I Mondiali 2007 di Lancio del cellulare

Si è svolta in Finlandia la manifestazione preferita dai frustrati della comunicazione mobile, che hanno potuto anche quest'anno sfogare i propri istinti in pubblico

Helsinki – Dopo l’edizione 2006 , coincisa con la ben più popolare manifestazione calcistica universale di Berlino , ritornano in Finlandia i Campionati Mondiali di lancio del cellulare . Come al solito l’evento è stato preceduto dall’altro campionato dei lanciatori di telefonino, quello inglese, nel corso del quale Chris Hughff ha stabilito un nuovo record mondiale scagliando il proprio apparecchio a 95,08 metri di distanza .

Hughff ha surclassato il record precedente, stabilito in 94,97 metri dal finlandese Mikko Lampi nei Campionati Mondiali del 2005. L’edizione dei Campionati 2007 l’ha invece vinta Tommi Huotari, che ha lanciato il cellulare fino a 89,62 metri, non lontano dal suddetto record del mondo.

Un momento della manifestazione Huotari, ingegnere trentottenne, ha una precedente esperienza come “lanciatore di patate”, e a suo dire “le patate volano più lontano” dei cellulari. Ma i campionati del 2007 hanno visto anche la partecipazione di Taco Cohen, ragazzo di 19 anni che si è esibito nelle sue abilità di giocoliere piuttosto che di tiratore di cellulari, ottenendo plausi unanimi per le qualità estetiche della performance.

Come negli anni scorsi, la manifestazione ha attirato partecipanti provenienti da Canada, Austria e Stati Uniti. Christine Lund, organizzatrice dell’evento, ha sostenuto che la “gara” riflette il rapporto conflittuale tra il telefonino e suoi proprietari . “I telefonini sono diventati una parte fondamentale della vita moderna – ha dichiarato Lund – e a volte molti di noi vorrebbero rimuovere quella parte”. O magari scagliarla il più lontano possibile.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bana scrive:
    www.mp3festa.com
    Qui costa molto meno....
    • DVPIXhGI scrive:
      Re: www.mp3festa.com
      http://generic-azithromycin.pw/azithromycin-tablets-250-mg.html#7190 azithromycin tablets 250 mg, http://genericforlexapro.pw/cipralex-india.html#6561 cipralex india, http://generic-azithromycin.pw/azithromycin-for-sale.html#6728 buy azithromycin with no prescription,
  • Roberto Corva scrive:
    N, cancellazioni: 5 - Complimenti :-)
    Come commento a questa notizia avevo inserito un testo, del tutto legittimo, non volgare, non contrario alla policy ne' ad alcuna regola della netiquette, in cui criticavo la linea editoriale di Punto-Informatico motivando le mie critiche senza alcun intento di trolling.A distanza di qualche ora, ho notato che il commento era stato rimosso insieme alla risposta di un altro utente, per nessun motivo se non quello di essere avere evidentemente colto nel segno o di avere toccato un nervo scoperto.Ho aperto un altro commento, in cui facevo notare quanto sopra. Anche quel commento, che non violava in alcun modo policy o regole anche solo di educazione prima ancora che regole formali, e' stato eliminato.Non faccio commenti su chi elimina i post, mi limito a notare che denotate una profonda, profondissima ipocrisia visto quanto mostrate di essere - del tutto a parole - a favore della liberta' (anarchia?) in rete... purche' non sia sul vs. sito :-)PS: questo commento e' stato cancellato un numero di volte pari al numerino nell'oggetto. C'e' un redattore che proprio non apprezza queste mie opinioni e che dedica il suo tempo a eliminare i miei post :-)
  • Roberto Corva scrive:
    Incredibile :-) [N. cancellazioni: 4]
    Come commento a questa notizia avevo inserito un testo, del tutto legittimo, non volgare, non contrario alla policy ne' ad alcuna regola della netiquette, in cui criticavo la linea editoriale di Punto-Informatico motivando le mie critiche senza alcun intento di trolling.A distanza di qualche ora, ho notato che il commento era stato rimosso insieme alla risposta di un altro utente, per nessun motivo se non quello di essere avere evidentemente colto nel segno o di avere toccato un nervo scoperto.Ho aperto un altro commento, in cui facevo notare quanto sopra. Anche quel commento, che non violava in alcun modo policy o regole anche solo di educazione prima ancora che regole formali, e' stato eliminato.Non faccio commenti su chi elimina i post, mi limito a notare che denotate una profonda, profondissima ipocrisia visto quanto mostrate di essere - del tutto a parole - a favore della liberta' (anarchia?) in rete... purche' non sia sul vs. sito :-)PS: questo commento e' stato cancellato un numero di volte pari al numerino nell'oggetto. C'e' un redattore che proprio non apprezza queste mie opinioni e che dedica il suo tempo a eliminare i miei post :-)
  • Roberto Corva scrive:
    Incredibile :-) [N. cancellazioni: 3]
    Come commento a questa notizia avevo inserito un testo, del tutto legittimo, non volgare, non contrario alla policy ne' ad alcuna regola della netiquette, in cui criticavo la linea editoriale di Punto-Informatico motivando le mie critiche senza alcun intento di trolling.A distanza di qualche ora, ho notato che il commento era stato rimosso insieme alla risposta di un altro utente, per nessun motivo se non quello di essere avere evidentemente colto nel segno o di avere toccato un nervo scoperto.Ho aperto un altro commento, in cui facevo notare quanto sopra. Anche quel commento, che non violava in alcun modo policy o regole anche solo di educazione prima ancora che regole formali, e' stato eliminato.Non faccio commenti su chi elimina i post, mi limito a notare che denotate una profonda, profondissima ipocrisia visto quanto mostrate di essere - del tutto a parole - a favore della liberta' (anarchia?) in rete... purche' non sia sul vs. sito :-)PS: questo commento e' stato cancellato un numero di volte pari al numerino nell'oggetto. C'e' un redattore che proprio non apprezza queste mie opinioni e che dedica il suo tempo a eliminare i miei post :-)
  • Roberto Corva scrive:
    Incredibile parte 3 :-)
    Come commento a questa notizia avevo inserito un testo, del tutto legittimo, non volgare, non contrario alla policy ne' ad alcuna regola della netiquette, in cui criticavo la linea editoriale di Punto-Informatico motivando le mie critiche senza alcun intento di trolling.A distanza di qualche ora, ho notato che il commento era stato rimosso insieme alla risposta di un altro utente, per nessun motivo se non quello di essere avere evidentemente colto nel segno o di avere toccato un nervo scoperto.Ho aperto un altro commento, in cui facevo notare quanto sopra. Anche quel commento, che non violava in alcun modo policy o regole anche solo di educazione prima ancora che regole formali, e' stato eliminato.Non faccio commenti su chi elimina i post, mi limito a notare che denotate una profonda, profondissima ipocrisia visto quanto mostrate di essere - del tutto a parole - a favore della liberta' (anarchia?) in rete... purche' non sia sul vs. sito SorrideComplimenti vivissimi per la terza volta, tanto so che cancellerete anche questo. Attendo impaziente il vostro prossimo articolo scandalistico sulla censura dei contenuti in rete per avere il polso della vostra ipocrisia.Pensateci quando domattina vi guardate allo specchio
  • Roberto Corva scrive:
    Incredibile :-)
    Come commento a questa notizia avevo inserito un testo, del tutto legittimo, non volgare, non contrario alla policy ne' ad alcuna regola della netiquette, in cui criticavo la linea editoriale di Punto-Informatico motivando le mie critiche senza alcun intento di trolling.A distanza di qualche ora, ho notato che il commento era stato rimosso insieme alla risposta di un altro utente, per nessun motivo se non quello di essere avere evidentemente colto nel segno o di avere toccato un nervo scoperto.Ho aperto un altro commento, in cui facevo notare quanto sopra. Anche quel commento, che non violava in alcun modo policy o regole anche solo di educazione prima ancora che regole formali, e' stato eliminato.Non faccio commenti su chi elimina i post, mi limito a notare che denotate una profonda, profondissima ipocrisia visto quanto mostrate di essere - del tutto a parole - a favore della liberta' (anarchia?) in rete... purche' non sia sul vs. sito :-)Complimenti vivissimi per la terza volta, tanto so che cancellerete anche questo. Attendo impaziente il vostro prossimo articolo scandalistico sulla censura dei contenuti in rete per avere il polso della vostra ipocrisia.Pensateci quando domattina vi guardate allo specchio :-)
  • reXistenZ scrive:
    Deezer - link non valido
    www.deezer.com404 not found
  • Roberto Corva scrive:
    Complimenti alla redazione
    Avevo fatto un commento del tutto legittimo, non volgare, non ingiurioso, non illegale ne' contrario alla policy, riguardo alla linea editoriale di Punto Informatico, ed e' stato cancellato insieme alla risposta che portava :-)Evidentemente ho colto nel segno :-)Complimenti per la cancellazione
    • io lettore scrive:
      Re: Complimenti alla redazione
      io avevo postato il commento.... era in qualche modo a favore di PI, anche quello cancellato.... forse l'amico qui ha ragione....che fate, cancellate anche questo?
    • Blah scrive:
      Re: Complimenti alla redazione
      Qui ci si prende tutti in giro
  • Roberto Corva scrive:
    Per la redazione
    Ogni giorno che passa Punto Informatico diventa sempre piu' deludente. Anziche' essere una rivista di informatica che segue i trend della tecnologia e della rete, sembra essere solo in grado di occuparsi di promuovere ogni singolo utilizzo illegale della rete; i giornalisti sembrano ormai ogni giorno che passa una di quelle bande di 16 enni che si sentono importanti perche' combattono contro "Il sistema".L'apertura e' sempre dedicata al nuovo crack del DRM xyz, alla riapertura del sito illegale-o-quasi zyx.com, come se queste fossero le notizie rilevanti della rete.Mentre le menti che portano avanti progetti che domineranno la nostra vita - anche in positivo - attraverso la rete, Punto Informatico dimostra di essere solo in grado di mostrare interesse verso quale musica si potra' rubare o quale programma si potra' craccare nei prossimi 10 giorni, dimostrando una miopia e una incapacita' totale di cogliere quelle che sono le reali notizie.Sembra di leggere una webzine di un crack group l337 degli anni 80 che si passavano via floppy o tramite BBS. Ormai questa non e' una testata giornalistica. Rivedete il vostro staff e la vostra linea editoriale perche' state diventando la De Filippi della informazione tecnologica.
    • io lettore scrive:
      Re: Per la redazione
      quali sarebbero i "progetti che domineranno la nostra vita - anche in positivo - attraverso la rete" che secondo te dovrebbero essere recensiti da PI?
  • Giambo scrive:
    mp3sparks.com
    Che fine fara' ? Praticamente e' allofmp3.com (Hanno pure migrato tutti gli acconti), ma con una grafica leggermente diversa :) !
    • Mastro Geppetto scrive:
      Re: mp3sparks.com
      non tutti gli account. Il mio no. Gli ho anche mandato delle mail ma non mi hanno risposto. Per fortuna che ho AllTunes che ha sempre continuato a funzionare
  • pasquale cacazza scrive:
    ragazzi sostenete la musica legale
    non scaricate dal mulo.. comprate da allofmp3! sostenete il mercato legale !
    • allhoa scrive:
      Re: ragazzi sostenete la musica legale
      Già perchè esiste la musica legale e la musica illegale... la musica è musica, i bit sono bit ... i file e mp3 e altri formati sono DATI!http://yep.it/6mlox9
      • Strano scrive:
        Re: ragazzi sostenete la musica legale
        Le auto sono lamiera e fili, la pasta è grano, i cd sono plastica alluminio e materiale organico, le medicine sono carbonio acqua componenti chimici ecc. Perchè non facciamo tutto gratis? Bell'idea...!?!?
        • krane scrive:
          Re: ragazzi sostenete la musica legale
          - Scritto da: Strano
          Le auto sono lamiera e fili, la pasta è grano, i
          cd sono plastica alluminio e materiale organico,
          le medicine sono carbonio acqua componenti
          chimici ecc. Perchè non facciamo tutto gratis?
          Bell'idea...!?!?Ma infatti: si inizia da pomodori e basilico sul balcone, in attesa che arrivi il sintetizzatore di star trek.
          • ljtylCKPigt scrive:
            Re: ragazzi sostenete la musica legale
            http://trazodonehcl.info/#1950 trazodone hcl,
          • YOxsmxfpRvC LznJlQls scrive:
            Re: ragazzi sostenete la musica legale
            http://tretinoin-gel.com/#3544 tretinoin cream,
          • jfACSVTRFQz cJzZemS scrive:
            Re: ragazzi sostenete la musica legale
            http://voltarengel1.tk/#8288 more information,
    • Lorenzo Carnevale scrive:
      Re: ragazzi sostenete la musica legale
      Comprando musica da AllOfMp3 non si sostiene un bel niente. Artisti e case discografiche non ricevono una lira.Quindi chi sente sua la problematica della crisi del mercato discografico, non dovrebbe nemmeno comprare da tale sito.AllOfMp3 ha dimostrato che se qualcosa, diventando illegale, porta un guadagno alle major, è giusto (per loro) fare pressione perché ci diventi. Il che, se non altro, è servito a noi cyberconsumatori a confermarci che avevamo ragione, quando dicevamo che nell'era di Internet il confine tra legale & morale è un tantino confuso e un tantino arbitrario.
    • Videoteca Genesi scrive:
      Re: ragazzi sostenete la musica legale
      - Scritto da: pasquale cacazza
      non scaricate dal mulo.. comprate da allofmp3!
      sostenete il mercato legale
      !incauto acquisto.
    • ckrRMsURR scrive:
      Re: ragazzi sostenete la musica legale
      http://allegra-180mg.com/#4284 allegra-d, http://benadryltablets.com/#7165 benadryl, http://cymbaltaprice.ga/#6245 cymbalta,
    • cHpXbPcacll bzWN scrive:
      Re: ragazzi sostenete la musica legale
      http://amoxicillinbuy.tk/#4052 amoxicillin 125 mg,
  • pasquale cacazza scrive:
    Evviva !!!
    Evviva !!! non vedo l'ora che ritorni Allofmp3 per fare un pieno di musica Legale !! Grazie
  • anonimo codardo scrive:
    Rispetto, ma è come scaricare a pagament
    alla fin fine, se mai i caramba ti facessero una bella perquisizione per un motivo X e trovassero tanti begli mp3 comprati dal sito in questione, secondo voi ci sarebbe veramente differenza con l'averli scaricati gratis dal mulo? secondo me no, anche se probabilmente qualche acquisto lo farò (non ascolto molta musica) per incentivare l'iniziativa.
    • innominato scrive:
      Re: Rispetto, ma è come scaricare a pagament
      - Scritto da: anonimo codardo
      alla fin fine, se mai i caramba ti facessero una
      bella perquisizione per un motivo X e trovassero
      tanti begli mp3 comprati dal sito in questione,
      secondo voi ci sarebbe veramente differenza con
      l'averli scaricati gratis dal mulo? secondo me
      no, anche se probabilmente qualche acquisto lo
      farò (non ascolto molta musica) per incentivare
      l'iniziativa.Come no, li hai acquistati, hai delle prove dell'acquisto effettuato, il sito in questione è del tutto legale nel paese in cui opera, non vedo il problema.Non credo ci possano essere gli estremi per un reato, altrimenti anche comprare merce cinese contraffatta (vestiti simili in tutto e per tutto agli originale ad esempio) sarebbe reato, e non mi pare che una cosa del genere sia mai successa.
    • uguccione500 scrive:
      Re: Rispetto, ma è come scaricare a pagament
      Beh, puoi sempre dimostrare l'acquisto con l'estratto conto della tua carta Visa, no??? A meno che non sia una postepay che, cosa irritante, non da il resoconto delle operazioni oltre un tot di mesi indietro: in quel caso, k@xxi tuoi! :P
      • claudio1980 scrive:
        Re: Rispetto, ma è come scaricare a pagament
        In italia c'è la "presunzione d'innocenza": è il procuratore che deve dimostrare che la musica in proprio possesso è stata ottenuta illegalmente, il solo possesso non basta; potresti anche aver trovato un hd portatile per strada pieno di mp3!
        • roots scrive:
          Re: Rispetto, ma è come scaricare a pagament
          Sono acquisti legali, con la merce contraffatta non hanno nulla a che vedere.Sono le major che vogliono far passare quest'attività LEGALE per illegale, addirittura facendo pressioni sul governo russo per modificare le leggi, e solo perchè loro non ci guadagnano abbastanza, non lasciatevi ingannare.Semmai sarebbe interessante vedere quanto è legale il tipo di operazione che stanno facendo le major per screditare il sito, penso che con una controdenuncia potrebbero dover risarcire una bella sommetta in danni d'immagine.
          • CarCarlo scrive:
            Re: Rispetto, ma è come scaricare a pagament
            Sono d'accordo con te che dovrebbero essere acquisti legai (e a prezzi onesti aggiungo io), ma fino a quando saranno le lobby dell'industria musicale a fare le leggi, ogni disquisizione è inutile.Per quanto riguarda la contraffazione beh, i bit sono la cosa che è più facile da contraffare e nella maniera piu esatta (per fortuna).
        • anonimo codardo scrive:
          Re: Rispetto, ma è come scaricare a pagament
          E' bello vedere gente che crede ancora in idee nobili come la "presunzione di innocenza", per quanto mi riguarda è una riga nella costituzione, e nulla più.
  • Nico. scrive:
    ehh...care major...
    ...a quanto pare non è così facile fare i bulli all'estero...perchè non siamo in italia, non avete politici e quant'altro dalla vostra parte (leggasi: i vs. soldi non servono a tanto). Incassate, e zitti."Raccogli a seconda di quanto semini",(proverbio russo).
Chiudi i commenti