Ho comprato troppo su SonyStyle Europe

Lo afferma un lettore, che racconta il suo tribolare dopo aver spedito due ordini di acquisto per un mancato funzionamento del sistema di ecommerce del sito Sony


Roma – Gentile redazione di P.I., vi volevo rendere partecipe della qualità del servizio di customer care SonyStyle Europe. Il 28 marzo 2002 ho acquistato dal sito SonyStyle Europe un palmare Sony Clié PEG-T625C. O meglio, due palmari.

Il primo acquisto è stato effettuato con carta di credito. Al momento del checkout ho ricevuto un messaggio di errore, dove s’indicava che non era possibile specificare un indirizzo di spedizione diverso da quello di fatturazione. Nel messaggio non era indicato se l’ordine era stato accettato o meno. Trattandosi di un messaggio d’errore ho dedotto che l’ordine non fosse andato a buon fine.

Ho quindi effettuato immediatamente un secondo ordine, questa volta pagando con bonifico bancario. Ho scelto questa formula in quanto permette di indicare un indirizzo di spedizione diverso da quello di fatturazione. Non entro nel merito della diversità tra i due metodi di pagamento, fermo restando che da un colosso come Sony mi sarei aspettato servizi di ben altra levatura. L’ordine questa volta va a buon fine. Esco dal sito SonyStyle Europe, accedo ai servizi di home banking e dispongo il bonifico.

Sul sito era indicato che avrei dovuto attendere 2/3 settimane per mancata disponibilità del bene. Potete immaginare la mia gioia quando ho ricevuto il palmare dopo pochi giorni dall’acquisto! La spedizione del bene mi viene confermata via mail il giorno prima della consegna. Mi sembra strano però che in fattura siano riportati due indirizzi uguali per spedizione e fatturazione. Si saranno sbagliati, penso.

Il 9 aprile 2002 ricevo un’altra mail di conferma spedizione. I dati riportati indicano chiaramente che si tratta dell’acquisto effettuato tramite bonifico bancario. Qui i due indirizzi sono diversi. Capisco subito che il primo ordine era andato a buon fine quindi, e che il secondo era stato evaso con un certo ritardo per i tempi più lunghi legati al pagamento via bonifico. Contatto il customer care, e mi indicano di rifiutare direttamente la consegna. Procederanno poi al rimborso, anche se ci vorranno circa 3 settimane. I 15? del corriere non verranno comunque rimborsati.

Trovo il personale SonyStyle Europe cortese e professionale. Mi rammarico un po’ per i 15?, ma sono ancora felice per l’acquisto del nuovo palmare, e decido di soprassedere.

Ad oggi, 30 maggio 2002, di giorni lavorativi ne sono passati ben 36. Ho più volte contattato SonyStyle Europe via e-mail. Le loro risposto sono sempre state molto concise. L’ultima ricevuta oggi ribadisce che ci vogliono circa 20 gg lavorativi per la procedura di rimborso. Ah beh! Allora posso stare tranquillo… Nella stessa mail viene fatto presente che il servizio finanziario è unico per tutta Europa, e che quindi hanno molto lavoro da sbrigare. Insomma, mi fanno presente i loro disagi interni. Nessuna menzione al disagio che mi stanno causando.

Ad oggi subisco quindi un ammanco di 568?, comprensivi dei già citati 15? su cui non posso rivalermi. Il tutto per un cattivo design dei servizi di e-commerce del loro portale. Speriamo davvero che il mio sia un “caso isolato” come da loro indicato, anche se tutto fa pensare il contrario.

Distinti saluti.

Andrea De Piero

Caro Andrea, abbiamo segnalato a SonyStyle Europe la tua disavventura. Contiamo di poter presto ospitare su queste pagine la posizione dell’azienda e la notizia della risoluzione del caso. Un saluto, la Redazione

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La solita storia
    Non eside differenza tra mondo online e mondo offline. Mi spiegate perchè si chiama virtuale dal momento che è fatto di persone vere?Non mi risulta che davanti ai PC ci stiano i robot. Virtuale semmai è l'atteggiamento di chi rifuge dalla realtà, essendo più facile approcciare con una persona nascosta da un nick...I rapporti umani vanno rivalutati ma non raccontiamo più la barzelletta del reale e del virtuale.../a
  • Anonimo scrive:
    un simpatico log ...
    io e maxart si avrebbe un bel log di una chattatina con una porcelletta notevole, da aggiungere come doccumentazione "allegata" ...
Chiudi i commenti