HTC denuncia Apple anche in UK

Anche a Londra si scontrano le due aziende impegnate sul fronte dei brevetti

Roma – HTC ha aperto un nuovo fronte legale nella battaglia brevettuale che la vede contrapposta a Apple: il nuovo tribunale adito dall’azienda taiwanese è nel Regno Unito.

La corte di Londra ha ricevuto la nuova denuncia di HTC, che segue di appena due settimane la decisione dell’ International Trade Commission che ha ritenuto i suoi prodotti in violazione di due brevetti Apple.

Se il dove e il chi sono chiari, della nuova accusa non sono ancora stati divulgati i brevetti coinvolti, anche se dovrebbe seguire il filone delle tecnologie che le due aziende già si stanno rinfacciando.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giurato scrive:
    Importazione RTF pietosa
    Le aziende meglio rimangano alla 3.3.3.Con questa versione continua a non funzionare correttamente l'importazione da file RTF, formato usatissimo per lo scambio dati.
  • Funzione cerca. scrive:
    Mi piaceva + prima.
    La funzione cerca e cerca-sostituisci mi piaceva + prima. Ctrl+F ed avevo tutte le opzioni!C'è modo di ripristinarla?
    • VITRIOL scrive:
      Re: Mi piaceva + prima.
      - Scritto da: Funzione cerca.
      Ctrl+F ed avevo tutte le opzioni!
      C'è modo di ripristinarla?Ctrl+Alt+F apre la finestra classica. Se non ti piace la scorciatoia cambiala in Strumenti
      Personalizza
      [scheda] Tastiera.
    • FDG scrive:
      Re: Mi piaceva + prima.
      - Scritto da: Funzione cerca.
      Ctrl+F ed avevo tutte le opzioni!
      C'è modo di ripristinarla?Prova ctrl+alt+F
  • Burbero scrive:
    Articolo superficiale
    Nemmeno un minimo di accenno alle nuove feature.E uscite del calibro di "230.000 modifiche al codice", indegne per un quotidiano tecnico
    • VITRIOL scrive:
      Re: Articolo superficiale
      - Scritto da: Burbero
      Nemmeno un minimo di accenno alle nuove feature.Essendo una bugfix release non c'è nessuna nuova feature.
      • Mertyrc scrive:
        Re: Articolo superficiale
        - Scritto da: VITRIOL
        Essendo una bugfix release non c'è nessuna nuova feature.si ma gesù dire almeno cos'hanno fixato di importante etce cmq ci sono nuove features- giornale informatico, + n-esima testata gossippara/giornalaia di cui veramente non si sentiva la mancanza
        • VITRIOL scrive:
          Re: Articolo superficiale
          - Scritto da: Mertyrc
          e cmq ci sono nuove featuresAd esempio?
        • attonito scrive:
          Re: Articolo superficiale
          - Scritto da: Mertyrc
          - Scritto da: VITRIOL

          Essendo una bugfix release non c'è nessuna
          nuova
          feature.

          si ma gesù dire almeno cos'hanno fixato di
          importante
          etc
          e cmq ci sono nuove features

          - giornale informatico, + n-esima testata
          gossippara/giornalaia di cui veramente non si
          sentiva la mancanzache non suoni cime una critica, ma da quanto tempo e' che non vieni su PI? direi ad occhio e croce otto - nove anni.
  • mat scrive:
    MacOSX
    Il porting su OSX continua ad essere pietoso :(
    • say no scrive:
      Re: MacOSX
      - Scritto da: mat
      Il porting su OSX continua ad essere pietoso :(OSX continua ad essere pietosamente non libero, e non si meriterebbe alcun porting...
      • Sgabbio scrive:
        Re: MacOSX
        allora nemmeno windows, scusa eh ?
        • uno nessuno scrive:
          Re: MacOSX
          - Scritto da: Sgabbio
          allora nemmeno windows, scusa eh ?D'accordo, ma la sua obiezione ha senso lo stesso. Se uno è interessato a una suite libera, non dovrebbe essere interessato ancor di più a un sistema operativo libero???? Quelli che sono legati a Win e Mac per motivi tecnici sono veramente pochissimi...
          • miky scrive:
            Re: MacOSX
            appunto, magari PREFERISCONO avere sistemi SUPPORTATI :)
          • Ma per favore... scrive:
            Re: MacOSX
            Ma per favore... Sono costretto ad usare winsoz, non l'ho certo scelto per il pietoso supporto della M$.A meno che per supporto non intendi dire che quelle maledette applicazioni che sono costretto ad usare supportano solo windows...
          • miky scrive:
            Re: MacOSX
            io parlo del MONDO REALE DEL LAVORO ... non del tuo pc di casa. metti su una rete minimale con AD, policy restrittive,dns,dhcp,wsus e collegaci un nuovo client. con Linux, ammesso che riesci a fare tutto (e su le policy ho i miei dubbi) ci metti una vita... un server windows lo tiri su in 2 ore max e i client inseriti nel dominio sono a posto...
          • say no scrive:
            Re: MacOSX
            - Scritto da: miky
            io parlo del MONDO REALE DEL LAVORO ... non del
            tuo pc di casa. e proprio sul mondo reale del lavoro ci sarebbe taaaanto da dire...
            metti su una rete minimale con
            AD, policy restrittive,dns,dhcp,wsus e collegaci
            un nuovo client. con Linux, ammesso che riesci a
            fare tutto (e su le policy ho i miei dubbi) si può fare eccome, e non solo su una rete minimale ma (esperienza diretta) anche su una rete geografica con un migliaio di clientostacoli: AD è proprietario; a parte le ca@@ate puù banali, la documentazione fa schifo (compresi technet e altre cag@te similari) o manca del tutto (e non è un caso...)le applicazioni che facilitano il lavoro ci sono eccome, ma quelle buone COSTANO (e, guarda caso, le producono società che hanno spesso dietro Novell... ovvero M$ stessa...)
            ci metti una vita... ma anche no
            un server windows lo tiri su in
            2 ore max anche 2 minuti se sei organizzato e virtualizzi...poi un conto è installare, un conto è far funzionare bene le cose, un altro è curare bene la sicurezza ecc. ecc. ... e qui le cose cambiano: altro che 2 ore (e resti sempre con in mano un colabrodo)...
            e i client inseriti nel dominio sono a
            posto...vedi sopra...
          • Darwin scrive:
            Re: MacOSX
            Certo...infatt Microsoft è nota per il suo supporto di qualità
          • Istigare violenza scrive:
            Re: MacOSX
            Purtroppo sono tanti. (aimé!)
          • FDG scrive:
            Re: MacOSX
            - Scritto da: uno nessuno
            D'accordo, ma la sua obiezione ha senso lo
            stesso. Se uno è interessato a una suite libera,
            non dovrebbe essere interessato ancor di più a un
            sistema operativo libero????A parità di funzionalità.
            Quelli che sono
            legati a Win e Mac per motivi tecnici sono
            veramente pochissimi...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3224451&m=3230303#p3230303Uso Linux ogni giorno, preferito a Seven sul computer d'ufficio. E' un ottimo sistema per tanti motivi. Ma personalmente non metterei mai Linux sul mio MacBook. Il giorno che esisterà un OS libero fatto in un certo modo prenderò in considerazione l'idea di abbandonare OS X.
        • say no scrive:
          Re: MacOSX
          - Scritto da: Sgabbio
          allora nemmeno windows, scusa eh ?fosse per me...
      • FDG scrive:
        Re: MacOSX
        - Scritto da: say no
        OSX continua ad essere pietosamente non libero, e
        non si meriterebbe alcun
        porting...Allora a maggior ragione non lo meriterebbe Windows... ma che XXXXXXX scrivete? :D
    • lul scrive:
      Re: MacOSX
      - Scritto da: mat
      Il porting su OSX continua ad essere pietoso :(tanto lo usano in pochi
    • ruppolo scrive:
      Re: MacOSX
      - Scritto da: mat
      Il porting su OSX continua ad essere pietoso :(Chi se ne frega, iWork è mille volte meglio. Questa è roba per il mondo PC.
      • Sgabbio scrive:
        Re: MacOSX
        Non ha il foglio elettronico iwork... scusami, eh ? :D Perfavore non paragonare quel software ad un'altro software destinato anche in abito "professionale".Sempre a fare le tue solite storie...poi parli come se i software che proviene da "pc" sia brutto a prescindere :D
        • il solito bene informato scrive:
          Re: MacOSX
          - Scritto da: Sgabbio
          Non ha il foglio elettronico iwork... scusami, eh
          ? :Dcome no? (newbie)
        • FDG scrive:
          Re: MacOSX
          - Scritto da: Sgabbio
          Non ha il foglio elettronico iwork... scusami, eh
          ? :DNo, c'è: Numbers
          Perfavore non paragonare quel software ad
          un'altro software destinato anche in abito
          "professionale".Infatti è pensato per altri usi.
      • massimo scrive:
        Re: MacOSX
        Bravo ruppolo!!! Hai fatto la tua trollata... ora torna a dormire...ti sveglio io quando c'è da trollare
      • Shiba scrive:
        Re: MacOSX
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: mat

        Il porting su OSX continua ad essere pietoso
        :(

        Chi se ne frega, iWork è mille volte meglio.
        Questa è roba per il mondo
        PC.iWork parla da solo. Non serve a niente.
      • FDG scrive:
        Re: MacOSX
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: mat
        Chi se ne frega, iWork è mille volte meglio.BUMMMMMM!!!! E' scoppiata la ruppolata!!!!A me piace iWork. Ma non per questo butterei nel cestino LibreOffice.
        • Craccolo scrive:
          Re: MacOSX
          però il porting sia di OOo che LO sono indecenti su mac os x
          • FDG scrive:
            Re: MacOSX
            - Scritto da: Craccolo
            però il porting sia di OOo che LO sono indecenti
            su mac os xAh si. L'interfaccia è veramente brutta. Non so se questo dipende dal fatto che non si siano impegnati nell'integrazione con OS X o che su altri sistemi la bruttezza si nota meno ;)
          • Craccolo scrive:
            Re: MacOSX
            parlo anche delle prestazioni abbastanza scarse, rallenta anche con un copia incolla.
          • Darwin scrive:
            Re: MacOSX
            - Scritto da: FDG
            Ah si. L'interfaccia è veramente brutta.
            Non so
            se questo dipende dal fatto che non si siano
            impegnati nell'integrazione con OS X o che su
            altri sistemi la bruttezza si nota meno
            ;)http://en.wikipedia.org/wiki/OpenOffice.org#Native_desktop_integration <i
            This issue had been particularly pronounced on Mac OS X, whose standard user interface looks noticeably different from either Windows or X11-based desktop environments and required the use of programming toolkits that were initially unfamiliar to most OpenOffice.org developers </i
      • Darwin scrive:
        Re: MacOSX
        - Scritto da: ruppolo
        Chi se ne frega, iWork è mille volte meglio.
        Questa è roba per il mondo
        PC.Bravo.Poi ti svegli la mattina è capisci che la magia e la rivoluzione di iWork erano solo un sogno.
    • uno nessuno scrive:
      Re: MacOSX

      con il sistema operativo (richiede una donaziona
      di qualche spicciolo, ma personalmente non mi
      scandalizza un programmatore che vuole vivere del
      suo
      lavoro).Non scandalizza nemmeno me, ma se dovessi versare "qualche spicciolo" per ogni software libero che uso non potrei permettermi di usare il computer...
    • Ombromanto scrive:
      Re: MacOSX
      - Scritto da: mat
      Il porting su OSX continua ad essere pietoso :(Pazienza, io con 16 euri (più o meno, adesso non ricordo bene, comunque una miseria) ho comprato Pages per Mac ed ho risolto ogni mio problema.Una splendida applicazione ad un prezzo irrisorio.Apple è sempre avanti.
    • mmmm scrive:
      Re: MacOSX
      TexEdit? il notepad++ a pagamento per mac?
      • ocram scrive:
        Re: MacOSX
        - Scritto da: mmmm
        TexEdit? il notepad++ a pagamento per mac?TextEdit.
      • il solito bene informato scrive:
        Re: MacOSX
        - Scritto da: mmmm
        TexEdit? il notepad++ a pagamento per mac?a pagamento?
        • ocram scrive:
          Re: MacOSX


          TexEdit? il notepad++ a pagamento per mac?

          a pagamento?No, è gratuito. E non è paragonabile a Blocco note di Windows, è molto più evoluto, anche se molti utenti non se ne accorgono perché di default è attiva l'interfaccia semplificata.Ripeto, però, che l'ideale sarebbe Pages con supporto ODT. Sarebbe una mossa valida non solo tecnicamente e commercialmente (gli standard aperti come ODT sono la via migliore per demolire i monopoli), ma avrebbe anche un valore politico ed etico di rilievo. Contribuirebbe poi ad allontanara dalla Apple l'immagine di una azienda furba che coltiva brevetti e soluzioni chiuse.Ciao.
      • Craccolo scrive:
        Re: MacOSX
        magari fosse come il notepad++ è invece una ciofeca com il wordpad
    • say no scrive:
      Re: MacOSX
      - Scritto da: ocram
      l'ideale sarebbe Pages con supporto per i file
      ODT, ma <b
      stranamente </b
      la Apple offre il supporto
      ODT di serie con il semplice TextEdit, mentre la
      sua applicazione per la scrittura di punta
      (Pages, appunto) non lo supporta.stranamente...
      Peccato.ma anche no: che si tangano pages, ox e tutti gli iCosi... meglio respirare che soffocare...
  • uno scrive:
    Merge con OOo
    Come da oggetto, è ora di porre fine a questo fork superfluo e ridondante.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Merge con OOo
      trollata scarsa.
      • max scrive:
        Re: Merge con OOo
        - Scritto da: Sgabbio
        trollata scarsa.niente affatto. lo si può chiamare libreoffice, openoffice o pincopallo. il punto è che avere due programmi identici che si sviluppano su binari diversi è uno spreco.bisogna unire i due progetti in uno
        • Sgabbio scrive:
          Re: Merge con OOo
          A dire il vero non sono uguali da un bel pò di tempo, liberoffice si sta evolvendo velocemente, ha feature è supporti che openoffice ancora non ha.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Merge con OOo
          A dire il vero non sono uguali da un bel pò di tempo, liberoffice si sta evolvendo velocemente, ha feature è supporti che openoffice ancora non ha.
        • say no scrive:
          Re: Merge con OOo
          - Scritto da: max
          - Scritto da: Sgabbio

          trollata scarsa.


          niente affatto. lo si può chiamare libreoffice,
          openoffice o pincopallo. il punto è che avere due
          programmi identici che si sviluppano su binari
          diversi è uno spreco.1) non sono due programmi identici2) Oracle (che ha praticamente mollato lo sviluppo di OOo e si rifiuta di "cederlo") è una famigerata multinazionale tra le peggiori "nemiche" del software libero3) The Document Foundation (che sviluppa attivamente LO mantenendo una licenza libera) è una fondazione indipendente
          bisogna unire i due progetti in uno4) vallo a dire a oracle...
          • VITRIOL scrive:
            Re: Merge con OOo
            - Scritto da: say no
            2) Oracle (che ha praticamente mollato lo
            sviluppo di OOo e si rifiuta di "cederlo")Sei rimasto un po' indietro. Oracle ha ceduto OOo ad Apache Foundation, e lo stesso ha fatto IBM cedendo Symphony.Al momento lo sviluppo è fermo solo perché bisogna decidere il nuovo assetto e renderlo operativo. Diversi sviluppatori ex Sun di Amburgo (i padri di OOo) si sono dichiarati disponibili a seguire il progetto. Anche IBM ha dichiarato il suo impegno.Per ora non ci sono certezze, però il progetto c'è, ed è in mano a gente abbastanza seria e meticolosa.
            3) The Document Foundation (che sviluppa
            attivamente LO mantenendo una licenza libera) è
            una fondazione
            indipendenteIn teoria. In realtà TDF è praticamente in mano a Novell, ora diventa la sezione SUSE di Attachmate.SalutiVITRIOL
          • il signor rossi scrive:
            Re: Merge con OOo
            - Scritto da: VITRIOL

