HP: Slate con WebOS? Forse

Il CTO dell'azienda di Palo Alto si lascia sfuggire qualcosa. Possibile l'arrivo del tablet con a bordo il sistema operativo di Palm

Roma – No, Slate non è morto e neppure è stato rinviato a data da destinarsi: semplicemente si sta reincarnando per inglobare i frutti del matrimonio con Palm, ovvero WebOS. A confermarlo, indirettamente, è stato il CTO di HP Phil McKinney : che a una richiesta specifica, durante la sessione di domande seguita a una conferenza, ha risposto facendo capire che ci sono novità in cantiere, soprattutto perché utilizzare sistemi operativi progettati per PC privi di input tattile pone dei problemi sui dispositivi touch.

Alla domanda di Harry McCracken di Technologizer sul motivo per il quale l’azienda di Palo Alto abbia cessato totalmente anche solo di menzionare Slate ( presentato sul palco del CES da Steve Ballmer, che ne aveva annunciato l’imminente commercializzazione con Windows 7 a bordo), McKinney ha risposto con un “no comment”: giustificandosi col fatto che l’acquisizione di Palm non è stata ancora completata .

La domanda non riguardava Palm, la risposta suonerebbe quindi come una implicita ammissione che il tablet di HP starebbe cambiando pelle . Nelle ore successive, in ogni caso, un rappresentate di Palm presente a un’altra conferenza ha confermato che la sua azienda sta proseguendo nello sviluppo di device basati su WebOS: da parte sua, HP aveva già confermato che il sistema operativo sarebbe potuto presto finire su delle stampanti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • io medesimo scrive:
    Fermi, buco nell'acqua
    Sulla carta, le specifiche erano strafiche: 512 core.Poi i ritardi, il gossip, la denigrazione dell'avversario, i ritardi, l'hype, la posticipazione dell'uscita, la presentazione con una scheda finta tra le mani del CEO, poi mettiamo meno core, poi esce, ma non ce ne sono abbastanza, poi si viene a sapere che scalda di bestia.Caro signor NVIDIA, la informo che dopo aver inutilmente aspettato sei mesi ed essere stato cosi' prepotentemente preso per il XXXX dalla sua stimanta ditta, la sostituta della mia 9800 NON e' stata una fermi ma una fiammante ATI 5870. Magari q a28nm, con tutti i core attivati, ne riparleremo tra un paio d'anni, eh?Ossequi.Un ex-estimatore NVIDIA.
    • Ubunto scrive:
      Re: Fermi, buco nell'acqua
      Forse hai fatto male ad abbandonare nVidia.Uno che ha abbandonato nVidia per AMD/ATI. :(
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Fermi, buco nell'acqua
        - Scritto da: Ubunto
        Forse hai fatto male ad abbandonare nVidia.
        Uno che ha abbandonato nVidia per AMD/ATI. :(E io sto per essere il secondo, dato che a prescindere di quante grane mi abbiano dato le ATI fin'ora, quanto meno forniscono documentazione per scrivere i driver. Certo, quelli proprietari non sono il massimo, ma non lo sono neppure quelli nVidia (se leggi i benchmark capisci) e se devo comprare un prodotto per poi usare un driver open, tanto vale comprare il prodotto di chi i driver open li "sostiene". PS. Non è solo una questione idealistica ma anche pragmatica: i driver closed non mi permettono di fruire del KMS.
        • Ubunto scrive:
          Re: Fermi, buco nell'acqua
          I miei "motivi" non sono legati al supporto linux ma al gioco sotto windows. Ho avuto più soddisfazioni (e meno crash) con nVidia che con ATI.Per il supporto open è lodevole il fatto che abbiano rilasciato la documentazione, tuttavia i drivers open non sono prodotti da ATI (il KMS se usi i drivers open funziona bene anche con nVidia).Confrontando le versioni closed, non so se sono io una mosca bianca, i drivers nVidia non mi hanno mai dato problemi, quelli ATI qualche grattacapo sì.Magari in futuro (visto il recente impegno) le cose cambieranno (e me lo auguro), tuttavia stando alla mia personale esperienza per ora assegno un punto di vantaggio ad nVidia.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 giugno 2010 03.51-----------------------------------------------------------
