L'IA del MIT aggiornerà le voci di Wikipedia

Dal Massachusetts Institute of Technology un sistema di machine learning potenzialmente in grado di aggiornare le voci presenti su Wikipedia.
Dal Massachusetts Institute of Technology un sistema di machine learning potenzialmente in grado di aggiornare le voci presenti su Wikipedia.

Il principale punto di forza di un progetto come Wikipedia è al tempo stesso il suo più grande limite: l’enciclopedia online per eccellenza offre a tutti l’accesso gratuito a milioni di voci compilate da contributori volontari, ma una parte non indifferente di queste potrebbe essere non aggiornata e dunque riportare informazioni non più affidabili. Una possibile soluzione al problema è quella che fa leva sull’intelligenza artificiale.

Dal MIT l’IA che promette di aggiornare Wikipedia

Arriva dal MIT (Massachusetts Institute of Technology) un sistema basato sul machine learning in grado di riscrivere le frasi che necessitano di un update con uno stile pressoché indistinguibile da quello di un autore in carne e ossa. Opera anzitutto confrontando gli articoli presenti su Wikipedia con altre fonti ritenute autorevoli che trattano lo stesso argomento: se quest’ultima riporta dettagli più recenti e in contraddizione con ciò che è scritto sull’enciclopedia, può cancellare la frase o le frasi datate e modificare automaticamente il contenuto.

Ad ogni modo, gli algoritmi in questione non sono ancora pronti per mettere mano al database di uno dei siti più visitati al mondo (la versione inglese è seconda solo a YouTube in termini di traffico). Nonostante le buone premesse, serviranno ulteriori perfezionamenti: gli operatori chiamati a valutarne l’efficacia hanno assegnato un voto pari a 4/5 per gli interventi sui fatti riportati e 3,85/5 per quanto concerne la grammatica.

Secondo l’istituto un approccio di questo tipo potrà tornare utile anche nella lotta alle fake news, identificando nella miriade di fonti che trattano la stessa notizia quella (o quelle) che costituiscono una potenziale anomalia, portandola alla luce ed eventualmente smascherandola.

Fonte: MIT
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti