi posti senza pagare. Potrei fargli vedere il tuo post. Saranno certamente d'accordo te e comprensivi con me.
          • Anonimo scrive:
            Re: I brevetti sono illegali

            Se non fosse possibile sfruttare
            commercialmente la scoperta, pensi che le
            multinazionali coprirebbero ugualmente d'oro
            lo scienziato per quello che ha scoperto
            perché "non ci ha reso un soldo ma,
            perbacco, ha salvato l'umanità!"?Primo, le multinazionali cannibalizzano la ricerca di base sovvenzionata dal pubblico senza la quale staremo ancora ai salassi ed ai clisteri. Secondo, se non ci fossero brevetti ci sarebbe comunque la necessita' di produrre il farmaco, il business starebbe li, anche se molto ridimensionato. Terzo, una riforma ragionevole dei brevetti (leggi ridimensionamento non cancellazione) non e' vero che spingerebbe le industrie a non investire nella ricerca, anzi per essere sempre avanti agli altri il settore ricerca dovrebbe subire un accelerazione ben piu' forte(non si campa piu' di rendita, signori). Per tornare IT direi che SCO con le sue ridicole proprieta' intellettuali sta mostrando quanto il discorso precedente sia corretto ed espandibile.holacrack
          • Anonimo scrive:
            Re: I brevetti sono illegali
            - Scritto da: Anonimo

            Primo, le multinazionali cannibalizzano la
            ricerca di base sovvenzionata dal pubblico[snip]concordo e aggiungo che il fatto che la ricerca sia di fatto nelle mani dell'industria fa si' che vengano premiati e portati avanti solo gli studi che hanno una ricaduta economica positiva nel breve termine, penalizzando invece ricerche "pure". In altre termini questo favorisce il progresso tecnologico e non quello scientifico. Io confesso la mia ignoranza e domando: quali sono state le grandi scoperte scientifiche del XX secolo? A quando risale l'ultima?ciaoAntonio
          • NeutrinoPesante scrive:
            Re: I brevetti sono illegali
            - Scritto da: Anonimo

            Se non fosse possibile sfruttare
            commercialmente la scoperta, pensi che le
            multinazionali coprirebbero ugualmente d'oro
            lo scienziato per quello che ha scoperto
            perché "non ci ha reso un soldo ma,
            perbacco, ha salvato l'umanità!"?Per favore, leggi quello che gli altri scrivono, e non quello che pensi che gli altri abbiano scritto.NON ho scritto che le multinazionali non devono sfruttare commercialmente le loro scoperte.Ho scritto che il tempo che deve essere concesso a loro per sfruttare in regime monopolistico le loro scoperte a mio parere andrebbe portato a 1-2 anni (contro l'attuale eternita').Inoltre, chi ha detto che l'unico criterio decisionale universale deve essere quello economico? (O meglio, quello che persegue il vantaggio economico di pochi gruppi di potere?)Mi parrebbe piu' saggio invece perseguire il vantaggio (economico, ma non solo) della maggior parte possibile dei cittadini: e nel caso dei farmaci, il bene dei cittadini (per esempio, per uno stato come l'Africa) e' potersi curare, anche a costo di violare i sacri dogma delle proprieta' intellettuali.E questo vale anche per uno stato come l'Italia: investire in ricerca pubblica nel campo medico vorrebbe dire creare know-how interno e non dover far fluire immensi capitali verso societa' americane per pagare i farmaci brevettati da loro, e venduti in regime di monopolio.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: I brevetti sono illegali
            - Scritto da: NeutrinoPesante

            Ho scritto che il tempo che deve essere
            concesso a loro per sfruttare in regime
            monopolistico le loro scoperte a mio parere
            andrebbe portato a 1-2 anni (contro
            l'attuale eternita').Guarda che sono solo 20 anni. Il fatto che con i ritmi di oggi 20 anni siano un'eternità, è un altro discorso.
            Mi parrebbe piu' saggio invece perseguire il
            vantaggio (economico, ma non solo) della
            maggior parte possibile dei cittadini: e nel
            caso dei farmaci, il bene dei cittadini (per
            esempio, per uno stato come l'Africa) e'
            potersi curare, anche a costo di violare i
            sacri dogma delle proprieta' intellettuali.Il che mi troverebbe d'accordo se poi non si scoprisse che i pochi soldi che ha l'Africa (e non solo, un altro esempio è l'Iraq) li usa per comprare armi.

            E questo vale anche per uno stato come
            l'Italia: investire in ricerca pubblica nel
            campo medico vorrebbe dire creare know-how
            interno e non dover far fluire immensi
            capitali verso societa' americane per pagare
            i farmaci brevettati da loro, e venduti in
            regime di monopolio.

            Ciao
    • Africano scrive:
      Re: I brevetti sono illegali
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti i brevetti sono illegali in quanto
      violano uno dei principali diritti
      dell'uomo: il diritto al progresso. Non
      rendere pubblicamente disponibile una
      tecnologia significa rallentare e impedire
      l'evoluzione dell'Uomo. Qualcuno forse
      permetterebbe mai che un eventuale vaccino
      per l'aids non venga a tutto il mondo reso
      disponibile? Certamente no. E tale dovrebbe
      essere il comportamento verso qualsiasi
      tecnologia.Guarda che il vaccino non esiste ma i farmaci sì e le case farmaceutiche che dentengono i brevetti solo dopo molti contrasti si sono decisi a fare sconti ai paesi poveri che potevano produrre i farmaci da soli a costi molti bassi e che invece avrebbero dovuto pagare come tutti, sarà più di due anni fa che si è tenuto un incontro in sudafrica in cui un dirigente farmaceutico commentando l'accordo non favorevolissimo per i loro conti ha dichiarato: "La ragione era dalla nostra parte, loro avevano i morti". sic.
      • Anonimo scrive:
        Re: I brevetti sono illegali
        Ulteriore dimostrazione di come proprio l'idea stessa di brevetto sia un'assurda ingiustizia nei confronti dell'Uomo.
    • Anonimo scrive:
      Re: I brevetti sono illegali
      Attualmente ci sono medicine miracolose e a bassissimo costo che non vengono vendute a favore di altre medicine costosissime e poco efficaci...
      • sandman scrive:
        soggetto
        un esempio? o e' la solita leggenda metropolitana?- Scritto da: Anonimo
        Attualmente ci sono medicine miracolose e a
        bassissimo costo che non vengono vendute a
        favore di altre medicine costosissime e poco
        efficaci...
        • Anonimo scrive:
          Re: soggetto
          - Scritto da: sandman
          un esempio? o e' la solita leggenda
          metropolitana?l'ulcera è provocata dall'Helicobacter Pilorii e viene curata efficaciemente da moltissimi antibiotici generici, il che significa che al momento della scoperta delle cause della malattia milioni di persone potevano essere curate a bassissimo costo (perchè ormai non più coperti da brevetti, che erano sacduti da anni), con una amplia scelta di medicinali (quindi, i soggetti con particolari allergie potevano scegliere tra un ampio spettro di medicinali efficaci quelli a cui non erano allergici).sfortunatamente il team che scoprì le cause dell'ulcera era finanziato da una multinazionale del farmaco che decise di insabbiare il tutto per 5 anni circa, fino a quando non fu pronto un antibiotico contro quel batterio coperto da loro brevetto...questo è solo un caso che qualche anno fa fece scalpore, altri buoni esempi non mancano, uno per tutti prova ad es. a pensare ai farmaci alternativi e all'obbligo di recente imposto dal ministero della sanità di indicarli, oppure prova a vedere quante tesi e linee di ricerca ci sono su principi attivi coperti da brevetti e quante invece su quelli meno reditizzi economicamente che hanno i brevetti scaduti...*** i'll search google before asking dumb question ***
          • Anonimo scrive:
            Re: soggetto
            Un' altro esempio.. non posso essere specifico perche' e' una cosa che ho scoperto ormai 3 anni fa mentre ero abbiettore in un centro per anziani ...Una vecchietta aveva una patologia polmonare abbastanza rara e non contagiosa, di cui non ricordo il nome... quesat vecchia per sta bene doveva assumere una medicina che costava 150.000 lire alla scatola e una scatola durava 2 settimane (14 compresse) ... questa medicina non curava, faceva solo star meglio, alleviava i sintomi ...Bhe parlando con un medico che c'era la, esso mi disse che una vecchissima medicina usata 40 anni fa per curare la tubercolosi poteva curare in modo definitivo anche questa malattia e sarebbe costata tipo 600 lire a fialetta (visto che era in forma liquida), ma le case farmaceutiche avevano insabbiato tutto ovviamente e il medicinale non era reperibile in commercio.Per questo io sostengo sempre + con forse che bisognerebbe impedire alle aziende di insabbiare/brevettare/nascondere conoscenze cosi' importanti per il genere umano !!!!
    • NeutrinoPesante scrive:
      Re: I brevetti sono illegali
      - Scritto da: Anonimo
      Tutti i brevetti sono illegali in quanto
      violano uno dei principali diritti
      dell'uomo: il diritto al progresso. Non
      rendere pubblicamente disponibile una
      tecnologia significa rallentare e impedire
      l'evoluzione dell'Uomo. Sono fondamentalmente d'accordo.
      Qualcuno forse
      permetterebbe mai che un eventuale vaccino
      per l'aids non venga a tutto il mondo reso
      disponibile? Certamente no. E tale dovrebbe
      essere il comportamento verso qualsiasi
      tecnologia.Purtroppo sta succedendo proprio questo: milioni di persone muoiono di AIDS in Africa perche' le multinazionali del farmaco si rifiutano di concedere l'autorizzazione a produrre i farmaci (brevettati) ad un prezzo sostenibile dai Paesi africani.Poi ci si chiede perche' noi Occidentali siamo sempre piu' invisi ai Paesi del mondo meno sviluppati (e fortunati) di noi ;-)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: I brevetti sono illegali

      dell'uomo: il diritto al progresso. Non
      rendere pubblicamente disponibile una
      tecnologia significa rallentare e impedire
      l'evoluzione dell'Uomo. Qualcuno forseIl brevetto ha invece proprio la funzione di renderepubblica una tecnologia. Se non ci fosse il brevettoogni industria manterrebbe il segreto sulla tecnologiaalla base di un prodotto da essa commercializzato,senza dare agli altri la possibilita' di studiarla e di migliorarla eventualmente.Tanto e' vero che tutte le tecnologie militari (ad esempio)non sono brevettate, proprio perche' chi le ha sviluppatenon vuole renderle pubbliche. Un altro esempio e' quellodella CocaCola che non ha alcun brevetto perche' vuolemantenere la composizione segreta.Quando una azienda ottiene un brevetto (che dura 20anni), in cambio della esclusiva sullacommercializzazione, deve pagare il dazio di rendere pubblico il contenuto del brevetto. Il signor X puo'cosi studiare il brevetto e, se e' sveglio, migliorarel'invenzione ottenendo lui un brevetto. In questo modoil progresso va avanti.Ciao, Davide
    • Anonimo scrive:
      Re: I brevetti sono illegali
      Ma vai a cibarti di bacche e di radici, a vestirti di pelli e a difenderti con un bastone appuntito.La societa' ed il progresso necessitano di regole. Tu godi dei benefici della societa' e del progresso ma non ne vuoi rispettare le regole. In sintesi sei un parassita che prende ma non da'. Ergo senza dubbio sei comunista.
      • Anonimo scrive:
        Re: I brevetti sono illegali
        ...be..che dire...spero che per uno scherzo del destino tu sia costretto ad avere bisogno di farmaci salvavita e non poterteli permettere....pensa che bello...avere la salvezza a portata di mano e doversi limitare a guardarla dalla vetrina perchè non hai i soldi per entrare nel negozio in cui la vendono...non ti preoccupare...tu non morirai perchè per fortuna c'è ancora qualcuno meno str++o di te..magari pure comunista pensa che scherzo del destino..che condurrà una battaglia per salvare il c++o ed affermare il primato della vita sul profitto..anche se la vita è di gente come te...
        • Anonimo scrive:
          Re: I brevetti sono illegali
          - Scritto da: Anonimo
          ...be..che dire...spero che per uno scherzo
          del destino tu sia costretto ad avere
          bisogno di farmaci salvavita e non poterteli
          permettere....pensa che bello...avere la
          salvezza a portata di mano e doversi
          limitare a guardarla dalla vetrina perchè
          non hai i soldi per entrare nel negozio in
          cui la vendono...non ti preoccupare...tu non
          morirai perchè per fortuna c'è ancora
          qualcuno meno str++o di te..magari pure
          comunista pensa che scherzo del destino..che
          condurrà una battaglia per salvare il c++o
          ed affermare il primato della vita sul
          profitto..anche se la vita è di gente come
          te...I sistemi di welfare moderni impediscono quello che tu sostieni.I sistemi del terzo mondo preferiscono spendere soldi nelle armi che per curare le proprie persone. Mi dici che differenza c'è se salvo la vita a un malato per poi ucciderlo il giorno dopo a colpi di machete? In realtà i paesi in cui succede quello che dici sono proprio quelli che sono stati tenuti o si sono tenuti fuori dalla globalizzazione per motivi ideologici. Perché dove c'è la globalizzazione quello che dici non succede (almeno, non in modo sistematico n quanto nessun sistema è perfetto).
          • Anonimo scrive:
            Re: I brevetti sono illegali


            I sistemi di welfare moderni impediscono
            quello che tu sostieni.STRA-LOL!!!e negli USA???se stai male e senza assicurazione.. non ti guardano nemmeno,ad un moribondo in arrivo in ospedale chiedono il suo Social Security NUmber,.. e se non è assicurato.. non c'è ragione che tenga.e parlo per cognizione di causa!
  • Anonimo scrive:
    perchè la gente è incazzata? ovvio
    perchè qui non si tratta di fregare la macchina a qualcuno ... si tratta della conoscenza.tutti noi sentiamo che la "proprietà intellettuale" non esiste.puoi dire che hai inventato tu questa cosa, che ci hai pensato tu ... ok. Bravo. Ma ora è di tutti e la sappiamo tutti e dobbiamo crescere a partire da questa.(linux)
    • Ekleptical scrive:
      Re: perchè la gente è incazzata? ovvio

      tutti noi sentiamo che la "proprietà
      intellettuale" non esiste.
      puoi dire che hai inventato tu questa cosa,
      che ci hai pensato tu ... ok. Bravo. Ma ora
      è di tutti e la sappiamo tutti e dobbiamo
      crescere a partire da questa.E poi mi si chiede perchè sono contro la GPL.Diffondiamo questo insano modo di pensare e finiremo tutti morti di fame entro 30 anni. Coltissimi per carità, ma morti di fame (vedi URSS e paesi comunisti, dove la "proprietà intellettuale" non era proprio presa in considerazone...e infatti, bei risutlati!)
      • Anonimo scrive:
        Re: perchè la gente è incazzata? ovvio
        - Scritto da: Ekleptical

        tutti noi sentiamo che la "proprietà

        intellettuale" non esiste.

        puoi dire che hai inventato tu questa
        cosa,

        che ci hai pensato tu ... ok. Bravo. Ma
        ora

        è di tutti e la sappiamo tutti e dobbiamo

        crescere a partire da questa.


        E poi mi si chiede perchè sono contro la GPL.
        Diffondiamo questo insano modo di pensare e
        finiremo tutti morti di fame entro 30 anni.
        Coltissimi per carità, ma morti di fame
        (vedi URSS e paesi comunisti, dove la
        "proprietà intellettuale" non era proprio
        presa in considerazone...e infatti, bei
        risutlati!)Dopo invece hanno migliorato e hanno esportato tante povere ragazze a fare una bella gita turistica in Italia (sulla Colombo a Roma) dove possono finalmente apprezzare i vantaggi del libero mercato!
  • virtuoso scrive:
    sun = avvoltoio
    sun = avvoltoio
  • Anonimo scrive:
    Bugie, bugie, ancora bugie !
    "Non abbiamo paura di IBM. Allah li ha condannati. Sono stupidi. Sono stupidi... e condannati. ""La situazione è eccellente, proveranno a farci causa, ed io credo che sarà la loro fossa. Respingeremo questi ladri, questi mercenari nella palude.""Sono una superpotenza di furfanti... La superpotenza di Al Capone. Non si vergognano di mentire. Posso assicurarvi che queste canaglie riconosceranno ad un tempo appropriato nel futuro quanto sono stupidi. Non controllano nulla - non controllano nemmeno se stessi!" -- Mohammed al Sahaf (ministro dell'informazione di SCO)
  • Anonimo scrive:
    Come GODO !!!!
    C'era una volta tanti anni fa un ragazzetto che con un pò di denari perchè tecnicamente era incompetente in tribunale vinse una delle cause piu importanti della storia del '900e frego un colosso di nome ibm.Ora la storia si ripete , è mascherata , lui non lo vedete però vedete SCO.La domanda è:Chi trae vantaggio da questa causa legale ?1) IBM direi di no, rischia di perdere una gran parte di fatturato.2)SCO non ci guadagna di certo, oltre alla brutta pubblicità che si sta facendo, è un'azienda che non è in grado tecnologicamente di stare al passo nè della comunità open source nè di microsoft3) Linux Torvalds la comunità eccettera, anche loro rimangono fregati, immaginatevi tutte quelle aziende , che da domani inizieranno veramente a chiedersi cosa succede se SCO vince, i vari linux e AIX saranno fuori licenza !Vince MICROSOFT , che ottima campagna pubblicitaria per il loro Win 2003 server che vi fà risparmiare 5 Cent a transazione ( mi hanno fatto il lavaggio del cervello).Aprite gli occhi microsoft PILOTA SCO !E' il solito mondo, le cose non cambiano..............forse
    • Anonimo scrive:
      Re: Come GODO !!!!
      temo che potresti godere di meno, se IBMacquista Novell, prendendosi quantoregistrato da Novell presso l'ufficio brevettie stende SCO, quindi fa' marketing anti-microsoft.A quel punto i 5 cent che nessuno ha dimostratotu possa guadagnare potrebbero diventareuna perdita di 50 euro a transazione.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Come GODO !!!!

        temo che potresti godere di meno, se IBMMI spiace che tu non abbia letto il mio post, e ti sia soffermato al titolo puramente provocatorio.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Come GODO !!!!

      Vince MICROSOFT , che ottima campagna
      pubblicitaria per il loro Win 2003 server
      che vi fà risparmiare 5 Cent a transazione
      ( mi hanno fatto il lavaggio del cervello).
      Se ti basta così poco...
      Aprite gli occhi microsoft PILOTA SCO !E' vero, ho sentito che pilota anche la Mafia e la Camorra, la Fiat e la fame nel mondo l'ha causata lei.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come GODO !!!!
        - Scritto da: Anonimo

        Aprite gli occhi microsoft PILOTA SCO !

        E' vero, ho sentito che pilota anche la
        Mafia e la Camorra, la Fiat e la fame nel
        mondo l'ha causata lei.Confermo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come GODO !!!!

        E' vero, ho sentito che pilota anche la
        Mafia e la Camorra, la Fiat e la fame nel
        mondo l'ha causata lei.Anche io l'ho sentito !!... vuo vedere che è proprio così ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come GODO !!!!
      - Scritto da: Anonimo

      Aprite gli occhi microsoft PILOTA SCO !
      Sarai denunciato per diffamazione. Sto gia' passando le coordinate di questo post a Microsoft...
      • Anonimo scrive:
        AHAHAHAHAHA
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Aprite gli occhi microsoft PILOTA SCO !


        Sarai denunciato per diffamazione. Sto gia'
        passando le coordinate di questo post a
        Microsoft...Mi fate morire quando fate così !Siete proprio ridicoli !Alzate la mia autostima alle stelle !Pssss, ehi, shhhh, dato che ci sei passa ste coordinate anche alla polizia, magari aiuta !AHAHAHAH
        • Anonimo scrive:
          Re: AHAHAHAHAHA
          Senti???La senti la sirena del cellulare della polizia???Ti portero' le arance....- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo



          Aprite gli occhi microsoft PILOTA SCO
          !




          Sarai denunciato per diffamazione. Sto
          gia'

          passando le coordinate di questo post a

          Microsoft...

          Mi fate morire quando fate così !
          Siete proprio ridicoli !
          Alzate la mia autostima alle stelle !

          Pssss, ehi, shhhh, dato che ci sei passa ste
          coordinate anche alla polizia, magari aiuta
          !

          AHAHAHAH
          • Anonimo scrive:
            Re: AHAHAHAHAHA
            - Scritto da: Anonimo
            Senti???
            La senti la sirena del cellulare della
            polizia???
            Ti portero' le arance....Preferisco i mandarini, potresti fare un'eccezione per me ?Grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: Come GODO !!!!
        E tu chi saresti?! Il figlio illeggittimo di Bill Gates?
  • Anonimo scrive:
    Se io fossi in SCO mi incazzerei
    Eppure io credo che abbiano ragione quelli della SCO.E' risaputo che negli anni lo sviluppo di linux sia stato fatto sulle basi ben consolidate di unix e se io fossi della SCO mi incazzerei del fatto che non posso guadagnare col mio software perchè altri hanno copiato le mie tecnologie e le hanno rese liberamente distribuibili sottraendomi una importante fetta di mercato e importanti ricavi.Insomma secondo voi alla SCO non fanno bene a fare cosi ?Una cosa è certa... se SCO dimostrerà che veramente linux è stato copiato da unix allora per il pinguino penso che saranno davvero guai.
    • Scody scrive:
      Re: Se io fossi in SCO mi incazzerei
      sottoscrivo
      • BSD_like scrive:
        Re: Se io fossi in SCO mi incazzerei
        1) SCO ha sicuramente solo i diritti per la vendita delle lic. commerciali per UNIX SysV.2) Non è chiaro se Novell abbia venduto anche i diritti di copyrigth a SCO (Novell sostiene di no) ed se in parte o in tutto.3) Entrambi UNIX SysV e Linux hanno parti dove si assomigliano sicuramente perchè hanno attinto anche in UNIX BSD; UNIX SysV per la maggior parte del suo codice, più di Linux.
  • Anonimo scrive:
    IBM -0.32% SCO -3.2% al NASDAQ
    come da oggetto...il mercato ha già scommesso sulla vincente.
  • Anonimo scrive:
    Sono alla frutta..
    Si dibattono si dimenano, tirano fuori i loro sporchi soldi, pagano fior di avvocati.. ma è tutto inutile, hanno già perso..Software Libero è Pensiero LiberoP.s. a tutti quei poveri dementi che acclamano queste notizie.. non so bene che cosa vi spinga, ma sotto sotto si intravede.. la cosa peggiore.. l'ignoranza..
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono alla frutta..
      va bene dai, adesso spegnila se no passa che già stai cotto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono alla frutta..
      Che software libero è.. se si basa su codice (e investimenti) .. rubati??Se davvero in linux c'è codice copiato... Sco ha ragione e basta...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono alla frutta..
        - Scritto da: Anonimo

        Che software libero è.. se si basa su codice
        (e investimenti) .. rubati??

        Se davvero in linux c'è codice copiato...
        Sco ha ragione e basta...e chi ce lo ha messo il codice... essendo codice proprietario, eh?sarà mica che le aziende abbiano sia il mezzo che il movente per affossare linuzzo?La trippa per gatti deve finire, l'importanza dei sw è troppa per lasciarli nelle mani medioevali di queste corporazioni commerciali, il sw sarà aperto (e anche queste corporazioni! ;) ) e tutti i progetti open da cui questi str. hanno pescato per 3 decenni a piene mani (leggi i bsd) dovranno andare ex legis sotto gpl.
        • postmaster scrive:
          Re: Sono alla frutta..

          e chi ce lo ha messo il codice... essendo
          codice proprietario, eh?
          sarà mica che le aziende abbiano sia il
          mezzo che il movente per affossare linuzzo?
          La trippa per gatti deve finire,
          l'importanza dei sw è troppa per lasciarli
          nelle mani medioevali di queste corporazioni
          commerciali, il sw sarà aperto (e anche
          queste corporazioni! ;) ) e tutti i progetti
          open da cui questi str. hanno pescato per 3
          decenni a piene mani (leggi i bsd) dovranno
          andare ex legis sotto gpl.Parole santissime :-)
  • Anonimo scrive:
    tecnologie UNIX?
    "la non-uniform memory architecture (NUMA), il symmetric multiprocessing (SMP), il journaling file system, tecnologie che, secondo Sontag, sono di chiara e dimostrabile derivazione Unix."SCO deve pero' dimostrare che queste tecnologiesono presenti nel codice ORIGINALE dato in licenza ad IBM. Ben altro discorso sarebbe se IBM, sulla base di questo codice, avesse sviluppato AIX e ***POI*** avesse dotato AIX delle suddette tecnologie, farina del proprio sacco e quindi FUORI dai contratti di licenza con SCO.A quanto mi risultaSMP e JFS NON sono tecnologie UNIX ma sono state implementate in UNIX, ogni produttore nella propria versione.Che significa tecnologie di derivazione UNIX?Vuol dire una cosa sola se la logica ha ancora un senso:"estrapolate dal codice UNIX licenziato da SCO a IBM". Se e' vero ha ragione SCO, altrimenti ho l'impressione che dovra' pagare a IBM "un po'" di danni.
  • Anonimo scrive:
    conto alla rovescia...
    ...per il lancio di SCO nel cestino!Tutti pronti ai propri posti! 10...gl :)
    • Anonimo scrive:
      Re: conto alla rovescia...
      - Scritto da: Anonimo
      ...per il lancio di SCO nel cestino!

      Tutti pronti ai propri posti! 10...

      gl :)naaa,perchè iniziare il contdown da 10? basta molto meno, facciamo 3...;)*** (linux) ***
  • Anonimo scrive:
    ...e intanto torvalds....
    INTERNET: 'PAPA'' LINUX LASCIA LAVORO PER SVILUPPARE SISTEMA SI CHIAMA TORVALDS E LASCIA IMPIEGO ALLA TRANSMETA (ANSA) - NEW YORK, 17 GIU - LinusTorvalds, il programmatore finlandese papa' del sistema operativo gratuito Linux - primo rivale di Microsofty - lascia il suo lavoro per dedicarsi completamente alla sua creatura. Torvalds, impiegato presso la Transmeta - produttrice di chip per computer di stanza nella Silicon valley alle spalle di san Francisco - ha deciso di salutare l'azienda per entrare nell'associazione non-profit Open Source Development Lab, fondata tre anni fa per incoraggiare l'utilizzo di software gratuiti aggiornabili su Internet come Linux. L'associazione, creata con un investimento da 20 milioni di dollari da parte di Ibm, Hewlett-Packard, Intel, Computer Associates, Nec e Fujiitsu, si occupa dello sviluppo di sistemi operativi sulla falsariga di Linux, inventato da Torvalds ma ampliato e modificato grazie al libero intervento di esperti informatici di tutto il mondo connessi via web. ''Non c'e una ragione particolare per abbandonare Transmeta - ha spiegato Torvalds in una e-mail ripresa dal New York Times - ma, ultimamente, mi sono sentito colpevole per avere speso piu' tempo su Linux che non sulla mia attivita''' regolare. Sulle orme del suo dipendente piu' famoso, anche l'azienda della Silicon Valley sta valutando l'ipotesi di entrare a far parte, in qualche modo, del consorzio Open Source Development Lab. (ANSA). AG Copyright ANSA Tutti i diritti riservati
    • Anonimo scrive:
      Re: ...e intanto torvalds....

      LinusTorvalds, il programmatore finlandese
      papa' del sistema operativo gratuito Linux -
      primo rivale di Microsoft ma chi l'ha detto che Linux e' rivale di MS?
  • avvelenato scrive:
    a tutti quelli che acclamano la GPL
    chi ha già letto qualche mio post saprà che appoggio linuzzo e la causa dell'os.tuttavia c'è un mito da sfatare... frasi come "finalmente ci si renderà conto dei pericoli insiti nelle licenze commerciali" e cose cosìa me sembra insensato acclamare la gpl e altre licenze OS come la soluzione tuttofare solo perchè qualche coglione scrive sulla licenza closed che è revocabile in qualsiasi momento e qualcun'altro gli crede.bisogna vedere se certi contratti sono ammissibili... e francamente non lo penso proprio.in questo caso specifico, cmq, SCO non può permettersi di annullare contratti a muzzo e senza aver dimostrato niente, solo perché ai managers prudono le tasche (vuote)e affermando che l'unica soluzione a quest' abuso è l'utilizzo di licenze Open, significa accettare supinamente che una qualsiasi produttrice di sw closed possa fare ciò che ha fatto SCO, il che per me è abominevole!quindi cazzo indignatevi anche voi, non c'è nulla da ridere!!! avvelenato che non ride
    • Anonimo scrive:
      Re: a tutti quelli che acclamano la GPL

      a me sembra insensato acclamare la gpl e
      altre licenze OS come la soluzione tuttofare
      solo perchè qualche coglione scrive sulla
      licenza closed che è revocabile in
      qualsiasi momento e qualcun'altro gli
      crede.
      bisogna vedere se certi contratti sono
      ammissibili... e francamente non lo penso
      proprio.
      in questo caso specifico, cmq, SCO non può
      permettersi di annullare contratti a muzzo e
      senza aver dimostrato niente, solo perché ai
      managers prudono le tasche (vuote)
      e affermando che l'unica soluzione a
      quest'abuso è l'utilizzo di licenze
      Open, significa accettare supinamente che
      una qualsiasi produttrice di sw closed possa
      fare ciò che ha fatto SCO, il che per me è
      abominevole!be, anche se la clausola sarà ritenuta viziata, vessatoria o che altro e le pretese di sco non venissero accolte (e questo è tutto da vedere) sco ha già fatto del danno d'immagine non indifferente a ibm ed agli unix commerciali, non mi sembra che questo vada sottovalutatoma il corollario di garanzie dell'open source non si esaurisce qui, tratta anche della possibilità in qualunque momento da parte di organi preposti di verificare la legalità del sw (come questi casi) e la liceità o peggio costituzionalità delle funzioni
      • Anonimo scrive:
        Re: a tutti quelli che acclamano la GPL

        ma il corollario di garanzie dell'open
        source non si esaurisce qui, tratta anche
        della possibilità in qualunque momento da
        parte di organi preposti di verificare la
        legalità del sw (come questi casi) e la
        liceità o peggio costituzionalità delle
        funzioniscusa, sono stato troppo sintetico, volevo sottolineare meglio il fatto che gli organi preposti possono verificare ciò che è (legale o no?) e che fa (legale, costituzionale o no?); se il sw è considerato un bene pubblico ed è pubblicamente accessibile non è il produttore che è responsabile unico di questo, ma chiunque abbia i mezzi di intervenire, il che vuole dire i ced dei clienti o delle pa, periti su richiesta ad esempio di un giudice, qualunque ditta sia chiamata a dare continuità alla fornitura di un servizio se un fornitore cessa o non è ritenuto competitivo o se è presente sul mercato (che è compatibilissimo con il concetto di GPL) una soluzione migliore seguita da un diverso fornitore.Ormai l'importanza del sw è troppo grande perchè una ditta o ancora di più una amministrazione pubblica possano delegarlo ad un unico ed insostituibile fornitore e purtroppo il codice proprietario sigifica proprio questo, o si resta a livello di swhouse fedele (nel senso di burattino) parthner del fornitore del sistema o programma o questo cambia i protocolli o le api e niente più funziona, e a livello di cliente, o si resta fedele o si pagano i costi di migrazione, sempre che l'alternativa esista... tutto ciò non è ammissibile per il peso che l'automazione ha nelle vite di tutti, nell'economia, ricerca, osperdali, servizi, difesa, informazione... e che presumibilmente avrà sempre più in futuro... già oggi, se un sw pubblico non è da considerare "patrimonio dell'umanità" non vedo cosa potrebbe esserlo... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: a tutti quelli che acclamano la GPL
      la GPL E' una licenza commerciale, il fatto che come modello commerciale non adotti quello classico e' irrilevante.
    • Anonimo scrive:
      Re: a tutti quelli che acclamano la GPL
      - Scritto da: avvelenato
      "finalmente ci si renderà conto dei
      pericoli insiti nelle licenze
      commerciali" e cose così

      a me sembra insensato acclamare la gpl e
      altre licenze OS come la soluzione tuttofare
      solo perchè qualche coglione scrive sulla
      licenza closed che è revocabile in
      qualsiasi momento e qualcun'altro gli
      crede.Hai perfettamente ragione.Tuttavia sarai d'accordo che la sola idea che se io ho acquistato una licenza di AIX un anno fa, e oggi qualcuno, su basi che non conosco e che non mi toccano minimamente, si arroga il diritto di dire che io ho comprato merda, lascia quantomeno perplessi...Anche a me sembra fuffa, ma in un sito americano ho letto "...pero' succedono strane cose nei tribunali americani quando si tratta di proprieta' intellettuali...". Considera che forse la SCO e' spalleggiata per motivi di ovvio interesse da MS, e capirai che qualche motivo di preoccupazione per gli utenti (almeno americani) c'e'. Senza dubbio tutto questo can-can sta danneggiando non poco (almeno in termini di immagine) IBM, e il fatto che la reazione del colosso sia lenta significa che anche loro percepiscono qualche rischio almeno potenziale...
    • Anonimo scrive:
      Re: a tutti quelli che acclamano la GPL
      Sappi che fino ad ora le uniche denunce ricevute da SCO (quella che la ha fatta scappare dalla germania a gambe levate compresa) erano fatte da developpers del kernel sulla base della GPL.Sco ha ricevuto ieri 400 lettere anche negli states con avviso di causa (individuale = 400 casuse da gestire) da altrettanti kernel developpers.Non mi pare che la tua opininine sia molto condivisa anche da legali di rango!- Scritto da: avvelenato
      chi ha già letto qualche mio post saprà che
      appoggio linuzzo e la causa dell'os.

      tuttavia c'è un mito da sfatare... frasi come

      "finalmente ci si renderà conto dei
      pericoli insiti nelle licenze
      commerciali" e cose così

      a me sembra insensato acclamare la gpl e
      altre licenze OS come la soluzione tuttofare
      solo perchè qualche coglione scrive sulla
      licenza closed che è revocabile in
      qualsiasi momento e qualcun'altro gli
      crede.

      bisogna vedere se certi contratti sono
      ammissibili... e francamente non lo penso
      proprio.


      in questo caso specifico, cmq, SCO non può
      permettersi di annullare contratti a muzzo e
      senza aver dimostrato niente, solo perché ai
      managers prudono le tasche (vuote)

      e affermando che l'unica soluzione a
      quest'abuso è l'utilizzo di licenze
      Open, significa accettare supinamente che
      una qualsiasi produttrice di sw closed possa
      fare ciò che ha fatto SCO, il che per me è
      abominevole!


      quindi cazzo indignatevi anche voi, non c'è
      nulla da ridere!!!


      avvelenato che non ride
  • Anonimo scrive:
    [ot] Scientolology
    Alla SCO sono tutti provenienti da scientology.Si riconosce il loro marchio di fabbrica. :-)))
  • ACD scrive:
    Non puo' revocare un bel niente...
    fino a quando un giudice non avra' accertato eventuali inadempienze dei contratti tra SCO e IBM.Se fosse cosi' facile, potrei andare a riprendermi la casa che ho venduto qualche mese fa, citando presunte irregolarita' nel contratto...e cosi' via...Ma possibile che nessuno si renda conto delle assurdita' dette da SCO??E poi, le imprese che hanno comportamenti del genere dovrebbero essere appese per le *alle. Il copyright dovrebbe prevedere delle norme di "fair play", almeno nel campo software... stare a guardare per dieci anni gli altri che lavorano su un prodotto e poi uscire fuori a protestare quando sei in crisi e' come minimo scorretto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non puo' revocare un bel niente...
      SCO vuole solo un bel po' di $$$ da IBM,Da ottnenere con un accordo extragiudiziario.Altri motivi 'validi' per fare una cosa del genere non esistono.
      • avvelenato scrive:
        Re: Non puo' revocare un bel niente...
        io spero non gliene daranno.Non è giusto!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non puo' revocare un bel niente...
          Se la violazione del contratto c'è stata...è giusto eccome...preferisco non schierarmi nè da una parte.. ne dall'altra...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non puo' revocare un bel niente...

      Il copyright dovrebbe prevedere delle
      norme di "fair play", almeno nel campo
      software... stare a guardare per dieci anni
      gli altri che lavorano su un prodotto e poi
      uscire fuori a protestare quando sei in
      crisi e' come minimo scorretto.Si... è vero........ma quanti di noi, davanti a cifre oltre gli 8 zeri in euro, manderebbero a farsi f*****e il fair play ??Io si, lo ammetto..... lo manderei !
    • Anonimo scrive:
      Re: Non puo' revocare un bel niente...
      - Scritto da: ACD
      Ma possibile che nessuno si renda conto
      delle assurdita' dette da SCO??Guarda che se ne rendono conto tutti.Pero' IBM sta ferma, e SCO continua a delirare...
      Il copyright dovrebbe prevedere delle
      norme di "fair play", almeno nel campo
      software... stare a guardare per dieci anni
      gli altri che lavorano su un prodotto e poi
      uscire fuori a protestare quando sei in
      crisi e' come minimo scorretto.Pero' e' gia' stato fatto piu' volte.Secondo me non e' questione di 'fair play'. E' semplicemente scorretto, nonche' una turbativa del mercato, fare finta di nulla finche' arriva il momento opportuno di far valere i propri diritti.Semplicemente ci dovrebbe essere un tempo massimo entro il quale l'autore stabilisce le modalita' di pagamento degli eventuali diritti, scaduto il quale l'utilizzo della tecnologia e' gratuito per tutti.
  • Anonimo scrive:
    Vi piace il guadagno con il sw commercia
    Adesso vi farà piacere vedere come il concetto stesso di "licenza d'uso" significhi un rischio CONTINUO per chi adotta un software. Meglio la libertà che fidarsi di terze parti!
    • avvelenato scrive:
      Re: Vi piace il guadagno con il sw comme
      ma non diciamo fesserie..queste cose non sono ammissibili, né con closed né con open.e chi le fa è c******e e va punito, altroché!
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi piace il guadagno con il sw commercia
      vorrei che Ibm acquistasse Novellprendesse tutto quanto registrato presso l'ufficiobrevetti da Novell su Unix, e bloccasse le licenzeche Sco vende, per esempio a Microsoft.E che poi IBM citasse Microsoft.....speriamo che Babbo Natale mi faccia sto regalo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi piace il guadagno con il sw commercia
      - Scritto da: Anonimo
      Adesso vi farà piacere vedere come il
      concetto stesso di "licenza d'uso"
      significhi un rischio CONTINUO per chi
      adotta un software. Meglio la libertà che
      fidarsi di terze parti!Certo, infatti la GPL non è una licenza vero?Come non vale che da licenze "blindate" io possa copiare per fare GPL così il contrario, forse tu chiami libertà la tua personale idea di fare ciò che vuoi con qualsiasi cosa, io la chima anarchia e legge del più forte.
  • Anonimo scrive:
    Finira' tutto a tarallucci e vino......
    Anche xche' non e' certo difficile corrompere un giudice.....vero IBM? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Finira' tutto a tarallucci e vino...
      non credo sia difficile, microsoft c'e' riuscita con sorprendente facilita'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Finira' tutto a tarallucci e vino...
        - Scritto da: Anonimo
        non credo sia difficile, microsoft c'e'
        riuscita con sorprendente facilita'.meno male che è stata condannata, pensa allora se non "corrompeva"...PSMa li fate entrare tutti... li fate entrare?
    • avvelenato scrive:
      Re: Finira' tutto a tarallucci e vino...
      spero tanto che non ci sia bisogno di corrompere nessuno.SCO ha sbagliato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finira' tutto a tarallucci e vino......
      - Scritto da: Anonimo
      Anche xche' non e' certo difficile
      corrompere un giudice.....vero IBM? :DAttento a scrivere cose del genere, l'IBM potrebbe anche denunciarti per diffamazione
  • Anonimo scrive:
    Voglio le prove!
    E' inutile che SCO alzi questi polveroni. Finchè non mostra le prove non sarà mai credibile al 100%... però se attacca un colosso come IBM qualcosa ci deve essere...SCO FACCE VEDE!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio le prove!
      -... però se attacca un
      colosso come IBM qualcosa ci deve essere...è qui che sbagli..non c'è proprio nulla...
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio le prove!

        è qui che sbagli..non c'è proprio nulla...Ha parlato l'avvocato di IBM, ma perfavore dai...
  • Anonimo scrive:
    IBM compra SCO
    sarà il prossimo titolo?
  • Anonimo scrive:
    la sco esagera e finisce male
    Finchè te la pigli contro la comunità linux, vabbè, ma sto scherzetto alla IBM... gli costa caro alla Caldera.Preparatevi che ne vedremo delle belle
  • Anonimo scrive:
    SCO ha già perso
    I rutilanti vaneggiamenti di SCO come dicono molti sul forum,possono allontanare momentaneamente gli investitori da IBM...ma,con un occhio più attento alla realtà delle cose ,si vede chiramente che SCO ha già perso in partenza...SCO ha perso da quando ha cominciato a mostrare le sue "prove" e da quando ha avuto le "risposte" ai propri attacchi multipli.1)Ilcodice di System V: E' già stato visionato da eseperti..e chi tra loro non ha firmato il solito DRM ha affermato che,si,i commenti delle funzioni sono ugualei ma il codice è completamente divesro cosi come diversissima è l'implementazione delle funzioni.http://forum.golem.de/phorum/read.php?f=44&i=1869&t=17162)Linux: SCO affermava che parte del codice di Linux era proprietario..o meglio,era pubblicato sui loro FTP su licenza proprietaria...ma alcuni sviluppatori del kernel hanno già citato in giudizio SCO con un semplice ragionamento: se SCO ha pubblicato parti di codice rilasciate sotto GPL cambaindone la licenza..allora ha violato la GPL..le richieste per SCO sono ovviamente onerose.http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=5253) Un pò di storia (come qualcuno ha già detto [ilsensine]) non guasta mai:http://lwn.net/Comments/36053/
    • Anonimo scrive:
      Re: SCO ha già perso
      senza contare:4) Novell: nessuno tiene conto del suo peso? SCO ha già ammesso che i suoi accordi con Novell non hanno mai compreso il codice Unix (quindi la licenza di Novell sarebbe valida tout court)5) Vogliamo dire anche che Opinder Bawa...responsabile della sezione Engineering di SCO ha venduto tutte le sue azioni la settimana scorsa? (chiamalo scemo)
    • Anonimo scrive:
      Re: SCO ha già perso
      - Scritto da: Anonimo
      1)Ilcodice di System V: E' già stato
      visionato da eseperti..e chi tra loro non ha
      firmato il solito DRM ha affermato che,si,i
      commenti delle funzioni sono ugualei ma il
      codice è completamente divesro cosi come
      diversissima è l'implementazione delle
      funzioni.A questo proposito, qualcuno ha fatto notare che anche se il codice e' totalmente diverso, i commenti uguali potrebbero convincere il giudice che comunque e' un derivato dal codice coperto da copyright, e quindi c'e' violazione (c'e' gia' un precedente).Ammesso e concesso che sia vero, mi chiedo come fara' SCO a dimostrare che i commenti erano gia' presenti sul SUO codice 'closed' prima dell'inserimento in Linux? Voglio dire, i commenti non lasciano traccia sui binari... 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: SCO ha già perso
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        1)Ilcodice di System V: E' già stato

        visionato da eseperti..e chi tra loro non
        ha

        firmato il solito DRM ha affermato
        che,si,i

        commenti delle funzioni sono ugualei ma il

        codice è completamente divesro cosi come

        diversissima è l'implementazione delle

        funzioni.

        A questo proposito, qualcuno ha fatto notare
        che anche se il codice e' totalmente
        diverso, i commenti uguali potrebbero
        convincere il giudice che comunque e' un
        derivato dal codice coperto da copyright, e
        quindi c'e' violazione (c'e' gia' un
        precedente).
        Ammesso e concesso che sia vero, mi chiedo
        come fara' SCO a dimostrare che i commenti
        erano gia' presenti sul SUO codice 'closed'
        prima dell'inserimento in Linux? Voglio
        dire, i commenti non lasciano traccia sui
        binari... 8) se strippati, altrimenti la lasciano eccome.
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione
    ehm.... la divisione che SCO ha creato lo scorso hanno con l'obiettivo di massimizzare i guadagni derivanti dalle proprietà intellettuali relative a Unix. Strafalcione (ma può capitare) :)
  • avvelenato scrive:
    riflettendo..
    IBM afferma la licenza di AIX essere irrevocabile.SCO da quanto si legge afferma di poterla revocare a causa delle (indimostrate) violazioni contrattuali da parte di IBM.io credo SCO non sia legittimata a revocare detta licenza senza preventivamente aver dimostrato le violazioni contrattuali che potrebbero autorizzarla ad una mossa simile. è un altro passo falso, imo. avvelenato che pensa -a differenza di Ekleptical- i managers di SCO non passeranno il resto della loro vita alle Hawaii
    • Anonimo scrive:
      Re: riflettendo..

      avvelenato che pensa -a differenza di
      Ekleptical- i managers di SCO non passeranno
      il resto della loro vita alle Hawaii Infatti, temo che la passeranno ad Armork in qualche scantinato a lucidare la loro collezione di soldatini ... avranno cura di mettere questa clausola quando 'patteggeranno' la vendita di SCO ad IBM.
    • webalex scrive:
      Re: riflettendo..
      Ma infatti.... come puó una azienda revocare una licenza senza prove pubbliche delle sue accuse?Se sco non ha delle prove come puó intimare a Ibm di non sfruttare piú il suo unix?E se la microsoft revocasse la licenza Office? Ovvio che non é una prospettiva plausibile ma .... é in grado di fare una cosa del genere??......
      • Anonimo scrive:
        Re: riflettendo..
        - Scritto da: webalex
        Ma infatti.... come puó una azienda revocare
        una licenza senza prove pubbliche delle sue
        accuse?