          • me medesimo scrive:
            Re: Fermi, buco nell'acqua
            - Scritto da: Ubunto
            I miei "motivi" non sono legati al supporto linux
            ma al gioco sotto windows. Ho avuto più
            soddisfazioni (e meno crash) con nVidia che con
            ATI.sotto windows non ho avuto particolari problemi da NVIDIA e nemmeno da ATI. Sotto linux, installare bene i driver per ati e' stata una tragedia greca, complice la schifosa qualita' dei driver pre 10.2.Il mio accento polemico e' sul MODO in cui in cui NVIDIA ha preso pesantemente per il XXXX il mercato: Fermi non era pronta, e quello che hanno posto in vendita e' un chip BETA, non un chip maturo. Erano pressati dai tempi ed hanno lavorato male, basta guardare assorbimenti e dissipazione di Fermi, tra l'altro castrato a 448 SP per evitare di sforare i 300 Watt.Ed ora ricominciano il gioco delle tre carte, diminuendo gli SP attivi, cambiando nome, modificando il bus, mettendo differenti quantita' di memoria etc.Fermi pou' essere un bel chip, ma quando sara' VERAMENTE a 512 SP attivi, con una geometria a 32/28nm, ed assorbimenti accettabili: ora come ora, scaffale. TRa un 12-18 mesi sara' appetibile, ora NO.
          • contenuto scrive:
            Re: Fermi, buco nell'acqua
            - Scritto da: me medesimo
            Il mio accento polemico e' sul MODO in cui in cui
            NVIDIA ha preso pesantemente per il XXXX il
            mercato: Fermi non era pronta, e quello che hanno
            posto in vendita e' un chip BETA, non un chip
            maturo.Va bene, ma scusa un momento, non puoi travisare le cose appioppando la responsabilità di una propaganda giornalistica di settore volta solamente a riempire pagine di blog o riviste. Hanno fornito delle novità riguardo allo sviluppo di un un nuovo chip, non mi risulta che abbiano mai dichiarato una data precisa del suo rilascio. Logicamente queste notizie vengono rilasciate per motivi di marketing, poi ci sono gli effetti positivi e negativi, ma bisognerebbe sempre ponderare e verificare con le dichiarazioni ufficiali, se la cosa ti sta davvero a cuore.Personalmente mi trovo meglio con Nvidia, per la qualità dei drivers (sotto Win) che sono davvero eccellenti per una lunga serie di caratteristiche non trascurabili. Ad ogni modo ho due PC, una con ATI e l'altro con Nvidia e non sono schede bulk. In nessuno dei due PC ho problemi.Certo che se tu sei uno di quei gamers che contano i fotogrammi con fraps o programmi simili, ti consiglio di alzare il tuo budget e di parecchio!Non sperare di ottenere prestazioni miracolose su una eventuale implementazione di un nuovo chip completo di tutto il set assembler, in una scheda consumer. Non è mai stato cosi. Chiediti perchè ci sono molte marche parallele che montano lo stesso chip a prezzi diversi... perchè non è lo stesso chip!Se hai piu di 400 euro da spendere, di soddisfazioni te ne puoi levare a iosa, sia su ATI che su NVidia. Il resto è solo chiacchiericcio da bar, compreso il tuo commento. Scusami, senza offesa, ma è cosi.
          • lol scrive:
            Re: Fermi, buco nell'acqua
            No, la soluzione nvidia scalda molto di piu', consuma molto di piu', e a parità di prezzo offre meno prestazioni.Non sono allo stesso livello.
          • me medesimo scrive:
            Re: Fermi, buco nell'acqua
            - Scritto da: contenuto
            - Scritto da: me medesimo