            In teoria. In realtà TDF è praticamente in mano a
            Novell, ora diventa la sezione SUSE di
            Attachmate.mmmh... questo sarebbe interessante, anche perché Novell è in mano a Microsoft, hai qualche fonte?
          • VITRIOL scrive:
            Re: Merge con OOo
            - Scritto da: il signor rossi
            mmmh... questo sarebbe interessante, anche perché
            Novell è in mano a Microsoft, hai qualche
            fonte?Basta seguire un po' lo sviluppo (caotico...) e ci si rende subito conto che è così. Se ne vantano anche loro stessi in maniera neppure troppo nascosta:http://www.novell.com/products/libreoffice/We're one of the top contributors to The Document Foundation. With one of the largest teams of full-time LibreOffice developers, our leadership in the upstream project has enabled us to deliver leading edge innovation to our customers to maximize office productivity and deliver a beautifully polished user experience.SalutiVITRIOL
          • say no scrive:
            Re: Merge con OOo
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: il signor rossi


            mmmh... questo sarebbe interessante, anche
            perché

            Novell è in mano a Microsoft, hai qualche

            fonte?

            Basta seguire un po' lo sviluppo (caotico...) e
            ci si rende subito conto che è così. Se ne
            vantano anche loro stessi in maniera neppure
            troppo
            nascosta:

            http://www.novell.com/products/libreoffice/premesso che TDF non è certo il "massimo" a cui si possa pensare, resta il fatto che oracle e TDF sono comunque "cose" mooolto diverse
        • Indovinato scrive:
          Re: Merge con OOo

          niente affatto. lo si può chiamare libreoffice,
          openoffice o pincopallo. il punto è che avere due
          programmi identici che si sviluppano su binari
          diversi è uno
          spreco.
          bisogna unire i due progetti in unoSecondo me entrambi i progetti vanno ricondotti a MS Office 2012.
          • krane scrive:
            Re: Merge con OOo
            - Scritto da: Indovinato

            niente affatto. lo si può chiamare
            libreoffice,

            openoffice o pincopallo. il punto è che
            avere
            due

            programmi identici che si sviluppano su
            binari

            diversi è uno

            spreco.

            bisogna unire i due progetti in uno
            Secondo me entrambi i progetti vanno ricondotti a
            MS Office 2012.Ed il risultato va ricondotto a sua volta ad Emacs
      • uno scrive:
        Re: Merge con OOo
        Uh? Perchè starei trollando? Con la cessione di OOo ad Apache, LibreOffice non ha più senso di esistere come fork IMHO. è uno spreco di risorse e del nome.
    • uno nessuno scrive:
      Re: Merge con OOo
      - Scritto da: uno
      Come da oggetto, è ora di porre fine a questo
      fork superfluo e
      ridondante.Come disse la volpe all'uva.
    • massimo scrive:
      Re: Merge con OOo
      - Scritto da: uno
      Come da oggetto, è ora di porre fine a questo
      fork superfluo e
      ridondante.Devi impegnarti di più caro mio... io ti consiglio di prendere ripetizioni dal sommo ruppolo!
      • uno scrive:
        Re: Merge con OOo
        Se non hai argomenti con cui ribattere, non parlare a vanvera. Ne guadagnerai sia in reputazione che in autostima.
        • massimo scrive:
          Re: Merge con OOo
          Uno che dice che Libreoffice è un fork superfluo vuol dire che non sa niente di quello che sta accadendo con oracle ma lo stesso dice che è superfluo e ridondante... chi è che parla a vanvera?
    • pippo75 scrive:
      Re: Merge con OOo
      - Scritto da: uno
      Come da oggetto, è ora di porre fine a questo
      fork superfluo e
      ridondante.unire le forze non credo sia una cosa brutta, per il breve periodo la vedo non cosi facile.Sul lungo non la escluderei invece. Tutto poi dipenderà dal numero di "manovali" disponibili e dalle idee che vogliono portare avanti, avevo letto che libreoffice vuole staccarsi da java.
  • Sgabbio scrive:
    complicità di oracle ?
    ma non doveva spingere openoffice.org ?
    • mt07 scrive:
      Re: complicità di oracle ?
      Ma più che altro, uno che tende a fregarsene delle diatribe pseudo-interne e a cui interessa una suite che faccia il suo dovere dovrebbe usare OOo o Libò?(il primo che risponde MSOffice "lo sputo"! :P :P :P )
      • miky scrive:
        Re: complicità di oracle ?
        prova anche qua: http://www-03.ibm.com/software/lotus/symphony/home.nsf/home
        • Paul scrive:
          Re: complicità di oracle ?
          - Scritto da: miky
          prova anche qua:
          http://www-03.ibm.com/software/lotus/symphony/homeveramente ibm non supporterà più symphony e penso che confluirà tutto in libreoffice.
          • VITRIOL scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: Paul
            penso che confluirà tutto in libreoffice.Sbagliato. IBM ha ceduto tutto il codice di Symphony ad Apache OpenOffice, e supporterà questo progetto anche col lavoro dei suoi sviluppatori.SalutiVITRIOL
          • miky scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            appunto, Symphony è integrato con Notes e Quickr... difficile IBM lo abbandoni...
          • Anonimo scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: miky
            appunto, Symphony è integrato con Notes e
            Quickr... difficile IBM lo
            abbandoni...Peccato che poi nessuno lo usi anche in IBM
          • VITRIOL scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: Anonimo
            Peccato che poi nessuno lo usi anche in IBMIn teoria dovrebbero usarlo tutti. IBM circa un anno fa ha annunciato il completo passaggio al formato ODF gestito con Symphony.SalutiVITRIOL
          • Anonimo scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: Anonimo


            Peccato che poi nessuno lo usi anche in IBM

            In teoria dovrebbero usarlo tutti. IBM circa un
            anno fa ha annunciato il completo passaggio al
            formato ODF gestito con
            Symphony.

            Saluti
            VITRIOLRipeto nella pratica non lo usa nessuno, nemmeno nei laboratori.
          • VITRIOL scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: Anonimo
            Ripeto nella pratica non lo usa nessuno, nemmeno
            nei
            laboratori.Quello che affermi tu Anonimo, per me è il Vangelo.
          • Anonimo scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: VITRIOL
            - Scritto da: Anonimo


            Ripeto nella pratica non lo usa nessuno,
            nemmeno

            nei

            laboratori.