        Se sco non ha delle prove come puó intimare
        a Ibm di non sfruttare piú il suo unix?

        E se la microsoft revocasse la licenza
        Office? Ovvio che non é una prospettiva
        plausibile ma .... é in grado di fare una
        cosa del genere??
        Devi anche considerare che dal punto di vista mediatico urlare e dichiarare sortiscono più effetti che verificare l'attendibilità e la veridicità delle informazioni...ora tutto il popolo bue che di questa vicenda nulla capisce e sa,pensa che comunque SCO abbia delle prove a carico altrimenti "non avrebbe compiuto questi passi"..a volte la deduzione è una brutta bestia..
      • Ekleptical scrive:
        Re: riflettendo..

        E se la microsoft revocasse la licenza
        Office?A chi esattamente dovrebbe revocarla? A sè stessa? o_O
        • Anonimo scrive:
          Re: riflettendo..
          - Scritto da: Ekleptical

          E se la microsoft revocasse la licenza

          Office?

          A chi esattamente dovrebbe revocarla? A sè
          stessa? o_OA te, magari....
          • Ekleptical scrive:
            Re: riflettendo..


            A chi esattamente dovrebbe revocarla? A sè

            stessa? o_O

            A te, magari....Non capite un fava!Non si parla di revoca della licenza di utilizzo di un software, ma di revoce della licenza di utilizzo di una tecnologia ad un licenziatario.Quindi scemenze e sparate da bambino come quella di sopra dimostrano ancora una volta che è meglio che torni a programmare e lascia stare le altre questioni, che non fanno per te.
          • Anonimo scrive:
            Re: riflettendo..
            - Scritto da: Ekleptical
            Non capite un fava!
            Non si parla di revoca della licenza di
            utilizzo di un software, ma di revoce della
            licenza di utilizzo di una tecnologia ad un
            licenziatario.Toc toc, c'e' qualcuno?Guarda che si parla di invalidita' di tutte le licenze AIX... visto che magari dormi ancora, ti inserisco il pezzo importante, cosi' non ti disturbi a cercarlo...---"SCO ha sottolineato che la revoca dei diritti di IBM su Unix significa che tutti i clienti aziendali di quest'ultima che utilizzano AIX non dispongono più di una licenza valida per l'uso del software."---Piu' chiaro, adesso?
          • Anonimo scrive:
            Re: riflettendo..
            - Scritto da: Ekleptical


            A chi esattamente dovrebbe revocarla?
            A sè


            stessa? o_O



            A te, magari....

            Quindi scemenze e sparate da bambino come
            quella di sopra dimostrano ancora una volta
            che è meglio che torni a programmare e
            lascia stare le altre questioni, che non
            fanno per te.Senti ciccio, tieni a freno le dita. Se hai voglia di insultare qualcuno vai davanti ad uno specchio e sfogati. Poi, con calma, rileggiti le clausole di licenza dei sw che hai acquistato.
      • Hydargos scrive:
        Re: riflettendo..
        E se la microsoft revocasse la licenza
        Office? Ovvio che non é una prospettiva
        plausibile ma .... é in grado di fare una
        cosa del genere??
        ..come no? Leggitela bene. Dice che ciò che viene *venduto* è la licenza di utilizzo del software che può essere revocata in qualsiasi momento...
        • Ekleptical scrive:
          Re: riflettendo..

          ..come no? Leggitela bene. Dice che ciò che
          viene *venduto* è la licenza di utilizzo del
          software che può essere revocata in
          qualsiasi momento...Mi dici dove esattamente è scritto questo diritto di revoca?OS di riferimento e punto della licenza, grazie.Smettetela di sparare ca**ate!
          • Anonimo scrive:
            Re: riflettendo..

            Mi dici dove esattamente è scritto questo
            diritto di revoca?
            OS di riferimento e punto della licenza,
            grazie.Ma come, non hai la licenza? E' acclusa ad ogni software originale... ah, mo' capisco :D
          • Anonimo scrive:
            Re: riflettendo..

            AHAHAHAHAHAHAH !!!!
            Me lo vedo Bill Gates a casa di Ekleptical che dice:
            "Mi ridia indietro windows"!
            AHAHAHAHAHAHAH !!!!
            Linari, se non ci foste bisognerebbe inventarvi!!! Certo... magari per vendere le prossime versioni di windows... tutti hanno applicativi windows, magari NTFS... M$ ritira tutte le licenze e mette n vendita il prossimo OS... e le aziende? Tutte costrette a comprarlo per non perdere i dati e per usare gli applicativi pagati fior fiore di soldoni...
  • Ekleptical scrive:
    IBM può anche fare lo gnorri..
    ...ma se il tribunale dello Utah da ragione all'ingiunzione di SCO, sono grossi ca**i per lei!In tal caso credo che la sede della SCO si sposterà alle Hawaii in riva alla spiaggia, dove i dipendenti "lavoreranno" prendendo il sole e sorseggiando cocktail!Col risarcimento danni sono sistemati per il resto dell'esistenza!Quantomeno finalmente ci sarà una verifica giudiziaria delle affermazioni di SCO, una buona volta!Il che potrebbe spargere il terrore definitivo nel mercato Unix/Linux, o rimuovere per sempre la qeustione, a seconda degli esiti.
    • webalex scrive:
      Re: IBM può anche fare lo gnorri..
      Cioé per te il tribunale darebbe ragione a Sco.... cioé Sco puó revocare la licenza Unix System V a chi le pare?Ma chi é Sco la divinitá in terrra?Ma col software proprietario devo vivere con la spada di damocle sulla testa che da un giorno o l'altro mi viene revocata la licenza?E ibm e clienti devono cancellare tutto quello che deriva da Unix System V? Metti caso che per assurdo (per te) vinca ibm in tribunale.... dopo che hanno cancellato tutto cosa fanno si sparano?
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM può anche fare lo gnorri..
        - Scritto da: webalex
        Cioé per te il tribunale darebbe ragione a
        Sco.... cioé Sco puó revocare la licenza
        Unix System V a chi le pare?No, solo a chi abbia violato gli accordi della licenza. E questo è ancora da verificare

        Ma chi é Sco la divinitá in terrra?No, semplicemente ha (o dice di avere, è ancora da dimostrare) il brevetto su System V.

        Ma col software proprietario devo vivere con
        la spada di damocle sulla testa che da un
        giorno o l'altro mi viene revocata la
        licenza?Se violi le clausole, certo...

        E ibm e clienti devono cancellare tutto
        quello che deriva da Unix System V? Metti
        caso che per assurdo (per te) vinca ibm in
        tribunale.... dopo che hanno cancellato
        tutto cosa fanno si sparano?No, installano un altro unix o linux... Sempre che non si dimostri che linux contiene del codice protetto da copyright...
        • webalex scrive:
          Re: IBM può anche fare lo gnorri..
          Sco é proprio uscita di senno. Prima dimostri tutto insomma! Queste pratiche del "terrore" non dovrebbero essere permesse.
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..
            - Scritto da: webalex
            Sco é proprio uscita di senno. Prima
            dimostri tutto insomma! Queste pratiche del
            "terrore" non dovrebbero essere permesse.giustissimo, speriamo solo che passino il segno e facciano cadere la maschera del sw proprietario, allora serviranno per fare capire quale è la reale utilità e sicurezza insita nel sw pubblico, specie con licenze severe come la gplsarebbe ora che la fsf cominciasse a chiedere ai titolari dei vari sistemi e programmi commerciali di aprire il codice davanti ai giudici, anche dei propri vecchi prodotti, per vedere se con la scusa del sorgente proprietario qualcuno si è portato in casa dei pezzi soggetti a licenze gpl o altre simili, nel caso del sw libero ci sarebbe a fare fede la data di pubblicazione dei progetti, per quello proprietario tutta la tempistica della progettazione non sarebbe attendibile in quanto interna e non verificabile de terzi super partes, quindi farebbe fede la data di commercializzazione (mesi di ritardo rispetto ai progetti!). Comodo altrimenti! Inoltre credo veramente inammissibile che un programmatore che lavora ad un sw commerciale lo rilasci illegalmente sotto altra licenza open source ben sapendo che il codice a cui sta lavorando è visibile e controllabile da chiunque, anche dai suoi datori di lavoro in ogni momento, trovo un movente molto più plausibile avvelenare appositamente del codice aperto tenendosi le prove ben strette per tirarle fuori al momento (del mercato) più adatto.Spero che gli enormi casini che si renderanno manifesti riguardo al sw proprietario inteso come oggi, che può essere ritirato o abbandonato in qualunque momento, spingeranno ad accettare come unica strada ragionevolmente sicura una base architetturale sw aperta e pubblica almeno per le funzioni di base (os, ma in costante aumento e ridefinizione per funzioni aggiuntive "integrate") parallelamente per quanto è già avvenuto con l'hw x86 sempre grazie ad ibm, una base comunq su cui tutti possono produrre e creare miglioramento. Chinque può fare una scheda che funzioni su un x86, certo chiunque potrebbe anche copiarla, ma il mercato non è certo morto, anzi, ha capito che lavorare per una architettura proprietaria sarebbe stata una scelta meno saggia.
          • Ekleptical scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..

            sarebbe ora che la fsf cominciasse a
            chiedere ai titolari dei vari sistemi e
            programmi commerciali di aprire il codice
            davanti ai giudici, anche dei propri vecchi
            prodotti, per vedere se con la scusa del
            sorgente proprietario qualcuno si è portato
            in casa dei pezzi soggetti a licenze gplVisto che non siamo ai tempi della Santa Inquisizione, nessun giudice può arrogarsi il diritto di controllare proprio niente, a meno che non ci sia una denuncia di violazione.Ma dubito che la FSF voglia fare causa a tutti produttori di software commerciale, visto che alla prima sconfitta (= prima causa?) si ritrovano tutti a spasso e con la sede pignorata per pagare i danni.
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..
            - Scritto da: Ekleptical
            Ma dubito che la FSF voglia fare causa a
            tutti produttori di software commerciale,
            visto che alla prima sconfitta (= prima
            causa?) si ritrovano tutti a spasso e con la
            sede pignorata per pagare i danni.piu' o meno quello che sta per succedere a SCO :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM può anche fare lo gnorri..

          No, installano un altro unix o linux...
          Sempre che non si dimostri che linux
          contiene del codice protetto da copyright...Ancora? Non si potrà mai dimostrare... come fai a dire se il codice è stato copiato IN linux o DA linux? linux è aperto, gli altri chiusi... chissà quando è stato infilato quel codice... e cmq ormai SCO ha pubblicato sotto GPL una distro linux quindi, di fatto, ha dato i suoi copyright alle fiamme rendendoli GPL...
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM può anche fare lo gnorri..
          -
          No, installano un altro unix o linux...
          Sempre che non si dimostri che linux
          contiene del codice protetto da copyright...Oppure si installano un bel windows server 2003, che e' appena uscito...holacrack
      • Ekleptical scrive:
        Re: IBM può anche fare lo gnorri..

        Cioé per te il tribunale darebbe ragione a
        Sco.... cioé Sco puó revocare la licenza
        Unix System V a chi le pare?

        Ma chi é Sco la divinitá in terrra?No. Ma se IBM ha infranto gli accordi, verrà condannata.Visto che non sono laureato inlegge negli USA e visto che non ho in mano le carte di SCO, mi sembra un po' presuntuoso dire chi abbia ragione.Peraltro ormai nel poker siamo nella fase "vedo" e SCO sarebbe un po' pirla a lanciarsi al suicidio così.Peraltro farei notare che NON è una ditta in bancarotta, o la va o la spacca. Hanno fatto 8 miliardi di _utile_ l'anno scorso! Nulla di mostruoso, ma ben lontano dalla bancarotta, direi!(Se no RedHat, SuSE & co non sono nemmeno classificabili come imprese, al confronto)
        Ma col software proprietario devo vivere con
        la spada di damocle sulla testa che da un
        giorno o l'altro mi viene revocata la
        licenza?All'utente finale no. A chi prende il licenza la tecnologia sì.E' IBM ad essere in causa. I suoi utenti seguono di conseguenza. E' un processo a cascata.Non so quanto possa valere retroattiamente (e non credo lo sappia nessun su questo forum, visto che dubito ci siano molti avvocati ed esperti di diritto USA da 'ste parti!), ma per le licenze future e nuovi acquisti, varrebbe senz'altro!
        E ibm e clienti devono cancellare tutto
        quello che deriva da Unix System V? Metti
        caso che per assurdo (per te) vinca ibm in
        tribunale.... dopo che hanno cancellato
        tutto cosa fanno si sparano?Se SCO ha ragione, il giudice probabilmente impedirà ad IBM di vendere nuovi AIX, che è un notevole danno comunque. (Anche perchè rishcia pure se vende Linux)
        • postmaster scrive:
          Re: IBM può anche fare lo gnorri..


          Se SCO ha ragione, il giudice probabilmente
          impedirà ad IBM di vendere nuovi AIX, che è
          un notevole danno comunque. (Anche perchè
          rishcia pure se vende Linux).. e poi si svegliarono tutti sudati ..
    • Anonymous scrive:
      Re: IBM può anche fare lo gnorri..
      - Scritto da: Ekleptical

      Quantomeno finalmente ci sarà una verifica
      giudiziaria delle affermazioni di SCO, una
      buona volta!
      Il che potrebbe spargere il terrore
      definitivo nel mercato Unix/Linux, o
      rimuovere per sempre la qeustione, a seconda
      degli esiti.Per curiosita', tu cosa preferiresti tra le due?Anonymous
      • Anonimo scrive:
        Re: IBM può anche fare lo gnorri..
        Tra dire e il fare c'e' di mezzo il mare... Se Bill Gates s'è parato il culo... Pensa IBM...
      • Ekleptical scrive:
        Re: IBM può anche fare lo gnorri..

        Per curiosita', tu cosa preferiresti tra le
        due?Sinceramente non me ne può fregare di meno! A me del mercato Unix/Linux non frega una benemerita! :)Comunque vada, mi è indifferente!
        • Anonimo scrive:
          Re: IBM può anche fare lo gnorri..
          - Scritto da: Ekleptical
          Sinceramente non me ne può fregare di meno!
          A me del mercato Unix/Linux non frega una
          benemerita! :)

          Comunque vada, mi è indifferente!E per questo motivo dimostri di essere un mediocre.
        • Anonymous scrive:
          Re: IBM può anche fare lo gnorri..
          - Scritto da: Ekleptical
          Sinceramente non me ne può fregare di meno!
          A me del mercato Unix/Linux non frega una
          benemerita! :)Solo che qui non si tratta di mercato unix/linux e basta.Soprattutto nel caso (improbabile) che vinca sco.Quante aziende medie/grosse esistono senza avere nessun server *nix?
          Comunque vada, mi è indifferente!La tua non-presa di posizione non pone certo a tuo favore.Anonymous
          • Ekleptical scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..

            La tua non-presa di posizione non pone certo
            a tuo favore.Se IBM ha violato gli accordi, non vedo per quale motivo debba passarla liscia, indipendentemente dai danni che ciò provoca (che sarebbero a causa solo sua, quindi i danneggiati si rivalgano su di lei).Se non li ha violati, il problema non sussiste.Non mi pare molto sano proporre l'impunità, solo perchè si è grossi e importanti! Eri in parlamento a votare la Cirami, per caso?
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..
            - Scritto da: Ekleptical
            Se IBM ha violato gli accordi, non vedo per
            quale motivo debba passarla liscia,Sante parole, che dovrebbero valere anche per tutti gli altri, MS in primis.
          • Anonymous scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..
            - Scritto da: Ekleptical[...]

            Non mi pare molto sano proporre l'impunità,
            solo perchè si è grossi e importanti! Eri in
            parlamento a votare la Cirami, per caso?Non hai capito niente e sei partito spedito.riassunto:Hai detto che non te ne potrebbe fregare di meno di quello che sta succedendo--
            ti ho fatto notare che nel caso sco vinca, questa potrebbe essere molto grave per tutta l'informatica, o per lo meno tutta quella che poggia su *nix (la maggior parte di quella server-oriented?)--
            quindi ti ho ripreso, perche' non si sta parlando della "cheneso' spa", dicendoti che fregarsene in questo caso e' sintomo di.. vogliamo chiamarla pigrizia mentale?--
            tu mi hai risposto dicendo che i colpevoli devono pagare e hai tirato in ballo la cirami, cose che neanche al piu' attento osservatore possono trasparire dal mio post.Domanda: ma ci sei o ci fai??Anonymous
          • Anonimo scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..

            Se IBM ha violato gli accordi, non vedo per
            quale motivo debba passarla liscia,
            indipendentemente dai danni che ciò provocaMmmh... come M$ no? Azz, ma l'ha passata liscia! Che strano eh?
          • postmaster scrive:
            Re: IBM può anche fare lo gnorri..

            Eri in parlamento a votare la Cirami, per caso?certo che ne dici di cose intelligenti .. te le suggerisce tuo cugggino ?
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM può anche fare lo gnorri..
      Mah...il fare affidamento al tribunale dello Utah è quantomeno ridicolo..nella comunità tutti sanno che SCO sta solo facendo rumore semplicemente perchè chi ha visionato le prove pur riscontrando somiglianze non percepisce la violazione di cui SCO blatera..tra l'altro si dice che sia stata SCO a copiare il codice di Unix e poi a blaterare il contrarrio per ammissione di chi ha lavoarto in azienda..senza contare che in questa diatriba esiste anche Novell che da sempre ha i diritti di System V..
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM può anche fare lo gnorri..
      Vedo che sei sempre schierato dalla parte del pezzente di turno ...
    • Anonimo scrive:
      Re: IBM può anche fare lo gnorri..
      - Scritto da: Ekleptical
      ...ma se il tribunale dello Utah da ragione
      all'ingiunzione di SCO, sono grossi ca**i
      per lei!dovevano essere grossi cazzi anche per microsoft quando e' stata condannata (non accusata ma condannata) per abuso di posizione dominante, ed invece si e' risolto tutto in una bolla di sapone.
    • Simplex scrive:
      Re: IBM può anche fare lo gnorri..
      - Scritto da: Ekleptical
      ...ma se il tribunale dello Utah da ragione
      all'ingiunzione di SCO, sono grossi ca**i
      per lei!Grossi Ca..i, come li chiami Te, x IBM la vedo proprio difficile... Al massimo BigBlue deve sforzarsi, un pochino, e comperare SCO, in modo tale di risolvere il problema alla fonte (che e' poi quello che vuole la stessa SCO). Ma BigBlue e' come la Microsoft... "un mostro intoccabile", almeno negli USA, e dunque, la vedo difficile come ipotesi.
      In tal caso credo che la sede della SCO si
      sposterà alle Hawaii in riva alla spiaggia,
      dove i dipendenti "lavoreranno" prendendo il
      sole e sorseggiando cocktail!
      Col risarcimento danni sono sistemati per il
      resto dell'esistenza! Lo spero proprio x loro, ma credimi la vedo mooolto improbabile come previsione ;)
      Quantomeno finalmente ci sarà una verifica
      giudiziaria delle affermazioni di SCO, una
      buona volta!Concordo, ed aggiungo... pure un precedentegiudiziario, finalmente!
      Il che potrebbe spargere il terrore
      definitivo nel mercato Unix/Linux, o
      rimuovere per sempre la qeustione, a seconda
      degli esiti. Hmmmm x sempre non direi, c'e' sempre e sempre ci sara' il pericolo che qualcuno accampi presunte violazioni o, per dirla in termini piu' semplici, "scopiazzature" di propri codici inseriti nel Kernel Linux, e questo, proprio x la stessa natura di Linux stesso (ovvero OpenSource e sotto GPL). Comunque staremo a vedere come andra' a finire...
  • Anonimo scrive:
    c'e' poco da essere contenti
    quanto sta accadendo e' un assalto a linux e a tutto il free software, e lo fanno a suon di brevetti... e siamo costretti a chiedere a ibm di difendere unix cioe' the penguin
    • Anonimo scrive:
      Re: c'e' poco da essere contenti

      quanto sta accadendo e' un assalto a linux e
      a tutto il free software, e lo fanno a suon
      di brevetti... e siamo costretti a chiedere
      a ibm di difendere unix cioe' the penguinCatastrofismo... La strada è parecchio lunga e di sistemi Linux moderni di Unix han ben poco.. Pensa un utente ben acculturato su Linux, su un vero sistema Unix riesce a girarci ma a lavorarci ben poco...
    • Anonimo scrive:
      Re: c'e' poco da essere contenti
      - Scritto da: Anonimo
      quanto sta accadendo e' un assalto a linux e
      a tutto il free software, e lo fanno a suon
      di brevetti... e siamo costretti a chiedere
      a ibm di difendere unix cioe' the penguintutto sommato potrebbe non essere cosi' male. Di fatto (come qualcun altro ha gia' sottolineato) questa vicenda sta portando a diretto contatto gli utenti non tecnici (i manager soprattutto)con i rischi delle licenze chiuse. Che SCO vinca o non vinca la battaglia adesso i manager hanno motivo di cominciare a domandarsi chi e quando sara' il prossimo "ricattattatore"... io credo che un bel po' di aziende si metterà a pensare cosa succederebbe se MS (piuttosto che Sun, piuttosto che IBM o chicchessia) decidesse di revocare le licenze per i propri prodotti... alla fine, mi auguro, che l'effetto finale potrebbe essere la scomparsa delle licenze d'uso, soppiantate da un reale trasferimento di proprietà o da una licenza "garantista" tipo GPL. Antonio
    • Anonimo scrive:
      Re: c'e' poco da essere contenti
      - Scritto da: Anonimo
      quanto sta accadendo e' un assalto a linux e
      a tutto il free softwareMolto peggio. E' un assalto a tutto il mercato del software...Stanno dicendo che tu puoi comprare e pagare salato un SW, e poi qualcuno con il quale tu non hai alcun rapporto salta fuori e decide che in realta' non hai comprato nulla.
  • alxvt scrive:
    Ecco il comunicato di SCO.. minaccioso..
    SCO® Announces Immediate Termination of IBM's Right to Use and Distribute AIX Software and Files for Permanent Injunction.SCO Terminates IBM's Right to Use or Distribute AIX Software, and Files Amended Complaint Against IBM, Including a Permanent Injunction Against IBM For Destruction or Return of All Copies of UNIX® System V Source Code And Permanent Cessation of AIX Distribution...LINDON, Utah, Jun 16, 2003 -- The SCO® Group (SCO)(Nasdaq: SCOX), a leading provider of business software solutions, today announced that it has terminated IBM's right to use or distribute any software product that is a modification of or based on UNIX® System V source code. In terminating IBM's right to use and distribute AIX, SCO is exercising the right of termination granted under the original 1985 UNIX Software and Sublicensing Agreements between IBM and AT&T. SCO notified IBM on March 6, 2003 that it intended to terminate in 100 days, as required under the Software Agreement, as modified by a side letter, if IBM did not correct certain actions that violate the agreement. As of the deadline -- 12:00 midnight, June 13, 2003 -- IBM had not complied with SCO's request, which triggered the termination. The termination is self-effectuating. "The Software and Sublicensing Agreements and related agreements that SCO has with IBM includes clear provisions that deal with the protection of source code, derivative works and methods," said Mark J. Heise, Boies Schiller, & Flexner, LLP. "Through contributing AIX source code to Linux and using UNIX methods to accelerate and improve Linux as a free operating system, with the resulting destruction of UNIX, IBM has clearly demonstrated its misuse of UNIX source code and has violated the terms of its contract with SCO. SCO has the right to terminate IBM's right to use and distribute AIX. Today AIX is an unauthorized derivative of the UNIX System V operating system source code and its users are, as of this date, using AIX without a valid basis to do so." SCO is also today filing an amendment to the complaint against IBM for a permanent injunction requiring IBM to cease and desist all use and distribution of AIX and to destroy or return all copies of UNIX System V source code. In the amended complaint, SCO is seeking additional damages from IBM's multi-billion dollar AIX-related businesses that began accruing Friday, June 13th at midnight. This amended complaint was filed today with the United States District Court of Utah where SCO's court case against IBM is currently pending. "IBM has chosen to continue the actions that violate our source code and distribution agreements," said Darl McBride, President and CEO of The SCO Group. "Over the last several months, SCO has taken all of the steps outlined in the UNIX licensing agreements to protect its rights. Today SCO is requesting that the court enforce its rights with a permanent injunction. IBM no longer has the authority to sell or distribute AIX and customers no longer have the right to use AIX software."
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco il comunicato di SCO.. minaccioso..
      - Scritto da: alxvt
      LINDON, Utah, Jun 16, 2003 -- The SCO® Group
      (SCO)(Nasdaq: SCOX), a leading provider of
      business software solutions...questo manipolo di c@77oni ha sbagliato dall'inizio. si sono stabiliti in una citta' di nome LINDON...so io per cosa sta:LINux DOminates the Net.e ho detto tutto. :)
  • il_guru scrive:
    che ne pensa ibm
    IBM Comment on SCO Press ReleaseJune 16, 2003, Armonk, NY.... Since filing a lawsuit against IBM, SCO has made public statements and accusations about IBM's Unix license and about Linux in an apparent attempt to create fear uncertainty and doubt among IBM's customers and the open source community.IBM's Unix license is irrevocable, perpetual and fully paid up. It cannot be terminated. This matter will eventually be resolved in the normal legal process.IBM will continue to ship, support and develop AIX which represents years of IBM innovation, hundreds of millions of dollars of investment and many patents. As always, IBM will stand behind our products and our customers.Trink GuarinoDirector, IBM Media Relations -----------------------------preso da http://linuxtoday.com/news/2003061602226OSBZLL
    • Anonimo scrive:
      Re: che ne pensa ibm
      - Scritto da: il_guru
      IBM will continue to ship, support and
      develop AIX which represents years of IBM
      innovation, hundreds of millions of dollars
      of investment and many patents. Sì vabbé, voglio ora vedere quante ditte si fideranno di comprare un sistema AIX pagando soldi per rischiare di avere una licenza non valida...
      • Anonimo scrive:
        Re: che ne pensa ibm

        Sì vabbé, voglio ora vedere quante ditte si
        fideranno di comprare un sistema AIX pagando
        soldi per rischiare di avere una licenza non valida... Presupponendo che AIX sia indispensabile e non sostituibile con altro, hai perfettamente ragione, anche se personalmente che tra poco tempo uscirà sicuramente qualcosa dal cilindo di ibm
      • postmaster scrive:
        Re: che ne pensa ibm


        Sì vabbé, voglio ora vedere quante ditte si
        fideranno di comprare un sistema AIX pagando
        soldi per rischiare di avere una licenza non
        valida...
        .... e poi si risveglio' tutto sudato .... ..
  • Anonimo scrive:
    SIIIIIIII!!!!!
    Che bello!!!!E' l'inizio della fine di *nix!!!!Zio(win)Bill***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i suoi papa'!)***
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!
      Ecco il deficente di turno...
    • pierpaolopezzo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!
      Sono contento anch'io, questa è una mossa che si ritorcerà contro SCO che a mio avviso sparirà, contro Unix che vedrà ulteriormente ridursi quote di mercato in favore di Linux ed infine si ritorcerà contro la stessa Microsoft perchè questo problema è tipico di tutto il software sotto copyrigth, vedrai che questa causa farà molto male al mercato dei detentori di Copy... e le aziende pur di non rimanere appiedate passeranno a software aperti per i quali nessuno può vantare condizioni tali da ritirarlo d'un tratto dal mercato.Evvai prendiamo il pop corn e attendiamo.
    • Anonimo scrive:
      Re:denuncia

      Zio(win)Bill
      ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i
      suoi papa'!)***Sarebbe il caso che la protezione animali ti denunciasse, se non ti va Linux è un conto; ma incitare alla uccisione di un animale ti può costare una denuncia.
      • Anonimo scrive:
        Re:denuncia
        Mah, il contesto e' chiaro e il pinguino e' usato come metafora. La vedo dura che tu possa sostenere una simile idiozia.Zio(win)Bill***fai come SCO: uccidi il "pinguino" (contento ora?)***PS e comunque, considerando le leggi sulla protezione degli animali, non si va nel penale nemmeno per maltrattamenti (cosa triste, ma e' cosi')- Scritto da: Anonimo


        Zio(win)Bill

        ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i

        suoi papa'!)***

        Sarebbe il caso che la protezione animali ti
        denunciasse, se non ti va Linux è un conto;
        ma incitare alla uccisione di un animale ti
        può costare una denuncia.
    • Skin Bracer scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Che bello!!!!
      E' l'inizio della fine di *nix!!!!

      Zio(win)Bill
      ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i
      suoi papa'!)***Attento perchè ride bene chi ride ultimo... aspetta a gioire, non si sa mai... non si parla della CiccioPasticcio Software, ma di IBM!Ho fiducia nel Pinguino, vedrai che risorgerà più forte di prima.
      • Anonimo scrive:
        Re: SIIIIIIII!!!!!

        Ho fiducia nel Pinguinoa questa devo rispondere:è fiduciosa di fare molti soldi con il pinguino!! (Mamma) IBM è una società a scopo di lucro! vi risulta?
      • Anonimo scrive:
        Re: SIIIIIIII!!!!!
        Per risorgere bisogna morire, a me sembra che LinuX sia ben tutt'altro che morto, anzi, lo vedo in gran forma !!La comunita' OS e' ben lontana da questa causa, piu' di quel che sembra, e' IBM ad essere nel calderone. Si, per colpa di codice passato a Linux a scapito di unix, a detta di SCO, ma il gruppo di lavoro al kernel Linux ne e' fuori, tanti che continuano a rilasciare nuove release come se nulla fosse !Adirittura Linus Torvald , sta decidendo di lasciare Transmeta per dedicarsi solo al suo pargoletto (linux) !Quindi penso che piu' che "RISORGERE" , si "RINFORZERA", facendo capire la sua reale potenzialita' come prodotto Open, quindi piu' stabile e resistente alle decisioni/piagnucolii/tattiche aziendali (dismessa del supporto), dei prodotti CLOSEDByEYM
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative? voglio farvi una domand
      Mi sembra che abbiate poco da ridere voi con gli ultimi fiaschi che sono stati sfornati
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Che bello!!!!
      E' l'inizio della fine di *nix!!!!

      Zio(win)Bill
      ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i
      suoi papa'!)***Questo evento può essere storico: SCO impedisce a IBM di vendere Unix --
      IBM sposta il suo biz su Linux == in c**o a M$ a e SCO.
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!
      hai provato con uno psichiatra?
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!

      Che bello!!!!
      E' l'inizio della fine di *nix!!!!

      Zio(win)Bill
      ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i
      suoi papa'!)***Ti prego, ti prego, dicci la tua eta'! 13? 14?
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!

      Che bello!!!!
      E' l'inizio della fine di *nix!!!!

      Zio(win)Bill
      ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i
      suoi papa'!)***Windows e' pieno di codice UNIX!
      • Anonimo scrive:
        Re: SIIIIIIII!!!!!
        - Scritto da: Anonimo

        Che bello!!!!

        E' l'inizio della fine di *nix!!!!



        Zio(win)Bill

        ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i

        suoi papa'!)***

        Windows e' pieno di codice UNIX!potresti dirci almeno dove?
        • Anonimo scrive:
          Re: SIIIIIIII!!!!!
          -
          potresti dirci almeno dove?Beh... windows è nato da OS/2... chissà se in OS/2 c'è qualche pezzo di Unix... chissà se quei pezzi son finiti in Windows... chissà... nessuno può controllare, w il closed no? Magari Bill fa i soldi con lo Unix sul quale sputate tutti :D
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            -
            potresti dirci almeno dove?

            Beh... windows è nato da OS/2... chissà se
            in OS/2 c'è qualche pezzo di Unix... chissà
            se quei pezzi son finiti in Windows...
            chissà... nessuno può controllare, w il
            closed no? Magari Bill fa i soldi con lo
            Unix sul quale sputate tutti :D...beh io non sputo su nulla ma... semmai da OS/2 è nato il Dos 1.0... ma del dos su win2000/xp ne è rimasto ben poco soprattutto nel kernel
          • The FoX scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            -
            potresti dirci almeno dove?



            Beh... windows è nato da OS/2... chissà se

            in OS/2 c'è qualche pezzo di Unix...
            chissà

            se quei pezzi son finiti in Windows...

            chissà... nessuno può controllare, w il

            closed no? Magari Bill fa i soldi con lo

            Unix sul quale sputate tutti :D

            ...beh io non sputo su nulla ma... semmai da
            OS/2 è nato il Dos 1.0... ma del dos su
            win2000/xp ne è rimasto ben poco soprattutto
            nel kernelMi spiegereste dove avete studiato storia informatica?Il DOS e' dei primi '80, OS/2 e' molto piu' recente, persino piu' di Windows...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            i socket di windows derivano da quelli BSD.forse qualcuno non sa programmare un layer di rete accettabile in casa ms...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            Il DOS e' dei primi '80, OS/2 e' molto piu'
            recente, persino piu' di Windows...Certo, + recente di windows... certo :°D
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo


            Il DOS e' dei primi '80, OS/2 e' molto
            piu'

            recente, persino piu' di Windows...

            Certo, + recente di windows... certo :°DOS/2 è stato introdotto nel 1987, la versione Warp è del 1994, se sai quando è stato rilasciato Winzozz 1.0 puoi darti da solo dell'ignorante.
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            OS/2 è stato introdotto nel 1987, la
            versione Warp è del 1994, se sai quando è
            stato rilasciato Winzozz 1.0 puoi darti da
            solo dell'ignorante.Peccato che M$ e IBM lavoravano assieme a OS/2... M$ sulla parte grafica e IBM sul "motore"... poi M$ ha mollato e ha fatto windows... ma OS/2 lo stavano già facendo... Windows deriva da OS/2 perchè è stato sviluppato a partire dal progetto OS/2... le date di introduzione sul mercato non contano, è plausibile che IBM dopo essere stata "scaricata" possa aver subito ritardi... prima di dare dell'ignorante apri qualche libro
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            BALLE!Windows NON deriva ASSOLUTAMENTE da OS/2!!!Windows (NT) e' un progetto del tutto originale del padre di VMS.ZioBill- Scritto da: Anonimo


            OS/2 è stato introdotto nel 1987, la

            versione Warp è del 1994, se sai quando è

            stato rilasciato Winzozz 1.0 puoi darti da

            solo dell'ignorante.

            Peccato che M$ e IBM lavoravano assieme a
            OS/2... M$ sulla parte grafica e IBM sul
            "motore"... poi M$ ha mollato e ha fatto
            windows... ma OS/2 lo stavano già facendo...
            Windows deriva da OS/2 perchè è stato
            sviluppato a partire dal progetto OS/2... le
            date di introduzione sul mercato non
            contano, è plausibile che IBM dopo essere
            stata "scaricata" possa aver subito
            ritardi... prima di dare dell'ignorante apri
            qualche libro
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            BALLE!Certo certo... come dici? Ah sì, certo... :D
          • postmaster scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            BALLE!

            Windows NON deriva ASSOLUTAMENTE da OS/2!!!
            Windows (NT) e' un progetto del tutto
            originale del padre di VMS.

            ZioBille poi ti sei svegliato tutto sudato .. :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            Ma se tu puoi portare fonti piu' attendibili
            e autorevoli a sostegno della tua tesi, ben
            venga..."The PC AT - 1984In 1984, IBM introduced the PC-AT which was the first (IBM) PC to use the new Intel 80286 processor. The 80286 was designed by Intel with support for multitasking built into it. IBM made a promise to its customers that they would provide a multitasking operating system for the PC-AT. IBM keeps its promises, unlike Microsoft.The PC-AT was supposed to be able to do multitasking, and some IBM publicity photos even showed it connected to two dumb terminals. IBM had contracted Microsoft to create the first multitasking OS for the PC, but Bill Gates really did not want to do this for the 80286 processor. He publicly called the 80286 "brain dead" and constantly attempted to turn IBM away from creating OS/2 for the 80286 and to jump instead to the 80386 which was then under development at Intel.Most people don't know this, even many IBMers who should, but IBM has a series of internal documents called Corporate Directives. Corporate Directive number 2, signed by Thomas J. Watson Jr. in 1956, states that when IBM makes a promise to its customers it will keep that promise "...regardless of the cost." It was on this basis that IBM pressured Microsoft to continue work on OS/2 1.00.At this time, the IBM PC was the responsibility of Entry Systems Division (ESD). ESD was also working closely with Microsoft to produce OS/2. During this time, Microsoft was also working on the first versions of Windows, and IBM was working on a product called TopView which was a DOS add-on that allowed text mode multitasking. Most people do not remember TopView, but it was a good product and I used it between 1984 and 1987 when OS/2 1.00 was released"Come vedi si parla del 1984, del fatto che M$ lavorava a windows in parallelo con OS/2 (e ovviamente non attingeva alle sue tecnologie, no... certo, sono tutti stupidi in M$...)... senza considerare che M$ si occupava prevalentemente della futura GUI di OS/2 e guarda caso windows all'inizio era una semplice gui... ma certo, non avranno usato una sola riga di codice e una sola intuizione studiata per OS/2 in windows... certo... vogliamo considerare NT poi (sul quale si basano tutti i windows che non siano semplici GUI su dos)? E' OS/2 v3... è partito tutto dal progetto OS/2... anche l'XP che si usa adesso...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            NON E' VERO!Il Presentation Manager, ovvero la GUI di OS/2 (quando questo era ancora sviluppato da Microsoft), e' alla base di Windows 2.0 (che, ti ricordo, era distribuito come GUI di Excel e non ancora come sistema operativo stand-alone).OS/2 era un sistema operativo orribile, nato per gestire al massimo 16mega di ram, mantenendo la segmentazione, propria dei processori x86, in un contesto multitasking cooperativo: poi, dalla 2.0, la Microsoft ha venduto tutto a IBM che ne ha proseguito lo sviluppo, con un'interfaccia utente proprietaria e con un limitato supporto alle applicazioni Win16 e Win32s, MA NON Win32.Nel frattempo, la Microsoft ha iniziato a sviluppare NT, partendo dal lavoro di uno dei guru di VMS, ma di OS/2 c'era solo un limitato supporto a livello di emulazione (per le applicazioni OS/2 a carattere) e di compatibilita' con HPFS (presto rimossa...). Di OS/2, come servizi di sistema operativo, non c'e' traccia in NT!!!! (basti pensare che OS/2 non aveva la coda multipla dei messaggi per le finestre, contrariamente, addirittura, a Windows95)Ragazzi, state prendendo un granchio...ZioBill***no OS/2 derived operating system were used to write this post. OS/2 was shit.***- Scritto da: Anonimo



            Ma se tu puoi portare fonti piu'
            attendibili

            e autorevoli a sostegno della tua tesi,
            ben

            venga...

            "The PC AT - 1984


            In 1984, IBM introduced the PC-AT which was
            the first (IBM) PC to use the new Intel
            80286 processor. The 80286 was designed by
            Intel with support for multitasking built
            into it. IBM made a promise to its customers
            that they would provide a multitasking
            operating system for the PC-AT. IBM keeps
            its promises, unlike Microsoft.


            The PC-AT was supposed to be able to do
            multitasking, and some IBM publicity photos
            even showed it connected to two dumb
            terminals. IBM had contracted Microsoft to
            create the first multitasking OS for the PC,
            but Bill Gates really did not want to do
            this for the 80286 processor. He publicly
            called the 80286 "brain dead" and constantly
            attempted to turn IBM away from creating
            OS/2 for the 80286 and to jump instead to
            the 80386 which was then under development
            at Intel.


            Most people don't know this, even many
            IBMers who should, but IBM has a series of
            internal documents called Corporate
            Directives. Corporate Directive number 2,
            signed by Thomas J. Watson Jr. in 1956,
            states that when IBM makes a promise to its
            customers it will keep that promise
            "...regardless of the cost." It was on this
            basis that IBM pressured Microsoft to
            continue work on OS/2 1.00.


            At this time, the IBM PC was the
            responsibility of Entry Systems Division
            (ESD). ESD was also working closely with
            Microsoft to produce OS/2. During this time,
            Microsoft was also working on the first
            versions of Windows, and IBM was working on
            a product called TopView which was a DOS
            add-on that allowed text mode multitasking.
            Most people do not remember TopView, but it
            was a good product and I used it between
            1984 and 1987 when OS/2 1.00 was released
            "

            Come vedi si parla del 1984, del fatto che
            M$ lavorava a windows in parallelo con OS/2
            (e ovviamente non attingeva alle sue
            tecnologie, no... certo, sono tutti stupidi
            in M$...)... senza considerare che M$ si
            occupava prevalentemente della futura GUI di
            OS/2 e guarda caso windows all'inizio era
            una semplice gui... ma certo, non avranno
            usato una sola riga di codice e una sola
            intuizione studiata per OS/2 in windows...
            certo... vogliamo considerare NT poi (sul
            quale si basano tutti i windows che non
            siano semplici GUI su dos)? E' OS/2 v3... è
            partito tutto dal progetto OS/2... anche
            l'XP che si usa adesso...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            Il Presentation Manager, ovvero la GUI di
            OS/2 (quando questo era ancora sviluppato da
            Microsoft), e' alla base di Windows 2.0
            (che, ti ricordo, era distribuito come GUI
            di Excel e non ancora come sistema operativo
            stand-alone).1) Windows fino al 95 non è un sistema operativo e basta... 2) Chi ha mai detto che Windows 1.0 era la gui di OS/2? C'è scritto che M$ sviluppava windows in contemporanea con OS/2...
            OS/2 era un sistema operativo orribile, nato
            per gestire al massimo 16mega di ram,
            mantenendo la segmentazione, propria dei
            processori x86, in un contesto multitasking
            cooperativo: E chi ha detto che OS/2 1.0 era il top del top?
            poi, dalla 2.0, la Microsoft haNo, dalla 3
            venduto tutto a IBM Venduto... cosa ha venduto?che ne ha proseguito lo
            sviluppo, con un'interfaccia utente
            proprietaria e con un limitato supporto alle
            applicazioni Win16 e Win32s, MA NON Win32.Te parli di Warp... uscito poco prima di 95...
            Nel frattempo, la Microsoft ha iniziato a
            sviluppare NT, partendo dal lavoro di uno
            dei guru di VMS, ma di OS/2 c'era solo un
            limitato supporto a livello di emulazioneNT è OS/2...
            Di OS/2, come servizi di sistema operativo,
            non c'e' traccia in NT!!!! (basti pensare
            che OS/2 non aveva la coda multipla dei
            messaggi per le finestre, contrariamente,
            addirittura, a Windows95)E quindi? Allora visto che mancano dei servizi non è OS/2? Mah... se lo dici tu... il kernel non possono averlo mantenuto e sviluppato, no...Ti prego... impara a quotare...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo



            Il Presentation Manager, ovvero la GUI di

            OS/2 (quando questo era ancora sviluppato
            da

            Microsoft), e' alla base di Windows 2.0

            (che, ti ricordo, era distribuito come GUI

            di Excel e non ancora come sistema
            operativo

            stand-alone).

            1) Windows fino al 95 non è un sistema
            operativo e basta... Mah, secondo me nemmeno 95 e 98SE sono sistemi operativi

            OS/2 era un sistema operativo orribile,
            nato

            per gestire al massimo 16mega di ram,

            mantenendo la segmentazione, propria dei

            processori x86, in un contesto
            multitasking

            cooperativo:

            E chi ha detto che OS/2 1.0 era il top del
            top?
            Si, ma quello che volevo dire e' che la Microsoft ha abbandonato OS/2 il prima possibile, visto che c'erano gia' fuori i 386 e l'indirizzamento flat a 32 bit della memoria (che OS/2 in Microsoft non ha mai avuto...)


            poi, dalla 2.0, la Microsoft ha

            No, dalla 3
            Mhmmm.....non ho mai visto la Microsoft vendere OS/2 2.0: era puramente vaporware...


            venduto tutto a IBM

            Venduto... cosa ha venduto?
            OS/2!
            che ne ha proseguito lo

            sviluppo, con un'interfaccia utente

            proprietaria e con un limitato supporto
            alle

            applicazioni Win16 e Win32s, MA NON Win32.

            Te parli di Warp... uscito poco prima di
            95...
            Si, parlo del 3.0 (e poi del 4.0), i primi OS/2 IBM. Invero, ripeto, non mi ricordo che nessuno (IBM o Microsoft) abbia mai venduto OS/2 2.0... D'altra parte, OS/2 3.0 era un 'vero' sistema operativo a 32 bit, con supporto all'indirizzamento flat della memoria e con una GUI totalmente rifatta...

            Nel frattempo, la Microsoft ha iniziato a

            sviluppare NT, partendo dal lavoro di uno

            dei guru di VMS, ma di OS/2 c'era solo un

            limitato supporto a livello di emulazione

            NT è OS/2...
            No, no e poi no!


