Intelligenza artificiale per la diagnosi del melanoma

Un'IA per la diagnosi accurata del melanoma

Arriva dalla Svezia l'ennesima dimostrazione di come gli algoritmi possano costituire un valido alleato per chi opera nel campo medico.
Arriva dalla Svezia l'ennesima dimostrazione di come gli algoritmi possano costituire un valido alleato per chi opera nel campo medico.

I ricercatori svedesi dell'Università di Göteborg hanno messo a punto un'intelligenza artificiale in grado di affiancare i medici specialisti nella diagnosi del melanoma. Un supporto all'attività di chi quotidianamente si trova a dover fare i conti con un problema che colpisce la cute dei pazienti portando talvolta a conseguenze molto gravi se non intercettato e trattato in tempo utile.

La rete neurale che identifica il melanoma

L'iniziativa ha preso il via dando in pasto 937 immagini catturate attraverso dermatoscopi a una rete neurale convoluzionale. Gli algoritmi così istruiti sono stati successivamente messi alla prova chiedendo loro di valutare altri 200 potenziali casi in precedenza già esaminati da personale specializzato. Ne è emersa un'efficacia pari a quella dei medici in carne e ossa. Gli stessi autori dello studio affermano come la tecnologia necessiti ad ogni modo di ulteriori test e perfezionamenti prima di poter essere impiegata in ambito clinico su larga scala.

Come sempre accade quando si tratta di segnalare progetti simili, ricordiamo che il fine ultimo non è quello di rimpiazzare il fattore umano: nessuna IA destinata a un utilizzo in territorio medico è pensata per sostituire esperti e professionisti del settore, ma per affiancarli in operazioni che per ovvie ragioni potrebbero dar luogo a errori di interpretazione come quelle relativa all'analisi di immagini diagnostiche, riducendo inoltre i tempi necessari.

Fonte: Expertanswer
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti