HP Smart, installazione automatica su Windows: perché?

HP Smart, installazione automatica su Windows: perché?

Per qualche motivo al momento ignoto, Microsoft Store installa l'applicazione HP Smart su Windows (11 e 10) senza la richiesta dell'utente.
HP Smart, installazione automatica su Windows: perché?
Per qualche motivo al momento ignoto, Microsoft Store installa l'applicazione HP Smart su Windows (11 e 10) senza la richiesta dell'utente.

Microsoft ha avviato un’indagine con l’obiettivo di capire perché, per motivi al momento ignoti, in alcune occasioni lo store ufficiale di Windows avvii in modo del tutto autonomo il download dell’app HP Smart, anche su computer di altri brand. Le segnalazioni giunte dagli utenti fanno riferimento a entrambe le versioni più recenti del sistema operativo, W11 e W10.

Windows installa per errore HP Smart dallo Store

In seguito all’installazione non richiesta, il software compare all’interno del menu Start. Si tratta di un’utility sviluppata dal produttore (e presente di default sui PC del marchio) per semplificare la gestione delle proprie stampanti e dei documenti. Questa la descrizione fornita.

Stampa, scansiona e condividi i file utilizzando HP Smart con la stampante HP. HP Smart rende tutto più semplice grazie a funzioni come Stampa ovunque e Fax mobile!

HP Smart

Non siamo riusciti a replicare l’anomalia, ma i feedback sono da ritenere affidabili, poiché il gruppo di Redmond ha confermato alla redazione del sito Windows Latest di averli presi in carico e di essersi messo al lavoro per capirne la causa.

Vale la pena precisare che HP Smart è un’applicazione non dannosa e dalle dimensioni approssimative pari a circa 242 MB (secondo la scheda). Di per sé, il suo impatto non va oltre la quota di spazio occupata nella memoria interna. L’installazione non richiesta e non desiderata costituisce in ogni caso un problema che necessita di un correttivo e, quantomeno, di un chiarimento in tempi brevi.

Il fatto che il download sia eseguito direttamente attraverso Microsoft Store fa sì che, per l’eliminazione, si debba necessariamente passare da questa piattaforma (o, in alternativa, da “Impostazioni”, “App”, “App installate”). La voce non compare, infatti, nella schermata “Programmi e funzionalità” del pannello di controllo.

Non rimane dunque che attendere l’esito dell’analisi avviata, per capire le origini dell’anomalia e come porvi rimedio.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 nov 2023
Link copiato negli appunti