HTTPS Everywhere, contro la pecora mangiacookie

Il tool di EFF pensato per forzare l'uso della connessione protetta sui servizi che la supportano si aggiorna, rendendo più efficaci le proprie difese contro l'estensione ruba-cookie Firesheep

Roma – Electronic Frontier Foundation annuncia la disponibilità di una versione aggiornata di HTTPS Everywhere , l’estensione per Firefox pensata per abilitare la connessione protetta laddove disponibile contro la minaccia di un altro componente aggiuntivo del browser Mozilla, quel Firesheep che tanto scalpore ha suscitato per la sua capacità di rubare le credenziali di accesso su network WiFi non protetti.

La nuova versione di HTTPS Everywhere ha insomma lo stesso obiettivo del precedentemente trattato BlackSheep ma per raggiungerlo impiega una strada diversa: le nuove migliorie implementate nell’add-on, dice il Senior Staff Technologist di EFF Peter Eckersley, lo rendono molto più efficace nel contrastare un attacco proveniente da Firesheep o da un tool similare.

Grazie ad HTTPS Everywhere gli utenti potranno agilmente proteggere i propri account Facebook, Twitter o Hotmail dagli hack di Firesheep, dice Eckersley, avendo nel contempo la garanzia – come già previsto nelle versioni precedenti – di “proteggere le ricerche su Google dalle intercettazioni e mettere in sicurezza i pagamenti effettuati su PayPal”. La lista dei siti protetti include inoltre Bit.ly, Cisco, Dropbox, Evernote e GitHub.

La nuova protezione integrata contro Firesheep rappresenta l’ennesima mossa difensiva contro la scarsa attenzione a un’implementazione corretta del protocollo HTTPS, dice EFF. L’organizzazione comunica inoltre che HTTPS Everywhere è stato scaricato, dal momento del lancio nello scorso giugno, più di mezzo milione di volte.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aldo Cock scrive:
    Meglio!
    Quegli scritti dovebbrero stare in un museo insieme alla croce di coronados!
  • michelangel o serpico scrive:
    e.c. enigma
    non mi stupisce che Turing non sortisca desideri di possesso in quanto e' stato si un grande logico-matematico ma il suo nome resta legato agli addetti ai lavori mentre Apple e' un brand molto potente, conosciuto e rivendibile.Vorrei comunque precisare che A. Turing NON e' l'inventore id ENIGMA. ENIGMA fu la macchina cifrante (crittografia simmetrica diremmo oggi) dei nazisti e fu inventata da A.Scherbius. Turing mise le proprie capacita' logico-matematiche al servizio dei militari inglesi (Department of Communications) nell'intento, conclusosi con sucXXXXX, di decifrare i messaggi dei tedeschi.Turing resta invece l'incontrastato padre della macchina di computazione ideale e dei test che portano il suo nome.Purtroppo, ai tempi della II WW, l'omossessualita' non era facile da accettare specie in un contesto militare, questo puo' essere stato uno dei motivi per cui la sconfitta dei codici tedeschi e quindi del relativo esercito non e' mai stata collegata al nome di Turing se non dopo decenni.Esiste pero' un collegamento tra Apple e Turing: il matematico si uccise evocando la fiaba di Biancaneve e quindi mordendo una mela avvelenata da qui nasce come tributo, il mito vuole, il logo di Apple.salutiMichelangelo
  • px pox scrive:
    Turing Enigma??
    Ma cosa avete scritto! Turing era la macchina creata da Enigma durante la seconda guerra mondiale, poi cifrata dai nazisti per essere nascosta dagli invasori turchi.Informatevi la prossima volta
  • Pietro Ventura scrive:
    Turing padre di Enigma???
    Scusate ma forse dovreste dare una ripassata alla storia di Alan Mathison Turing.Enigma è una macchina per la cifratura e decifratura costruita ed utilizzata dai nazisti durante la seconda guerra mondiale.Turing riuscì a violare la cifratura e costruì una macchina in grado di decifrare velocemente i messaggi.Bastava leggere Wikipedia ;)Saluti!
  • Ciccio scrive:
    Correzione
    L'articolo dice che Turing srebbe stato uno dei padri della macchina Enigma... questo non è esatto: è invece stato uno dei padri delle macchine utilizzate *per decifrare* i messaggi dei tedeschi (che venivano crittati tramite le macchine Enigma), dopo che questi venivano intercettati.
  • Giuseppe G. scrive:
    Turing non è il padre di Enigma...
    Enigma è il nome delle macchine di cifratura e decifratura dei messaggi, usate dalle forze armate tedesche durante la II guerra mondiale. Turing collaborò alla decifrazione dei messaggi generati da Enigma (peraltro il merito certamente non fu soltanto suo).
Chiudi i commenti