Harvard, se i ricercatori diventano paparazzi

Un team di ricerca dell'Università di Harvard è finito al centro di una polemica per aver utilizzato i profili Facebook degli studenti a scopo di studio, senza prevedere le conseguenze per la privacy

Roma – Ormai la questione è arcinota: sebbene il sopraggiungere di Internet nella routine quotidiana abbia offerto nuove modalità di comunicazione, apprendimento e facilitazioni nella gestione di attività ordinarie, molte sono le discussioni in materia di privacy e diritto alla riservatezza sollevate dall’abitudine alla Rete. Ne sanno qualcosa alla prestigiosissima università di Harvard, dove alcuni ricercatori sono finiti al centro di una polemica per aver analizzato i profili Facebook degli studenti a scopo di studio, ma senza consenso.

Nel 2006 il team di ricerca, composto da quattro sociologi appartenenti alla storica Università del Massachusetts e da un ricercatore proveniente dalla University of California, ha condotto uno studio che mirava a costruire un archivio di ricerca per l’area delle scienze sociali attraverso la raccolta di dati concernenti la razza, l’etnia e la salute pubblica . Nulla di male, se non fosse che ora ci si chiede come tali dati siano stati prelevati .

Lo studio , che intendeva osservare l’evoluzione dell’amicizia e degli interessi nel tempo, ha presentato una fase operativa relativa all’ analisi di 1700 profili Facebook appartenenti agli studenti universitari . L’evoluzione della ricerca si è ben presto trasformata in una questione di privacy e riservatezza, dopo aver scoperto che, attraverso i dati pubblici, era possibile risalire all’identità degli individui coinvolti . I ricercatori sono dunque stati accusati di aver violato la privacy degli studenti.

Sebbene, infatti, gli account scaricati risultavano provenire da un’università “anonima”, i dati fornivano agli studenti “amici” l’accesso ai profili lasciati aperti entro il network di Facebook interno ad Harvard, ma non all’esterno. Di conseguenza, le informazioni prelevate dal social network sono state ben presto identificate come appartenenti alla classe 2009.

Il collasso del sistema di tutela dei dati ha dunque sollevato una questione etica che appare particolarmente intricata e, per questo, di non facile soluzione da parte di chi si occupa di studiare i social network e altri ambienti online. I sociologi autori della ricerca sostengono che i dati prelevati dagli account in blu degli studenti sono carichi di benefici per la ricerca scientifica e che tutti gli sforzi possibili sono stati compiuti per tutelare la privacy. Jason Kaufman, capo del progetto di ricerca e ricercatore presso Harvard’s Berkman Center for Internet & Society, ha sottolineato che i dati raccolti sono stati redatti in modo da minimizzare i rischi di identificazione.

Secondo Michael Zimmer, docente di diritto ed esperto di privacy presso l’Università del Wisconsin, colui che ha messo in luce “il lato oscuro” della ricerca sociologica di Harvard, il caso dimostra che c’è ancora molto lavoro da fare per far sì che le ricerche siano condotte correttamente, secondo metodi che non compromettano i soggetti analizzati.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ANTI apple scrive:
    apple ha paura !
    apple ha paura !
  • enrico scrive:
    Apple
    Si sta rendendo piu odiosa di M$, tra poco fara a gara con i nr delle cause intentate piuttosto che con i telefoni venduti
    • marco scrive:
      Re: Apple
      [img]http://www.blogstudiolegalefinocchiaro.it/wp-content/uploads/2010/10/DL_MobileLawsuits2-thumb-640xauto-17037.png[/img]
      • Craccolo scrive:
        Re: Apple
        è vecchia di 9 mesi fa.... la situazione è ampiamente cambiata nel 2011
        • marco scrive:
          Re: Apple
          Hai qualche cosa di piu' fresco ? E' il benvenuto
          • Non Me scrive:
            Re: Apple
            In ogni caso, un'informazione datata non contribuisce se non ad aumentare la confusione... postala con la data oppure aggiornala tu!
          • marco scrive:
            Re: Apple
            Questa é l'unica che ho trovato.Se avete qualcosa di piu' aggiornato, prego, é il benvenuto. Altrimenti ogni altro commento é superfluo.
          • Non Me scrive:
            Re: Apple
            - Scritto da: Non Me
            postala con la data oppure aggiornala tu!
        • ruppolo scrive:
          Re: Apple
          - Scritto da: Craccolo
          è vecchia di 9 mesi fa.... la situazione è
          ampiamente cambiata nel
          2011Non mi risulta, ma se a te risulta ampiamente cambiata, illustra pure...
          • lul scrive:
            Re: Apple
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Craccolo

            è vecchia di 9 mesi fa.... la situazione è

            ampiamente cambiata nel

            2011

            Non mi risulta, ma se a te risulta ampiamente
            cambiata, illustra
            pure...48 denunce da parte di apple verso aziende che usano android, e manco una vittoria in tribunale
          • Non Me scrive:
            Re: Apple