            Il mio accento polemico e' sul MODO in cui in
            cui

            NVIDIA ha preso pesantemente per il XXXX il

            mercato: Fermi non era pronta, e quello che
            hanno

            posto in vendita e' un chip BETA, non un chip

            maturo.

            Va bene, ma scusa un momento, non puoi travisare
            le cose appioppando la responsabilità di una
            propaganda giornalistica di settore volta
            solamente a riempire pagine di blog o riviste.MA vah?!?!? ed invece, ma guarda un po', io appioppo proprio ad NVIDIA il pauroso hype che NVIDIA ha fatto tra novembre 2009 e aprile 2010 tramite dichiariazioni, e pegttegolezzi settimanali a blog e riviste proprio per tenere artiviciosamente alta l-attenzione su Fermi.LA presentazione da parte del capoccione NVIDIA che reggeva in mano una scheda Fermi FINTA e- stata una XXXXXta, tra l-altro immediatamente sXXXXXXXto nel giro di pochi giorni.Questo e' predere per il XXXX i futuri clienti.
            Hanno fornito delle novità riguardo allo sviluppo
            di un un nuovo chip, non mi risulta che abbiano
            mai dichiarato una data precisa del suo rilascio.si, non ti risulta. Toms hardware e' li da leggere.
            Logicamente queste notizie vengono rilasciate per
            motivi di marketing, poi ci sono gli effetti
            positivi e negativi, ma bisognerebbe sempre
            ponderare e verificare con le dichiarazioni
            ufficiali, se la cosa ti sta davvero a
            cuore.nvidia ha fatto hype per mesi, www.tomshw.it per i dettagli.
            Certo che se tu sei uno di quei gamers che
            contano i fotogrammi con fraps o programmi
            simili, ti consiglio di alzare il tuo budget e di
            parecchio!Tranquillo che non mi mancano 620Euro per una HD5970,solo che al momento non mi serve.
            Non sperare di ottenere prestazioni miracolose su
            una eventuale implementazione di un nuovo chip
            completo di tutto il set assembler, in una scheda
            consumer. Non è mai stato cosi. Chiediti perchè
            ci sono molte marche parallele che montano lo
            stesso chip a prezzi diversi... perchè non è lo
            stesso chip!certo larghezza del bus, quantita e tipo di memoria, sistemi di raffreddamtne non contano... va beh.
            Se hai piu di 400 euro da spendere, di
            soddisfazioni te ne puoi levare a iosa, sia su
            ATI che su NVidia. Il resto è solocome detto sopra, ho preso la 5870 (a 380E) e ne sono soddisfatto.
            chiacchiericcio da bar, compreso il tuo commento.
            Scusami, senza offesa, ma è cosi.I soldi miei NVIDIA a 'sto giro ed al prossimo non li vede neanche col binocolo, troppo marchettari, troppo vwanna MArchi. Ati zitta zitta ha fatto il suo lavoro con serieta', anche se sul fronte driver era deficitaria, ultimamente e- tornata in carreggaita.sempre tomshw.it per i dettagli: grezzamente potremmo dire che fermi 480 ha prestazioni similari alla 5870 e consumi similari alla 5970. PEr me, No grazie, Fermi ferma due giri e senza passare dal via.
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Fermi, buco nell'acqua
            - Scritto da: Ubunto
            I miei "motivi" non sono legati al supporto linux
            ma al gioco sotto windows. Ho avuto più
            soddisfazioni (e meno crash) con nVidia che con
            ATI.Idem con patate ma solo con i driver closed. E ti dirò di più: il problema con ATI l'ho notato principalmente su schede vecchie non supportate dai driver nuovi (tuttavia ci i driver con supporto a X.org antecedente alle guerre puniche e che, di conseguenza, non funzionano su versioni aggiornate), ma devo dire che ho avuto gli stessi problemi su Windows XP. Con nVidia mai avuti problemi con driver closed né su Windows né su Linux.
            Per il supporto open è lodevole il fatto che
            abbiano rilasciato la documentazione, tuttavia i
            drivers open non sono prodotti da ATI (il KMS se
            usi i drivers open funziona bene anche con
            nVidia).Dunque, la differenza qui è molto sottile. Da una parte ATI contribuisce in maniera minima, facendo un piccolo +1 per la scrittura di driver migliori (o quanto meno affinché quei poveracci non si massacrino di reverse engineering) e ringrazia chi scrive i driver open. Dall'altra nVidia dice ai ragazzi di RENouveau che non li denuncerà, quindi non fa un -1. A conti fatti sono 1 a 0, e Intel (per quanto i suoi driver facciano pietà e per quanto faccia schede solo per portatili) è a 10. Se dovessi scegliere tra i tre Intel ora sarebbe la mia scelta, tuttavia non posso e quindi sceglierei l'1 e non lo 0. Il KMS purtroppo non funziona su tutte le schede, dovrò fare accurate ricerche prima di comprarne una... Ma se devo spendere 100 euro preferisco spenderli per chi mi semplifica la vita.
            Confrontando le versioni closed, non so se sono
            io una mosca bianca, i drivers nVidia non mi
            hanno mai dato problemi, quelli ATI qualche
            grattacapo
            sì.Già risposto sopra, e aggiungo che nVidia ad ogni release di X.org sulle maggiori distribuzioni aggiorna i suoi driver, ATI spesso impiega più tempo. Quelli con schede recenti che stanno provando i driver 10.6 mi hanno detto che son molto migliorati e non danno problemi, ad esempio.
            Magari in futuro (visto il recente impegno) le
            cose cambieranno (e me lo auguro), tuttavia
            stando alla mia personale esperienza per ora
            assegno un punto di vantaggio ad
            nVidia.Facciamo i calcoli in modo diverso :) Comunque sia farò delle ricerche prima di ogni acquisto, le HCL alla fine servono a questo ;)
          • lol scrive:
            Re: Fermi, buco nell'acqua
            Sei rimasto indietro, perchè attualmente ATI sta mangiando viva nvidia.nvidia ha fatto grandi cavolate, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.Tra l'altro con i driver nuovi su linux usciti pochi giorni fa, hanno risolto i problemi vecchi.
Chiudi i commenti