            Quello che affermi tu Anonimo, per me è il
            Vangelo.Non capisco l'ironia. Chiedi a qualsiasi dipendente IBM.Non lo usano nemmeno nei laboratori (ad esempio il Tivoli ol'RSL) di Roma, a maggior ragione non lo usano neanche quelliche lavorano nei servizi e sono a stretto contatto con i clienti.Ovviamente parlo dei paesi occidentali, le GD un po' lo usano.
          • miky scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            bè colpa anche degli "IT manager" ... certo che se consegni un pc nuovo al dipendente con licenza Office... questo è un problema di tutte le aziende.
          • Anonimo scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: miky
            bè colpa anche degli "IT manager" ... certo che
            se consegni un pc nuovo al dipendente con licenza
            Office... questo è un problema di tutte le
            aziende.Non è così. A meno che non la avessi già in dotazione(e si parla cmq di Office 2003) deve essere appositamente richiesta.
      • enriker scrive:
        Re: complicità di oracle ?
        Il progetto LIBREOFFICE è più vivo, rilasciano molti aggiornamenti...basta vedere da quanto OO non viene più aggiornato (forse dal 2010).Mi sembra che LIBRE OFFICE sia più veloce rispetto a OO (anche se c'è da lavorare...)Io uso LIBREOFFICE funziona bene, lo consiglio; ho l'impressione che se escono fuori dei bug li risolvono con maggior velocità...
        • Sandro kensan scrive:
          Re: complicità di oracle ?
          - Scritto da: enriker
          Io uso LIBREOFFICE funziona bene, lo consiglio;
          ho l'impressione che se escono fuori dei bug li
          risolvono con maggior
          velocità...Sulla mia distro Libreoffice è di default. Penso sia ila migliore perché la installano quelli che se ne intendono.
          • OldDog scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: Sandro kensan
            Sulla mia distro Libreoffice è di default. Penso
            sia ila migliore perché la installano quelli che
            se ne intendono.La installano perché ci sono state minacce legali e disaccordi con Oracle nell'indirizzo da dare a OpenOffice, non perché ci sia una meditata scelta sulla tecnologia.Peccato, si deve ricominciare a rendere noto un marchio che da poco veniva ricordato come OpenOffice.
          • Sgabbio scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            Bisogna ringraziare oracle che ha devastato ogni progreggo open source mantenuto da Sun....
          • dapinna scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: OldDog
            - Scritto da: Sandro kensan