            Di OS/2, come servizi di sistema
            operativo,

            non c'e' traccia in NT!!!! (basti pensare

            che OS/2 non aveva la coda multipla dei

            messaggi per le finestre, contrariamente,

            addirittura, a Windows95)
            Beh, la coda multipla dei messaggi, cosi' come l'indirizzamento della memoria (da segmentato, alla OS/2 1.x, a flat, come in tutti glo OS moderni) non sono cose che si cambiano da una versione all'altra del sistema operativo. E questa e' la prova piu' lampante che NT _non_ e' mai stato OS/2 2.x (o 3.x, ma allora era gia' IBM)
            E quindi? Allora visto che mancano dei
            servizi non è OS/2? Mah... se lo dici tu...
            il kernel non possono averlo mantenuto e
            sviluppato, no...
            Vedi sopra: non confondere fischi per fiaschi. Servizi e sviluppo del kernel non hanno niente a che vedere con la struttura stessa del sistema operativo.

            Ti prego... impara a quotare...Non se ne parla: come ho gia' ribadito, quando quoto senza commentare, quoto alla Outlook, in quanto trovo questo modo di quotare piu' moderno e piu' diretto (anche considerando che il numero di mail che ricevo quotate cosi' sono 10:1)Microsoft Rulez!Zio(win)Bill
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!



            venduto tutto a IBM



            Venduto... cosa ha venduto?


            OS/2!Microsoft ha venduto OS/2 a IBM?

            NT è OS/2...


            No, no e poi no!M$ s'è tenuta OS/2 v3 e ci ha costruito sopra NT... basta negare... riportami una fonte dove si dice il contrario, io ho postato già fin troppe fonti a sostegno di ciò che dicoE questa e' la prova piu'
            lampante che NT _non_ e' mai stato OS/2 2.x
            (o 3.x, ma allora era gia' IBM)None... lo sviluppo di v3 è partito in M$
            Vedi sopra: non confondere fischi per
            fiaschi. Servizi e sviluppo del kernel non
            hanno niente a che vedere con la struttura
            stessa del sistema operativo.Appunto che non sono legate, come dici tu, M$ potrebbe benissimo aver preso il kernel OS/2 v3 e averci costruito attorno NT
            Non se ne parla: come ho gia' ribadito,
            quando quoto senza commentare, quoto alla
            Outlook, in quanto trovo questo modo di
            quotare piu' moderno e piu' diretto (anche
            considerando che il numero di mail che
            ricevo quotate cosi' sono 10:1)Autciuk è quel programma che rispondeva con R: quando lo standard mondiale è Re:... ottimo programma, da prendere a esempio proprio... e cmq sai a cosa serve quotare? A rendere + leggibile la risposta... vedi come faccio io? Una tua frase e la mia risposta subito dopo e così via... se te metti tutto in coda al messaggio butti via solo una marea di byte... beh, piena filosofia M$ no? Cosa vuol dire ottimizzare? Mah, mistero della fede
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo





            venduto tutto a IBM





            Venduto... cosa ha venduto?




            OS/2!

            Microsoft ha venduto OS/2 a IBM?



            NT è OS/2...




            No, no e poi no!

            M$ s'è tenuta OS/2 v3 e ci ha costruito
            sopra NT... basta negare... riportami una
            fonte dove si dice il contrario, io ho
            postato già fin troppe fonti a sostegno di
            ciò che dico

            E questa e' la prova piu'

            lampante che NT _non_ e' mai stato OS/2
            2.x

            (o 3.x, ma allora era gia' IBM)

            None... lo sviluppo di v3 è partito in M$



            Vedi sopra: non confondere fischi per

            fiaschi. Servizi e sviluppo del kernel non

            hanno niente a che vedere con la struttura

            stessa del sistema operativo.

            Appunto che non sono legate, come dici tu,
            M$ potrebbe benissimo aver preso il kernel
            OS/2 v3 e averci costruito attorno NT


            Non se ne parla: come ho gia' ribadito,

            quando quoto senza commentare, quoto alla

            Outlook, in quanto trovo questo modo di

            quotare piu' moderno e piu' diretto (anche

            considerando che il numero di mail che

            ricevo quotate cosi' sono 10:1)

            Autciuk è quel programma che rispondeva con
            R: quando lo standard mondiale è Re:...
            ottimo programma, da prendere a esempio
            proprio... e cmq sai a cosa serve quotare? A
            rendere + leggibile la risposta... vedi come
            faccio io? Una tua frase e la mia risposta
            subito dopo e così via... se te metti tutto
            in coda al messaggio butti via solo una
            marea di byte... beh, piena filosofia M$ no?
            Cosa vuol dire ottimizzare? Mah, mistero
            della fedeFede? nel senso di Emilio ... suppongo questi non sanno cosa è il codice figurati l'ottimizzazione!Lasciali perdere!
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            Lasciali perdere!No, aggiungo..."Microsoft hired Dave Cutler (who also designed Digital's VMS) to head the team for the New Technology Operating System (NT :-) ). Originally the new OS was to be called OS/2 NT.In the early 1990's Microsoft released version 3.0 of its windows OS which gained a large user base, and it was at this point that Microsoft and IBM's split started as the two companies disagreed on the future of their OS's. IBM viewed Windows as a stepping stone to the superior OS/2, where as Microsoft wanted to expand Windows to compete with OS/2, so they split, IBM kept OS/2 and Microsoft change OS/2 NT to Windows NT.Nt was once called OS/3, and OS/2 V3, I am informed by a alpha tester for IBM & MS, he had a set of 5.25 diskettes from Microsoft, and that's how he got them."Contento? C'è il tuo genio del VMS, c'è OS/2 v3 che si trasforma on NT... NT faceva girare programmi per OS/2... certo, son proprio 2 sistemi diversi...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo


            Lasciali perdere!

            No, aggiungo...

            "Microsoft hired Dave Cutler (who also
            designed Digital's VMS) to head the team for
            the New Technology Operating System (NT :-)
            ). Originally the new OS was to be called
            OS/2 NT.

            In the early 1990's Microsoft released
            version 3.0 of its windows OS which gained a
            large user base, and it was at this point
            that Microsoft and IBM's split started as
            the two companies disagreed on the future of
            their OS's. IBM viewed Windows as a stepping
            stone to the superior OS/2, where as
            Microsoft wanted to expand Windows to
            compete with OS/2, so they split, IBM kept
            OS/2 and Microsoft change OS/2 NT to Windows
            NT.

            Nt was once called OS/3, and OS/2 V3, I am
            informed by a alpha tester for IBM & MS, he
            had a set of 5.25 diskettes from Microsoft,
            and that's how he got them."

            Contento? C'è il tuo genio del VMS, c'è OS/2
            v3 che si trasforma on NT... NT faceva
            girare programmi per OS/2... certo, son
            proprio 2 sistemi diversi...Ma allora gli vuoi male ! oltre al codice non conoscono la storia non sanno cosa è windows 3.0 ne che girava sotto MS-DOS (a sua volta) scopiazzato (malamente per la verità) dal CP/M di Digital Research......
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            Dal basso delle mie conoscenze, posso dire che OS/2 ha ispirato Windows NT 3.XX e seguiti. Ma il primo Windows risale al 1985.Saluti,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            ...beh io non sputo su nulla ma... semmai da
            OS/2 è nato il Dos 1.0... ma del dos su
            win2000/xp ne è rimasto ben poco soprattutto
            nel kernelSi certo, inoltre è storico che il PC è stato inventato dagli U2, che gli elaboratori di testo sono stati ideati da Armani che......Grunch
          • postmaster scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!



            ...beh io non sputo su nulla ma... semmai
            da

            OS/2 è nato il Dos 1.0... ma del dos suhua hua hua hua hua , mai sentito razzate simili in vita mia ..

            win2000/xp ne è rimasto ben poco
            soprattutto

            nel kernel

            Si certo, inoltre è storico che il PC è
            stato inventato dagli U2, che gli
            elaboratori di testo sono stati ideati da
            Armani che......:-D fantastica questa .. :-) calma .. io ho inventato l'untouchable screen ..

            Grunch
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            ...beh io non sputo su nulla ma... semmai da
            OS/2 è nato il Dos 1.0... ma del dos su
            win2000/xp ne è rimasto ben poco soprattutto
            nel kernelCerto... OS/2 c'era sul primo PC IBM... certo... ma vai valà... da OS/2 è nato windows... mica dos...
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            -
            potresti dirci almeno dove?



            Beh... windows è nato da OS/2... chissà se

            in OS/2 c'è qualche pezzo di Unix...
            chissà

            se quei pezzi son finiti in Windows...

            chissà... nessuno può controllare, w il

            closed no? Magari Bill fa i soldi con lo

            Unix sul quale sputate tutti :D

            ...beh io non sputo su nulla ma... semmai da
            OS/2 è nato il Dos 1.0... ma del dos su
            win2000/xp ne è rimasto ben poco soprattutto
            nel kernelma cosa cacchio dite??Né Windows né il DOS sono nati da OS/2E se proprio vogliamo parlare di Windows,parliamo della sua Suite TCP/IP in cuii campi non utilizzati degli header dei pacchetti IPvengono riempiti di valori fissi (messi daiprogrammatori solo per riempire a valoridiversi da 0) GUARDA CASOidentici a quelli usati da BSD !!!!!!!Ma per piacere..... informatevi prima di parlare!!!!!Twister :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            ma cosa cacchio dite??
            Né Windows né il DOS sono nati da OS/2E daje... informati, M$ e IBM lavoravano assieme al progetto OS/2 e M$ si occupava della gui... poi M$ ha mollato IBM e ha buttasto fuori windows...

            E se proprio vogliamo parlare di Windows,
            parliamo della sua Suite TCP/IP in cui
            i campi non utilizzati degli header dei
            pacchetti IP
            vengono riempiti di valori fissi (messi dai
            programmatori solo per riempire a valori
            diversi da 0) GUARDA CASO
            identici a quelli usati da BSD !!!!!!!

            Ma per piacere..... informatevi prima di
            parlare!!!!!

            Twister :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: SIIIIIIII!!!!!

            ma cosa cacchio dite??
            Né Windows né il DOS sono nati da OS/2"IBM pressured Microsoft to continue work on OS/2 1.00""At this time, the IBM PC was the responsibility of Entry Systems Division (ESD). ESD was also working closely with Microsoft to produce OS/2. During this time, Microsoft was also working on the first versions of Windows"Guarda caso M$ si occupava della GUI... e Windows all'inizio era una semplice gui del dos... che strano eh? già..."In 1990, IBM and Microsoft were still working together on the development of OS/2. Microsoft, however, had found that Windows 3.0 - released in May 1990 - generated more revenue for them and therefore allotted increasingly more resource to Windows and correspondingly less to OS/2""By late 1990, Microsoft had intensified its disagreements with IBM to the point where IBM decided that it would have to take some overt action to ensure that OS/2 development continued at a reasonable pace. IBM, therefore, took over complete development responsibility for OS/2 1.x, even though it was in its dying days, and OS/2 2.00. Microsoft would continue development on Windows and OS/2 3.00. Shortly after this split, Microsoft renamed OS/2 V3 to Windows NT""No wonder people thought OS/2 was difficult! In my opinion, Microsoft was intentionally making OS/2 as difficult to use as possible - or the programmers they had assigned to write OS/2 were the stupid ones"
    • MemoRemigi scrive:
      6 il solito asino
      pensi davvero che questo cambi qualche cosa ?vuol dire che sei proprio limitato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternative? voglio farvi una domand
      - Scritto da: Anonimo
      Che bello!!!!
      E' l'inizio della fine di *nix!!!!

      Zio(win)Bill
      ***fai come SCO: uccidi un pinguino (e i
      suoi papa'!)***Sei un babbo da 90
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!
      dico, ma li pagano o lo fanno gratis?
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!

      Che bello!!!!
      E' l'inizio della fine di *nix!!!!Taci troll morirai lobotomizzato dal tuo prossimo sistema operativo
    • Anonimo scrive:
      Re: SIIIIIIII!!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Che bello!!!!
      E' l'inizio della fine di *nix!!!!

      Zio(win)BillMa come? Non era software inaffidabile, arretrato, etc?E com'è che per ucciderlo devi sperare in una fantomatica causa?non ti basta la meravigliosa forza del tuo software?mah...Franci
      • Anonimo scrive:
        Re: SIIIIIIII!!!!!
        Beh, si, ma SCO accelera il processo ;-)ZioBill- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Che bello!!!!

        E' l'inizio della fine di *nix!!!!



        Zio(win)Bill

        Ma come? Non era software inaffidabile,
        arretrato, etc?
        E com'è che per ucciderlo devi sperare in
        una fantomatica causa?
        non ti basta la meravigliosa forza del tuo
        software?
        mah...
        Franci
  • Anonimo scrive:
    Chi di patent ferisce ...
    ... di patent perisce.Lasciate ad IBM un attimo di tempo per scartabellare nella sua biblioteca di copyright, e di sicuro saltera' fuori qualcosa che i Bell Labs non potevano usare per Unix ... :-)Nel frattempo mi sa che tutti i produttori di sistemi Unix-like butteranno via la loro licenza Unix e ricominceranno da capo a scrivere il loro SO partendo dal codebase di BSD, che e' free, e al limite da quello di Linux ... e SCO dovrà dire bye bye anche alle royalties. Poverini ...
    • Terra2 scrive:
      Re: Chi di patent ferisce ...

      Lasciate ad IBM un attimo di tempo per
      scartabellare nella sua biblioteca di
      copyright, e di sicuro saltera' fuori
      qualcosa che i Bell Labs non potevano usare
      per Unix ... :-)Credo che l'IBM, a botte di copiright, possa tenere per le palle sco, microsoft, intel... ed arrivare fino alla Galbani! :)
  • Locke scrive:
    La vita è piena di scelte...
    Dice il saggio "la vita è piena di scelte, segui pure il sentiero più facile, ma stai attento ai rimorsi."Con questa scelta, credo che SCO sia finita in uno dei sentieri più pericolosi... e per tornare su sentieri normali dovrà sudare MOLTO!
  • Anonimo scrive:
    Voglio proprio vedere ora che faranno
    i partner e i clienti IBM
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
      e fu così che IBM si comprò e chiuse SCO! e tutti vissero felici e contenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
        - Scritto da: Anonimo
        e fu così che IBM si comprò e chiuse SCO! e
        tutti vissero felici e contenti.soprattutto SCO che non dovrà + lavorare perchè si godrà i soldi ricavati...
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
        - Scritto da: Anonimo
        e fu così che IBM si comprò e chiuse SCO! e
        tutti vissero felici e contenti.Non precisamente. IBM creera' una holding col preciso scopo di raccogliere azioni SCO e poi fallire brutalmente, lasciando i manager di SCO in mutande....se non in galera per bancarotta fraudolenta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
      - Scritto da: Anonimo
      i partner e i clienti IBMI partner e i clienti non so...IBM invece continua come prima:http://linuxtoday.com/news/2003061602226OSBZLL
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
      - Scritto da: Anonimo
      i partner e i clienti IBMse ne fregano altamente?
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        i partner e i clienti IBM


        se ne fregano altamente?Tu progetteresti investimenti su AIX ora? Io no
        • Anonimo scrive:
          Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          i partner e i clienti IBM





          se ne fregano altamente?

          Tu progetteresti investimenti su AIX ora? Io
          noio invece siSCO è solo una pulce rumorosa
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann

            SCO è solo una pulce rumorosae pompata da microsoft.
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann
            - Scritto da: Anonimo

            SCO è solo una pulce rumorosa

            e pompata da microsoft.e ti pareva, per una volta che Microsoft non viene tirata in ballo...oggi piove, colpa di ballmer che ha il raffreddore... ma per piacere!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            SCO è solo una pulce rumorosa



            e pompata da microsoft.

            e ti pareva, per una volta che Microsoft non
            viene tirata in ballo...

            oggi piove, colpa di ballmer che ha il
            raffreddore... ma per piacere!!Vero, vero, bisogna rigettare la tendenza al sospetto oalla paranoia. Pero' ...Mettetevi la mano sul cuore e fate appello alla vostra buona fede, se ce l'avete. Domanda: Da questo bailame, chi ci guadagna?In pratica, chi trarra profitto da quanto sta accadendo? Ecco, rispondete *onestamente* a questa domanda e vediamoa quante persone non sale alle labbra il nome "Microsoft".Si è mai vista una più gigantesca operazione di FUD ai danni diIBM, Linux, ma anche Unix in generale?In fin dei conti, SCO ci guadagnerà veramente? Li vedràquei soldi? Ora come ora, chi investirà in SCO? (A parte lesolite speculazioni di borsa, sto parlando di clienti)?Questa situazione costituisce - agli occhi del pubblico - una spada di Damocle che oscilla sia sulla testa di IBM/Aix, di Linux (intendo le versioni enterprise) e SCO (che se perdessela causa verrebbe disintegrata). Di rimbalzo getta un'ombra(sempre agli occhi del pubblico) su tutti gli Unix.No, caro anonimo, tu hai ragione a dire quello che dici, ma io scommetterei la mia testa, senza esitazione, che dietrotutto questo c'è Microsoft.Perché? Perché ci rimettono tutti tranne lei (che guarda casi stalanciando proprio ora Windows 2003 Server)!SalutiProspero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann
            Non sono d'accordo prospero il perchè ho cercato di spiegarlo in un post (controcorrente)THe Megatroll- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo



            SCO è solo una pulce rumorosa





            e pompata da microsoft.



            e ti pareva, per una volta che Microsoft
            non

            viene tirata in ballo...



            oggi piove, colpa di ballmer che ha il

            raffreddore... ma per piacere!!

            Vero, vero, bisogna rigettare la tendenza al
            sospetto o
            alla paranoia. Pero' ...
            Mettetevi la mano sul cuore e fate appello
            alla vostra buona fede,
            se ce l'avete. Domanda:
            Da questo bailame, chi ci guadagna?
            In pratica, chi trarra profitto da quanto
            sta accadendo?
            Ecco, rispondete *onestamente* a questa
            domanda e vediamo
            a quante persone non sale alle labbra il
            nome "Microsoft".
            Si è mai vista una più gigantesca operazione
            di FUD ai danni di
            IBM, Linux, ma anche Unix in generale?
            In fin dei conti, SCO ci guadagnerà
            veramente? Li vedrà
            quei soldi? Ora come ora, chi investirà in
            SCO? (A parte le
            solite speculazioni di borsa, sto parlando
            di clienti)?
            Questa situazione costituisce - agli occhi
            del pubblico -
            una spada di Damocle che oscilla sia sulla
            testa di IBM/Aix, di
            Linux (intendo le versioni enterprise) e SCO
            (che se perdesse
            la causa verrebbe disintegrata). Di rimbalzo
            getta un'ombra
            (sempre agli occhi del pubblico) su tutti
            gli Unix.
            No, caro anonimo, tu hai ragione a dire
            quello che dici,
            ma io scommetterei la mia testa, senza
            esitazione, che dietro
            tutto questo c'è Microsoft.
            Perché? Perché ci rimettono tutti tranne lei
            (che guarda casi sta
            lanciando proprio ora Windows 2003 Server)!
            Saluti
            Prospero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che faranno
            - Scritto da: Anonimo



            Tu progetteresti investimenti su AIX ora?
            Io

            no


            io invece si

            SCO è solo una pulce rumorosaCredo sia evidente che, nel lavoro che fai, non hai nessuna responsabilità di scegliere su cosa fare o non fare investimenti.Perché altrimenti non credo che metteresti a repentaglio la tua carriera per difendere una fazione (che abbia ragione oppure no).
        • Anonimo scrive:
          Re: Voglio proprio vedere ora che farann

          Tu progetteresti investimenti su AIX ora? Io
          noio né ora né mai, ma non certo per questo motivo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann


            Tu progetteresti investimenti su AIX ora?
            Io no
            io né ora né mai, ma non certo per questo motivo...Esatto... AIX gran bel S.O. ma oramai lo ritengo un zizzinino superato...
      • Anonimo scrive:
        [ot]
        ma ke ci fa la pubblicità di Windows XP nel sito di linuxtoday????LOL:Dslackb0y
    • il_guru scrive:
      Re: Voglio proprio vedere ora che farann
      ma nell'altra news qualcuno non aveva detto che AIX lo usava tipo la difesa americana o una cosa del genere? non penso che il governo USA si lasci revocare cosi una licenza...
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio proprio vedere ora che farann
        No, la difesa americana usa windows NT infatti avevo sentito qualcosa su qualche missile scud che era finito in giro chissà dove perchè un bug sbagliava gli algoritmi di traiettoria ...LoLZioPepe- Scritto da: il_guru
        ma nell'altra news qualcuno non aveva detto
        che AIX lo usava tipo la difesa americana o
        una cosa del genere? non penso che il
        governo USA si lasci revocare cosi una
        licenza...
        • Anonimo scrive:
          Re: Voglio proprio vedere ora che farann
          - Scritto da: Anonimo
          No, la difesa americana usa windows NT
          infatti avevo sentito qualcosa su qualche
          missile scud che era finito in giro chissà
          dove perchè un bug sbagliava gli algoritmi
          di traiettoria ...
          LoLGli scud, non so.Però una portaerei è rimasta bloccata insieme al suo sistema windows nt 4 per due settimane nel golfo persico un 4-5 anni fa.Hanno dovuto chiamare qualche incrociatore in difesa e cose simili... capirai, costa due spiccioli muovere questi gingilli! :)Salutigl :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann

            Però una portaerei è rimasta bloccata
            insieme al suo sistema windows nt 4 per due
            settimane nel golfo persico un 4-5 anni fa.
            Hanno dovuto chiamare qualche incrociatore
            in difesa e cose simili... capirai, costa
            due spiccioli muovere questi gingilli! :)

            Saluti
            gl :)Perdonami, ma secondo te e' concepibile che una portaerei possa restare bloccata in mare per colpa di un sistema operativo (che possa essere M$, *nix, cippaluppa)? Questi tipi di mezzi diventano sempre piu' "tecno-dipendenti" ma alla fantascienza non ci siamo ancora arrivati.Se invece intedevi "letteralmente" cio' che hai scritto, cioe' che e' rimasta bloccata "insieme" ai servers, all'equipaggio e agli aerei che traporta... allora potrei pure darti ragione! ;)
          • DKDIB scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann
            Anonimo wrote:
            Perdonami, ma secondo te e' concepibile che una portaerei
            possa restare bloccata in mare per colpa di un sistema
            operativo (che possa essere M$, *nix, cippaluppa)?Es.: se s' impalla il GPS (o ki x li') come la guidi? Col canocchiale? :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann
            -
            Es.: se s' impalla il GPS (o ki x li') come
            la guidi? Col canocchiale? :PBeh... esempio poco felice... ad un buon marinaio (e credo che il comandante di una portaerei lo sia) bastano sole e stelle per navigare...
          • Mechano scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann
            - Scritto da: Anonimo
            -
            Es.: se s' impalla il GPS (o ki x li')
            come

            la guidi? Col canocchiale? :P

            Beh... esempio poco felice... ad un buon
            marinaio (e credo che il comandante di una
            portaerei lo sia) bastano sole e stelle per
            navigare...Pare che un certo Cristoforo Colombo si sia sbagliato di poco poco pero'... :-)--Ciao. Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann

            Pare che un certo Cristoforo Colombo si sia
            sbagliato di poco poco pero'... :-)Oggi però sappiamo che tra europa e india c'è l'america e che l'oceano non è il mediterraneo :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Voglio proprio vedere ora che farann

            Però una portaerei è rimasta bloccata
            insieme al suo sistema windows nt 4 per due
            settimane nel golfo persico un 4-5 anni fa.in realtà si trattava di un "Ticonderoga" (AEGIS cruiser, non una portaerei) in Atlanticotutte le navi di questa classe sono equipaggiate con Windows NT che gestisce i sistemi di navigazionea causa di un bug nel kernel durante il viaggio inaugurale, *tutti* le macchine si sono piantate e la nave è rimasta alla deriva in mezzo all'Atlantico per 3 giornii sistemi d'arma ovviamente non usano software off-the-shelf :)ciao
    • Anonimo scrive:
      Re:Voglio proprio vedere ora che faranno
      - Scritto da: Anonimo
      i partner e i clienti IBMIBM: opzione a) vendere OS/400 o altri OS di cui sono propietari al posto di aixb) modificare un bsd (la licenza lo consente) e renderlo un sistema proprietario stile osxc) fregarsene e comprare SCOd) fregarsene e trovare cavilli che mandino in lungo la causa tanto da mandare in rovina SCO e chi ci sta dietro (M$ fattura un terzo di IBM)e) se proprio proprio con le strade legali o gli OS propietari non ce la fanno ad incassare il colpo, comprare il senato americano e fare passare la necessità (giusta e reale, ma quando mai questo influisce più della convenienza immediata di pochi?) di rendere obbligatoria l'apertura del sw, almeno quello usato in pubblici uffici e dalle aziende (che ai pubblici uffici, tipo finanza, devono rispondere), in modo che le funzionalità siano sempre verificabili per garantirne la costituzionalità e la legalità.io spero proprio che la lezione di ibm serva per far riflettere ben altri soggetti, un giorno M$ o sco o ibm o chiunque altro mi ritira la licenza dei sw che uso per la pa della mia libera repubblica del bananas e devo tirare fuori il pallottoliere... scherzi a parte, con le licenze attuali tutto questo può succedere da parte di chiunque contro chiunque e servono o licenze con tutele molto maggiori o meglio ancora standard pubblici per la programmazione e i formati di archiviazione dati, usare sistemi sotto gnu che svincolano il sw dalla volontà e dalle politiche del singolo fornitore è un plusvalore enorme per chiunque debba lavorare con o su quei software (nessuno impedisce di guadagnare su assistenza e sviluppo o anche semplicemente di venderli o realizzare prodotti commerciali che ci girino sopra). In ogni caso spero che questo faccia molto riflettere i "clienti" sia intesi come utonti che come aziende, enti, stati ed altre sw house come nel caso di ibm per sco, su cosa implica avere il sw in licenza al confronto di avere pubblicamente a disposizione il sw specialmente nel caso di sw che fa girare altro sw che trova la sua perfetta espressione nei sistemi operativi.W (linux) e hurd e in genere tutto quello che è GNU.
      • Anonimo scrive:
        Re:Voglio proprio vedere ora che faranno

        SCO e chi ci sta dietro (M$ fattura un terzo
        di IBM)peccato che il fatturato non da rendite di per se...il fatturato e' lordoe gli utili MS sono costamente superiori a quelli IBM, nonostante fatturino un terzo
        • Anonimo scrive:
          Re:Voglio proprio vedere ora che faranno

          e gli utili MS sono costamente superiori a
          quelli IBM, nonostante fatturino un terzoquesto dovrebbe fare rifletterese il risultato della riflessione è che probabilmente i margini sono così alti (divisione windows utili 70% del fatturato, fonte M$) perchè qualcuno vende il piombo per oro, se il risultato della riflessione è altro o se si sostiene che va bene vendere a qualunque prezzo (ignorando l'evoluzione che il capitalismo ha dovuto fare dal 1929 in avanti)... be, non è poi un cattivo risultato, almeno il neuorone ha combattuto la solitudine muovendosi un po...
          • Anonimo scrive:
            Re:Voglio proprio vedere ora che faranno
            Non è mica tanto difficile...il software è tutta proprietà intellettuale... non devi mika comprare i pezzi di ferro per farne i server come fa ibm...
        • Anonimo scrive:
          Re:Voglio proprio vedere ora che faranno

          e gli utili MS sono costamente superiori a
          quelli IBM, nonostante fatturino un terzoBeh... con tutti gli investimenti in R&D... almeno IBM fa qualcosa :D
          • Anonimo scrive:
            Re:Voglio proprio vedere ora che faranno


            e gli utili MS sono costamente superiori a

            quelli IBM, nonostante fatturino un terzo

            Beh... con tutti gli investimenti in R&D...
            almeno IBM fa qualcosa :Dresearch.microsoft.comtutti in USA investono in R&DIBM non e' l'unicaIBM non e' diversa da MS, come non e' molto diversa da SCOl'unica cosa e' che ORA e' contro MSallora la sostenete....
          • Anonimo scrive:
            Re:Voglio proprio vedere ora che faranno

            research.microsoft.com
            tutti in USA investono in R&D
            IBM non e' l'unica
            IBM non e' diversa da MS, come non e' molto
            diversa da SCO
            l'unica cosa e' che ORA e' contro MS
            allora la sostenete....Tu vuoi mettere M$ contro la R&D che fa IBM? Ma sai che IBM è la maggior detentrice di brevetti al mondo? La maggior parte delle tecnologie che abbiamo si basa su cose studiate nei lab IBM... e mi parli di M$... auahauah
      • Anonimo scrive:
        Re:Voglio proprio vedere ora che faranno
        - Scritto da: Anonimo
        con le licenze attuali tutto questo può succedere da parte di
        chiunque contro chiunque e servono o licenze con tutele
        molto maggiori e già e proprio come dici (sto scherzando ovviamento)non mi sembra che chiuque possa mettere su cause che poi probabilmente perde e ci smena...magari servono licenze che tutelino acquirente e venditore!
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio proprio vedere ora che faranno

      i partner e i clienti IBMNe sono dentro... Se tu ne fossi dentro sapresti che a livello italiano adesso l'argomento del contendere e delle verticalizzazioni è questo:http://www-1.ibm.com/businesscenter/it/eventi/ACGwebedition.jspe ti posso assicurare che sto buttando parecchio sangue con le loro teorie fantasiose... Accidenta a chi vuole tutto e subito...
      • Anonimo scrive:
        ibm roadshow pinguiniano
        IBM Linux RoadshowScopri i vantaggi Linux con IBM25 giugno: Bolzano 26 giugno: Padova 1 luglio: Bologna 2 luglio: Milano IBM Linux Roadshow rappresenta l'occasione ideale per toccare con mano l'offerta IBM per Linux. Potrai constatare la solidità e le performance di IBM eServer xSeries, la convenienza dei servizi di assistenza e la completezza del supporto progettuale sarebbe carino se qualcuno andasse e chiedesse che ne pensano di questa idiozia^H^H^H^H^H^Haccusa di Sco...cosi.. tanto per saggiare degli umori.. :)
    • postmaster scrive:
      Re: AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH AH
      - Scritto da: Anonimo
      i partner e i clienti IBMContinuo tranquillamente ad usare il mio AIX 4.3.3, il mio AIX 4.1.5 .. nonche' tutti i linux che ho installato ..
Chiudi i commenti