            - Scritto da: ruppolo
            Non mi risulta, ma se a te risulta ampiamente
            cambiata, illustra pure...- Scritto da: lul
            48 denunce da parte di apple verso aziende che
            usano android, e manco una vittoria in
            tribunaleMiiii ruppolo, ma dopo 22.000+ interventi con circa 20.000+ figure barbine, ancora ci provi?
          • marco scrive:
            Re: Apple
            Hey io qualcosa di concreto ve l'ho fatto vedere , voi oltre le parole avete qualcosa di interessante da mostrarci ?
          • Non Me scrive:
            Re: Apple
            Sai come si citano le fonti?Vabbeh... http://www.pcmag.com/article2/0,2817,2365940,00.asp (1 luglio 2011)Ti é solo stata fatta l'osservazione che il tuo grafico é datato e che tra le varie illustrate, alcune sono decadute, altre si sono risolte contro Apple e nuove ne sono entrate...Perció era meglio citare la data. Inoltre cosa vuoi dire? Che esiste una guerra di brevetti? Si, c'é... e Apple non ne esce immacolata, ma condannata!
          • marco scrive:
            Re: Apple
            - Scritto da: Non Me
            Sai come si citano le fonti?
            Dimenticato , sorry.http://www.blogstudiolegalefinocchiaro.it/tag/smartphone/Nel tuo link non c'é peró un grafico chiaro sull'attuale situazione. Se la trovi sarebbe piu' comodo per tutti vedere l'evoluzione in questi mesi.
          • Non Me scrive:
            Re: Apple
            Di seguito un contributo che dovrebbe far riflettere:http://www.mobilemarketer.com/cms/news/legal-privacy/10329.html
          • Non Me scrive:
            Re: Apple
            Beh, ne sto leggendo una dopo l'altra:http://en.wikipedia.org/wiki/Apple_Inc._litigationma far causa ad un venditore di mele per la parola "apple"... :-D
          • Craccolo scrive:
            Re: Apple
            e questa è l'italia nel 1919...[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c5/RegnoItalia1919.png[/img]
          • lul scrive:
            Re: Apple
            - Scritto da: marco
            Hey io qualcosa di concreto ve l'ho fatto vedere
            , voi oltre le parole avete qualcosa di
            interessante da mostrarci
            ?hai provato a leggere l'articolo o la vaselina non ti consente di scrollare la pagina?
  • Paolo scrive:
    non più con Nokia
    Apple non è più in causa con Nokia, ha ammesso la propria violazione ed ha riconosciuto a Nokia una "una tantum" di compensazione del passato, più royalties per il futuro.
  • Cotton scrive:
    ke palle
    sta ditta ha strarotto gli zabedei .....
    • marco scrive:
      Re: ke palle
      [img]http://www.blogstudiolegalefinocchiaro.it/wp-content/uploads/2010/10/DL_MobileLawsuits2-thumb-640xauto-17037.png[/img]Apri anche l'altro occhio adesso.
      • 6193 scrive:
        Re: ke palle
        - Scritto da: marco
        [img]http://www.blogstudiolegalefinocchiaro.it/wp-

        Apri anche l'altro occhio adesso.Aprilo tu che questa è roba del secolo scorso!e mettici anche un buon caffè che ti da la sveglia!
        • marco scrive:
          Re: ke palle
          Hai qualche cosa di piu' fresco ? E' il benvenuto
          • lul scrive:
            Re: ke palle
            - Scritto da: marco
            Hai qualche cosa di piu' fresco ? E' il benvenutoApple ha denunciato 48 volte aziende che usano android
          • marco scrive:
            Re: ke palle
            Ah gia' vero che le altre cause di altre societa' non fanno notizia. Avanti troll c'é spazio per tutti
          • Non Me scrive:
            Re: ke palle
            Beh, ci sarebbero le cause di "faccia libro" che vuole l'esclusiva sulla parola "libro" come postfisso e della parola "faccia" come prefisso... ma la cosa é talmente triste che oserei definirla patent troll estremo!!!Mi chiedo come si permettano di far perdere tempo ad un giudice su certi argomenti. Sfortunatamente il diritto sembra che lo preveda, altrimenti la causa non sarebbe nemmeno cominciata.
  • Non Me scrive:
    Recidiva...
    Ah, ma allora i sospetti che anche Apple "copi" a quanto pare si rivelano fondati... della serie "chi é senza peccato scagli il primo smartphone"!
    • cippolo scrive:
      Re: Recidiva...
      - Scritto da: Non Me
      Ah, ma allora i sospetti che anche Apple "copi" a
      quanto pare si rivelano fondati... della serie
      "chi é senza peccato scagli il primo
      smartphone"!Hai dei sospetti fondati che Apple a quanto pare copi ? (rotfl)E cosa scrivevi se avevi il minimo dubbio ? :|
      • Non Me scrive:
        Re: Recidiva...

        - Scritto da: Non Me
        Ah, ma allora i sospetti che anche Apple
        "copi" a quanto pare si rivelano fondati... - Scritto da: cippolo
        Hai dei sospetti fondati che Apple a quanto pare
        copi ? (rotfl)Se (io) non avessi interpretato la faccina (messa da te) come sarcasmo, avrei avuto la certezza che non capisci l'italiano. Nonostante la mia interpretazione, mi pervade il dubbio che tu non lo comprenda nelle sue sfumature, proverò quindi a fornirti un contributo per diradare le nebbie che occultano il tuo comprendonio:[...]HTC, d'altronde, rappresenta un osso duro per Apple sia per le ottime performance di vendita nel settore smartphone, sia per il recente acquisto di S3, azienda in possesso di due brevetti per cui Apple è già stata trovata in infrazione. [...] La frase ritagliata dall'articolo afferma che Apple ha utilizzato dei brevetti di parti terze (dellazienda S3 nel caso specifico) a scopo di lucro e senza pagare le relative royalties... ora mi auguro che il minimo dubbio sia stato cancellato anche dal tuo di pensiero.
Chiudi i commenti