            Sulla mia distro Libreoffice è di default.
            Penso

            sia ila migliore perché la installano quelli
            che

            se ne intendono.
            La installano perché ci sono state minacce legali
            e disaccordi con Oracle nell'indirizzo da dare a
            OpenOffice, non perché ci sia una meditata scelta
            sulla
            tecnologia.
            Peccato, si deve ricominciare a rendere noto un
            marchio che da poco veniva ricordato come
            OpenOffice.Alcuni chiarimenti...Le varie distribuzioni Linux installavano un OpenOffice.org che non era quello compilato dalla Sun/Oraclo, ma una variante realizzata dalla Novell chiamata Go-Oo (per maggiori info http://go-oo.org/).Questa versione di OOo di Novell aveva delle funzioni aggiuntive (es. apriva i file di Testo di Works, era parzialmente compatibile con i VBA di Word ed Excel etc).Con l'acquisizione di Sun da parte di Oracle e visto la direzione che stava prendendo OOo è stata fondata la TDF.Nessun problema legale... loro potevano prendere senza problemi il codice sorgente di OOo, tranne ovviamente il nome (OpenOffice.org).La Novell ha aderito subito alla TDF e ha portato in massa tutte le sue "patch", facendo di fatto confluire il progetto GO-Oo in Libo.Quindi le varie distribuzioni Linux che prima adottavano OOo di Novell (cioè GO-Oo) ora adottano Libo...L'unica cosa è che ora gli viene anche cambiato il nome. Riguardo a quale delle due suite sia la miagliore non so...Io ho adottato quasi subito LIBO, sia su Windows che su Linux... ai clienti per un po ho continuato ad installare la vecchia OpenOffice.org 3.3.0 per motivi di "stabilità".Ora con l'uscita della 3.4.2 che è indicata anche per uso "aziendale" (cioè si ritiene "sicura" a differenza delle 3.4.1 e 3.4.0) inizierò ad installare questa (salvo eventuali problemi).
          • Ubunto scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            ... poi Microsoft ha comprato Novell.
        • Gino Er Nano scrive:
          Re: complicità di oracle ?
          Ho provato ad usarlo aziendalmente ma ha ancora troppi comportamenti anomali e soprattutto capita ancora che perda informazioni. Per essere accettabile a livello aziendale c'è ancora molta strada da fare.
          • curioso scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: Gino Er Nano
            Ho provato ad usarlo aziendalmente ma ha ancora
            troppi comportamenti anomali e soprattutto capita
            ancora che perda informazioni. Per essere
            accettabile a livello aziendale c'è ancora molta
            strada da
            fare.Potresti fare degli esempi, per capire meglio?
          • VITRIOL scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: curioso
            Potresti fare degli esempi, per capire meglio?LibO ha una instabilità di fondo che è molto fastidiosa, per usare un eufemismo. A questa si aggiungono anche bug molto gravi che potrebbero inficiarne l'uso, ma non vengono trattati come stopper a causa della politica time release. Visto che spesso questi bug sono regressioni, non si può essere certi che la versione successiva sia sempre migliore della precedente.Ti faccio qualche esempio un po' a caso di bug grave che affligge la versione 3.4.2, dichiarata formalmente utilizzabile dalle aziende. Sono gravi per me, magari per qualcun altro non lo sono:https://bugs.freedesktop.org/show_bug.cgi?id=37195https://bugs.freedesktop.org/show_bug.cgi?id=38956https://bugs.freedesktop.org/show_bug.cgi?id=39510https://bugs.freedesktop.org/show_bug.cgi?id=39659-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 agosto 2011 08.17-----------------------------------------------------------
          • Gino Er Nano scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            L'ultima giusto della settimana scorsa. Stavo creando un documento per una gara d'appalto con una serie di immagini inserite in tabella ed alla riapertura del documento mi sono trovato completamente senza immagini.E trattandosi di roba piuttosto sensibile dove i tempi sono sempre contingentati mi ha creato una discreta serie di grattacapi. Meno male che mi è sucXXXXX il giorno prima della stampa finale.... ;-(
          • Rodriguez scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: Gino Er Nano
            L'ultima giusto della settimana scorsa. Stavo
            creando un documento per una gara d'appalto con
            una serie di immagini inserite in tabella ed alla
            riapertura del documento mi sono trovato
            completamente senza
            immagini.Scusa Gino, ma con che applicativo? Writer, Impress, ecc? Con Impress capita quello che dici tu solo se poi salvi in formato ppt; se usi il suo formato nativo odp e' tutto OK. In effetti Impress e' un po' "debole", ma Writer e Calc hanno ben poco da far rimpiangere le controparti di MS. Anzi, con alcune funzioni mi sono trovato meglio in LiBo che in MS-Office.Ciao
          • Rodriguez scrive:
            Re: complicità di oracle ?
            - Scritto da: Gino Er Nano
            L'ultima giusto della settimana scorsa. Stavo
            creando un documento per una gara d'appalto con
            una serie di immagini inserite in tabella ed alla
            riapertura del documento mi sono trovato
            completamente senza
            immagini.Scusa Gino, ma con che applicativo? Writer, Impress, ecc? Con Impress capita quello che dici tu solo se poi salvi in formato ppt; se usi il suo formato nativo odp e' tutto OK. In effetti Impress e' un po' "debole", ma Writer e Calc hanno ben poco da far rimpiangere le controparti di MS. Anzi, con alcune funzioni mi sono trovato meglio in LiBo che in MS-Office.Ciao
        • Anonymous scrive:
          Re: complicità di oracle ?

          Mi sembra che LIBRE OFFICE sia più veloce
          rispetto a OO (anche se c'è da
          lavorare...)
          Chi se ne frega, io lo uso lo stesso. MS Office, magari a funzionalità, di bug ne ha abbastanza pochi, ma ha problemi di sicurezza. Ora LibO deve puntare a far concorrenza a MS Office, vero problema del mercato. I rimanenti invece, è bene che confluiscano senza far scemenze come Oracle con OOo, ma collaborando.
      • uno nessuno scrive:
        Re: complicità di oracle ?
        - Scritto da: mt07
        Ma più che altro, uno che tende a fregarsene
        delle diatribe pseudo-interne e a cui interessa
        una suite che faccia il suo dovere dovrebbe usare
        OOo o
        Libò?Cerco di darti una risposta non di parte: OOo ormai è legato a logiche commerciali, mentre LibreOffice continua a seguire una filosofia libera, come faceva OOo prima dell'acquisizione. Quindi, mi sembra naturale seguire il secondo...
Chiudi i commenti